04/06/18

Test DNA MyHeritage: I Miei Risultati e le Mie Opinioni

My heritage opinioni
My heritage opinioni

Come funziona MyHeritage DNA?Recensioni e Opinioni

In tanti nel sito mi chiedono opinioni e recensioni sul test DNA MyHeritage per sapere se è affidabile e la cosa all'inizio mi ha stupito non poco dal momento che non è un test di cui i vari appassionati di genetica discutono molto.
E' sicuro che questa compagnia sta facendo una massiccia propaganda pubblicitaria e quindi sempre più persone in Italia stanno valutando di acquistare il test, quindi vediamo di andare un po' a vedere se è una scelta consigliabile.

Bisogna dire innanzitutto che MyHeritage è nato nel 2003 come sito che si focalizza principalmente sulla genealogia e sulla ricostruzione degli alberi genealogici , solo più recentemente (2016) la compagnia ha dato maggiore importanza all'aspetto genetico e di conseguenza le loro analisi DNA hanno ancora diversi limiti, però c'è da dire che il costo è molto basso:
in data odierna il prezzo del test è 69€ a cui vanno aggiunte le spese di spedizione (6 euro per avere il test in 8-12 giorni lavorativi, 10 euro per averlo in 3-4 giorni lavorativi).
Viene quindi a costare circa la metà degli altri test e offre un servizio genetico e genealogico.

Io, come già sapete, ho fatto il test di 23andme che penso sia il migliore test per le origini insieme a LivingDNA. Geno 2.0 lo ritengo ugualmente un buon test ma analizza una genetica più antica e, a mio avviso, ci sono molti calcolatori che svolgono più o meno la sua stessa funzione se si hanno a disposizione i raw data (cioè un file contenente i dati genetici "grezzi", non ancora interpretati) e sono gratuiti.

Ho però sentito il punto di vista di molti di coloro che hanno provato MyHeritage e io stesso ho provato a farmi analizzare i risultati genetici presso questa compagnia utilizzando la funzione di caricamento di raw data che è gratis, anche se offre solo le informazioni base.

Se avete effettuato il test con altre compagnie (vengono accettate FTDNA, AncestryDNA and 23andMe) potete facilmente uppare il file coi raw data su Myheritage per avere una stima delle vostre origini etniche e i match dna. I raw data di MyHeritage possono essere caricati su Gedmatch (e questo è un dato a mio avviso fondamentale da sapere).

Istruzioni per caricare i raw data su MyHeritage

 I Miei Risultati MyHeritage


I cluster genetici europei di MyHeritage prevedono un'Europa suddivisa in 3 parti, a sua volta con dei sottoinsiemi:

  • Europa Meridionale:Italiano, Iberico, Greco, Sardo
  • Europa Orientale:Balcanico, Baltico e dell' Europa Orientale in generale (Polonia, Bielorussia, Ex Cecoslovacchia, Romania, Ungheria, Ucraina e Russia occidentale)
  • Europa Settentrionale e Occidentale: Finnico, Irlandese, Inglese (insieme a scozzese e gallese), scandinavo e dell'Europa Occidentale e Settentrionale (Germania, Francia, Svizzera, Belgio e Paesi Bassi)
C'è anche un Cluster specifico per gli ebrei ashkenaziti.
I miei dati li potete vedere qui sotto.

I miei risultati DNA MyHeritage
I miei risultati DNA MyHeritage

Secondo loro risulto essere europeo meridionale per l'85.4 %, balcanico per un 10% tondo, e settentrionale ed occidentale per 4.6%.

Devo dire che non sono molto soddisfatto, ho ormai provato diversi calcolatori e, se è vero che i risultati sono sempre diversi per ogni calcolatore, è altrettanto vero che hanno anche generalmente una loro coerenza di fondo e un loro parallelismo con i test dna più blasonati che qui non vedo.
Anche diversi utenti che hanno provato più test mi hanno confermato che i risultati appaiono totalmente scorrelati e questa non è una cosa buona.
Appaiono scorrelati anche fra gli stessi utenti di Myheritage della stessa zona geografica.Persone che hanno origini molto simili con risultati veramente contrapposti, cosa che non accade praticamente mai con 23andme.

