sabato 21 aprile 2018

Test del DNA: 23andme, Geno 2.0 e le altre Compagnie


 In questo articolo vi dirò le mie opinioni sui vari test genetici commerciali come 23andme e Geno 2.0.
Qualche anno fa ho iniziato ad appassionarmi di antropologia fisica e genetica delle popolazioni e un po' alla volta mi è venuta la curiosità di acquistare un test del DNA per conoscere le origini ancestrali.
Il Kit di 23 andme
Non sapendo quale scegliere, dal momento che sono un tirchio bastardo, ho iniziato a documentarmi in rete su quale test genetico fosse il migliore da comprare, quello che potesse soddisfare le mie curiosità (soprattutto relative alle origini etniche) con il miglior rapporto qualità/prezzo.Vi dico subito che alla fine ho scelto 23andme e fra poco vi spiegherò perché ritengo che 23andme sia
Continua a leggere »


mercoledì 11 aprile 2018

E se Ancora vi Venisse Voglia di Zerbinare...





Cari amici, ecco un altro field report dal Rettiliano Verace. L’argomento di oggi è lo zerbino.

Ho una relazione di lunga durata, abbastanza redpilled. La mia fidanzata è stata bullizzata pesantemente dalle altre donne e le odia come nessun maschio potrà mai odiarle, nemmeno il più maschilista e misogino. Quando lei si vuole sfogare (più che altro per avere litigato con me) utilizza dei maschi zerbini trovati su Facebook. Tali zerbini sono dei maschi incel sfigatissimi, in molti casi vergini o distrutti da anni di celibato, che passano le ore a sentire le sue lagne, le sue scenate isteriche, i suoi ragionamenti circolari e il suo eterno girare attorno alle stesse situazioni senza mai risolvere niente. Io ho una lunga esperienza in relazioni a lungo termine e so bene che stare a sentire una donna quando inizia a fare in quel modo non serve a nulla. Piuttosto che ascoltare una donna che si lagna io preferirei infilare i testicoli in uno spremiagrumi.
Invece, gli zerbini sono disponibilissimi, passano ore e ore a sentire lagne senza senso e a farla sfogare quando ha voglia di rompere i coglioni. Il tutto, ovviamente in cambio di una notte di sesso feroce. Tale notte non avverrà mai.
Di tanto in tanto lo zerbino ha delle crisi di pianto in cui si chiede come mai i bravi ragazzi come lui, gentili, comprensivi e disponibili, abbiano la stessa probabilità di successo dell’Akragas FC, mentre stronzi bastardi come il sottoscritto riescano a catturare le loro prede. È da notare che lo zerbino è più alto, più giovane, in forma migliore e oggettivamente più bello di me. A tali sfoghi, la mia ragazza risponde con fesserie da blue pill, dicendogli che le ragazze in realtà vogliono una connessione emotiva col loro ragazzo, che i sentimenti sono tutto, che facendo così troverà una donna che lo ami davvero, che gli stronzi alla fine finiscono sempre da soli e così via. Ovviamente lei sa benissimo che sono fesserie, ma non ha voglia di andarsi a cercare un altro zerbino.
Il top assoluto è stato raggiunto la settimana scorsa, quando la mia ragazza è tornata in Italia per andare a trovare i parenti. Lui si è fatto centinaia di chilometri per incontrarla, sperando in una serata romantica al chiar di luna, solo lui e lei. Invece, si è trovato di fronte anche alla sorella della mia ragazza (stronza quanto lei), una loro amica lesbica e misandrica col fetish del picchiare gli uomini e il cane. Dopo una serata in cui è stato preso ferocemente per il culo da tutti, cane (femmina) incluso, lui è tornato a casa in lacrime.
Credeteci o no, il giorno dopo era di nuovo su FB a zerbinarla.
Per la cronaca, almeno la mia ragazza è stata onestissima fin dal principio, gli ha scritto chiaramente di essere impegnata e di non provare alcuna attrazione per lui. Tante altre fanno le profumiere pur di farsi fare favori e di avere il maschio schiavo a disposizione.

Cosa impariamo da questo episodio, cari amici?

