18/02/20

A Che Età Uomini e Donne Sono più Attraenti?


Età di Massima Bellezza Uomo - Donna

In molti qui avranno sentito il proverbio secondo il quale "le donne invecchiano come il latte, gli uomini come il vino". E' un fatto piuttosto noto che gli uomini e le donne raggiungono il loro massimo potenziale attrattivo in fasi differenti della vita. Le donne sbocciano e appassiscono prima, mentre gli uomini tipicamente hanno tempi di maturazione un po' più lunghi. Questa però è solo una semplificazione, che penso meriti un maggiore approfondimento.
Andremo dunque a vedere in questo articolo a che età uomini e donne sono più attraenti, come cambia il loro valore di mercato durante le varie fasi della vita e cosa ciò comporta rispetto al modo di rapportarsi fra loro.
Innanzitutto partiamo dal presupposto che la bellezza gioca un enorme ruolo nel determinare l'attrattività di un individuo ed essa è data in gran parte dall'efficienza fisica che un corpo esprime e dalla fertilità, fattori che sono entrambi correlati alla giovinezza.

La donna però deve confrontarsi con un problema che l'uomo non ha: l'orologio biologico.

Un uomo sano è fertile praticamente per tutta la durata della sua vita. E' vero che dopo i 45 anni la sua fertilità tende a diminuire, ma tecnicamente potrebbe benissimo diventare padre anche a 70 anni.
La donna invece è maggiormente fertile tra i 20 e i 30 anni, mentre dopo i 35 anni assiste ad una drastica riduzione delle possibilità di concepire. Dopo i 40 anni spesso avrà già perso la capacità di fare figli senza intervento medico e anche se riuscisse a concepire naturalmente avrebbe un'elevata probabilità di dare alla luce figli di salute cagionevole. [Fonte: Ministero della Salute]

Sappiamo già che questa differenza biologica è il motivo per cui le donne sono più selettive degli uomini. Ciò dunque si trasforma in un vantaggio per quanto riguarda le infinite opzioni sessuali a vent'anni, ma da un altro lato rende la loro bellezza più labile rispetto a quella maschile.

Personalmente credo che il picco estetico femminile vada a collocarsi tra i 18 e i 24 anni, e che già dopo i 25 anni inizi un lieve declino estetico che poi risulta evidente a 30 anni e impietoso a 35.
L'età di massima bellezza di un uomo invece penso sia molto più variabile ma in media la metterei tra i 30 e i 35 anni, un'età in cui sei ancora relativamente giovane ma fisicamente più sviluppato e mascolino.

In uno studio effettuato da Batres et al. 2015 , ad esempio, le immagini di ragazzi di 25 anni sono state modificate e valutate dai partecipanti. Si è scoperto che rendendo il volto più mascolino, alzando la statura oltre 185 cm e aggiungendo dieci anni di età ai campioni, i soggetti apparivano più dominanti, di conseguenza percepiti con un maggiore status. Secondo i ricercatori ciò spiegherebbe perché i registi dei film di azione tendano a scegliere in media attori sui 35 anni per impersonare il ruolo dell'eroe nei loro film.

Vedi: Come lo Status Attrae le Donne


Anche nel mondo della moda si osserva una preferenza per uomini di età maggiore rispetto alle colleghe: gli uomini vengono in genere scoperti più tardi e a 35-38 anni sono ancora in piena attività, mentre le donne iniziano da adolescenti e mediamente si ritirano a 28 anni.

Uno studio effettuato da Windhaget et al. 2019 , del resto, dimostra chiaramente che le donne sviluppano segni di invecchiamento sul viso a una velocità doppia rispetto agli uomini.
Naturalmente poi anche la genetica e lo stile di vita (sole, alcol, fumo ecc.) hanno un impatto notevole e possono ritardare o accelerare il decadimento.

Lasciando un attimo da parte i discorsi scientifici, mi ha divertito un'analisi su Reddit basata sull'età delle fidanzate di Leonardo Dicaprio, che ha portato alla luce un fatto curioso: l'attore non è mai stato fidanzato con una ragazza sopra i 25 anni, neppure oggi che lui di anni ne ha 45. Tutte le sue relazioni si sono concluse prima che la fidanzata in carica compisse il ventiseiesimo anno di età.  Certo non credo che il buon Leo annoti in un taccuino la data di scadenza delle sue compagne, ma il fatto che un uomo che può avere tutte le donne che vuole vada a pescare tutte le fidanzate entro la stessa fascia di età è significativo e conferma ulteriormente il mio punto di vista.


Leonardo Dicaprio fidanzate
Leonardo Dicaprio fidanzate

 

Il Muro


Gli anglofoni utilizzano l'espressione "hit the wall", cioè colpire il muro, per definire il calo di prestazioni di un atleta. La stessa metafora è presa in prestito per spiegare quella fase della vita di una donna, in genere intorno ai 30 anni, in cui essa inizia a sentire la concorrenza delle ragazze più giovani e vede ridursi il proprio potere contrattuale rispetto alla controparte maschile.
Si tratta dell'equivalente femminile della "crisi di mezza età", un periodo della vita in cui lei traccia un bilancio degli anni appena trascorsi e inizia a rendersi conto che forse è ora di smetterla di inseguire fugaci emozioni e puntare alla stabilità; oppure, se già impegnata in una relazione stabile, a chiedersi se quello che ha accanto è l'uomo migliore che poteva trovare.

So che molti dei miei lettori sono scettici riguardo all'esistenza del muro. Obiettano che una donna, anche a 50 anni, riceve sempre una quantità sproporzionata di richieste e proposte.
Questo è sicuramente vero. Anche il cadavere il parziale stato di decomposizione di una novantenne otterrebbe più match su tinder dell'uomo medio. L'errore però a mio avviso è quello di analizzare il fenomeno dal punto di vista maschile anziché da quello femminile.

A una donna, soprattutto dopo una certa età, non interessano tante proposte da un branco di uomini arrapati di basso valore che la vedono solo come una "milf", ma punta piuttosto a entrare in una relazione a lungo termine con uomini di livello estetico e status socioeconomico elevato.
I loro coetanei che possiedono tali caratteristiche però, con il trascorrere degli anni, sono sempre meno perché si sistemano con donne di pari valore, mentre i single smettono di prenderle in considerazione, preferendo ragazze di 10 anni più giovani.

Immaginate come può sentirsi una donna media, alla quale viene tolta gran parte della validazione di cui ha goduto a vent'anni. Una che è sempre stata trattata come una dea, all'improvviso si accorge che i ragazzi giovani la chiamano "signora" e per i suoi coetanei non è più tanto appetibile; neppure per i suoi pariestetici, che fino a qualche anno prima era lei a non considerare di striscio. Ciò è drammatico, soprattutto se si considera che magari negli anni lei si sente anche una persona più saggia e realizzata, una che ha viaggiato, che ha fatto carriera, che ha un notevole bagaglio di esperienze e che per questo si ritiene in diritto di alzare le proprie aspettative sugli uomini, non certo di ridurle.


Insomma, è vero che le possibilità per una donna over 30 sono sempre elevate, ma sta di fatto che ad un certo punto diminuiscono drasticamente e il valore dell'uomo disposto ad impegnarsi in una relazione a lungo termine con loro a 35 anni sarà molto probabilmente più basso di quello che avrebbero potuto trovare a 20.
Non a caso i giornali sono pieni di donne "post wall" che manifestano insofferenza per la loro situazione sentimentale e iniziano a pentirsi delle scelte fatte in passato. [1] [2]
Centinaia di donne inglesi single tra i 30 e i 40 anni ogni anno ormai arrivano addirittura a congelare i propri ovuli per non precludersi la possibilità di avere figli in futuro. [3]

Inevitabilmente cresce anche il rancore. Sia verso gli uomini con cui sono state, che le hanno solamente usate per il sesso, sia verso le loro rivali e gli uomini che le preferiscono a loro.

E' in questa fase che le donne cercano di dissuadere gli uomini dall'andare con le più giovani facendo leva sul senso di vergogna ("sei un immaturo"), sulle convenzioni sociali del dover frequentare coetanee ("potrebbe essere tua figlia"), sul fatto che gli uomini si sentono insicuri vicino ad una donna di successo più affermata di loro ecc.
Anche il mito che andare con le minorenni sia una cosa illegale e da depravati, quando in Italia l'età del consenso è di 14 anni, a mio parere ha origine da questa conflittualità tra donne di diverse fasce di età ed è piuttosto ridicolo soprattutto se si considera che certe sedicenni hanno già avuto più rapporti sessuali di molti uomini trentenni.

A peggiorare le cose c'è anche il fatto che negli anni il desiderio maschile diminuisce, mentre quello della donna che si avvicina ai 40 anni aumenta, quasi come se la Natura volesse comunicare alla donna che manca poco alla fine delle possibilità di concepimento e che deve sbrigarsi. Qui sotto un grafico che mostra le curve del desiderio sessuale maschile e femminile con passare dell'età.




Il desiderio sessuale all'interno del mercato altro non è che la domanda e se la domanda per il bene che la donna offre diminuisce, capite bene che diminuisce anche il potere contrattuale che lei aveva in precedenza.

Uomo di 40 anni con ragazza di 20 (e viceversa)


Negli ultimi anni stiamo assistendo a un fenomeno che in passato non esisteva (o perlomeno non era mainstream), e cioè quello delle "milf" o "cougar". Donne over 40 sessualmente molto disinibite e disponibili che vanno a caccia di ragazzi più giovani. La moda è stata sdoganata da Sex and the City e ha fatto nascere questa convinzione che le donne quarantenni siano al top della loro attrattività.

Personalmente credo che tutta questa pubblicità alle "milf" sia dovuta quasi esclusivamente a ragioni economiche. Le donne indirizzano circa l'80% dei consumi, di conseguenza la nostra società consumistica ha tutto l'interesse a farle spendere il più possibile, ma anche il più a lungo possibile.
Alzare la loro autostima, fare in modo che si sentano attraenti è funzionale all'obiettivo di vendere prodotti e servizi.

sex and the city
Sex and the City

"Se sei single il mondo è il tuo buffet personale" Samantha Jones, Sex and the City


La cosa però, come abbiamo visto, corrisponde molto poco alla realtà: è la ragazza ventenne quella che ha il potere sessuale maggiore e che può imporre maggiormente le proprie condizioni agli uomini. Se i ragazzi giovani vanno con le quarantenni non è tanto perché esse sono più attraenti, quanto piuttosto perché la libido di un ragazzo ventenne è così elevata da renderlo poco selettivo e far sì che si accontenti anche di donne non giovani. Difficilmente però un ragazzo di 20 o 25 anni vedrà mai una donna che ha il doppio della sua età come possibile partner in una relazione a lungo termine.
Lo scrittore Yann Moix finì al centro di una polemica dichiarando che per lui sarebbe stato impossibile amare una donna di 50 anni, però disse semplicemente ciò che pensano un po' tutti.

La coppia composta da uomo di 40 anni con ragazza di 20, al contrario, storicamente è molto più frequente e vista con più naturalezza. Ciò non sorprende se si considera che nella società tradizionale le ragazze si sposavano giovani e davano molta più importanza alla sicurezza e stabilità economica dell'uomo, condizioni che però egli verosimilmente riusciva a raggiungere solo dopo una certa età.

Humphrey Bogart e Lauren Bacall
Humphrey Bogart e Lauren Bacall

Molte coppie cinematografiche famose dell'età d'oro di Hollywood sono composte da uomini maturi e ragazze giovani, e non c'è dubbio che fossero bellissime coppie. Ve ne cito alcune tratte dai film più belli e famosi di quei tempi; tra parentesi l'età dell'attore/attrice alla data di uscita del film. Una curiosità:  Bogart e la Bacall si conobbero proprio sul set del film e furono amanti anche nella vita reale.

  • Humphrey Bogart (43) - Ingrid Bergman (27) in "Casablanca"
  • Humphrey Bogart (44) - Lauren Bacall (19) in "Acque del Sud"
  • Clark Gable (38) - Vivien Leight (25) in "Via col Vento"
  • Gregory Peck (37) - Audrey Hepburn (24) in "Vacanze romane"
  • Cary Grant (55) - Eve marie saint (35) in "Intrigo internazionale"
  • Cary Grant (42) - Ingrid Bergman (29) in "Notorius - l'amante perduta"
  • Cary Grant (51) - Grace Kelly (26) in "Caccia al ladro"

Non tutti però abbiamo il fascino di un Cary Grant o, per essere più moderni, di un Johnny Depp, il quale faceva impazzire le mie compagne di liceo benché già all'epoca avesse superato i 40 anni. Le ventenni carine prendono le distanze dai classici quarantenni sovrappeso e mezzi pelati. Quello che voglio dire però è che la donna, nella scelta di un partner, è molto più flessibile e l'età in un uomo diventa un limite solamente se non è adeguatamente supportata da un aspetto o da uno status socioeconomico sopra la media.

Certo, ci sono alcune barriere culturali ad ostacolare le relazioni con uomini di 20 anni più vecchi, ma una ragazza le scavalca senza pensarci due volte se dall'altra parte c'è ad aspettarla un uomo di elevato valore.

In conclusione, quando una ragazza per scartarvi vi dice che siete troppo vecchi, in realtà sta solo utilizzando una scusa socialmente accettabile per non dirvi che per lei siete troppo brutti o sfigati.
Insomma, oltre al danno del rifiuto, anche la beffa.

Ditemi cosa ne pensate nei commenti e se avete avuto relazioni con donne molto più giovani o vecchie di voi e come è andata a finire.






203 commenti:

  1. Osservatore Romano18 febbraio 2020 19:22

    Precisiamo che il picco della fertilità (meno sofferenze, parto sicuro e figlio più sano) è dai 15 ai 22 anni massimo. Le donne si sviluppano prima e le ultime generazioni dopate da omogeneizzati industriali hanno ulteriormente accelerato. Il picco massimo della forza in un uomo allenato (sport esplosivi/resistenza alla fatica) si situa attorno ai 40 anni. Negli sport aerobici (giochi di squadra, discipline olimpiche) tra i 25 e i 30. Si parla di valori fisici, naturalmente nelle performance subentrano fattori tecnici e psicologici.
    A me sono sempre piaciute le donne attorno ai 40 benedette dal DNA.

    RispondiElimina
  2. In questa società che ti condanna anche solo che ci provi con una che ha una differenza di età di 15-20 anni arrivando addirittura in alcuni casi a paragonarti ad un "pedofilo", gli uomini che non hanno nè S nè M si ritrovano a doverci provare con donne di pari età che "li schifano" a prescindere.
    Perchè se ti danno dell'IMMATURO guardando una 20enne, sono le stesse che quando ci provi ti rifiutano perchè sei uguale ad uno "yogurt scaduto".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tra me e mia moglie, americana, c'è una differenza di 17 anni. Quando ci siamo sposati a New York dove viviamo gran parte del nostro tempo e dove questa cosa non e'vista come tabù, non abbiani MAI ricevuto una critica per questo, nonostante io avessi 34 anni e lei 17. Dopo due figli (fedeli all'imperativo della Scalata Genetica) e 9 anni di matrimonio, in Italia sono ancora visto come "il pedofilo" che ha corrotto una povera ragazzina (nonostante nei fatti sia vero semmai il contrario). Dato il mio menefreghismo assoluto, la cosa non mi ha mai toccato. Chi mi dava del pedofilo erano spesso mie coetanee senza figli, vittime di quell'orologio biologico (tic tac, tic tac) cui nessuna donna si può sottrarre. Le stesse donne che mi davano 9 anni fa del pedofilo si ritrovano ora con due lustri in più sul groppone, lustri che sembrano 4 o 5, ed hanno sopperito alla mancanza di figli con cani o gatti. Ciò mentre io,a 41 anni, mi sento nel pieno delle mie doti psico fisiche. Altro che joghurt scaduto!!!

      Elimina
    2. Interessante, pensavo che negli USA ci fosse più stigmatizzazione sociale verso le coppie con differenza di età. Infatti nei film americani vedo che finiscono spesso nei guai gli uomini che vanno "con le minorenni", anche se in realtà lì l'età del consenso varia tra i 16 e i 18 anni a seconda degli Stati. Forse a NYC sono più aperti di mentalità, di certo in una cittadina italiana se hai 34 e vai con una diciassettenne non ti fanno i complimenti.

      Elimina
    3. Che poi non vale il contrario. Cioè la donna che va con il 17enne non è vista come pedofila, al massimo guardata male da altre donne, ma finisce lì. La "vergogna" si abbatte solo sull'uomo

      Elimina
    4. Come no: Alberto T(r)omba si sbatteva la Colombari 16enne ma non ricordo altro che complimenti a entrambi.

      Elimina
    5. Ed Eros Ramazzotti e Michelle Hunziker? Lui 32 e lei 18

      Elimina
    6. Anonimo delle 13.59
      Calcola che tra la colombari e tomba ci sono 9 anni di differenza, per cui lei ne aveva 16 e lui 25, non un'enormità.
      Inoltre lui ai tempi era l'albertone nazionale, quando sei così famoso ti è concesso quasi tutto.
      Prova ad accostare una 16enne ad un prof di 50 anni con la panza, poi vedi cosa non gli dicono.

      Elimina
    7. @Unutente:

      stiamo parlando di una che non aveva ancora finito le scuole superiori contro un supercampione affermato. Se non fosse stato un supercampione (M+S) i genitori della Colombari l'avrebbero linciato in piazza aiutati da una folla di passanti. Erano gli anni '90: niente internet, nazifem, LGQBT o come caz si scrive, c'era Papa Wojtila..

      Se il 50enne colla panza ha abbastanza M e S va tutto bene.
      La legge LMS ha salvato Tomba, ha salvato Berlusconi e salva chiunque ne rispetti i requisiti (Sgarbi, Greggio, Iacchetti, Mammuccari ecc.)

