sabato 2 giugno 2018

Albania e Ragazze Albanesi: Resoconto di Viaggio




Ragazze Albanesi
Ragazze Albanesi

Ho già fatto diversi viaggi in Albania, il primo ormai più di dieci anni fa, ma sono sempre arrivato dal Montenegro.
Questa volta invece io e mia morosa abbiamo deciso di fare un giro a vedere il Kosovo e, arrivando da nord, lo abbiamo attraversato praticamente tutto ammirandolo per la prima volta.
I serbi non sono molto contenti che la gente vada in Kosovo, almeno questa è l'impressione che ho avuto alla dogana quando il poliziotto serbo mi ha fatto un po' di storie ( e so che per entrare in Serbia dal Kosovo ci sono ancora più casini, dal momento che la Serbia si rifiuta di riconoscere il Kosovo).
Il doganiere kosovaro invece ci ha accolti a braccia aperte e ci ha stretto la mano dicendoci grazie e benvenuti in tutte le lingue del mondo, tutto contento che iniziassero ad arrivare turisti nel suo Paese.

La parte più settentrionale del Kosovo è indistinguibile dalla Serbia, ci sono bandiere serbe ovunque e nei negozi accettano solo dinari.Poco più a sud c'è una specie di confine che divide i serbi dai kosovari di etnia albanese.A presidiarlo ci sono i carabinieri italiani.

La parte albanese è completamente differente da quella serba, le bandiere serbe spariscono e inizia la massiccia presenza di quelle albanesi.Cambia anche lo stile delle case.

Devo dire che il Kosovo è stato davvero una bella sorpresa: strade ed infrastrutture nuove, pulizia, prezzi bassissimi e un bellissimo paesaggio naturale.
Attorno alle montagne girano ancora cavalli selvaggi, unico caso in Europa per quanto ho letto.
Anche il resto degli animali pascola tranquillamente per le strade e questo si sente proprio anche nella bontà della carne.Ho mangiato tonnellate di carne sia in Kosovo che in Albania.

Avevamo la prenotazione a Prizren, in uno dei migliori alberghi della città, una struttura veramente di lusso che abbiamo pagato 40 euro a notte in 2.La cittadina è veramente molto bella.

Ci siamo fermati diversi giorni lì e nel frattempo abbiamo visitato un po' il resto del Kosovo e anche la Macedonia (lago di Ohrid).
Il Kosovo è molto bello ma non ha centri turistici particolarmente interessanti, dovrà impegnarsi non poco per attrarre turisti.

Non mi piace molto il tipo di dieta che seguono, hanno l'abitudine di mangiare verdura a colazione e servono un imbevibile caffè turco (noi però abbiamo fatto provare a loro l'espresso e pure a loro il nostro faceva schifo).In generale l'impronta islamica si sente nel Paese, molti turchi negli ultimi anni stanno investendo e i cittadini turchi rappresentano una percentuale consistente di popolazione in certe città.
Ci sono molte ragazze turche con il velo per strada, le ragazze kosovare invece non lo portano in genere però mi sembra ci sia una impostazione molto rigida della società per cui la seduzione non è affatto facile, a meno ovviamente di non essere inserito nel tessuto sociale.
Le ragazze albanesi hanno spesso tratti somatici chiari,il biondismo è diffuso sia in Kosovo che in Albania del Nord (in quella del Sud meno), il Kosovo poi è il Paese più giovane in Europa quindi è anche pieno di giovani..

L'Albania è diversa rispetto al Kosovo, gli albanesi anzi a quanto ho capito non vedono proprio di buon occhio i kosovari, soprattutto nella zona balneare di Durazzo dove si sono riversati nel tempo molti kosovari che hanno aperto diverse attività non sempre gradite agli albanesi.

Se in Kosovo stanno costruendo moschee, in Albania invece le stanno abbattendo per costruire chiese.
Moltissimi albanesi si stanno convertendo al cristianesimo, si vedono anche molti simboli religiosi cristiani per strada, una cosa impensabile 10 anni fa.

Negli anni l'Albania è cambiata un po' tutta, le strade sono irriconoscibili anche solo rispetto a pochi anni fa, tutto nuovissimo per accogliere i turisti che stanno arrivando un po' dappertutto (principalmente tedeschi, ucraini ed est Europa ma anche italiani).

I prezzi però non li ho visti aumentati, e la qualità dei prodotti è molto alta.
Mia morosa ha detto di non aver mangiato frutta così buona, in certe città ci sono alberi di limone con frutti grandi il doppio di quelli che compriamo noi e purtroppo l'Albania non esporta molti prodotti, che spesso rimangono a marcire.
Un cestino di fragole buonissime costa 50 lek (0.40 €).

Stranamente non producono vino, almeno a quanto ho visto, producono rakia, un liquore tipico loro che è fortissimo e che si trova dappertutto.Loro lì bevono e fumano veramente tanto.

Tirana è cambiata completamente, ho visto molte più donne in minigonna rispetto a pochi anni fa.

Quando sono arrivato 10 anni fa era ancora sconsigliabile parlare con le ragazze, ora invece il Paese si è occidentalizzato molto. 

Ormai veramente in Europa non ci sono più Paesi che resistono alla globalizzazione, rimangono forse il Kosovo e la Moldavia.


Ho conosciuto diversi albanesi che mi hanno confermato questa cosa, la mentalità è cambiata radicalmente e sono molto più simili a noi, quindi rimorchiare non è più una cosa tanto strana, perlomeno nelle città mediamente grandi (i paeselli sono sicuramente diversi). 



Unica cosa, sono rimasti ancora molto razzisti e una ragazza che abbiamo conosciuto è rimasta sconvolta quando le abbiamo detto che in Italia ci sono coppie miste con africani.
Comunque cambieranno anche in quello e presto avranno i loro immigrati.

Le ragazze albanesi più giovani non parlano più italiano come le generazioni precedenti, bisogna esprimersi in inglese.


Io ho visitato un po' tutta la costa ed era già pieno di turisti, ad Aprile mi hanno detto che già l'80% dei posti sono stati prenotati per l'estate.

Ci siamo fermati a Saranda due settimane prima di andare in Grecia, un posto meraviglioso.
Abbiamo pagato 150 euro un appartamento per la prima settimana, 130 la seconda e la terza il padrone voleva ospitarci senza farci pagare ma ci sembrava brutto approfittare.
Ci ha però regalato alcune cose, tra cui una bottiglia di olio pregiato.
A fine vacanza eravamo diventati molto amici, stavamo fino alle 3 di notte ad ubriacarci facendo cocktail con i limoni giganti.
 
Insomma un posto bellissimo, io negli anni ormai l'ho visitata un po' tutta, anche le zone più interne e sperdute.In linea di massima il nord è più povero del sud, ma il Paese si è sviluppato e arricchito moltissimo, non ho visto segni di crisi, anzi molto divertimento e vita mondana.
Il mare poi stupendo, quando abbiamo lasciato Saranda mia morosa ha pianto per 3 giorni.
La consiglio assolutamente, sperando che non arrivino in massa italiani a rovinare la piazza.


-P.R.-


Forse ti interessano:




Nessun commento:

Posta un commento

Ciao!Mi fa piacere che tu voglia lasciare un commento,sono contento di sentire cosa ne pensi.Ti chiedo solo di rispettare alcune regolette:

- Cerca di scrivere post ricchi di contenuto.Niente insulti, spam, dati falsi o tendenziosi, polemiche sterili.
- Se devi farmi una domanda non relativa all'articolo, prima guarda la sezione faq.Può essere che la risposta sia già lì.
- Se vuoi commentare in anonimo creati almeno un nick di fantasia per evitare che chi leggerà faccia confusione tra i vari commentatori.