  • Zerbinare è inutile. Lo zerbino ha la stessa valenza sessuale di un pacchetto di patatine. Quando un uomo viene classificato come “zerbino” dalla mente femminile, non sarà mai considerato un potenziale partner.
  • Zerbinare è peggio che inutile, perché espone l’uomo alla tossicità innata del ragionamento femminile e lo manda in depressione. Inoltre, le altre donne che vedono il maschio zerbinare una di loro lo vedranno come uno sfigato inscopabile.
  • Tutte le donne al mondo hanno a disposizione zerbini a volontà. Fare lo zerbino non vi fa emergere dalla massa.
  • Non importa quanto uno sia disperato pur di avere attenzioni femminili, fare lo zerbino è inutile e controproducente.
  • Non esiste via di uscita dalla categoria dello zerbino. Se vi accorgete di avere zerbinato, tagliate permanentemente i contatti con la donna che avete zerbinato e con tutte quelle che vi hanno visto zerbinare.
  • Se avete zerbinato, potete stare sicuri che la donna ha mostrato tutto quello che le avete scritto alle sue amiche e al suo ragazzo. Lealtà, rispetto e onestà sono concetti alieni per le donne.
  • Chiedere consigli alle donne su come abbordare è come andare da un delinquente e chiedergli come rendere sicura la propria casa. In teoria lo sa, ma non ve lo dirà mai dato che la sua prospettiva è completamente diversa dalla vostra. Anzi, vi darà consigli sbagliati che vanno a vantaggio suo e non vostro.
Dello Stesso Autore:

Articoli Simili:

Continua a leggere »


mercoledì 4 aprile 2018

Famous People Phenotypes - Fenotipi di Persone Famose


Famous People Phenotypes - Fenotipi di Persone Famose

 Alain Delon: altezza 177 cm
Fenotipo: Nord Atlantid Alpinizzato
Best Fitting: Europa Occidentale
 
North Atlantid + Alpinid
North Atlantid + Alpinid


Riley Keough, altezza 1.70 cm
Fenotipo: North Atlantid
Best Fitting: Europa Nord-occidentale

 
North Atlantid
North Atlantid

 Mads Mikkelsen,183 cm.
Fenotipo: Paleoatlantid
Best Fitting: Europa nordoccidentale


Paleoatlantid
Paleoatlantid


 Mengoni secondo me rappresenta il massimo estetico raggiungibile da un mediterraneo puro (il classico mediterraneo base).Alcuni lo classificherebbero forse come atlantomed ma io penso che si possa collocare ancora nel range west med perché la struttura fisica è decisamente esile e il cranio è spiccatamente dolicocefalo con un occipite tendenzialmente curvo (mentre l'atlantomed tende ad avere un occipite più squadrato).
La statura di 178 cm (che poi forse qualche cm è stato rubato) inizia ad essere già medio alta, forse al limite per un mediterraneo puro, ma ancora ci può stare, considerato l'innalzamento di statura delle ultime generazioni.
Complessivamente per me è un 7-7.5.
Un tipo con lineamenti molto armoniosi che può piacere alle muchache, ottimo anche per intortarsi le straniere giocando sul fascino latino e l'indole artistoide.Non siamo al livello dei modelli top, ma avere un faccino del genere ti permette già una vita da sogno se ti sai giocare le tue carte.


West Mediterranean
West Mediterranean

 Carolina Kurkova, 180 cm
Fenotipo: Norid (nordico + dinarico)
Best Fitting: Europa centro-orientale


Norid
Norid

  
 Jon Kortajarena, 188 cm
Fenotipo: Atlantomediterraneo + Berid
Best Fitting:Europa meridionale occidentale

 
Atlantomediterranean + Berid
Atlanto Mediterranean + Berid

Jessica Chastain, altezza 163 cm
Fenotipo: Brunn
Best Fitting: Europa nord-occidentale


 Brunn
Brunn


 Uma Thurman,altezza 183 cm
Fenotipo: East Nordid
Best Fitting: Europa nord-orientale


East Nordid
East Nordid


 Due esempi di tipologie textbook.A sinistra un atlantomediterraneo, a destra un keltic nordid

Atlanto mediterranean - Keltic Nordid
Atlanto mediterranean - Keltic Nordid

Colin Farrell, 178cm
Fenotipo:Paleoatlantid
Best Fitting:Europa Occidentale


Colin Farrel è ciò che comunemente viene definito un Black Irish, ovvero un irlandese dai tratti somatici scuri.Per approfondimenti su questa stranezza fenotipica vedete "Perché si dice naso alla francese?"


Paleoatlantid
Paleoatlantid

Terence Steven "Steve" McQueen, altezza 177 cm
Fenotipo: Brunn
Best Fitting: Europa nord-occidentale


Brunn
Brunn

 
Eliza Dushku, altezza 165 cm
Fenotipo: Mediterraneo + alpino/gorid
Best Fitting: Europa meridionale/balcani


 
Mediterranean + alpinid/gorid
Mediterraneo + alpino/gorid

Due esempi di fenotipo atlanto mediterraneo in soggetti di origine nord europea li possiamo vedere nei fratelli Barrow.
Forse vi ricorderete di quello nelle foto sopra, Clyde, celebre perché, insieme alla fidanzata Bonnie, negli anni '30 andò per un po' in giro per gli USA a fare morti, fino a quando la polizia decise di ridurre l'automobile sulla quale i due piccioncini viaggiavano ad uno scolapasta.
Erano purtroppo tempi duri per i bellocci atlantomed, il governo non apprezzava molto certe comunissime iniziative imprenditoriali come vendere alcol o rapinare la gente, e non aveva molto senso estetico.
Povero Clyde, fossi vissuto ai tempi di Instagram e Youtube saresti stato una star, invece niente contratti da Calvin Klein ma solo confettini di piombo.Bye bye american dream.