      Elimina
    8. @Anonimo

      Ramazzotti si è pure superato, dopo la Hunziker mi pare abbia fatto un 50 vs 21...

      Elimina
    9. @Anonimo21 febbraio 2020 18:47: Eros Ramazzotti, con quelle molto più giovani di lui e superavvenenti, se l'è presa in saccoccia due volte. Entrambe le volte è stato scaricato da loro; con la Hunziker c'era di mezzo una setta, ma con la seconda pare perché la Pellegrinelli lo abbia mollato per suo coetaneo, secondo me non particolarmente bello ma figlio di imprenditori di un brand di lusso ed a sua volta coinvolto nell'azienda di famiglia.
      Capisco che mettersi con una donna molto più giovane, soprattutto se bella, lusinghi molto l'ego ma poi, sul lungo termine, le "asincronie" di vita vissuta si fanno sentire. Certo che per chi la pensa "intanto cmq le ha avute, anche se poi è finita" sembrerà cmq un successo, ma non credo sia una visione universale di certe questioni...

      Il bello è che Ramazzotti pare che sia stato mollato, prima della Hunziker, anche da una "normale" (bella ragazza, ma non faceva la fotomodella) più o meno sua coetanea, nei riguardi della quale faceva tanto il riservato, alla quale, dopo la rottura con la prima moglie, ha dedicato la canzone "Ti vorrei rivivere". Premetto che le mie sono solo supposizioni, ma mi viene da pensare che forse si era stancata di sentirsi quella inadeguata o cmq di non fare una vita "normale" accanto ad un uomo "normale"...

      Elimina
    10. Frega un cazzo nè di Ramazzotti nè di DiCaprio, nè, ohibò di Virzì (un altro caso di freak che grazie a MS recupera fica)...

      qua l'argomento è: se sei uno sfigato qualunque la differenza d'età è uno stigma sociale.
      Se hai alti livelli di LMS puoi fare il cazzo che vuoi e nessuno batterà ciglio. La cosa è un corollario della teoria LMS valida per l'accoppiamento.

      Elimina
    11. @Anonimo 21 febbraio 2020 22:17 : bisogna anche considerare se questi uomini con alto L, M o S poi sono capaci di riuscire a tenersela la strafica molto più giovane di lui. E nel mondo dello spettacolo non è raro trovare donne che da giovani sono state con un uomo molto più grande di loro, nell'età adulta con un coetaneo e, da mature, con persone che avevano un numero di anni meno di loro a doppia cifra. Tanto per fare un esempio, Monica Vitti, Raffaella Carrà, Fiorella Mannoia, Valeria Golino (ma ce ne sono anche altre).

      Eros Ramazzotti è il classico caso che, nonostante un L un po' sopra la media e M e S molto sopra la media le donne hanno preso tutte il largo da lui. Dire "sarà stato per il carattere" suona bluepillato. Forse dire perché se le è scelte tutte di livello non adeguato al suo (la prima per difetto, le successive per eccesso) forse meno...

      Elimina
    12. @Anonimo delle 22:17

      Virzì un freak addirittura? Ma no dai, non sarà un adone ma ha tratti virili, non dubito possa avere le sue estimatrici. Se intendi "così tante e così giovani e belle" allora ok, a quel livello lo ha portato lo status.

      @Purple
      Per Ramazzotti non trascurarei il fattore carattere, non è bluepill, una volta che una relazione è avviata il carattere conta eccome, specie a lungo andare. E su quello di Ramazzotti non giravano voci positive (poi va be', può essere solo gossip velenoso...)

      Anonima Gardaland

      Elimina
    13. @Purple

      la coppia resta salda finché c'è convenienza reciproca (vedi articolo sul blog). Il resto è pillola blu.

      ps: se per te Eros ha L sopra la media è il caso di rifare gli occhiali

      Elimina
    14. @Anonima Gardaland: lo penso anche io che il fattore "carattere" incida, ma qui quasi tutte le volte che lo si chiama in causa la risposta più gentile che si riceve è che tirarlo in ballo è "bluepill" (non da te, ben inteso...). E su Ramazzotti, già uno che nasce a Roma e tifa Juve e poi, una volta cantata la borgata dove è cresciuto se ne scappa in Brianza e comincia a parlare con l'accento milanese a mio parere non depone bene...

      @Anonimo 22 febbraio 2020 14:25 : ho scritto che Eros Ramazzotti ha un L "un po' sopra la media". A parte che è alto e di fisico sta bene, cmq anche astraendo da M ed S un 6 pieno glielo do di sicuro. E non credo c'entri l'aspetto alone, visto che umanamente non mi fa molta simpatia ;) ...

      Elimina
    15. Ragazzi, alla fine la cosa è molto semplice riguardo l'età:
      LMS abbastanza alto (a seconda dei casi) puoi avere anche la diciottenne a 70 anni.
      LMS non abbastanza alto (a seconda dei casi) una diciottenne ti dice che sei troppo vecchio pure se ne hai 25.

      Elimina
    16. @redpillatore beh New York è un mondo a parte ma posso garantirti che una differenza di 10 anni in USA tra uomo e donna è normale. Non prendere assolutamente zone riferimento le produzioni hollywoodiane. Mia suocera (sono separati) vive in Pennsylvania, un bello stato dove con carta d'identità da cabela's compri da una pistola ad un M60 (M-60 non M-16!), uno di quegli stati dove vivi la vera America. Lasciando perdere le minorenni (se esci con una diciassettenne finisci dentro e senza passare dal via, io ho avuto l'autorizzazione scritta del padre per il matrimonio, ma è frequente vedere 19enni o 20enni già sposate. Poi la ragazza americana classica non ha tanti grilli sulla testa .. se ti prendi cura di loro come si deve sei a posto.ma davvero. Ed a livello genetico beh, trovi di tutti. In Pennsylvania ad esempio le ragazze sono tipicamente nordiche, alte, slanciate, bionde e occhi azzurri. Il meticciato ha preso piede nelle grandi città, ma nei centri minori sono i classici WASP a dettare legge. unica pecca: gli italiani sono visti come non bianchi, fanno casino con gli ispanici, aiutati dal fatto che il 99% degli italiani trasferitisi là sono del Sud. Io ho casa a New York perché regalo di nozze dallo suocero (famoso attore...) Ma con 40.000 dollari mi sono potuto permettere un vero e proprio ranch in Pennsylvania. Cosa che invece non ho mai visto è la donna più anziana dell'uomo nelle coppie. Se esistono, sono emarginate ... Non è nella loro cultura. NESSUNO in America ha mai storto il naso nel vedere i 16 anni di differenza tra ne e mia moglie anzi, è vista come cosa figa e lo status di un uomo cresce di molto man mano che l'età della moglie si abbassa... Questo mentre non è vero il contrario .,.

      Elimina
    17. Certo che avere LMS alti aiuta eccome in questo senso... A me ad esempio l'età non l'ha mai chiesta nessuno (va beh che basta una veloce ricerca su Google e la trovano ...

      Elimina
    18. @Anonimo 22 febbraio 2020 17:07: può forse bastare un LMS alto per attrarre una donna molto più giovane, ma non è detto che sia sufficiente per trattenerla a sé quanto si vorrebbe (e le vicende di Eros Ramazzotti in tal senso sono a dire poco salienti).

      Elimina
    19. Osservatore Romano22 febbraio 2020 20:52

      @Purple

      da manuale della Pillola Rossa: "la relazione si forma, sussiste e dura fintantoché si verifica la reciproca convenienza; non appena tale equilibrio psicofisiologico viene meno (ad es. sbilanciamento unilaterale) la relazione cessa".
      Fine.
      Molto semplice, chiaro e comprensibile.
      Invito a rileggere l'articolo dedicato sul blog e soprattutto a smetterla di infiocchettare in blu la (ohinoi) amara realtà.

      Elimina
    20. @Osservatore Romano

      Non ho letto l'articolo che citi, ma mettiamola così: la "reciproca convenienza" consiste anche nel passare del buon tempo insieme senza avere dall'altra persona rogne, accuse, ingerenze e impedimenti nella propria vita personale (come si suol dire, meglio soli che male accompagnati). Se subentrano delle divergenze caratteriali è chiaro che questo equilibrio salta, per cui vedi che stiamo dicendo la stessa cosa?

      Anonima Gardaland

      Elimina
    21. Osservatore Romano22 febbraio 2020 23:17

      @Gardaland

      proprio no.
      Dovresti leggere anche l'altro articolo "Come tenersi un uomo".

      Che senso ha partecipare a una discussione ignorando l'argomento?

      Elimina
    22. https://d.repubblica.it/images/2016/08/25/153014050-4d738aab-5c36-4ac5-a5b4-82643c9e571c.jpg

      il nano Ramazzotti colla ex (lei è 180cm)

      basta bersi le balle degli uffici stampa

      Elimina
    23. @Osservatore Romano

      Come tenersi un uomo l'ho letto.
      Qui però si parla di come tenersi una donna.
      Se una si stufa del suo compagno perché causa caratteraccio le sta rendendo la vita impossibile (e ne conosco di casi simili...) e lei non è una masochista attaccata a lui in modo morboso, può giungere alla decisione di lasciarlo. LMS a quel punto contano solo nelle modalità in cui succede. Se lui è molto bello: la crisi succederà più avanti, quando lei troverà uno altrettanto bello che le farà girare la testa ma senza rogne; se è molto ricco: se la tipa è un'arrivista lo lascerà comunque ma cercherà di avere il suo tornaconto (vedi divorzi milionari). Ma di base, se non ci fossero stati problemi caratteriali, ognuna si sarebbe tenuta il suo uomo bello/ricco.

      Anonima Gardaland

      Elimina
    24. Osservatore Romano23 febbraio 2020 13:26

      Cosa non ti è chiaro dell'espressione "reciproco"?
      Il carattere non c'entra nulla: le domnule si accoppiano coi delinquenti (e pugili e puttanieri ecc. ecc.), gente che al primo diverbio ti mena, e lo sanno pure i sassi.
      Il carattere non c'entra nulla, contano solo LMS.

      Dev'essere la 30esima volta che lo ribadiamo ma vedo è un concetto troppo arduo da assimilare per voi disneyani. Eppure è così semplice...

      Elimina
    25. @Osservatore Romano

      La Redpill dovrebbe portare lucidità e cinica oggettività, non estremismo. Dici bene che anche gentaglia attrae donne, ma mi pare che il Redpillatore non abbia mai scritto che i criminali attraggono QUALUNQUE donna. Tra l'altro ho poi trovato l'articolo su perché le coppie stanno insieme e non c'è la frase che citi alle 20:52 (viene da un articolo diverso?) L'ho specificato anch'io qua sopra, di escludere i casi morbosi in cui la donna sta con uno che la tratta malissimo, la mena ecc... e ci resta legata. La tua opinione è che qualunque donna in coppia si fa andare bene qualunque atteggiamento del compagno, se si trova a disagio con lui ingoia i rospi e va avanti, mentre lo lascia solo quando viene meno un tornaconto pratico/economico?
      Io sono convinta di no e parlo per esperienza di tante storie viste intorno a me (dal punto di vista delle donne), e ribadisco che non c'è nulla di strano o bluepillato o disneyano, in quanto anche il benessere emotivo fa egoisticamente parte di quella "reciproca convenienza" di cui parli.

      Sottolinei poi il termine "reciproco", quindi cosa intendi, che a volte è l'uomo a stufarsi della donna e volerla mollare (di qui l'invito a leggere l'articolo su come tenersi un uomo)? Vale lo stesso discorso.

      Anonima Gardaland

      Elimina
    26. @Anonima Gardaland: tutta la mia stima, perché stai dicendo quello che avrei voluto scrivere ma non ho osato, dopo il poco garbato invito "a smetterla" dell'Osservatore.

      Riallacciandomi a quello che ha scritto Osservatore Romano, lo stesso Redpillatore ha scritto che la teoria LMS spiega le dinamiche che generano attrazione nelle donne verso gli uomini (a mio parere molte, ma NON tutte) ma NON i motivi che inducono le coppie a formarsi e/o a rompersi. Poi, nella maggior parte delle coppie stabili e durature, subentra anche il discorso dell'intesa umana, ed anche il Redpillatore in questo articolo https://www.ilredpillatore.org/2017/10/come-conquistare-un-uomo.html al punto 3 lo ha sostenuto. Personalmente aggiungerei anche il fattore "contesto".

      Senza contare che ci sono casi (una minoranza, ma non eccezioni, e secondo me le vicende di Ramazzotti e di altri lo confermano) in cui può capitare, sia a uomini, sia a donne, di essere abbandonati e poi sostituiti nel giro di poco per una persona meno bella o ricca o in vista. Sui motivi si possono fare solo speculazioni: una maggiore intesa umana (che spesso viene favorita se la differenza di età tra i due non è marcata), una maggiore comunanza di interessi (vedi ad esempio Bruce Springsteen, il cui primo matrimonio con una fotomodella naufragò e nel giro di pochissimo ha avuto accanto l'attuale moglie, meno bella e meno giovane della ex ma con cui condivideva la passione per il proprio lavoro), o anche il fatto di stancarsi di sentirsi sempre la parte debole e "miracolata" della coppia.
      Poi non so se magari queste situazioni che cito non sono più valide o si cmq sono fatte più rare nel momento odierno...

      Elimina
    27. @Anonimo 23 febbraio 2020 00:57 : una singola foto non è indicativa. In molte altre che saltano fuori dal web i due sembrerebbero alti più o meno uguale. Resto in ogni caso dell'idea che esteticamente Ramazzotti sia almeno un 6, ma con M e soprattutto S talmente tanto sopra la media da porlo in una condizione di vantaggio rispetto a uomini coetanei più belli ma con M ed S nella norma.

      Elimina
    28. @Marzio del monte ...e poi dite che gli uomini non sono a caccia di LMS ..una domanda...ti saresti sposato con una ragazzina di 17 anni se non fosse stata figlia di un noto attore pronto a regalarti l'appartamento a New York? E in quel caso.. Come ti sei sentito?

      Elimina
    29. @anna
      per l'ennesima volta. L'uomo non è ipergamo, è poligamo, non vi entra proprio in testa. Se fosse stato ipergamo, il numero di incel/accoppiati di sesso femminile sarebbe sovrapponibile a quello maschile. In giappone il 9% delle 35enni di sesso femminile è vergine contro il 40% dei 35enni di sesso maschile.
      Naturalmente, anche una donna forzatamente sola è triste, nessuno lo nega, quello che si vuole evidenziare è 'sto benedetto gap che invece le femministe negano o, quando lo ammettono, danno la colpa alla mascolinità tossica.
      Non vogliamo che Anna si sacrifichi per gli incel, ci mancherebbe altro, vogliamo una società che non criminalizzi: (1) gli incel in quanto tali, (2) il sacro culto di venere prostituta, (3) una società che incoraggi la monogamia e la famiglia.

      Elimina
    30. @anna innanzitutto piano, stai parlando di mia moglie. Secondo si. Lei era figlia di un noto attore ed attrice a sua volta. Io il bassista di Marky Ramone dei Ramones e manager di parecchie rockstar e la casa non l'avevo a Manhattan ma a Brooklyn Heights si, quindi chi ci ha guadagnato nello scambio, visto che metti giù in matrimonio in termini così schifosi, è stata lei.

      Elimina
    31. Anonimo 13.42...no ammetto di non aver capito un cazzo del tuo discorso...interessandomi molto ti pregherei di aver pietà e di riapiegarmi la differenza e come ciò si allacci al discorso età. Io francamente non ho mai avuto cali nei miei giri nonostante sia vicina ai 40...qua ho letto che noi milf si aneli la LTR con il giovane , ma ti assicuro che io tutto vorrei tranne che una storia con uno più piccolo e , più passano gli anni, e meno i giovani mi attraggono , anche dal punto di vista fisico..cioè la faccia da pischello ( anche se il muscolo è tonico) mi fa calare la libido a 40 anni e pensavo che per gli uomini fosse la stessa cosa. Mentre invece da ragazza mi arrapavano i coetanei e non avrei mai e poi mai ripiegato su un trentenne o un quarantenne specie se di seconda mano ..li vedevo vecchi..inguardabili..se poi si mettevano a fare i "pappa" o i "ghe pensi mi" potevo diventare anche violenta ;))

      Elimina

    32. @anna
      sono anonimo 13.42.
      Si riallaccia al giudizio "poi dite che gli uomini non sono a caccia di LMS"
      Inoltre, percepisco molto veleno nelle tue parole. Il tuo cuore è gonfio di odio "li vedevo vecchi..inguardabili..se poi si mettevano a fare i "pappa" o i "ghe pensi mi" potevo diventare anche violenta ;))"
      Non ti preoccupare le leggi si stanno abbassando a poco a poco alla meschinità della tua violenza: l'approccio di qualsiasi uomo che non sia gradito è MOLESTIA a prescindere, e meritevole di essere punito penalmente.
      Torniamo a noi, col passare degli anni la nostra prospettiva cambia è inevitabile. Ma no l'inclinazione ipergama della donna (e poligama dell'uomo).
      Quando avevi vent'anni trovavi l'80-90% degli uomini non attraenti, esattamente come oggi. Questa è ipergamia. Quando avevi 20 anni ti faceva schifo Roul Bova, o Ronn Moss? O forse anche loro erano inguardabili per la tua età?
      Con gli anni, l'ipergamia rimane, cambia solo la prospettiva - in termini di futuribiltà: la faccia da pischello (bella) piace a una coetanea perché questa è disposta (biologicamente) a investire sulla futuribilità del ragazzo, cosa che una quarantenne non può aspettare (la natura non è stupida, ma "è più furba di noi") e, spontaneamente, una quarantenne non lo percepisce con interesse. Ma un bel 25-26enne col testosterone perfettamente arrivato a destinazione, una quarantenne, se lo farebbe e come. Ti fanno forse schifo i giovanotti, più o meno di quell'età, che erano presenti a temptation island?

