giovedì 17 agosto 2017

Il Fenotipo Nordico e Nordocromagnoide


 Il Fenotipo Nordico e Nordocromagnoide

In questo articolo andremo a spiegare in dettaglio la differenza tra il fenotipo nordico e quello nordocromagnoide e a fare un analisi dei più comuni fenotipi che si possono trovare nei Paesi Nordici ma non solo.
Spesso nella pagina viene utilizzato l'aggettivo "nordico" e chi legge e non si è mai interessato di antropologia fisica inevitabilmente lo intenderà in senso geografico, cioè in riferimento ai Paesi Nordici (del Nord Europa).
 Esiste però un'altra accezione del termine "nordico" ed è quella che si desume dall'antropologia fisica e, in particolare, dalle classificazioni tassonomiche (ormai obsolete ma ugualmente funzionali).
Nordico in questo caso definisce un particolare fenotipo europeo, così chiamato perché si trova in massima concentrazione nei Paesi Nordici, ma non solo.

Viceversa in Nord Europa vi sono molti altri fenotipi NON nordici, ad esempio i fenotipi Cromagnoidi (nel caso del Nord Europa vengono chiamati Nordocromagnoidi per distinguerli dai cromagnoidi meridionali).
I Cromagnoidi sono gli antichi cacciatori e raccoglitori che abitavano l'Europa e hanno una struttura cranica e fisica molto robusta con ossa facciali molto sviluppate mentre i nordici giungono in seguito in Europa e hanno un cranio di tipo aurignacoide (da Aurignac, ovvero la località francese dove questo tipo di teschi fu trovata per la prima volta) con una struttura decisamente più esile.





tratti somatici nordici e nordocromagnoidi
tratti somatici nordici e nordocromagnoidi
Sia il soggetto 1 che il soggetto 2 sono nordici in senso geografico dal momento che sono originari di un Paese del Nord Europa (in questo caso la Svezia) ma solo il primo è "nordico" in senso fenotipico mentre il secondo è cromagnoide.
La ragazza numero 4 invece non è nordica geograficamente poiché è di origine mitteleuropea (polacca) ma lo è nel fenotipo.Al 5 invece un esempio cromagnoide femminile.
Il 3 e la 6 sono due individui che dai tratti somatici misti nordici e cromagnoidi (nel caso maschile risulta più evidente mentre nelle donne un po' meno a causa del dimorfismo sessuale).




Sia la tipologia nordica che quella nordocromagnoide sono esteticamente molto gradevoli, in genere i modelli possiedono un fenotipo intermedio (del resto in qualunque Paese europeo è più comune trovare individui "ibridi" piuttosto che appartenenti ad una singola tipologia definita) anche se poi comunque dipende da caso a caso.


IN SINTESI:
  • Nei Paesi nordici è comune sia il fenotipo nordico che quello nordocromagnoide.
  • Tali fenotipi NON sono presenti solo nei Paesi nordici, ma anche in altri Paesi (in concentrazioni più o meno elevate).
  • Nei Paesi nordici ci sono anche altri fenotipi, solo meno comuni


LEGGI ANCHE: Da dove provengono le donne più belle?



In inglese l'ambivalenza di significato dell'aggettivo nordico non causa questo genere di problemi.Infatti per definire il fenotipo si usa l'aggettivo nordid (con la d finale) mentre per l'origine geografica nordic (con la c).


Andiamo ora in dettaglio a vedere quali sono le singole tipologie nordiche e nordocromagnoidi.

I NORDICI


hallstatt Nordid
Hallstatt Nordid
Il fenotipo nordico non è unico ma ha, al suo interno diverse categorie.Coon definisce i nordici come un miscuglio di due tipologie protonordiche base di ceppo mediterraneo, una chiamata "danubiana" in quanto presente in massima concentrazione nella zona del Danubio, e una "Corded" stanziata a Nord del Mar Nero e caratterizzata da un accentuato leptomorfismo e dolicocefalia e da una faccia lunga e con la fronte alta.Queste due tipologie, fondendosi e depigmentandosi per adattamento climatico, avrebbero in seguito dato origine al moderno tipo nordico, il quale si suddivide a sua volta in più tipi a seconda degli influssi che presenta maggiormente e dalla commistione con altre tipologie europee con le quali ha creato un ibrido stabilizzato.
Tratti comuni ad ogni tipologia nordica (con leggere variazioni) sono comunque
  •  un cranio tendenzialmente meso/dolicocefalo
  •  una statura medio alta o alta (i nordocromagnoidi sono più alti dei nordici)
  •  tratti chiari (o intermedia).
  •  una struttura fisica leptomorfa
     