Atlanto Mediterranean
Atlanto Mediterranean

 
Chiara Ferragni, altezza 177 cm
Fenotipo: Nordo mediterraneo
Best Fitting: Europa Meridionale-Occidentale


Nordo Mediterranean
Nordo Mediterranean


Paul William Walker, altezza 188 cm
Fenotipo: Subnordid (nordico più alpino)
Best fitting: Europa Centrale


Subnordid
Subnordid



TI INTERESSANO SICURAMENTE :
Continua a leggere »


sabato 31 marzo 2018

Chi si Redpilla è Perduto?Vita da Belli...


redpillatore




Ciao Red, volevo farti i miei complimenti. Ho scoperto il tuo blog da alcune settimane grazie a un amico con cui parlo spesso degli stessi argomenti e da allora ti seguo con piacere,i tuoi articoli sembrano la trascrizione di anni di conversazioni nella nostra combriccola di amici.
Mi trovo d'accordo su quasi tutte le cose che scrivi ed è la prima volta che trovo in internet qualcuno che affronta queste tematiche senza peli sulla lingua e in maniera così semplice e schietta.
Ne approfitto per raccontarti la mia esperienza perché sono interessato a sentire cosa ne pensi.Io ho 2[-] anni e sono un ragazzo piuttosto di bell'aspetto, credo di essere circa un 7 secondo la scala di classificazione che ho visto nel blog.

Non posso lamentarmi di avere difficoltà a trovare ragazze, ho avuto diverse esperienze fin dall'adolescenza, ma nelle relazioni che ho avuto ti assicuro che ho sbattuto il naso e sofferto parecchie volte anche io.


La vita di chi è bello non è tutta rose e fiori come spesso viene dipinta, la concorrenza si fa sentire non poco anche in quella fascia di uomini che vengono considerati "slayer", anche perché è vero che chi è bello può avere più donne, ma molto spesso dopo un po' tende a stancarsi e concentrare le proprie energie su una singola che gli piace particolarmente, e che non raramente gli causa sofferenza perché ha comunque ampia varietà di scelta.
Le donne dopo un po' si abituano anche alla bellezza e non si accontentano più di quello bello ma, soprattutto dopo una certa età, vogliono trovarsi un compagno che gli permetta di avere uno stile di vita di un certo tipo (ho anche letto la riflessione che hai fatto sul post di Radiofreccia, film bellissimo, e la condivido al 100%).
Tu non sai quanti miei conoscenti belli sono stati lasciati dalle loro compagne per uomini più brutti ma più benestanti e uno dei motivi per cui molti belli si fidanzano con ragazze più brutte di loro è anche non avere lo stress di una fidanzata che ha continue pretese economiche (cene, vacanze...) e fa continuamente i capricci.
Ammetto che anche io, se dovessi scegliere, preferirei rinunciare a qualcosa sul piano dell'estetica pur di avere  un rapporto un po' più stabile e sicuro.
Negli anni sono diventato sempre più cinico, quando ho capito che il rapporto uomo/donna è una prova di forza continua e non c'è pietà per chi perde.

Pensi che il vivere le proprie relazioni in questo modo, stando attenti a non farsi coinvolgere troppo per paura di rimanere delusi, sia inevitabile per un redpillato?Chi si redpilla è perduto?
Buon lavoro!

[lettera firmata]
---------------------------------------------------
Ciao,
mi fa molto piacere sentire che siamo in molti a discutere di queste tematiche condividendo lo stesso punto di vista, nel bene e nel male ma l'importante è che se ne parli!
Vengo spesso contattato da utenti di bell'aspetto, contrariamente a quanto i nostri detrattori pensano e affermano, ad essere sovrarappresentati fra i redpillati non sono tanto gli sfigati (che anzi reagiscono sempre in maniera molto ostile ai nostri tentativi di portare alla loro attenzione il nostro punto di vista) quanto piuttosto chi con le donne ci ha a che fare più spesso e in maniera più intima, ovvero appunto i belli.
Sono loro che, per forza di cose, comprendono meglio il pensiero femminile e le dinamiche su cui si basano le relazioni.


Che anche i belli soffrano non lo discuto, la Natura ha programmato gli esseri umani per essere perennemente insoddisfatti e per volere sempre di più, nelle relazioni come in tutto il resto.
Si tende sempre ad avere poca considerazione di ciò che si ha, e troppa di ciò che non si ha e questo vale anche per le qualità estetiche, che vengono bramate dai brutti e date per scontate dai belli.
Permetterai però che si tratta di sofferenze di tutt'altro tipo rispetto a quelle che vive chi proprio non riesce neppure ad avere una vita sessuale.


Chi si redpilla è perduto?Beh, sollevi una interessante questione, ed è in effetti un tema che ritorna ciclicamente nel blog.
Vivere le proprie storie amorose/sessuali in maniera spensierata e priva di limitazioni, da una parte gioendo al massimo dei momenti positivi e dall'altra soffrendo come un cane per quelli negativi, oppure rovinarsi l'esperienza analizzando tutto razionalmente?

La redpill non è romantica, inutile mentire.
La redpill rappresenta il trionfo della razionalità, mentre il romanticismo è irrazionalità per definizione.

Io però penso che, alla fin fine, il punto sia uno solo: cosa ci rende più felici?

Perché in fondo è di questo che si tratta.
Io vedo la qualità della vita come il risultato della somma tra gli eventi positivi e quelli negativi e ognuno attua la strategia di vita che gli permette di essere più felice.

Il blupillato che vive momenti da 10 e momenti da -10 è più felice di chi vive momenti da 5 e momenti da -2?
Io non direi, nel primo caso il bilancio della sua vita è comunque zero, nel secondo invece è in attivo.
Il blupillato, per fare un esempio, è quello che non comprende l'importanza del denaro nelle relazioni, non soppesa i pro e i contro, si lascia trasportare dai sentimenti e magari si rovina finanziariamente per compiacere una donna che in realtà è interessata esclusivamente al suo patrimonio.
Avrà pure vissuto momenti belli e spensierati, ma alla fine conclude l'esperienza in perdita.

Io personalmente ritengo che comunque la redpill non contrasti necessariamente con i sentimenti, ma che anzi uno possa vivere ugualmente con serenità i propri sentimenti e allo stesso tempo limitare le conseguenze di certe scelte errate attraverso la consapevolezza delle dinamiche umane.
Il segreto è quindi utilizzare la redpill come parametro per stabilire i propri principi e i limiti oltre i quali non si è disposti ad andare e lasciare libero sfogo ai sentimenti all'interno dei paletti precedentemente fissati.
Chi non è conscio dei propri limiti e vuole andare oltre le proprie possibilità è invece destinato a pagare caro il prezzo delle sue scelte errate.
Questo è un po' il mio punto di vista, spero possa essere per te uno spunto di riflessione.

Ciao, e grazie a te e ai tuoi amici di seguirmi!


Argomenti simili:
Continua a leggere »


venerdì 23 marzo 2018

Come i Ricchi Attraggono le Donne


Come i Ricchi Attraggono le Donne
Come i Ricchi Attraggono le Donne
Come i Ricchi Attraggono le Donne
Come già sapete il cash è uno dei pilastri fondamentali dell'attrattività maschile e l'unico modo (insieme allo status) con cui un uomo può compensare le proprie carenze estetiche.
Spesso c'è gente qui nella pagina che ci viene a biasimare per l'importanza che diamo all'aspetto economico, cercando di farci riflettere su quanto sia triste essere amati solo in virtù dei propri possedimenti e non per ciò che si è veramente.
Questo è il classico discorso del pezzente che non è in grado di fare il cash e trova autogiustificazioni per non sentirsi inferiore a chi, grazie alla moneta, è in grado di farselo succhiare ogni giorno da modelle alte 180 con gli occhi azzurri.
Il bello è che è solo il denaro ad essere nel mirino, infatti nessuno trova ad esempio riprovevole essere amati solo per il proprio aspetto, come accade correntemente.
Se uno vede una ragazza bella insieme ad un brutto ricco subito le punta il dito contro accusandola di stare insieme solo per i suoi soldi ma una ragazza brutta che stia insieme ad uno molto più bello di lei non viene biasimata e accusata di essere superficiale.

Continua a leggere »


mercoledì 21 marzo 2018

"Sei Sfigato Perché Vivi con Mamma!"



vivere coi genitori a 30 anni
vivere coi genitori a 30 anni

Vivere Coi Genitori a 30 anni

Uno dei grandi cavalli di battaglia di chi vorrebbe spiegare a noi redpillati il motivo per cui non troviamo una donna è la cd. "immaturità", termine che in lingua femminesca significa più o meno "impossibilità o rifiuto di un uomo di soddisfare le mie esigenze economiche ed esistenziali ora che sto diventando vecchia e ho finito di spassarmela coi fighi".
Continua a leggere »