Home Redpill La Pretenziosità delle Ragazze Giapponesi

La Pretenziosità delle Ragazze Giapponesi

61

 

Ragazze Giapponesi
Ragazze Giapponesi

Ragazze Giapponesi

Come molti di voi sapranno il Giappone ha un grosso problema in comune con l’Occidente, che è la denatalità.


I giapponesi non fanno più figli e in molti si stanno interrogando sulle cause di questo fenomeno. In questo articolo ad esempio la ragione principale viene individuata nella difficoltà chehanno i più giovani di trovare un lavoro stabile e remunerativo.
Qualcuno però la pensa diversamente e sono i redpillati che vivono in Giappone, come quello che ha scritto questa risposta (ubermann su reddit) che mi è capitata sott’occhio e che ho deciso di tradurre (non dal giapponese, era scritto in inglese lol) perché penso sia molto interessante:

“Vivo
in Giappone. Questo articolo è una stronzata ed è completamente fuori luogo. Ennesima prova che questi professori universitari non sanno di che parlano.

Per capire come mai qui non si facciano più figli, esaminiamo alcuni punti riguardo al Giappone:

  • Il Giappone è una società incredibilmente ginocentrica che mette le donne sul piedistallo in ogni aspetto della vita. Entrate
    gratis nei locali (dove i fessi pagano anche 40$), sconti ovunque dai teatri ai bar, diverse serate per donne durante la settimana ecc.
    Nessuno qui letteralmente si aspetta che le donne paghino per qualcosa, anche se hanno un buon lavoro e fanno un sacco di soldi. Sono andato ad appuntamenti con donne con una buona carriera e si aspettavano ugualmente che pagassi io il conto. Ci si aspetta semplicemente che le donne non paghino, punto. Indipendentemente da quanti soldi abbiano (nota: alcune pagano per loro stesse ma è raro, ed è inversamente proporzionale al loro aspetto)
  • Il sesso avviene ovunque e non c’è nessuna stigmatizzazione sociale. Ci sono perfino hotel speciali (“hotel dell’amore”) che le coppie affittano per poche ore solo per scopare. Questa libertà comporta che le donne ignorino il 90% degli uomini e si scambino fra di loro il restante 10%. I Chad giapponesi stanno beccando più figa che mai, mentre i beta Taro sono relegati alla sezione porno dei negozi di DVD. Le donne giapponesi cavalcano il cazzosello più a lungo delle occidentali, e non è raro trovare ventenni di Tokyo che hanno avuto un numero di uomini a 3 cifre.
  • Le donne giapponesi sono molto fredde e calcolatrici, oserei dire più logiche delle occidentali. Questo comporta che esse vedano ogni persona e interazione nella loro vita attraverso una lente di “Come questo potrà darmi beneficio e cosa ne potrò ricavare?”. Sono note per circondarsi di schiere e satelliti a cui non la daranno mai e che usano solo per favori e servizi. E’ così onnipresente che c’era perfino un articolo su questo e su come le donne si vantino di ciò e abbiano anche dei nomignoli per questi ragazzi.
  • Le donne giapponesi si sentono in diritto di reclamare i soldi di un uomo
    appena iniziano a frequentarlo. Laddove le coppie occidentali tendono a riunire il salario e a dividere le spese più o meno equamente, le donne giapponesi confiscano lo stipendio interamente e gli lasciano circa 10-15$ al giorno, tutto mentre stanno a casa a guardare fiction coreane e chiacchierare con le loro amiche in cafè costosi. Gli uomini giapponesi spesso scherzano dicendo che hanno due datori di lavoro: il loro capo e la loro moglie.
  • Messa terra terra, molte hanno un pessimo carattere e sono semplicemente persone grezze e spiacevoli, con una perenne espressione scazzata e nessuna capacità di essere gentili con gli altri. Quando sono gentili è semplicemente perché hanno qualche interesse. Tendono ad essere miserabili la maggior parte delle volte e un passo falso con loro le porta a farti ricatti psicologici nel modo più brutale. Le giapponesi sono note per fare ricatti psicologici, lo fanno perfino con i MARITI.

Gli uomini giapponesi possono essere seri stacanovisti ma non sono stupidi: hanno visto i loro padri schiavizzati e bruciati, alcuni portati al suicidio, e hanno fatto due più due.

Il risultato è che si sono accorti che il gioco non vale più la candela e stare single e godersi i soldi e gli hobby da scapoli, piuttosto che
infilarsi in una ingrata schiavitù a vita per un po’ di figa (che comunque la donna ti toglie appena fa un figlio, sono note per farlo).

