Home Pillole di Vita La Parola ai Lettori Scomode realtà dietro alle recensioni estetiche

Scomode realtà dietro alle recensioni estetiche

130

Ciao Red,

sono un tuo lettore con il nickname di Urhen.

Anche se non sono un amante dei tuoi post sull’estetica (non perché non sia d’accordo ma perché mi piacciono di più i temi sul sociale), leggendo velocemente i vari commenti ho notato che si possono fare analisi abbastanza interessanti oppure che confermano molte cose che si erano dette prima su come le persone si relazionano al concetto di bellezza, quindi ti invito a fare un articolo su questo dopo averli letti tutti con attenzione (se non l’hai già fatto).

Per aiutarti ti riporto le mie considerazioni.

1)Molti uomini hanno un meccanismo di difesa inconscio che li porta a limitare il desiderare donne oggettivamente belle, alcuni ne sono consci perché dicono frasi del tipo “è bella però mi dà un effetto di glacialità/avrei timore di stare con lei per via della differenza di livello”, in altri invece è talmente tanto radicato che arrivano a dire cose assurde del tipo “meglio la Portman che Didonato” 

[io sono del ’91 e quando ero ragazzino mi domandavo chissà chi è la più bella tra quelle nate del ’91, ora che mi hai svelato questo nome penso di essermi avvicinato alla risposta, anche se però non so di cosa farmene di questa risposta visto che ora sono grande e con la maturità acquisita negli anni ho capito che il millennio passato è meglio lasciarlo alle spalle, infatti ora mi domando chi è la 2003,2002,2001,2000 più bella, se potessi fare luce anche su questo…]

2) Le donne questo meccanismo non ce l’hanno, anche se ne ho lette cosi poche da non fare statistica.

3) Molta gente ha problemi di comprendonio, non è un concetto difficile da capire che valore medio e valore ideale sono 2 cose diverse, ovviamente mi riferisco alla questione dell’altezza, in cui c’è sempre qualcuno che dice “red, non puoi penalizarla perchè è alta 160 cm come tutte le altre, le donne da 170 cm sono poche”, tipo quella che ti aveva scritto in pagina riportandoti addirittura studi e a cui io ti ho risposto facendoti notare che in realtà vedendo le cose da un punto di vista più oggettivo ti dava addirittura ragione. Un’altra causa di questo fenomeno potrebbe essere che la gente, proprio in generale nella vita, ha cosi poche ambizioni e aspettative che pensa cose del tipo “il mio sogno non è quello di distinguermi in positivo ma di essere l’ennessimo anonimo che ottiene le stesse cose che ottengono tutte”, da qui discende il pensiero “162 cm d’altezza? Fichissimo è altina!”. Anche se tra i 2 fenomeni ho difficoltà a tracciare un confine.

3) La verità brucia sempre, mi riferisco a quelli che rosicano quando dici che donne come la joansen (o come si scrive) non stanno esattamente al top della bellezza (cosa che ho sempre pensato pure io prima che facessi le analisi), secondo me ad alcuni brucia perchè fanno il ragionamento: se la joansen è 6.5-7(giudizio personale)->quella che mi ha rifiutato e su cui mi masturbo è una 4.5-5->sono più brutto di quello che pensavo/i risultati che posso ottenere sono molto bassi->meglio negare tutto dicendo che il red sbaglia a penallizzare le donne che lui ritiene “””bassine”””.

Il Redpillatore Risponde

A Settembre feci un sondaggio nel gruppo, chiedendo se agli utenti avrebbe fatto piacere che venissero reintrodotte le valutazioni nel blog. Due terzi dei votanti hanno risposto favorevolmente. Da quando però sono entrato nel vivo delle valutazioni estetiche, con tanto di guida estetica di base pubblicata nel blog, molti utenti hanno cominciato a lamentarsi che il blog è cambiato e che preferivano le analisi sociologiche.
Il fatto è che forse, come hai notato anche tu, c’è stata molta più sociologia in questi due mesi di valutazioni, che nei due anni precedenti.
In particolare, oltre hai punti che hai elencato, ce ne sono altri meritevoli di riflessione.