      Elimina
    33. Ciao anonimo e grazie per la pazienza. Si ti dirò che ora che sto invecchiando tra il temptation island e il 45/50 accordo la.mia preferenza fisica al secondo senza esitazione e se non ho scelta non è che il temptation mi faccia impazzire . pensavo che per gli uomini fosse la stessa cosa invece no , e apprendo che questa cosa si chiama poligamia e spiegherebbe il perché le cinquantenni corrono il forte rischio di venire mollate per le 25 enni...quello che però i 50 enni che mollano la coetanea per la giovane non capiscono e che la giovane ha fatto sicuramente sull'attempata preda del calcolo ...nulla a che fare con la passione , è puro calcolo, loro però dicono che è passione anche da parte di lei. Riguardo l'odio: si è vero, io odio gli uomini, li odio tutti (belli e brutti, giovani e vecchi) e lu odio fin dalla più tenera infanzia. Li trovo esseri inferiori, non ci posso fare nulla, si vive lo stesso..anzi si ha una visione della vita più lucida e divertente, non mi sono mai innamorata e guardo le cose con estremo distacco :))

      Elimina
    34. @anna
      va bene, sei libera di odiare gli uomini. Anche me.
      Accetto tranquillamente anche la tua convinzione personale in merito all'attrazione. Probabilmente a te non attraggono sessualmente gli uomini per il loro status. Non rientri evidentemente nella statistica.
      Se tante donne si concedano in una LTR a uomini di successo solo per pura convenienza, e no per attrazione, io non lo posso sapere. Ma (1) non cambierebbe la statistica in merito alla LMS; (2) questa, invece, è una mia considerazione personale: non credo che la maggior parte di tali donne siano come prostitute, che lo facciano per convenienza: io sono convinto che erotizzano davvero l'uomo che hanno accanto. Per un semplice indizio: pochissime prostitute baciano in bocca i propri clienti. Al contrario, tutte le donne in LTR baciano in bocca il proprio uomo.
      Quanto all'inferiorità degli uomini, non sta a me giudicare. Forse le donne hanno un cervello superiore, non so. Ma una cosa è certa: il cervello degli esseri umani si evoluto grazie alla carne. E la carne veniva inseguita, cacciata, catturata dagli uomini con coraggio, audacia, e temerarietà. Poi veniva portata alle caverne, e donata con generosità alla propria donna e ai propri figli.
      Grazie a quella generosità, oggi, tu puoi pensare, scrivere, e spero per te passare un giorno dall'odio all'amorevolezza.

      Elimina
    35. Oddio ahahaha
      ..alla roba della carne non ci avevo mai pensato! Comunque: no S per me non è attrattivo, non giudico come prostitute coloro le quali cercano S o M ..Hanno loro valide ragioni , ma non ci scommetterei che erotizzino davvero i partner , li baciano li abbracciano? È assai poco significativo, più spesso fa parte del corredo di cose che si offrono in controparte ...in fondo non vengono pagate direttamente in denaro come le prostitute e a differenza di queste ultime non devono dare in cambio solo sesso ma essere parte integrante di un quadretto, illudere l'uomo di essere quello che "procaccia la selvaggina" a cui dovere imperitura gratitudine facendo la femmina... Nella stragrande maggioranza dei casi , se non è una recita, è adattamento piu' o meno (in)felice a un ruolo. Ho qui letto che le relazioni funzionano finché c'è un qualche tipo di interesse reciproco a mantenerle in vita...è la pura e semplice verità.

      Elimina
    36. @anna
      "interesse reciproco a mantenerle in vita...è la pura e semplice verità." Si, ma no come calcolo, come istinto. poi ci sono anche i casi di convenienza, mica lo nego. Ma, comunque, non intendo insistere.
      Quanto al discorso della carne, invece, ci sarebbe da riflettere e come. Molte neo-femministe, spinte dall'odio, stanno mistificando con astuzia tutto, non senza crocifiggere tutti quelli che vanno contro di loro.
      Un'antropologa (quindi una scienziata) femminista ha detto che va rivisitata la storia, in quanto secondo lei gli uomini sono in media più robusti delle donne perché i medesimi, per il loro egoismo, si sono nutriti di carne, lasciando alle donne miseri avanzi, e così si sono evoluti per l'appunto più robusti.
      Questa scienziata (andrebbe chiamata ciarlatana) dovrebbe spiegare perché mai 'nell'anno zero' gli uomini potevano reperire la carne direttamente affrontando le belve, mentre le donne no. Evidentemente già in partenza erano fisicamente più forti, e rapidi nei movimenti. Il che non mi sembra nulla di strano. Il gorilla non si nutre di carne e già adesso è più robusto (no più intelligente) della controparte femminile.
      Tra l'altro anche la donna ha contribuito molto all'evoluzione umana allevando i figli ed educandoli alla vita, non senza perfezionare abilità nel distinguere colori e piante velenose e medicamentose. Le femmine scimpanzé fanno anche loro questo.
      Poi, la carne ha fatto la differenza, con buona pace delle femministe radicali e di taluni vegani intransigenti.
      "illudere l'uomo di essere quello che "procaccia la selvaggina" a cui dovere imperitura gratitudine facendo la femmina..."
      Parli di dovere. E' un vero peccato, e mi spiace un po'deluderti, ma l'uomo sano di mente si aspetta che la propria donna si conceda a lui con gioia e no per dovere (e nel caso dovesse andare con una prostituta/escort si aspetta che lei lo faccia con consapevolezza, e autodeterminazione, che reciti il ruolo di donna 'in calore' dalla sessualità promiscua, simile a quella degli uomini, con intenta professionalità – le pornoattrici professioniste giusto questo fanno) capisco che il mantra femminista stia dipingendo gli uomini come demoni, ma ti posso assicurare che la maggioranza degli uomini non ha istinto di stupro, o istinti affini. Si parla ad esempio sempre di schiave del sesso, ma mai una notizia di clienti (e ce ne sono) che denunciano i casi sospetti salvando così, dal vile sfruttamento, donne sfortunate. La normalizzazione della prostituzione è davvero molto importante.
      Un saluto

      Elimina
    37. Caro anonimo, su questo sfondi un portone ..farei a quella pseudoantropolga l'esempio della mantide..e vogliamo parlare dell'infinita stortura degli studi di genere? Giusto per rimanere in tema, convegno al quale ho partecipato...tema: come mai l'insegnamento attrae sempre meno uomini? Orde di galline a stracciarsi le vesti e a dire che non può essere la paga da quasi fame.. Le stesse che si possono permettere di fare un lavoro bellissimo ma mal pagato grazie al betaprovider ingegnere/avvocato/medico..E si ritorna un po' al discorso della carne dell'uomo preistorico,ma non lo ammetteranno nemmeno sotto tortura. Io odio ma non sono assolutamente femminista e credo che la prostituzione dovrebbe essere legalizzata come ai tempi dei nostri nonni.

      Elimina
    38. @aninimo 12:19..vabbeh poi sull'istinto alla relazione io non riesco assolutamente a comprendere perché ne sono totalmente priva .

      Elimina
    39. Orde di galline a stracciarsi le vesti e a dire che non può essere la paga da quasi fame.. Le stesse che si possono permettere di fare un lavoro bellissimo ma mal pagato grazie al betaprovider.

      È esattamente quel che accade nel mio ramo ma quando lo dico anche gli uomini mi guardano come se fossi un alieno... Grazie Anna, non ho molto apprezzato altri tuoi interventi ma questo lo approvo al 200%.

      Elimina
    40. Anna delle 22.13
      Solo una precisazione, che l'insegnamento preveda una paga da fame è una bufala. Conosco maestre che guadagnano 1500 euro netti per 23 ore settimanali (alle quali si aggiungono a casa la preparazione delle lezioni, la correzione dei compiti ecc). Se calcoli poi la quantità enorme di giorni festivi di cui godono durante l'anno (tutta l'estate, a partire da quando finisce la scuola, dato che vanno in istituto i restanti giorni solo per fare orario, vacanze di Natale, Pasqua, carnevale, ponti, elezioni..).
      Se pensi poi che ci sono ingegneri che guadagnano 1500 euro lavorando 40 ore settimanali..

      Elimina
    41. Intervengo brevemente su questi argomenti, premettendo che trovo l'articolo molto interessante da tanti punti di vista: personalmente credo che tutte le relazioni si basino su una qualche forma di interesse. Nessuno di noi ama disinteressatamente, dipende da cosa ti interessa di più. Se dai importanza al piacere, sarai più sensibile all'elemento L, se ti interessano comodità, benessere, se hai delle ambizioni, sarai più sensibile a M ed S. E' un dato di fatto vecchio come il mondo e vale per maschi e femmine, fra le altre cose, è pieno anche di "cacciatori di dote" e mantenuti. L'unica differenza, che va a svantaggio degli uomini, è la necessità o bisogno di fare sesso: indubbiamente i maschi la sentono di più ed è per questo che spesso sono portati ad accontentarsi (ipogamare) con qualcuna che gliela dia. Per cui alla base delle scelte maschili aggiungerei il fattore doppio T, tette e troiaggine. Anni fa, quando ancora si usciva in compagnia, mi è capitato più volte di vedere la ragazza bella, snella, elegante, messa da parte per la CO con le tette grosse che la dava via come il pane.
      Concludendo, se non hai nessuno dei tre fattori principali, LMS, difficilmente qualcuno ti amerà, al massimo potrai trovare qualche disagiato/disagiata pari a te, che cerca rifugio dalla solitudine o spera di trovare almeno un po' di letto caldo. Amen

      Elimina
  3. Il mio parere, per quello che vedo in particolare nelle zone del nord Italia in cui mi trovo adesso è che la tendenza si stia lentamente capovolgendo. A parte il discorso sull'orologio biologico, citato nell'articolo, che è innegabile e condivido, vorrei trattare alcuni punti che vengono spesso sottovalutati:
    Si vedono sempre più donne mature che attraggono un numero di partner(sia qualitativamente che quantitativamente) con livelli LMS medio-alti dalle mie parti. Anche nel campo delle LTR conosco donne mature(addirittura ultra50enni) che non hanno avuto problemi a trovarne, senza dover fare poi tutta questa fatica.
    Al contrario, in alcune zone, si vedono sempre più uomini che per 10 anni in più rispetto alla dama(al contrario dell'esempio del 40enne che sta con la ventenne) vengono chiamati "signori" da donne di pochi anni più giovani, trattati come "nonni"(è un modo di dire). Le coppie con 20 anni di età di differenza sono più comuni negli ambienti a livello medio-alto di M, per esempio nello spettacolo, politica, questo tende a "falsare" la percezione dell'attrattiva maschile dopo i 30 anni. A mio parere.
    Non voglio entrare su tutti i punti trattati nell'articolo, cosa che magari si potrà fare in maniera più approfondita.
    Penso che gli uomini farebbero bene a curare il proprio viso, il proprio fisico, come molti già fanno, dimenticare luoghi comuni che sento dire da miei amici ultratrentenni: più divento maturo più piacerò.. (ovviamente questa è una estremizzazione ma esiste chi ci crede).
    Se oggi, sempre più uomini nel mondo, spendono cifre spropositate per cercare di mantenere un pizzico della propria giovinezza, un motivo ci sarà. Anche nello spettacolo, a volte con risultati ridicoli. Guardate in Iran, in Corea del Sud, in Usa, quanto spendono i ragazzi(maschi) in trattamenti estetici che una volta erano più comuni fra le donne. In moltissimi paesi, sia nello spettacolo che in altri ambienti è considerata sempre più "di successo" la figura del cosiddetto "toy boy" Rispetto al "maturo". Il discorso è da approfondire, e non generalizzo, sono solo alcuni elementi che vorrei mettere in discussione.
    L'età media degli uomini che si rivolgono alla chirurgia estetica, in molte parti del mondo è in diminuzione.
    Altro elemento:
    Poi c'è da dire che non si può generalizzare.. chi ha un viso e un fenotipo di un certo tipo a 30 anni, apparirà in modo diverso da chi ha carenze zigomatiche(per esempio). Quindi oltre che parlare di "uomini" e "donne" sarebbe interessante trattare che aspetto hanno alcune persone, ad una certa età. Non tutti invecchiano allo stesso modo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cavaliere Oscuro21 febbraio 2020 22:45

      Rispondo a van: Vivo anch'io nel Nord italia, sono un quarantenne
      e ho notato che in questi ultimi anni si vedono più facilmente
      copie male assortite, tipo cesse obese con uomini normali e a volte benestanti, oppure con uomini più giovani.
      La cosa peggiore, è che le mie coetanee non mi prendono in considerazione, mentre ricevo proposte da donne ultracinquantenni
      in cerca di svago. Follia pura....

      Elimina
    2. Cavaliere oscuro e Van. Confermo anche io, soprattutto per esperienza diretta, a me capita che ci siano 25/30enni che mi chiamano signore. Dall'altro lato, al giorno d'oggi il toy boy spopola, anche perché la donna mentalmente è sempre più adolescente.

      Elimina
    3. @Cavaliere Oscuro: Ci sono le coppie sbilanciate di cui parli e anche io ricevo proposte da donne "molto" più grandi. Non solo.. quando rifiuti, educatamente, anche per motivi esterni all'età, in alcuni ambienti rischi pure di venire attaccato da un gruppo di zerbinoidi.
      Sono cambiate anche le pagine facebook di alcuni locali. Il numero di donne mature fotografate vestite da velina(è un modo di dire), che imitano pose da Vip, è molto più alto(almeno nella mia città). Per esempio in alcuni nei quali si balla(ne avrei in mente uno.. ma non voglio fare pubblicità). Con tanto di uomini o "amiche poco sincere" che mettono i "mi piace" ogni settimana.
      Basterebbero foto del pubblico normali, uguali per tutti. Questo per "sottolineare" quanto sia "forte" il cambio di tendenza.
      Vale soprattutto in diversi ambienti "di massa", accessibili alle "persone comuni". In altri, le tendenze possono cambiare. Ma devi avere uno Status(oppure M) medio alto nel loro ambiente, per accedere più facilmente(in casi estremi, le selezioni possono riguardare addirittura poche decine di persone in una intera città , con candidati che hanno inziato a studiare quelle discipline da quando erano ragazzini). Quando parlo a un gruppo di persone "variegato", "adulto", devo ovviamente riferirmi ai "primi".

      Elimina
  4. Condivido ogni parola, aggiungo alcune precisazioni dal mio punto di vista. Le milf al giorno d'oggi impazziscono per i "ragazzini", non solo per ragioni di marketing, ma anche perché sono meno giudicate di un tempo e dopo che hanno avuto relazioni serie alle spalle, la carne fresca piace anche a loro. Sono più vogliose (come emerge anche dagli studi) mentre i giovani hanno l'ormone a mille, per cui si crea un buon connubio.
    Cosa importante, l'uomo di 45 anni è spesso di un cinico da far spavento, disincantato e con i piedi per terra, la donna 45enne continua invece a cercare il sentimento, le farfalle nello stomaco, il sentirsi desiderata e chi meglio di un ragazzetto può idolatrarle?
    Come capita a molti uomini inoltre, quando si hanno 20 anni si viene affascinati dalle donne di 35/40, ma quando si arriva a 40, le coetanee non ti interessano più e si guardano le 25enni che però ti chiamano "signore" se sei sfortunato (bassi L e S come da articolo).
    Infine il ragazzo di 20/25 anni, come detto e ridetto, fa una fatica immane nel frequentare le coetanee, mentre la 40enne si presenta subito più disponibile, se la tira molto meno, non ha più bisogno del "teatrino" e quindi si concede molto più facilmente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cavaliere Oscuro21 febbraio 2020 23:02

      Unutente delle 19:47 No, le donne 45enni non cercano il sentimento
      le conosco bene, sono più spietate di una Capò dei campi di concentramento di triste memoria.
      Sono le peggiori carogne opportuniste, fredde, calcolatrici che
      popolano il pianeta, è più facile trovare un barlume di pietà
      ed empatia in una belva feroce della foresta, che in loro.
      L'unico motivo per cui sono attirate dai ragazzetti, è per
      soddisfare le loro perversioni e la fame di carne fresca.
      Dopo una vita dissoluta le ritrovi, sfatte e inacidite,
      iscritte nei siti d'incontri con la speranza che qualche
      anima pia (con buoni livelli di LM naturalmente)se le prenda
      in carico. Povere illuse......

      Elimina
    2. Cavaliere oscuro delle 23.02.
      Lo squilibrio mentale di molte 40enni mi è ben noto (anzi, andrebbe approfondito lo studio).
      Probabilmente come dici tu, dopo anni di battaglie, storie serie/flirt/scopamicizie/Toy boy, arrivano ad un certo punto della vita in cui vanno in tilt. Vogliono fare ancora la adolescenti da un lato, dall'altro non hanno avuto figli per cui sentono il fallimento e sperano sempre in questo principe azzurro, che non passa, ma anche se passasse, non guarderebbe certo loro.
      Detto questo, l'impressione che ho avuto, è che molte, avendo la testa da adolescente, sperano ancora di provare le farfalle nelle stomaco.

      Elimina
    3. Si, è sempre un discorso di testa, se la tipa è rimasta adolescente a 40 anni tale si comporterà.
      D'altronde anche un uomo di 40 anni o oltre, se è rimasto in testa un adolescente, cercherà di avere la ragazza ventenne come fidanzata (quando al massimo la puoi vedere come un'avventura, con adeguati livelli LMS ovviamente).