A seconda delle tipologie si notano variazioni nell'occipite (la parte posteriore del cranio) nella fronte, naso e in alcuni tratti minori del volto.
In questo articolo enumererò le tipologie nordiche che reputo più importanti, accompagnate da riferimenti fotografici.
Postare queste foto è stato molto doloroso per me, non si può rimanere impassibili di fronte alla magnificenza di un cranio nordoide.La dolicocefalia associata al biondismo è uno dei più grandi miracoli di Madre Natura.
Comunque dicevamo, 4 tipologie:

  1. Hallstatt Nordid
  2. East Nordid
  3. Trönder Nordid
  4. Keltic Nordid
Hallstatt
Hallstatt Nordid

Il nordico di tipo Hallstatt, dal nome del villaggio austriaco in cui furono trovati per la prima volta degli scheletri appartenenti a questa tipologia, è il nordico classico, "puro", che non presenta altri influssi se non quello danubiano e corded.
E' il tipo nordico standard raffigurato in tutte le varie tabelle tassonomiche storiche.
Questo tipo attualmente si trova in massima concentrazione in Norvegia e Svezia meridionali e in Danimarca/Germania settentrionale.



Hallstatt Nordid
Hallstatt Nordid
Hallstatt Nordid
Hallstatt Nordid



East Nordid

Detto anche Fenno-nordid, è una tipologia nordica orientale, presente nei Paesi Baltici, Polonia e territori limitrofi.Rispetto al nordico di tipo Hallstatt presenta influssi da parte di tipologie cromagnoidi autoctone nord-est europee e maggiori influssi Corded, che, come detto, si manifestano in una dolicocefalia più accentuata e in una fronte e volta cranica generalmente più alte.Il naso è inoltre più prominente e spesso convesso, a differenza dell'Hallstatt che ha il naso dritto, leptorrino.
In comune con l'Hallstatt ha uno scarso dimorfismo sessuale.  
East Nordid
East Nordid
East Nordid
East Nordid
east nordid
East Nordid


Trönder Nordid


Analogamente al nordico orientale, il trönder è una tipologia nordica che costituisce un ibrido più o meno stabilizzato di nordico con forti influssi corded e di nordocromagnoide.
La componente nordocromagnoide però in questo caso è data da una tipologia prettamente Scandinava, e a tutt'oggi i nordici trönder si possono trovare, in maggior concentrazione, appunto nella regione norvegese di Trönderlag.


Gli influssi cromagnoidi rendono il trönder nordid mediamente più alto e robusto degli altri nordici e mesocefalo.A differenza dei due nordici precedentemente analizzati che in genere sono biondi, nel trönder non sono rari i capelli castano scuri o rossicci (sempre a causa degli influssi cromagnoidi).
Non so se ve ne intendete di automobili, per fare un paragone automobilistico possiamo definire il trönder una versione potenziata di un'auto di serie.Avete presente la BMW Serie 3?La BMW crea la serie 3 e la mette in commercio con diverse motorizzazioni.Poi ad un certo punto lancia la versione sportiva, la M3, con gomme e fiancate più larghe, motore più potente, nuovo assetto ecc.
Ecco il Trönder è la M3 dei nordici, più robusto e mascolino, con una bellezza più virile.
Anche le donne però sono molto belle, il dimorfismo sessuale di questa tipologia è infatti molto accentuato e le donne appaiono comunque femminili ed eleganti
Tronder Nordid
Tronder Nordid

Tronder Nordid
Tronder Nordid
Tronder Nordid
Tronder Nordid
tronder nordid
tronder nordid

Tronder Nordid
Tronder Nordid
Tronder Nordid
Tronder nordid
tronder nordid
tronder nordid


Keltic Nordid

L'ultimo nordico che andremo ad analizzare è il tipo Keltic, così chiamato perché era una tipologia comune tra i Celti, e che oggi si trova principalmente in Francia,Benelux e Gran Bretagna.
Il Keltic nordid si può definire come un Hallstatt Nordid alterato da influssi continentali/centro europei di tipo atlantico e dinarico.
Presenta infatti caratteristiche dinaromorfe quali una fronte inclinata, un naso spesso convesso e un mento non troppo pronunciato.Anche l'indice cefalico è più elevato, il keltic nordid è infatti solitamente mesocefalo.
La pigmentazione è mediamente più scura di quella degli altri nordici,i capelli variano dal castano scuro al biondo, ma il keltic nordid medio è tendenzialmente castano.Frequente anche il rutilismo.
Keltic Nordid
Keltic Nordid

Keltic Nordid
Keltic Nordid
Keltic Nordid
Keltic Nordid


I NORDOCROMAGNOIDI
Passiamo ora ad analizzare i vari fenotipi cromagnoidi che possiamo trovare abbastanza frequentemente nei Paesi Nordici e centro europei.
Faelid
Faelid textbook
 Come abbiamo già accennato, i Cromagnoidi si distinguono principalmente in virtù della loro maggiore possanza fisica.Costituiscono infatti il gruppo europeo più alto e robusto, con spalle larghe e una sviluppata struttura muscolare, tanto che i più grandi campioni europei negli sport di forza e potenza sono generalmente nordocromagnoidi.Andiamo ora in dettaglio ad esaminare alcune tipologie CM.


Faelid

Il Faelid, che prende il suo nome dalla regione tedesca della Westfalia, è un fenotipo che si trova in massima concentrazione appunto in Germania nord-occidentale, Paesi Bassi e Scandinavia meridionale.

E' caratterizzato da:
  • struttura fisica molto robusta con ampie spalle
  • aspetto molto mascolino
  • elevato dimorfismo sessuale.Non sono rare nelle donne tratti infantilizzati come il naso concavo.
  • tratti chiari
  • cranio tendenzialmente dolico-mesocefalo
  • indice cefalico intermedio, con fronte molto bassa e un naso corto
  • ampia struttura mandibolare e zigomatica


Faelid
Faelid
Faelid
Faelid


West Baltid

Il West Baltid si può considerare una sorta di "Faelid orientale".La caratteristiche del West baltid sono infatti pressoché le stesse di quelle Faelid ma i West baltid si trovano concentrati più che altro in Europa dell'est, principalmente Polonia, Bielorussia e Paesi limitrofi.
Con il Faelid formano un continuum, tanto che spesso è difficile distinguere gli uni dagli altri.

West Baltid
West Baltid
West Baltid
West Baltid
west baltid
west baltid

west baltid
west baltid

Paleoatlantid

Se il West Baltid si può considerare un Faelid orientale, secondo lo stesso principio il Paleoatlantid si può considerare un Faelid occidentale. Con "Paleoatlantid" l'antropologo Lundman identificava un po' tutti i Cromagnoidi scuri di pigmentazione presenti in Europa nord occidentale.
Una particolare tipologia paleoatlantica, chiamata Tydal, si può trovare nella Scandinavia centrale, ma non è presente in concentrazioni molto elevate.In generale neppure gli altri tipi paleoatlantici sono presenti in misura significativa nel resto dell'Europa nord occidentale, dove invece è molto frequente il tipo Brunn che vedremo tra poco.
Paleoatlantid
Paleoatlantid
Paleoatlantid
Paleoatlantid

Paleoatlantid
Paleoatlantid
Paleoatlantid
Paleoatlantid
Paleoatlantid
Paleoatlantid


Brunn

Tipologia nordocromagnoide affine ai Faelid (e soprattutto ai già menzionati trönder), presente in massima concentrazione nell'europa nordoccidentale e, in particolare, in Irlanda occidentale.
Col Faelid condivide le caratteristiche fisiche di robustezza e mascolinità ma si distingue per un indice cefalico mediamente più alto e una fronte più alta, oltre che per il naso tendenzialmente più largo.
Il tipo Brunn determina lo stereotipo dell'irlandese ricciuto e rossiccio, con molte lentiggini e facile alle scottature.
E' infatti la tipologia con la maggior frequenza di capelli rossi (ma sono comuni anche i capelli scuri).
Più frequente che nel Faelid è il naso concavo, soprattutto fra le donne (il dimorfismo è molto elevato).
Il tipo irlandese Brunn ha dato, insieme al troender, anche una gran parte di contributo all'odierna popolazione islandese, come abbiamo visto nell'articolo relativo.

Brunn
Brunn

Brunn
Brunn
Brunn
Brunn
Brunn
Brunn

Brunn
Brunn
Brunn
Brunn

Borreby


A differenza delle tipologie cromagnoidi già esaminate, il Borreby è brachicefalo e costituisce una via di mezzo tra i cromagnoidi precedenti e gli alpini, che abbiamo già esaminato nel thread sui fenotipi italiani .
In comune con questi ultimi ha un elevato grado di pedomorfismo e la tendenza alla pinguedine.
L'occipite è piatto e la fronte ampia e ricurva.
La statura è piuttosto elevata ma inferiore a quella dei Faelid.
Una variante piuttosto alta di statura dei Borreby era presente (ed è tutt'oggi presente, anche se in forme più diluite) nei Balcani (è chiamata appunto Balkan Borreby) e ha dato origine, per commistione con una tipologia mediterranea sopraggiunta nel Neolitico e adattamento al clima montuoso, agli attuali dinarici.

La massima concentrazione del Borreby si ha comunque in Danimarca (Borreby è il nome del villaggio danese in cui furono ritrovati i resti per la prima volta).
I capelli vanno dal biondo cenere al castano scuro, gli occhi sono generalmente azzurri ma anche misti azzurro/grigi.

Borreby
Borreby
Borreby
Borreby

Borreby
Borreby
Borreby
Borreby
balkan borreby
balkan borreby


Baltid

Nordici (sopra) e Baltici (sotto)
E' una tipologia cromagnoide tipica dell'Europa orientale, concentrata in Russia e nei Paesi Baltici.Il Baltid un'evoluzione del West Baltid che, adattandosi ad un ambiente più freddo, ha subito il processo di balticizzazione, un processo simile all'alpinizzazione al quale conseguono una struttura fisica più ridotta di dimensioni, tratti infantilizzati, brachicefalia e borealizazione (occhi più stretti, "a East Baltid, concentrato principalmente in Finlandia e Russia settentrionale.
mandorla").Una particolare tipologia Baltica si è poi sviluppata per commistione con il tipo asiatico lappone e ha dato origine all'
Il Baltid costuisce quindi una tipologia transizionale fra il West Baltid e l'East Baltid.
                                                                  
 

                                                                            Baltid

Baltid
Baltid
Baltid


                                                                     East Baltid

East baltid
East Baltid


Spero, con questo articolo, di aver fatto finalmente chiarezza sulle differenze tra il fenotipo nordico e quello nordocromagnoide e di aver tracciato un quadro abbastanza chiaro dei vari fenotipi presenti in Europa centrale e nei Paesi nordici.
Se pensi che i contenuti che hai appena letto possano essere utili o interessanti per qualcuno, per favore, condividili!!

TI INTERESSANO SICURAMENTE :

nandida.com



10 commenti:

  1. Forse si potrebbe considerare anche East-baltid (+) lappoid
    http://z3.ifrm.com/67/29/0/p460603/600full_ruslana_korshunova.jpg
    http://www.livestory.com.ua/images/ekaterina-vilkova-2.jpg
    http://www.vladtime.ru/uploads/posts/2016-03/thumbs/1458036354_3l4bjnvpmda.jpg

    RispondiElimina
  2. Sì, questi però sono fenotipi orientali, magari li tratto in un altro articolo.Questa volta mi sono soffermato su quelli nordici

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E da quando east-baltid e lappoid sono considerati o classificati come i fenotipi orientali? Sarebbero sorpresi i finlandesi nello scoprirsi come i fenotipi orientali. Comunque anche i pareri scientifici sono utili, a parte i casi quando a Coon venga attribuita la stessa importanza della Bibbia. "Profesor V. Bunak in his work Neues Material zur Ausonderung anthropoligscher Typen unter der Bevölkerung Osteuropas explain the anthropological data about the Baltid race. As he was the first to study seriously this type I think I must reconsider how to classify some types I have classified before according to him. Bassically according to Bunak the Baltic race would be a slightly modified Nordid type, but still Nordid. "

      Elimina
    2. Il lappid è un fenotipo che proviene dall'asia centrale,più ad est di così..
      Comunque dove ho scritto che reputo Coon "la Bibbia"?Ho anche precisato all'inizio dell'articolo che le classificazioni tassonomiche sono obsolete e non sono scienza.

      Elimina
  3. Bello, molto accurato nei dettagli e ben spiegato, grazie

    RispondiElimina
  4. Come fare per capire il proprio fenotipo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh puoi farti classificare da qualcuno che se ne intende (se vuoi puoi contattarmi attraverso la pagina) oppure autoclassificarti basandoti sulle descrizioni dei singoli fenotipi come quelle che faccio nel blog.Se sei italiana ti consiglio questo articolo,il tuo fenotipo è quasi sicuramente incluso fra questi http://www.ilredpillatore.org/2017/08/fenotipi-italiani-guida-completa-alla.html

      Elimina
    2. Sì sono italiana, ma avendo i capelli rossi credo di essere un mix tra il Brunn e qualche altro fenotipo col naso "importante" (forse il Dinarico?). ;-)
      C'è un indirizzo a cui scriverti? O attraverso facebook?

      Elimina

Ciao!Mi fa piacere che tu voglia lasciare un commento,sono contento di sentire cosa ne pensi.Ti chiedo solo di rispettare alcune regolette:

- Cerca di scrivere post ricchi di contenuto.Niente insulti, spam, dati falsi o tendenziosi, polemiche sterili.
- Se devi farmi una domanda non relativa all'articolo, prima guarda la sezione faq.Può essere che la risposta sia già lì.