E’ apparsa in tutta la sua evidenza la maggiore pretenziosità femminile rispetto a quella maschile. Le donne sono molto più severe nei giudizi, notano dettagli a cui noi uomini non facciamo minimamente caso. A quasi ogni valutazione c’è una donna che mi scrive in privato per farmi notare come io abbia tralasciato di elencare questo o quel particolare. Gli uomini invece mi obiettano spesso che le mie valutazioni sono ipercavillose, quando in verità si tratta di analisi davvero rasoterra e in una recensione dirò forse il 5% di quello che si potrebbe dire sull’estetica. Per dire, non faccio neanche una misurazione, cosa che avviene comunemente nelle pubblicazioni scientifiche sull’estetica.
Una donna come Emma Watson, di statura media e non troppo femminile, viene considerata una dea di bellezza. Il suo equivalente maschile, un uomo di media statura non troppo mascolino, è totalmente invisibile su Tinder.
Quando dico che Scarlett Johansson e Ana De Armas sono carine ma lontane dall’apice vengo linciato un po’ da tutti; nessuno invece si scompone se uomini come Javier Bardem o Benicio del Toro che sono minimo (e sottolineo minimo) pariestetici delle due soprammenzionate vengono definiti “brutti che piacciono”.

Le donne su Tinder scrivono di volere uomini alti almeno 180cm (spesso pure 185), ma se io dico che una donna di 168cm è troppo bassa rispetto all’ideale vengo linciato, anche se 168cm equivalgono ad 180cm per un uomo e non si sa in base a quale principio logico l’altezza in una donna dovrebbe essere meno importante che in un uomo. Si capisce facilmente come mai certi movimenti “bodypositive” con donne nane e obese che vengono elette ad ideali di bellezza non hanno un corrispettivo maschile. Finché ci sono uomini che dicono tranquillamente che il loro ideale di donna è piccolino e formosetto (forse perché appunto, come dici, quello è l’unico tipo di donna a cui possono ragionevolmente ambire) dove vogliamo andare?

Molti uomini si dicono redpillati, ma in realtà dopo anni devono ancora capire concetti base come l’effetto alone e la differenza di selezione sessuale.
Proprio non ci arrivano a capire che la percezione che noi possiamo avere rispetto ad una star di hollywood è alterata dalla fama di cui gode e che tendiamo a vederla più bella di quanto non sia in realtà, e non capiscono neppure che c’è una differenza tra trovare una donna attraente e trovarla bella e che è normale per un uomo trovare attraenti donne che non sono propriamente belle perché l’uomo per natura attua una selezione di tipo poligamo.

Come hai detto anche tu c’è una preoccupante massa di persone incapaci di comprendere un testo scritto. In Italia circa il 28% della popolazione è analfabeta funzionale, una percentuale apparentemente incredibile che però appare del tutto verosimile a chi è abituato a produrre contenuti per il web.

Scrivo che una donna è bella ma ha qualche difetto che le impedisce di essere valutata 9 e i sottosviluppati capiscono che la considero brutta e non me la chiaverei, quando di tutte le valutazioni che ho postato non ce n’è stata una in cui abbia scritto “mi piace/non mi piace/me la farei/non me la farei”.
Oltre a questi c’è anche una discreta percentuale di persone che non ha minimamente spirito critico e fa grossolani errori di analisi.
Confondono causa con correlezione, sono autoreferenziali e incapaci di ragionare statisticamente e distinguere condizioni necessarie, sufficienti e facilitanti.
Per concludere, è vero, la verità brucia parecchio. Fino a qualche mese fa erano tutti d’accordo nel dire che la bellezza aveva un’importanza enorme e che le donne sono più selettive e preferiscono i belli. Ora che mi sono calato nel concreto delle valutazioni estetiche molti sembrano non essere in grado di accettare la cosa.
Gli uomini forse hanno capito di essere meno belli di quanto pensavano (o che sono molto meno belle le donne che si possono permettere), le donne invece si stanno incazzando perché un’androsfera di questo tipo, con uomini dotati di maggiore coscienza estetica, è comunque una minaccia al potere sessuale femminile.


Advertisement
Sottoscriviti
Notificami
guest

130 Commenti
Più Votati
Più Recenti Più Vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Pietro
Pietro
1 mese fa

Condivido tutto quello che hai detto, però penso che la gente ti chieda di tornare a fare post sociologici perché la maggior parte delle persone non ha nessun interesse nell’applicarsi con raziocinio all’estetica, ma preferisce post più d’attacco contro la cultura moderna e che suscitano più emozioni e dibattito

gabriel
gabriel
1 mese fa

Gli uomini dovrebbero essere più selettivi sull’estetica femminile anche loro. Ben venga sottolineare difetti estetici di attrici e donne famose, come fai tu. Da come si nota dalle foto, comunque queste donne si accompagnano a uomini più belli, alti e prestanti di loro.

Andy
Andy
1 mese fa

Oltre all’effetto alone e alla differenza di selezione sessuale, molti sembra non considerino il makeup e la qualità delle foto o delle riprese cinematografiche che ritraggono le star di Hollywood (giusto per fare un esempio). Avete presente com’è Jennifer Lopez senza trucco??
Un conto è dire che uno se la farebbe, ma un altro conto è dire che è una figa della Madonna.

Veneto
Veneto
1 mese fa

Anni fa un mio collega di studi aveva iniziato una carriera come comparsa, dapprima teatrale e poi pure in film e pubblicità. La carriera è durata molto a lungo ed ha avuto anche un certo successo in quanto è apparso in piu di qualche campagna pubblicitaria nazionale e anche in film noti. Grazie a questo ha avuto modo di lavorare con tante attrici e modelle molto note e vederle da vicino, quello che mi ha sempre raccontato è che la maggior parte delle d* che recitano e hanno fama di bellissima, nella realtà prima del trucco e parucco belle non lo sono affatto anzi (ad esempio mi raccontava che una modella israeliana giunta alla fama grazie agli spot, senza trucco e vestita di jeans di femminile ed aggraziato aveva ben poco), mi diceva anche che alcune (poche a sentir lui..) invece erano proprio delle dee anche senza nessun intervento del truccatore (Letizia Casta, Michelle Pfeiffer ed un altra attrice USA moglie di un attore piu famoso di lei ad esempio..) Quindi anche fra chi usa l’estetica per lavorare la bellezza non è poi cosi diffusa

Pietro Franchi
Pietro Franchi
1 mese fa

Avete pienamente ragione e vorrei usare una mia precedente esperienza per avvalorare ciò che dite. Io punto a ragazze “carine” per me perché so di non poter ambire alle Belle. Ovviamente punto sempre a donne che reputo attraenti in maniera soggettiva. Solo una volta in Uni puntai per un mesetto a chi ritenevo fosse la più bella delle potenziali scelte. Nella mia mente era un 7 pieno o 7½ ma col senno di poi credo non superasse il 6/6½

Con la mia ex il discorso è stato lo stesso. Giudicando la mia prima esperienza (una Puffetta) sul 5 o 5½ ho elevato lei nel mio famoso testo a 7 di bellezza, 6½ senza trucco e 7½ negli scatti migliori. Oggettivamente non era così (anche se nel mio caso il 7 comprendeva non solo il viso ma anche il fisico ben allenato e con curve messe ai punti giusti, ndr) e a distanza di tempo nel rivedere il suo volto mi sono accorto che, sì, mi piaceva ed ero pazzo di lei, ma che tra faccia e fisico non potrebbe mai superare il 6/6½

Il punto è questo. Io sono conscio di non cercare le Belle perché non avrei chance con loro e che ciò che io considero per una relazione o una notte di passione sono ragazze nella media (Becky non Stacy) mentre molti uomini no e passano per morti di figa pure sotto i profili di ragazze che nulla hanno a che fare con l’essere davvero sexy e belle

Le Donne sono ipergamiche verso i Chad per natura però è anche vero che tra Società che dice a loro che sono tutte belle e speciali, Bodypositivity solo al fenminile, commenti di morti di figa sui social e ritardati che pagano una Becky come se fosse una Dafne per delle foto di lei mezza nuda, manco più incentivate sono a non farsi sburrare solo dai 7/8 il sabato sera. Aggiungiamo che lo Slut Shaming è ormai diventato quasi reato e il danno è fatto

Luke
Luke
1 mese fa

E sorvoliamo sui pertinentissimi commenti che quasi tutte le volte arrivano circa il livello di bellezza del giudicante sia da M che da F. Ricordo un memorabile “tutti sommelier della figa, qui dentro” ed un ‘vorrei vedere come sei fatto tu” commenti ai quali seguirono repliche altrettanto memorabili di Red (tipo: “non è che se son brutto io allora X diventa più bella”)

Boucaneer
Boucaneer
1 mese fa

Ogni volta che leggo una recensione del Red, mi scompiscio dalle risate pensando alle facce di tutti quelli che “alle ttonnehh non si deveh MAIH chiedereh altezzah, etah e pesoh“….. e qui ci sta un bel: LOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL”!!!!!!!!!!!!

