27/11/19

3 Motivi per non Parlare di Sesso con una Ragazza che vuoi Portare a Letto

parlare di sesso con una ragazza
parlare di sesso con una ragazza

 Parlare di Sesso con una Ragazza: Sì o No?


 Ciao Redpillatore, per cominciare ti faccio i complimenti per il blog che curi, l’ho scoperto da più o meno 1 mese e mi è piaciuto molto anche se ammettere che hai ragione mi ha scocciato non poco in certi punti però che la vita sia equa e giusta non sta scritto da nessuna parte, ma ora veniamo al punto, nell’articolo dal titolo “quella volta che ho quasi sverginato una modella”, tra i comportamenti che tenevi nei confronti di lei dicevi che vi scambiavate spesso messaggi piccanti, poi però ad un certo punto hai scritto che non si dovrebbe mai parlare di sesso con una ragazza senza avercelo mai fatto, pensi di poter specificare in un articolo il perché di questo tuo modo di pensare? E se magari ne hai già scritto uno e me lo sono perso tra i tanti allora errore mio, ciao e ancora complimenti.

Il Redpillatore Risponde:


Ciao, hai ragione sì, grazie di avermelo ricordato. Avevo promesso che avrei trattato l'argomento ma poi me ne sono dimenticato. Il sesso è un argomento molto delicato che secondo me è meglio affrontare il meno possibile, perlomeno nelle fasi iniziali della conoscenza (è chiaro che se siete sul letto dopo un amplesso è un'altra storia).
 Perché non bisogna parlare di sesso con una ragazza che hai intenzione di portarti a letto? Secondo me la risposta si può suddividere in 3 ragioni principali, che ora andremo ad analizzare.

1) Ti fa apparire sfigato

Pochi uomini sono in grado di parlare di sesso senza mostrarsi bisognosi o affamati. Se fai parte di quella fetta di maschi - la maggior parte- che è insoddisfatta della propria vita sessuale, le probabilità che nel parlare di sesso tu faccia la figura del disperato sono molto elevate.
C'è il rischio di lasciarsi trasportare dalla discussione e fissarsi sull'argomento, dando l'impressione di sentire la mancanza di sesso.
Chi sente la mancanza di sesso? Banalmente, chi non ne fa abbastanza. E chi non ne fa abbastanza? Chi ha un basso valore di mercato.
Parlando di sesso corri quindi il rischio di subcomunicare un valore di mercato più basso di quello effettivo e diminuirai le tue probabilità di risultare attraente.
Gli svantaggi sono tanti. I vantaggi invece, come vedremo ai punti seguenti, sono scarsi.
Ci sono molti contro e pochi pro.
Ricordati anche che uomini e donne hanno un immaginario erotico differente , quindi questo tipo di discussioni già di base risultano piuttosto incompatibili. [Sex Differences in Response to Visual Sexual Stimuli, HA Rupp-2008]

2) Ti mette alla prova


Il sesso è un argomento che presta il fianco a una quantità maggiore di test rispetto ad altre tematiche. La ragazza potrebbe farti domande o allusioni sessuali per verificare se sei in imbarazzo oppure se ti arrapi facilmente (vedi punto precedente).
Riuscire a districarsi in una situazione del genere risulta decisamente più complesso.
Nel caso oggetto dell'articolo ad esempio la ragazza mi mise alla prova con una battuta tipo "Scommetto che a letto sei molto passionale". Cosa rispondere a quel punto?
  • Se rispondi affermativamente dai l'impressione di volerti vantare. Ti poni quindi in una situazione in cui lei ti ha messo alla prova e tu stai cercando di qualificarti per lei, cosa che ovviamente diminuisce il tuo valore ai suoi occhi.
  • Se rispondi negativamente cercando di ridimensionare te stesso dai l'impressione che l'argomento ti imbarazza e non sei a tuo agio nell'affrontarlo, oppure che hai poca autostima.
  • Se le rigiri la provocazione, ad esempio con frasi tipo "dovresti verificare tu stessa", rischi di innescare un'altra serie di sfide che poi risultano complesse da gestire oppure, nella peggiore delle ipotesi, mostri un interesse prematuro nei suoi confronti con il rischio di spegnere l'attrazione e mandare a rotoli l'interazione.

3) Ti fa bruciare le tappe


Penso che idealmente ogni conoscenza che porti ad una relazione sessuale debba svilupparsi attraverso una serie di tappe che permettano di entrare in intimità attraverso un'escalation progressiva.
Prima di affrontare l'argomento sesso bisognerebbe avere già un buon livello di intimità, altrimenti si rischia di mettere a disagio la ragazza e farle cambiare idea.

La nostra società è fortemente sessualizzata e le esperienze sessuali passate non sono più un argomento tabù con le donne, ma rimane sempre una forma di pudore ed è difficile che una donna arrivi a sbandierare ai quattro venti la sua sessualità. Dare l'impressione di essere sessualmente promiscua o comunque molto disinvolta può influire negativamente sulla percezione del suo valore.

Vedi: Perché le ragazze facili vengono disprezzate

Parlare di sesso troppo presto e troppo disinvoltamente pone due problemi in rapporto alla reputazione di una ragazza.

  1. Parlare di sesso ti porta inevitabilmente a parlare delle ragazze con cui hai fatto sesso. Così come parli con lei delle altre non è difficile prevedere che, in caso andiate a letto, in futuro parlerai con le altre di lei. Dimostri quindi di non avere il dono della discrezione e questo potrebbe essere un freno per lei.
  2. Parlare di sesso le dà l'impressione che tu abbia elevate aspettative su di lei e ciò può creare disagio, soprattutto se siete in fase di conoscenza e l'attrazione non è ancora pienamente ricambiata.
Le donne agiscono d'impulso e spesso si lasciano trascinare dalle emozioni. Iniziare a parlare di sesso e spingersi troppo oltre può diventare imbarazzante nel momento in cui, a posteriori, lei si rende conto di aver dato troppa confidenza e disponibilità ad un individuo che conosceva troppo poco e magari non la convinceva neppure poi così tanto.
A quel punto lei potrebbe ripensarci e troncare il rapporto con te perché fare un passo indietro nella relazione diventa ora innaturale e forzato, mentre andare oltre e darti ancora più confidenza la fa sentire molto a disagio, poiché lo stato di eccitazione precedente si è ormai spento e lei sta iniziando a razionalizzare chi sei veramente tu per lei.
Avendo abbondanza di opzioni la scelta più conveniente - quella che le dà meno fastidio e paranoie - non è quindi né quella di regredire né di proseguire, ma diventa sicuramente quella di troncare il rapporto e passare oltre.


Lo stesso discorso vale non solo per le discussioni a sfondo sessuale, ma anche per i baci e il petting.
A molti, compreso il sottoscritto, è capitato di conoscere una ragazza ad una festa o in discoteca, averci fatto limonate e palpatine, averci scambiato il numero e scoprire che il giorno successivo già lei iniziava a ghostarti.
La spiegazione è sempre questa: la serata, l'alcol, la musica e l'eccitazione ecc. avevano creato un'atmosfera particolare e l'avevano convinta a lasciarsi andare, ma poi era venuto un giorno nuovo e lei era tornata alla routine quotidiana e l'idea di rivederti alla luce del sole e in un contesto nuovo e più ordinario le causava imbarazzo, soprattutto pensando che magari tu ti saresti voluto spingere ancora oltre rispetto a prima.

Naturalmente, come puoi immaginare, tutte queste regole possono subire delle eccezioni. Si può benissimo concludere tranquillamente anche parlando di sesso e, viceversa, evitare l'argomento sesso non ti dà nessuna garanzia sull'esito del rimorchio.
Tanto più è elevato il tuo valore di mercato quanto più puoi infrangere la regola senza conseguenze negative.
Se sei bello e hai uno status elevato alla ragazza non importerà granché se andrai a raccontare in giro di essere stato con lei, e l'attrazione che lei prova per te sarà così forte che spegnerla risulterà molto più difficile.
Il consiglio che do penso sia valido per la massa degli uomini che non hanno un valore di mercato tale da potersi permettere di tirare la corda e che quindi devono volare un po' più basso.

La tentazione di entrare in certi discorsi è forte ma il rischio di autosabotarsi è elevato, quindi prima di toccare certi temi bisogna fermarsi a riflettere e domandarsi: preferisco parlare o fare? Penso che l'opzione più ovvia sia la seconda, quindi meglio tenere a freno la lingua. Per parlare di sesso ci sarà sempre tempo in futuro.

Ciao e grazie dei complimenti e di seguirmi!


Forse ti Interessa:


30 commenti:

  1. Cope. Chad può dire tutto e il contrario di tutto e se la fa lo stesso.
    Conta solo il bel faccino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' quello che ho scritto alla fine, magari leggerli tutti gli articoli prima di commentarli.

      Elimina
    2. Forse non sai cosa vuol dire cope? Il tuo articolo è per i cuck. Appropriatamente ti chiami redpillatore e non blackpillatore. Ne hai ancora di strada da fare.

      Elimina
    3. Silvio il tuo commento non ha senso. Cope di cosa che l'ha scritto alla fine ����

      Elimina
    4. Primo, anche tu non sai cosa vuol dire cope, che qui ci sta tutto.
      Secondo, l'articolo è borderline PUA. Anche il titolo esplicita che si tratta di alpha-fucks. La frase alla fine non lo salva, perché se veramente capisci che conta solo la faccia, un articolo così nemmeno lo scrivi.
      Ma vi capisco, la blackpill è la più dura da digerire.

      Elimina
  2. E' proprio il caso di dire: "grazie al cazzo".

    Tra parentesi: devo ancora incontrare una donna a cui piaccia scopare che NON lo faccia notare ripetutamente (per esempio con accenni a cosa combinava coi turnisti precedenti). E quelle a cui non piace scopare spero proprio di non incontrarle mai.

    Inutile dire che se a una piace scopare scopa, prima e dopo di te. Magari pure durante... e ciò potrebbe essere fastidioso... ma mai quanto una a cui scopare non piace.

    RispondiElimina
  3. Davvero ottimo articolo. Le prime volte ci cascavo anche io, abboccavo alle finte provocazioni e preso dall'entusiasmo mi buttavo nel discorso. La tizia in questione troncava quindi sul più bello dicendo "ho sonno, vado a dormire" oppure non rispondeva più fino al giorno dopo, con la scusa di essersi addormentata.
    Loro non hanno la nostra botta ormonale, a meno che, come dice il redpillatore, uno non sia davvero bello, per cui spesso si divertono a testare le nostre reazioni e più ti vedono "voglioso", più fanno le stronze.

    RispondiElimina
  4. Arrivarci a parlare di sesso con una ragazza...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io direi "Arrivarci a parlare con una ragazza"

      Elimina
    2. Ho notato che le straniere sono più disponibili a chiaccherare. Al momento ho 2 (una brasiliana e una cilena.. potrei dire che sono due 7) tipe che continuano a cercarmi per chiaccherare (e a lusingarmi spesso, ma cerco di tenere una certa distanza poichè appjnto sono straniere e le relazioni a distanza non funzionano mai) giustificando che sono l'unico (o quasi) che non parla di sesso nelle discussioni (alludendo alla sfilza di ragazzi che dopo due frasi già mandano foto di peni, etc etc..).
      È una bluepillata clamorosa, anche se per quanto mi riguarda, dato che non ne ho mai fatto molto, il sesso è una cosa secondaria (ma non disdegnerei dovesse mai scapparci qualcosa). Certo, il mio "non" parlare di sesso attira molto di più l'attenzione di queste due, e quando capita di essere sulla soglia dell'argomento, svio in tutti i modi l'attenzione su un argomento diverso.
      O ci dovessi finire in mezzo, lo tratterei con sufficienza, o in maniera "paterna", proprio per non dare cattive impressioni.
      Il passo falso è ovunque, ma basta fare il giusto slalom e non passi per un morto di figa, ma magari per un uomo maturo..

      Elimina
  5. Esprimo la mia sull'argomento "in generale".
    Secondo me, non solo parlare di sesso (magari eccessivamente) con una ragazza, senza averci mai fatto niente, può essere controproducente, ma anche inutile, in molti casi.
    Se parliamo di chat
    Quello che dovrebbe fare chi sta dall'altra parte è cercare di incontrare la ragazza.. prima di tutto.
    Poi, mica servono i disegnini per far capire che una persona interessa..
    Altrimenti rischia di apparire un affamato inutilmente(escluso forse persone molto belle(fuori dalla media) che si possono permettere anche questo). Vedo gente che inizia parlando di sesso in modo spinto in chat con ragazze, poi si vedono.. e nemmeno si scambiano una parola, fanno finta di non conoscersi(soprattutto le ragazze rimangono ovviamente deluse perchè quel feeling era solo nella fantasia). Se non gli danno buca direttamente. Quindi meglio rimanere coi "piedi per terra" fin quando non succede qualcosa davvero, che "fantasticare", su cose campate in aria come fanno moltissimi nel "mondo virtuale". Magari avendo visto solo una foto.

    Se parliamo di vita reale, allora se due persone si piaciono, quasi sempre bastano poche parole.. Ci sono anche cose banali.. Gli sguardi.. avvicinarsi.. il contatto.. tante piccole cose che non si dicono "a parole". Anzi.. chi parla in maniera spinta, senza mostrare di essere riuscito a stabilire un minimo di "connessione" con lei, che sia ricambiata, può apparire imbranato.. come uno che non sa come fare..(questa è la mia opinione)
    Inoltre:
    Parlare di sesso, in maniera rilassata, dalla parte femminile, in molti casi, può succedere quando invece la donna "non vuole" fare sesso, con quella persona. Non bisogna cascarci. Esiste questo caso.
    Per esempio: vede lui come "asessuato"(è un modo di dire), non le piace, lo considera brutto, allora parla tranquillamente di sesso con lui come se fosse una sua "amica" femmina o un "confessore" al quale fare "confidenze".
    In ogni caso se alla prima battutina piccante lui si butta come un affamato, secondo me, rischia di fare solo la figura del MDF, senza guadagnare niente. Magari lo bloccherà e non ci parlerà più a vita.
    Inoltre lei (come è già stato detto) potrebbe solo volerlo mettere alla prova.
    Quando c'è una attrazione, soprattutto nei primi approcci, non è che la ragazza stessa si metta a parlare con lui come se fosse dal sessuologo(è un modo di dire.. escludendo casi estremi particolari) Molte cose si fanno capire..
    Si possono scambiare battutine piccanti.. questo si.. ma entro certi limiti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto giusto, hai integrato l'articolo dicendo molte cose che mi ero dimenticato. Giusta anche l'osservazione finale sulle ragazze che parlano tranquillamente di sesso con certi uomini solo perché li considerano degli eunuchi.

      Elimina
    2. Redpillatore io sono esattamente in questa situazione. A primo impatto mi considerano asessuato, "piccolo", poco sveglio etc, poco maschile etc. Non sono brutto, almeno secondo i canoni della redpill. Da cosa può dipendere?

      Elimina
  6. Distinguerei bene anzi benissimo il contesto xké direi mai e poi mai parlare di sesso in chat con una ragazza. Nella migliore ipotesi l'uomo è più eccitato della ragazza e porta in alto una speranza di fare sesso che non esiste. Nella peggiore ipotesi vi sta prendendo in giro girando gli screen al belloccio per dimostrare che ha gli zerbini ai propri piedi oppure alle amiche per ridere di voi. Quest'ultima cosa mi è capitata (ma non sono belloccio) con una ragazza valore bassissimo che mi mandava screen per farmi vedere che aveva valore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confermo: è capitato anche a me con una mia ex.

      Mi confidava che alcuni miei amici di allora (i bei tempi in cui avevo una gran vita sociale, proprio agli antipodi rispetto ad ora) la zerbinavano: lei ne parlava con un misto di fastidio e di ironia, insomma da un lato era schifata e dall'altro si divertiva a percularli alle spalle.

      Quindi, una volta per tutte ribadisco di evitare qualsivoglia forma di zerbinismo, anche se si è over7.
      Di più: è proprio lo zerbinismo il vero "nemico", sono i MDF a rovinare in generale i rapporti fra uomo e donna, non il femminismo!

      Elimina
    2. @ Marco
      L'episodio da te citato mi ricorda come quando anche io anni fa avevo la ragazza. Mi ricordo che spesso tentava di farmi ingelosire mostrandomi i messaggi dei tizi che gli scrivevano (uno tra l'altro un mio amico, ex compagno di classe e di sport.. bello avere amici eh?)
      Alla cosa davo zero peso, tuttavia quella è stata la volta che ho compreso che non bisogna preoccuparsi dei tizi che ci provano di cui lei ti racconta, ma piuttosto di quelli di cui non ti dice niente. Infatti da li a poi ci lasciammo, e seppi che mi cornificava con suo ex che era rimasto il suo amico del cuore. Non fu un fulmine a cielo sereno, voci di corridoio mi avevano già informato.

      Riguardo alle chat, sti cazzi! Ho mollato da un bel pezzo tinder, Facebook e WhatsApp. Quando scopavo le usavo, qualcosina hanno portato. Adesso il solo fatto di stare lì a scrivere valanghe di messaggi per "stimolare la fantasia" di una donna, anticipare i sui pensieri, il buongiorno e tutte le altre puttanate mi fa venire il vomito. Vivere la vita, soprattutto la sfera sessuale, come una partita a scacchi prima o dopo ti manda fuori di testa. Almeno le scopate manteniamole easy

      Elimina
    3. Osservatore Romano1 dicembre 2019 21:57

      Applausi per Roger. Così si fa: fanculo le chat e sfigato chi le usa.
      Femmine in primis perché non ne avrebbero bisogno.

      Elimina
    4. @Osservatore Romano
      Le donne ne hanno un gran bisogno per caricare il proprio ego.
      L'altro giorno ho visto il profilo instagram di una mia collega: segue solo 36 persone, e a lei la seguono in 878 (e lei è una 6).
      Tralasciando amici e parenti, vuoi che non ci siano almeno almeno 700-750 sconosciuti "uomini" che la seguono anche solo per una foto in costume??
      Se sei donna, hai solo l'imbarazzo della scelta..

      Elimina
    5. Osservatore Romano7 dicembre 2019 10:09

      Appunto, chattatore, è come dicevo: una sfigata con altri 878 sfigati.

      Leggere intervista di oggi al prof Barbero su Repubblica: "ho troppo da fare, non ho tempo di avere profili social". E insegna storia, non sfila per Armani...

      Elimina
  7. Il commento sulla chat e gli screen è il mio ho dimenticato il Nick.

    RispondiElimina
  8. Suggerisco un approccio velato ma di sicura efficacia: “Ehi, che belle gambe! A che ora aprono?”

