18/04/20

Living DNA: i Miei Risultati e le Mie Opinioni

Living DNA
Living DNA

Living DNA Test Genetico


Qualche settimana fa mi sono arrivati i risultati genetici di Living DNA e vorrei condividerli con voi come ho fatto con 23andme e MyHeritage nei precedenti articoli.
La società DNA Worldwide Group è attiva dal 2004 ma il loro progetto Living DNA nasce solo alla fine del 2016, quindi è decisamente più recente rispetto agli altri. In breve tempo è però riuscito ad acquisire popolarità.
Avendo diversi conoscenti che in questi anni hanno fatto il test, dandomi le loro opinioni e recensioni, mi era già da tempo venuta voglia di provarlo e scoprire come il loro algoritmo DNA Constellation avrebbe interpretato i miei geni.
La curiosità nasceva anche dal fatto che, a differenza delle altre, Living DNA deriva da un'azienda tutta europea, con sede in Inghilterra. Per questo motivo viene data particolare attenzione alla clientela europea, e ciò si capisce dal fatto che le componenti geografiche europee risultano molto più particolareggiate rispetto agli altri test.

Come Funziona Living DNA? 

La procedura è un po' la stessa degli altri test ed è piuttosto semplice.

  1. Ci si registra al sito di Living DNA e si ordina il loro Kit, che verrà recapitato a casa dal corriere entro qualche giorno.
  2. Il Kit contiene tutte le istruzioni. Si preleva un campione di saliva, e poi lo si chiude ermeticamente nel sacchetto per rispedirlo in laboratorio. Nel frattempo si inserisce nel loro sito il codice del kit che si trova all'interno della confezione, per poter monitorare i vari passaggi.
  3. Si attendono i risultati, che compariranno in 6-8 settimane sul loro sito e saranno poi consultabili in ogni momento.

Va detto che però non ho effettuato il test completo secondo questa procedura.Visto che avevo già fatto il test con 23andme nel 2015, ho potuto usufruire del servizio di Living DNA di analisi dei dati grezzi (i cd. "raw data") e ho quindi inserito il file nel loro sito senza ordinare niente, pagando una trentina di dollari per l'analisi ancestrale.
Chi invece deve fare il test per la prima volta può valutare di ordinare il kit completo, che ha sicuramente un miglior rapporto qualità prezzo visto che per 69 euro (più 9 euro di spese di spedizione) ti dà l'analisi ancestrale (autosomica) dettagliata più quella della linea paterna e materna (aplogruppi), oltre che una mappa delle persone nel mondo con cui condividi qualche porzione di dna. Spendendo qualche euro in più si possono aggiungere altre funzioni interessanti, come le informazioni genetiche relative alla salute. Si può anche ordinare un libro stampato con i risultati e le spiegazioni contestualizzate.

DNA Day Sale! Get up to 30% OFF!


Living DNA: i Miei Risultati

Living DNA ha la particolarità di fornire agli utenti molte più suddivisioni ancestrali della concorrenza. Ci sono infatti al momento 150 regioni. Solo le isole britanniche sono suddivise a loro volta in 21 distinte sub-regioni geografiche. L'Italia è divisa in Nord, Toscana, Sud e Sardegna.


Qui di seguito i risultati che mi sono comparsi nel pannello di controllo del loro sito.


Living DNA northern italian results
Living DNA northern italian results
Mi viene assegnato il 100 % di genetica europea, di cui 77.9 % sud europea, 9.6 % est europea (balcani occidentali), 8.5% nord europea (scandinava) e 3.9% isole britanniche (Scozia e Irlanda).
La componente sud europea è frazionata a sua volta in un 57.6% di nord italiano e 20.3% di est iberico.

A un primo impatto si nota sicuramente che ha azzeccato con precisione la mia area di origine e che la stragrande maggioranza del mio dna risulta distribuita lì e in aree limitrofe.
Più perplesso all'inizio mi hanno lasciato le componenti scandinava e britannica, che non mi sono sembrate nell'insieme molto coerenti.
In seguito a un maggiore approfondimento mi è però parso di capire che l'algoritmo segue un po' gli stessi principi di alcuni calcolatori di gedmatch e dei loro oracoli, che mirano a trovare non solo la genetica effettiva, ma principalmente il mix più esatto di composizioni ancestrali che si sovrappongono al quadro genetico del soggetto analizzato. Questo spiega anche perché i risultati possono variare fra individui della stessa area geografica, cosa che in 23andme accade più raramente.
Probabilmente i risultati sono anche un po' imprecisi a causa del fatto che l'analisi si basa sui raw data e non sul campione principale, quindi ho a disposizione funzioni limitate.

Va detto che al momento sia 23andme che Living DNA sono in fase sperimentale. Stanno perfezionando il loro algoritmo e lanciano aggiornamenti con maggiore frequenza rispetto al passato, per cui a breve i risultati potrebbero cambiare come è già successo.