Il primo mio dato che non mi convince è quello europeo settentrionale/occidentale. E' davvero molto basso rispetto a quanto stimato dalle altre compagnie.
Su 23andme mi individuano oltre un terzo di genetica nord europea (a scanso di equivoci: per nord europeo 23andme intende tutti i Paesi sopra Italia e Spagna, quindi anche la Francia meridionale e Svizzera sono incluse) e più o meno tutti i test almeno un 10-15% me lo danno.
MyHeritage è l'unica che fa eccezione.
E' vero che probabilmente i Paesi dell'arco alpino come Austria e Svizzera vengono fatti rientrare nel cluster italiano (in cui io rientro in percentuale del 55.9%), e gran parte del mio NE su 23andme sarà di quella zona, ma è ugualmente poco, soprattutto se si considera che questa percentuale include anche la Francia.
Abnorme invece il dato iberico: 29.5%.
Quasi un terzo di DNA proveniente dal mediterraneo occidentale e ZERO DNA proveniente da quello orientale.Possibile che non abbia neanche un minimo di DNA compatibile con quello greco?!? Mai vista una cosa simile.

Nobile tentativo quello di suddividere la Grecia dall'Asia occidentale, che spesso overlappano e causano incomprensioni, ma se la rintracciabilità della genetica greca è questa sinceramente ho i miei dubbi sulle analisi che effettuano i laboratori di MyHeritage (che peraltro, se non ho capito male, sono gli stessi di Family Tree DNA).

I risultati di Myheritage sono piuttosto facili da comprendere e questo da una parte è un vantaggio per chi è profano, dall'altra invece sono difficilmente approfondibili e questo lascia l'amaro in bocca a chi ha un minimo di infarinatura generale e vorrebbe qualche informazione in più.
Per dire, Myheritage non ti dice neppure l'aplogruppo paterno né materno e questa è una grave pecca

Più interessante invece il discorso relativo ai match genetici, ovvero a quella funzione che ti permette di trovare parenti genetici tra gli utenti che sono stati inseriti nel database.
Il database mi sembra davvero molto ricco (loro affermano di avere 1 milione di persone) e ci ho trovato diversi miei match che hanno fatto anche il test su 23andme.
Questo significa che sono in tanti a provare perlomeno la tool gratuita.

Del resto, come accennato sopra, la compagnia ha il suo focus sulla ricostruzione dell'albero genealogico, e in questo senso mi sembra faccia un buon lavoro.
Il sito è veramente ben fatto dal punto di vista grafico e dispone di un'interfaccia in 42 lingue tra cui l'italiano.
C'è la possibilità di avere accesso a moltissimi documenti storici e avere molte informazioni sugli antenati.
Hanno 8.8 miliardi di registri storici,  300 milioni di fotografie e 34 milioni di alberi genealogici.
Per gran parte delle informazioni però è necessario fare un abbonamento che ha un costo variabile tra i 5 e i 10 euro al mese.

IN CONCLUSIONE

Ritengo che la clientela di Myheritage sia generalmente diversa da quella delle altre compagnie.
Il cliente medio penso sia più interessato alla genealogia e il servizio DNA è una sorta di piccolo plus che la compagnia fornisce, senza però andare ad approfondire cose che l'utente medio non avrebbe neppure voglia di approfondire.
Se cercate un test DNA con i controcazzi (scusate il francesismo) probabilmente questo non fa per voi, se invece il vostro obiettivo è ricostruire il vostro albero genealogico, trovare documenti e scoprire curiosità sui vostri antenati e anche avere anche una qualche vaga informazione sulle origini etniche, probabilmente Myheritage è tra le migliori compagnie.

Fatemi sapere se l'avete provato e cosa ne pensate!Ciao!