Ma per quelli che pensano che la rinuncia degli uomini cambierà il comportamento delle donne, la risposta è no, almeno non nel breve
termine.

In Giappone molti uomini si sono ritirati dal mercato e le donne ancora non lo stanno notando.
Perché? Prima di tutto perché sono invisibili alle donne. Le donne scopano solo con gli uomini al top e non notano il 90% dei rimanenti. Stanno vivendo la migliore epoca di sempre.

L’unico veramente colpito è il Governo, tradotto: meno tasse e meno futuri schiavi per loro.

Alcune donne smettono con il cazzosello e incastrano qualche uomo beta obbediente prima dei 30 anni (che terranno come schiavo personale per il resto della vita), ma ho notato che molte non riescono a smettere in tempo e non trovano qualcuno con cui accoppiarsi e così sviluppano problemi mentali e ridirezionano il loro istinto materno a spingere carrozzine piene di cani ogni giorno.

L’epidemia di cani qui è veramente folle, solo 6-7 anni fa pochi a Tokyo avevano cani, ma ora la città è piena di pazze rovinate che portano a spasso cani tutto il giorno.
Le strade dei quartieri residenziali sono tutte imbrattate di merda di cane e sono perlopiù donne stagionate che li possiedono.

Ecco cos’è il Giappone. Non è qualche tecnologica utopia come i media occidentali amano dipingerlo.

E’ una società in fase terminale di collasso. I robot non aiuteranno, l’intelligenza artificiale non aiuterà. L’omogeneità razziale non
aiuterà. Hanno semplicemente perso la capacità di relazionarsi con le persone ed essere umani con gli altri.”

Forse ti Interessa: 

Sottoscriviti
Notificami
guest
61 Commenti
Più Votati
Più Recenti Più Vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
JoeDoe
JoeDoe
1 anno fa

Non è assolutamente vero ed inorridisco quando leggo pezzi del genere. Ho un PhD giapponese ( 京都大学, 化学研究所). Ci sono stato 5 anni, lavorando anche per un anno per una multinazionale europea. Ho avuto diverse ragazze giapponesi e mia moglie e giapponese. Abbiamo due figli stupendi (tratti misti) che a 18 e 20 fanno strage di ragazze (lol!). Gli stereotipi riportati sono allucinanti. Le ragazze giapponesi fredde e calcolatrici? Molte hanno un pessimo carattere e sono semplicemente persone grezze e spiacevoli? Ma che mondo ha visto il signore che ha scritto quell'articolo? Quando leggo cose del genere sono veramente dispiaciuto. Ora viviamo in Italia ma i giapponesi (e le giapponesi… lol!) sono ADORABILI. Ascolta a mme… 😉

Emanuele
Emanuele
1 anno fa

Un pezzo davvero molto interessante, grazie per averlo pubblicato.
Sottoscrivo in particolare quanto ho letto in queste righe:
"Ma per quelli che pensano che la rinuncia degli uomini cambierà il comportamento delle donne, la risposta è no, almeno non nel breve termine.
In Giappone molti uomini si sono ritirati dal mercato e le donne ancora non lo stanno notando.
Perché? Prima di tutto perché sono invisibili alle donne. Le donne scopano solo con gli uomini al top e non notano il 90% dei rimanenti. Stanno vivendo la migliore epoca di sempre".

E' una riflessione applicabile a qualunque paese occidentale.
Molti incel e mgtow sono convinti che quella di sparire per farsi desiderare sia una tecnica vincente ma non ha alcun senso se la/le donna/e che vorresti attrarre non ti ha/hanno mai degnato di uno sguardo.

Non condivido invece la fine dell'articolo, dove si afferma che la tecnologia non potrà far nulla per cambiare la situazione. Sono convinto che in un numero di anni relativamente breve sarà possibile creare robot del tutto indistinguibili da un qualunque essere umano. A quel punto tutti, belli o brutti che siano, potranno avere al costo di una utilitaria un partner creato in base ai propri desideri e non avranno più alcun bisogno di andare in giro ad elemosinare un po' di sesso.

Anonimo
Anonimo
3 mesi fa

Che malati di mente quelli che sperano di tornare come 100 e più anni fa solo per avere una donna schiava,e ovviamente decente..ormai quei tempi non torneranno più e lo spero,tanto anche tra qualche decennio i paesi arabi tanto invidiati perché le donne sono considerate solo come merce,cambieranno..non vorrei barattare la mia libertà solo perché alcuni frustrati non trovano la donnetta timorata di dio e con la personalità di una verdura

Anonimo
Anonimo
1 anno fa

Guarda che dietro il ritirarsi dal mercato non vi è alcuna strategia.
Solo la presa di coscienza dell inutilità di una vita spesa a compiacere queste merdacce rimanendone distanti e dandogli la parità tanto agognata.
Ti assicuro che si sta molto meglio e si può godere di piccole gioie tipo ENTRARE IN TRENO E NON AIUTARLE A SOLLEVARE IL GROSSO BAGAGLIO CHE SI SONO PREPARATE, SICURE DI TROVARE UNO STRONZO CHE GLI DARÀ UNA MANO!

Emanuele
Emanuele
1 anno fa

Grazie, anche a te.

Goffredo
Goffredo
1 anno fa

Una distopia, nonché una proiezione del futuro prossimo (ci arriveremo in una decade) dell'Occidente…meno l'omogeneità razziale.

Japan
Japan
1 anno fa

Per esperienza posso dire che alle giapponesi piacciono molto gli occidentali, però contrariamente a quanto molti possono pensare sanno distinguere i bianchi brutti da quelli belli.

Henry de Toluose Lautrec
Henry de Toluose Lautrec
1 anno fa

Il fatto che i Giapponesi siano disposti a pagare per mutande sporche femminili fa capire a che livello di MdF (morti di figa) siano arrivati.
Comunque in giappone il fenomeno degli incel è iniziato prima che da noi, nei primi anni 90 un amico mi raccontava che c'era un altissimo tasso di suicidi anche per colpa delle donne iperselettive.
Confermo che l'uomo occidentale ha piu' punti ma dal 6 in giu' probabilmente non lo calcolano.
(in effetti gli orientali sono bruttini in confronto a noi)
Sono del parere pero' che un normaloide italiano in buona forma fisica, in giappone riesca a trombare.

Anonimo
Anonimo
1 anno fa

Non a caso è la nazione con la % più elevata di hikikomori. Tuttavia senza analizzare questo fenomeno in parte estremo e con una connessione non sempre certa o definita con la redpill pare certo che una grossa % di uomini abbia deciso di "tirarsi fuori" dal mercato sessuale. Letteralmente

Anonimo
Anonimo
1 anno fa

Conosco diverse coppie miste uomo occidentale-donna giapponese (tutte qui in europa, tra Italia, Olanda e Germania) e ho notato uno strano trend: nel 100% dei casi l'uomo si fa le vancaze da solo…

Francesco Rossi
Francesco Rossi
1 anno fa

Scusa Redpillatore, se il mio commento è OT, comunque qualche giorno fa devi avermi bannato per sbaglio dalla pagina fb, potresti sbloccarmi ?

Anonimo
Anonimo
1 anno fa

Io per circa un anno sono andato a letto con una donna giapponese. Ovviamente voleva offerto tutto quando qualche volta uscivamo. Ad un certo punto lei mi dice di volere una relazione, ma io rifiuto perché la nostra differenza d'età era eccessiva ( lei era decisamente più grande di me), da lì cominciano una serie di ritorsioni psicologiche, tipo sminuire la mia virilità di fronte ad altri e cose così. Questo è successo quando ero molto inesperto e io me la presi molto ed ero molto suscettibile alle sue frecciatine. Decido di interrompere la frequentazione e dopo circa un anno di non sentirci mi manda un messaggio chiedendomi perché non ci sentissimo più, ma vaffanculo. Aveva orde di amici maschi che ci provavano con lei e da cui riceveva favori, passaggi in macchina. A tal proposito, un giorno le chiesi se voleva insegnato a guidare ( le ho chiesto più per scherzo che seriamente) e lei mi rispose che non c'è motivo di imparare a guidare perché ci sono i suoi amici che la prendono e lasciano dove desidera.
Detto questo, ormai guardo le donne giapponesi con grande diffidenza perché quando c'è un problema non ti dicono effettivamente quale sia il problema ma assumono un atteggiamento passivo aggressivo molto pesante.

Anonimo
Anonimo
1 anno fa

All' anonimo che ha scritto che e' stato con una Donna giapponese, ti Chiedo in che contesto l'hai conosciuta e come effettuava le sue richieste monetarie e non. Come mai all'inizio hai deciso di stare con lei?

pf
pf
1 anno fa

Red, puoi inserire il link al testo in inglese di questo giap?

Anonimo
Anonimo
1 anno fa

Pezzo davvero interessante, grazie Red e buon inizio.

Vedrete che qualcuno trovera' una soluzione, prima o poi, verra' varata una legge che IMPEDISCE di fatto di rimanare single.

Qualcuno ci pensera', sembra assurdo? Vedremo.

Anonimo
Anonimo
1 anno fa

Le asiatiche sono il futuro dei bruttini, se fosse fattibile trovare lavoro nel sud est asiatico mi ci sarei già trasferito

Unknown
Unknown
1 anno fa

Se qualcosa cambierà sara soltanto merito della red pill.

Valar
Valar
1 anno fa

Leggo i vostri commenti e rido. Sono sicuro di essere fisicamente meno attraente almeno della metà di voi, ho entrate tutto sommato modeste (impiegato statale) eppure faccio sesso regolarmente con molte donne, tutte attraenti ed esperte tra le lenzuola. La differenza tra me e voi è l'atteggiamento, che non vuol dire fare lo zerbino (la maggioranza delle volte mi vedo con una donna solo per sesso, senza convenevoli romantici o spendendo soldi in modo unilaterale) ma essere positivi, aperti e stuzzicanti.

Hatikoto
Hatikoto
1 anno fa

Abito in giappone e non e il massimo da tanti punti di vistacome molti pensano

Cosmonauta
Cosmonauta
9 mesi fa

La denuncia dell'articolo è applicabile a qualunque parte del mondo. Scrive un bel ragazzo divenuto Mgtow a seguito di oculate analisi sul mondo femminile odierno. Se qualcuno di voi cerca sesso può sempre recarsi ad Amsterdam per una volta ogni tanto e scegliersi la ragazzetta che vuole…la vita è fatta di piccole cose e di sogni da inseguire…il sesso non è uno di questi.

Anonimo
Anonimo
8 mesi fa

Che delusione… Avevo letto altre testimonianze nel web e coincidono con quella del post. Che se la tirano, ne so qualcosa pure io… Oltretutto c'è un servizio di confessione reporter a cura di Stella Pende. Una puntata andata in onda su rete 4, racconta del dramma dei padri divorziati(non solo giapponesi, ma anche quelli stranieri o gaijn) e dei figli sottratti dalle loro ex mogli. È un vero dramma sociale, dove la donna ha privilegi a differenza dell'uomo, tra cui anche quello di negare il rapporto padre-figlio/a. È anche vero che non tutte sono così, però lasciatemelo dire: moglie e buoi dei paesi tuoi! A sto punto, se devo costruire un futuro con una donna accanto, me la trovo in Italia, anziché beccarmi(ammesso che ci riesco) na porca sanguisuga e schiavista giapponese.

Unknown
Unknown
3 mesi fa

Io ho visuto in Giappone 30 anni e posso dire che i uomini giapponesi sono freddi, ottusi e maciste e incredibilmente infedeli. Le donne per parte loro, sono materialiste, banale e come i uomini, sono anche freddi e infedel.Ai giapponesi piace comprare cose costose, apparire ricchi, perche dentro sono completamente vuoti.

Cyberguy94
Cyberguy94
1 anno fa

Le donne sono veramente "il genere nemico", nel senso che non hanno alcuna intrinseca lealtà nè desiderio di vedere i maschi della loro "tribù" felici. Sono fatte per selezionarli in continuazione e metterli alla prova. Il modo per "vincere" è fregarsene di loro, escluderle dalle decisioni e dominare. Poi loro, solo allora rispettandoti e non vedendoti come un debole, ti seguiranno.

Sono programmatte affinchè trovino piacevole che il maschio dia loro un beneficio materiale per l'accoppiamento, più avranno questo "beneficio" da mano statale più alzeranno il tiro quando dovranno scegliere un partner, anche a costo di andare con elementi estranei alla tribù o restare single e non fare figli per quella società che tanto fa per loro (giappone e taiwan esempi calzanti: nel secondo addirittura le donne sono più scolarizzate degli uomini e piuttosto di avere un uomo di status inferiore se ne stanno sole). Non è possibile avere parità di genere assieme all'ipergamia femminile, fintantochè non sarà possibile re-ingegnerizzare le femmine esse dovranno essere assoggettate ad un regime differente di diritti e doveri rispetto a quello maschile onde evitare il collasso sociale dovuto all'iperinflazione maschile.

"Gli uomini testano nuove idee, le donne testano gli uomini"