Home Dinamiche Sociali Come capire se sei brutto in base a come ti trattano

Come capire se sei brutto in base a come ti trattano

435

“Mi diceva quella gente che si intende di canzoni: hai la faccia da perdente, mi dispiace, non funzioni. Masini, vaffanculo”.

Come capire se sei brutto

In un vecchio articolo ho spiegato come capire se sei brutto tramite un’analisi dettagliata delle caratteristiche facciali possedute. La guida quindi aiutava i lettori a sviluppare senso estetico e capire se una persona è bella o brutta in base ai suoi tratti somatici. Oggi invece propongo un metodo più empirico, basato sui feedback che belli e brutti ricevono quotidianamente in società e nei rapporti con le donne.
Chiaramente questo metodo è più impreciso, perché il modo in cui si viene trattati non dipende solo dall’aspetto, ma anche da molti altri fattori, come ad esempio la posizione che si ricopre in un dato contesto sociale (es. il manager brutto dai dipendenti non viene certo trattato come l’operaio brutto), la reputazione, il prestigio economico, l’abbigliamento, la personalità ecc.
Però mi auguro che quanto sto per scrivere sia utile, quantomeno ad integrazione di tutti i precedenti articoli sull’estetica.
Per non complicare eccessivamente l’analisi, mi limiterò a distinguere tre macrogruppi:

  • Belli: dal 7 in su
  • Normaloidi: dal 5 al 7
  • Brutti: dal 5 in giù

Tinder

Gable Tostee e Warriena Wright

Una notte di Agosto del 2014, una turista neozelandese ventiseienne, di nome Warriena Wright, viene trovata morta sull’asfalto, dopo essere caduta dal quattordicesimo piano di un grattacielo di lusso di Gold Coast (Australia). Si scopre che poco prima era con un uomo conosciuto su Tinder, il bodybuilder 28 enne Gable Tostee. L’opinione pubblica si divide tra chi è convinto che lui l’abbia uccisa e chi invece crede alla versione secondo la quale, in seguito ad un litigio, probabilmente sotto stato d’ebbrezza, lui avrebbe chiuso la ragazza fuori nel terrazzo e lei sarebbe scivolata tentando di scavalcare il terrazzo per scappare nell’appartamento adiacente. I giudici sposano questa seconda visione e assolvono l’uomo. Le indagini fanno emergere diversi dettagli della vita del proprietario dell’appartamento, tra cui un file contenente una lunghissima lista (oltre un centinaio) di donne con le quali Tostee ha fatto sesso (talvolta anche due nella stessa notte), con tanto di recensione alla prestazione sessuale. In aggiunta, anche le varie chat su Tinder, che mostrano la facilità con la quale il ragazzo riesce ad organizzare incontri a sfondo sessuale. Avrete già capito dove voglio arrivare: Gable Tostee era bello. Alto, ben piazzato, mandibola a trapezio, zona occhi compatta. Buona parte degli uomini usa Tinder ottenendo poco o nulla e pensa che la colpa sia di Tinder, mentre la realtà è che Tinder è uno strumento assai efficiente per rimorchiare, a patto di possedere i giusti requisiti estetici.

  • I belli ottengono match frequenti (>15-20%) e organizzano con facilità appuntamenti che spesso si traducono in incontri sessuali.
  • I normaloidi ottengono rari match, circa l’1% in media, e organizzano appuntamenti che spesso sono inconcludenti.
  • I brutti zero match, anche caricando le foto migliori.

Vita Sessuale

Se sei bello avere una vita sessuale è una regola, se sei brutto è un’eccezione, se sei normaloide è una notizia.
Chi è bello ha diverse opzioni e può scegliere tra la migliore, chi è normaloide si deve un po’ accontentare di ciò che passa il convento, a chi è brutto il convento non passa praticamente mai nulla.

Chi è bello ottiene perlopiù sesso validazione, chi è normaloide ottiene generalmente un mix di sesso transazione e validazione, chi è brutto ottiene quasi esclusivamente sesso transazione. Vedi: le due ragioni per cui facciamo sesso.


Quando si lascia con la fidanzata:

  • Uomo da 8: ha già una fila di donne che prima teneva in zona amicizia e che ora è pronto a sistemare per benino. Gli uomini over 8 cominciano a scartare ragazze che i normaloidi riterrebbero “prima scelta”.
  • Uomo da 6.5-7: ha certezza che troverà una ragazza a breve, tempo di scaricare tinder e iniziare a matchare. Magari non subito, ma nel giro di un paio di settimane organizzerà un appuntamento. Le donne entrano naturalmente nella sua vita.
  • Uomo da 5-6: si chiede quando ne troverà un’altra e, se ha poca vita sociale, la risposta potrà avere un orizzonte temporale anche parecchio distante (oltre un anno). Le donne non entrano naturalmente nella sua vita, è generalmente richiesto uno sforzo aggiuntivo.
  • Uomo da 4.5: si pone la stessa domanda del precedente, e se è timido e/o non ha una vita sociale la risposta potrebbe essere benissimo mai.
  • Uomo sub 4.5: aver trovato una fidanzata è già un traguardo da non sottovalutare.

Il normaloide deve contattare, il bello è spesso contattato. Le donne ignorano le centinaia di messaggi e commenti che ricevono dai normaloidi, poi diventano frustrate quando quell’unico bello che hanno puntato ci impiega troppo tempo a rispondere.

I normaloidi nelle relazioni scopano in genere comunque poco (circa 3-4 volte al mese), i belli scopano anche ogni giorno. Keanu Reeves, in una vecchia intervista nella quale raccontava la sua giornata tipo, diceva di fare sesso 3-4 volte al giorno.

Segnali di interesse e disinteresse

Ho dedicato un intero articolo ai segnali di interesse e disinteresse femminili e vi invito a leggerlo.
Tipicamente, quando sei bello cominci a ricevere frequenti complimenti dalle sconosciute, e talvolta capita anche che le ragazze ti lascino di nascosto bigliettini con i loro contatti. Diverse mie compagne di classe del liceo, durante una gita alle grotte di Villanova, lasciarono bigliettini con il loro numero di cellulare sul parabrezza dell’auto della nostra guida turistica, un belloccio biondino.

Quando sei normaloide ricevi raramente complimenti sull’aspetto, quando sei brutto praticamente mai (suonerebbero come prese per il culo, del resto).
Chi è bello riceve perlopiù segnali di interesse, chi è normaloide viene trattato in maniera neutrale, chi è brutto riceve segnali di disinteresse.

  • Gli approcci dei belli vanno quasi sempre a buon fine e le donne vogliono entrare subito in intimità durante la conversazione
  • I normaloidi tipicamente ricevono rifiuti abbastanza educati, perché comunque un normaloide fa sempre comodo (per ricevere validazione o favori).
  • I brutti vengono spesso rifiutati in maniera brusca e talvolta ingiustamente cattiva.

Se sei brutto è catcalling, se sei bello è galanteria.
Le donne drammatizzano eccessivamente gli approcci da parte dei brutti, percependoli come minacce.
Mi raccontava mio padre che una mattina un suo collega, un tipo brutto ma totalmente innocuo, arrivò al lavoro di buon umore e disse a una ragazza che lavorava in segreteria “Come sei carina oggi, ti darei un bacione!”. Lei scoppio letteralmente in lacrime. Letteralmente questo famoso meme.

Il complimento del bello è interpretato come flirt, quello del brutto viene percepito molesto.

Il fotomodello Leo Mel, nei suoi video di Tik Tik che riportano conversazioni con sconosciute su Omegle, ci mostra chiaramente come le donne reagiscono ai belli già nei primi secondi di interazione.

Quando sei brutto, o anche solo normaloide, per farti sparire dalla loro visuale alle ragazze basta giusto il tempo necessario ad elaborare la bellezza, ovvero meno di un secondo.

Brutti e normaloidi sono completamente invisibili alle donne nella quotidianità. Equivalgono ai lampioni o ai cassonetti dell’immondizia.
Di un’interazione con loro spesso neanche ci si accorge. Un bello invece viene ricordato anche a distanza di molti anni.
Il brutto è dimenticato in fretta, non ci si ricorda neanche di averlo visto. Il bello diventa un pensiero ricorrente fino a trasformarsi spesso in sogno di notte oppure in oggetto di gossip con le amiche (“Chissà con chi starà uscendo Tommy in questo periodo”).

Se il normaloide è costretto ad interagire con l’ambiente (ostile), il bello è immerso in un ambiente che interagisce con lui. Il bello è protagonista del suo film, il normaloide è mera comparsa del film altrui, il brutto è pura scenografia, tale e quale al tavolino di un ristorante.

la giornata tipo di un bello

Effetto alone

Studio effettuato sulla app di incontri OkCupid, dal quale emerge come le persone valutino la personalità degli altri in maniera direttamente proporzionale al loro livello estetico

Ho dedicato un articolo intero all’effetto alone, che in pratica è il bias cognitivo per il quale la percezione di un tratto è influenzata dalla percezione di uno o più altri tratti dell’individuo o dell’oggetto (definizione wikipedia). Nello specifico, il tratto bellezza va a condizionare la percezione che noi abbiamo riguardo a una determinata persona in molti aspetti della vita. Così se chi è normaloide può aspettarsi un trattamento piuttosto neutrale in questo senso, viceversa chi è bello o brutto viene spesso sovrastimato o sottostimato. Nei belli le caratteristiche negative vengono percepite positive, nei brutti le caratteristiche positive vengono percepite negative. Ad esempio:

  • Un brutto sicuro di sè viene percepito sfacciato, supponente e arrogante. Un bello insicuro viene percepito misterioso e riservato.
  • Un brutto con poca vita sociale viene percepito un reietto, un bello con poca vita sociale è una personalità forte che non ha bisogno di circondarsi di persone per sentirsi qualcuno.
  • Un misogino bello è un deluso da conquistare, un misogino brutto un pericoloso incel terrorista da denunciare.

E via di seguito.

E le donne?

Gli uomini trattano le donne brutte sicuramente in maniera diversa da quelle belle, ma il divario è molto meno ampio. Ad esempio, se le donne sono attratte solo da una cerchia ristretta di uomini belli, al contrario la maggior parte degli uomini non si fa problemi ad andare a letto anche con donne bruttine. Oppure, gli uomini raramente reagiscono in maniera cattiva ai tentativi di approccio di donne brutte. Alla donna brutta viene sempre riconosciuto un minimo di dignità, all’uomo brutto spesso no.

Il successo riproduttivo della donna, che dipende quasi in toto dalla sua bellezza, si misura con la quantità di uomini di elevato valore di mercato (belli+ ricchi/posizionati) che è in grado di monopolizzare in una relazione a lungo termine.
Quanto un uomo (e che tipo di uomo) è disposto ad investire in termini di tempo, energie e denaro lascia intuire il valore estetico della donna in questione.

Cosa può aspettarsi una over 8? Letteramente tutto. Non ha bisogno di lavorare, può lavorare con la bellezza e può ambire a uomini ricchi e belli senza problema (a patto ovviamente di frequentare i giri giusti). Prima scelta di star, attori e milionari vari, viene servita e riverita ovunque. Viene trattata come materiale da fidanzamento praticamente da tutti, non ha bisogno di mettersi su Tinder a cercare un uomo e in genere evita le discoteche salvo serate particolari in cui è ospite in qualche privè.
Se la sintesi degli uomini over 8 è “più donne di quante sei in grado di gestirne”, la sintesi delle over 8 è “una vita in vacanza”.

Cosa può aspettarsi una 7? una vita molto facile, uomini di qualità disposti a impegnarsi con lei (anche se c’è ancora qualche rischio di essere usate e sfanculate, mentre per le over 8 il rischio è minimo). Niente vita da star comunque: salvo botte di culo, nella vita dovrà lavorare.

Cosa può aspettarsi una 6? Di essere usata e scaricata dai fighi fino ai 30 anni, di fare una vita molto facile facendosi zerbinare dai pariestetici, poi di rassegnarsi a rimanere zitella se non ridimensiona le aspettative. La 6 è il classico tipo di donna che si lamenta di “incontrare solo narcisisti”.

Cosa può aspettarsi una 5? Lo stesso della 6 sottraendo un punto al livello medio degli uomini che la usano.

Cosa può aspettarsi una sub 5? Sesso con normaloidi, generico scarso impegno da parte degli uomini.

Tipicamente più una donna è brutta e meno tempo possibile si è disposti a spendere con lei al di fuori di quello che serve per trombarla.
Più una donna è brutta e meno un uomo è disposto a scendere a compromessi.
Più una donna è brutta e meno soldi si cerca di spendere per lei.

Il denaro e i benefici che si ottengono dagli altri in linea di massima sono un buon metro per misurare il proprio livello estetico, indipendentemente dal sesso.
Perché la bellezza vale, e per ciò che vale le persone sono disposte a pagare.
Se ricevi soldi senza fare nulla, uomo o donna che tu sia, beh, complimenti, sei di bell’aspetto!