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vuoi un approccio più sicuro? Di ad una ragazza che è davvero carina.
      Non bella o bellissima, carina. Al massimo "Molto carina" (se è una gnocca da 8 in su).
      La parola "Carina" da 7 in giù è vista come un voto generale, ma apprezzabile di parecchio perchè comprende per una donna anche l'aspetto psicologico oltre che estetico. Che poi abbia un carattere di M. poco importa, si sentiranno apprezzate anche sulla loro personalità.
      Per le gnocche da 8 in su, "Molto Carina" è un valore sotto le loro aspettative (si sentono fighe della Santa Madre di Gesù), ma che le fa riportare psicologicamente sul piano terreno, e cioé abbassa il loro egoboost di netto, facendole sentire un pò delle M. perchè non sono riuscite ad ottenere la zerbinata che cercavano mentre ipogamavano.
      Esempio? "Secondo me, sei più carina con un filo di trucco in meno" - Questa frase le Demolisce l'egoboost al primo colpo, non gli dai la zerbinata servita sul piatto ma gli dici chiaramente che per quanto figa sia (indubbiamente), tu potresti dare l'apparenza che te la faresti solo se si truccasse di meno. Un lowclass che si permette una frase ipergamante con nonchalance, e questa scende dal piedistallo.

      Elimina
  9. Appena ho letto "stai cercando di qualificarti" mi è venuto un brivido. Si vede che hai un passato da aspirante seduttore :D

    Comunque, ottimi spunti sia nell'articolo che nel commento di Van.

    Dal vivo è difficile arrivare a parlare apertamente di sesso. Se hai certi desideri verso di lei passi subito all'azione. Provi a baciarla, toccarla, spogliarla. Non la intrattieni con una chiacchierata di 2 ore su come la scoperesti.
    Il problema si pone online, quando manca la possibilità di concretizzare immediatamente, spesso a causa di distanze importanti.
    Ma in questo caso, per quella che è la mia esperienza, non ci sono regole fisse.
    Ti può capitare quella con cui parli per mesi di sesso, vi vedete e finite a letto tempo 5 minuti, fino a quella con cui non ne parli mai, vi vedete mezza volta e non la rivedi mai più.
    Pure io ho avuto la fase in cui pensavo di rendermi attraente evitando argomenti fisici, e spostando la conversazione su me stesso, la mia vita, i film, la musica, il lavoro.
    Ma non è il non parlare di sesso a renderti attraente agli occhi di una donna. Tutt'al più ti può fare percepire come "diverso", meno bisognoso e più centrato sui tuoi obiettivi, ma dal parlare di obiettivi di vita al far scattare l'attrazione ce ne passa.

    Come diceva qualcuno tempo fa "Se hai il gettone, puoi aprire anche bestemmiando..."
    "Conta solo il belfaccino" è una estremizzazione, una semplificazione grossolana, ma tutto sommato non va tanto distante dalla realtà.
    Se vuole vendicarsi del suo ex, se sta passando una fase di troiaggine estrema in cui vive il sesso in maniera bulimica (e tutte le ragazze prima o poi l'attraversano nella vita), o se più semplicemente hai abbastanza valore da ritenerti degno di finire tra le sue gambe, puoi parlarle di sesso come il peggior morto di figa del pianeta, e le cose andranno per il verso giusto.

    Poi sta anche alla sensibilità e all'intelligenza del singolo. Se ti senti da 2 settimane con una che ti risponde a 24h di distanza con "Buongiorno anche a te", parlare di sesso non è una mossa intelligentissima.
    Se ti senti da 6 mesi con una che ha già manifestato il suo interesse, ti cerca ogni giorno e si incazza quando sparisci, dirle che la scoperesti violentemente contro il muro non fa altro che aumentare il suo desiderio di vederti.
    Insomma, bisogna saper calibrare la propria interazione sulla base di ciò che vediamo dall'altro parte. Ci sono cose che non sei totalmente impedito, ti dovrebbero venire spontanee. Non hai bisogno del manuale a portata di mano che ti dice man mano quale è il prossimo passo da fare.

    RispondiElimina
  10. Comunque, io credo che il problema di dover stare attenti a dire mezza sillaba di troppo, a quali tasti toccare e quali no, pena l'essere scaraventato nel girone degli "Ignora" o dei "Blocca Utente", è legato al fatto che il mercato ormai è iper-saturo.
    Grazie all'enorme diffusione di smartphone, tablet, dirette, story, piani "Tutto Incluso" a 9.90 euro al mese, WiFi gratuito, hotspot, oggi tutti hanno la propria identità virtuale. Grandi e piccoli, ragazzi e ragazze, single e sposati/e.


    E se nel 2006 io potevo permettermi di aprire una 19enne su MSN chiedendole al terzo messaggio "Belle tette...come hai le aureole, grandi o piccole?" oppure "Che labbra da pompinara!! Ingoi?" e finendoci a letto qualche settimana dopo, oggi un approccio simile sarebbe destinato al fallimento.
    Una volta tu donna che entravi online avevi 10-15 approcci, ma tolti i ragazzini arrapati di 12 anni, i 60enni viscidi e qualche 45enne sposato a caccia di scappatelle, restava ben poco. Non avevi un catalogo pressochè infinito di maschi belli e atletici da sfogliare, per cui quei pochi ragazzi più quadrati e tuoi coetanei che ti contattavano, dovevi coltivarteli per bene.

    Smartphones? E che erano?
    Reti Wifi? Manco a parlarne.
    5G? Al massimo la rete GSM, e se per sbaglio ti collegavi a internet per 30 secondi ti ritrovavi col credito telefonico esaurito.
    Instagram e Facebook? Al massimo Badoo e Chatta, al cui interno trovavi una buona di dose di profili senza foto, se non palesi fake.
    Il computer collegato a internet? Un lusso per pochi privilegiati che potevano permettersi di spendere 3 milioni di lire su un Pentium4 o un AMD Athlon 1GHz.

    Insomma quelli che navigavano nelle chat room e nei primi siti di incontri erano dei pionieri della rete, dei casi più unici che rari di maschi informatizzati, quindi se eri una ragazza non potevi permetterti il lusso di perderli per una cazzatina di poco conto.

    Oggi se sei una ragazza esteticamente nella media e dedichi anche solo mezz'ora al mattino e mezz'ora la sera alla tua identità virtuale, ti trovi 100 nuove richieste di amicizia, 30 messaggi, 150 like, una 50ina di commenti tipo Sei Bellissimaaaaaa.
    Uno che al terzo messaggio ti chiede come hai le aureole o se ingoi, o che più realisticamente durante una normale conversazione ti dice mezza parola che tu in quel momento reputi fuori posto...
    ...magari perchè hai le palle girate a causa della tinta fatta mezz'ora prima che pensavi fosse più scura, o a causa della misura sbagliata delle scarpe che aspettavi da settimane e che non potrai mettere stasera per far schiattare di invidia tutte le tue amiche...
    ....lo blocchi e passi oltre. Non perdi tempo a parlarci e chiarire. Specie se appena chiusa quella particolare chat, torni sulla tua Home e non hai che l'imbarazzo della scelta.

    Tolti i casi dei superfighi che possono permettersi di rimorchiare pure ruttando, oggi se sei un ragazzo nella media sei rimpiazzabile in 0.5 secondi per cui di qualunque argomenti si parli, devi dosare attentamente le parole.
    Sesso o non sesso che sia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo, e leggendo i recenti articoli sulla quantità di donne realmente disponibili (o esistenti sul pianeta Terra), ogni relazione che ti bruci anche solo facendo un commento di troppo o che ti fa apparire un maniaco sessuale (Apparire, non essere. Perchè comunque quando stai sul pezzo, la libido maschile sempre quella è), sei già fregato, almeno con quella. E riduci il carnet di donne disponibili (figuriamoci che già partono prevenute in tal senso in moltissimi casi).

      Poi però c'è uno strano rovescio della medaglia.
      Ogni tanto bazzico qualche social tipo Badoo, e moltissime scrivono di non voler chattare con uomini che parlano di Sesso, poi però quando vengo contattato da alcune di queste che vogliono parlare, rispondono a monosillabi quasi a non avere mezzo argomento su cui discutere. Poi però mi rivelano che molti ragazzi/uomini con cui chattano o hanno chattato gli mandavano foto di c***i o foto nudi. Li bolleranno anche come pervertiti, ma intanto stanno ancora su questi social a farsi mandare foto di c***i, e se devono fare una discussione "sana" non sanno cosa c***o dire. Secondo me se parlavo di c***i forse più di qualche si/no/forse li ricevevo come risposte..

      Elimina
    2. E' meno strano di quanto tu creda.
      Le donne non vogliono parlare di sesso e ricevere foto di ca$$i dal primo che incontrano. Se trovano uno che gli interessa, sono loro a parlare di sesso e inviare spontaneamente foto nude.
      Quando la conversazione va avanti a monosillabe o con faccine, significa che sono in una fase di attesa, di "vediamo cosa sai fare...impressionami".


      Comunque, il carnet di donne disponibili per l'uomo medio è ridotto all'osso o quasi.
      Su 10 donne, 7 sono semaforo rosso, nel senso che qualunque cosa tu faccia o dica, sei out. 2 giallo, se sei bravo e fortunato puoi farcela, 1 semaforo verde, devi commettere errori grossolani per bruciartela.
      Tolte le 7 per cui sei assolutamente invisibile e per cui non val la pena andare oltre un rapido sondaggio del terreno, ne rimangono 3 potenzialmente seducibili. Se con queste 3 ti fai scappare la parolina di troppo, la battuta fuori luogo, o appari stra-morto di figa, il tuo carnet si è esaurito e finisci a farti seghe per mesi/anni.

      Elimina
  11. Ciao red, volevo chiederti cosa ne pensi riguardo alla pornografia.
    Sappiamo benissimo com’è cambiata nel tempo, ormai puoi trovare di tutto, da un semplice rapporto alle perversioni più strane e anche cose non molto “educative” dal punto di vista morale e sessuale.
    Pensi che la pornografia rappresenti un degrado della nostra società? Pensi che sia deleteria per l’uomo normale che fatica ad avere una relazione sessuale con una donna? Dove pensi che possa spingersi ancora di più?
    So che la domanda è un po’ generale ma mi farebbe piacere sentire il tuo parere perché secondo me non è un argomento da sottovalutare.
    Grazie e tanti saluti, continua così!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Occorrerebbe un articolo lunghissimo per rispondere. Dal punto di vista strettamente redpill penso che abbia contribuito notevolmente ad alzare la soglia di eccitazione degli uomini e che abbia avuto il risultato di sessualizzare ancora di più la società e di conseguenza reso ancora più frustrati gli uomini a causa di aspettative insoddisfatte.

      Elimina
    2. La pornografia, come ogni cosa, se usata nelle giuste dosi non è il male assoluto.
      Se una volta ogni 2 settimane ti fai un'oretta di porno, non casca il mondo.
      Se invece ti fai 2ore di porno tutti i giorni, se preferisci stare su Youporn piuttosto che mettere il naso fuori di casa, se preferisci segarti su Valentina Nappi piuttosto che provarci con una in carne e ossa, allora si, può essedere deleterea.

      La pornografia non è problematica fintanto che non ti allontana dal mondo reale e inizia ad assumere i connotati del disturbo ossessivo-compulsivo.

      Elimina
    3. In un certo senso la pornografia ha fatto diventare più disinibito l'uomo verso le donne. Tante volte leggo di donne in chat che, come ho scritto sopra, vengono letteralmente sommerse di foto di ca**i dai vari pretendenti alla "corona", dunque in molti uomini sicuramente la pornografia ha aperto una convinzione che basti mostrare il proprio arnese per fare colpo. E come ha detto il RED, la cosa ha sfumature veramente troppo ampie per essere forse discussa qua.

      Elimina

Ciao! 😃 Grazie per aver deciso di lasciare un commento, sono contento di sentire cosa pensi del mio articolo. Prima di postare però per favore dai un'occhiata al Regolamento: