18/02/18

Come Capire se Piaci ad Una Ragazza




Come Capire se Piaci ad una Ragazza

Abbiamo speso molte parole in questo blog per cercare di sviscerare i requisiti per attrarre una ragazza, ma ancora non abbiamo esaminato come capire se piaci ad una ragazza.
Lo faremo nell'articolo di oggi, che andrà un po' ad analizzare quali sono i segnali di interesse femminili più comuni, o gli "indici di interesse", come li chiamano i PUA.
Capire se una ragazza che non conosci o che conosci da poco ci sta non è per tutti semplice.
Certi segnali sono così palesi che è impossibile ignorarli ma, nella maggior parte dei casi, il modo con cui una ragazza ti comunicherà la sua attrazione nei tuoi confronti sarà molto più sottile e indecifrabile e richiederà una capacità di osservazione superiore alla media.
Tale capacità penso sia la qualità in assoluto più importante da sviluppare in ambito relazionale perché è ciò che ti permette
  • di sfruttare al meglio le tue possibilità giocandoti tutte le tue carte (e questo è fondamentale se di carte da giocare ne hai poche)
  • di ridurre al minimo la perdita di tempo e la frustrazione generata da approcci che si risolvono in un buco nell'acqua
La maggior parte degli uomini si concentra nello sviluppare le proprie capacità attrattive imparando tecniche o comportamenti che risultino attraenti, ma trascura totalmente lo studio del contesto seduttivo e l'analisi del target verso il quale indirizzarsi, e questo a mio avviso è il più grande errore che uno possa fare.
Molto più performante cercare di capire se una ragazza è recettiva o meno che sbattersi per risultare attraenti ad una ragazza con la quale non abbiamo nessuna speranza.
Questo vale tanto più per chi ha basso LMS  e non può sprecare inutilmente energie.

I segnali che una ragazza ti manda possono essere consapevoli o inconsapevoli ma fondamentalmente li possiamo suddividere in due categorie:

  1. Segnali  Fisici di Interesse
  2. Segnali Verbali di Interesse  
Vediamo di esaminarne alcuni.Ce ne sono moltissimi ma penso sia sufficiente menzionare i principali.Inutile fare quello che facevo io, che memorizzavo liste lunghissime di segnali che poi non si manifestavano mai e toglievano solo concentrazione all'approccio, molto meglio focalizzarsi sui principali e più comuni.

 #1 Segnali Fisici di Interesse 

  • Ti guarda: quando qualcuno ti guarda in maniera ripetitiva e prolungata, a meno che tu non sia vestito con un pellicciotto color rosa ciclamino e dei fuseaux aderenti in un pub stile irlandese pieno di omoni barbuti, ci sono alte probabilità che provi interesse nei tuoi confronti.
  • Ti Sorride 
  • Scuote o giocherella con i capelli
  • Ricambia il tuo sguardo: lo stesso vale nel caso in cui sia tu a guardare lei e lei ricambi e sostenga il tuo sguardo.Probabilmente lei ti ha già notato e tu non te ne sei accorto perché ti guardava con la coda dell'occhio.Spesso si crea un gioco di sguardi con lei che ti guarda , poi distoglie lo sguardo e poi ti riguarda.
  • Ti tocca: ad esempio siete seduti e ti sfiora le ginocchia con le sue, ti tocca l'avambraccio o le spalle mentre parlate.Oppure sei fermo e lei ti passa accanto sfiorandoti per farsi notare e voltando il suo corpo verso di te.Oppure state scherzando e lei ti colpisce (dandoti magari un pugno sulla spalla) ridacchiando.
  • Si sistema: quando c'è qualcuno che ci piace tendiamo a sistemare il nostro corpo per apparire al meglio, ad esempio raddrizzando la postura.

Linguaggio corporeo

Secondo un famoso studio che viene spesso citato di Albert Mehrabian (1967) , il linguaggio corporeo e l'espressività facciale risulterebbe essere più importante di quello verbale.
In particolare le parole conterebbero solo per il 7%, il tono di voce per il 38% e il linguaggio corporeo per il 55%.E' uno studio famoso ma io sono piuttosto scettico sulla sua veridicità poiché si basa sostanzialmente sull'analisi di semplici fotografie.Non poche sono, tra l'altro, le critiche che ha ricevuto in ambito accademico, eppure c'è chi continua a considerarlo una pietra miliare della comunicazione.
Penso che le persone medie diano troppa poca importanza al linguaggio corporeo mentre i pua diano un'eccessiva importanza.
Capire alcuni gesti e movimenti può tuttavia essere utile per sapere se c'è un potenziale interesse nei nostri confronti.
Si può, ad esempio, capire l'interesse di una persona osservando la direzione delle sue mani o, meglio ancora dei suoi piedi.Questo è anche il motivo per cui i metodi di seduzione sconsigliano di approcciare le ragazze con i piedi rivolti verso il gruppo,e cioè per evitare di mostrare troppo interesse prima di essere accettati.Personalmente ritengo questo un consiglio molto valido che a suo tempo fece la differenza quando iniziai a sperimentarlo negli approcci.
Anche la posizione delle braccia e delle mani lascia intuire molte cose.Mettere in evidenza i polsi o protendere le braccia può significare apertura,  tenere le braccia davanti a sè (magari con la scusa di reggere un cocktail) può significare chiusura.
Chi vuole isolarsi tende a creare barriere intorno a sè con le braccia e le gambe o anche solo chiudendo gli occhi, oppure utilizzando oggetti come sedie, borse ecc.
Le gambe incrociate generalmente presuppongono chiusura, se invece sono accavallate possono significare interesse, specialmente se la ragazza accavalla e scioglie le gambe continuamente.
Osservate la scena nella foto.La ragazza vestita di rosso è rivolta verso l'uomo al centro.Le gambe sono accavallate e il piede destro punta verso di lui.Un braccio è proteso avanti mentre l'altro scende sulla coscia.Questo insieme di segnali è indicativo di un potenziale interesse.
segnali di interesse femminile

Prossimità
Uno degli indicatori di interesse più importanti e, allo stesso tempo, uno dei più sottovalutati e incompresi è la prossimità, cioè la vicinanza nello spazio.
Una ragazza potenzialmente interessata tenderà ad avvicinarsi, in modo tale da rendere più agevole il tuo approccio nei suoi confronti.
Talvolta potrebbe addirittura essere lei ad iniziare la conversazione, ma questo accade più raramente e quasi esclusivamente a uomini di elevato valore.


Ognuno di noi ha i propri spazi entro i quali si sente a proprio agio nel relazionarsi con gli altri ed esiste un parallelismo tra distanza relazionale e distanza fisica.
L'antropologo Edward Hall, che si è occupato di prossemica (ovvero la la disciplina che studia il comportamento, lo spazio e le distanze all'interno di una comunicazione, ha individuato quattro distanze in base al tipo di rapporto che intercorre con le persone con cui interagiamo.
  • La distanza intima (0-45 cm) riservata ai famigliari e al partner.
  • La distanza personale (45–120 cm, circa un braccio teso) per l'interazione tra amici.
  • La distanza sociale (1,2-3,5 metri, circa un braccio teso da ambo le parti) per la comunicazione con gli sconosciuti, come ad esempio il postino, il negoziante, l'insegnante ecc.
  • La distanza pubblica (oltre i 3,5 metri) per le pubbliche relazioni.
Le suddivisioni chiaramente non vanno intese in maniera assoluta, sono una media che poi può variare da persona a persona.
Di quanto spazio vitale abbiamo bisogno dipende da origine, cultura, educazione, personalità, esperienza passate ecc.
Anche il luogo in cui si vive fa la differenza: chi vive in città, ad esempio, è abituato a spazi più stretti rispetto a chi vive in campagna.


Monitorare  la posizione delle persone intorno a noi e come essa cambia può però essere utile per capire se siamo in presenza di qualcuno potenzialmente interessato a noi.
Segnali di interesse basati sulla prossimità:
  • Inventa dei motivi per stare vicino a te
  • Se ti sposti ti segue o ti aspetta
  • I suoi amici si allontanano e lei rimane
  • Se ti avvicini, lei non mostra disagio né arretra (talvolta lei potrebbe mostrare una resistenza fisica "simbolica" per non far vedere di essere una facile)
Mio Studio

Negli anni da pua spesi ad osservare il modo in cui le persone si relazionano, ho notato che le dinamiche di avvicinamento seguono spesso uno schema comune.
Chiaramente non pretendo di dare scientificità alle mie constatazioni, mi limito a suggerirvi di prestare attenzione a certe dinamiche e dirmi se trovate conferma.
Generalmente la distanza di osservazione, quella in cui le persone iniziano a prendere atto e a valutare chi le circonda è di circa 7-10 metri.

Occorrono circa 5 secondi per capire se una persona piace oppure no (talvolta pure meno).
Se non le piaci passerà oltre ed eviterà di stabilire contatto visivo.
Se piaci lei continuerà a guardarti e spesso rallenterà il passo o si muoverà in modo da guadagnare tempo. A 1.5 - 2 metri di distanza cercherà di stabilire un contatto visivo.A quel punto o ti approccerà lei, oppure aspetterà di essere approcciata.Se non lo farai avrai perso un'occasione.

#2 Segnali Verbali di Interesse

  • Inizia la conversazione con te: ad esempio ti chiede l'ora o ti chiede di accendere
  • Mentre chiacchierate è particolarmente loquace.Se si interrompe la conversazione lei la riprende.Inoltre quando ti dice qualcosa ti guarda per vedere la tua reazione.
  • Ti fa domande su di te: ti chiede come ti chiami, quanti anni hai, che lavoro fai, se hai la ragazza (talvolta accenna semplicemente al fatto che tu ne abbia una senza chiedertelo esplicitamente) ecc. Le domande su di te spesso hanno uno scopo che va ben oltre la semplice conversazione e servono per verificare se hai uno status socioeconomico abbastanza elevato per i suoi standard (nota bene che lei non è necessariamente consapevole di ciò).
  • Ti fa dei complimenti: ad esempio su come ti vesti, oppure ti chiama "donnaiolo" o cose del genere.
  • Flirta giocosamente con te: ad esempio ti sfida, ti contraddice ridendo ecc.
  • Riprende la conversazione quando tu smetti di parlare
  • Ti chiede se vuoi qualcosa da bere
  • Ti presenta ai suoi amici
  • "Anche io":se stai parlando di qualcosa che ti piace o non ti piace, ti fa presente che si trova d'accordo con te
  • Quando stai per lasciare il locale ti chiede dove stai andando. Se lo sta per lasciare lei ti avverte in modo tale che tu possa chiedere un contatto.
Forse ti interessa: Di cosa parlare con una ragazza?

Segnali di Disinteresse

Così come ci sono i segnali di interesse, ci possono anche essere dei segnali che palesano il disinteresse della ragazza nei vostri confronti.Sono spesso segnali diametralmente opposti a quelli analizzati.

Vediamone alcuni:


  • Evita il contatto di sguardi chiudendo gli occhi (e tenendoli chiusi) o guardando altrove.
  • Ti evita in generale (es. non accetta l'amicizia su facebook, non risponde su whatsapp o in chat, non risponde alle chiamate ecc.)
  • Fa l'opposto di quello che fai tu.Ha un linguaggio corporeo completamente opposto al tuo.
  • Non partecipa alla conversazione e si spazientisce facilmente. Spesso ti risponde a monosillabi.Questo spiega perché il saperci fare serve veramente a poco.Se non piaci ad una ragazza sarà molto difficile portare avanti una conversazione e quindi ogni abilità dialettica o ricchezza di argomenti non servirà a nulla.  Vedi:Effetto Alone e Pigmalione
  • Finge di non sentire quello che le stai dicendo
  • Parla con altri, ignorandoti
  • Arretra, si allontana (o non ti segue), ti volta la schiena



Segnali di Interesse e Disinteresse: le Tipologie
Come puoi vedere questi segnali possono essere attivi o passivi. Nel primo caso la donna manifesta un'interesse compiendo un'azione (ad esempio toccandoti), nel secondo caso omettendo di compierla (ad esempio i suoi amici si spostano ma lei non li segue per stare con te, oppure evita di parlare del fatto di essere fidanzata).

Una cosa importante da precisare e che tutti i PUA trascurano è che non tutti i segnali di interesse sono uguali ma dipendono:
  • Dal livello di coinvolgimento della ragazza: Alcuni segnali di interesse mostrano un semplice interesse all'avere una conversazione con te, altri invece mostrano una vera e propria attrazione, quindi disponibilità sessuale. Anche tra questi ultimi segnali però ce ne sono di più e meno forti.Un uomo da 6 non riceve segnali di interesse con la stessa intensità e frequenza di uno da 8.
  • Dal tipo di ragazza: lo stesso segnale può essere indicatore di un interesse molto forte se fatto da una ragazza e di un interesse minimo se fatto da un altra. Per una ragazza timida e introversa ad esempio toccare qualcuno è una mossa molto audace, per una ragazza espansiva ed estroversa può essere la normalità.
Inoltre lo stesso gesto può essere un segnale di interesse oppure un gesto di per sè neutrale che non significa nulla.Molte ragazze hanno ad esempio il vizio di toccarsi i capelli, quindi un gesto che è di per sè considerato un indice di interesse, in quello specifico caso non ha nessuna rilevanza.




Per concludere c'è anche da precisare che alcuni segnali sembrano di interesse ma non lo sono, sono vere e proprie trappole in cui le donne cercano di farvi cadere.
Ad esempio una donna può farvi dei complimenti, chiedervi di tenerle la borsa mentre va in bagno o di offrirle da bere.
Non lo fa perché è interessata ad instaurare un rapporto con voi, lo fa solo perché vuole vedere se vi vantate con lei e l'assecondate.
In questo caso le permetterete di assecondare il suo eco e basta, non avrete nient'altro in cambio da lei.
Avrete quindi capito che, fondamentalmente, quello che manca al PUA medio è lo spirito critico, ovvero proprio quella qualità che cerchiamo di sviluppare qui.

Come Capire se Piaci ad una Ragazza: il Test

Generalmente le ragazze che interagiscono solo per educazione, alla prima occasione se la filano.
Per evitare di perdere tempo ti consiglio quindi, dopo un po', di fare un TEST, basato sui segnali che abbiamo elencato sopra.
Trova una scusa plausibile e allontanati per qulche minuto, poi guarda se sembra aspettare il tuo ritorno.
Dille che ti devi spostare un attimo (ad esempio per andare a prendere da bere).Se dimostra la volontà di seguirti o ti dice che ti aspetta è interessata.Se invece se ne va è tempo perso.

Alla prossima!





9 commenti:

  1. Una che ti incrocia per strada, mentre sei per i cazzi tuoi, e cerca di fermarti chiedendoti "Scusa, hai un accendino?", dopo averti peraltro già adocchiato qualche giorno prima, è da considerarsi come approccio a freddo femminile/segnale d'interesse palese?

    Mi è capitato quest'estate con una tipa sul 6 pieno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi di sì.Poi bisogna analizzare il singolo caso

      Elimina
  2. Per mia esperienza ci sono anche - purtroppo - quelle che si fingono innamoratissime per o divertirsi a prenderti in giro, o.... per motivi del tutto ignoti! Sapresti dirmi perchè queste "imbecillesse" agiscono in questo modo, cosa pensano di ottenere? Ma soprattutto come fare a stanarle in tempo e magari sputtanarle, ed evitando noi una figura da idiota?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Narcisismo soprattutto, lo fanno per alimentare il proprio ego o magari fare ingelosire qualcuno.L'importante è non assecondarle e metterle di fronte alla loro coerenza passando dalle parole ai fatti

      Elimina
    2. Quelle sono le cosiddette "profumiere", facilmente riconoscibili.

      Generalmente, fanno tanto contatto fisico ma al tempo stesso poco contatto visivo, e soprattutto si comportano in questo modo anche con altre persone dello stesso contesto sociale.

      Elimina
    3. L’articolo è ottimo, Redpillatore. Tra i migliori del blog.

      Facilmente riconoscibili? Non direi. O non sempre, quantomeno. Soprattutto per chi, per ridotte esperienze personali e LMS particolarmente basso, non avendo esperienza di dimostrazioni d’interesse genuino (dopo dozzine di rifiuti e delusioni) tende a confondere un atteggiamento civile o vagamente gentile per interesse sessuale oppure (quando va male) viene ingannato da una donna che, seppur disinteressata, finge un interesse che non potrebbe mai provare precisamente perché fiuta lontano un miglio la stanchezza e la disperazione del soggetto.

      Elimina
    4. Per confondere normalissimi atteggiamenti civili o appena vagamente gentili per interesse sessuale bisogna veramente essere stati trattati in maniera più che pessima dalle tipe, intendo proprio bullismo e/o perculate regolari, anche da sconosciute: perchè succeda questo bisogna veramente essere dei cessoni a pedali o massimo massimo dei 5 secchi.

      Oppure dei mezzi hikikomori che non sono mai o quasi entrati in contatto con le donne, che quindi non hanno una minima base di riferimento e dunque prendono per interesse sessuale anche un semplice dialogo con una donna.

      Basta un minimo di esperienza con l'altro sesso per sgamare le profumiere, non c'è una regola fissa, capisci proprio fin da subito quando hai a che fare con una di queste.

      Come scrivevo sopra, forse il segno più indicativo è proprio quello del contatto fisico eccessivo rispetto al contatto visivo, oppure il fatto che adottino lo stesso atteggiamento anche con altri maschi nel medesimo contesto sociale in cui sei tu (e naturalmente anche in altri contesti).
      Ancora, il fatto di richiederti più o meno regolarmente favori, grandi o piccoli che siano.

      Comunque, al di là di tutto, una regola fissa non c'è: se hai un minimo di esperienza e non hai subito trattamenti particolarmente discriminatori dalle tipe nel corso della vita, una profumiera la sgami proprio a pelle.

      Elimina
    5. Sai, sono 1.93 e non esattamente un cesso a pedali. L’esperienza, pur avendo vissuto in una dozzina di paesi diversi, partendo da un LMS contenuto non mi é mancata ma me la sono dovuta guadagnare a suon di rifiuti e esperienze dure da digerire.
      Non credo di essere l’unico.
      Quanti uomini normalissimi che per non affondare devono lavorare duro sulle basi stanno leggendo al momento? Sono pronto a scommettere, non pochi

      Mi stupisce ancora che ci sia chi crede seriamente che gli effetti della disparità di potere sessuale tra donne e uomini si facciano sentire solo se si sia in condizioni pietose (“essere dei cessoni a pedali”) o se si faccia parte di qualche fenomeno sociale al limite ( gli hikkikomori e altri fenomeni caricaturali lasciamoli stare).

      Facevo riferimento alle conseguenze di una condizione che non interessa solo quelli che apostrofi con spero involontario disprezzo ma anche uomini relativamente gradevoli o addirittura nella media (i 5 per tua stessa ammissione, che ti assicuro, in giro non sono pochi!)

      Distinguere l’interesse falso da quello genuino è di solito relativamente facile. Basta portare avanti l’interazione e vedere se la ragazza ti segue mantenendola; oppure cede, dato che fingere interesse è facile, ma fingere investimento diventa difficile, e le crepe nella cazzata si vedono abbastanza velocemente.

      Il problema vero (a scanso di equivoci) non sono “le profumiere” che sanno di finto e (qui hai ragione, come sul chiedere favori e simili) si sgamano facilmente ma quel doppio salto carpiato che spesso prende il disprezzo covato, l’odio delle donne per chiunque non sia un belloccio o giù di lì. Disinteresse che, con inganno, si trasforma in comportamenti apparentemente gradevoli se non addirittura interessati.

      Non aggiungo altro per non andare fuori tema

      Saluti




      Elimina
  3. Ottimo post.
    Non sarebbe male scrivere quali sono i segnali "finti" e anche le motivazioni di fondo.

    RispondiElimina

Ciao!Mi fa piacere che tu voglia lasciare un commento,sono contento di sentire cosa ne pensi.Ti chiedo solo di rispettare alcune regolette:

- Cerca di scrivere post ricchi di contenuto.Niente insulti, spam, dati falsi o tendenziosi, polemiche sterili.
- Se devi farmi una domanda non relativa all'articolo, prima guarda la sezione faq.Può essere che la risposta sia già lì.
- Se vuoi commentare in anonimo creati almeno un nick di fantasia per evitare che chi leggerà faccia confusione tra i vari commentatori.