Vedi anche: 5 vantaggi nascosti delle persone belle

Advertisement
Sottoscriviti
Notificami
guest

435 Commenti
Più Votati
Più Recenti Più Vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Stevenson
Stevenson
1 mese fa

Tanto é così anche nei rapporti con amici maschi: tutti i normaloidi che passano l’adolescenza a tentare di fare balotta con gli over 7, mentre vengono dagli stessi bullizzati ed utilizzati come schiavetti …
I sub 5, invece, ti si “appiccicano” addosso, sottraendoti tempo ed energie, con la perenne domanda da tonto, privo di vita sociale, “cosa fai oggi”?!

Richard
Richard
1 mese fa

Non conosce limite il mio disgusto verso il servile timore reverenziale delle donne per I belli. Posso capire volerci scopare o anche starci assieme per ragioni edonistiche legate al rilascio di endorfine causato dal senso del bello. Ma sI va oltre. Let vedi come stan li a voler fare bella figura e proiettare ogni possibile dote caratteriale sure esseri insignificanti il tutto per level ossa che formano la mascella. Delle cazzo di ossa bastano per renderli I loro dei.

La donna è biologicamente incapace di disprezzare un bello pure fosse un reietto sociale che gira mostrando il cazzo. Infatti i loro insulti sono sempre : cesso, ewww, ma ti sei visto etc. Quelli del maschio sono : spastica, cretina, mongoloide, deficiente etc. Questo perché, simp esclusi-ma quelli non sono uomini- se una ti sta sulle palle può anche essere Barbara Palvin : non cambia niente. La vuoi chiavare brutalmente ma rimane un essere amorfo dentro un corpo che vuoi sbatterti. Non la deifichi, l’unica differenza tra lei è Mariangela Fantozzi nasce e muore nella voglia di coomare. Non provi disprezzo per la racchia per lo stesso motivo. Non la odi. Rimani distaccato. Non ci si attribuisce presunte lacune caratteriali o tratti della personalità disgustosi nello stesso modo in cui non ci si inventa virtù e qualità nobili su una in base alla forma della faccia e della rotondità del culo. Per me non avrebbe senso.

L’oggettificazione del corpo femminile sarà anche superficiale ma la deificazione di quello maschile è ripugnante. Se vogliono smettere di essere considerati sborratoi inizino a smettere di considerare Chad la seconda venuta di Cristo. Ma non possono, è proprio la loro natura : inferiore e sottomissiva nei confronti dalla scimmia più bella della giungla. Patetiche.

Purple Guy
Purple Guy
1 mese fa

che puttane quelle licealotte del cazzo, le femmine sono tutte uguali, solo con te sono di buon costume e non facili, con i bellocci si fanno inondare di burro caldo… comunque, ottimo articolo, grazie per aver scritto questo capolavoro!

Last edited 1 mese fa by Purple Guy
Pietro
Pietro
1 mese fa

Bell’articolo. La vita del normaloide purtroppo è fatta di totale indifferenza da parte di tutti, siano le femmine o gli altri maschi. Ho notato che anche i maschi vogliono stare attorno ai belli e ascoltare i loro racconti, mentre del brutto non gliene importa a nessuno. Il normaloide invece ottiene molta indifferenza. Farai mai un articolo sul ruolo della bellezza nell’amicizia?

ExIlluso
ExIlluso
1 mese fa

Sono dell’82. Ricordo ancora quando agli inizi del 2004 si diffondevano i primi social. Ero trasparente, poche risposte, monosillabi nessun messaggio ricevuto. Così giá all’epoca iniziai a fare i primi esperimenti. Profilo farlocco con foto di modello americano ed erano le ragazze a contattarmi. Prima redpillata, il problema non sono gli algoritmi dei siti, o il fatto che le ragazze sono su quei siti per chissà quale oscuro motivo. Il problema é che non sono abbastanza attraente per ottenere risultati coi social. Poi feci un altro esperimento, cessa obesa, per provare a vedere quel mondo con gli occhi una donna, sicuramente meno attraente di me. Nonostante fossi un cesso ricevevo approcci anche da bei ragazzi. Seconda redpillata, troppa domanda di donne e poca di uomini crea uno squilibrio tra domanda ed offerta che inevitabilmente penalizza l’uomo normaloide. Le app di dating sono il paradiso per le donne e per i chad e una grossa perdita di tempo per i normaloidi e/o brutti. Le dating app hanno il merito di aver mostrato al mondo l’ipocrisia della società nella quale viviamo, società che ci ha cresciuto con l’idea che fosse l’uomo il superficiale, l’uomo quello a guardare solo l’estetica, mentre le donne, guardano altro, guardano l’intelligenza, la simpatia le qualità etiche. Bene le dating app, dimostrano empiricamente che é una grossa stronzata. Le donne guardano più degli uomini l’aspetto estetico e, complice la legge della domanda e dell’offerta, dovuta ad una grossa differenza di libido tra i due sessi, possono permettersi di fare sesso con uomini molto più belli di loro, condannando, in un mondo dove ormai la pressione a sposarsi da parte della società é venuta meno, sempre più uomini alla solitudine.

Last edited 1 mese fa by ExIlluso
asso78
asso78
1 mese fa

bhe teniamo sempre conto che il livello medio delle femmine è quello visto nel video più sopra……… intelligenza minima,timbro di voce squillante,inutilità palese in qualsiasi cosa non sia lo svuotarsi i coglioni…….senza riprodursi per carità.. alla fine i brutti sono quasi fortunati a tenere distanti questi buchi inutili

gabriel
gabriel
1 mese fa

Della sessualità femminile mi ha sempre colpito l’esaltazione delle rockstar maschili e il fenomeno delle groupie, che cammina insieme con il disprezzo sessuale dell’uomo comune se questo non provvede a bisogni emotivi/pratici della donna stessa. Per non parlare di considerare “offensive” attenzioni innocue degli uomini brutti.

Claudio
Claudio
1 mese fa

Sono un MGTOW attempato; ho un figlio grandicello e semi-autonomo. Trovo stimolante confrontarmi con gli MGTOW più giovani, anche di 20-30 anni, per capire il trend (ampiamente preannunciato da decenni).
Un plauso sincero all’eccellente articolo. Vorrei aggiungere, come corollario, un paio di considerazioni (non specificamente centrate sul tema dell’articolo, ma piuttosto sul tenore di alcuni ottimi commenti).
Quando ci si è “molto inoltrati” nell’own-way, ANCHE per L’UOMO le dd diventano quasi invisibili (panchine o altro arredo stradale); sembrerà strano, ma si prova una sensazione di sollievo nel non essere più reattivi e restare concentrati solo su se stessi; nel frequentare contesti misti sono arrivato all’assoluta de-sessualizzazione dell’interlocut-ore/rice.
Uomini sposati e d’età: potrò sbagliarmi, ma ho la sensazione che i single della fascia 30-40 non abbiano un’idea realistica di quanto POCO SESSO coniugale si faccia dopo i 40-45 (e questo viene vissuto come fatto naturale, non come un problema); il dormire separati è parecchio diffuso già dopo i 55 (con la scusa del russare o altro). Sarà per i vari problemi che appesantiscono – figli, soldi, ecc. – ma, dal confronto con miei coetanei, risulta che la differenza di pratica sessuale fra gli sposati e i single non è così macroscopica come molti credono.
Tutto sommato, nella tematica di cui ci occupiamo, l’aspetto squisitamente sessuale riveste un’importanza – e investe un arco di vita – piuttosto limitato rispetto agli altri aspetti della vita di coppia (figli, assistenza reciproca ecc.).

gabriel
gabriel
1 mese fa

Credo che per le donne l’estetica conti molto di più di quanto questa conti per gli uomini. Notano anche difetti fisici millesimali che l’occhio maschile non vede, alcune caratteristiche dovute a ormoni maschili le disgustano come la calvizie o l’eccessiva peluria nel corpo. Questa cosa è tanto evidente quanto nascosta, anzi il politicamente corretto insiste nel dire che l’uomo sia “visivo” a differenza delle donne, invece nei fatti la realtà è che da ragazzi si sperimenta la sensazione di essere invisibile alle coetanee, a meno che tu non sia un tipo fisicamente messo come il cantante dei maneskin o il grignani di qualche anno fà.

Patrick
Patrick
1 mese fa

Se sei bello avere una vita sessuale è una regola, se sei brutto è un’eccezione, se sei normaloide è una notizia.
(Il Redpillatore)

Sembra ovvia e banale questa frase, ma è una cruda e profonda affermazione che andrebbe fatta studiare a memoria a partire dalle scuole medie!

DarkTechno
DarkTechno
1 mese fa

Ottimo articolo. Emerge ciò che emergeva dagli altri articoli su tema bellezza. Posso rientrare nel 7, forse qualcosa di più, quando ero più giovane. Le donne non mi entrano da sole nel letto, infatti, ma quando mi lascio con una tipa, ci metto pochissimo a trovarne un’altra. Ho dato il primo bacio a 14 anni, e da lì ho collezionato un buon numero di chiavate, fatte bene. Certo è che – con gli over 8 – non avevo gioco che reggesse. Se nel gruppo c’era un over 8, la fica andava direttamente a lui.

Lars_Rm
Lars_Rm
1 mese fa

La cosa che mi affascina della Redpill è che mostra uomini e donne comportarsi come animali. Chi, come me, si è convertito da grande ha trovato un mondo cattolico in cui uomini e donne sono più attenti alla propria dignità, i divorzi sono più rari perché le persone tengono ancora alla “buona reputazione”. Certamente, i cattolici non sono santi. Ma la vita da cattolico (specialmente in un contesto tradizionalista, ma anche quelli di sinistra, purché davvero convinti) è molto più sopportabile che da ateo, dove alla fine un uomo sub 7 può anche morire disperato e una donna sub 5 finire zitella divorata dai propri gatti (inacidita per non aver trovato un improbabile principe azzurro) e Stato e società lavorano attivamente perché ciò accada. Ci tengo a specificare che non sono un bluepill, ma mi sembra che la redpill nasca sicuramente atea.

Anonimo
Anonimo
1 mese fa

Ho appena letto un “articolo” pubblicato su Metro.
Titolo: “As a teen, I let my good looks define me – now, at 44, I feel invisible”
Sintesi: ero giovane e gnocca e il mondo mi sorrideva, ora sono wallatissima e sono invisibile. Dio come soffro.

(Benvenuta nel mondo del 90% dei maschi, tesoro)

Un Uomo Qualunque
Un Uomo Qualunque
1 mese fa

Un uomo può anche essere un 10 e non sarà mai al sicuro: a qualsiasi donna da 1 a 10 gli venga detto che in realtà è da 11, come succede oggi, essa si sentirà sempre un gradino di strafottenza ed insensibilità al di sopra del più strafottente ed insensibile 10.

Unutente
Unutente
1 mese fa

È l’articolo che stavo aspettando, forse tra i più lampanti esempi di redpill e anche quello di più difficile comprensione: il mondo varia in base a come veniamo percepiti ed è davvero difficile percepirsi in modo oggettivo.
Da ragazzo non me ne rendevo conto, anzi, convinto com’ero ai tempi di essere anche molto carino, non capivo proprio perché il mio atteggiamento rilassato e fascinoso (così credevo) non desse i risultati sperati.
Una delle prime volte in cui mi resi conto di quanto fosse influente l’aspetto fisico fu quando mi ritrovai a camminare per le vie del centro con una mia ex collega. Ragazza bionda, occhi verdi, seno sulla quarta, non tanto alta ma con un bel fisico tonico.
Fu come se si fossero accesi i riflettori su di lei e di conseguenza anche su di me: gli uomini la squadravano con il tipico occhio pallato italico, ma ciò che mi stupì furono le donne. Quasi tutte la osservavano da capo a piedi e poi buttavano un occhio su di me, come a valutare secondariamente come fosse il suo ipotetico compagno.
Le stesse vie, percorse svariate volte da solo, non mi avevano mai dato alcun feedback.

Boucaneer
Boucaneer
1 mese fa

Articolo che come sempre coglie nel segno, anche se devo fare un piccolo appunto sul fatto che a mio modesto parere sembra circoscrivere un po’ troppo l’analisi a due situazioni particolari, ossia il mondo Tinder e il mondo liceale/para-liceale, dove di fatto i belli sono avvantaggiati da due fattori che nella vita post-liceo (e anche post-università) ed extra-Tinder non ci sono: la giovane età di tutti gli attori e attrici coinvolti (che rende i rapporti molti più facili) e la propensione all’incontro con l’altro che ha chi si iscrive alle dating-app.
Altra storia è nell’età 25-30 e/o nella “vita reale”: lì anche se sei bello non è che sia così facile.
Le percentuali di successo aumentano molto se hai modo di essere introdotto da qualche conoscenza comune (tipo un amico) oppure da un interesse comune (per esempio, un corso in palestra); ma si riducono molto negli approcci a freddo, dove anche se le piaci questa per X ragioni ti scarta o quantomeno non abbocca con la stessa facilità con la quale abboccava durante il cazzasmus a Valencia.
E’ come se dovessi essere prima di tutto registrato nella sua “anagrafica clienti-fornitori” XD XD XD
Sarà che sentendo avvicinarsi il “the Wall” perdono in leggerezza e alzano l’asticella delle pretese… sarà che si sentono meno ragazzine e più ttonneh e devono farlo vedere anche con questi atteggiamenti (magari devono ripulire la prorpia immagine dopo “erasmucellus et cazzosellus” al fine di ottenere una LTR prima dell’avvento dell’età 30-35, nemica mortale della singletudine)…
Poi boh, magari non ho capito un cazzo io della vita e tutti si divertono facile eccetto me… però questo è quello che ho visto accadere…

Henri de Toulouse-Lautrec
Henri de Toulouse-Lautrec
1 mese fa

Tolto il lato sessuale dove TUTTE le donne (tranne forse quelle sotto al 2) hanno possibilità di ONS con maschi di qualità di gran lunga superiore alla loro, negli altri ambiti della vita (professionale, ecc), la discriminazione esiste anche per le donne.
Una donna dal 7 in su vivrà in God Mode: un lavoro è difficile? glielo fa un collega. Le serve un passaggio? Uomini fanno a gara per darglielo. Hanno poi un amichetto per ogni esigenza: l’amico fotografo, l’amico smanettone esperto di computer ecc… spesso ufficialmente sempre single per fare meglio le profumiere, nel sottobosco hanno il loro giro di trombamici.
Una donna sul 4 invece, verrà trattata, al di fuori dell’ambito sessuale, semplicemente come un uomo.

Ipponseoinage95
Ipponseoinage95
1 mese fa

Buonasera a tutti, sono un nuovo utente ma nell’ultimo anno ho letto quasi la totalità dei contenuti presenti su questo preziosissimo forum. L’articolo è scritto bene ed è molto chiaro… La differenza tra un 7 ed un 8/8.5 è abissale e secondo me, per come stanno andando le cose, si arriverà al punto che persino i 7 pieni dovranno accontentarsi delle briciole. Inoltre mi è piaciuto molto il commento di un utente che afferma che superati i 22/23 anni inizia a diventare dura anche se sei un bel ragazzo per via di diversi motivi, L passa in secondo piano ed emerge l’importanza della situazione socioeconomica. Lo vedo su di me, non sono più un ragazzino, sono un uomo di 26 anni e da molti anni ormai ho capito l’andazzo e mi definisco pertanto redpillato (da quando non sapevo nemmeno dell’esistenza della redpill), svolgo un lavoro non dipendente che mi permette di vivere sereno in alcuni periodi dell’anno e di arrancare in altri e comunque non mi è mai piaciuto buttare soldi in stronzate come regalini, cene, uscite a bere (a volte indispensabili per scopare con regolarità belle ragazze). Dimenticavo di dire che avevo abbandonato la triennale all’università per lavorare ma dal 2020 col covid ho deciso di riprenderla e ora sono quasi a fine percorso, studio e lavoro contemporaneamente. Attualmente agli occhi delle ragazze appaio come un fallito perché a 26 anni sto ancora finendo gli studi ed il fatto che anche se lavoro non navigo nell’oro è il colpo di grazia che mi ha spezzato le gambe.

Veneto
Veneto
1 mese fa

Ottimo articolo come sempre ! A mio modesto avviso dovresti poi dedicare un approfondimento all’atteggiamento completamente diverso che si nota quando una sotto il 6 cerca di abbordare uno sopra di lei di un paio di punti rispetto a quando succede l inverso. Nella mia vita mi è capitato più volte che ragazze decisamente sotto il mio livello mi abbordassero e qualcuna arrivasse pure a perseguitarmi (normalmente le ho sempre evitate perché comunque ho sempre cercato di ipergamare non il contrario) ovviamente con cortesia ma ho comunque cercato di tenerle lontane. Una cosa in questi casi che mi ha sempre dato fastidio è che mentre fra gli amici maschi l atteggiamento prevalente era ‘daglielo tanto cosa ti costa’ (sbagliato ma comprensibile data la fame nel mondo e l ottica del ogni buco va bene sbagliata ma molto diffusa) fra le amiche d molto spesso l atteggiamento era analogo (ma poverina dalle soddisfazione). Ma come se una qls femmina può permettersi (giustamente) di selezionare chi ha accesso alla sua stanza delle meraviglie, un maschio deve accettare chiunque anche solo per una botta e via ??? Questo atteggiamento mi ha spesso fatto infuriare ed ancora i una volta è sintomatico di un doppio pesismo insopportabile !

Loki
Loki
16 giorni fa

Ok, ma detto questo ci sono soluzioni? credi che si possano portar a letto 4/5 ragazze al mese a letto con una bellezza nella media? credi che con la seduzione o alcune tecniche e con il carisma si possa comunque portare una ragazza a letto in modo frequente dalla discoteca all’approccio in strada? Ci sono molti discorsi, tante parole, ma pochi discorsi concreti, cosa credi sia possibile per un uomo medio e cosa dovrebbe fare per migliorare secondo te com le donne?

anonimo95
anonimo95
1 mese fa

Quasi totalmente d’accordo tranne per 2 motivi : non sempre un ragazzo sa a prescindere cosa vuole da una ragazza e magari può anche desiderare solo una ONS/ trobamicizia da una 8 se non c’è affinità. Io credo che tu abbia parlato in maniera molto generica nella parte finale dell’articolo riguardante le ragazze. Io onestamente sono un 5 e preferisco andare a PRO piuttosto che andare con una 4.

Cippolippo
Cippolippo
1 mese fa

Quel Tostee adesso è ridotto abbastanza male. Io dico che si diventa matti sia a non scopare mai che a scopare troppo. Perfino io, che sono un brutto da quattro, se vado per qualche giorno in Svizzera a fare il giro dei bordelli dopo mi sento svuotato e depresso (omne animal post coitum triste) e allora sbevazzo e fumicchio. Uno che guida nudo e strafatto di anseolitici e colluttorio (strano abbinamento) e va a schiantarsi non so quanto sia da invidiare. https://7news.com.au/news/qld/man-formerly-known-as-tostee-back-in-court-c-5987946

Discobolo
Discobolo
1 mese fa

Posso capire l’idea di di voler uscire, o andare a letto, o avere una relazione con un uomo o una donna di avvenenza e prestanza fisica pari o superiore. In entrambi i sessi, e’ una bella sensazione, quella di avere al proprio fianco un “trophy glrfriend/boyfriend/wife/husband”.

Per quanto riguarda la vita sessuale, pero’, per esperienza preferisco aderire all’intramontabile motto “chi si accontenta gode”. Non c’e’ bisogno di aspirare alla ragazza >7 per avere una vita sessuale decente, che sia per una notte o per diversi anni.

Anche se il bel visino o il bel culetto garantiscono l’eccitazione maschile, se la tipa non ci sa fare perche’ e’ impacciata o, come spesso succede, non ricambia la chimica dell’attrazione, finira’ per esserci poca intesa sia a letto che fuori. La poca intesa porta alla noia e questa porta alla rottura del rapporto, o alle corna.

Forse farsi vedere in giro una ragazza che non arriva al 7 non ha lo stesso “effetto wow” che farlo con una figa. Se pero quella tipa da 6 mostra una genuina attrazione verso di te e ti da’ tutta se stessa sia nel sesso che nella vita di tutti i giorni, beh, per uno come me quello e’ gia’ un buon traguardo, almeno per una relazione di breve termine, Se poi la ragazza e’ anche porcelina e avventurosa, io personalmente, ci vedo qualche punto in piu’.

Gli articoli del RP sono sempre fantastici e offrono spazi oceanici per considerazioni, riflessioni e conclusioni. Ci sono, pero’, secondo me, dei distinguo che vanno fatti a seconda che l’uomo sia interessato a massimizzare il proprio valore di mercato sessuale per

1) l’espressione sociale: treno di selfie, validazione su social media, uscite pubbliche, etc.
2) la sfera sessuale, che spesso dipende da ben altri fattori che l’avvenenza e il glamour
3) una relazione duratura, basata sui fattori estetici, sociali e sessuali ma anche e soprattutto da una compatibilita’ a livello di personalita’, visione del mondo, etc.

Antipocrita
Antipocrita
1 mese fa

“Se nessuna è disposta a stare con voi è perché non avete la personalità giustaaaah”

RealistaLibero
RealistaLibero
1 mese fa

Tutte queste argomentazioni “redpillate” vengono poi semplicemente ribaltate dalla mentalità corrente della massa.
SI dice sempre che sono gli uomini quelli materiali che pensano solo al sesso mentre le donne sono sentimentali che pensano all’amore fino a sacrificarsi all’interno del rapporto.

Secerot
Secerot
1 mese fa

Come altre volte evidenziato la donna da sesso per ottenere validazione e migliorare il suo status,l’uomo da attenzioni per ottenere sesso. over 8 maschi e femmine vivono in Godmode,sono però le donne frustrate le più rumorose, al peggio uno brutto forte rischia un gesto insano e non è detto che avrebbe attenzione anche dopo…

flyingsoul
flyingsoul
1 mese fa

I normaloidi nelle relazioni scopano in genere comunque poco (circa 3-4 volte al mese),

Se sei in una LTR, dopo 6 mesi, scopi poco a prescindere anche se sei un chad. Parlo di relazioni monogame esclusive ovviamente.
Se è una STR allora no, scopi almeno una volta al giorno, anche in questo caso indipendentemente che tu sia un 6 o un 8. La differenza è che l’8 difficilmente si troverà in una STR esclusiva, a meno che non sia un monogamo seriale.
L’unico caso di poco sesso in una STR è quella del norime-beta.

Se invece prendiamo ad esame il sesso fine a se stesso, inteso come ONS, allora al normie va di culo se scopa un paio di volte all’anno e comunque DEVE ipogamare.

Paradiso Perduto
Paradiso Perduto
1 mese fa

Certo che questa “folle” iperselettivita” femminile, ha iniziato a ritorcersi contro le donne stesse.
L’articolo sul tizio australiano mi fa riflettere su quali rischi vadano incontro, solo per avere “i geni migliori”
È di oggi la notizia del ennesimo femminicidio, e l’assassino era, obbiettivamente, un bel ragazzo…

Martino90
Martino90
1 mese fa

Il tifoso che un anno fa aveva messo una mano sul culo alla reporter Beccaglia è appena stato condannato a pagamento di multe, spese processuali , a interdizione temporanea dai pubblici uffici e a un percorso “rieducativo”…se a fare la palpata fosse stato un chaddone da 9 sarebbe andata cosi? A proposito di bellezza (e L, M, S in generale)…

4.5 brutto vero 1976
4.5 brutto vero 1976
23 giorni fa

Come lo so? 46 anni, una sola relazione in cui ero beta provider, mai ricevuto un complimento da una donna che non fosse una pro, per fortuna mi sono abituato ad essere solo e vivo con serenità, e ho i miei hobby

Tiziano
Tiziano
1 mese fa

Mi sono iscritto adesso in tinder (gratuitio), avendo io 63 anni tinder mi propone donne da 53 in su, ho visto le loro foto e dubito siano così di persona. Molte foto sono alterate (lo fanno anche in Facebook).

Alberto
Alberto
1 mese fa

Un’ altra osservazione, quando dicono altezza mezza bellezza… in un certo senso è vero, un uomo sano, molto alto (ideale 1.90-1.95) se supportato da bassa massa grassa, fisico prestante e buon portamento, per essere brutto vuol dire che di viso non ne deve avere proprio una, altrimenti oggi come oggi tra diete, sport, apparecchi dentali, mentoplastica e via discorrendo non può che essere almeno un 7

Alex Le Large
Alex Le Large
1 mese fa

Per intuire se una persona è brutta c’è un eccellente video su YT, “Can’t ever go wrong with vintage style“. C’è in sostanza un fotografo che chiede a una ragazza vestita in stile anni ’50 se può farle delle foto dato l’abbigliamento particolare (lo fa con tutti i passanti, sia donne che uomini, del resto è un fotografo). Lei risponde di sì ma con aria di sufficienza e a tratti di assoluto disprezzo, però davanti all’obiettivo posa come una diva e poi risponde “non male” sempre con sufficienza (un pò meno perchè il suo ego è stato boostato).

Mi sono detto: sicuramente il fotografo non deve essere un adone, e infatti sul suo canale ci sono due video con lui, un tizio con una faccia stile Mad Magazine con delle orecchie enormi.

La cosa triste è che tutti lodano il comportamento della ragazza (“non è facile essere approcciate così per strada”), la zerbinano e ora la tipa è il sogno romantico di tanti idioti che le hanno dato una gloria che non meritava, compreso quello che l’ha resa famosa di fronte a 5 milioni di persone.

Paradiso Perduto
Paradiso Perduto
26 giorni fa

Anni fa, direi sul finire degli anni 90, vidi una puntata della celebre trasmissione “bravo bravissimo”.
Il programma era diretto da Mike Bongiorno, e faceva esibire dei bambini e adolescenti in varie discipline artistiche.
Alla fine di questa puntata, Mike indicò il ragazzo che si era esibito suonando una chitarra flamenco (anche se non aveva vinto), dicendo che “lui avrà sicuramente un grande avvenire!”, Ed effettivamente era molto bravo con il suo strumento.
Il ragazzo però, era decisamente sovrappeso e con una leggera acne.
Immagino che, 25 anni dopo, questo ragazzo si esibisce in vari spettacoli locali, ma, a discapito della previsione di Mike, non ha avuto “un grande avvenire!”
Interessante questo episodio: Mike Bongiorno, già al epoca avanti con l’età, era così “ingenuo” da non capire che il talento è nulla, senza una buona estetica.
Questo spiega perché molti non capiscono la Redpill… Sono cambiati i tempi.
Commentate pure come meglio credete…

Murmur
Murmur
17 giorni fa

Ciao Redpillatore e complimenti per il sito. Volevo segnalarti il film “Triangle of sadness” (al momento credo disponibile solo in inglese). Contiene MOLTI spunti di redpill, dall’inizio alla fine.

benzina
benzina
1 mese fa

tutto giusto …che dire di piu’ ,prendiamo atto come al solito che alla fine la vita è tutta una storia di quanto sei fortunato .se nasci ricco ,se nasci bello ,se una pallottola ti sfiora o ti prende in pieno …
io reagisco a tutto questo con il non credere in niente e vivere alla giornata ,sono diventato una persona oscura e difettosa come il vecchio aqualung del famoso disco .

Enrico
Enrico
1 mese fa

Una donna gnocca può anche scegliere di non lavorare e di sistemarsi con qualche pollo di turno, ma poi deve fare i conti col fatto di essersi sistemata con qualcuno che non gli piace veramente e comunque è una seconda scelta; perché tutti questi belli, ricchi e sistemati non ne vedo in giro, soprattutto perché tipi del genere se esistono hanno requisiti per una eventuale moglie/madre dei futuri figli molto alta.
Sai quante volte mi capita di incrociare magari un tipo con il macchinone e una bella gnocca seduta a fianco, dove tra i due c’è una differenza di bellezza molto elevata, del tipo lui è anche un 7, ma lei magari è una nove; oppure soprattutto per le coppie non più giovanissime, lei magari è una quarantenne ancora tutta tirata e giovanile, lui invece è il classico quarantenne con la pancia e dall’aria vecchia e stanca, con lei che chiaramente si sente ancora sul mercato e magari è realmente ancora sul mercato e riempie di corna il marito/compagno, basta vedere quando camminano insieme, con lei che si guarda intorno e adocchia tutti i bellocci che incontra e lui invece cerca di non darlo a vedere, ma per questo è chiaramente inferocito e si limita a guardare storto il belloccio adocchiato dalla moglie/compagnia.
Per esempio conosco una russofona da 8,5 che quando era più giovane ha avuto varie storie sempre con ragazzi sistemati, dal figlio belloccio di un piccolo industriale locale (che infatti non l’ha sposata), a un ufficiale militare con buono stipendio e non bellissimo, ma ora si è sposata e fatta ingravidare da un banchiere o qualcosa del genere, che ha minimo quindici anni più di lei ed è già mezzo gobbo e pancione, ma in questo modo questa tizia russofona ha smesso di lavorare e pubblica in continuazione foto sui social delle vacanze che fa in luoghi ricercati e costosi; ma se fossi il marito starei attento alle corna (che probabilmente già porta).
Invece anni fa per motivi di studio ho conosciuto una meridionale che studiava nella grande città e era la copia di Alessandra Ambrosio, solo meno tipo anoressica, comunque una gnocca da 9/10, questa era venuta in città per prendersi la laurea e invece si era presa un marito, un giornalista di un noto giornale a tiratura nazionale, conosciuto in qualche festa dove si era imbucata perché era una gran gnocca, comunque il marito era più vecchio di lei di minimo 10-15 anni, onestamente non brutto alto e longilineo, ma se non fosse stato il rampollo di una famiglia dell’alta borghesia con casa al centro città e lavoro di alto livello, non credo che questa copia della Ambrosio ci si sarebbe sistemata, considerando che non aveva neanche 30 anni, in questo caso però probabilmente venendo da un paesello del sud Italia, sistemarsi con un “buon partito” il primo possibile era parte della sua “cultura sociale”.
Un’altra tipa di cui ho già parlato invece è una gnocca della mai cittadina, sosia della Bellucci che a 40 anni è ancora zitella, nonostante faccia ancora girare la testa a tutti, questa avrebbe potuto sistemarsi con chi vuole, ma venendo da una famiglia tradizionalista e bigotta, con madre bigottissima e padre gelosissimo, non ha mai avuto una vera vita sociale, basta pensare che la madre ancora oggi la scorta dappertutto e se la porta a pregare nei gruppi di preghiera degli ultra cattolici tradizionalisti(che sono quasi delle sette per quanto sono chiusi), dove non credo abbia molta scelta in fatto di maschi; questa comunque abituata ad avere tutti gli uomini ai suoi piedi ora evidentemente non è disposta a sistemarsi con una seconda scelta o un tipo che non gli piace, anche perché non credo abbia avuto molte relazione quando era più giovane; quindi seguita a fare la segretaria part-time.

Henri de Toulouse-Lautrec
Henri de Toulouse-Lautrec
1 mese fa

Secondo me la scala è errata, i normaloidi sono dal 6 al 7. Sotto il 6 (e non sotto il 5) sei semplicemente BRUTTO.

Manover8
Manover8
1 mese fa

Red qual’è la percentuale di over8 in giro?

Henri de Toulouse-Lautrec
Henri de Toulouse-Lautrec
1 mese fa

D’accordissimo su tutto tranne su una frase “Tipicamente più una donna è brutta e meno tempo possibile si è disposti a spendere con lei al di fuori di quello che serve per trombarla” per prima coa secondo me non conta quanto sia brutta la donna ma quanto lo sia rispetto all’uomo: con la stessa donna sul 4 un uomo si comporterà diversamente se quest’ultimo è un 6 o un 4; come seconda cosa sostituirei “tempo” con “risorse” (nelle quali è incluso il tempo, in altre parole il buxxing); come terza cosa per quanto riguarda il semplice “tempo” per me non è correlato alla bellezza: con una donna brutta ma simpatica il tempo ce lo trascorro volentieri, certo non la buxxo ma se si tratta di semplice “trascorrere tempo insieme”, quello sì.

Capstan
Capstan
1 mese fa

Quali app di incontri consigliereste a un uomo nella fascia 35-45 che volesse fare un piccolo esperimento per vedere quali possibilità abbia con le donne medie nel mondo reale? Non mi interessa uscirci, mi basta solo vedere che apprezzamento otterrei. Frequento la sfera MGTOW ormai da 6 anni, ho ricevuto valutazioni anche da valutatori esperti e reputati sui forum e la mia media è attualmente di 5,38. Quindi dovrei essere un invisibile eppure ho ricevuto e ricevo segnali di interesse quali quelli elencati in un altro articolo, almeno nei contesti appropriati.

Enrico
Enrico
1 mese fa

Diciamo che anche le donne da 8 in su se superano i 30-35 hanno perso il treno.

Anonimo
Anonimo
1 mese fa

Red, una domanda. A breve mi sottoporrò a un intervento invasivo di chirurgia plastica al viso per ragioni estetiche. Mi piacerebbe avere un tuo parere prima di procedere, perché magari mi sai dare qualche consiglio su qualcosa che non vedo. Ho infatti paura che, a forza di leggere i tuoi articoli, io possa essermi fissato su particolari minori e abbia perso la visione d’insieme (cosa che purtroppo potrebbe capitare), e non vorrei finire per sottopormi a un intervento non necessario o addirittura dannoso. Purtroppo non è facile trovare qualcuno con cui affrontare il discorso in maniera razionale, ho provato a parlarne con i miei genitori ma è stato un buco nell’acqua perché primo non hanno senso estetico e secondo sono chiusi di mente e tendono a non volere neanche sentire parlare di chirurgia plastica perché secondo loro “sono già bello così”. A parlarne con estranei a caso fuori dalla famiglia non mi fido. Ma mi farebbe invece piacere avere un parere esterno oggettivo da una persona come te che ha approfondito l’argomento e che mi saprebbe dire cose non campate per aria. Sono disposto a pagarti come un consulto medico (100€), se mi garantisci che mi fai un’analisi estetica attenta mettendoci il tempo necessario e mi dai dei consigli pensati su come migliorare, non dicendomi due banalità a caso tanto per finire il prima possibile. So che richieste simili ti sono già state fatte recentemente e che tu hai declinato, ma mi chiedo se nel mio caso puoi fare un’eccezione dal momento che ho questo intervento maxillofacciale in vista.

Last edited 1 mese fa by Anonimo
Manover8
Manover8
1 mese fa

Red secondo te qual’è il livello estetico minimo che un uomo deve avere per poter guadagnare esclusivamente grazie alla sua bellezza (tipo fotomodello)?
Non tutti i fotomodelli sono dei 9 ovviamente…

Emanuele
Emanuele
3 giorni fa

Vedo adesso questo articolo. Vedendo la foto in alto, mi ha fatto scattare un flash! Gli sguardi e le espressioni di quelle ragazze sono gli stessi delle ragazze al liceo quando parlavano con me, identici. Tra l’impaurito e il meravigliato.

Henri de Toulouse-Lautrec
Henri de Toulouse-Lautrec
1 mese fa

Una domanda tecnica: da che film è stata presa la scena delle ragazze schifate? l’ho trovata anche in un video youtube ma non riesco a capire da che film è stata tratta. Grazie mille

Manover8
Manover8
1 mese fa

Articolo perfetto a eccezione delle ultime righe.
I soldi e i favori che si ottengono dagli altri dipendono più dal potere sessuale della persona in questione che dal livello estetico oggettivo della stessa (infatti è più facile scroccare drink per una cessa che per un ragazzo carino).

Alberto
Alberto
1 mese fa

Buonasera, vero i belli vincono sempre(o quasi) tuttavia, ci sono casi in cui donne si riferiscono a certi uomini(non famosi ,pertanto non condizionate dallo status o dalla fama) e dicono: “non è bellissimo ma è un tipo”….Cosa vorrà significare?

Luigi XIV d'Italia
1 mese fa

ti racconto un aneddoto: un paio di settimane fa mentre camminavo per strada per sbaglio sfioro e urto una ragazza esteticamente normocarina (serve specificare che era accompagnata da un tipo super racchio, sul 4,5/5), lei si gira, mi guarda per qualche secondo e prima di girare l’angolo ricambia il contatto fisico per un paio di volte, anziché denunciarmi. Io personalmente non so autovalutarmi, però ultimamente noto che diverse ragazze mii guardano, una volta una signora sconosciuta sulla 60ina mi fece anche dei complimenti per il fisico, che dici?

Anonimo
Anonimo
1 mese fa

Che l’aspetto fisico condizioni piú o meno pesantemente ( condizionamento che varia molto in base all’età, al contesto sociale e ad altri 100 fattori a mio avviso) il proprio valore di mercato é una verità talmente ovvia che sarebbe inutile aggiungere altro.
A mio avviso comunque trovo che sia un grande errore mettere in secondo piano il fattore caratteriale e soprattutto le skills sociali. Ho da poco compiuto 30 anni e forse ho vissuto una realtà parallela, ma intorno a me ho sempre visto fondamentale i ragazzi più in gamba e sicuri di se avere la maggior quantità (e a volte anche qualità) di rapporti più o meno seri con l’altro sesso. E occhio che per sicurezza in se non intendo arroganza, ma quella tranquillità e modus operandi di chi sa il fatto suo, perché in determinate situazioni ci é passato molte altre volte (il che include anche prendersi un bel rifiuto con dignità quando capita e fottersene, perché é così che funziona la vita ragazzi, non sempre le cose vanno come si vorrebbe e la giustizia é un concetto totalmente astratto)
La società moderna é altamente competitiva in tutto, e la figa non fa eccezione. Disperarsi perché non si é nati bellocci e per scopare bisogna faticare di più non porta ad alcun risultato. A volte ipogamare (ovviamente senza esagerare) è tutt’altro che un male secondo me, l’esperienza con l’altro sesso conta e pure tanto per poter ambire al meglio che ci si può permettere. Mai sprecare una buona cosa!
In più a 30 anni mi sento anche di dire che l’aspetto fisico in una donna con cui avere una relazione é piuttosto sopravvalutato, chi ci é passato saprà perfettamente quanto si può essere infelici con una donna che ti attrae molto ma con cui hai valori completamente differenti e caratteri opposti.