In Conclusione


Era da molto che aspettavo di provare questo test e sono felice di aver finalmente aggiunto anche questo tassello. Guardare indietro alla proprie origini ancestrali è sempre molto interessante e io sono dell'idea che la migliore visione si possa avere sperimentando un po' tutti i test e i calcolatori che la rete mette a disposizione, perché ognuno ti offre una prospettiva differente.
Living DNA inoltre dal 2017, in collaborazione con diversi esperti di genetica, sta portando avanti il "One Family One World Project", con l'obiettivo di tracciare un albero genetico mondiale e mappare geneticamente tutte le aree con estrema precisione. Fare il test del dna, oltre a soddisfare un interesse personale, permette quindi anche di dare il proprio contributo alla ricerca scientifica.

Forse Ti Interessa:





10 commenti:

  1. Molto interessante. Mi piacerebbe provare il test però sono un po' paranoico e non mi fido tanto di dare i miei dati a una compagnia privata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capisco la preoccupazione, ma la compagnia si impegna a non condividere i tuoi dati con terzi senza consenso e per ora non ci sono mai stati casi di lamentele dovute ad un utilizzo improprio dei dati. Inoltre puoi cancellare i tuoi dati dal database quando vuoi.

      Comunque chiunque potrebbe prendere il tuo dna in ogni momento,anche semplicemente da una tazzina che hai usato al bar. Per cui mi sembra una paranoia eccessiva quella del non fare il test del dna per ragioni di privacy.

      Elimina
    2. @Sal

      allora smetti immediatamente di usare qualsiasi smartphone.

      PS: puoi comunque dichiarare dati anagrafici falsi quando invii il campione.

      Elimina
  2. E fra i tre test quale ti è sembrato il più veritiero?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono paragonabili perché si basano su principi differenti. Diciamo che, essendo il primo test che ho fatto, mi sono affezionato al sistema di 23andme anche se 23andme in questo periodo sta facendo qualche pasticcio con gli algoritmi e gli ultimi aggiornamenti mi danno l'impressione di aver fatto un passo indietro rispetto a prima.
      Però secondo me non suddividere l'Italia in più regioni genetiche è una grave pecca, quindi da questo punto di vista apprezzo molto anche Living DNA che sta facendo molti progressi.

      Elimina
    2. Concordo pienamente con te. Io due anni fa feci il test con myheritage. A me non interessano alberi genealogici, percentuali di Neanderthal, aplogruppi, parenti segreti ecc.; mi interessa solo di quali etnie sono.
      Diciamo che i risultati che mi uscirono sono in linea con quanto mi è sempre stato detto dai vari parenti.

      Elimina
  3. Ma questo articolo non lo avevi già pubblicato un paio di anni fa? Avevi fatto un test genetico e poi condiviso i risultati qui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì ma questa è un'altra compagnia. In passato avevo pubblicato i risultati di 23andme e di My Heritage.

      Elimina
    2. Sbaglio o c'è una notevole discrepanza tra questi test?
      Ad esempio con LivingDna e MyHeritage hai una % di componente iberica del 20-30%, mentre con 23andme dello 0.8%. Differenza eccessiva per essere dovuta ad errori casuali durante la manipolazione del campione e l'analisi strumentale.
      Sicuro di non avere radici iberiche?

      Leggendo la metodica, credo che l'affidabilità di questi test lasci a desiderare. Devi spedire un campione biologico negli Stati Uniti, dove arriverà presumibilmente entro 2-3 settimane, l'analisi verrà fatta minimo a 1 mese di distanza, e viaggiando dentro un pacco privo di alcun sistema di refrigerazione.
      Immagina che fine può fare il tuo campione di DNA, dentro uno scatola non refrigerata, all'interno di un aereo cargo parcheggiato per ore al Sole nel piazzale di un aeroporto...
      Secondo me, e parlo da persone legata all'ambito chimico-biologico, quello che analizzano questi laboratori è poltiglia. Un DNA degradato che ti dà le stesse informazioni che potresti ottenere osservandoti allo specchio e capendo se sei giallo, nero o bianco.

      Sai se esistono laboratori in Italia che fanno il medesimo tipo di analisi? Perchè accorciare il tempo che intercorre tra prelievo del campione e analisi in laboratorio, potrebbe aumentare molto l'affidabilità del test.

      Elimina
    3. I risultati sono diversi perché il sistema di analisi è diverso e inoltre analizza la genetica di un arco temporale differente.
      Il kit contiene una provetta ben sigillata con dentro liquido conservante. Se pensi che in sede processuale gli avvocati possono utilizzare come prova dei campioni di dna molto più degratati, rimasti all'aperto e risalenti anche ad anni prima capisci che la conservazione è davvero l'ultimo dei problemi.

      Elimina

Ciao! 😃 Grazie per aver deciso di lasciare un commento, sono contento di sentire cosa pensi del mio articolo. Prima di postare però per favore dai un'occhiata al Regolamento: