Home Pillole di Vita La Parola ai Lettori Avventure di Una Notte: Mito o Realtà?

Avventure di Una Notte: Mito o Realtà?

126

L’Avventura di una Notte – One Night Stand

Caro Redpillatore,

recentemente sul tuo blog mi sono imbattuto in una sequenza di commenti, in realtà piuttosto OT, riguardanti un argomento che ritengo molto interessante: le ONS.
Innanzitutto chiariamo di che si parla.
Per ONS, acronimo di “One Night Stand”, si intende un singolo incontro sessuale in cui ci si aspetta che non ci siano ulteriori relazioni tra i partecipanti (definizione Wikipedia).
Potrà sembrare ovvio, ma per qualcuno non lo è affatto.
Penso sia un tema tutto sommato poco dibattuto, nonostante rappresenti uno dei sogni di tutti gli uomini (o quasi).
A chi non piacerebbe, del resto, uscire la sera, andare in un locale e, dopo quattro chiacchiere davanti a un paio di cocktail, portarsi a letto una ragazza?
Divertimento, sesso e niente impegno: l’apoteosi.
Viene allora spontaneo chiedersi se si tratti di un sogno realizzabile e, se si, in che misura.
Sicuramente molto dipende dalla cultura in cui ci si trova: se per certe cose rischi la lapidazione, o anche solo lo stigma sociale, è evidente che diventino più improbabili.
Detto questo, le ONS, anche nelle culture che le accettano (o sono apertamente libertine, come la nostra) devono fare i conti con alcuni dati di fatto: in primis, la natura femminile.
Per esperienza comune, una donna può essere poco propensa alle avventure senza impegno.
Credo ciò sia dovuto a un banale motivo biologico: in natura, mentre l’uomo può tranquillamente sparire dopo l’orgasmo, la donna rischia di dover affrontare da sola una gravidanza.
Il sesso è cioè un investimento molto più importante per lei che per lui.
Come ogni redpillato sa, questa è anche fra le cause dell’ipergamia femminile.
È quindi ovvio che la donna sia istintivamente meno portata dell’uomo a indulgere in rapporti sessuali occasionali (se non erro, è stato recentemente pubblicato un articolo proprio su questo punto…).
Ciò ovviamente non significa che nessuna donna faccia sesso senza impegno; d’altronde la nostra cultura è ben diversa da quella preistorica.
La platea di potenziali partner è tuttavia ridotta rispetto a quella rappresentata dalle donne intenzionate ad avere una relazione.
In secondo luogo, il contesto della ONS, proprio perché non implica impegno, comporta un’alterazione dell’importanza dei fattori L, M e S.
In una relazione, soprattutto fra persone mature, M e S giocano un ruolo importante: avere una posizione e del denaro da spendere è determinante per la futura qualità di vita della signorina…Nelle ONS, invece, la selezione avviene quasi esclusivamente in base al fattore L.
Non che presentarsi col macchinone guasti (se non altro per via dell’effetto alone), ma è molto meno decisivo.
La tendenza alla selettività, che esiste in ogni donna, viene quindi ulteriormente esasperata e focalizzata sul fattore L.
Quali sono le conseguenze?
Beh, intanto le variazioni di L saranno molto più incisive: se un 8 riuscirà senza troppe difficoltà ad avere ONS in quantità, per un 7 farsela dare al primo colpo potrebbe essere molto difficile.
A meno di trovare un’assatanata, infatti, è evidente che, per andare a letto con una ragazza al primo colpo, tu le debba piacere parecchio.
Ma, d’altra parte, sappiamo bene che per una donna “carino” è spesso lo strafico, mentre un onesto 6 il più delle volte viene considerato “brutto”.
Non è difficile immaginare in cosa ciò si traduca.
Se si parla di relazioni, ovviamente, tutto cambia: esauriti i Chaddoni, le signorine devono necessariamente scegliere fra il normaloide e la vita da gattare.
Nelle ONS, viceversa, l’ipergamia si esprime al massimo grado.
Di conseguenza, un 6,5 deve penare non poco: provarci con assiduità tutte le settimane, collezionare pali su pali, numeri di telefono a caso (poi puntualmente rivelatisi totali perdite di tempo), ricavare qualche pomiciata e, solo alla fine, forse, riuscire nell’intento.
Deve, naturalmente, anche applicare la tattica “a strascico”, in mancanza della quale non ci sarebbe speranza.
L’investimento, in termini di tempo e denaro, è notevole.
Chi è perennemente dedito a questa attività ha spesso l’ardire di presentarsi come PUA e attribuirsi l’inesistente merito di “saperci fare”.
Peggio ancora, spesso si atteggia a quello che “ce l’ha fatta”, dando così vita a una delle più patetiche ed esilaranti forme di coping umanamente conosciute.
Può anche darsi che, poi, dalla ONS scaturisca una relazione.
Non è difficile immaginare, infatti, quale voglia il nostro possa avere di ricominciare daccapo, sbattersi per oltre tre mesi, svenarsi e farsi venire le palle a mo’ di mongolfiera.
Ai suoi occhi, una relazione con l’eventuale cessetta raccattata per misericordia in discoteca potrebbe apparire un modo di scopare free per un po’…
Ça va sans dire, si tratterebbe di ERRORE FATALE, ma pur sempre errore umanamente comprensibile.
Dulcis in fundo: certamente, dal punto di vista della “validazione”, le ONS conferiscono una botta notevole alla propria autostima.
Bisogna vedere, però, quanta importanza un individuo (soprattutto se maturo) sia propenso ad attribuire nella propria vita a qualcosa di così aleatorio (ed illusorio).
In conclusione, le ONS sono mito o realtà?
La risposta, come sempre, è “Dipende”.
Se sei un 8, sono una dolce realtà. Anzi, potrà essere uno dei migliori modi di spassartela in “God mode”.
Se sei un 6, al contrario, non hai alcuna speranza; a meno ovviamente di incappare in qualche pazza stalker ninfomane drogata, che ti farebbe rimpiangere la più squallida delle seghe.
Nella fascia intermedia, le ONS sono una possibilità, ma le condizioni di accesso (tempo, fatica, ipogamata -anche notevole- assicurata) le rendono una strada impervia.
Validazione a parte (vedi sopra), decisamente sfavorevole da tutti i punti di vista rispetto a una serata trascorsa, dietro opportuna retribuzione, fra le cosce di Larjissa o Tatiana…
Perdonerai, spero, il sentimentalismo…
Ciao Caro,