Anonimo
Anonimo
1 mese fa

La nanetta sa di sottomessa a cui lo posso ficcare brutalmente senza che si mi dica di no.
Con una stangona mi sentirei meno potente.

Ovviamente a livello di estetica stangona è meglio, ma l’eccitazione che dà sovrastare una tipa e rigirartela come vuoi è tanta.

Martin Router King
Martin Router King
1 mese fa

Emma Watson è bruttarella

Manuel
Manuel
1 mese fa

Avete ragione quando dite che gli uomini sono meno pretenziosi in fatto di estetica ma, come dice Uhren, ciò dipende anche da un meccanismo di difesa: quanti sono gli uomini che possono aspirare a donne da 10 come le fate di Victoria Secret?
Tra i miei conoscenti quasi nessuno è riuscito ad arrivare a quei livelli anche se alcuni (pochi) sono riusciti a stare con donne da 7.
Se qualcuno sostiene che Emma Watson è una strafiga, cosa dovrebbe dire di Emily Didonato o di Erin Heterton, Karlie Kloss, Irina Sheik e altre di questo livello?
È ovvio che si tratta di un meccanismo di auto-convinzione che porta molti uomini a considerare attraenti donne solo perché le ritengono più alla portata…
Poi c’è anche l’effetto alone di una Diva di Hollywood, ovvio…
E c’è poi un altro elemento: le supermodelle di Victoria secret, Yamamay etc., dal mio punto di vista rappresentano il livello massimo estetico esistente al mondo, ma sempre meno persone riescono a riconoscerlo.
Dal mito delle gemelle Kessler degli anni 60, fino alle Modelle anni 80, alle top model anni 90 fino alle ultime super modelle degli anni 2000 come Giselle Bundchen, l’apice della bellezza era considerata giustamente quella di coloro che rispondevano a certi canoni estetici.
Oggi è indubbio che il massiccio bombardamento del web, di influenzer, di tik tok, delle youtuber, di onlyfans e quant’altro, ha fatto sì che apparire ( e non essere) belle è sempre più alla portata di molte, pure di quelle non all’altezza…
E quella rappresentazione di donna spesso volgare, fatta di foto ritoccate, siliconi, seni esagerati, tatuaggi, chirurgia estetica e corpi robusti, che viene rappresentata nel web, soddisfa gli appetiti di tanti uomini con gusti materiali. È un po’ come dire: un maxi hamburger ben farcito con bacon viene apprezzato spesso di più di una cucina Gourmet a 5 stelle di un ristorante rinomato di Parigi. Anche perché non tutti possono aspettare di avere tutte le sere 700 euro per cenare…
La donna del web è ormai percepita come bellissima e visto che, in Italia, l’avere non solo tante donne,ma anche donne di elevato valore estetico aumenta lo Status, ecco che è più facile per molti trovare una compagna che somigli ad una ” Diva” del web e poter dire di stare con una molto bella, anche se poi non corrisponde al vero.
Un po’ lo dicono per convinzione e un po’ perché oggi , per colpa di certi siti internet, sempre meno persone sanno riconoscere la vera bellezza oggettiva. Non è un caso che l’ educazione al bello e l’estetica sono materie di studio accademico da sempre… Quindi trovo gli articoli di Red sull’ argomento molto utili…

Joey Jo-Jo Junior Shabadoo
Joey Jo-Jo Junior Shabadoo
1 mese fa

Secondo me dipende semplicemente dalla natura dei maschi: non siamo dei selezionatori, quindi oltre un certo livello non distinguiamo più ulteriori gradazioni e andiamo a gusto. Io per esempio non capisco la differenza tra una 9 e una 8.

L’estate scorsa ho provato a valutare (a gusto) le ragazze che vedevo al lavoro e ho trovato più comodo a dare 7 a quelle normalmente carine, 6 a quelle sotto la media ma ancora un minimo attraenti, 8 a quelle decisamente sopra la media e 9 a quelle (rare) così belle che sembravano disegnate e che ti ricordi della stagione in cui le hai viste.

Il voto che davo più spesso era 7 (seguito da 6 e 5).

A me piacciono le valutazioni estetiche, mi interessano i fenotipi e mi interesserebbe anche conoscere il voto.

Alex
Alex
1 mese fa

Avanzo una ipotesi derivante da psicologia evoluzionistica che spiegherebbe una minore importanza (A LIVELLO SOGGETTIVO) dell’altezza delle dparola per gli uomini, che però non dovrebbe alterare il giudizio estetico oggettivo espresso parametricamente e quantitativamente. Gli uomini pseudoredpillati che difendono le loro stelline nanette e le donne che marciano su queste debolezze per affermarsi migliori del loro livello oggettivo devono comprendere soprattutto questa ultima cosa.

Comunque l’ipotesi è che una bassa statura sia una delle caratteristiche della neotenia. La neotenia è una qualità che la maggior parte degli uomini percepisce come attraente perché viene correlata psicologicamente alla giovane età e ai suoi aspetti positivi.

Gabriele
Gabriele
1 mese fa

La cosa più interessante sono sempre i racconti di vita vera !

Fausto
Fausto
27 giorni fa

Intanto complimenti per il blog che apprezzo tantissimo. In generale ho notato che alle persone piacciono i bei discorsi ma senza troppi crudi dati sperimentali, numeri, statistiche perché quelli ti inchiodano alla realtà e non possono essere discussi, obbiettati o interpretati. Mi è capitato tante volte nella vita di trovarmi di fronte a questo tipo di reazione. Vorrei adesso esprimere un parere personale in libertà. Che dipinge la realtà ancora più nera di quella che è. In generale quando non riusciamo a capacitarci di qualcosa tendiamo in qualche modo a sottostimarla ,a sminuirne la portata e l’entità. A questo mondo esistono due tipi di beni :moltiplicabili e non moltiplicabili. Ad esempio la musica di Mozart è un bene moltiplicabile e potremmo tutti noi abitanti della terra ascoltarla allo stesso momento in tv, al PC sul web leggendola su dvd o su usb, o con un vinile o una musicassetta. Ma la musica dal vivo di un musicista non è un bene moltiplicabile ,perché lui non può suonare giorno e notte no-stop e il numero di persone allo stadio o in piazza intorno a lui è comunque limitato. Adesso il pisello di un playboy fa parte dei beni non moltiplicabili. Lui può trombarsi solo una donna alla volta e in più deve dormire bere mangiare e comunque non può farsi più di due o tre trombate al giorno. Visto che trombare piace anche alle donne, se tutte volessero farlo solo con gli strafighi ,dovrebbero avere una vita sessuale limitatissima. Solo questo è il motivo per cui scopicchiano anche normaloidi e bruttini. Solo ed esclusivamente questo. Ma se i playboy potessero farsi 30 trombate al giorno senza necessita di bere mangiare e dormire ,state pur certi che tromberebbero solo loro. Saluti a tutti

Marziano
Marziano
22 giorni fa

Una cosa che ho notato in questo ultimo anno è che la maggior parte dei maschi “no-vax” sono chad o semi-chad mentre tutti i bruttini, bassini, grassocci sono trivaccinati.
Sarebbe interessante un’analisi socio-psicologica a riguardo.

RedCiccio
RedCiccio
1 mese fa

Red,una domanda personale, se tu avessi una partner di che altezza vorresti che fosse?

Flyingsoul
1 mese fa

Una cosa su cui non mi trovi per nulla d’accordo è la valutaziine dell’altezza femminile.
Se partiamo dal presupposto che la maggior parte degli uomini preferisce una compagna poco più bassa di se e che la maggior parte degli uomini è normaloide, ne consegue che l’altezza di una donna non è un indice di bellezza, ovvero può esserlo solo in negativo quando questa è inferiore o superiore di parecchio ALLA MEDIA.
Per concludere, una donna alta 175 cm è già “troppo alta” per esser bella, dal momento che solo il top 20% degli uomini la apprezzerebbe come compagna.
Ritengo quindi che l’altezza ideale della donna sia 165 cm, anche proprio per una proporzione degli arti rispetto al busto. SPECIFICO PER CHI VEDE TUTTO BIANCO O NERO, che non considero brutta una ragazza alta 180cm, semplicemente, a parità di altre caratteristiche estetiche, esclusa per l’appunto l’altezza, una donna di 165 cm risulta di poco più bella.