Home Pillole di Vita “Questi ce li Portiamo a Letto o…?”

“Questi ce li Portiamo a Letto o…?”

222

Sabato sera ero di nuovo al mare. No, non andavo masochisticamente in cerca di altre crudezze balneari. Avevo alcune faccende da sbrigare lì in zona e mi sono fermato a dormire. I locali sono ormai praticamente tutti chiusi, c’erano solo un paio di pub decenti dove passare la serata. Poca gente in giro, qualche ragazzo che si trovava lì giusto perché ha fatto la stagione, altrimenti avrebbe di sicuro preferito essere altrove.
Entro in un pub, ma mi annoio a morte. C’è qualche fighetta, ma sono tutte in comitive miste, quindi possibilità di conoscenza pari a zero.
Butto giù troppi bicchieri solo per passare il tempo, mentre chiacchiero con chi ha voglia sotto al porticato del locale. Lì vicino c’è un belloccio, un tipo da 8 con tattoo e giubbotto in pelle, capelli lunghi raccolti in un codino, 190 cm di dirompente mascolinità. E’ accompagnato da un harem di tre ragazze mediocri. Non so di che parlano, l’unica frase che sento distintamente è quella che lui rivolge a una del gruppo “Ma se già all’epoca mi correvi dietro, dai!”. Significativo.
Ad un certo punto viene coinvolto nella conversazione da tre tizi ubriachi lì accanto a lui , turisti svizzeri sui 26-27 anni, esteticamente normocarini ma scarafaggi accanto a quell’altro, che si pone subito come leader del gruppetto appena formato. Non posso farmi scappare questa interessante situazione antropologica, così con un pretesto mi aggancio a loro. Il dialogo è fluido, il belloccio è più interessato ai suoi nuovi amici che alle ragazze che lo accompagnano e che ad un certo punto spingono per andare a casa. Fantastica la scena della tipa alle spalle che insiste per andare via e lui che neanche la caga perché è troppo impegnato per chiacchierare. Mi sono davvero gustato l’espressione di lei appena messa in secondo piano rispetto a tre tizi sconosciuti, ma priva del coraggio di farsi valere per manifesta inferiorità rispetto a quello che probabilmente era uno dal quale voleva farsi scopare, o magari addirittura il suo fidanzato, ma di certo non uno di quei fidanzati beta come se ne vedono tra coppie di normaloidi.
Prima di andarsene lo sventrapapere si beve al salto quanto rimane della sua birra, invitando gli altri a fare lo stesso. I tre accettano, anche se lui la birra l’aveva ormai finita, mentre loro l’avevano appena comprata. Davvero un gesto da gregari.

Rimango solo coi tre svizzeri. Parliamo del più e del meno. Uno sembra Russell Crowe, l’altro Julien Blanc, il terzo è un biondo con una bandana in testa che pare uscito da Easy Rider e che è meno attraente rispetto agli altri due. Sono lì per pescare, una vacanza tranquilla.
In quel momento penso che forse hanno ragione i miei lettori che dicono che ci si può divertire benissimo anche senza figa. Questi tipi sono lì in un periodo dell’anno sfigatissimo, col maltempo, e hanno attraversato l’Europa solo per pescare senza il pensiero fisso della figa.
Lo penso per pochi minuti, fino a quando Russell mi guarda serio e speranzoso negli occhi e mi dice “Man, where’s the pussy here?”
Gli spiego che per quella sono arrivati un po’ tardi, che la stagione è finita ecc.
Lui è visibilmente deluso, non si dà pace. Poco dopo, spinto dalla disperazione, approccia l’unica ragazza rimasta approcciabile, una rossa bruttina seduta a un tavolo che, nonostante la pesante ubriachezza, gli dà corda e gli dà pure un contatto. Nel frattempo le due amiche di lei, altre due cessette, parlano con il sosia di Julian. Una delle due fa abbastanza schifo, probabilmente una femminista di merda, grassa e taglio di capelli a caschetto ridicolo. E’ lei quella che dà segnali di interesse più espliciti.
Ormai sono le tre passate, il locale sta chiudendo e ci si ritrova tutti in mezzo alla strada, nella situazione di decidere cosa fare. E’ in quel momento che arriva la crudezza. Le tre tipe stanno per andarsene, quando la più cessa, per rompere la titubanza, convinta probabilmente che io fossi in compagnia con gli svizzeri e che quindi non capissi l’italiano dice alle altre: “Ragazze, che facciamo? E’ una serata di quelle che ce li portiamo a letto o…?”

Raga, sabato sera davvero non mi passava un cazzo, e alle 3 di notte ero bello carico di alcol. Ma quella frase detta in tutta spontaneità e naturalezza è stata una redpillazza di quelle da farti annullare il tasso alcolico nel sangue.

Ci ho visto davvero tutto. L’onnipotenza femminile, che appare evidente nella assoluta certezza di questa tipa che quei ragazzi nettamente più belli di loro le seguissero fino a casa per fare sesso.
La contrapposizione di questa onnipotenza con la disperazione maschile, di ragazzi normocarini che vanno a raschiare il fondo del barile pur di dare un minimo di eccitazione alla loro vacanza.
La totale assuefazione al sesso delle donne. “E’ una serata di quelle..” Queste avranno lavorato lì tutta la stagione e chissà quanti cazzi avranno preso. Avranno avuto anche loro sui 25 anni e ormai erano sature di sesso. Molti ragazzi a quell’età non hanno neppure baciato una ragazza, per loro andarsene a dormire o prendere un cazzo in quel momento era praticamente irrilevante.
L’ipergamia sfrenata, perché probabilmente con dei fighi veri quella domanda non sarebbe stato neanche necessario porla, ma quei poveretti erano solo dei normocarini, solo un punto e mezzo meglio di loro, quindi giusto lì lì, al confine tra un sì e un no.

Lo confesso, per me è stato uno schiaffo morale e dopo quel frangente la mia misoginia è aumentata parecchio. Tutte le serate inconcludenti che ho passato in vita mia, tutto il tempo e denaro speso a curare il mio look, a rendermi interessante, a presentare la versione migliore di me stesso, per poi tornare a casa con un pugno di mosche mi sono balenate alla mente. E in una società che non fa altro che romperti i coglioni con la parità dei sessi, vedersi sbattere così in faccia il fatto che una qualunque cessa lardosa, senza fare nulla, solamente andando in un locale e lasciandosi approcciare, possa vivere più esperienze sessuali e con ragazzi migliori di lei di quante il suo equivalente maschile potrà mai immaginare è un boccone troppo grosso da ingoiare.

Alla fine non se li sono portati a letto, li hanno lasciati andare per la loro strada. Non so se durante la vacanza i tre pescatori abbiano trovato da scopare. So solo che quella notte, mentre ci incamminavamo verso casa, il loro sguardo tradiva una chiara espressione di amarezza e malcontento. Mi sono tenuto il segreto, ma continuo a chiedermi cosa avrebbero pensato se avessero saputo quanto aleatorio e sottile era il confine tra il finire in appartamento e poi tra le cosce di tre straniere appena conosciute e il finire a smaltire la sbronza da soli nel proprio buco. Il confine tra “Sì dai, è andata bene, abbiamo pescato qualche pesce” e “Quell’avventura in vacanza con una sconosciuta che mi ha dato validazione”. Questa volta forse è stata meglio la pillola blu.

Sottoscriviti
Notificami
guest
222 Commenti
Più Votati
Più Recenti Più Vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Cayman
Cayman
21 giorni fa

Incominciai a capire che c’era uno sbilanciamento nello opportunità ogni volte che parlavo con le mie cugine. Ragazze normali, solo una davvero carina.
Le vedevo una volta l’anno e quando si parlava di rapporti con l’altro sesso, per loro, era un susseguirsi di: flirt, storielle, corteggiamenti e sicuramente anche trombate. E senza nessuno sbattimento!
Mentre per me, la magra più assoluta.
E poi era solo quello che raccontavano… perchè giustamente le donne sanno di avere questo vantaggio e lo nasconderanno sempre.
é come all’università! Se te passi un esame per culo o copiando, che lo vai a dire agli altri?! Al massimo lo confidi ai tuoi amici più stretti… ma un vantaggio te lo tieni per te!
E loro fanno uguale!!
Ma che poi basta guardarle… sono tutte annoiate, stanche, addirittura annoiate da chi le corteggia. Strafottenti.. lo si capisce da un km che si sentono le padrone e possono fare il bello ed il cattivo tempo.
Il mio consiglio è di starne alla larga, e piantiamola di dargli attenzioni!
Capito sì… il GENTIL SESSO!!

Last edited 21 giorni fa by Cayman
black wolf
black wolf
21 giorni fa

due considerazioni spontanee dopo aver letto di questa tua serata di inizio autunno:
1) MGTOW è la via più dignitosa
2) Se proprio si vuole approcciare qualcuna, almeno deve piacere veramente, e non poco.

Last edited 21 giorni fa by black wolf
Chinaski
Chinaski
21 giorni fa

Sciacquette sbrodolanti ! Ora mantenute dai genitori e domani da un beta bluepillato. L’ amministratore del mio condominio mi dice spesso che per pulire le scale le aziende devono necessariamente prendere personale straniero perché nessuna delle nostre principesse si abbasserebbe ( e in questo settore il lavoro c’è). Quindi sono tutte senza lavoro, senza un soldo e senza arte né parte. Materiale per i Chad al discount della passera in offerta. Poi quando svaccano attorno ai trenta ecco si strusciano ben volentieri sulle nostre gambe proprio come i gatti che vogliono le crocchette. Non mi avranno ! Viva le mignotte.

Rossano
Rossano
21 giorni fa

potrei scrivere un enciclopedia di crudezze, ho fatto un anno all’estero con il mio bestfriend chad, DC non c’è storia…..
Mi viene veramente da piangere quando da adolescente perdevo tempo a postarmi prima di uscire e sperperavo soldi per scarpe e vestiti per cercare di impressionare le bestie e invece ero nerfato di default.

La pillolina blu mi brillava come un’ innocente stellina che mi illudeva di essere un maschietto come tutti gli altri e di poter mercanteggiare con un potere circa fifty/fifty bilanciato e invece sostanzialmente ero e sono una merdaccia esclusa a priori.

matmondo
matmondo
21 giorni fa

Certo che pure loro, venire in Italia da normocarini e domandare “where’s the pussy here?” É come andare in Corea del Nord e chiedere “where is mc cheese here?” Io tutti i miei amici stranieri che volevano venire qui a meno non fossero fighi paurosi li ho sempre redpillati forte sbagliandomi mai, nonostante loro all’inizio quando gli raccontavo di “feste universitarie dove nessuno scopava nessuna”, “discoteche dove le uniche coppie che limonavano in pista e poi finivano nelle macchine del parcheggio o era lui un semimodello erano coppiette già formate” “donne bauli che se la tirano” “poca esperienza sessuale per molti uomini” “mancanza di un bordello a prezzi nazionalpopolare per le serate in bianco” mi davano del pessimista/esagerato.

Giansugo
Giansugo
21 giorni fa

Come al solito una storia al TOP ! Queste crudezze di vita vissuta sono altamente istruttive. E anche qua ci si può ritrovare: quante volte può essere capitato di aver speso una serata chiaccherando con una ragazza che sembrava interessata pensando di concludere, a volte trovandola anche molto simpatica (non la solita “che se la tira”), magari pensando anche che di ragazze così ce ne sono poche e anche se esteticamente inferiore a te dopo l’avventura si potrebbe pensare anche ad una relazione (“meglio una appena decente ma simpatica e con cui mi diverto che una carina che rompe le palle”). Certo magari era anche culturalmente inferiore se vogliamo, sapeva quasi nulla di attualità, politica, tecnologia, ma anche su questo si può passare sopra se ci si sta bene insieme. E poi invece si va in bianco all’ultimo momento per qualsiasi motivo: per lei eri solo un modo di far passare il tempo nel pub noioso, oppure cercava solo di sedurti per aumentare il proprio ego, oppure davvero ti avrebbe anche scopato ma senza grande interesse e qualsiasi altro evento o pensiero ha allontanato la scopata. Ad esempio il giorno dopo si doveva svegliare presto per andare dalla parrucchiera, oppure l’amica stanca voleva andare via, oppure le arrivato un messaggio dal Chad a cui sbavava dietro che l’avvisa di farsi trovare pronta all’una di notte: Chad ha bevuto un po’ troppo durante la serata a poker con gli amici e adesso deve trovare una svuotapalle perchè da ubriaco gli aumentano gli istinti sessuali (“conferma subito altrimenti chiamo un’altra”). Lei per te anche se esteticamente e culturalmente a livello più basso di te era un’occasione importante e tu invece eri solo un riempitivo della serata,o al massimo una scopata di malavoglia rimandabile. Quante volte è capitato ! E anche quante volte probabilmente le ragazze rimorchiate sono venute solo perchè non avevano di meglio da fare (da farsi) e ti reputavano solo uno insignificante da usare ! Capisco il senso di impotenza di vivere in un mondo in cui decidono gli altri (le altre). La rabbia che provi non è altro che il senso di giustizia che si fa sentire prepotentemente. E’ tutto normale, è la redpill che fa il suo lavoro mostrando la realtà. Ma ciò non toglie che avvelena tantissimo l’umore.

Manuel
Manuel
21 giorni fa

Hai detto bene: le fighette stavano in comitive miste. Dici bene pure quando affermi che il potere sessuale femminile è enorme.
Ma l’ hai scritto tu stesso: uomini e donne hanno obiettivi differenti. Per le donne è difficile trovare uno disposto ad impegnarsi con loro, ma è facile invece trovare partner sessuali anche occasionali.
Per l’ uomo è esattamente il contrario.
Se ragionassimo in un’ ottica maschile e considerassimo le donne veramente uguali agli uomini allora certo che dovremmo invidiare chi riesce a fare sesso sempre e con persone più belle di loro.
Ma come staranno le tre cessette fra dieci o vent’anni?
Faranno ancora tanto sesso? Credo proprio di no…
Come vengono considerate dalla società? Ti ricordi il tuo giusto articolo sul perché le donne facili vengono disprezzate ( pure dalle donne)? Condivisibile.
Chiediamoci se possano essere considerate veramente fortunate donne che, tra pochi anni, quando l’ unica cosa che le rendeva attraenti, ossia la giovinezza, non ci sarà più, potranno fare sesso solo andando in Giamaica…
Sono fortunate le donne che avranno più problemi di altre a sposarsi e forse neanche ci riusciranno pur volendolo?
Chi sono le donne che si fanno rimorchiare per strada alle tre di notte o altrove poi?
A parte le trashone ubriache alle Baleari e alle donne in cerca di spaccini, le altre sono pure peggio..
Il femminismo mi sembra, in alcune occasioni, solo un alibi: una scusa pronta per mascherare i propri fallimenti.
Le donne hanno saputo trasformarsi e adeguarsi ai tempi che corrono mascolinizzandosi nei comportamenti. Dovremmo anche noi femminilizzarci in alcuni aspetti: puntare alla qualità e non alla quantità. E se ciò non fosse possibile: meglio una sana astinenza e andare a pescare piuttosto che deprimersi così a cercare nel posto più difficile che esista per i comuni mortali: la strada.
Tanto le donne migliori, l’ hai scritto tu stesso, erano le ragazze che stavano in comitive miste. Tutto sta a crearsi quelle comitive..al di là dei social che lasciano il tempo che trovano..
E comunque mi piace sempre leggerti. Da quello che ho capito sei istruito, colto, intelligente, di buona famiglia..fossi in te non perderei tempo a cercare nei bassifondi. Non ti appartengono. Io ho compassione per quelle ragazze, non provo affatto invidia per loro. 😉

Last edited 21 giorni fa by Manuel
Unoqualunque
Unoqualunque
20 giorni fa

Caro Red, ti vorrei chiedere di fare un approfondimento in ottica Red Pill sul fatto degli italiani all’estero. Come mai quasi tutti i maschi che vanno fuori, soprattutto nei Paesi dell’Est o dove c’è meno ipergamia, decidono di rimanerci e adorano quei posti. Mentre le donne spesso ritornano perché gli manca l’Itaglia, gli manca il mare ed il sole e la socialità, che tradotto sarebbe gli mancano la marea di zerbini con cui ipergamare. Un sacco di ragazze che conosco che sono andate in Erasmus o all’Estero sono tutte tornate, mentre una marea di ragazzi sono rimasti lì. Approfondisci questa dinamica anche con dati statistici su chi sono gli Expat e sul loro sesso.

Antonio
Antonio
21 giorni fa

Ma tu delle tre tipe almeno una te le saresti portata a letto? Se ce lo dici capiamo meglio il racconto 🙂

Comunque cosa porta un uomo a fare le tre di notte in giro se non è un over 7 io non lo capirò mai.

Batacchi
Batacchi
20 giorni fa

mah! le donne occidentali hanno la vita facile non c’è dubbio. Ma se gli uomini cambiassero il loro atteggiamento, il cosiddetto potere femminile si rivelerebbe per quello che è: un bluff.
E basta girare un po’ per il mondo per vedere che in altre nazioni sono gli uomini ad avere il coltello dalla parte del manico (come è normale e giusto che sia).

Nel mio piccolo, l’applicare scrupolosamente la meritocrazia alle donne (che non sono abituate a cio’) mi ha portato negli anni (non sono piu’ un pischello) a dare il 2 di picche a un cospicuo numero di donne/ragazze che pensavano di vivere di rendita per il loro aspetto fisico gradevole nonostante i consueti difetti (femminismo, immaturità, parassitismo,egocentrismo, mancanza di dolcezza e femminiità,amoralità, ecc.) .
E’ sempre bello vedere come, non potendomi dare del gay, sono dovute ricorrere ad altre scuse (“è anaffettivo”) per giustificare lo smacco.Peccato che poi, avendomi visto in compagnia di altre donne, anche la scusa della mia presunta anaffettività si sia rivelata (a loro, e alle loro amichette con le quali si confidavano) per quello che è…

Cutlass
Cutlass
20 giorni fa

A me basta che una donna lavi, stiri, e mi faccia da mangiare.

Mark Jenkins
Mark Jenkins
21 giorni fa

Chiara, brutale, fattuale descrizione dell’onnipotenza sessuale femminile. Come commenta black wolf, MGTOW è la via più dignitosa. E sesso solo esplicitamente a pagamento (tanto è sempre COMUNQUE a pagamento). Non è che siamo incapaci ragazzi, è che il gioco è truccato. The game is rigged e la cosa più sensata è non giocare – oppure osservare divertiti l’imbarazzante esperimento psicologico. Ben sapendo che l’indomani, a botta sicura e a pagamento, andrò un’ora in paradiso con la mia escort russa fissa. Che è una donna molto migliore di queste.

avventore
avventore
20 giorni fa

Per me la cosa inquietante di quella frase è un’altra: l’attività sessuale di quella ragazza, apparentemente, non dipende dai suoi desideri, ma da quanto stabilito dal gruppo di amiche.
E’ un aspetto del comportamento femminile da approfondire.

Alberto
Alberto
20 giorni fa

Questo è masochismo puro. Cosa pensi che siano tre cesse che girano sole alle tre di notte? Puttane, tossiche o giù di lì. Non vorrei essere loro tra dieci anni. Non troveranno nessuno che se le prende come prostitute e tantomeno come ltr, altro che superpoteri! Quelle sono solo tre poveracce non tutto il genere femminile. Comunque come storia di vita non è niente male.

anonimo
anonimo
19 giorni fa

Crudezze Autunnali 20XX…. sotto il 7 è solo cope

Josa
Josa
21 giorni fa

Esatto. Le donne scelgono.

L’assimmetria del potere sessuale tra uomo e donna è probabilmente il concetto più fastidioso che un uomo sotto il 7 deve accettare (che poi è la redpill).

La vagina vale più del pene in questa società.

Qualche crudezza posso scriverla anche io:

1)Una volta una che frequentavo mi disse che era andata velocemente a letto con uno e poi aveva fatto la starfish perché alla fine non le piaceva molto e ci stava ripensando. Era una ONS in pratica. A me ne sono capitate 3 (cercandomele con una fatica immensa), ma lei la descriveva come se fosse una cosa semplice e naturale. Certo sceglie la donna. Se vuole farsi una scopata veloce può. Ricordo che mi sentii “umiliato”.

2)Vi consiglio di non chiedere mai a una donna se ha mai considerato di fare la prostituta. Potrebbe farvi un elenco di concetti redpill in modo del tutto razionale. Sanno benissimo che hanno un potere assurdo e visto che il mondo del lavoro fa abbastanza schifo lo hanno considerato più di quelle che crediamo. Alla fine una escort può essere anche selettiva e farsi solo dei bellocci. Anzi provate a chiedere per credere.

3)Sempre una che frequentavo che mi ammette candidamente che si farebbe un manager (un manager ipotetico di un’azienda ipotetica) se la facesse salire. Grazie per ricordarmi che non posso farmi la manager per salire di livello. Grazie anche per dirmelo con zero empatia verso di me 🙂

Comunque Red, bisogna accettare la cruda realtà e che il mondo è “ingiusto”.

Last edited 21 giorni fa by Josa
Mkk
Mkk
21 giorni fa

Red come hai fatto a fare finta di niente con la cessa della frase? Per me sarebbe stata una occasione per prenderle per il culo…

Unutente
Unutente
19 giorni fa

Credo che tutti noi abbiamo avuto una conoscente, un’amica, che in qualche occasione ha manifestato l’arroganza del potere sessuale senza nemmeno rendersene conto, tanto quel privilegio era acquisito e l’accompagnava fin dall’adolescenza.
Magari quelle donne, sono poi le stesse che negano la redpill quando la loro vita è costellata da palesi esempi che vanno invece a dimostrare la teoria.
L’ uomo viene da sempre disorientato dalle parole di facciata delle donne “la bellezza conta fino ad un certo punto, guardo altro ecc ecc” per poi scoprire a proprie spese che non è cosí.

Figlio segreto di Hillary Clinton
Figlio segreto di Hillary Clinton
20 giorni fa

Visto che siamo in tema di “pesca”…

Questo è l’esempio classico del modo di dire:
“Se peschi nelle fogne, tiri su i ratti”

Le persone descritte da Red sono comparse infelici di un periodo storico deplorevole… Nessun traguardo, nessuna nobiltà d’intenti… Zero social skills… Un contesto pietoso che ha prodotto esseri umani pietosi.

Invece di rammaricarsi dell’ “umanità troppo umana” di queste miserevoli creature e lasciarsi sprofondare nella misoginia, perchè non cogliere l’occasione e fare esperimenti sociali spinti?

Esistono persone decenti che mai sceglierebbero di affiliarsi a relitti sociali del genere. Sono dell’idea che dobbiamo fare pratica in questi contesti squallidi per essere preparati quando le “persone giuste” arrivano.

Un po’ come dire: mentre come musicista non valgo un cazzo strimpello alla feste semideserte deserte del Pd… Poi, quando sono pronto, suono al BlueNote.

Unoqualunque
Unoqualunque
20 giorni fa

Crudità:
C’era una ragazza con cui flirtavo che era sotto la norma, era curvy ma porca, diciamo che era abbastanza scopabile. Era andata pure in Erasmus in Germania ed appena è tornata la prima frase che ha detto è stata: “Finalmente in Italia, in quel luogo freddo e asociale non ci torno più”. E già capirete il perché in Germania non ci voleva tornare più. Il motivo ovviamente era perché lì non se la cagava nessuno, mentre qui aveva la corte di uomini.
Ebbene, ritornando a questa qui. L’altro giorno apro IG e vedo delle sue storie e ad un certo punto mi sale la rabbia e la depressione: c’erano foto e storie con il suo “nuovo ragazzo” che era alto, palestrato e belloccio. La differenza era enorme, lui poteva essere un 7 e mezzo e lei solo una 5+.
Uno come lui all’estero l’avresti visto con una fotomodella, mentre in Italia lo vedi con sta cessetta che se la tira.
Il bastardo cuck però ha tolto a noi normies una enorme possibilità. Pensavo di avere delle possibilità con questa tizia, ma vedendo adesso con che ragazzi può avere a che fare, molto più belli e alti di me ho veramente perso ogni speranza.
Non avete idea di quanto lo ho odiato, se lo vedessi lo prenderei a testate, brutto bastardo che toglie da mangiare a noi schifosi affamati. Meritano di morire e soffrire di tutte le malattie possibili.

Se ipogami sei un criminale.

vonMoltke
vonMoltke
21 giorni fa

Più ti leggo e più mi dico: ma che viviamo a fare? È semplicemente agghiacciante. Una società al capolinea. Da campo di sterminio. Da una parte gli ariani padroni per razza e nascita, dall’altra i subumani destinati ai forni. E non è un paragone facile per me, che pure politicamente e culturalmente son tutt’altro che rosso…

Osservatore Romano
Osservatore Romano
21 giorni fa

Questa è così cruda e squallida che avrei aspettato l’autunno inoltrato per sganciarla 😉

Hotdog
Hotdog
21 giorni fa

Red, sei sempre più basato.

Osservatore Romano
Osservatore Romano
19 giorni fa

Dai, collo svizzero magari ci sarebbero andate a letto, ma se fosse stato tunisino se lo sarebbero pure fidanzato (spoiler alert):
https://laprovinciapavese.gelocal.it/pavia/cronaca/2020/09/30/news/agli-arresti-domiciliari-minaccia-di-morte-la-compagna-1.39367397

NaturalPilled
NaturalPilled
11 giorni fa

Come sempre, meraviglioso Red

Unoqualunque
Unoqualunque
3 giorni fa

Tinder alimenta soltanto l’ipergamia femminile.

Volete provare cosa significa ipergamia femminile se siete un uomo?

Ebbene, immaginate di vivere in una città universitaria, quella dove gli affitti sono alti e ci sono poche stanze disponibili.
Voi siete gli inquilini della casa e state cercando un nuovo/a coinquilino. Mettete l’annuncio sui vari gruppi Facebook e vedete quante richieste vi arriveranno. In un’ora pre-pandemia vi arrivavano più di 20 richieste. Voi li scremavate e sceglievate i “migliori”. Ma non era finita lì, poi li invitavate a venire a vedere la casa e la stanza e li conoscevate, e vedevate come si genuflettevano a voi perché bisognosi della stanza. Voi avevate un potere enorme e sceglievate l’inquilino “migliore” dal punto di vista dell’affidabilità, del lavoro, della stabilità e anche dell’attrazione in senso ampio del termine. Nelle case miste ovviamente si sceglievano le donne più attraenti e dovevate vedere com’era bello farsi zerbinare per una volta da una figa che era disperata perché non trovava nessuna casa/stanza in cui dormire.
Ps. Inoltre il valore della casa aumenta la vostra capacità di scelta, se avete una casa ben sistemata, che si trova in una zona centrale, piena di servizi e sicura, il vostro valore aumenterebbe ancora (vi ricorda qualcosa? ndr).

Ora riprovate a fare questo giochino post-pandemia con università chiuse e meno domanda di stanze e vedrete come il vostro potere cambia e subisca una enorme riduzione in termini di scelta.
Ecco questo è il potere sessuale che hanno le donne nelle relazioni sessuali.
E’ inebriante perché ti pone in una situazione di manipolazione e superiorità nei confronti degli altri che non vuoi più perdere! -> Il femminismo è una voragine da questo punto di vista, liberalizzando il sesso e le relazioni ha liberalizzato l’ipergamia femminile, per questo le donne vogliono sempre più femminismo per avere sempre più potere sessuale.

Se la pandemia ha ridotto il potere “domestico” che avevo nella scelta del coinquilino, ora lascio a voi pensare quali potrebbero essere gli eventi e le leggi e i cambiamenti della società che possano diminuire il potere sessuale femminile.
Un anticipo, pensate a com’erano i Paesi dell’Est una ventina di anni fa: molte più donne e meno uomini, quindi condizione demografica che agisce sulla curva di domanda e ristabilisce l’equilibrio pareto-efficiente e …. il resto provate ad immaginarlo e a scoprirlo voi stessi.

Hypergamy is Ruining Society.

Henri de Toluose Lautrec
Henri de Toluose Lautrec
21 giorni fa

Commento la frase “ci si può divertire benissimo anche senza figa”; NI. Anche se la storia non avesse avuto l’epilogo che ha avuto “where is the pussy”, una vacanza senza ricerca di figa, così decontestualizzata dalla storia di vita di ognuno dei ragazzi stranieri mi dice poco. Magari nel loro Paese sono stati degli slayer e, una volta tanto, si son voluti fare una vacanza dedicandosi a una passione personale lasciando da parte la fi.a; oppure viceversa sono degli incel blackpillati che hanno capito che è inutile continuare a farsi del male da soli alla ricerca incessante e inutile di vagina. Ovviamente le opinioni sono personali e cio’ che sto scrivendo è solo il mio pensiero. Che ci si possa divertire senza figa è vero, ma nel breve periodo. Tutti ricordiamo delle serate dove veramente “ci siamo divertiti” senza aver trombato (poche ma esistono, una di queste fu quando giocai per la prima volta al laser game), ma nel lungo periodo, vuoi per gli ormoni, vuoi per le pressioni sociali e la voglia di rivalsa “e tu, allora, quando te la trovi una ragazza” oppure, peggio “tu invece sei troppo brutto per trombare”, lo status di incel (a volte travestito da MGTOW) cominciava a starmi stretto. E’ altresi’ vero che in quel periodo, proprio come descritto negli ultimi articoli, accando a me c’erano due mondi diversi: quello di ragazze apparentemente asessuate quando uscivo con amici come me e il mondo con le stesse ragazze che si trasformavano in bestie assatanate di sesso quando uscivo col belloccio (solo con lui ovviamente, non con me). Allora, se si è sotto il 6.5 (no, non sotto il 7, almeno non pago i diritti d’autore a cotopaxi, e comunque dal 6.5 al 7 te la puoi sempre giocare) le alternative sono continuare a essere sottoposto a queste crudezze (pesci in faccia a te, tappeto rosso al belloccio) o rifugiarsi in confort zone una compagnia tossica di incel a ritrovarsi la sera a giocare a dungeons&dragon (anni 90) o truccare i motorini o installare os2/warp e poi fingere di essersi divertiti e realizzati perché “si è sconfitto un necrospettro”. Quindi, secondo me, no, nel lungo periodo non si puo’ essere felici senza figa, non tanto come sfogo sessuale, ma come amore, validazione, social proof.

Osservatore Romano
Osservatore Romano
1 giorno fa

https://www.repubblica.it/le-storie/2020/10/18/news/coronavirus_morto_influencer_negazionista_ucraino_covid-271011584/

c’è modo e modo di finire a letto, ma poi ditemi se non bisogna avere pregiudizi…

Urhen
Urhen
21 giorni fa

Gli svizzeri nel racconto potrebbero sembrare bluepillati, ma se dovessimo essere rigidi nella definizione del termine non lo sono, perché un bluepillato è colui che crede in una rassicurante bugia non in una particolare idea, se in Svizzera è vero che il “saperci fare”/”frequentare i luoghi giusti” porta frutti allora non sono bluepillati ma solo ingenui nel credere che tutto il mondo sia paese.
La frase “where is the pussy” rappresenta proprio l’ingenuità di chi vive in un mondo che funziona e che non conosce altro, non so voi, ma a me un po di tenerezza l’hanno fatta.
Non dimentichiamoci che noi abbiamo le peggiori donne del mondo e quindi non è strano che in altri posti, anche europei, essere dei normaloidi che si sanno relazionare porta a dei risultati (non quanto il chad). Vi dirò secondo me chi è redpillato ma pensa che tutte le donne siano scadenti come le donnacce del nostro paese in fondo è un bluepillato (perché crede nella rassicurante bugia che non c’è niente da fare e quindi ha una giustificazione per arrendersi).

Luke
Luke
5 giorni fa

Beh? Che fine ha fatto l’articolo sul.politicamente corretto? La.lobby del Pensiero Unico Corretto ha colpito pure qua? Roba da matti

Martino90
Martino90
21 giorni fa

Verissimo, per me è il seguito del post del belloccio, idealmente. ..la potenza femminile in ambedue i casi tranne che sul chad e quando il chad in difficoltà sono le donne che decidon se mantenerlo tale o farlo sprofondare con gli altri normali. …appunto quanto apprezzo la redpill almeno hai questa consapevolezza. ..certo la misoginia non diminuisce nel sentire queste cose….

Infiltrata
Infiltrata
20 giorni fa

Questo post mi sembra la storia di uno che va a comprare alla bancarella “tutto a 1euro” e poi si lamenta che non c’è roba di buona qualità.

none
none
16 giorni fa

C’è da dire che anche gli uomini hanno lo stesso potere quando vanno a donnine.. quindi…