Ti Possono Interessare: 



28 commenti:

  1. Salve, come posso interpretare questi dati da MyHeritage:

    Europa
    97,3%
    Europa Meridionale
    71,6%
    Italiano
    56,7%
    Greco
    14,9%
    Europa settentrionale e occidentale
    23,0%
    Dell'Europa settentrionale e occidentale
    23,0%
    Ebreo aschenazita
    2,7%
    Ebreo aschenazita
    2,7%
    Medio Oriente
    2,7%
    Medio Oriente
    2,7%
    Mediorientale
    2,7%
    Daniele Bardini
    100,0%

    Relativamente alla percentuale Ebreo aschenazita pensa possa essere affidabile? Dove e come posso fare ulteriori ricerche utili?
    Grazie, saluti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che myheritage tenda a confondere ashkenazi con una generica genetica neolitica, bisognorebbe valutare caso per caso a seconda delle origini ma è una cosa che dovresti fare tu analizzando contemporaneamente i risultati dei vari calcolatori.
      Qui c'è la mia recensione su myheritage se vuoi confrontare https://www.ilredpillatore.org/2018/06/myheritage-dna-opinioni-recensioni.html

      Elimina
  2. @ Daniele Bardini. My Heritage è uno dei test più economici e anche uno dei test meno affidabili.

    RispondiElimina
  3. HO effettuato il test myheritage e dai risultati mi sono sorti dubbi sulla attendibilità. Dal ramo materno sono sarda e corrisponde (48% circa) da quello paterno sono siciliana quindi mi aspettavo un bel mix date le dominazioni. In effetti 29% greco ci può stare come il 10% mediorientale ma nulla di italiano /siciliano etc mi sembra davvero strano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del feedback, in pratica confermi anche tu quello che penso io.

      Elimina
  4. Ciao! Come interpreteresti questi risultati per un siciliano fenotipicamente nordico? (occhi blu, carnagione rosata, capelli chiari e barba bionda)

    ITALIANO 66%
    IBERICO 3,4%
    ASHKENAZITA 1,1%
    ASIA OCCIDENTALE 18,9%
    NORD AFRICA 7,5%
    MEDIO ORIENTE 3,1%

    Penso che medio oriente e Asia occidentale si riferiscano al periodo della preistoria quando dalla mezzaluna ci si spostò in Europa. Ma il resto?
    Non me ne intendo, ma sembrerebbero popoli dai fenotipi tipicamente mediterranei.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, tra genotipo e fenotipo non c'è quasi mai perfetto parallelismo. I geni che determinano il colore di occhi e capelli sono veramente pochi, quindi possono benissimo essere in contrasto con una genetica più mediterranea.

      Elimina
    2. Grazie! Avendo dato uno sguardo alla tua classifica dei vari fenotipi italiani e facendo un po' di ricerche storiche, potrei ipotizzare che il mio sia pure non marcato biondismo, potrebbe derivare dal remoto retaggio genetico portato in Sicilia dalla colonie longobarde ad opera di Federico II. Il che rientrerebbe nel 66% di italiano. Non trovo altre possibili connessioni se non quel 3,4% di iberico che abbraccia da quanto vedo anche la Francia e quindi soprattutto la Provenza dalla quale molte genti si spostarono in Sicilia per operare un processo di latinizzazione dell'isola.
      Un altro dato che crea dubbi è invece dato dai risultati di FamilytreeDNA che a differenza di Myheritage mi darebbe un 97% di europeo sud orientale e poi un restante 3% di nord Africa e Anatolia che loro considerano vicinanza genetica oppure "background noise".
      Possibile tutta questa differenza?

      Elimina
    3. Interessante questa cosa delle migrazioni preistoriche dal Medioriente all'Europa. Come ho scritto qualche tempo fa, a me di mediorientale è uscito il 4,50% e mi stavo scervellando per capire se qualche mio antenato avesse origini dal Medioriente; però la percentuale è un po' altina.
      Ignoro da dove possa derivare l'1,70% celtico (irlandese-scozzese-gallese) e l'11,10% askenazita.

      Elimina
    4. Dai galli senoni o cisalpiji

      Elimina
  5. Ciao ho fatto il test è anche mio figlio lo ha fatto e non abbiamo nessuna corrispondenza ...Perché? Potrebbe non essere mio figlio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mediamente il figlio ha il 50% del DNA in comune col padre. Se non avete dna in comune è sicuramente una cosa da approfondire.

      Elimina
    2. sicuramente e.. urgentemente (da approfondire)

      Elimina
    3. Redpillatore...togli il "mediamente"! :-|

      Elimina
    4. Titolo: STORIE DI ORDINARIA TROJAGGINE
      Sottotitolo: Bluepill somministrate dal giornalismo femministico attuale.

      "In un piccolissimo comune del Salento si sarebbe verificata una curiosa vicenda: da due genitori di pelle bianca è venuto al mondo un neonato di pelle scura. E' stata la Gazzetta del Mezzogiorno a diffondere per prima la vicenda che somiglia più a uno di quei racconti goliardici o di quelle barzellette che si raccontano spesso tra uomini che ad un fatto realmente accaduto.

      Il padre ha chiesto il test del Dna
      Eppure pare proprio che sia così: qualche giorno fa una mamma bianca ha dato alla luce un bimbo nero e il papà, anche lui di carnagione chiara, non avrebbe affatto accolto molto bene la notizia inattesa.

      Il piccolo paesino del Sud Salento in cui il fatto si sarebbe verificato solo pochi giorni fa sarebbe in subbuglio tra chiacchiere, pettegolezzi e maldicenze, ma non è affatto detto che il bambino non sia figlio del vero padre in quanto casi del genere sono capitati anche in passato. La genetica, infatti, non mente e nella famiglia di uno dei due genitori potrebbe esserci qualcuno di pelle più scura. Il padre, dopo lo shock del primo momento post parto, si è ripreso e ha riconosciuto la paternità del bebè.

      Poi, però, ha chiesto che venga eseguito il test del Dna.
      Sicuri si, ma non troppo dunque.

      Non è ancora chiaro quanto sia vero di questa notizia che è stata diffusa velocemente e si è estesa dal profondo Sud Salento al Nord Italia per la sua particolarità. Il parto, il terzo per la donna, è stato naturale ed è avvenuto in un paese dell'hinterland leccese, non meglio specificato per garantire la privacy della famiglia in questione. Il papà è un operaio e la mamma una casalinga. Queste sarebbero le notizie date per certe fino a questo momento oltre al fatto, non trascurabile, che il bambino è venuto al mondo in ottima salute. Pare, inoltre, che al momento si stia cercando nell'albero genealogico delle due famiglie per capire se qualche antenato sia stato di colore. In attesa dei riscontri, si attendono anche i risultati dell'analisi del Dna che stabiliranno finalmente la verità sull'accaduto mettendo fine al gossip nel paese salentino e non solo."

      https://it.blastingnews.com/lecce/2016/04/bimbo-nero-venuto-al-mondo-da-due-genitori-bianchi-e-successo-in-un-paesino-del-salento-00890769.html

      Elimina
    5. .. il mio ex-suocero è stato per 40 anni primario di laboratorio in ospedale pubblico di una città del Nord di medio-grandi dimensioni (118mila abitanti) e riferimento (per tutte le prestazioni sanitarie) di tutta laa provincia (398mila abitanti; dati Wiki).
      Ha SEMPRE riferito che, dopo il 1.mo figlio (quindi dal 2.do in su) è STATISTICAMENTE assodato che ci sono 50% di probabilità che il (2.do) figlio non sia dell'uomo che gli dà il cognome (quindi il "marito" o, cmq, quello che ha dato il cognome al 1.mo figlio).
      E l'ex-mio suocero (zerbinatissimo e super-beta-provider di quell'arpia malefica della mia ex-suocera) non diceva assolutamente katzate, né scherzava quando raccontava 'sta cosa.
      Praticamente - per la legge dei grandi numeri: è matematico, scientifico - 1 donna su 2 fa il 2.do figlio con un uomo diverso dal padre (marito/compagno/quello che è) del 1.mo figlio.
      Tipo Lady Diana (che si vede anche a occhio chiaramente che Harry, con William, non c'azzecca un kazzo).
      Dopo il 2.do figlio, le probabilità che i successivi figli (3.zo, ecc.) NON siano dell'uomo da cui la donna ha avuto il 1.mo figlio, aumentano (quindi + del 50%).

      Elimina
  6. Circa un anno fa ho effettuato il test del DNA con myheritage ed è venuto fuori:
    40,20% greco.
    25,40% iberico.
    17,10% italiano.
    11.10% askenazita.
    4,50% mediorientale.
    1,70% irlandese-scozzese-gallese.
    Questo rispecchia quello che mi è sempre stato detto, la mia famiglia ha origini siciliane e questo spiegherebbe il 4,5% dal Medioriente, Spagna e Grecia.
    Dalla parte di mia madre ci sono origini greche, quindi tutto torna.
    L'unica cosa che non mi so spiegare è il punteggio basso di italiano e quell'11,1% di askenazita (che non sono ebrei, ma turco-caucasici). Chiunque conosco che ha fatto questo test, ha avuto punteggi bassissimi di askenazita (al massimo 2%), a me è uscita una percentuale ragguardevole.

    RispondiElimina
  7. Salve, invece a me è uscito questo:
    Europa 76,1%
    Europa Meridionale 67,2%
    Italiano 51,2%
    Sardo 11,9%
    Greco e italiano meridionale 4,1%
    Ebreo aschenazita 8,9%
    Medio Oriente 12,0%
    Mediorientale 12,0%
    Asia 11,9%
    Asia occidentale 11,9%
    Dell'Asia occidentale 11,9%

    RispondiElimina
  8. Notavo che Myheritage, da qualche mese, non dice più "greco" ma "greco e italiano meridionale". Come mai questa variazione? I greci e gli italiani meridionali sono accomunati geneticamente?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Però il nostro Meridione non ha avuto solo la colonizzazione Greca, ma anche quella Romana, i fenici, i normanni, i mori, gli spagnoli ecc.
      Quindi, secondo me, dire che i meridionali siano accomunati ai greci è riduttivo e Myheritage avrebbe fatto meglio a lasciare semplicemente "greco" come etnia.

      Elimina
  9. per curiosità nessuno ha mai provato a farsi 2 test uguali e spedirglieli con 2 nomi diversi da 2 località diverse ?

    RispondiElimina
  10. Una curiosità, non conosco questo test, non è mia intenzione commentarlo ma esprimere una osservazione:
    Ho visto che molti quando pubblicano il risultato, scrivono di avere qualche percentuale dal medio oriente. Ma non "dove". Il Medio Oriente come regione geografica è piuttosto estesa, con differenze significative anche al suo interno, storicamente. Persino all'interno di una stessa popolazione si possono trovare differenze. Premesso che come è stato detto fra genotipo e fenotipo non c'è quasi mai perfetto parallelismo, a chi cercava di collegare proprie caratteristiche (colore dei capelli, degli occhi) ai risultati del test, magari sarebbe utile fare qualche distinzione in più(parlo in linea puramente teorica, magari integrando questi studi fin dove possibile, ad altri della storia delle propria famiglia o studi diversi).
    Tanto per fare un esempio di base, un siriano può essere "estremamente" diverso da un arabo. Per non parlare di Iran.. alcune zone della Turchia, etc.. eppure si trovano tutti in quello che viene considerato "medio oriente".
    In particolare, anche nel presente, ho conosciuto, in Germania, iraniani o siriani che avevano la carnagione molto chiara, lineamenti di un certo tipo. Non entro nella storia dei paesi, influenze e popoli dai quali discendono, perchè sarebbe un argomento "lungo", mi limito solo a questo.

    RispondiElimina
  11. My Heritage mi dà questi risultati:

    Italiano: 60.6%
    Dell'Europa settentrionale e occidentale: 25%
    Iberico: 12.4%
    Irlandese, Scozzese e Gallese: 2%

    Trovo corrispondenza a livello qualitativo con i risultati di 23andme, Living DNA, DNA.land ecc. Tuttavia vi sono differenze quantitative, credo che la porzione europea settentrionale sia leggermente gonfiata, dato che io sono lunigianese.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci ha preso in pieno se sei di quelle parti. Iberia intende i primi liguri , Europa sett i longobardi e poi hai i galli senoni o cisalpini (isole celtiche)

      Elimina
  12. A me dice la maggior parte greca e italiana meridionale. Ma allora i greci e gli italiani del sud hanno lo stesso dna? Poi gli ebrei sefarditi e ashkenazi se entrambi provengono dall Israele perché hanno un dna diverso?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, una parte del dna meridionale è di origine greca.
      Sefarditi e ashkenaziti sono geneticamente diversi perché nei secoli si sono mescolati con le popolazioni autoctone.

      Elimina
  13. Secondo me funziona alla grande, ci prende in tutto e se guardò le etnie insieme invece che separatamente ho un quadro chiaro della mia appartenenza.

    RispondiElimina

Ciao! 😃 Grazie per aver deciso di lasciare un commento, sono contento di sentire cosa pensi del mio articolo. Prima di postare però per favore dai un'occhiata al Regolamento: