Home Dinamiche Sociali Attrazione A Che Età Uomini e Donne Sono più Attraenti?

A Che Età Uomini e Donne Sono più Attraenti?

242

Età di Massima Bellezza Uomo – Donna

In molti qui avranno sentito il proverbio secondo il quale “le donne invecchiano
come il latte, gli uomini come il vino”
. E’ un fatto piuttosto noto che gli uomini e le donne raggiungono il loro massimo potenziale attrattivo in fasi differenti della vita. Le donne sbocciano e appassiscono prima, mentre gli uomini tipicamente hanno tempi di maturazione un po’ più lunghi. Questa però è solo una semplificazione, che penso meriti un maggiore approfondimento.
Andremo dunque a vedere in questo articolo a che età uomini e donne sono più attraenti, come cambia il loro valore di mercato durante le varie fasi della vita e cosa ciò comporta rispetto al modo di rapportarsi fra loro.
Innanzitutto partiamo dal presupposto che la bellezza gioca un enorme ruolo nel determinare l’attrattività di un individuo ed essa è data in gran parte dall’efficienza fisica che un corpo esprime e dalla fertilità, fattori che sono entrambi correlati alla giovinezza.

La donna però deve confrontarsi con un problema che l’uomo non ha: l’orologio biologico.

Un uomo sano è fertile praticamente per tutta la durata della sua vita. E’ vero che dopo i 45 anni la sua fertilità tende a diminuire, ma tecnicamente potrebbe benissimo diventare padre anche a 70 anni.
La donna invece è maggiormente fertile tra i 20 e i 30 anni, mentre dopo i 35 anni assiste ad una drastica riduzione delle possibilità di concepire. Dopo i 40 anni spesso avrà già perso la capacità di fare figli senza intervento medico e anche se riuscisse a concepire naturalmente avrebbe un’elevata probabilità di dare alla luce figli di salute cagionevole. [Fonte: Ministero della Salute]

Sappiamo già che questa differenza biologica è il motivo per cui le donne sono più selettive degli uomini. Ciò dunque si trasforma in un vantaggio per quanto riguarda le infinite opzioni sessuali a vent’anni, ma da un altro lato rende la loro bellezza più labile rispetto a quella maschile.

Personalmente credo che il picco estetico femminile vada a collocarsi tra i 18 e i 24 anni, e che già dopo i 25 anni inizi un lieve declino estetico che poi risulta evidente a 30 anni e impietoso a 35.
L’età di massima bellezza di un uomo invece penso sia molto più variabile ma in media la metterei tra i 30 e i 35 anni, un’età in cui sei ancora relativamente giovane ma fisicamente più sviluppato e mascolino.

In uno studio effettuato da Batres et al. 2015 , ad esempio, le immagini di ragazzi di 25 anni sono state modificate e valutate dai partecipanti. Si è scoperto che rendendo il volto più mascolino, alzando la statura oltre 185 cm e aggiungendo dieci anni di età ai campioni, i soggetti apparivano più dominanti, di conseguenza percepiti con un maggiore status. Secondo i ricercatori ciò spiegherebbe perché i registi dei film di azione tendano a scegliere in media attori sui 35 anni per impersonare il ruolo dell’eroe nei loro film.

Vedi: Come lo Status Attrae le Donne

Anche nel mondo della moda si osserva una preferenza per uomini di età maggiore rispetto alle colleghe: gli uomini vengono in genere scoperti più tardi e a 35-38 anni sono ancora in piena attività, mentre le donne iniziano da adolescenti e mediamente si ritirano a 28 anni.

Uno studio effettuato da Windhaget et al. 2019 , del resto, dimostra chiaramente che le donne sviluppano segni di invecchiamento sul viso a una velocità doppia rispetto agli uomini.
Naturalmente poi anche la genetica e lo stile di vita (sole, alcol, fumo ecc.) hanno un impatto notevole e possono ritardare o accelerare il decadimento.

Lasciando un attimo da parte i discorsi scientifici, mi ha divertito un’analisi su Reddit basata sull’età delle fidanzate di Leonardo Dicaprio, che ha portato alla luce un fatto curioso: l’attore non è mai stato fidanzato con una ragazza sopra i 25 anni, neppure oggi che lui di anni ne ha 45. Tutte le sue relazioni si sono concluse prima che la fidanzata in carica compisse il ventiseiesimo anno di età.  Certo non credo che il buon Leo annoti in un taccuino la data di scadenza delle sue compagne, ma il fatto che un uomo che può avere tutte le donne che vuole vada a pescare tutte le fidanzate entro la stessa fascia di età è significativo e conferma ulteriormente il mio punto di vista.

Leonardo Dicaprio fidanzate
Leonardo Dicaprio fidanzate

Il Muro

Gli anglofoni utilizzano l’espressione “hit the wall”, cioè colpire il muro, per definire il calo di prestazioni di un atleta. La stessa metafora è presa in prestito per spiegare quella fase della vita di una donna, in genere intorno ai 30 anni, in cui essa inizia a sentire la concorrenza delle ragazze più giovani e vede ridursi il proprio potere contrattuale rispetto alla controparte maschile.
Si tratta dell’equivalente femminile della “crisi di mezza età”, un periodo della vita in cui lei traccia un bilancio degli anni appena trascorsi e inizia a rendersi conto che forse è ora di smetterla di inseguire fugaci emozioni e puntare alla stabilità; oppure, se già impegnata in una relazione stabile, a chiedersi se quello che ha accanto è l’uomo migliore che poteva trovare.

So che molti dei miei lettori sono scettici riguardo all’esistenza del muro. Obiettano che una donna, anche a 50 anni, riceve sempre una quantità sproporzionata di richieste e proposte.
Questo è sicuramente vero. Anche il cadavere il parziale stato di decomposizione di una novantenne otterrebbe più match su Tinder dell’uomo medio. L’errore però a mio avviso è quello di analizzare il fenomeno dal punto di vista maschile anziché da quello femminile.

A una donna, soprattutto dopo una certa età, non interessano tante proposte da un branco di uomini arrapati di basso valore che la vedono solo come una “milf”, ma punta piuttosto a entrare in una relazione a lungo termine con uomini di livello estetico e status socioeconomico elevato.
I loro coetanei che possiedono tali caratteristiche però, con il trascorrere degli anni, sono sempre meno perché si sistemano con donne di pari valore, mentre i single smettono di prenderle in considerazione, preferendo ragazze di 10 anni più giovani.

Immaginate come può sentirsi una donna media, alla quale viene tolta gran parte della validazione di cui ha goduto a vent’anni. Una che è sempre stata trattata come una dea, all’improvviso si accorge che i ragazzi giovani la chiamano “signora” e per i suoi coetanei non è più tanto appetibile; neppure per i suoi pariestetici, che fino a qualche anno prima era lei a non considerare di striscio. Ciò è drammatico, soprattutto se si considera che magari negli anni lei si sente anche una persona più saggia e realizzata, una che ha viaggiato, che ha fatto carriera, che ha un notevole bagaglio di esperienze e che per questo si ritiene in diritto di alzare le proprie aspettative sugli uomini, non certo di ridurle.

Insomma, è vero che le possibilità per una donna over 30 sono sempre elevate, ma sta di fatto che ad un certo punto diminuiscono drasticamente e il valore dell’uomo disposto ad impegnarsi in una relazione a lungo termine con loro a 35 anni sarà molto probabilmente più basso di quello che avrebbero potuto trovare a 20.
Non a caso i giornali sono pieni di donne “post wall” che manifestano insofferenza per la loro situazione sentimentale e iniziano a pentirsi delle scelte fatte in passato. [1] [2]
Centinaia di donne inglesi single tra i 30 e i 40 anni ogni anno ormai arrivano addirittura a congelare i propri ovuli per non precludersi la possibilità di avere figli in futuro. [3]

Inevitabilmente cresce anche il rancore. Sia verso gli uomini con cui sono state, che le hanno solamente usate per il sesso, sia verso le loro rivali e gli uomini che le preferiscono a loro.

E’ in questa fase che le donne cercano di dissuadere gli uomini dall’andare con le più giovani facendo leva sul senso di vergogna (“sei un immaturo“), sulle convenzioni sociali del dover frequentare coetanee (“potrebbe essere tua figlia”), sul fatto che gli uomini si sentono
insicuri vicino ad una donna di successo più affermata di loro ecc.
Anche il mito che andare con le minorenni sia una cosa illegale e da depravati, quando in Italia l’età del consenso è di 14 anni, a mio parere ha origine da questa conflittualità tra donne di diverse fasce di età ed è piuttosto ridicolo soprattutto se si considera che certe sedicenni hanno già avuto più rapporti sessuali di molti uomini trentenni.

A peggiorare le cose c’è anche il fatto che negli anni il desiderio maschile diminuisce, mentre quello della donna che si avvicina ai 40 anni aumenta, quasi come se la Natura volesse comunicare alla donna che manca poco alla fine delle possibilità di concepimento e che deve sbrigarsi. Qui sotto un grafico che mostra le curve del desiderio sessuale maschile e femminile con passare dell’età.

Il desiderio sessuale all’interno del mercato altro non è che la domanda e se la domanda per il bene che la donna offre diminuisce, capite bene che diminuisce anche il potere contrattuale che lei aveva in precedenza.

Uomo di 40 anni con ragazza di 20 (e viceversa)

Negli ultimi anni stiamo assistendo a un fenomeno che in passato non esisteva (o perlomeno non era mainstream), e cioè quello delle “milf” o “cougar”. Donne over 40 sessualmente molto disinibite e disponibili che vanno a caccia di ragazzi più giovani. La moda è stata sdoganata da Sex and the City e ha fatto nascere questa convinzione che le donne quarantenni siano al top della loro attrattività.

Personalmente credo che tutta questa pubblicità alle “milf” sia dovuta quasi esclusivamente a ragioni economiche. Le donne indirizzano
circa l’80% dei consumi, di conseguenza la nostra società consumistica ha tutto l’interesse a farle spendere il più possibile, ma anche il più a lungo possibile.
Alzare la loro autostima, fare in modo che si sentano attraenti è funzionale all’obiettivo di vendere prodotti e servizi.

sex and the city
Sex and the City



“Se sei single il mondo è il tuo buffet personale” Samantha Jones, Sex and the City

La cosa però, come abbiamo visto, corrisponde molto poco alla realtà: è la ragazza ventenne quella che ha il potere sessuale maggiore e che può imporre maggiormente le proprie condizioni agli uomini. Se i ragazzi giovani vanno con le quarantenni non è tanto perché esse sono più attraenti, quanto piuttosto perché la libido di un ragazzo ventenne è così elevata da renderlo poco selettivo e far sì che si accontenti anche di donne non giovani. Difficilmente però un ragazzo di 20 o 25 anni vedrà mai una donna che ha il doppio della sua età come possibile partner in una relazione a lungo termine.
Lo scrittore Yann Moix finì al centro di una polemica dichiarando che per lui sarebbe stato impossibile amare una donna di 50 anni, però disse semplicemente ciò che pensano un po’ tutti.

La coppia composta da uomo di 40 anni con ragazza di 20, al contrario, storicamente è molto più frequente e vista con più naturalezza. Ciò non sorprende se si considera che nella società tradizionale le ragazze si sposavano giovani e davano molta più importanza alla sicurezza e stabilità economica dell’uomo, condizioni che però egli verosimilmente riusciva a raggiungere solo dopo una certa età.

Humphrey Bogart e Lauren Bacall
Humphrey Bogart e Lauren Bacall

Molte coppie cinematografiche famose dell’età d’oro di Hollywood sono composte da uomini maturi e ragazze giovani, e non c’è dubbio che fossero bellissime coppie. Ve ne cito alcune tratte dai film più belli e famosi di quei tempi; tra parentesi l’età dell’attore/attrice alla data di uscita del film. Una curiosità:  Bogart e la Bacall si conobbero proprio sul set del film e furono amanti anche nella vita reale.

  • Humphrey Bogart (43) – Ingrid Bergman (27) in “Casablanca”
  • Humphrey Bogart (44) – Lauren Bacall (19) in “Acque del Sud”
  • Clark Gable (38) – Vivien Leight (25) in “Via col Vento”
  • Gregory Peck (37) – Audrey Hepburn (24) in “Vacanze romane”
  • Cary Grant (55) – Eve marie saint (35) in “Intrigo internazionale”
  • Cary Grant (42) – Ingrid Bergman (29) in “Notorius – l’amante perduta”
  • Cary Grant (51) – Grace Kelly (26) in “Caccia al ladro”

Non tutti però abbiamo il fascino di un Cary Grant o, per essere più moderni, di un Johnny Depp, il quale faceva impazzire le mie compagne di liceo benché già all’epoca avesse superato i 40 anni. Le ventenni carine prendono le distanze dai classici quarantenni sovrappeso e mezzi pelati. Quello che voglio dire però è che la donna, nella scelta di un partner, è molto più flessibile e l’età in un uomo diventa un limite solamente se non è adeguatamente supportata da un aspetto o da uno status socioeconomico sopra la media.

Certo, ci sono alcune barriere culturali ad ostacolare le relazioni con uomini di 20 anni più vecchi, ma una ragazza le scavalca senza pensarci due volte se dall’altra parte c’è ad aspettarla un uomo di elevato valore.

In conclusione, quando una ragazza per scartarvi vi dice che siete troppo vecchi, in realtà sta solo utilizzando una scusa socialmente accettabile per non dirvi che per lei siete troppo brutti o sfigati. Insomma, oltre al danno del rifiuto, anche la beffa.

Ditemi cosa ne pensate nei commenti e se avete avuto relazioni con donne molto più giovani o vecchie di voi e come è andata a finire.

Sottoscriviti
Notificami
guest
242 Commenti
Più Votati
Più Recenti Più Vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Anonimo
Anonimo
9 mesi fa

Se un uomo cinquantenne dice che le donne cinquantenni non sono di suo gradimento è un maschilista, se una donna di bassa statura dice che gli uomini di bassa statura non sono di suo gradimento rivendica un suo diritto femminista.
Sinceramente Vostro,
Jeeg Robot d'acciaio

Anonimo
Anonimo
9 mesi fa

Articolo eccezionale: redpill allo stato puro in un blog che si sta via via blackpillando.
La metafora “latte e vino” non è male, ma la mia preferita resta “gli uomini invecchiano come Sean Connery, le donne invecchiano come… Sean Connery” (cit.)

Anonimo
Anonimo
9 mesi fa

articolo magistrale!
Oggettivo. Non fazioso.
Insomma: Ottimo!
Sempre un piacere leggerti.

Anonimo
Anonimo
9 mesi fa

@anna spiace ma una 40enne MEDIA non compete con una 17enne MEDIA. per gli uomini il discorso è un pò diverso. il succo del discorso è questo.

Mark Jenkins
Mark Jenkins
2 mesi fa

Articolo praticamente perfetto. L’unico, assolutamente l’unico vantaggio sessuale che gli uomin hanno rispetto alle donne è quello di invecchiare meglio. Secondo me, addirittura, il massimo della bellezza femminile è addirittura nella fascia 15-20 anni. Anche la dinamica cougar-giovane uomo è spiegata benissimo.

Recentemente, con mia grande rivalsa, ho rivisto la mia ex di quando avevo 18 anni. Eravamo coetanei e ovviamente lei non me la dava e io le morivo dietro. Ora lei è una signora di 60 anni, ormai vecchia e ormai del tutto lontana anche con la mente dall’idea di attrarre un uomo interessante. Io invece mi farei volentieri sua figlia 25 enne – e con donne avente anche 30 anni meno di me ho avuto relazioni. Splendida legge del contrappasso.

Osservatore Romano
Osservatore Romano
9 mesi fa

Precisiamo che il picco della fertilità (meno sofferenze, parto sicuro e figlio più sano) è dai 15 ai 22 anni massimo. Le donne si sviluppano prima e le ultime generazioni dopate da omogeneizzati industriali hanno ulteriormente accelerato. Il picco massimo della forza in un uomo allenato (sport esplosivi/resistenza alla fatica) si situa attorno ai 40 anni. Negli sport aerobici (giochi di squadra, discipline olimpiche) tra i 25 e i 30. Si parla di valori fisici, naturalmente nelle performance subentrano fattori tecnici e psicologici.
A me sono sempre piaciute le donne attorno ai 40 benedette dal DNA.

Tinder
Tinder
9 mesi fa

In questa società che ti condanna anche solo che ci provi con una che ha una differenza di età di 15-20 anni arrivando addirittura in alcuni casi a paragonarti ad un "pedofilo", gli uomini che non hanno nè S nè M si ritrovano a doverci provare con donne di pari età che "li schifano" a prescindere.
Perchè se ti danno dell'IMMATURO guardando una 20enne, sono le stesse che quando ci provi ti rifiutano perchè sei uguale ad uno "yogurt scaduto".

Marzio Dal Monte
Marzio Dal Monte
9 mesi fa

Io sono d'accordo con la tua analisi. Premetto di aver 42 anni e di essermi sposato 9 anni fa con una ragazza di 17 anni e mezzo, io quasi 33. Avevo già due figli con una europea nordica (SG anche per me) che ora hanno 17 e 16 anni e sono splendidi e dal matrimonio ho avuto finora due figli di 5 e 2 anni bellissimi, biondi e occhi azzurri. Non la chiamavo Scalata Genetica ma miglioramento della Stirpe ed in 9 anni di matrimonio (mia moglie da 17 anni ora ne ha 26, e negli Stati Uniti 17 anni di differenza sono visti come normali, almeno nel mio ambiente (vivo a New York e lavoro nello spettacolo). I problemi li ho piuttosto avuti in Italia con le mie coetanee o anche più giovani che mi davano del pedofilo e ci davano massimo un anno, e dopo 9 e mezzo siamo qui, cercando il terzo figlio senza aver mai litigato. Quanto dici e' innegabile e negli Stati Uniti molto visibile: carriera o meno (e sono veramente poche le donne che antepongono la carriera alla famiglia in USA) se entro i 25 anni non sei fidanzata ufficialmente e non hai un figlio in arrivo sei considerata spazzatura, e difficilmente potrai risollevarti dalla tua posizione. Le ragazze americane sono autonome: un po' per ragioni culturali (a 18 anni di solito fuori di casa quindi o si trovano un uomo che si prenda cura di loro ed eventualmente le faccia studiare – con quel che costano i college in USA, oppure la pagnotta se la devono guadagnare duramente). Mio suocero per dire è un attore ricco e famoso, ci ha regalato un appartamento a Manhattan quando ci siamo sposati ma si contano sulle dita di una mano le volte che ha messo mano al portafogli. Discorso diverso per quanto riguarda una prole maschile. Se a 27 anni una ragazza americana non è fidanzata e/o non ha un figlio è vista veramente male dalla comunità. In Italia vedo donne di 35 anni atteggiarsi a ragazzine (sempre riferiti al mio mondo, lo spettacolo) e fare le stesse cose da 20 anni: servizi fotografici, conparsate, fare le blogger e continuare a vivere con i genitori. una cosa tremenda .

Anonimo
Anonimo
9 mesi fa

bah. possiamo discutere su anno più anno meno.

però è evidente che una 37enne MEDIA piange nel confronto con una 18-20enne MEDIA. ahahah dai, scherziamo?

Andrea
Andrea
3 mesi fa

analisi perfetta, però evidenzia che il sentimento è influenzato dalla ragione

Kadath
Kadath
2 mesi fa

Ciao, a 44 anni le ultime 5 donne con cui sono stato negli ultimi 3 anni hanno in ordine 23 anni, 26 anni, 27 anni, 21 e 20.

Lestat
Lestat
9 mesi fa

Analisi ineccepibile come al solito

nikolas
nikolas
9 mesi fa

Condivido l'articolo la cui essenza l'ho riscontrata anche nella vita privata.
In genere gli uomini single con un look piuttosto elevato e che tengono al loro aspetto, hanno delle potenzialità di attrarre che praticamente restano invariate dai 20 ai 45 anni. Pur aumentando sensibilmente l'età della potenziale partner, comunque si trovano spesso in dolce compagnia. Non posso dire la stessa cosa per la stessa donna tra i 20 e i 45 anni.
Perché questo è il punto! L'analisi andrebbe condotta sulla stessa persona M/F in tutte le fasi della sua vita, e non mettendo a confronto individui diversi per look, professione o status.
E il confronto risulta abbastanza impietoso.
Un ipotetico sig. Mario Rossi mantiene il suo potenziale attrattivo per più tempo rispetto alla sua gemella Maria Rossi,(se entrambi lavorano e vivono allo stesso modo..). Pur riconoscendo un minor VSM in gioventù e indubbia rimonta in età avanzata.

Chinaski
Chinaski
16 giorni fa

Mantenersi in forma ha un costo. Certe mattine in inverno quando suona la sveglia alle 5e30 e ci sono 3 gradi non è facile alzarsi fare attività fisica e poi recarsi al lavoro ma lo faccio perché voglio potermi mettere in paio di jeans e una maglietta senza sembrare un lottatore di sumo. La maggior parte delle italiane hanno il cervello talmente imbottito di propaganda zerbinista che se ne frega, possono essere in sovrappeso, sfatte, acide e imbolsite avranno sempre validazione. Per me sono semplicemente disgustose, ovviamente me ne guardo bene dal dirglielo in faccia, verrei lapidato. Mentre loro possono ridere di una stempiatura, un naso grosso o dei lineamenti non armoniosi.

Anonimo
Anonimo
9 mesi fa

Red, a proposito, hai visto che hanno eletto una miss germania di 35 anni ? Secondo me è il solito espediente di questa società femminista per alimentare il fenomeno MILF ed aumentare il valore di mercato delle donne nonostante l'età. Guarda caso la giuria giudicante era composta da sole donne….

Henri de Toulouse-Lautrec
Henri de Toulouse-Lautrec
9 mesi fa

Temo che il mercato sia talmente drogato dai morti di figa che vedo donne spadroneggiare piene di corteggiatori.
Il muro, purtroppo, si è alzato ai 50 anni.

Giacca
Giacca
9 mesi fa

Non riesco a reprimere una certa invidia nei confronti di dicaprio…

Anonimo
Anonimo
9 mesi fa

Il sex drive forse lo immaginerei diversamente. Il picco un po' più spostato in avanti nell'età per le donne mentre per i maschi discendente stile picchiata verso i 45 e non prima

d.

Gino
Gino
9 mesi fa

Vado un pochino controcorrente. Le ragazze giovani di 20/25 anni a volte sono più "sfatte" delle loro madri. Al netto di trucchi, vestiti tattici e pose strategiche in foto penso che tutti abbiamo una vetrina in cui più di tanto non si può bluffare: la spiaggia. Io ho notato che tante giovani spesso hanno difetti fisici molto evidenti (grasso in eccesso, cellulite abbondante). Ora non è che quando avevo 20 anni io le ragazze erano tutte top model, anzi, però non c'era quello scostamento mostruoso che c'è oggi tra il vederle vestite e il vederle in costume. Avranno anche la fertilità dalla loro parte, però la 35/40enne che sebbene abbia dei difetti, nel momento in cui vengono mostrati con nonchalance acquista fascino ai miei occhi. Guardando le 20 enni di oggi ma anche più giovani (e per lavoro ho avuto a che fare con ragazze in età adolescenziale) dubito che tra 20/30 anni ci sarà lo stesso "parco circolante" di 40enni al livello di oggi, fosse anche per un solo motivo: quegli orrendi tatuaggi che ormai coprono più di metà del corpo delle persone.

Riccardo
Riccardo
9 mesi fa

Non mi azzardo a commentare l'aspetto "biologico" o "socioeconomico" della faccenda, ma io ho la sensazione che più gli anni passano e più guadagno in attrattività – e questo, tengo a precisarlo, non perché sto diventando ricco e famoso, ma grazie alla maggiore sicurezza in me stesso.

Anonimo
Anonimo
9 mesi fa

Ascoltate la voce del profeta:
fra non più di 30 anni molte donne di 60-70 anche 80 anni divorziate o vedove grazie all'indipendenza economica e ai trattamenti estetici, sanitari, ormonali, ed altro, si sentiranno in pieno diritto di fare ciò che il rispettivo DNA impone loro, ingiuntivamente: ipergamare!
Se ne fregheranno dei loro coetanei vecchiacci con la dentiera bavosa traballante (salvo, altissimo status socioeconomico). Ma soprattutto, se ne fregheranno delle LTR, che invece per motivi biologici esiste in età fertile. Sarà naturale per loro pensare: Fare la badante a un vecchio? Mille volte meglio andare in luna di miele e senza impegno alcuno con chi mi aggrada, anche se Gigolò.
Sarà l'apice della solitudine maschile. Gli incel giovani da una parte, e diseredati anziani dall'altra.
Questa è la profezia di
Malachia

Anonimo
Anonimo
7 mesi fa

Generalmente sono d'accordo con ciò che leggo sul blog, l'autore è molto intelligente e osserva a fondo, ma qui non mi trovo d'accordo.
L'età di massimo spicco estetico per una donna è intorno ai 30, per un uomo intorno ai 40, ovviamente a patto che si tengano bene.
Io a 42 anni trovo una neo ventenne bella molto meno sexy di una ugualmente bella neo trentenne. Questo perché secondo me la maturità sessuale femminile si completa intorno a quella età, si affinano le armi di seduzione e la sicurezza in sè, che risultano anche in un carisma esteriore.

Esempio estremo: conosco una donna bellissima da 18 anni. L'ho vista a 15 anni: carina, buon potenziale, ma finiva lì. A 25, bella, ma le mancava un quid.
Attualmente, a 32, fa perdere la testa ai muri e tutti i miei conoscenti la ritengono la copia perfezionata di Megan Fox, e si è fidanzata con un ricco manager milanese 45enne.

Certo, va detto che capendo il suo potenziale, si è fatta qualche ritocco, ha puntato molto sull'allenamento e sulla cura di sé, ma oggettivamente difficile trovare 20enni che reggono il paragone.

Van
Van
9 mesi fa

Il mio parere, per quello che vedo in particolare nelle zone del nord Italia in cui mi trovo adesso è che la tendenza si stia lentamente capovolgendo. A parte il discorso sull'orologio biologico, citato nell'articolo, che è innegabile e condivido, vorrei trattare alcuni punti che vengono spesso sottovalutati:
Si vedono sempre più donne mature che attraggono un numero di partner(sia qualitativamente che quantitativamente) con livelli LMS medio-alti dalle mie parti. Anche nel campo delle LTR conosco donne mature(addirittura ultra50enni) che non hanno avuto problemi a trovarne, senza dover fare poi tutta questa fatica.
Al contrario, in alcune zone, si vedono sempre più uomini che per 10 anni in più rispetto alla dama(al contrario dell'esempio del 40enne che sta con la ventenne) vengono chiamati "signori" da donne di pochi anni più giovani, trattati come "nonni"(è un modo di dire). Le coppie con 20 anni di età di differenza sono più comuni negli ambienti a livello medio-alto di M, per esempio nello spettacolo, politica, questo tende a "falsare" la percezione dell'attrattiva maschile dopo i 30 anni. A mio parere.
Non voglio entrare su tutti i punti trattati nell'articolo, cosa che magari si potrà fare in maniera più approfondita.
Penso che gli uomini farebbero bene a curare il proprio viso, il proprio fisico, come molti già fanno, dimenticare luoghi comuni che sento dire da miei amici ultratrentenni: più divento maturo più piacerò.. (ovviamente questa è una estremizzazione ma esiste chi ci crede).
Se oggi, sempre più uomini nel mondo, spendono cifre spropositate per cercare di mantenere un pizzico della propria giovinezza, un motivo ci sarà. Anche nello spettacolo, a volte con risultati ridicoli. Guardate in Iran, in Corea del Sud, in Usa, quanto spendono i ragazzi(maschi) in trattamenti estetici che una volta erano più comuni fra le donne. In moltissimi paesi, sia nello spettacolo che in altri ambienti è considerata sempre più "di successo" la figura del cosiddetto "toy boy" Rispetto al "maturo". Il discorso è da approfondire, e non generalizzo, sono solo alcuni elementi che vorrei mettere in discussione.
L'età media degli uomini che si rivolgono alla chirurgia estetica, in molte parti del mondo è in diminuzione.
Altro elemento:
Poi c'è da dire che non si può generalizzare.. chi ha un viso e un fenotipo di un certo tipo a 30 anni, apparirà in modo diverso da chi ha carenze zigomatiche(per esempio). Quindi oltre che parlare di "uomini" e "donne" sarebbe interessante trattare che aspetto hanno alcune persone, ad una certa età. Non tutti invecchiano allo stesso modo.

Van
Van
9 mesi fa

Vorrei trattare un altro punto:
è vero che "Molte coppie cinematografiche famose dell'età d'oro di Hollywood sono composte da uomini maturi e ragazze giovani" ma oltre al fatto che alcune sono coppie formate nel passato, conosco molti meno operai per esempio che trovano con semplicità la moglie che ha 20 anni di meno. Non dico che non esista la possibilità.. non fraintendetemi, dico solo che bisogna valutare anche l'ambiente socio-economico nel quale tali coppie nascono.
In compenso oggi ci sono(o ci sono state perchè cambiano velocemente) coppie in controtendenza. Mi viene in mente:
Madonna con Ahlamalik Williams
61 anni lei, 26 anni lui
A 55 anni Patrizia Pellegrino, la "presunta storia" di cui si parlava con un fidanzato di 30 anni più giovane
Sam Taylor con Aaron Johnson 49 anni ai tempi lei.. e 26 lui.
Jennifer Lopez con Drake (17 anni di differenza) più grande lei.
Brigitte Macron (24 anni più grande rispetto al marito).
Sono solo esempi.. non sono un appassionato di gossip e non seguo "tutte le storie come vanno", mi interessa solo mostrare che esiste anche questa tendenza.

Purple
Purple
9 mesi fa

Cit. "ci sono alcune barriere culturali ad ostacolare le relazioni con uomini di 20 anni più vecchi, ma una ragazza le scavalca senza pensarci due volte se dall'altra parte c'è ad aspettarla un uomo di elevato valore".
Secondo me non è così scontato. Nei confronti di un uomo di elevato valore una ragazza può sentirsi inadeguata, timorosa di fare la parte della Cenerentola rispetto a lui e di vivere perennemente nel timore di essere tradita o abbandonata per un'altra. Magari la ragione dichiarata del rifiuto è la differenza di età, ma poi ci può stare anche altro che non si dice non solo nel senso del "troppo poco", ma anche del "troppo".

In ogni caso, anche tra le donne c'è una minoranza che, con gli anni, riesce ad aumentare il proprio valore e la propria attrattività, e che magari oltre i 30 finisce per essere più apprezzata che a 20. Può accadere con la cura di sé, con un saggio ricorso alla chirurgia estetica, con il cambiare contesti, addirittura per certe situazioni personali soggettive (ad esempio, una nullipara mai stata sposata da alcuni può essere preferita ad una pari età, magari pure lievemente più bella, separata e con uno o più figli a carico).

Insomma, vero che l'età è un fattore meno penalizzante per gli uomini, ma cmq va contestualizzato considerando anche altro.

Ex Nerd Chatters Slayer
Ex Nerd Chatters Slayer
9 mesi fa

Il mio limite inferiore è stato una 22enne (ne dimostrava meno) ne avevo 35 all'epoca che sembrava una 16enne.
Quando sono stato con lei in agriturismo lei vestiva con zaino, maglietta di non so quale gruppo rock, alla reception il tipo mi ha guardato di un male 🙂 .
Visti poi i documenti tutto a posto 😉 .

Il mio limite superiore una di 60anni (quando io ne avevo 40) con cui ho passato il pomeriggio a vedere il coconcerto (dove lei era stata) dei Muse.
Molto sincera la tizia diceva che non si sentiva la sua età.

Invece ricordo con piacere un rischio di denuncia per pedofilia 🙂 un tre anni fa da parte di una 21enne che diceva che se la differenza è oltre i 20anni si configura il reato di pedofilia e che mi avrebbe denunciato alla polizia postale.
Le ho detto di fare pure, ho dato la mia mail che avrei aspettato la denuncia (la tipa mi sembrava seria !!) che chissà come mai non è mai arrivata 🙂

Ovviamente le conoscenze di cui sopra tutte in chat.

Mago Merlino
Mago Merlino
9 mesi fa

Red, dove l'hai presa la curva della libido? Secondo me la natura dovrebbe spingere le donne a cercare il sesso da giovani (cioè come gli uomini), perché è il momento in cui sono più fertili e fanno i figli più sani, ed è infatti anche il momento in cui sono più belle.
Sono gli uomini che invece potrebbero avere una curva più ampia o con un picco più in là negli anni.
Cioè in pratica secondo me le curve potrebbero essere scambiate.

Anonimo
Anonimo
9 mesi fa

Indipendentemente dall'età, per le donne, esistono solo due categorie di esseri viventi: gli uomini veri (cioè quelli che piacciono) e gli scarafaggi.

Atlantis
Atlantis
9 mesi fa

A tal proposito si potrebbe aggiungere un concetto nell'universo redpill: le "donne spezzate".
Si tratta di quelle donne che, in sintesi, hanno esaurito tutto il loro potenziale attrattivo di prima emissione (ossia quello che hanno quando sono giovani, piacenti, e a prescindere dal fatto che siano single, in LTR o che chiavino con mezzo mondo, ancora "profumano di nuovo"). Poi causa molteplici fattori (biologici: invecchiamento, the wall,…; esistenziali: divorzi alle spalle con o senza figli a carico, oppure fine di lunghe convivenze con relativi casini di smantellamento delle medesime; oppure ancora: passato da "porto di mare" dove poi ogni uomo volontariamente o meno la guarda come se fosse una (ex)zoccola) si creano queste masse di donne che si ritrovano a vagare per l'eternità come fantasmi tormentati. Anche se di uccellini riescono a rimediarne, saranno pur sempre "marchiate" da questo segnale invisibile ma comunque percepibile che le "condannerà" al mercato secondario. E' importante ciò perchè secondo me se l'uomo ha questo vantaggio rispetto alla donna: quello di potersi (a livello teorico… poi nella pratica è naturalmente più difficile) rigenerare/reinventare mentre la donna è un po' come le zampe dei cavalli: una volta che si rompono non si riaggiustano più. E se si riaggiustano, rimarrà sempre quella crepa evidente che genererà cautela/diffidenza in chiunque vi ilredpillatore.org/logout?d= blogger.com/logout-redirect.g?blogID%3D7812963838752337738%26postID%3D3288047376171503974si interfacci. Un po' come quando si rompe un oggetto e lo si aggiusta con l'attack: lo si può ancora utilizzare, ma lo si fa sempre con quello scrupolo che possa rompersi di nuovo in prossimità dell'icollatura… perciò viene utilizzato e/o conservato ma con tutte le riserve del caso riguardo la sua funzionalità.

Anna
Anna
9 mesi fa

Ma no profeta! È SOKO una questione genetica…alcuni uomini e donne invecchiano bene altri malissimo e sembrano "vecchi" già prima dei 40. Per ciò che concerne le differenze d'età… Seri credete che una si metta con uno di 20 anni in più perché ne è attratta fisicamente? No…è attratta da altro..che ci può anche stare …ma da altro . Così cime la quarantenne ..levatevi dalla testa che voglia la relazione con uno più piccolo, da quello più piccolo vuole sesso -se lui ci sta senza troppe menate- ..la relazione con un coetaneo…il coetaneo vuole quella più giovane? Ottimo…si prepari a mettere sul piatto altro che controbilanci la fisicità. Si invecchia tutti ..maschi e femmine.. mi sembra che da questo punto di vista si illudano molto di più gli uomini che le donne.

Anonimo
Anonimo
9 mesi fa

@anna hai citato casi specifici. prima sei partita da te. poi hai fatto esempi sostenendo 'ci sono….' . un pò come se ti dicessi che i sardi sono mediamente più piccoli degli scandinavi e tu mi dicessi 'conosco sia sardi alti che scandinavi bassi'.

il succo del concetto è il seguente: ci saranno pure uomini che invecchiano peggio di alcune donne ma in generale per le donne la fine della gioventù è una mazzata molto più pesante.

aggiungo che in generale le donne sono meno attratte dagli uomini più giovani che non viceversa.

STIAMO SEMPRE PARLANDO DI MEDIA, quindi, per amor di dio, evitate di rispondere con casi specifici.

Anonimo
Anonimo
9 mesi fa

@anna tra l'altro NESSUNO ha detto che l'uomo è sempre giovane, ahahah classica tattica di traslazione del scenario di bassissimo livello.

abbiamo solo detto che l'uomo invecchia meglio/più lentamente.

Infiltrata
Infiltrata
9 mesi fa

A questo proposito, per chi fosse interessato, vi metto il link ad un'interessantissimo studio longitudinale ancora in corso in Nuova Zelanda. Lo studio ha seguito circa 1000 persone nate tra il 1972 e il 1973 dalla nascita ad ora (e prevede di seguirle anche in futuro). È risultata una notevole differenza nei parametri di invecchiamento tra i diversi soggetti. Pare che le persone che appaiono più giovani lo siano veramente, per lo meno riguardo allo stato di salute, e che il fenomeno dipenda essenzialmente da fattori genetici, a cui può aggiungersi un peggioramento dovuto a cattive abitudini.
dunedinstudy.otago.ac.nz/

Anonimo
Anonimo
9 mesi fa

Discutiamo anche delle esperienze psicosessuali pregresse: un 40enne MEDIO avrà avuto la META' delle relazioni di una 25enne MEDIA. Ergo una conoscenza del mondo relazionale comparabile, anche se non hanno guardato gli stessi CARTONI ANIMATI (un punto molto importante per le bluepillate).
Ora, siccome la femmina MEDIA cerca un ramo PROTETTIVO a cui agganciarsi per una M/LTR… chi meglio del beta40enne giovanile?
Questo nei paesi CIVILI, dai quali l'Italia è esclusa all'unanimità.

Anonimo
Anonimo
9 mesi fa

@gardaland se hai piú di 35 anni eviterei, davvero

dellipriscoli8
dellipriscoli8
8 mesi fa

Va bè. Io ho quasi 50 anni e secondo l'autore o cerco quelle di non più di 35 o sono cavoli miei.

Anonimamente
Anonimamente
7 mesi fa

Uno spunto di riflessione un po' provocatorio: ho sentito dare varie motivazioni sul fatto che, negli ultimi anni, sembrano essere più frequenti le coppie con una marcata differenza di età in entrambi i sensi.
Una (che personalmente mi suona un po' blupillata, ma mi rallegrerei se questa fosse una sensazione sbagliata) che dice che le coppie con una maggiore differenza di età in entrambi i sensi sono state "sdoganate" perché finalmente si accetta che l'amore non abbia età o in ogni caso vincoli troppo tassativi (del genere "al cuor non si comanda").
Un'altra che, con particolare riferimento alle coppie in cui lui è molto più grande di lei, vede questo come la conseguenza dell'instabilità familiare e/o della precarietà lavorativa. Insomma, ci si metterebbe con una persona molto più grande per colmare le difficoltà avute con i genitori (in particolare con la figura paterna assente o carente) e/o per garantirsi una maggiore sicurezza economica che un coetaneo non può dare.

Che ne pensate?

Anonimo
Anonimo
7 mesi fa

@anonimante
una donna si mette con uno più grande (anche più di 30 anni) quasi sempre per ragioni di LMS – STOP

Un uomo, invece, si mette con una donna più grande (anche più di 30 anni) quasi sempre per ragioni di calcolo – STOP

TUTTO IL RESTO E' PILLOLA BLU – FINE

Anonimo
Anonimo
7 mesi fa

Ho letto tutti i commenti solo non capisco una cosa, perché dite uomini 50 enni calvi e con la panza, cioè mi domando ma se un 50 enne è attento al fisico alla palestra, e magari madre natura non lo ha reso calvo, non è che deve mostrare la carta di identità, non può essere appetibile per una ragazza???

Patty85
Patty85
4 mesi fa

Quasi tutto vero per carità, ma declino estetico addirittura impietoso delle donne a 35 anni? Mah. Io che ho proprio quell'età mi vedo meglio che a 25, e non sono solo io a dirlo dato che ricevo ancora parecchi sguardi maschili e complimenti pure da ragazzi molto più giovani di me! Non mi vesto in modo vistoso o discinto (quindi non attiro sguardi appositamente) e non mi sono mai truccata, semplicemente cerco di tenermi in forma con lo sport! Non ho mai bevuto e fumato. Certo qualche rughetta d'espressione in viso è comparsa da un paio d'anni e se dormo poco si vede molto rispetto a qualche anno fa…ma da qui a dire declino impietoso ce ne passa! Sono più formosa e proporzionata fisicamente (dopo i 30 ho pure acquisito una taglia di reggiseno!), anche il viso si è definito meglio, meno tondo zigomi più marcati. Ma che 35enni conoscete? Forse quelle sfatte da troppo sole e fumo, o quelle sfortunate sformate dalle gravidanze! Io vedo ancora tante mie coetanee come delle ragazze…paradossalmente sembrano più vecchie certe 25enni che magari si conciano come va di moda ora coi vari tutorial trucco ecc! Secondo me il picco della bellezza in generale è sui 30 anni per entrambi i sessi.

Unutente
Unutente
9 mesi fa

Ex nerd delle 2.10
"un tre anni fa da parte di una 21enne che diceva che se la differenza è oltre i 20anni si configura il reato di pedofilia e che mi avrebbe denunciato alla polizia postale."
Porca miseria! Ecco, forse questo isterismo femminista ai nostri tempi non c'era. Ora è tutta una molestia, uno stupro. Se fanno sesso con un tizio e poi 10 anni dopo se ne pentono viene fuori che sono state stuprate.
Fa parte purtroppo della vittimizzazione e deresponsabilizzazione della donna a cui assistiamo ormai da tempo.

Roxy
Roxy
16 giorni fa

soggettivamente penso che per entrambi i sessi il picco estetico sia tra i 25 e i 30 anni, quando si perdono fattezze bambinesche ma non si iniziano ancora a vedere i segni dell’invecchiamento. è anche vero, però, che alcuni soggetti (di ambo i sessi) possono guadagnare fascino con l’età e questo è vero spesso per soggetti che magari risultavano anonimi in gioventù ma che invecchiano molto bene e diventano “interessanti”.

Unutente
Unutente
9 mesi fa

Condivido ogni parola, aggiungo alcune precisazioni dal mio punto di vista. Le milf al giorno d'oggi impazziscono per i "ragazzini", non solo per ragioni di marketing, ma anche perché sono meno giudicate di un tempo e dopo che hanno avuto relazioni serie alle spalle, la carne fresca piace anche a loro. Sono più vogliose (come emerge anche dagli studi) mentre i giovani hanno l'ormone a mille, per cui si crea un buon connubio.
Cosa importante, l'uomo di 45 anni è spesso di un cinico da far spavento, disincantato e con i piedi per terra, la donna 45enne continua invece a cercare il sentimento, le farfalle nello stomaco, il sentirsi desiderata e chi meglio di un ragazzetto può idolatrarle?
Come capita a molti uomini inoltre, quando si hanno 20 anni si viene affascinati dalle donne di 35/40, ma quando si arriva a 40, le coetanee non ti interessano più e si guardano le 25enni che però ti chiamano "signore" se sei sfortunato (bassi L e S come da articolo).
Infine il ragazzo di 20/25 anni, come detto e ridetto, fa una fatica immane nel frequentare le coetanee, mentre la 40enne si presenta subito più disponibile, se la tira molto meno, non ha più bisogno del "teatrino" e quindi si concede molto più facilmente.

Purple
Purple
9 mesi fa

Lancio una quasi "provocazione": generalizzando molto, in una coppia secondo voi qual è la differenza di età, in entrambi i sensi, massima che è possibile gestire senza problemi sul lungo termine? Personalmente credo max una quindicina di anni quando l'uomo è più grande (caso più frequente) e non più di 6-7 nel caso meno diffuso in cui lei sia più grande di lui. Riguardo a questo ultimo caso, lo motivo pensando al giro delle mie conoscenze, in cui ci sono un paio di coppie riuscite ed durature in cui lei ha 6-7 anni più di lui. Sulla prima fattispecie, pensando al mondo dello spettacolo, ad esempio Gianni Morandi e la moglie Anna, che ha quasi 13 anni meno di lui, mi sembrano una coppia riuscita e ben assortita. Ho in mente altre coppie con un divario maggiore per le quali spesso si è parlato di crisi o cmq non mi sembrano così ben riuscite…

Anonimo
Anonimo
8 mesi fa

molto dipende da come ci sentiamo e di come ci prendiamo cura di noi. Vero tutto quello che leggo ma è il risultato di una serie di circostanze di luoghi comuni e preconcetti. Io uomo di 43 anni suonati e sposato da 10 senza figli siamo una coppia con 7 anni di differenza. Mi rendo conto di essere osservato e guardato ma con un'intesa diversa se ne accorge anche mia moglie e ci ridiamo sopra.Sembra come che in certi momenti i ruoli si siano invertiti rispetto a 20 anni fa e le donne molto più giovani siano più emancipate.Quando una ventenne mi fissa mi fa piacere ma anche paura perché vedo solo guai e scappo via. In treno mi succede anche di dover cambiare posto !

funkydildo
funkydildo
9 mesi fa

Per quanto concordo riguardo diversi concetti in questo blog, mi sento di dissentire riguardo diverse parti di questo articolo.
Il concetto di wall per le donne mi è sempre sembrato una sorta di "coping" dell'incel medio accecato da una sorta di desiderio di rivalsa del tipo "io non sono mai stato cagato dalle donne, ma aspettate di arrivare a +- trent'anni e tutto si capovolgerà".

Io a 24 anni ho avuto una relazione sessuale con una donna giapponese di 40 anni ( ne dimostrava parecchi meno ed era una maestra nel truccarsi). A 40 anni ogni volta che metteva una foto su fb/instagram centinaia di mi piace, uomini della sua età e non la riempivano di "sei bellissima", "una dea",ecc. Diversi uomini si sono fatti avanti ( certo, alcuni veramente improponibili), alcuni li ha rifiutati, con altri immagino ci abbia scopato. Ho visto una sua foto da giovane ed era molto attraente. Insomma, ha avuto pretendenti e validazione tutta la sua vita, anche ora che ha 45 anni. E' stata single a lungo per sua scelta, difatti ora è in una relazione con un ingegnere ricco ( qui bisogna dire che lui ha una decina d'anni più di lei). Certo, magari lei è un caso limite perchè attraente, magra, curata, mai fumato, sempre irreprensibile riguardo la dieta,ecc…. Mi rendo conto che ci sono donne trentenni che sono rottami, come lo sono diversi uomini del resto…

Come detto dall'autore del post, una donna se attraente avrà sempre delle opzioni. Lei un po' soffriva il fatto di essere single, ma soffriva perchè le numerose opzioni non la soddisfacevano, non per mancanza di opzioni. Certo da più giovane sicuramente avrà avuto pretendenti migliori. Situazione comunque estremamente diversa da quella di Pippo, quarantunenne impiegato alle poste che ha avuto due donne nella sua vita e limitatissimo nella possibilità di scelta.

E' vero che anche l'uomo di 40/45 anni vuole la donna giovane, ma ciò che desidera non collima con quello che avrà nella realtà. Infatti se vedete gli uomini single di quella fascia d'età alla fine finiscono in relazioni con donne loro coetanee. Qualcuno dirà di preferire la donna "matura" perchè più equilibrata, "che condivide le sue stesse idee di vita" ma la realtà è che l'uomo medio di 40/45 anni non è solitamente cagato dalle 25enni/30enni attraenti ( poi se uno pur di farsela con la venticinquenne si prende l'obesa è un altro discorso).
Queste mie osservazioni sono ovviamente personali e potrebbero essere errate, mi rendo conto che se un quarantenne ha la villa e la porsche è più facilitato nell'avere relazioni con donne giovani. Io personalmente non conosco nessun uomo maturo che se la fa con ventenni.

Cavaliere Oscuro
Cavaliere Oscuro
9 mesi fa

"Uno studio effettuato da Windhaget et al. 2019 , del resto, dimostra chiaramente che le donne sviluppano segni di invecchiamento sul viso a una velocità doppia rispetto agli uomini"
Assolutamente vero, è riscontrabile anche con una osservazione diretta,
molte trentenni già mostrano segni di invecchiamento cutaneo, di sicuro
la genetica ha la sua importanza, ma i danni maggiori sono da imputare
allo stress ossidativo dovuto al fumo e cattiva alimentazione.
Le quarantenni poi, spesso sono devastate dalle rughe, e fisicamente finite. Eppure, tengono il loro valore di mercato alle stelle.
Sono convinto, che nei prossimi anni vedremo una quantità rilevante di questa merce invenduta…
Infine, va considerato che in esseri con scarso raziocinio come le donne, e questo lo diceva anche Schopenhauer, una volta convinte di essere attraenti, non cambieranno idea neanche a settant'anni.

Dani
Dani
2 mesi fa

Forse scritto diversamente sarebbe più equilibrato.
Una donna è l evoluzione della femmina.
A 5 anni wow che bella questa bimba.
A 15 anni wow è bellissima sta ragazzina.
A 25 anni wow che gnocca!!!
A 35 wow che bella mammina!
A 45 wow scusa ,ma te lo devo dire: di ragazze belle ne vedo tante, ma una donna vera non si vede tutti i giorni.
Non si puo paragonare la pelle di una 45ene con una 17enne, ne le forme, ma volete paragonare la femminilità, la grazia, l eleganza, la sensualità e la personalità di una donna di 45 con tutte io resto? E per quanto riguarda le milf, è solo una femmina con rughe che fa l adolescente, allora si che non si puo paragonare, ma non si parla di donne se si parla di adolescenti, nemmeno se hanno le rughe. Una donna quando passa per la strada nessuno fischia perché si rendono conto che è troppo per un fischio, semmai servirebbe gettare petali di rosa dove cammina. I maschi a 40 anni sono io degrado dell uomo, un ragazzino di 25 anni può essere bellissimo, ma anche qui l uomo come la donna è evoluzione di maschio e femmina,non degrado. Chi invecchia male o non è mai stato uomo o ha smesso di esserlo, e una donna vera è meravigliosa anche a 80 anni….

Anonimo
Anonimo
3 mesi fa

Ho letto questo articolo solo ora. Personalmente trovo una punta di maschilismo che pensavo superata. La donna è valutata in base alla capacità di negoziare il suo valore sul mercato degli ormoni maschili e perde questo valore con l'avanzare dell'età. Innanzitutto da donna tutta questa bellezza degli uomini dopo i 30 non la vedo. Come le donne anche gli uomini iniziano un processo di invecchiamento e se da una parte è vero che sono tecnicamente in grado di procreare anche più in là con gli anni poi ce lo vedo un sessantenne che corre dietro a un figlio di 4 anni quindi sarebbe opportuno scendere sulla terra da questo delirio di onnipotenza. Inoltre molte di queste coppie in cui lui è molto più grande sono basate su interessi puramente economici. Raramente si vede la ragazza attraente ventenne che si mette col barbone di 50 anni anche se assomiglia a Brad Pitt e non è un caso. Ciò detto se è vero che la giovinezza dona bellezza è anche vero che ci sono molte donne attraenti a 50 anni così come è vero che c'è anche un trionfo di panze negli uomini non più giovanissimi. Il fascino di una persona uomo o donna è un insieme di fattori che hanno a che fare anche col modo di porsi con la sicurezza in sé stessi e nel proprio valore. Inoltre questo articolo dipinge le donne come se il centro del nostro mondo e la nostra autostima dipendesse dal giudizio estetico degli uomini e se una non ha più i fischi per la strada è un dramma. Ma veramente crediamo ancora che quando una nasce non abbia altro a cui pensare se non a farsi bella e a fare figli accalappiando un uomo prima che sia troppo tardi ? A me sembra purtroppo spesso il contrario ovvero uomini che cercano di sistemarsi ( termine questo che manco mia nonna peraltro usa più) per avere una cuoca donna delle pulizie e infermiera gratis. Fortunatamente però il mondo è pieno per mia esperienza di uomini e donne intelligenti e capaci di pensare in modo meno antiquato.

Laura F.
Laura F.
1 mese fa

Questo articolo denota un’infinita tristezza, pochezza umana e bassissimo livello spirituale.DAVVERO agghiacciante.