Home Pillole di Vita La Parola ai Lettori ”Tecnicamente parlando, siamo fottuti!”

”Tecnicamente parlando, siamo fottuti!”

66

  Ciao Redpillatore, non so quanto ti tedierà ciò che scriverò ma pensa
che ho letto solo da un paio di giorni il tuo blog per caso (In realtà
preso ultimamente dallo sconforto su checcazzo vogliono le donne, sono
finito dal leggere lo studio sulla maschera di Marquadt fino ad arrivare
al “sito suggerito” da google, “Il Redpillatore”, il caso eh?), e posso
dire, tra una risata e l’altra che mi hai fatto fare per le
innumerevoli cazzate (tutte verissime ahimè, e dico cazzate in senso
positivo), le scenette comiche stilizzate, gli innumerevoli termini mai sentiti in vita mia in tema di relazioni, LMS, Slayer, livelli di
bellezza e quant’altro (avevo le lacrime agli occhi dal ridere, e sapevo
che avevi ragione!!) che quello che sta vivendo l’uomo del nuovo
millennio è davvero una delle tragedie peggiori della storia
dell’Umanità.

Non vorrei raccontarti la storia della mia vita, che suppongo sia di
molto simile ad una fotocopia di altre che avrai già letto in stile
sfigato alle scuole elementari/medie/superiori, senso di inadeguatezza,
compagni ed amici che tra altolocati cessi o belli da morire, fighe che
si autofidanzavano con i Backstreet Boys (eh, perché oltre alla
concorrenza locale cui già gravitava almeno l’80% della specie dei
roditori, avevi anche la concorrenza straniera di bellocci famosi
cantanti che riempivano i vari diari con dediche e stickers presi da
Cioè) perciò credo che possiamo fare un resoconto molto easy della
situazione attuale.
Qua non so se riuscirò a strapparti un sorriso o una risata (te lo
giuro, ma mi hai fatto morire per 2 sere di fila dalle risate, io con
almeno 7-8 schede aperte da leggere sui tuoi articoli perché molti
acronimi non li capivo), ma tant’è che le donne davvero non si
accontentano di nulla che non sia almeno un 7 (dunque oltre un
normo-bello, per usare un tuo termine), ma da come ho capito, se una è
un 7, tirandosi bene cercherà di raggiungere un ragazzo che sia almeno
un 8, e così via discorrendo (ovviamente salvo rarissimi casi dove
problemi di diottrie possono creare l’eccezione). 
Lo status non ne parliamo. 
Io non so dirti il mio grado di bellezza esteriore (poi magari ti
mando l’ultima foto recente, non serve che tu mi risponda dandomi un
voto specifico, del resto a livello personale oggettivamente non credo
di essere deforme o brutto, forse a malapena un normoide, ma spiegherò
più in là)
Io di mestiere faccio l’addetto ortofrutta in un supermercato di una
catena famosa in Italia, e già questo ti indica che il mio “status” è
proprio uno di quelli che già a una figa di livello 5 comincia a stare
stretto (come se ad oggi uno lo potesse scegliere il mestiere della
propria vita, e da parte di uno con un QI tra i 140 e i 150, sicuramente
non mette in risalto le mie capacità intellettivo/culturali), e dunque,
dato che dal mio “reparto” di figa (o comunque di clienti, poiché è un
passaggio obbligatorio per accedere al resto del supermercato) ne passa,
e parliamo di tutto, dal 3 fino ad arrivare anche a 8.5 con culi,
cosce, tette e viso scolpiti da Michelangelo in persona, ma che non ti
si filano nemmeno con un sopracciglio manco se fossi un 8 slayer proprio
per via di quell’orrendo camice blu sporco di qualche resto di verdura o
terra e che nasconde eventuali pronunciate fisicità tipiche magari di
un Thundercock (anche qua ho riso a crepapelle quando l’ho letto).
Soldi, manco a parlarne, nel mio caso (e forse come in altri) giusto
giusto tolte le spese mi rimane ben poco e lo devo gestire accuratamente
per non andare in default, solo che ciò viene visto (da colleghi e
colleghe) come se fossi un ca**o di tirchio di m***a, un braccino corto,
una rana (quando cerco solo di ottenere le stesse cose di un abbiente
ma sfruttando occasioni, sconti e promozioni). Dunque a fare da Beta Provider non ci spero proprio.
Detto ciò, nella situazione attuale (esco da una storia durata 10
anni, con una tipa che potremmo definire un 4, ma versione oversize cui
ormai erano più le litigate che non i momenti calmi, e manco ci scopavo
più insieme, piuttosto mi segavo in bagno mentre dormiva…), scusandomi
della “prefazione” sopra, DECIDO di affacciarmi sui social attuali, in
stile Meetic.
E qui vengo a scoprire di una cosa che si chiama Tinder:
TINDER è fantastico, fighe su fighe, vicino o lontano, basta scorrere a
destra se ti piace, a sinistra se ti fa schifo, ma la tendenza è che
quasi tutte sono delle gnocche stratosferiche, possiamo dire che un buon
70% composto da livelli 7, fino a livelli anche 9 (visto che il 10 non
esiste) che sono praticamente delle Instagram Girls, o quasi che siano
finti profili.
E qui scorri, scorri… e pian piano noto una cosa che mi provoca un
cazzo di terrore fin dentro i globuli rossi: LE DESCRIZIONI DI SE’.
Legate da fotografie che tutto dicono di quanto possa essere
infinitamente (e schifosamente) cinica una ragazza/donna.
Prendiamo Tizia: 
Fotografie in stile: Da dietro in costume con culo perizomato. Poi
girata verso un orizzonte Caraibico (sempre in costume, con fisico da
urlo) con tanto di mare cristallino su una sabbia più bianca del miglior
marmo di Carrara al mondo, in una posa a 4 di bastoni ad indicare la
gioria e la libertà. Poi in un ristorante (apparentemente) di lusso,
vestita in abito elegantissimo e con un bel calice di vino bianco
Montrachet e lei con sguardo ammiccante. Selfie di 3/4 dall’alto con
vista protuberante della loro 3a abbondante con capezzolo più sporgente
di un trampolino olimpionico. E poi varie fotografie di posti
bellissimi, Indonesia, New York, Montagne Rocciose,  piscine di lusso,
Panfili etc etc..
Ovviamente non è solo Tizia ad avere un profilo simile… almeno l’80%
delle squinzie che si “propongono” su Tinder hanno foto così, stesso
stile, stesse pose, etc etc..
E a quel punto mi domando: MA CHE CAZZ??? Ma queste qua quanto diamine
guadagnano (o come cavolo li usano) per fare questo genere di vita
“perennemente” in vacanza??? Io lavoro circa 330 giorni l’anno e per le
spese che ho, nemmeno un weekend forse potrei permettermi al vicino
fiume impestato di zanzare e pantegane per mettere i piedi a bagno
(sperando di non venir attaccato da qualche mucillagine), e queste a 25
anni hanno già visitato 1/3 del globo terrestre (gli altri 2/3 sono
coperti dalle acque).
Ma non è finita qua, e qua scattano le lacrime dal ridere:“LE DESCRIZIONI DI SE’ STESSE”
Tizia n.1: No Sposati.
Tizia n.2:Fidanzati, conviventi e sposati ASTENERSI grazie.
E fin qua sembra quasi normale, poi:
Tizia n.3: Amante del buon cibo, del Buon vino, Dei viaggi, Della
musica etc etc (come a dire, Fammi da Beta Provider, imbecille).
Tizia n.4: No Casi umani (chi sta su Tinder, sarà un caso umano?), no
ONS (per poi farsi 400km per scoparsi un 8.5), no sfigati (E tu non sei
una sfigata a dirlo così?), no chi non può permettersi di viaggiare
(ecca**o, mica vado dal mio capo a dirgli che vado in ferie quando ca**o
mi pare e piace perché ho la figa che vuole andare 1 settimana a New
York domani).
Tizia n.5: Cita Leopardi o Charles Buchowski senza manco sapere un
ca**o di letteratura.. giusto per far credere di avere un cervello..
Tizia n.6: Parla di sè come se fosse la Madonna reincarnata in bontà e
misericordia, e sta cercando il principe azzurro da amare “per quello
che è” e non per “quello che appare” (e stica**i, là fuori ce ne sono a
tonnellate di uomini così, tra il 4 e il 5, hai solo l’imbarazzo della
scelta, invece di Tinder).
Tizia n.7: Non scrive niente di niente, solo foto che ti fanno capire che razza di uomo stanno cercando.
Tizia n.8: “I hope the legacy that you leave behind is more than how
perfect your hair, pout, eyebrows, body or clothes were..”Cerco un
ragazzo che abbia una vespa. Grazie. (citato testualmente, praticamente
una che ha le due metà del cervello che non vanno d’accordo)
Tizia n.9: “Non amo i viscidi, i patetici ed i provoloni. Quindi non
fatemi perdere tempo, solo uomini seri.” (detto da una fica tra il
7.5-8, e dunque bisogna capire cosa significhi un “uomo serio” per una
così)
Tizia n.10: Se siete alti meno di 1.85m, scorrete a sinistra (Salvo poi
ipergamare da un nano con Status e Money, qualora gli faccia da Beta
Provider, e cuccarsi un Maschio Alpha mentre il nano sta in qualche
riunione di CDA).
Tutto questo ovviamente correlato dalle foto sopra citate, fighe
nucleari che noi potremmo solo sognare di scoparci (ma poi come mi disse
un vecchio amico, molte di queste fighe non sanno trombare per un
cazzo… sarà, detto da uno non bello ma “altolocato” che se le trombava
però..).
Ora, dopo aver visto tutti questi profili “fotocopia” che ti ho
elencato (mi spiace per la prolissità, un mio difetto, essendo un
pensatore olimpionico), lo sconforto mi assale. Io non sono proprio per
niente ciò che le donne di oggi desiderano. Sicuramente la società
moderna, i costumi, il marketing e la moda e l’estrema emancipazione
femminile hanno creato questi “mostri”, che se non sei almeno al livello
di un Tronista di Maria de Filippi, (e posso capirlo, figa va con figo,
cessa va con cesso, almeno nella natura umana. In quella animale se sei
un cesso ma rompi le ossa ai giovani, ti scopi tutte quelle del branco,
e queste sono ben contente pure). col ca**o che ci esci anche solo per
bere un’acqua minerale.
E qui mi collego all’oggetto della mail, cioè, che siamo Fottuti.
Almeno una buonissima parte di noi. Certo, dal lato femminile (vedi le
cesse da 4 in giù) la situazione potrebbe essere quasi paritaria, non
fosse altro che comunque la “figa” può sempre scegliere di “concedersi” a
chiunque, e chiunque. pur di farsi una scopata, la può accontentare (de
gustibus, alcuni hanno anche certi feticci che non si discutono). Lato
uomini, dal 4 in giù forse anche le p****e ti potrebbero schifare o
farti pagare triplo o quadruplo per il favore che ti fanno (dato che sei
anche disperato, il resto è mancia).
Io dal canto mio non vorrei ancora arrendermi. Voglio fare il mio
tentativo di rinascita, almeno nel look (cioè buttando via tutto il
vecchiume che ho, e comprando roba trendy cheap price, facendo esercizio
fisico per calare qualche chilo e vedere se e come cambia la
situazione, guadagnando almeno 1 punticino solo per l’apparenza), ma so
che il problema è che anch’io ho deglutito e già digerito la Red Pill, e
dunque dovrò approcciarmi ad un mondo ad uso esclusivo di Bluepillati
(usando i tuoi termini). Ne farò da stasera una stupida Instagram Story
di un mese, e vedere se il mio aspetto estetico migliora usando i
prodotti “tipici” che usano quei cosiddetti “Tommy” per farsi fighetti.
L’ideale sarebbe poter dare una mezza speranza (qualora funzionasse
questo “esperimento”) a chi ormai l’ha persa.
Ovvio, chi nasce quadrato non può morire tondo. Ma è brutto in fondo
vedere come i quadrati vengano letteralmente “schifati” dalla società
moderna. Io personalmente sono pessimista (o un ottimista ben informato,
cambia poco), poiché se le donne ormai hanno preso la loro
emancipazione come un assolutismo che si fa?
Non credo che ad un uomo degno di questo appellativo si sia mai fatto
estremi problemi sull’aspetto di una donna (beh, gli aborti comunque
esistono ahimè), o su quanto guadagna o i soldi che ha. Ad oggi un uomo
che guadagna meno della propria donna (ma comunque è solo lui quello che
deve “offrire” per cavalleria.. E cavalleria sto ca**o, emancipazione
significa uguaglianza tra i sessi, nemmeno il gesto di aprire quel
maledetto portafogli fanno!!!!) è davvero umiliante tanto da mettere
perfino in discussione la sicurezza di sè dell’uomo.
Concludo dicendo che forse le donne hanno superato quel limite che non
avrebbero dovuto superare, e adesso sono tutte in gara ad accaparrarsi
il miglior elemento sulla piazza con la loro mercanzia bella in mostra.
Sempre però convinte che il loro “belloccio” sarà l’uomo della loro vita
(e che verranno scaricate dopo 2 mesi di trombate, perché lui ha anche
altri zerbini da inzuppare).
E sarei un pazzo a pensare che non ci sia una figa che possa aver
letto tutto il mio papiro (se vuoi pubblicalo) e magari pensa “ma le
donne non sono così” salvo poi sbavare sui Tronisti che imperversano in
TV. 
In che ca**o di epoca siamo finiti. 
Ciao e scusa per il Wall of Text, pubblicalo se vuoi, facciamo fare un
paio di sane risate a qualcuno, di lacrime ce n’è ancora da versare, ma
una pausa ogni tanto fa bene!!!
P.S. (allego mia foto, giusto per farti capire che anche se
virtualmente non sono un cesso da buttare anche se ho qualche kg di
troppo, qua di fica nemmeno con il radiotelescopio del Seti la vedo!!!)

Sottoscriviti
Notificami
guest
66 Commenti
Più Votati
Più Recenti Più Vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Anonimo
Anonimo
1 anno fa

Tinder è senz’altro come descrivi se non peggio.
E, d’altronde, grazie al cazz… su Tinder ci vanno tre categorie di donne:
a) strafighe che cercano il David Gandy che non riescono a trovare nella vita reale;
b) signore che desiderano trovare il pollo da spennare;
c) quarantenni assatanate con pupilla iniettata di sangue alla ricerca del toy boy cui cornificare il marito risucchiando al giovine ogni umore in senso figurato. E non.

In tutti e tre i casi, frequentare quell’app è pira follia. Tafazismo (ricordate il mitico Tafazi?) all’ennesima potenza.

Nella vita reale, invece, l’ipergamia c’è (inutile negarlo), ma è meno esasperata.

Il momento in cui tutti o quasi hanno la loro opportunità arriva attorno ai 30, quando le donne sono magari ancora molto piacenti, ma devono cominciare a pensare a mettere su famiglia ed -essendo ormai accoppiati tutti i fighi- sono costrette ad abbassare le proprie pretese.

Il rischio, in quel caso, è quello di ritrovarsi con mutuo, due marmocchi e un’asfaltacoglioni da portarsi appresso per un trentennio.

Scusate l’eccesso di romanticismo…

Giacca
Giacca
1 anno fa

Divertente! Abbandona il tuo mestiere e scrivi libri, diverrai famoso!

Detto questo, Tinder è l'app peggiore poichè è geolocalizzata. Oltretutto nel 90% dei casi non vedi neppure da dove provengono, pertanto tu metti il like a una tipa che sta transitando provvisoriamente nel perimetro che hai impostato, poi sparisce e lei non vedrà mai il tuo profilo, ma tu non lo saprai…

Tinder và soppresso dalle app installate. Per quanto riguarda le mega fighe, hai dato un'occhiata a Linkedin? Fighe stratosferiche, escort mascherate da lavoratrici, che offrono i servigi ai mega dirigenti galattici

Giacca
Giacca
1 anno fa

Parlando di donne "normali", su Tinder a me facevano sbellicare le tipe che si descrivevano "solari" e in TUTTE le fotografie erano serie ahahah

Anonimo
Anonimo
1 anno fa

Premesso che non conosco Tinder ma da quanto ho capito è il posto peggiore dove un uomo "normale" possa finire li si concentra il massimo del offerta maschile e una piccola offerta femminile. Per carità la teoria del LMS resta valida ovunque ma in un associazione di volontariato o un gruppo parrocchiale c'è sicuramente una mentalità diversa. Un suggerimento per fare colpo su tinder posta la foto di tre collier uno diamanti uno di rubini e uno di smeraldi e chiedi "quale valorizzerebbe di più la tua bellezza"…. vedi se ti rispondono😃

Caio
Caio
1 anno fa

Io addirittura non ho mai provato tinder (ne l'app ne il sito), lo conosco di fama solo perchè ne ho sentito parlare in qualche film e recentemente in ambiente redpill… e non ci penso minimamente ad andarlo a vedere.
Credo sia anche dovuto al fatto che non credo nell'efficacia (per quelli come me) del "conoscere una ragazza tramite internet"…
Se alle medie, superiori (e università) si è o si è stati il classico sfigato invisibile alle ragazze (in senso amoroso), non è sfoggiando un po' di carattere via chat grazie alla spavalderia dell'anonimato che si può ribaltare la situazione… perchè comunque prima o poi l'incontro reale è inevitabile, e quando accade nulla impedirà alla ragazza di comportarsi come quelle delle superiori o università… questo comunque ammesso di riuscire a combinare un incontro almeno con una pariestetica, perchè se davvero si può combinare qualcosa solo con una fuori dai propri gusti allora non vedo motivi anche solo per provarci.

Gli unici rapporti degni di questo nome (amicizia) con qualche ragazza che ho avuto, li ho sempre e solo avuti con ragazze conosciute in real life, sia a scuola che tramite amicizie comuni.

Marco
Marco
1 anno fa

Un appunto: dici che su Tinder trovi quasi tutte megafighe da 8 e da 9…beh, smentisco categoricamente.

Non so nella tua zona, ma dalle mie parti, anche allargando il raggio a 100km, quando provai Tinder di 8 e 9 non ne vidi nemmeno una, al massimo qualcuna sul 7 o 7,5 ma si parla di 1 su 10.
Anzi, direi che la maggioranza stava dal 6 compreso in giù, tanto è vero che scartavo tranquillamente almeno il 60% dei profili femminili.
Forse quelle che tu consideravi strafighe erano normocarine comuni, non sarebbe la prima volta che succede.

Per l'appunto, a volte mi piacerebbe sapere cosa ognuno di noi intende per "8" o "9": una da 9 per me è Doutzen Kroes ad esempio.
Una da 8 potrebbe essere Adriana Lima, mentre una 7 boh, se vogliamo fare un altro esempio VIP posso menzionare Katy Perry.

Ecco, a questi livelli su Tinder non ne ho mai viste (al massimo appunto un 10% di tipe sul 7-7,5), al di là del fatto che i numeretti lasciano un po' il tempo che trovano, sono un po' una p*ppa mentale alla fine.
Il fatto è che le fighe vere comunque non hanno bisogno di mettersi su Tinder, per ovvie ragioni.

Anonimo
Anonimo
1 anno fa

A me sembra che a qualcuno sfugga il fatto che di egoboost ne hanno a strafottere, basta che pubblicano una foto normale su qualche gruppo facebook e troveranno distese di zerbini pronti a mettere like fare complimenti e leccare virtualmente il culo, queste non si accontentano , al massimo amoreggiano col vibratore o se conoscono qualche salsero cubano si fanno scopare anche senza precauzioni rischiando di prendere l'aids , ma a te NON LA DANNO.

Van
Van
1 anno fa

"A me sembra che a qualcuno sfugga il fatto che di egoboost ne hanno a strafottere, basta che pubblicano una foto normale su qualche gruppo facebook e troveranno distese di zerbini pronti a mettere like fare complimenti e leccare virtualmente il culo"
Finalmente qualcuno che lo dice!
In realtà lamentarsi del fatto che sia aumentata l'ipergamia femminile, senza guardare quelle masse di zerbini, che egoboostano qualsiasi essere vivente femminile, basta che respira, mettendo like ovunque.. è totalmente inutile, insensato.
Basta e avanza..l'egoboost che molti fanno nei locali, non serve aggiungerne altro.
Per i maschi in particolare, l'uso di alcuni social network, siti per incontri, amplifica solo questo processo.. anche perchè in questi ambienti gli zerbini, soprattutto quelli che di persona non avrebbero il coraggio di parlare con nessuna.. si scatenano.
Per me, visto che non ne sento il bisogno, sarebbero da boicottare.. Da anni non uso chat, social network quasi mai.. ho tenuto solo gruppi whatsapp(ma è diverso perchè sono frequentati da persone che già conosco, che li usano solo per comunicarmi le serate dove andare).
Niente profilo facebook, niente instagram, niente Tinder, zero chat..
Si vive bene lo stesso.
Posso dire che non tornerei indietro per nessun motivo. Senza considerare che quando conosci una dal vivo, invece di stare mesi a scrivere, sei tu con lei, non lei con dieci finestrelle aperte.. è tutto un altro mondo. Se(lo dico solo a livello ipotetico) lo facessero tante persone, gli zerbini ci sarebbero lo stesso.. ma il loro potere di "danneggiare l'intero genere maschile" verrebbe almeno parzialmente ridimensionato.. togliendogli il loro "strumento preferito".
è solo il mio parere.

Unutente
Unutente
1 anno fa

Bell' articolo, tristemente divertente e scritto molto bene. Anche io per un periodo ho fatto un lavoro simile a quello dell'autore e devo dire che lo cosa che mi è più rimasta impressa, è proprio la trasparenza agli occhi delle tante donne che passavano, come se fossi anche tu parte dell'arredamento.

Anonimo
Anonimo
1 anno fa

Utilizzo salturialmente Tinder da anni.Sono un 36enne e mi reputo un 7.
Avrò incontrato 13-14 donne in 3 anni. Con queste ho concluso solo con una (una 5 semiobesa ma simpatica) fu' il mio primo incontro ,questa mi saltò addosso….pensai di aver trovato l'eldorado del divertimento.
Le altre erano mediamente delle 6 delle più varie specie….madri, ricche,povere,colte,ignoranti ecc…al massimo c'è scappato qualche limonata e il 2° incontro. La stragrande maggioranza dopo il primo incontro chiudeva la comunicazione.
Non era questione di look, diverse mi hanno detto che sono quello più somigliante alle foto di Tinder.
La quarantenne voglioso che cerca il toy boy per tradire il marito penso che sia una leggenda,ce ne saranno ma sono pochissime e destinate solo ai 9!
E' un gioco con dei ritmi velocissimi e per un timido come me entrare in confidenza e mostrare tutte le carte in un ora è impensabile. Non è una scusante, probabilmente mi avrebbero scartato perchè tutte li cercano il Jolly.
Sono un ragazzo normale, con un lavoro normale e con uno status normale……su Tinder non basta se vogliamo andare oltre il primo incontro.
Hanno l'illusione di beccare il top del top…..le scelte sono tantissime quindi possono scartare e scartare.

Anonimo
Anonimo
1 anno fa

La maggior parte delle ragazze che frequentano Tinder sono dei lupi travestiti da pecore. Si godono i soldi dei video privati e delle foto hot che vendono al miglior offerente come delle novelle Cam Girl di Massa. L'unica cosa che può fermare questo scempio è questo album delle figurine delle profumiere.

Domanda per Andy
Domanda per Andy
1 anno fa

A fini "statistici" ti ricordi quali sono state le occasioni (età della ragazza, contesto) e con quali social sei riuscito a rimediare? Le hai poi riviste oppure no? Cosa ha funzionato secondo te (a parte il fatto che erano attratte da te)

Andy
Andy
1 anno fa

Ti rispondo cercando di essere il più sintetico possibile.

Età delle ragazze – più o meno mie coetanee. Ai tempi 2003/2004 avevo circa 32/33 anni

Chat utilizzata – una delle più famose e frequentate in quegli anni

Donne conosciute e risultato dell’incontro:
1. cessa obesa, ma almeno simpatica – due giorni di sesso – non più incontrata
2. figa da 7,5 e pure simpatica – giusto una pomiciata – non più incontrata perché troppo distante e lei cercava una relazione stabile. Purtroppo la cosa non era fattibile e mi è dispiaciuto parecchio
3. tipa da 5,5, bruttina di viso, ma gran fisico – due giorni di sesso – non più incontrata in quanto era una bugiarda patologica e narcisista manipolatrice a livelli molto alti, quindi persona pericolosa da evitare assolutamente
4. cessa semi-obesa – due giorni di sesso – incontrata altre due o tre volte e fatto sesso, ma poi la cosa è terminata in quanto anch’essa denotava caratteristiche di narcisista manipolatrice
5. cessa semi-obesa – giusto una pomiciata – non più incontrata perché cercava prevalentemente egoboost e un pirla da zerbinare
6. cessa semi-obesa – giusto una pomiciata – non più incontrata perché era una persona aggressiva e litigiosa a livelli cosmici
7. cessa obesa – un giorno di sesso (deludente) – non più incontrata perché aveva gusti sessuali un po’ troppo “particolari”

Ha “funzionato” per il fatto che ho passato mesi e mesi, dalle ore 20:00 fino alle 24:00 circa, a chattare, durante il giorno a perdermi in telefonate infinite, e quindi, per la legge dei grandi numeri, qualcosa ho rimediato. Ma, come ho scritto prima, a quale prezzo?…

nicola
nicola
1 anno fa

Leggo i commenti di gente che ha ottenuto una decina di match su Tinder e alcuni incontri; disinstallato Tinder da anni, in un anno di iscrizione e uso giornaliero 3-4 match con la conversazione che si è fermata dopo 2 messaggi..mai combinato niente. Su tutti i siti di dating che ho usato, il peggiore. Certo se si é sotto il 6 questo é quello da aspettarsi

Anonimo
Anonimo
1 anno fa

C'è stato un film poco tempo fa sulla storia dell'unico uomo di colore che aveva messo in piedi un giro di spaccio enorme in america in barba alla mafia.
Il tipo si é messo insieme ad una miss di un paese dell'america latina che non si fa il minimo scrupolo a stare insieme a qualcuno che é capace di sparare in testa ad una persona in pubblico, per dire il personaggio.E anche se é un trafficante di droga ci sta insieme fino all'ultimo.

Padano
Padano
1 anno fa

Sei intelligente, analitico, ironico, con una grande padronanza di linguaggio.
Perché non scrivi un romanzo avente come protagonista un tuo alter ago a caccia di f**a?

Anonimo
Anonimo
1 anno fa

A certe cose non crederesti tipo che le donne a 60 anni non vogliono conoscere mdf e casi umani,nemmeno avessero 30 anni.