-Mario-

Il Redpillatore Risponde

La tua analisi mi pare tutto sommato abbastanza buona, anche se aggiungerei qualche variabile in più perché nel finale mi sei sembrato troppo pessimista. Io sono un tipo esteticamente nella media e mi è ugualmente capitata la one night stand, e così a molti altri ragazzi che conosco e che non sono di certo degli 8.
Penso che oltre a quantificare la possibilità di farsela dare la sera stessa in base al valore estetico dell’uomo sia necessario anche considerare il valore estetico della donna e soprattutto la differenza di valore di mercato esistente tra le due parti della trombata occasionale.

Le opportunità di avere avventure di una notte sono tanto più elevate quanto maggiore è la differenza di valore che intercorre tra te e la tipa con cui vuoi andare.
Quindi più facile per un 7 avere un’avventura con una 5.5, che non per un 8 avere un’avventura con una pariestetica.
Penso che le donne più brutte abbiano mediamente più partner sessuali e che quindi si concedano anche con più frequenza delle avventure passeggere.
Quando lo fanno non credere che la diano solo agli 8, e neppure solo ai 7.
Improbabile che la classica tipa bruttina possa ambire agli 8 – che comunque sono molto rari – con così tanta facilità (parliamo sempre di conoscenze dal vivo, in chat è un’altra storia). Anche lei dovrà andare a pescare fra i tipi normocarini e talvolta qualche situazione si potrà rivelare propizia anche per i ragazzi nella media.
In conclusione, in linea di massima penso che la possiamo schematizzare così. La ONS è:

  • Facile e frequente per un carino o un bello che ripiega abbastanza esteticamente (diciamo 1.5-2 in meno)
  • Eccezionale ma possibile per un normaloide che ripiega esteticamente
  • Possibile ma raro fra pariestetici
  • Rarissimo o quasi impossibile per ragazzi nella media o sotto che sperano in avventure con tipe più belle di loro

L’asticella delle probabilità può però poi subire consistenti variazioni a seconda dello status (pensa a un dj in disco, se è famosetto di avventure ne ha lo stesso
anche se normaloide) e dell’ambiente in cui i due si conoscono, che può fungere da moltiplicatore di probabilità.
Certi ambienti sono molto favorevoli perché viene azzerata la variabile della pressione sociale che è un forte deterrente e le chance di una ONS possono aumentare di parecchio dando qualche opportunità anche a soggetti nella media che in altre circostanze sarebbero completamente tagliati fuori.
Ciao e Grazie di seguirmi!

Sottoscriviti
Notificami
guest
126 Commenti
Più Votati
Più Recenti Più Vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Anonimo
Anonimo
5 mesi fa

per una donna andare a letto con un uomo, anche bello, è facile. Il difficile è ritornarci.

Dave
Dave
5 mesi fa

"Se sei un 6, al contrario, non hai alcuna speranza; a meno ovviamente di incappare in qualche pazza stalker ninfomane drogata, che ti farebbe rimpiangere la più squallida delle seghe."

Blackpill allo stato puro.
Fortuna che Red ci ha messo una pezza:

– Eccezionale ma possibile per un normaloide che ripiega esteticamente
– Possibile ma raro fra pariestetici

Ai 4 punti scritti da Red, ne aggiungerei un 5°: la disponibilità del materiale umano.
Perchè a leggere l'incipit dell'articolo, così come molte risposte date altrove, sembra che la bellezza fisica sia equamente distribuita. Che appena una ragazza muove un passo si trova circondata da ragazzi alti, bellissimi, capelloni e fisicati. Forse in Svezia sarà così, ma qui in Italia non vedo questo numero altissimo di adoni.
Vedo visi totalmente anonimi misti a visi non bellissimi ma che in certi casi funzionano. E poi vedo gente con difetti più o meno grandi: pelati, stempiati, col nasone, con la faccia equina allungata.
La maggior parte della popolazione maschile si dimena intorno all'asticella della mediocrità.

I belli da 8 sono una rarità, tanto quanto sono rare le belle da 8.
I 7 sono più comuni ma non sono infiniti e non hanno nemmeno il tempo materiale di dedicarsi a tutte le loro pretendenti.
Tra l'altro, un uomo abituato fin dall'adolescenza ad avere buoni riscontri femminili, non passa la sua vita cercando di infilare in più buchi possibile, perchè vive in una realtà parallela dove avere una ragazza accanto è la normalità, non l'evento raro che ti capita dopo milioni di tentativi, per cui non avverte la stessa "fame" di fi*a che può avvertire un 25enne vergine.
Questa è la vera favola PUA o da film…il playboy belloccio che a ogni passo tira giù le mutande a una nuova ragazza, quello che trascorre la sua vita facendosene 10 diverse alla settimana.

Quindi una ragazza esteticamente nella fascia di normalità, diciamo sul 5.5-6.5, che vuole divertirsi senza impegno dovrà per forza di cose ripiegare sui suoi pariestetici. Sui vari normies, normaloidi o normobruttini che a seconda della serata, di come sono vestiti, di un nuovo taglio di capelli particolarmente azzeccato, di un nuovo tatuaggio, di una bella camicia, di 6 mesi di palestra che li hanno resi un pelo più tirati, possono superare le soglia di desiderabilità sessuale e fare centro.
Non è fantascienza eh, ci riescono milioni di ragazzi. Non parliamo di realtà a 5-dimensioni, tesseract e viaggi nel tempo.
Tra l'altro tutte le ragazze che conosco, anche le più sante e tranquille, hanno avuto una fase di cock-carousel durata almeno un paio di anni, quindi le finestre di opportunità esistono.

Il problema è che a furia di passare tempo sul forumdeibrutti, si finisce per pensare che le ragazze ragionino come l'utente medio del forumdeibrutti e valutando al millimetro mandibole, nasi, menti, per cui se Francesco è un 6.15 ci rinunciano perchè potrebbe essere disponibile Mario che è un 6.75.
Quando tra due potenziali partner ci sono salti estetici di 2-3 punti è chiaro che non c'è partita, ma quando il salto è molto più contenuto nascono dinamiche che sfuggono a qualunque previsione. Non è raro vedere un 5.5 intraprendente, dotato di buona dialettica, che sa dove e come gettare l'amo, togliersi più soddisfazioni di un 6-6.5 patologicamente introverso, insicuro e che agisce senza il minimo criterio.

Anonimo
Anonimo
5 mesi fa

Non è che le ons siano impossibili ma vista la profonda differenza di offerta maschile rispetto alla richiesta femminile a meno che tu non sia un chad è un po come cercare di vendere ghiaccio agli eschimesi.
Se sei bruttino o ipogami brutalmente o ottieni scarsi risultati.
Credo che se punti su una pariestetica probabilmente riesci a rimorchiare una sera su trenta o quaranta che esci provandoci mediamente con due tre a sera
Il che vuol dire che 95 volte su cento tornerai a casa frustrato e incazzato
Visto che il tempo libero è poco meglio impiegarlo diversamente
L unica cosa positiva di inseguire le ons è che ti aiuta a superare la timidezza e i suoi blocchi
Quasimodo68

Gino
Gino
5 mesi fa

Quando ero più piccolo, diciamo dalla seconda media fino alla fine delle superiori il mio miraggio era la classica e semplice "limonata". Mi accorgevo che alcuni miei amici non avevano nessuna difficoltà a mettere la lingua in bocca a una ragazza, anzi alcuni venivano cercati per quello. Nelle mie scarse frequentazioni di discoteche e di feste casalinghe non c'è mai stata una che abbia mostrato un minimo di interesse nei miei confronti. Man mano che gli anni passavano venivo a conoscenza delle varie esperienze sessuali dei miei compagni (maschi e femmine), mentre a me sembrava una chimera perfino riuscire a dare il primo bacio, figurarsi "una botta e via". Per arrivare al primo bacio ci ho messo anche tutta l'università, per inciso una facoltà con vasta presenza femminile ma a cui risultavo fondamentalmente trasparente. Non ho mai applicato la legge dei grandi numeri perchè so che sembrerà strano, ma essendo conscio (anche se non del tutto consapevole) dei miei mezzi, non ho mai cercato la strafiga, ma una ragazza che mi piacesse veramente. Non essendo mai stato facile agli entusiasmi mi facevo avanti solo quando una mi piaceva veramente. In questo modo sono arrivato a 40 anni con due sole relazioni e tre rifiuti più altre cinque che non hanno mai saputo nulla dei miei sentimenti. Ci tengo a precisare che solo una in 40 anni si è fatta avanti, una cessa obesa che ho rifiutato quando ero alle medie. Come ho già avuto modo di dire mi considero un 6. Ho sempre avuto un grande spirito di osservazione e quindi avrei colto un eventuale interesse che arrivasse da qualcuna. Quindi rimanendo al tema delle ONS, essendo io un 6 e non interessando a tali fini M e S a cui mi do un 2 in entrambi, ci deve essere qualcosa che non quadra, se non vengo nemmeno mai guardato in faccia.

Anonimo
Anonimo
5 mesi fa

Riporto qui i confronti che erano emersi nell'ot dell'altra discussione:
– le ONS sono solo quelle che si esauriscono in meno di una giornata, come dava da intendere più di qualcuno, oppure si può considerare tale anche un singolo rapporto sessuale senza seguiti che ha un prologo diverso e più diluito (esempi: si corteggia una lei per almeno qualche settimana, facendole credere di essere interessati ad una LTR, per poi dirle, dopo essere arrivati al dunque, "non me la sento di continuare"; oppure una conoscente che, libera da legami, non fa sesso da molti mesi se non anni che ad un certo punto le pesa e si lascia andare; oppure l'impegnata che, magari si sente trascurata o per una lontananza, tradisce il suo lui ma non si sente di lasciarlo)?
– il contesto può essere decisivo e quindi fare la differenza? Insomma, in Erasmus o in discoteca durante una vacanza in una località di mare la ONS può essere anche un qualcosa tra pari livello o addirittura oltre in favore dell'uomo oppure anche in questi casi non si sfugge da LMS ed ipergamia?

Anonimo
Anonimo
5 mesi fa

@gino
se si è 2 in M S…

Feltrino
Feltrino
5 mesi fa

Il problema delle ONS dai ragazzi da 6 in giù è che se accadono poi è molto difficile che si ripetono. Questo può convincere l'uomo che dopo la prima volta ONS ne può avere altre. Questa cosa induce in una falsa percezione di sé che poi porta a frustrazione quando ci scontra con la realtà per questo i normaloni già è tanto se si trovano un cesso o una con un carattere di merda come ragazza

miguel de flor
miguel de flor
5 mesi fa

Nelle disco che frequentavo io le ONS erano appannaggio solo dagli 8 in su. C' era un mio amico che non lo facevano neanche pagare, era l' attrazione principale. Tutte le sere ne timbrava una diversa. Un paio di volte grazie a lui sono riuscito a spingere anch'io. Per tutti gli altri o erano seghe oppure sesso solo in conseguenza dell' instaurazione di una relazione, più o meno LT. Ottimo, Mario.

Red Hawk
Red Hawk
5 mesi fa

Questo articolo coincide al 100% con la mia visione delle cose. Se una punta ad avere ONS ed è sotto l'8, si metta l'animo in pace e vada a pro. Potrebbe comunque ottenere qualcosa con molti tentativi, provandoci a strascico, ipogamando, rovinandosi l'immagine sociale e facendosi venire l'acidità di stomaco, ma non ne vale assolutamente la pena (poi ci sono i PUA autoconvinti che è divertente e formativo(!!!) farsi disprezzare da centinaia di ragazzine stupide). Se uno invece vuole una LTR allora non è per niente difficile ottenerla con una pariestetica. E' sufficiente insistere quanto basta per farle capire che non si è interessati solo ad una botta e via. In quel caso può valere la pena perdere mesi a insistere, se il fine è avviare una relazione di anni.

Henri de Toulouse-Lautrec
Henri de Toulouse-Lautrec
5 mesi fa

Secondo me voi pensate troppo in maniera manichea ONS vs LTR quando invece i rapporti piu' frequenti tra chad e ragazze sono le scopamicizie che sono una via di mezzo (molto piu' spostate verso la ONS che le LTR).
Il cazzosello quindi non è formato solo da ONS ma anche scopamicizie.
Le ONS purtroppo esistono davvero, avendo un amico molto bello ho visto cose che voi umani non potete neanche immaginare: ragazze sconosciute che a un semaforo per caso si sono affiancate in macchina e abbassando il finestrino gli han chiesto il numero; oppure che in discoteca gli han chiesto se voleva andare a casa sua (di lei); questo si è pure trombato diverse donne sposate. Viceversa so dell'esistenza di ONS da un paio di amiche con cui sono in confidenza che si dedicano a questa pratica. Sono entrambe normocarine. Una ha rotto una LRT all'età di 25 anni circa e poi è arrivata a 45 anni a son di ONS e scopamicizie. Adesso magari avrà smesso di trombarsi i chad in discoteca ma continua ad avere scopamicizie con uomini piu' giovani.
Comunque in linea di massima la ONS è rara perche' logisticamente scomoda. Si presta bene solo a coppie in cui entrambi vanno in un posto (discoteca?) con l'idea, a metà nottata, di finire in un'auto o in un letto a trombare. Ed è altrettanto raro che la cosa finisca con arrivederci e grazie, ma è piu' probabile che si trasformi in scopamicizia "ogni tanto si tromba, senza impegno, e se trombi con altri/e non me ne frega niente". Dicevo che è logisticamente scomodo perché è piu' comodo che due si conoscono in un qualunque contesto (lavorativo, sportivo, amici di amici) e poi si ritrovino a trombare magari dopo un paio di giorni in casa di uno dei due, di mattina. La sera è il momento peggiore per le trombate di straforo (se uno non è single) mentre la mattina basta che entrambi prendano mezza giornata di ferie dal lavoro di nascosto e anziche' andare al lavoro si ritrovano in casa di uno dei due che ha la casa libera e, freschi di doccia, ci danno dentro.

Anonimo
Anonimo
5 mesi fa

In base alla mia esperienza (ho un paio di amici intimi chaddini), le ons esistono eccome, ma non sono detto/fatto.
Il grosso avviene con un flirt su whatsapp di medio termine con scambio nudes e incontro preparato.
Tra i miei amici normaloidi una limonata con la fattona od ubriaca di turno in disco è grasso che cola.

Anonimo
Anonimo
5 mesi fa

io ho sia ipogamato che ipergamato, tutto fa brodo. ma in ogni caso non si è mai trattato davvero di ONS nel senso stretto del termine, perchè io sono sempre stato un cazzone bluepillato che si affeziona, quindi sono quasi sempre rimasto in contatto

nicola
nicola
4 mesi fa

Eccomi qua, testimone vivente che le ONS sono possibili anche per un normobruttino. Ora mi considero un 5.5, e in effetti non ne ho più, ma alcuni anni fa quando, complice la giovinezza, ero sul 6 e giravo di più con gruppo di amicizie (un aiuto per conoscenze e status) ho avuto delle avventure fugaci. Come ho fatto? Ho ovviamente ipogamato, si trattava tutte di tipe sul 5.5 5 e anche 4 e non è comunque stato facile, è servita la tecnica a strascico, provarci con varie, chattate, pali presi, buche, ecc. Per quelle 3-4 avventure insomma è servito un impegno immenso, lo devo ammettere. Comunque la soddisfazione, alla fine, c'è.

Henry de Tolouse-Lautrec
Henry de Tolouse-Lautrec
4 mesi fa

a) scoparmi forse una cessa con l’alito pesante dopo cento tentativi e un sacco di soldi spesi per niente in serate andare in bianco, e

b) scoparmi di sicuro una figa senza impegno sganciando meno della metà dei soldi…
=====================================

Razionalmente parlando, si dovrebbe scegliere la B.

Razionalmente parlando pero', si dovrebbe non scegliere né la A né la B,
per il piacere fisico c'è la masturbazione. Purtroppo subentrano altri fattori descritti in questo articolo
ilredpillatore.org/2018/12/i-3-strati-della-gratificazione-sessuale.html
Avere conferma che esiste una donna che ha piacere a fare sesso con te è gratificante. E piu' lei è bella e desiderata e piu' e' gratificante. E se gode è ancora piu' gratificante.
Pensate che sballo se, in quinta liceo, la biondina piu' carina della classe, quella che ha fatto perdere la testa a tutti, sareste stati voi e solo voi a scoparvela, tra l'invidia di tutti…. vi sareste sentiti in GOD MODE.

Viceversa se non vi siete scopati la biondina ma comunque una sul 6 vi sentite (e apparite agli occhi degli altri) comunque nella norma.

Se invece siete incel e non battete chiodo, vi sentite e apparite dei reietti.

Andare a puttane "non si puo'", è "socialmente condannato". Lo si fa di nascosto. Ci si leva lo sfizio del contatto con un bel corpo femminile ma rimane sempre il dubbio "saro' in grado di attrarre una ragazza gratis? Di che livello?" a chi è andato SOLTANTO a puttane rimane il dubbio "magari gratis non attraggo nemmeno le zero"

Per questo, sì, va bene andare a puttane per chi ha avuto donne gratis sopra il 6 e giustamente decide che "così spendo meno e faccio prima", ma per chi non ha mai battuto chiodo o ha scopato donne sotto il 4, andare a puttane potrebbe portre a pensieri del tipo "sì, ma il mio mercato gratis quale sarebbe?".

Poi si puo' dire "chi se ne frega". Basta crederci davvero e che non sia un coping.
E poi c'è il problema social proof. Se sei un reietto potresti aver problemi a far carriera, per dire.

Henry de Tolouse Lautrec
Henry de Tolouse Lautrec
4 mesi fa

Un paio di precisazioni.
"No Henry, è l'esatto contrario: se puoi scopare gratis donne sopra il 6 allora non hai motivo di andare a puttane, perché pagheresti per una cosa che puoi avere gratis. "
Potrebbe convenire anche a chi scopa gratis donne sopra il 6, perché magari per scoparsi una sopra il 6 deve avere comunque dei mega sbattimenti di coglioni.
A puttane ci vanno pure alcuni calciatori, eppure non avrebbero problemi a trovare donne gratis.
Ci andava perfino Rocco Siffredi (ma quello è un caso particolare, forse si tratta di ipersessualità).
Se hai L decente da scoparti le 6 ma con fatica, andare a pro è piu' facile (e forse pure economico).
Dal punto di vista razionale secondo me le PRO vincono quasi sempre.

Seconda precisazione: noi confrontavamo ONS (o al massimo scopamicizie) con PRO. Nell'ultimo post mi avete tirato fuori i mariti tiranneggiati che sono tutt'altra cosa (LTR o peggio matrimonio). E' evidente che una LTR per un uomo sia statisticamente sempre svantaggiosa (quantomeno nella società attuale). Poi se si inventa una macchina del tempo e si torna negli anni 40 in cui il divorzio non c'era e se tua moglie ti tradiva con l'idraulico era lei che era troia (e ripudiata dalla società) e non "tu che la trascuravi" (come sarebbe oggi nella società nazifemminista a cui le donne si perdona tutto) allora mi va bene anche LTR e matrimonio.
Non so se avete visto il servizio delle iene sulla influencer di 17 anni che ha convinto un disabile a masturbarsi in diretta cam e lo bullizzava. Ci sono andate le iene a "fargli capire che aveva sbagliato". A parti invertite (maschio che bullizza una donna) come minimo sarebbe già in carcere.

Henry de Tolouse-Lautrec
Henry de Tolouse-Lautrec
4 mesi fa

"Il sesso free non esiste. Nessuna donna è gratis; la paghi solo in tempi e modi diversi.
La differenza è che con le prostitute sai subito quale sia il prezzo."
Vero per la maggior parte delle persone. Conosco pero' chad che si fanno pure mantenere. Tutto sta in quanto hai da offrire in termini di "L"

Henry de Tolouse-Lautrec
Henry de Tolouse-Lautrec
4 mesi fa

Razionalmente cio' che dite è tutto vero e condivisibile.
Pero' continuo a vedere uomini che ipogamano di brutto pur di scopare gratis.
E non capisco perche'.
L'unica risposta che mi viene in mente è l' "illusione" di sentirsi belli.
Così come il professore universitario o primario ospedaliero che si rovina la carriera trombandosi l'infermiera o la studentessa quando potrebbe andare a pro.

Henry de Tolouse Lautrec
Henry de Tolouse Lautrec
4 mesi fa

Il mio amico bello fa i threesome con un'amante e la sua amica.
Se non è sesso gratis quello.
Non si fa mantenere ma ha 2 ragazze che sono disposte a scoparselo contemporaneamente e pure a lesbicare tra loro mentre lui ne scopa un po' una un po' l'altra.
Beninteso, le stesse donne che col proprio marito fanno le sante (conosco anche lui).
Ai belli tutto è concesso.

Anonimo
Anonimo
3 mesi fa

serialminds.com/2020/07/16/i-may-destroy-you-recensione-finale-hbo-bbc-episodi/

segnalo perchè meritevole di menzione per misurare la distanza reale tra la vita degli incel e quella di tutti gli altri
utile a capire perchè il problema non sarà MAI risolto

Chinaski
Chinaski
2 mesi fa

Per quanto mi riguarda le ONS posso contarle sulle dita di una mano e comunque con ragazze da 5 risicato ! Capita che conosci una ( conoscenza di un conoscente, in chat scordatevelo raga ) ma devi fare gli slalom dialettici per interessarla e francamente per una border line molto vicina allo sgradevole non ne vale la pena. Il retro pensiero di una donna è sempre quello di poter ricavare qualcosa di spendibile anche in queste situazioni, lms docet !