      Elimina
  5. Vorrei trattare un altro punto:
    è vero che "Molte coppie cinematografiche famose dell'età d'oro di Hollywood sono composte da uomini maturi e ragazze giovani" ma oltre al fatto che alcune sono coppie formate nel passato, conosco molti meno operai per esempio che trovano con semplicità la moglie che ha 20 anni di meno. Non dico che non esista la possibilità.. non fraintendetemi, dico solo che bisogna valutare anche l'ambiente socio-economico nel quale tali coppie nascono.
    In compenso oggi ci sono(o ci sono state perchè cambiano velocemente) coppie in controtendenza. Mi viene in mente:
    Madonna con Ahlamalik Williams
    61 anni lei, 26 anni lui
    A 55 anni Patrizia Pellegrino, la "presunta storia" di cui si parlava con un fidanzato di 30 anni più giovane
    Sam Taylor con Aaron Johnson 49 anni ai tempi lei.. e 26 lui.
    Jennifer Lopez con Drake (17 anni di differenza) più grande lei.
    Brigitte Macron (24 anni più grande rispetto al marito).
    Sono solo esempi.. non sono un appassionato di gossip e non seguo "tutte le storie come vanno", mi interessa solo mostrare che esiste anche questa tendenza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, anche Ashton Kutcher e Demi Moore. Sicuramente l'ambiente conta moltissimo, l'ho sempre detto che l'ambiente è uno dei fattori più importanti quando si tratta di rimorchiare. Purtroppo l'ambiente odierno occidentale è parecchio sfavorevole per l'uomo medio e ultra favorevole per le donne.

      Elimina
    2. Le coppie Vip spesso, per non dire sempre, sono coppie "di marketing", che fanno l'interesse di ambo le parti dal punto di vista economico e di gossip, da cui guadagnano. In sostanza coppie finte costruite a tavolino.
      Ci sono personaggi che hanno fatto i miliardi col gossip (loro e tutto il loro entourage).
      Marco

      Elimina
    3. Ogni caso è diverso, la relazione tra Brigitte Macron è iniziata quando lui aveva 16 anni per esempio, ed era solo uno studente.. quindi tutt'altro che un Vip, lei era una insegnante di liceo, aveva 40 o 41 anni. Lui è stato suo allievo in un corso di teatro.
      Quindi non solo non erano Vip, ma la relazione fra un allievo di scuola e un'insegnante può creare grande scandalo.. altro che marketing. Si sono sposati che lui aveva solo 29 anni, quindi in tempi "non sospetti". Poi ci sono storie che durano una settimana.. e qualcuna può anche essere fatta per farsi pubblicità, o rivalutare "vip" dimenticati col gossip, ma è un altro discorso. Sicuramente, ogni caso deve essere valutato "singolarmente", non è possibile generalizzare.
      Sam Taylor e Aaron Johnson hanno avuto un figlio e una figlia e si è trattato di una relazione lunga, certo che non conosciamo determinati dettagli come è normale che sia(questo vale anche per la vita privata di qualsiasi persona comune), ma da qui a parlare di "coppie finte" ce ne passa..
      Ci sono persone dello spettacolo(o politici) che per matrimoni "sbagliati" fatti con troppa fretta, al contrario hanno perso capitali notevoli.. se si fosse trattato di un investimento, sarebbe stato "ad alto rischio" oltre che "totalmente in perdita".
      Sia in termini di pubblicità che unicamente economici.

      Elimina
    4. Comunque Macron è gay, spero ne siate informati... e non è il primo vip a usare matrimoni di copertura.

      Elimina
    5. Sulla questione Macron gay.. per quanto non mi sia simpatico, e ci sono politici con moglie più giovane che la hanno cornificata con "mezzo mondo", ma non per questo i loro matrimoni venivano considerati "di copertura", ho letto anche tante ipotesi usata dalla parte avversaria che non mi convincono per niente. La mia opinione è che si voglia nascondere il fatto che anche a donne "mature" possano piacere uomini più giovani, ed è questo che volevo smentire, e di casi ce ne sono a bizzeffe.. Ne ho citati alcuni, ma ce ne sarebbero tantissimi. Comunque anche ammettendo come vero che lui avrebbe avuto rapporti con un uomo(nessun rapporto sessuale in senso stretto è stato dimostrato), si può essere anche bisessuali.
      In ogni caso, il matrimonio con una più grande, gli è costato critiche, a livello di fama non ne ha beneficiato, anzi al contrario.. accuse di gerontofilia e altro. Molti ipotizzavano problemi nella leadership, proprio per questo.. quindi, se fosse un matrimonio di copertura credo che avrebbe scelto la "peggiore opzione". Sarebbe stato prorio masochista. In ogni caso, ribadisco, non cambierebbe una virgola. Con quella donna ha iniziato a starci insieme a 16 anni, quando non era neanche un politico. Di questo le prove ci sono..
      I rapporti fra una insegnante e un 16enne, hanno generato "scandali" ben peggiori, di quello che avrebbe fatto una ammissione di presunta "omosessualità". Chiudo l'off topic, perchè su indiscrezioni, anche su storie comuni, ci sarebbero da scrivere "libri".

      Elimina
    6. A essere gay non c'è nulla di male, quindi non c'è bisogno di nascondere niente. A meno che non si voglia fare il presidente francese, perché il mito del politico macho (che infatti se cornifica prende voti invece di perderli) vale molto più delle buone maniere.

      Elimina
    7. Ero sicuro che si arrivasse a questo.. "il presunto politico macho" il "complotto machista" e tutto il resto, dietro alle alzate di scudi, riguardo ad "alcuni esempi".
      Questo non fa che rafforzare le mie convinzioni.
      Il punto è che ho letto molte di quelle "accuse", erano tutto un insieme di "sarebbe, avrebbe, avrebbero trovato" niente di sicuro. "Nessuna prova concreta della sua omosessualità esiste". Solo spazzatura giornalistica di bassa lega(a mio parere). Ci saranno stati casi poso chiari nella sua politica? sicuramente, questo riguarda ogni politico. Comportamenti dubbi? pure.
      Esiste il principio di "non colpevolezza" che molti "giornalisti" dimenticano. è l'accusa che deve dimostrare la colpa dell'imputato, non viceversa. Senza quello si potrebbe accusare chiunque di qualsiasi cosa(anche ammettendo che essere gay non sia una colpa). I suoi avversari per cercare di screditarlo dovrebbero pensare a ben altro.. a mio parere. Te lo dico io, anche se a me Macron sta sulle.. Infatti quelle "elucubrazioni mentali" non dimostrate, non hanno scalfito il suo andamento.
      Ribadisco: se si volesse un esempio di politico macho, Macron sarebbe totalmente inappropriato. E la sua relazione non ha fatto altro che "penalizzarlo" da questo punto di vista. Di conseguenza considerarla "una copertura", non ha proprio senso. è il mio parere.

      Elimina
    8. Veramente c'è in giro un'altra voce su Macron, ovvero che cornifichi la moglie con la figlia...

      Elimina
  6. Vado un pochino controcorrente. Le ragazze giovani di 20/25 anni a volte sono più "sfatte" delle loro madri. Al netto di trucchi, vestiti tattici e pose strategiche in foto penso che tutti abbiamo una vetrina in cui più di tanto non si può bluffare: la spiaggia. Io ho notato che tante giovani spesso hanno difetti fisici molto evidenti (grasso in eccesso, cellulite abbondante). Ora non è che quando avevo 20 anni io le ragazze erano tutte top model, anzi, però non c'era quello scostamento mostruoso che c'è oggi tra il vederle vestite e il vederle in costume. Avranno anche la fertilità dalla loro parte, però la 35/40enne che sebbene abbia dei difetti, nel momento in cui vengono mostrati con nonchalance acquista fascino ai miei occhi. Guardando le 20 enni di oggi ma anche più giovani (e per lavoro ho avuto a che fare con ragazze in età adolescenziale) dubito che tra 20/30 anni ci sarà lo stesso "parco circolante" di 40enni al livello di oggi, fosse anche per un solo motivo: quegli orrendi tatuaggi che ormai coprono più di metà del corpo delle persone.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo con Gino. Anche a me piacciono le ventenni, ci mancherebbe, tuttavia dal vivo sono più brutte che in fotografia, mentre ai miei tempi le ventenni erano più belle dal vivo. Spesso vedo delle mamme 45 enni che tutto sommato reggono il confronto sensuale con le proprie figlie, sebbene non abbiano la stessa freschezza, sopratutto in viso. I tatuaggi sono orribili, su qualsiasi corpo femminile...

      Elimina
  7. Se un uomo cinquantenne dice che le donne cinquantenni non sono di suo gradimento è un maschilista, se una donna di bassa statura dice che gli uomini di bassa statura non sono di suo gradimento rivendica un suo diritto femminista.
    Sinceramente Vostro,
    Jeeg Robot d'acciaio

    RispondiElimina
  8. Cit. "ci sono alcune barriere culturali ad ostacolare le relazioni con uomini di 20 anni più vecchi, ma una ragazza le scavalca senza pensarci due volte se dall'altra parte c'è ad aspettarla un uomo di elevato valore".
    Secondo me non è così scontato. Nei confronti di un uomo di elevato valore una ragazza può sentirsi inadeguata, timorosa di fare la parte della Cenerentola rispetto a lui e di vivere perennemente nel timore di essere tradita o abbandonata per un'altra. Magari la ragione dichiarata del rifiuto è la differenza di età, ma poi ci può stare anche altro che non si dice non solo nel senso del "troppo poco", ma anche del "troppo".

    In ogni caso, anche tra le donne c'è una minoranza che, con gli anni, riesce ad aumentare il proprio valore e la propria attrattività, e che magari oltre i 30 finisce per essere più apprezzata che a 20. Può accadere con la cura di sé, con un saggio ricorso alla chirurgia estetica, con il cambiare contesti, addirittura per certe situazioni personali soggettive (ad esempio, una nullipara mai stata sposata da alcuni può essere preferita ad una pari età, magari pure lievemente più bella, separata e con uno o più figli a carico).

    Insomma, vero che l'età è un fattore meno penalizzante per gli uomini, ma cmq va contestualizzato considerando anche altro.

    RispondiElimina
  9. Il mio limite inferiore è stato una 22enne (ne dimostrava meno) ne avevo 35 all'epoca che sembrava una 16enne.
    Quando sono stato con lei in agriturismo lei vestiva con zaino, maglietta di non so quale gruppo rock, alla reception il tipo mi ha guardato di un male :-) .
    Visti poi i documenti tutto a posto ;-) .

    Il mio limite superiore una di 60anni (quando io ne avevo 40) con cui ho passato il pomeriggio a vedere il coconcerto (dove lei era stata) dei Muse.
    Molto sincera la tizia diceva che non si sentiva la sua età.

    Invece ricordo con piacere un rischio di denuncia per pedofilia :-) un tre anni fa da parte di una 21enne che diceva che se la differenza è oltre i 20anni si configura il reato di pedofilia e che mi avrebbe denunciato alla polizia postale.
    Le ho detto di fare pure, ho dato la mia mail che avrei aspettato la denuncia (la tipa mi sembrava seria !!) che chissà come mai non è mai arrivata :-)

    Ovviamente le conoscenze di cui sopra tutte in chat.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bah... insomma.. sì è vero che perdono ''valore''...ma nel perdere valore hanno pur sempre piu' valore del maschio pariestetico coetaneo. Inoltre una ventenne brutta riceve comunque proposte da uomini di basso valore. La bellezza la fa da padrona sempre anche per la donna e fino ai 35-40 anni. Un maschio giovane e bello si scoperebbe eccome una milf bella 40enne

      Ovviamente è normale che 40enne contro ventenne a parità di bellezza non c'è storia

      Elimina
    2. Anonimo delle 10.59. è vero che per la scopata anche l'uomo giovane non disdegna la 40enne, soprattutto al giorno d'oggi che ne trovi di tirate, però la differenza la fa quando la 40enne cerca la storia seria. Si, all'inizio il 20enne può anche essere ben preso, ma poi inizia a pensare al futuro e soprattutto quando passa una bella coetanea inizia a vacillare. Difficilmente possono durare a lungo.

      Elimina
    3. @anonimo 10:59

      sfondi una serie di porte aperte, ma è quello che i bizzarri interventi del nerd stimolano in prima battuta...

      Elimina
    4. @Unutente

      La quarantenne la storia seria farebbe bene a cercarla col quarantenne... Cosa può avere in comune con un ventenne?! E vale anche il contrario; infatti conosco alcuni uomini che si fanno storielle con ragazze molto più giovani ma se vogliono una compagna cercano tra le coetanee (poi magari la tradiscono comunque con le ventenni 😅). Il Redpillatore però afferma il contrario, è curioso...

      Anonima Gardaland

      Elimina
    5. Anonima 15.48.
      Intanto la nostra società impone un'idea di bellezza e freschezza senza precedenti, ciò va ad aggiungersi alla biologia e da sempre l'uomo è molto più attratto dalla donna giovane.
      La donna invece, anche per motivi culturali, cercava l'uomo fatto e finito, che potesse prendersene cura. Non a caso il 99% delle donne dice di volere un uomo sicuro di sè. Ovvio che se sei un povero in canna sei anche insicuro, altrimenti ti atteggi.
      Tuttavia venendo meno la sudditanza economica nei confronti dell'uomo e potendo tenere tutto per sè, la donna inizia sempre più a scegliere uomini più giovani, attenzione però: sempre aitanti.
      I problemi vengono dopo, ma dato che ormai si tende a scegliere ciò che piace e che fa stare bene sul momento, quando poi ci si rende conto della strada intrapresa è troppo tardi.

      Elimina
    6. @Unutente

      Tu allora come ti spieghi che per la storia impegnata un quarantenne cerchi la quarantenne? Pensi che sia un modo di adattarsi ai canoni sociali, di temere di essere considerato male dalla gente - e che quindi nel suo cuore lui vorrebbe sposare una ventenne?

      Anonima Gardaland

      Elimina
    7. Osservatore Romano22 febbraio 2020 23:25

      @Anonima, la 20enne (una nata nel 1999, per capirsi) cavalca il cazzosello.

      Molte si prostituiscono a 10/20 euro a botta per finanziari le apericene.
      Vero&verificato, città universitarie.

      20enne=STR by definition

      Elimina
    8. @Gardland
      quando si parla di storia impegnata, LTR, l'uomo si adatta benissimo a stare con le coetanee. Ha cose da condividere con lei, ed essendo poligamo, accoglie bene anche la fisicità della controparte. Tuttavia, più si va avanti con gli anni, più la vita di un uomo si fa dura (a mio avviso) perché ci si aspetta che egli abbia un MS sempre più dignitoso. Alla fine, divenuti anziani, per motivi fisiologici (questa è la mia convinzione) il desiderio di LTR è molto alto nell'uomo, mentre nella donna anziana, lo è assai meno. Lei sta bene anche senza uomini in casa, desidera amicizie, sì, ma no uomini ('senza valore') tra i piedi. E non c'è nulla di strano in questo, d'altronde lei non è più in età fertile. Non c'è più impulso biologico verso una LTR: ma l'istinto dettato dal DNA di ipergamare rimane, esso è il motore che nutre l'autostima di ogni donna, indi la profezia di cui sopra.
      Il profeta

      Elimina
    9. Anonima delle 22.23.
      Non bisogna tralasciare un punto importante: si sceglie tra ciò che si può scegliere. L'uomo di 40 anni, spesso finisce in comitive di coetanei, con gente che fa più o meno le stesse cose, spesso con figli ecc, per cui si crea già un divario con il mondo delle 25enni, però posso assicurarti che ogni volta che è comparsa in comitiva una molto più giovane nessuno si faceva problemi per l'età. Ricordo una volta, noi avevamo credo in media dai 30 ai 35 anni, comparve in comitiva una ragazza che avrà avuto 22 anni, leggings e una maglia aderente, fisico pazzesco. Noi uomini siamo stati tutti male quella sera, per inciso è stata una meteora, mai più vista.
      Se l'uomo trovasse una di 25 anni, carina, senza grilli per la testa, ci metterebbe la firma, ovvio che trovarla è dura e soprattutto risultare papabile per lei.
      Se tu prendi come esempio la 25enne standard ti do ragione, magari si mette con te, ma dopo un mese è già in crisi, poi sente l'ex e magari conosce "un tipo interessante" mentre ti frequenta ma è confusa. Ovvio che quelle li meglio evitarle

      Elimina
    10. @Il profeta

      Non ho capito questo passaggio:
      "essendo poligamo, accoglie bene anche la fisicità della controparte."
      ?

      Anonima Gardaland

      Elimina
    11. @Unutente

      Secondo me la 22enne vi ha "stregati" più per il fatto di essere bella - magari la media delle donne del vostro gruppo è inferiore - che per l'età. Se fosse arrivata una 22enne obesa o sproporzionata avrei voluto vedere se vi faceva lo stesso effetto 😅

      Anonima Gardaland

      Elimina
    12. Significa che il suo occhio erotico ha una sensibilità tale che è in grado di recepire la sensualità fisica di una donna (soprattutto se fertile) anche quando non è una "gran fica", scusa il termine. Altrimenti come te lo spieghi che il Ciad si può fare talvolta anche una brutta? Semplice, il suo occhio erotico è assai più sofisticato del suo occhio estetico. Il primo è 'feticista' (alla base dell'erezione, eccitazione visiva) il secondo è olistico (non ha niente a che vedere con l'eccitazione in sé e per sé).
      Ti torna adesso?

      Elimina
    13. Anonima 14.11.
      Bhe è ovvio, lo davo per scontato ormai.
      Anche per lo donne è lo stesso, mica vanno dietro a uno giovane solo perché giovane, se non è bello non lo considerano nemmeno.

      Elimina
    14. @Anonimo Profeta

      OK, capito il concetto. Avevo dei dubbi più che altro sul discorso "fisicità", perché da quel che vedo la differenza tra ventenni e quarantenni sta più nella freschezza del viso che nel fisico; chi era tonica da giovane di solito lo è anche dopo, anzi alcune migliorano perché ci fanno più attenzione, mentre è indubbio che segni d'espressione, rughette, capelli bianchi ecc.. facciano la loro comparsa, chi più chi meno.
      Il fisico di una donna rischia di peggiorare più che altro dopo la menopausa oppure in seguito a gravidanze.

      Anonima Gardaland

      Elimina
  10. Ex nerd delle 2.10
    "un tre anni fa da parte di una 21enne che diceva che se la differenza è oltre i 20anni si configura il reato di pedofilia e che mi avrebbe denunciato alla polizia postale."
    Porca miseria! Ecco, forse questo isterismo femminista ai nostri tempi non c'era. Ora è tutta una molestia, uno stupro. Se fanno sesso con un tizio e poi 10 anni dopo se ne pentono viene fuori che sono state stuprate.
    Fa parte purtroppo della vittimizzazione e deresponsabilizzazione della donna a cui assistiamo ormai da tempo.

    RispondiElimina
  11. Red, dove l'hai presa la curva della libido? Secondo me la natura dovrebbe spingere le donne a cercare il sesso da giovani (cioè come gli uomini), perché è il momento in cui sono più fertili e fanno i figli più sani, ed è infatti anche il momento in cui sono più belle.
    Sono gli uomini che invece potrebbero avere una curva più ampia o con un picco più in là negli anni.
    Cioè in pratica secondo me le curve potrebbero essere scambiate.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ce l'avevo fra i documenti e purtroppo ho perso la fonte, ma appena la trovo la aggiungo. Si tratta comunque di un grafico che è strettamente correlato ai livelli di testosterone, dati che si possono trovare in qualunque sito specializzato di medicina.

      Elimina
    2. Dimenticavo, penso sia più sensato che la natura si comporti in questo modo, e cioè che nelle donne faccia aumentare il desiderio in maniera inversamente proporzionale alla fertilità.
      Infatti a maggiore desiderio corrisponde minore selettività, quindi è più sensato che la donna abbia meno desiderio (e sia più selettiva) quando è nel periodo migliore per concepire.

      Elimina
    3. Osservatore Romano19 febbraio 2020 21:51

      Maggiore selettività un par di balle: tutte quelle che restano incinte da teenager sono state ingravidate da un bullo ignorante (e spesso pure pezzente) nel 99% dei casi.
      Non è una coincidenza che ad una elevata scolarizzazione media corrisponda un ridotto indice di natalità: le bestie sono meno selettive e si riproducono per istinto... persino per noia.

      Elimina
    4. L'ho scritto non so quante volte che una persona con un elevato valore di mercato non è necessariamente una brava persona. Dal punto di vista biologico il bullo ha un valore maggiore rispetto al bravo studente timido. La selettività riguarda meccanismi ancestrali che non hanno nulla a che vedere con i nostri giudizi morali.

      Elimina
    5. Siamo tutti d'accordo ma a 13 anni la LMS non funziona: le ignoranti la danno a parenti, tizi di passaggio per le vacanze, vicini di casa... e in quanto ignoranti non fanno uso di contraccezione. Chi è selettivo contraccetta.

      Elimina
    6. Red, grazie per la risposta. È vero quello che dici, tra l'altro le donne nel loro "periodo del mese" cercano i maschi più alfa.

      Elimina
  12. Non mi azzardo a commentare l'aspetto "biologico" o "socioeconomico" della faccenda, ma io ho la sensazione che più gli anni passano e più guadagno in attrattività - e questo, tengo a precisarlo, non perché sto diventando ricco e famoso, ma grazie alla maggiore sicurezza in me stesso.

    RispondiElimina
  13. Condivido l'articolo la cui essenza l'ho riscontrata anche nella vita privata.
    In genere gli uomini single con un look piuttosto elevato e che tengono al loro aspetto, hanno delle potenzialità di attrarre che praticamente restano invariate dai 20 ai 45 anni. Pur aumentando sensibilmente l'età della potenziale partner, comunque si trovano spesso in dolce compagnia. Non posso dire la stessa cosa per la stessa donna tra i 20 e i 45 anni.
    Perché questo è il punto! L'analisi andrebbe condotta sulla stessa persona M/F in tutte le fasi della sua vita, e non mettendo a confronto individui diversi per look, professione o status.
    E il confronto risulta abbastanza impietoso.
    Un ipotetico sig. Mario Rossi mantiene il suo potenziale attrattivo per più tempo rispetto alla sua gemella Maria Rossi,(se entrambi lavorano e vivono allo stesso modo..). Pur riconoscendo un minor VSM in gioventù e indubbia rimonta in età avanzata.

    RispondiElimina
  14. articolo magistrale!
    Oggettivo. Non fazioso.
    Insomma: Ottimo!
    Sempre un piacere leggerti.

    RispondiElimina
  15. Analisi ineccepibile come al solito

    RispondiElimina
  16. Red, a proposito, hai visto che hanno eletto una miss germania di 35 anni ? Secondo me è il solito espediente di questa società femminista per alimentare il fenomeno MILF ed aumentare il valore di mercato delle donne nonostante l'età. Guarda caso la giuria giudicante era composta da sole donne....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ho pensato la stessa cosa: guarda caso giuria fatta di sole donne. Peraltro hanno fatto una sfilata ridicola tutte sempre vestite. Presto anche in Italia sarà così, già l'età massima per partecipare a miss Italia qualche anno fa è passata dai 26 ai 30 anni.

      Elimina
    2. Decisione politica. Oltretutto li porta pure male e ne dimostra almeno 10 di più.

      Elimina
    3. La sfilata l'hanno fatta fare sempre vestite per decenza. Dovendo eleggere miss nonna, hanno avuto la buona educazione di vestire a modo le candidate. Quando si è giovani ci si veste per mostrare, quando si è anziani ci si veste per non mostrare. Vale per uomini e donne.
      Il che, anche se può non piacere, mi pare naturale. Meno che per le femministe. Per loro, ogni disappunto è il frutto marcio di una mentalità maschilista.

      Elimina
  17. Indipendentemente dall'età, per le donne, esistono solo due categorie di esseri viventi: gli uomini veri (cioè quelli che piacciono) e gli scarafaggi.

    RispondiElimina
  18. Henri de Toulouse-Lautrec19 febbraio 2020 21:00

    Temo che il mercato sia talmente drogato dai morti di figa che vedo donne spadroneggiare piene di corteggiatori.
    Il muro, purtroppo, si è alzato ai 50 anni.

    RispondiElimina
  19. Per quanto concordo riguardo diversi concetti in questo blog, mi sento di dissentire riguardo diverse parti di questo articolo.
    Il concetto di wall per le donne mi è sempre sembrato una sorta di "coping" dell'incel medio accecato da una sorta di desiderio di rivalsa del tipo "io non sono mai stato cagato dalle donne, ma aspettate di arrivare a +- trent'anni e tutto si capovolgerà".

    Io a 24 anni ho avuto una relazione sessuale con una donna giapponese di 40 anni ( ne dimostrava parecchi meno ed era una maestra nel truccarsi). A 40 anni ogni volta che metteva una foto su fb/instagram centinaia di mi piace, uomini della sua età e non la riempivano di "sei bellissima", "una dea",ecc. Diversi uomini si sono fatti avanti ( certo, alcuni veramente improponibili), alcuni li ha rifiutati, con altri immagino ci abbia scopato. Ho visto una sua foto da giovane ed era molto attraente. Insomma, ha avuto pretendenti e validazione tutta la sua vita, anche ora che ha 45 anni. E' stata single a lungo per sua scelta, difatti ora è in una relazione con un ingegnere ricco ( qui bisogna dire che lui ha una decina d'anni più di lei). Certo, magari lei è un caso limite perchè attraente, magra, curata, mai fumato, sempre irreprensibile riguardo la dieta,ecc.... Mi rendo conto che ci sono donne trentenni che sono rottami, come lo sono diversi uomini del resto...

    Come detto dall'autore del post, una donna se attraente avrà sempre delle opzioni. Lei un po' soffriva il fatto di essere single, ma soffriva perchè le numerose opzioni non la soddisfacevano, non per mancanza di opzioni. Certo da più giovane sicuramente avrà avuto pretendenti migliori. Situazione comunque estremamente diversa da quella di Pippo, quarantunenne impiegato alle poste che ha avuto due donne nella sua vita e limitatissimo nella possibilità di scelta.

    E' vero che anche l'uomo di 40/45 anni vuole la donna giovane, ma ciò che desidera non collima con quello che avrà nella realtà. Infatti se vedete gli uomini single di quella fascia d'età alla fine finiscono in relazioni con donne loro coetanee. Qualcuno dirà di preferire la donna "matura" perchè più equilibrata, "che condivide le sue stesse idee di vita" ma la realtà è che l'uomo medio di 40/45 anni non è solitamente cagato dalle 25enni/30enni attraenti ( poi se uno pur di farsela con la venticinquenne si prende l'obesa è un altro discorso).
    Queste mie osservazioni sono ovviamente personali e potrebbero essere errate, mi rendo conto che se un quarantenne ha la villa e la porsche è più facilitato nell'avere relazioni con donne giovani. Io personalmente non conosco nessun uomo maturo che se la fa con ventenni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto per precisazione, in genere sono i mgtow che parlano del muro, e sono gli incel che dicono che sia un cope.

      Il concetto del muro è mal compreso perché sembra che sia un istante del tempo, prima del quale una donna è bella, e subito dopo (un muro, appunto) è brutta.
      In realtà il significato originale era quello di "sbattere contro il muro", che è il momento di sorpresa quando una donna finalmente realizza di non essere più attraente come quando era giovane (ed è quindi anche finito il cazzosello). Il dettaglia della sorpresa e relativa rabbia/delusione è il motivo per cui si "sbatte contro". Non è quindi un "muro" inteso come la bellezza che cambia all'improvviso.
      A mio avviso a molte donne succede, quindi non è del tutto un cope.

      In effetti Red potrebbe mettere questa precisazione nel dizionario redpill.

      Elimina
    2. Mago Merlino delle 18.35.
      Concordo, lo shock è più forte per quelle donne che sono state molto belle e che passano quindi dall' avere stuoli di sbavatori a essere invisibili. Se ci fai caso, molte iniziano a truccarsi da clown, alzando sempre più l'asticella in cerca di attenzioni.

      Elimina
    3. Il problema di moltissime persone molto belle esteticamente è che sono sempre state trattate meglio, hanno avuto favori, lavori e partner unicamente per la loro bellezza (ho conosciuto belle vere e belli veri e tranne un caso ho trovato sempre persone viziate).
      Poche belle e pochi belli veri abbinano all'estetica delle competenze e quindi quando la bellezza finirà si reinventano, tutti e tutte le altre fanno psicologicamente un tonfo mica da ridere (peggio se con la bellezza hanno avuto fama).

      Elimina
    4. Oh io li conosco gli uomini maturi impegnati con quelle giovani ..stanno con straniere che li cornificano e li trattano come oggetti in cambio di un piatto di minestra. Io sono dell'idea che non ci sia differenza di genere nel campo dell'età ..ah sì una c'è ...almeno la donna ha da madre natura il privilegio di non farsi infinocchiare con figli non voluti a 50anni.

      Elimina
    5. Anna I 50enni che citi tu in realtà sono betaprovider... Beccano le straniere (straniere di dove? Immagino est europa/sudamerica) per cui anche un medio livello di M e S viene percepito come elevato. Dico che sono betaprovider perché se si fanno trattare così male hanno bassi valori LMS per il mercato italiano per cui decidono di zerbinare facendo le pezze da piedi e facendosi sfruttare.

      Elimina
  20. Articolo eccezionale: redpill allo stato puro in un blog che si sta via via blackpillando.
    La metafora “latte e vino” non è male, ma la mia preferita resta “gli uomini invecchiano come Sean Connery, le donne invecchiano come... Sean Connery” (cit.)

    RispondiElimina
  21. Ascoltate la voce del profeta:
    fra non più di 30 anni molte donne di 60-70 anche 80 anni divorziate o vedove grazie all'indipendenza economica e ai trattamenti estetici, sanitari, ormonali, ed altro, si sentiranno in pieno diritto di fare ciò che il rispettivo DNA impone loro, ingiuntivamente: ipergamare!
    Se ne fregheranno dei loro coetanei vecchiacci con la dentiera bavosa traballante (salvo, altissimo status socioeconomico). Ma soprattutto, se ne fregheranno delle LTR, che invece per motivi biologici esiste in età fertile. Sarà naturale per loro pensare: Fare la badante a un vecchio? Mille volte meglio andare in luna di miele e senza impegno alcuno con chi mi aggrada, anche se Gigolò.
    Sarà l'apice della solitudine maschile. Gli incel giovani da una parte, e diseredati anziani dall'altra.
    Questa è la profezia di
    Malachia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eeone :
      Ottimo articolo perchè ancorato alla biologia, che non tradisce mai.
      Riguardo le cougar o le sfilate di miss 40enni, sono sciocchezze ideate dal regime femministe per cui una donna con 85cm di girovita è curvy e non grassa e una di 40 anni è una ragazza.
      La realtà è un' altra , le 40enni vanno a spasso con i cagnolini e certo, vorrebbero il tipo fascinoso che però non và certo con loro,. se non sono ex strafiche a 20 anni e ora belle ( ma non stra ) a 40.
      La maggior parte sono dei catorci non riparabili neanche da interventi chirurgici e cosnetici in quantità.
      E poi, noi uomini, non possiamo farci furbi ?
      La donna và valutata alla mattina al risveglio e al mare in costume, altro che su Tinder.
      Svegliatevi, perdio!
      Certo che hanno seguito sui social le carampane : il masciuo medio oggi non ha più nessuna capacità discernitiva.
      Le donne che ipergamano vogliono alla fin fine la relazione : altro che il cazzo, le donne affamate di cazzo sono un' invenzione dei media odierni, TUTTI femministi per i noti motivi, così come le donne soldato in prima linea che NON eistono in NESSUNA forza armata in NESSUN paese del mondo.
      Date retta a un ex ragazzo : se siete in n buona forma fisica e avete status ( anche un disk jockey ha status ) le ragazze non vi chiamano " signore " .
      Però parliamoci chiaro : uno che è gobbo, senza un muscolo, con una postura contorta, con un viso irregolare, ecc faticherà sempre .
      Ma anche la donna-boiler non ha le stesse possibilità della donna clessidra.
      Parliamoci chiaro e valutiamo le situazioni SEMPRE di persona, sempre nella realtà.
      Altro che le cougar : a 40anni ,molte donne non hanno quasi più ormoni, specie se prendono gli anticoncezionali.
      Altro che le affamate di cazzo!
      Quelle le trovate nel pianeta di Papalla, nella nebulosa di Magellano.
      A proposito di pedofilia, minori , ecc:
      i rappoorti sessuali consenzienti sono legali a partire da 14 anni , o da 16 il maggiorenne è una figura diu riferimento del minore ( insegnante, medico , ecc .
      Quindi basta col pedofilo ;
      : le donne che lo dicono lo fanno perchè a loro brucia essere fuori gioco visto che le ragazze hanno la freschezza, che ai 25 anni comincia a scemare e hanno gli ormoni e , non tutte, la voglia di sesso

      Elimina
    2. Grande profeta. Ma tra 30 anni si andrà colle call-girl di amazon, facendo fatica a camminare, sai com'è. E il viagra (pillola blu) ce lo passerà la mutua per ragioni mediche, eheheh

      Elimina
    3. Caspita, a pensarci bene lo scenario potrebbe essere davvero come dice la profezia.
      Quasi uno scherzo beffardo tirato dalla sorte.

      Elimina
    4. Al Pacino lasciato dalla fidanzata 40enne: «Difficile stare con uno così vecchio, mi regalava solo fiori»

      Elimina
    5. Le vecchie che tu dici esistono già, spesso vanno in africa o in giamaica a provare il "big bamboo".
      Tranquilli che tra 30 anni con le sexbot con intelligenza artificiale e perfettamente identiche a donne vere nell'aspetto e consistenza e a prezzi economici, si sarà risolto il problema.

      Elimina
    6. rispondo anonimo 17.20
      sono il profeta. Il punto drammatico che volevo mettere in evidenza è che quando un uomo tra 30 anni desidererà una LTR (cioè da anziano) giusto allora non la troverà, salvo che una donna non ce l'abbia già. Ma la vedo dura, divorzi, separazioni,...
      Mi si potrebbe obiettare che anche gli uomini potranno ricorrere a trattamenti sanitari, ormonali, ed altro. Ma l'artifizio in un uomo è un orrore inaccettabile. Già la tintura dei capelli è uno schifo (a differenza della donna). Figuriamoci il resto.
      Solo MS davvero alti potranno salvarlo.
      Lasciando da parte il tono 'iperbolico' da me usato nel messaggio originale, sono davvero convinto del dramma prossimo venturo che affliggerà la solitudine maschile. Giovani e Anziani.

      Elimina
  22. A tal proposito si potrebbe aggiungere un concetto nell'universo redpill: le "donne spezzate".
    Si tratta di quelle donne che, in sintesi, hanno esaurito tutto il loro potenziale attrattivo di prima emissione (ossia quello che hanno quando sono giovani, piacenti, e a prescindere dal fatto che siano single, in LTR o che chiavino con mezzo mondo, ancora "profumano di nuovo"). Poi causa molteplici fattori (biologici: invecchiamento, the wall,...; esistenziali: divorzi alle spalle con o senza figli a carico, oppure fine di lunghe convivenze con relativi casini di smantellamento delle medesime; oppure ancora: passato da "porto di mare" dove poi ogni uomo volontariamente o meno la guarda come se fosse una (ex)zoccola) si creano queste masse di donne che si ritrovano a vagare per l'eternità come fantasmi tormentati. Anche se di uccellini riescono a rimediarne, saranno pur sempre "marchiate" da questo segnale invisibile ma comunque percepibile che le "condannerà" al mercato secondario. E' importante ciò perchè secondo me se l'uomo ha questo vantaggio rispetto alla donna: quello di potersi (a livello teorico... poi nella pratica è naturalmente più difficile) rigenerare/reinventare mentre la donna è un po' come le zampe dei cavalli: una volta che si rompono non si riaggiustano più. E se si riaggiustano, rimarrà sempre quella crepa evidente che genererà cautela/diffidenza in chiunque vi https://www.ilredpillatore.org/logout?d=https://www.blogger.com/logout-redirect.g?blogID%3D7812963838752337738%26postID%3D3288047376171503974si interfacci. Un po' come quando si rompe un oggetto e lo si aggiusta con l'attack: lo si può ancora utilizzare, ma lo si fa sempre con quello scrupolo che possa rompersi di nuovo in prossimità dell'icollatura... perciò viene utilizzato e/o conservato ma con tutte le riserve del caso riguardo la sua funzionalità.

    RispondiElimina
  23. Non riesco a reprimere una certa invidia nei confronti di dicaprio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo invidierei se mi piacesse fisicamente. A me fa cacare.
      Colla metà dei suoi soldi rimorchierei di meglio. Lui è tutto MS e vive di rendita.

      Elimina
    2. Fa bene Dicaprio, si gode le ragazze massimo venticinquenni fino alla vecchiaia grazie ad MS, quando sarà anziano ne avrà di soldi per fare una vecchiaia di lusso e probabilmente al sesso non ci penserà più (forse).

      Elimina
    3. Dicaprio non è brutto, si valorizza poco.

      Elimina
    4. Dicaprio non è brutto e non è neanche bello.
      6+ di L, 9 di M e 10 di S, ecco come rimorchia.
      Tutto il resto è bluepiRlaggine.

      Elimina
    5. @Anonimo 28 febbraio 2020 14:54: certo che qui avete parametri davvero strani e molto severi sul fattore L... Dicaprio 6+ ?!? E' almeno un 7 obiettivo anche adesso, nonostante il viso bambolinesco che non a tutte può entusiasmare. Così come Ramazzotti è uno nella media o appena poco sopra (quindi almeno un 6 pieno, se non qualcosa oltre). Poi però, tra i ricchi e famosi, subentrano gli altri due fattori a fare la differenza con quelli della stessa fascia estetica...

      Elimina
    6. Si, Di Caprio è proprio un tipo sul 6, addirittura ho sentito dire che vogliono ingaggiarlo per fargli fare Pierino nel remake di "Pierino colpisce ancora", data l'impressionante somiglianza con Alvaro Vitali.

      Elimina
  24. Io sono d'accordo con la tua analisi. Premetto di aver 42 anni e di essermi sposato 9 anni fa con una ragazza di 17 anni e mezzo, io quasi 33. Avevo già due figli con una europea nordica (SG anche per me) che ora hanno 17 e 16 anni e sono splendidi e dal matrimonio ho avuto finora due figli di 5 e 2 anni bellissimi, biondi e occhi azzurri. Non la chiamavo Scalata Genetica ma miglioramento della Stirpe ed in 9 anni di matrimonio (mia moglie da 17 anni ora ne ha 26, e negli Stati Uniti 17 anni di differenza sono visti come normali, almeno nel mio ambiente (vivo a New York e lavoro nello spettacolo). I problemi li ho piuttosto avuti in Italia con le mie coetanee o anche più giovani che mi davano del pedofilo e ci davano massimo un anno, e dopo 9 e mezzo siamo qui, cercando il terzo figlio senza aver mai litigato. Quanto dici e' innegabile e negli Stati Uniti molto visibile: carriera o meno (e sono veramente poche le donne che antepongono la carriera alla famiglia in USA) se entro i 25 anni non sei fidanzata ufficialmente e non hai un figlio in arrivo sei considerata spazzatura, e difficilmente potrai risollevarti dalla tua posizione. Le ragazze americane sono autonome: un po' per ragioni culturali (a 18 anni di solito fuori di casa quindi o si trovano un uomo che si prenda cura di loro ed eventualmente le faccia studiare - con quel che costano i college in USA, oppure la pagnotta se la devono guadagnare duramente). Mio suocero per dire è un attore ricco e famoso, ci ha regalato un appartamento a Manhattan quando ci siamo sposati ma si contano sulle dita di una mano le volte che ha messo mano al portafogli. Discorso diverso per quanto riguarda una prole maschile. Se a 27 anni una ragazza americana non è fidanzata e/o non ha un figlio è vista veramente male dalla comunità. In Italia vedo donne di 35 anni atteggiarsi a ragazzine (sempre riferiti al mio mondo, lo spettacolo) e fare le stesse cose da 20 anni: servizi fotografici, conparsate, fare le blogger e continuare a vivere con i genitori. una cosa tremenda .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Interessante la tua esperienza, un mondo così lontano da noi in tutti i sensi... La cosa che mi ha colpito è ciò che dici sullo stigma delle ragazze single a 25 anni e il discorso carriera/famiglia: è strano perché qui in Italia siamo abituati a pensare che il mito della donna carrierista e single a oltranza sia proveniente dall'America, o meglio da certe sue frange alla "Sex and the City" (che a questo punto scopriamo non rispecchia assolutamente la vita newyorkese "bene", nemmeno nell'ambito dello spettacolo:?)

      C'è da dire che in Italia rispetto agli USA i giovani fanno fatica a rendersi indipendenti presto, vuoi per motivi culturali vuoi economici; da noi anche mettendosi d'impegno a fare lavoretti per campare non credo riesci a mettere da parte abbastanza per fare un figlio a 25 anni, oltre al fatto che gli studi terminano più tardi che in USA. Infatti chi fa figli così presto qui sono soprattutto persone che vivono di espedienti e campano alle spalle dello Stato (non voglio generalizzare, ovvio che ci sia anche chi lo fa con cognizione e supportato da famiglia benestante, o perché è stato particolarmente fortunato e si trova in una condizione lavorativa favorevole).

      Anonima Gardaland

      Elimina
    2. Incredibile!

      Non avrei mai detto che nel mondo dello spettacolo USA fossero di mentalità più aperta che in Italia!

      Una storia fantastica di grande insegnamento per tutti gli INCEL e REDPILLATI che seguono il blog!

      Elimina
    3. DOMANDE PER MARZIO21 febbraio 2020 22:46

      Ciao Marzio,

      ti chiedo in che contesto l'hai conosciuta e se sussiste una chiara differenza di status e\o di look oppure venite entrambi da estrazioni benestanti?

      Elimina
    4. RISPOSTA PER CHI MI HA FATTO DOMANDE. Veniamo dallo stesso mondo: il mondo punk. Lavoriamo, anzi lavoravamo perché ora mia moglie si sta dedicando solo ai figli, nello stesso settore: il mondo dello spettacolo. Io come bassista di Marky Ramone (dei Ramones) ed assistente personale di alcune rockstar, lei come attrice e cantante. Per quanto riguarda lo status... Beh ci facevano entrambi i nostri soldini, io ovviamente un po' di più. Ma non credo sia questo il collante per cui siamo sposati da nove anni, non abbiamo mai litigato ed abbiamo fatto due splendidi figli.

      Elimina
    5. @Marzio Dal Monte

      Dalle tue parole si sente che siete una bella coppia affiatata, evidentemente avevate molte cose in comune (la musica su tutte) trasversali all'età che vi hanno unito. Mi fa piacere per voi :)
      Una domanda: lei ha lasciato il lavoro temporaneamente con l'idea di tornare a cantare/recitare più avanti, o ha deciso di lasciarlo per sempre? Se è il primo caso, mi chiedo se nel vostro ambiente sia più o meno facile "rimettersi in pista" dopo un periodo di assenza, rispetto ad ambienti di lavoro più comuni. In Italia credo che a molte donne piacerebbe dedicarsi al 100% ai figli per qualche anno, ma anche laddove il mancato reddito non fosse un problema (grazie a risparmi e al lavoro del marito) il timore è quello di rimanere poi tagliate fuori definitivamente dal mercato del lavoro.

      Anonima Gardaland

      Elimina
    6. Anonima riguardo il discorso di lasciare il lavoro io ho notato una cosa: laddove la famiglia con prole potrebbe anche vivere con il reddito del marito, la donna a cui pure piacerebbe stare a casa ad accudire il pargolo torna al lavoro più serenamente perchè nell'inconscio sa che potrebbe stare a casa dall'oggi al domani (anche se magari non lo farà mai). Questo stato mentale tranquillizza non poco la donna che così è soddisfatta sul lavoro e nella cura dei figli (in questo modo la stanchezza inevitabile acquisisce un significato diverso).
      Viceversa, laddove non è pensabile a livello economico che la donna stia a casa, si accumula rabbia e frustrazione ed è più facile cadere in burn out, con ricadute negative sul lavoro e nella famiglia (figli e coppia).

      Elimina
    7. @anonima Gardaland

      Ciao!

      Indubbiamente la musica, lo stile di vita e... 30 cm. di cresta ci hanno Uniti molto, come il piacere nel fare le stesse cose insieme (suonare, andare a concerti - anche organizzarli nel mio caso -, fare sport estremi (paracadutismo e MMA) sono cose che ci hanno unito parecchio in questi quasi 10 anni. Sicuramente comunque quando ci siamo sposati io avevo 33 anni lei 17 ma a livelli diversi ci piaceva già fare le stesse cose... Ora di anni io ne ho 41 e lei 26 forse per molti è più accettabile anche se a parte la genitorialità siamo sempre noi...

      Di solito viviamo a new York, ma da quando il nostro figlio più grande ha compiuto 2 anni abbiamo deciso per il momento di fare base in Italia. Andando a New York una settimana al mese circa. Lei si è presa una pausa dalla vita in tour ma resta economicamente indipendente, come lo era già quando ci siamo conosciuti, grazie ai diritti d'autore per i film e serie televisive cui ha partecipato e per i suoi due primi CD con alla batteria una rockstar che le ho procurato io, io continuo a lavorare sulla distanza e lavoro anche qui, ormai con internet riesco a fare la maggior parte del lavoro anche se i tour più importanti continuo a seguirli di persona. Quando ne avrà voglia, credo presto, mia moglie tornerà in studio o ci trasferiremo di nuovo a New York... Prendiamo la vita un po' così, day by day, forse saremo un po' zingari forse non avremo le preoccupazioni economiche che avevo io, a 26 anni, il che facilita... Ma per il momento va bene così.
      In ogni caso laddove c'e il reciproco rispetto, anche dei propri spazi ed esigenze, il resto diviene più semplice ed automatico. Ho avuto molti più problemi di convivenza con mie ex magari meno giovani o comunque con meno di 17 anni di differenza rispetto a mia moglie, questo e sicuro. Insomma... Questa la mia storia a grandi e vaghe linee...

      Elimina
  25. Lancio una quasi "provocazione": generalizzando molto, in una coppia secondo voi qual è la differenza di età, in entrambi i sensi, massima che è possibile gestire senza problemi sul lungo termine? Personalmente credo max una quindicina di anni quando l'uomo è più grande (caso più frequente) e non più di 6-7 nel caso meno diffuso in cui lei sia più grande di lui. Riguardo a questo ultimo caso, lo motivo pensando al giro delle mie conoscenze, in cui ci sono un paio di coppie riuscite ed durature in cui lei ha 6-7 anni più di lui. Sulla prima fattispecie, pensando al mondo dello spettacolo, ad esempio Gianni Morandi e la moglie Anna, che ha quasi 13 anni meno di lui, mi sembrano una coppia riuscita e ben assortita. Ho in mente altre coppie con un divario maggiore per le quali spesso si è parlato di crisi o cmq non mi sembrano così ben riuscite...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me in entrambi i casi rischia di non funzionare quando la distanza tra i due compie un salto generazionale; finché potrebbero essere fratelli hanno più cose e ricordi in comune, credo. In ogni caso penso che queste coppie funzionino potenzialmente bene in alcuni periodi della vita e meno bene in altri; ad esempio potrebbe essere motivo di crisi una moglie che entra in menopausa mentre il marito si sente e sembra ancora un ragazzino, o un marito che ha i primi acciacchi dell'anzianità mentre la moglie è ancora una donna matura ma pimpante e in ottima salute...
      (ho citato solo casi di discrepanza psico-fisica, ma ci sono altri momenti della vita che impattano emotivamente e possono creare divergenze. A volte però capitano anche a chi ha poca differenza di età perché questi c'entrano più col carattere e il percorso di vita che con questioni fisiologiche).

      Anonima Gardaland

      Elimina
  26. Cavaliere Oscuro23 febbraio 2020 23:17

    "Uno studio effettuato da Windhaget et al. 2019 , del resto, dimostra chiaramente che le donne sviluppano segni di invecchiamento sul viso a una velocità doppia rispetto agli uomini"
    Assolutamente vero, è riscontrabile anche con una osservazione diretta,
    molte trentenni già mostrano segni di invecchiamento cutaneo, di sicuro
    la genetica ha la sua importanza, ma i danni maggiori sono da imputare
    allo stress ossidativo dovuto al fumo e cattiva alimentazione.
    Le quarantenni poi, spesso sono devastate dalle rughe, e fisicamente finite. Eppure, tengono il loro valore di mercato alle stelle.
    Sono convinto, che nei prossimi anni vedremo una quantità rilevante di questa merce invenduta...
    Infine, va considerato che in esseri con scarso raziocinio come le donne, e questo lo diceva anche Schopenhauer, una volta convinte di essere attraenti, non cambieranno idea neanche a settant'anni.

    RispondiElimina
  27. Il sex drive forse lo immaginerei diversamente. Il picco un po' più spostato in avanti nell'età per le donne mentre per i maschi discendente stile picchiata verso i 45 e non prima

    d.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Parla con tua madre invece di immaginare. Te ne racconterà, di cose...

      nota per il Redpillatore: è un messaggio serio, non di scherno. I genitori sono un serbatoio di informazioni inutilizzato...

      Elimina
  28. Io sinceramente , da 37enne , non mi sento decrepita o inguardabile ..anzi. Per contro non sono d'accordo sul fatto che l'uomo non invecchi o lo faccia lentamente... Ci sono tanti uomini che già a 28/30anni sono fisicamente già dei catorci da buttare e , intorno ai 40 (quando voi attribuite il massimo splendore) sembrano dei nonnini...al uno già con qualche patologia cronica..se costoro sono impegnati in una LTR con una più giovane lo sono perché la giovane vuole da lui M o S o entrambi , ma state SICURI che la partner giovane fisicamente lo schifa e sogna di farsi un suo pari età figo..ESATTAMENTE COME AVVIENE PER LE SITUAZIONI LEI VECCHIA/LUI GIOVANE.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Anna

      Non sono del tutto d'accordo, ci sono davvero casi di ragazze con tendenza a innamorarsi di uomini maturi e credo anche di ragazzi sinceramente attratti dalle "tardone". Certo non sono la maggioranza. Se l'uomo maturo in questione non ha grosse differenze in positivo di status e soldi, direi che l'interesse della ragazza è sincero, no?
      (non certo nei casi che hai citato tu dove si parla di straniere disperate)

      Ps: anch'io ho la tua età e per certi versi mi vedo meglio di prima, anche perché ora so come valorizzarmi con trucco e abbigliamento o come nutrirmi in modo sano per il mio organismo (il che si ripercuote positivamente sul fisico).

      Anonima Gardaland

      Elimina
    2. @anna
      già parli di certi tuoi coetanei con ribrezzo. E' normale che sia così. Quando avrai 70-80 anni, ne sono convintissimo, la tua vita sarà decisamente più felice di molti tuoi coetanei maschi (non intendo colpevolizzarti, solo evidenziare una futura situazione).
      E stai tranquilla che la società se ne fregherà di noi maschietti (il tuo messaggio non fa che confermare il mio precedente messaggio originale)
      Il profeta

      Elimina
    3. Per favore @Anna non respondere a ragionamenti fatti sulla media con casi specifici, non è molto saggio.

      Elimina
    4. Cosa intendi per "casi specifici"? Il mio è un ragionamento fatto esattamente sulla media: posto che l'invecchiamento è naturale per tutti , uomini e donne, la genetica ha voluto che alcuni/e invecchiano male praticamente da subito e altri/e si mantengano bene nel tempo. Dire che una trentenne è nella maggioranza dei casi vecchia da far spavento e un quarantacinquenne un ragazzo all'apice della prestanza fisica è dire il falso. Dipende dalla genetica più o meno buona...poi -mediamente- è lapalissiano che una ragazza di 17 anni e una donna di 40 abbiano un aspetto diverso ma trovarlo più o meno attraente non è oggettivo..una diciasettene bella è una ragazzina bella, una donna bella è una donna bella , perde i tratti infantili e acquista in femminilita' ma non lo vedo come un decadimento.... Stesso discorso declinato al maschile. Altro ragionamento è la sproporzione o la bruttezza, per giustificare quella interviene in soccorso la giovane età ma è solo bluff. Per ciò che concerne le differenze d'età penso, da donna, che una ventenne non è mai attratta da uno con troppi anni più di lei per il fisico ma perché il lui in questione o la può emancipare economicamente, o vuol bruciare le tappe o è pigra..non le va di mettersi sul mercato e va sull'usato sicuro ..insomma ...non perché l'uomo è sempre giovane come qualcuno si illude.

      Elimina
    5. Anna 9.20
      Nessuno ha detto che una donna di 37 anni è un catorcio, si sta parlando di massimi sistemi. Per quanto una donna di 37 anni (o 40) possa essere ben tenuta, sul piano attrattivo/desiderio di stare in coppia da parte dell'uomo, non compete con una di 25. Poi ci sono i casi singoli e le eccezioni, ma in generale non è così.
      Anche il 25enne figo attrae la 40enne, però, per una serie di fattori biologici/sociali/psicologici, la donna sente meno questo impulso rispetto all'uomo.

      Elimina
    6. @Unutente

      A dire il vero io non riesco più a trovare attraenti ragazzi così giovani, me ne stupisco anch'io ma è così... (ovviamente parlo solo per me). Chissà se a 50 anni troverò acerbi pure i trentenni 😅

      Anonima Gardaland

      Elimina
    7. @Unutente

      Il piano attrattivo sì, il desiderio di stare in coppia continuo ad avere i miei dubbi... A me pare che come compagna i quarantenni sentano più vicina e ricerchino una quarantenne o poco meno (mi riallaccio allo scambio di commenti più sopra). Cioè, uno di 45 anni come fa a trovarsi con una che potrebbe essere sua figlia, una nativa digitale che non ha mai conosciuto il mondo pre-social, mai visto gli stessi cartoni animati cult... OK magari questa è una cavolata 😅, magari ho torto e ci sono tante persone che non sono così calate nelle tipicità della loro generazione e quindi non hanno problemi a entrare in intimità profonda con qualcuno di un'altra età.

      Anonima Gardaland

      Elimina
    8. Mi ritrovo molto anche io nell'esperienza di Anonima, per una LTR cercherei una partner al massimo più giovane di 5 anni quindi 34 anni. Confesso che il fatto di avere argomenti di contatto e di conversazione aumenti ai miei occhi anche l'attrattività sessuale. La giovane in forma e vestita bene attira l'attenzione non lo nego, però se non si riesce a parlarci mi ammazza il desiderio...si invecchia e si cambia un po'...

      Elimina
    9. Gardaland, fai dei discorsi da provinciale di provincia che non ha mai visto un aeroporto da dentro.

      Sapevi che al mondo siamo 8 miliardi e che basta accoppiarsi con uno/a di un altro paese per azzerare le esperienze di vita in comune a pari età?
      Pensi che la tua infanzia e quella di una ukraina o una giapponese (taccio delle africane o le SEA) o una californiana siano paragonabili?
      Seriamente?
      "tipicità della loro generazione"... è un concetto spendibile giusto tra compagni di scuola.

      tzk... proprio vero che l'ignoranza fa più danni delle armi

      Elimina
    10. Anonima 00.59.
      A mio avviso ce n'è un po' per tutti i gusti. È innegabile ad esempio, che le relazioni sentimental-sessuali tra donne e uomini più giovani siamo state sdoganate, per questo motivo si è assistito ad una impennata in tal senso. Credo però che l'uomo, essendo molto attratto sotto il profilo estetico, se potesse trovare una più giovane, bella e brava, non la butterebbe via. Parlo in generale. Secondo te, perchè, molti uomini (tra coloro che possono permetterselo), lasciano la moglie, con cui sono stati 20 anni e si mettono con una molto più giovane? Certo, per sentirsi giovani ecc, ma anche perché l'attrazione fisica è più forte. È difficile che un 50 enne sia attratto da una 50 enne o comunque sarà più attratto da una di 35.

      Elimina
    11. @Unutente

      Ok, capita l'antifona, meglio se mi porto avanti e comincio a mettere da parte i soldi per i gigolò 😅

      Anonima Gardaland

      Elimina
  29. Ma no profeta! È SOKO una questione genetica...alcuni uomini e donne invecchiano bene altri malissimo e sembrano "vecchi" già prima dei 40. Per ciò che concerne le differenze d'età... Seri credete che una si metta con uno di 20 anni in più perché ne è attratta fisicamente? No...è attratta da altro..che ci può anche stare ...ma da altro . Così cime la quarantenne ..levatevi dalla testa che voglia la relazione con uno più piccolo, da quello più piccolo vuole sesso -se lui ci sta senza troppe menate- ..la relazione con un coetaneo...il coetaneo vuole quella più giovane? Ottimo...si prepari a mettere sul piatto altro che controbilanci la fisicità. Si invecchia tutti ..maschi e femmine.. mi sembra che da questo punto di vista si illudano molto di più gli uomini che le donne.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ANNA
      stai confermando quello che dico io.
      Ma è possibile che non ti renda conto? "levatevi dalla testa che voglia la relazione con uno più piccolo, da quello più piccolo vuole sesso -se lui ci sta senza troppe menate- "
      E' proprio questo il punto! Un uomo anziano sarà solo come un cane, e non si scoperà nessuna giovane.
      Ti ricordo le mie parole: "Sarà naturale per loro pensare: Fare la badante a un vecchio? Mille volte meglio andare in luna di miele e senza impegno alcuno con chi mi aggrada, anche se Gigolò."
      E poi chi ha mai parlato di attrazione per l'aspetto esteriore! Io parlo di MS. Solo quest'ultimo salverà i pochi fortunati anziani.
      "È SOKO una questione genetica" d'accordo, in condizioni naturali, allo stato brado, sì.
      Ma la scienza va avanti e molte donne tra 30 anni avranno una spetto esteriore chiavabile. Avranno il minino sindacale per "farlo rizzare", scusa il termine, anche all'aitante Gigolò. Per gli uomini non sarà così. Non c'e artificio per l'uomo. E' un orrore. Ma se anche si riuscisse a superare l'orrore, il minimo sindacale non è sufficiente per un uomo per fare "arrapare" una donna. E pertanto rimane solo col suo coso in mano.
      Il profeta

      Elimina
    2. @Il profeta

      Se le vecchie andranno coi gigolò i vecchi andranno con le escort, non è vero che rimangono soli (al di là del fatto che soli-soli senza relazione ci rimangono entrambi).

      Anonima Gardaland

      Elimina
    3. @gardaland
      forse non hai capito il dramma che volevo mettere in evidenza! Mi sarò spiegato male io. Che devo dire. Non voglio stare a rispiegare le stesse cose, ma, ribadisco, che l'anziano soffrirà giusto per la mancanza di una ltr (il cui bisogno, fisiologicamente, si fa davvero prepotente nell'uomo anziano); lui non soffrirà per mancanza della escort, che tra l'altro, con lui, sarà sì consenziente ma mai compiacente.
      La donna anziana, invece, grazie alla scienza, risulterà, e ne sarà consapevole, di piacere ancora abbastanza agli uomini, e, non avendo più spinta biologica verso una LTR, non avrà voglia di avere tra i piedi un vecchio 'senza valore' in casa. Salvo MS dignitosi dell'uomo, preferirà stare con le amiche/amici, e avrà piacere di sentirsi desiderata da un aitante adone virilissimo, anche se Gigolo. Quest'ultimo è diverso dalla escort, lui oltre ad essere consenziente è anche compiacente (altrimenti non può avere erezione).
      Come vedi se una donna anziana non starà forse in paradiso, starà quanto meno in un limbo (e questo no grazie alla natura, ma grazie alla scienza e quindi grazie alla società) mentre l'uomo anziano sprofonderà nelle viscere dell'inferno, al cospetto di una società (forse sempre più femminista, non so) che invece se ne fregherà.
      Il profeta

      Elimina
    4. @il profeta...beh no, a quale gigolò si rizzerebbe naturalmente con un'anziana di 70 anni? Mentre invece chesso' ...una Lecciso è stata in grado di copulare con Albano senza dover ricorrere ad artifizi meccanici (salvo tenere gli occhi saldamente chiusi). Se dico idiozie fammelo pure notare, sto imparando.

      Elimina
    5. @anna
      ma, io non capisco dove cavolo sbaglio a spiegarmi.
      Ho detto che grazie alla scienza (no per natura) una donna di 70 anni riuscirà ad avere un aspetto esteriore chiavabile (almeno, il minimo sindacabile - e ciò basta a farlo rizzare anche a mr italia - poligamia maschile). Mentre l'uomo no. L'artificio non si addice all'uomo (già la tintura dei capelli è uno schifo, figuriamoci il resto), e, in ogni caso, l'uomo, per attrarre esteriormente, di solito, deve andare ben oltre il minimo sindacabile (ipergamia femminile). Solo gli uomini con status socioeconomico dignitoso si salveranno (esempio albano-lecciso, se poi la lecciso abbia chiuso gli occhi e tappato il naso per copulare non mi è dato di sapere, io tra moglie e marito non ci metto il dito).
      Più che idiozie mi sembra che tu voglia fare il bastian contrario per definizione. Io, da redpillato, sono interessato alla verità e al confronto di idee costruttive, e ben vengano le tue opinioni, ma che siano per favore dettate dalla ragione, no dalla pancia.
      Chiedo venia se il mio tono può sembrare scortese.
      Il profeta

      Elimina
    6. @Profeta
      Ho capito cosa intendi, parli soprattutto della solitudine da mancata relazione. Però nell'ultimo commento avevi scritto che l'uomo "rimane solo col suo coso in mano" quindi mi pareva più un discorso di opportunità sessuali.

      @Anna
      Perché hai la presunzione di sapere che la Lecciso non provasse attrazione per Albano? Era un uomo maturo, mica un mostro! Magari sì magari no ed era solo convenienza e sesso "ad occhi chiusi", ma chi lo sa? Ho letto anche gli altri tuoi interventi, e secondo me il tuo odio dichiarato per gli uomini ti travia; non riesci a vedere come potenzialmente attraente un "vecchio". Sinceramente poi sentire parlare di odio mi lascia perplessa, lo posso giustificare solo se tu avessi subito tanto tempo fa qualcosa di brutto da figure maschili, ma ti auguro comunque di fare pace con "l'altra metà del cielo"...

      Anonima Gardaland

      Elimina
    7. Gardaland ..eccola là! Aspettavo il tuo intervento femminile che mi consigliava di far "pace con l'altra metà del cielo" perché sicuramente avrei subito qualcosa di brutto ..che non ho subito! Se trovi Albano chiavabile credo proprio che il trauma ce l'hai tu..mi spiace ma da altri prendo lezioni da te no sorry.

      Elimina
    8. Anonima Gardaland27 febbraio 2020 09:38

      @Anna

      Io non trovo Albano chiavabile PER ME, ma scommetto che molte non troverebbero chiavabili i tipi (giovani) che piacciono a me. Per questo mi sento di essere meno assolutista. Poi Albano quando ha incontrato la Lecciso aveva 58 anni, mica era un vecchio decrepito... Secondo te la gente over 50 non può più trovarsi attraente, innamorarsi ecc...? Io prima di parlare con certezza aspetto di arrivare a quell'età.
      E se la mia "lezioncina" ti ha irritata pazienza, sarò buonista ma io quando sento parlare di odio mi metto subito in allarme, essendo l'odio un sentimento antisociale e potenzialmente pericoloso. Vale per i razzisti, gli ultrà e anche per i misogini... o le misandriche.

      La Provinciale

      Elimina
    9. @gardaland
      "rimane solo col suo coso in mano" sì ho usato questa allegoria. E' più forte di me, mi viene naturale usare immagini, a volte provocatorie a volte eccessive, tipo la dentiera traballante ecc...
      Comunque il concetto è quello. La solitudine intesa come mancanza di LTR, l'indifferenza di una società (forse sempre più femminista) verso il dramma maschile, che magari, addirittura, colpevolizzerà.

      Elimina
  30. @anna hai citato casi specifici. prima sei partita da te. poi hai fatto esempi sostenendo 'ci sono....' . un pò come se ti dicessi che i sardi sono mediamente più piccoli degli scandinavi e tu mi dicessi 'conosco sia sardi alti che scandinavi bassi'.

    il succo del concetto è il seguente: ci saranno pure uomini che invecchiano peggio di alcune donne ma in generale per le donne la fine della gioventù è una mazzata molto più pesante.

    aggiungo che in generale le donne sono meno attratte dagli uomini più giovani che non viceversa.

    STIAMO SEMPRE PARLANDO DI MEDIA, quindi, per amor di dio, evitate di rispondere con casi specifici.

    RispondiElimina
  31. @anna tra l'altro NESSUNO ha detto che l'uomo è sempre giovane, ahahah classica tattica di traslazione del scenario di bassissimo livello.


    abbiamo solo detto che l'uomo invecchia meglio/più lentamente.

    RispondiElimina
  32. A questo proposito, per chi fosse interessato, vi metto il link ad un'interessantissimo studio longitudinale ancora in corso in Nuova Zelanda. Lo studio ha seguito circa 1000 persone nate tra il 1972 e il 1973 dalla nascita ad ora (e prevede di seguirle anche in futuro). È risultata una notevole differenza nei parametri di invecchiamento tra i diversi soggetti. Pare che le persone che appaiono più giovani lo siano veramente, per lo meno riguardo allo stato di salute, e che il fenomeno dipenda essenzialmente da fattori genetici, a cui può aggiungersi un peggioramento dovuto a cattive abitudini.
    https://dunedinstudy.otago.ac.nz/

    RispondiElimina
  33. @anna spiace ma una 40enne MEDIA non compete con una 17enne MEDIA. per gli uomini il discorso è un pò diverso. il succo del discorso è questo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Anonimo

      Con la 17enne media di adesso no. Con le 17enni medie dei nostri tempi secondo me sì 😅
      17 anni è ancora adolescenza (= brufoli, forme che esplodono in
      modo sconclusionato, improbabili acconciature...). Ora forse meno, ma un tempo era pieno di adolescenti sfigate che non venivano calcolate da nessuno.
      Se mi parli di una 19-20enne è già un altro discorso.

      Anonima Gardaland

      Elimina
    2. @Gardaland, tu sogni. Ma il tuo sogno è più come un incubo sceneggiato da David Lynch e girato da Gabriele Muccino.

      Elimina
    3. @Anonimo delle 15:19

      OH io l'ho specificato, se parlate delle 17enni di adesso posso darvi ragione, ma voi ve le ricordate le 17enni MEDIE degli anni '90? Mi pare fossero più simili a Ugly Betty che a Brooke Shields in Laguna Blu, eh.

      Anonima Gardaland

      Elimina
    4. io parlo di adesso. comunque mi sembri molto più sul pezzo di anna.



      Elimina
    5. @Gardaland
      Sai perché tante 17enni degli anni 90 non se le l'è filava nessuno? Perché frequentavano solo coetanei, che erano troppo stupidi per capire che metà della bellezza la fa il trucco e parrucco. Un trentenne avrebbe apprezzato la 17enne per la sua freschezza, anche se del tutto ignara di come agghindarsi.
      Nella società tradizionale una ragazza in età da marito veniva fatta conoscere ad uomini in età da sposarsi (e quindi più grandi) in occasioni sociali a cui erano presenti persone di tutte le età, la nostra società invece è troppo segmentata a livello generazionale. Questa secondo me è una delle principali cause della denatalità in Italia. Le coppie di coetanei si sposano tardi e Cigliano ancora più tardi, quasi al limite che la biologia impone.

      Elimina
    6. Mi riallaccio in modo sparso agli ultimi interventi, in particolare quello di Infiltrata. Le adolescenti degli anni 90 erano figlie di madri nate prevalentissimamente negli anni 40; ovvero persone che, nella maggioranza dei casi, NON avevano goduto di certe libertà o, se avevano avuto "condotte" criticabili per la società di allora, era stato non in modo palese. Magari avevano votato a favore di divorzio ed aborto ma, nei fatti, non ne prevedevano il ricorso né per sé, né per i propri familiari. Le adolescenti degli anni 90 difficilmente avevano il cellulare prima di diventare maggiorenni, e lo usavano solo per chiamate e messaggini. Internet era agli albori, ed i primi siti esplicitamente ideati per conoscere persone (peraltro senza foto) si sono diffusi solo a partire dal 2000. Ancora non c'era tutta questa esposizione del proprio sé, e c'era un maggiore controllo genitoriale, decisamente più forte sulle ragazze rispetto ai ragazzi. Per quanto si potesse essere ipergamici (non è un'esclusiva femminile, anche se è più evidente nel gentil sesso) e/o poligami (non è un'esclusiva maschile, anche se è più frequente tra il sesso forte... e cmq secondo me entrambe le tendenze possono coesistere in una stessa persona e NON sono per forza in contraddizione) si sapeva che lo stagno dove si poteva "pescare" era circoscritto. E in contesti ristretti, come ad esempio la provincia in particolare al Sud, il timore del biasimo sociale ancora molto sentito. Aggiungo che anche i viaggi, in particolare aerei, costavano molto di più in proporzione ai redditi di allora, rendendo così quasi impossibili per persone non oltre il ceto medio pazzie del tipo prendere un aereo per incontrare il belloccio o la belloccia conosciuti in chat.
      La società tradizionale di cui parla Infiltrata era quella pre-68. Per chi è stato giovane negli ultimi tre decenni dello scorso millennio in realtà la segmentazione generazionale era molto più marcata e stringente rispetto ad oggi.

      Elimina
    7. @Infiltrata

      il perchè della denatalità occidentale è spiegato perfettamente dal film "Idiocracy".

      Elimina
    8. @Infiltrata

      La tua è una riflessione interessante. C'è da dire che i trentenni (e le trentenni) di oggi non sono quelli di cent'anni fa, e probabilmente manco molti di loro sono capaci di vedere la bellezza oltre trucco e parrucco...
      Ma poi diciamoci la verità, oltre a conciarsi male molte adolescenti erano davvero brutti anatroccoli (o bruttine che rimarranno tali, ma magari con maggiore sapienza nel mascherarsi).

      Anonima Gardaland

      Elimina
    9. @ Anonima
      Io non la penso così. Da ragazza mi consideravo orrenda ed ero totalmente ignorata dall'altro sesso. Ma se ora sfoglio le foto di allora, io non vedo una racchia, ma una ragazza carina, però totalmente priva di orpelli. Capelli mal pettinati, sopracciglia cespugliose, qualche brufolo, occhiali con montatura orribile. Ma vedo un bel corpo e un bel viso. Bastavano: una pinzetta, una crema per i brufoli, una piastra per capelli e una montatura decente. Ecco perché a 30 mi sentivo più bella che a 17, perché l'avevo capito. Anche adesso, che ho perfino passato i 45 mi sento meglio che a 17 anni, perché ho una sicurezza che allora non avevo. Ma senza il minimo dubbio a 17 anni ero molto molto più bella di adesso. Eppure stavo così male.
      A 20 anni, benché facessi l'università, la cosa che desideravo di più era sposarmi ed avere un bambino. Siccome non lo nascondevo, venivo considerata strana.
      Rendiamoci conto, una che desidera fare ciò che tutte le donne hanno fatto dall'alba del mondo e all'età in cui va fatto, veniva considerata strana (e adesso è molto peggio). Ho colleghe quarantenni sposate o conviventi che non si sentono ancora pronte per un figlio.
      Brava, aspetta ancora! Dopo la menopausa vedrai come sarai pronta! Ah la colpa non è tutta loro. Di fianco hanno di sicuro un quarantenne che se ne sente ancora venti. Solo che lui può fare figli anche tra vent'anni, loro no.
      @Anonimamente
      Vero, la società anni 70-80-90 era più segmentata della attuale. Internet se non altro ha permesso un po' più di contatto tra generazioni diverse. Fino lì però. Diciamo che fino a 40 anni tutti si considerano giovani (come in coun eunico calderone) e come tali si comportano, il che sta creando danni enormi.
      Che poi uno potrebbe essere giovane e contemporaneamente avere delle responsabilità, non è proibito.

      Elimina
    10. @ Anonimo
      No, idiocracy spiega perché il mondo diventa sempre più stupido, ed ha tragicamente ragione. Nel nostro caso però anche gli idioti sanno usare gli anticoncezionali e quindi non si riproducono granché nemmeno loro (credo abbiano capito che tutti quei figli limiterebbero la loro libertà sessuale).

      Elimina
    11. @infiltrata

      il mondo diventa stupido perché gli idioti si riproducono più velocemente... non li sopravvalutare, e non spargere bluepill che c'è già la mascotte di provincia

      Elimina
    12. Anonima Gardaland27 febbraio 2020 09:48

      @Infiltrata

      Che gli idioti sappiano usare gli anticoncezionali ho i miei dubbi, visto che le Pancine non sono solo un simpatico meme ma esistono davvero.
      Al contrario tuo io non trovo così drammatico che tanti arrivino a far figli tardi, purché li facciano consapevolmente. Se queste tue colleghe a 40 anni non sanno un concetto così elementare come la menopausa e che devono prendere una decisione a stretto giro, o sono davvero ignoranti o sotto sotto di figli non ne vogliono (o gli è abbastanza indifferente averli o meno). Anch'io se riuscirò ad avere figli li farò in corner, più che altro per motivi di vita contingenti, ma se non arriveranno non ne farò un dramma. Probabilmente se ci avessi tenuto tantissimo, come te, li avrei fatti già da tempo anche in condizioni ecomiche e psicologiche non ottimali.

      La Provinciale

      Elimina
    13. @infiltrata a parte il valore positivo che dai a fare un figlio (a quarant'anni sarebbe meglio astenersi, sempre e comunque, altissimo il rischio di partorire uno 'scherzo della natura', poi molte persone non ne vogliono e basta, tipo me (sono maschio)) sono d'accordo con il tuo ragionamento.

      lo statistico 38enne


      poi non è detto

      Elimina
    14. La Provinciale (ex Gardaland)27 febbraio 2020 14:14

      @Statistico 38enne

      Sulla pericolosità di fare figli over 40 c'è disinformazione: il rischio di malformazioni aumenta dallo 0,5 all'1%, non è altissimo. Infatti c'è in giro già un sacco di gente nata da quarantenni che è sanissima (che sia anche perché i casi malati vengono scoperti prima e si ricorre all'aborto? Chissà).

      Oh, finalmente riesco a far comparire i messaggi col nome!

      Elimina
    15. Rispondo poi smetto, perché non voglio monopolizzare il blog, che ho scoperto per caso e trovo davvero estremamente interessante.
      In realtà conosco tante donne che hanno partorito a più di 40 anni (per alcune era il secondo o terzo figlio e talvolta era arrivato "per sbaglio") ed hanno tutte partorito bambini sanissimi. Più che sulle possibili malformazioni (comunque il rischio c'è eccome) io la perplessità ce l'ho sul fatto che questi ragazzi avranno genitori "anziani". I genitori anziani di solito sono molto apprensivi, tengono i figli sotto una campana di vetro ecc. Inoltre questi ragazzi rischiano di dover curare degli anziani o invalidi troppo presto. La cosa ovviamente vale ancora di più per i rari casi di parti oltre i 50 anni, cui ci stanno abituando certe donne del mondo dello spettacolo.
      Per me i figli andrebbero fatti in giovane età e servirebbe una ristrutturazione della società per aiutare i giovani in tale compito (che è fondamentale). Senza figli una società smette di pensare al futuro (e questo attualmente si nota moltissimo), perde capacità di innovazione e di crescita, in una parola muore.
      Molte persone pensano di essersi emancipate dall'imperativo biologico a figliare e non comprendono che tale imperativo è alla base della nostra vita. Noi non siamo qui per noi. Noi siamo qui per custodire il mondo per le future generazioni.
      Ed alla fine (a parte qualche scienziato od artista) i nostri figli saranno stati il contributo più grosso al futuro che avremo dato nella nostra vita.

      Elimina
    16. @ Infiltrata

      Cito; “Molte persone pensano di essersi emancipate dall’imperativo biologico a figliare e non comprendono che tale imperativo è alla base della nostra vita. Noi non siamo qui per noi. Noi siamo qui per custodire il mondo per le future generazioni”.

      Ma anche no.
      Leggendo quest’affermazione sembrerebbe che una vita senza figli sia priva di significato.
      Il che è semplicemente falso.
      La tua vita ha senso in sè stessa. Avere figli non ne aumenterà di una virgola il significato.
      L’idea che l’esistenza di un individuo abbia senso solo in funzione della riproduzione è blupill allo stato puro.

      Bada che questo non è un approccio egoistico: esistono persone che fanno e hanno fatto un bene immenso agli altri senza riprodursi. Viceversa c’è chi si è riprodotta solo per interesse e ha messo al mondo un imbecille del quale si sarebbe volentieri fatto a meno.

      È chiaro che, affinchè una specie sopravviva, la maggioranza delle femmine di quella specie (non necessariamente i maschi) deve riprodursi.
      Di qui a dire che però si tratti di un imperativo per ciascuno ne corre.

      A ognuno il suo ruolo su questa cazzo di terra.

      Elimina
    17. Biologicamente la vita di un individuo è funzionale alla riproduzione. La cosa può non piacere, difatti è abbastanza sgradevole da accettare. Non vedo in che senso sia bluepill però. Secondo me è redpill allo stato puro.

      Elimina
    18. Osservatore Romano21 marzo 2020 18:31

      1) la TUA vita, Mark, la sua non credo proprio...

      2) molti benefattori dell'umanità non si sono riprodotti (basti pensare agli omosessuali che hanno illustrato arti e cultura di questo disgraziato paese)... ma sono verità che nelle menti piccole non entrano: esse per prima cosa negano la libertà alle anomalie statistiche di rappresentare il motore del progresso civile. Conoscono la sola liceità del gregge.

      Elimina
    19. Osservatore Romano, grazie per la gentile risposta. Mente piccola non me lo aveva ancora mai detto nessuno 😁
      Ripeto "biologicamente la vita di un individuo è funzionale alla riproduzione". Dove ho parlato di arte, cultura, scienza?
      Ah, a scanso di equivoci non ho mai detto che arte, cultura e scienza non siano importanti. Tutt'altro.
      Ritengo però, che a parte pochissime persone, che danno un profondo contributo culturale, tale da lasciare un'eredità alle generazioni future, per tutte le altre, il massimo contributo che possono dare per il futuro è riprodursi.
      È un concetto sgradevole, perfino per chi di figli ne ha, figuriamoci per gli altri. Ma mi sembra che siamo qui per dire sgradevoli verità. O sbaglio?

      Elimina
    20. Osservatore Romano22 marzo 2020 19:21

      @Infiltrata

      a parte che col secondo punto ce l'avevo colla disperante provinciale...
      sarò ben libero di essere in disaccordo o devo chiederti il permesso? E te lo chiedo pure, tanto quello me lo dai :-P

      E' chiaro che l'umanità si evolve grazie all'1% di genii mentre il resto non fa che consumare risorse schiavo dell'istinto biologico. Mettere al mondo un figlio è un contributo ottimo se quel figlio sarà migliore di te. Risultato ottenibile da una ristretta parte della popolazione: guarda caso quella consapevole, educata eccetera (e con educata intendo che ha avuto un'educazione alla civilità, non un titolo di studio).
      Rivedere i primi 10 minuti di IDIOCRACY per chi non ha chiaro il concetto.

      Elimina
  34. bah. possiamo discutere su anno più anno meno.

    però è evidente che una 37enne MEDIA piange nel confronto con una 18-20enne MEDIA. ahahah dai, scherziamo?

    RispondiElimina
  35. Discutiamo anche delle esperienze psicosessuali pregresse: un 40enne MEDIO avrà avuto la META' delle relazioni di una 25enne MEDIA. Ergo una conoscenza del mondo relazionale comparabile, anche se non hanno guardato gli stessi CARTONI ANIMATI (un punto molto importante per le bluepillate).
    Ora, siccome la femmina MEDIA cerca un ramo PROTETTIVO a cui agganciarsi per una M/LTR... chi meglio del beta40enne giovanile?
    Questo nei paesi CIVILI, dai quali l'Italia è esclusa all'unanimità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonima Gardaland27 febbraio 2020 09:20

      Scusa, in cosa sarebbero paragonabili le conoscenze relazionali del 40enne e della 25enne, se dici che il 40enne ha avuto metà relazioni rispetto alla 25enne? Se mai questo dimostra ancora più che un quarantenne di oggi è più a suo agio con una quarantenne, che avrà avuto forse un po' di esperienza in più rispetto a lui ma non la quantità abnorme della ragazza di oggi usa ai social e a volare dai bellocci a ogni pie' sospinto (ho i miei dubbi al riguardo ma sto zitta e mi attengo a quanto dice il blog sull'impennata odierna della promiscuità sessuale femminile, visto che tanto per cambiare i ventenni che conosco io sono dei provincialotti come me e non fanno testo 😅)
      Anzi ora cambio nick, d'ora in avanti mi conoscerete come

      La Provinciale
      (ex Gardaland)

      Elimina
  36. @gardaland se hai piú di 35 anni eviterei, davvero

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Provinciale (ex Gardaland)28 febbraio 2020 14:25

      @Anonimo

      Evitare cosa, di avere figli? Ma scherzi? Io stessa sono figlia di una over 35 (e tu dirai "appunto" 😂), la maggior parte dei miei cugini, alcuni miei amici e la maggior parte dei loro figli - per chi ne ha.
      C'è troppo allarmismo in questo senso, davvero.

      Elimina
  37. molto dipende da come ci sentiamo e di come ci prendiamo cura di noi. Vero tutto quello che leggo ma è il risultato di una serie di circostanze di luoghi comuni e preconcetti. Io uomo di 43 anni suonati e sposato da 10 senza figli siamo una coppia con 7 anni di differenza. Mi rendo conto di essere osservato e guardato ma con un'intesa diversa se ne accorge anche mia moglie e ci ridiamo sopra.Sembra come che in certi momenti i ruoli si siano invertiti rispetto a 20 anni fa e le donne molto più giovani siano più emancipate.Quando una ventenne mi fissa mi fa piacere ma anche paura perché vedo solo guai e scappo via. In treno mi succede anche di dover cambiare posto !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo 16 marzo 2:24 sarai minimo un 7 allora.

      Elimina
  38. Va bè. Io ho quasi 50 anni e secondo l'autore o cerco quelle di non più di 35 o sono cavoli miei.

    RispondiElimina
  39. Uno spunto di riflessione un po' provocatorio: ho sentito dare varie motivazioni sul fatto che, negli ultimi anni, sembrano essere più frequenti le coppie con una marcata differenza di età in entrambi i sensi.
    Una (che personalmente mi suona un po' blupillata, ma mi rallegrerei se questa fosse una sensazione sbagliata) che dice che le coppie con una maggiore differenza di età in entrambi i sensi sono state "sdoganate" perché finalmente si accetta che l'amore non abbia età o in ogni caso vincoli troppo tassativi (del genere "al cuor non si comanda").
    Un'altra che, con particolare riferimento alle coppie in cui lui è molto più grande di lei, vede questo come la conseguenza dell'instabilità familiare e/o della precarietà lavorativa. Insomma, ci si metterebbe con una persona molto più grande per colmare le difficoltà avute con i genitori (in particolare con la figura paterna assente o carente) e/o per garantirsi una maggiore sicurezza economica che un coetaneo non può dare.

    Che ne pensate?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimamente delle 20.55.
      A mio avviso ciò che porta donne giovani a stare con uomini molto più grandi ha ragioni ancestrali e sono più o meno sempre le stesse: ricerca di status che si rifletta anche sulla donna (vedi ad esempio il classico caso del regista maturo e la giovane attrice), sicurezza economica, soggettive cause psicologiche e altre che mi sfuggono, ma in sostanza le dinamiche sono le stesse, ora come negli anni '60.
      È interessante invece la grande diffusione delle relazioni inverse: donna matura con giovane uomo, cosa un tempo ben più osteggiata.
      L'uomo più giovane trova qualcuna più docile, affettuosa, meno competitiva, sessualmente più disponibile e la donna matura, che negli anni ha finito per scimmiottare il comportamento maschile, cerca la giovinezza e spesso la bellezza.

      Elimina
    2. @unutente: grazie.

      Però mi chiedo (e non mi rivolgo solo a te che mi hai risposto) se ci può essere del vero, come si dice in alcuni ambienti, che la minore stabilità delle famiglie ed il fatto che i figli quando sopravviene una separazione crescano con le madri possa indurre (soprattutto le donne) a cercare compensazione optando per un partner più adulto, cosa che forse non avrebbero fatto in assenza delle sofferenze della rottura.

      Elimina
    3. @Anonimamente

      è un po' come chiedersi se c'è un nesso tra il tumore ai polmoni e la preferenza del colore blu.
      Potrebbe anche, ma come dimostrarlo?
      E soprattutto, a chi frega?

      Elimina
    4. Ne penso che la donna cerca sempre suo padre (quando lo ha avuto). E se il padre era un pezzo di merda sono dolori...

      Elimina
    5. @Anonimo 25 aprile 2020 18:55 : una bella risposta, complimenti... Se ti andasse di approfondire quel "se il padre era un pezzo di merda sono dolori" lo troverei interessante. Altrimenti non fa niente, ed ancora grazie :)

      Elimina
  40. @anonimante
    una donna si mette con uno più grande (anche più di 30 anni) quasi sempre per ragioni di LMS - STOP

    Un uomo, invece, si mette con una donna più grande (anche più di 30 anni) quasi sempre per ragioni di calcolo - STOP

    TUTTO IL RESTO E' PILLOLA BLU - FINE

    RispondiElimina
  41. Generalmente sono d'accordo con ciò che leggo sul blog, l'autore è molto intelligente e osserva a fondo, ma qui non mi trovo d'accordo.
    L'età di massimo spicco estetico per una donna è intorno ai 30, per un uomo intorno ai 40, ovviamente a patto che si tengano bene.
    Io a 42 anni trovo una neo ventenne bella molto meno sexy di una ugualmente bella neo trentenne. Questo perché secondo me la maturità sessuale femminile si completa intorno a quella età, si affinano le armi di seduzione e la sicurezza in sè, che risultano anche in un carisma esteriore.

    Esempio estremo: conosco una donna bellissima da 18 anni. L'ho vista a 15 anni: carina, buon potenziale, ma finiva lì. A 25, bella, ma le mancava un quid.
    Attualmente, a 32, fa perdere la testa ai muri e tutti i miei conoscenti la ritengono la copia perfezionata di Megan Fox, e si è fidanzata con un ricco manager milanese 45enne.

    Certo, va detto che capendo il suo potenziale, si è fatta qualche ritocco, ha puntato molto sull'allenamento e sulla cura di sé, ma oggettivamente difficile trovare 20enni che reggono il paragone.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo: colle giovini puoi solo scopare. E visto che quello nollo vogliono fare (gratis) sono solo decorative.

      Elimina
  42. Ho letto tutti i commenti solo non capisco una cosa, perché dite uomini 50 enni calvi e con la panza, cioè mi domando ma se un 50 enne è attento al fisico alla palestra, e magari madre natura non lo ha reso calvo, non è che deve mostrare la carta di identità, non può essere appetibile per una ragazza???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Osservatore Romano26 aprile 2020 19:43

      Ma certo, infatti è pieno di sugargals...

      Elimina
    2. Si!
      Se, relativamente alla ragazza cui si è attratti, si dispone di un livello LMS soddisfacente.

      Elimina
    3. Se per livello LMS intendi soldi cose così non credo che sia vero, tu che pensi che una bella ragazza o discreta e giovane che ha mille pretendenti possa andare a letto con un cinquantenne che detesta fisicamente solo perché ha i soldi? Ci sarà ma alla lunga non dura guarda Briatore con la Gregoracci!!

      Elimina
    4. @anonimo 12.40
      penso di essere stato chiaro: ho parlato di LMS, no di M soltanto.
      Ma volendo esprimere un più preciso pensiero in merito, per quanto mi riguarda, solo le componenti M ed S, possono compensare - ancorché non sempre garantire - una L che lascia a desiderare.
      Mentre, carattere, simpatia, e roba varia possono compensare, giustappunto per quanto mi riguarda, solo nelle fiabe.
      Quest'ultime sono sì importanti, ma non prima di aver superato l'esame LMS.

      Elimina

Ciao! 😃 Grazie per aver deciso di lasciare un commento, sono contento di sentire cosa pensi del mio articolo. Prima di postare però per favore dai un'occhiata al Regolamento: