19/02/19

Ecco Come le Donne si Comportano con gli Uomini Belli

le donne guardano la bellezza
le donne guardano la bellezza

Le Donne Guardano la Bellezza?


Un saluto a tutti, sono l’autore dell’articolo qui postato “Un brutto vero al liceo”. Già da un po' di tempo volevo scrivere qualcosa sul tema anche se non sapevo bene come mettere insieme le idee, quindi…alla fine ho semplicemente deciso di scrivere quel che mi veniva in mente in piena libertà e buonanotte al secchio! ?

Volevo raccontare la mia esperienza e chiedervi delle vostre, (si, l’argomento mi incuriosisce) questo perché non so quanti di voi hanno o hanno avuto un amico veramente bello, il che ovviamente vi ha portato consciamente o inconsciamente a paragonare la sua vita “sentimentale” alla vostra. In quanto redpillato mi sono anche trovato alcune volte a dare consigli a bellocci blupillati che, ironia della sorte, comprendevano i comportamenti di tipe che frequentavano meno di quanto facessi io, giungendo a dar loro consigli che si sono poi rivelati utili.

Porto come esempio un paio di bellocci, il primo dei quali piuttosto clamoroso visto che parliamo di un 7,5-8 che (vi assicuro) vive una vera e propria realtà parallela rispetto anche ad un normaloide, figuriamoci un bruttino come me (sono un 5/5,5, lo riporto per dovere di cronaca). Ho ancora contatti con questo ragazzo, ma in passato e per diversi motivi/contesti ci siamo trovati a stretto contatto anche per periodi di tempo medio/lunghi e…ciò che ho visto mi lasciò proprio senza parole.

Parliamo di qualche anno fa, ho avuto anche modo di passare alcuni giorni con lui come suo ospite, mi faceva leggere le sue conversazioni, uscivamo insieme, davo un’occhiata al suo profilo facebook e vi assicuro che i suoi racconti (tutti veritieri, anche perché assistevo e leggevo conversazioni in prima persona) mi lasciarono a dir poco allibito. Ragazze che lo approcciavano dal vivo anche se stava praticamente immobile, molte delle quali arrivavano ad umiliarsi pur di avere una sua attenzione, ma umiliarsi sul serio, siamo abituati a vedere zerbini uomini, ma molti di noi magari non hanno mai visto una donnula diventare un essere strisciante in isteria da venerazione.

Insegnanti milf all’università, vigilesse che lo fermavano per provarci, addirittura in periodi diversi andò a letto anche con una donna ed una ragazza che erano madre e figlia, ovviamente senza che nessuna delle due sapesse dell’altra.  Un altro episodio che mi colpì tantissimo fu quello di una ragazza di un suo amico che ci provava in modo subdolo con lui, attenzioni che lui evitava accuratamente fin quando dovette allontanarla del tutto perché questa qui alla prima litigata con il ragazzo si offrì (in modo umiliante) di fargli un p****no pur di farci qualcosa. Tutti qui sappiamo che le donne cambiano completamente atteggiamento di fronte ad i bellocci, ma credetemi quando vi dico che trovarsi a stretto contatto con un bello vero ti fa assistere cose che altrimenti non vedresti mai, il livello di degrado a cui possono arrivare le femmine di fronte ad un alpha, atteggiamenti che non hanno nulla da invidiare agli zerbini maschi, forse anche peggiori.

Un altro episodio che mi colpì tantissimo fu quello di una ragazza con cui chiacchierò via facebook, i due si erano anche scambiati i numeri, si divertiva a mandarle qualche messaggio a sfondo erotico visto che lei (come tante altre) pendeva letteralmente dalle sue labbra. Un giorno si stufò di sentirla, smise di risponderle e dopo due giorni questa qui gli mandò un messaggio dicendo che era arrivata in mattinata nella sua Città per sperare di vederlo (stiamo parlando di tanti chilometri, si era presa un treno per inseguire questa speranza). Risposta di lui? Nessuna, non la pensò affatto, non le rispose nemmeno e alla fine questa qui riprese il treno nel pomeriggio per tornare a casa, qualcosa di allucinante.

In un’altra occasione (qui parliamo di un altro belloccio a cui diedi dei consigli), l’amico in questione mi spiegava come le ragazze veramente belle siano sempre isteriche e apparentemente piene di problemi mentali, gelose, sempre pronte a scattare per un nonnulla, piene di manie e menate varie. Ebbene mi disse che tra una tipa e l’altra ne aveva trovata una meno bella che gli sembrava molto più “normale” e ponderata nei suoi confronti, non si lasciava andare ad isterismi e avevano instaurato un rapporto di letto privo di impegni, ma piuttosto sano. Mi disse appunto che non si capacitava, perché le ragazze veramente belle gli davano tanti problemi ed una carina si comportava in modo totalmente diverso? Ovviamente da buon redpillato gli feci capire che lei si comportava così perché era lui ad avere il coltello dalla parte del manico, aveva un valore di mercato più alto di quello di lei sia dal punto di vista estetico che economico, poteva permettersi donne più belle di quanto lei non fosse, dunque la tipa carina si dava una “regolata” nel tentativo di non lasciarselo sfuggire. Rimase profondamente colpito dalla mia risposta (chiaramente più articolati di quella che ho riportato qui), sia lui che gli altri ragazzi presenti dopo una rapida riflessione si rese (anzi resero) conto che io avessi ragione, pensandoci a freddo mi disse senza mezze misure che il mio ragionamento (pura redpill) non faceva una piega, completamente concorde.

Ora veniamo al punto dolente…da buon normobruttino ho sempre faticato nel trovare donne, sappiamo benissimo come per noi sia difficile poter rimorchiare una pariestetica, (chiaramente prendendo in esame solo l’aspetto, se siete ricchi o avete uno status di nicchia il discorso cambia) figuriamoci una più bella di noi. I bluepillati si fanno tante beghe mentali pensando a come e dove migliorare, il saperci fare, il carattere e tutte quelle idiozie, ma dall’altro lato ci sono i belli veri, tipi che vivono quotidianamente una realtà che noi altri possiamo solo sognare e anzi, spesso abbiamo una visione delle donne estremamente romanzata, le vediamo come esseri “irraggiungibili”, non alla portata di un uomo, individui che mai si abbasserebbero a zerbinare quanto noi. Naturalmente ci sbagliamo, non sono alla NOSTRA portata, ma quando ci sta di mezzo un bello vero (io l’ho visto), le donne perdono ogni dignità come e forse anche peggio di noi.

E voi? Avete o avete mai avuto un amico bello vero? Se la risposta è si vi sarete sicuramente resi conto di quanto essi vivano su un diverso piano esistenziale, tutto è più facile, tutti si interessano a loro e gli danno attenzioni, feedback positivi a rotta di collo ed egoboost alle stelle. Io la vivo bene, nel senso che sono ormai consapevole, le cose stanno così e basta, ma immagino che molti altri normobruttini o peggio ancora i brutti veri, possano soffrirci davvero molto.

-Mario Rossi-

Forse ti Interessa: 


Hai anche tu una storia a tema redpill che vorresti raccontare? Contattami in privato.



80 commenti:

  1. Eccellente testimonianza! solo preciserei che un belloccio non e' necessariamente alpha , anzi spesso i bellocci di alpha non hanno niente perche' non hanno bisogno di mostrare altre qualita' che non sia la loro bellezza

    RispondiElimina
  2. Dal punto di vista femminile un bello vero è un "alpha" a prescindere, qualsiasi sia la sua personalità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si e' vero ma questo sempre nella loro ottica distorta e malata che portera' a giustificare ogni mancanza socioculturale del soggetto grazie al bel faccino.
      L alpha vero e' uno che e' universalmente riconosciuto come tale dagli altri intorno a se' e comunque pure in questo caso l estetica conta , nel senso che a uno con i coglioni e il bel faccino, le donne si prostreranno .
      Uno con le palle ma non esteticamente attraente, per le donne sara' buono solo per risolvere i problemi e accollarsene altri!

      Elimina
  3. Disamina ineccepibile per esperienza diretta molto simile alla tua, quoto ogni concetto che hai espresso nel racconto, complimenti Mario.

    RispondiElimina
  4. Nell'articolo che condivido in pieno

    RispondiElimina
  5. Io nel periodo del liceo ho suonato in un gruppo musicale con altri tre ragazzi, tutti e tre bellocci. Io bruttino e magrissimo di costituzione. Avevano sempre ragazze che si facevano avanti di loro iniziativa. A me non è successo nemmeno una volta. E' stata dura, mi ha fatto credere di essere più brutto di quello che in realtà fossi. Un'ossessione che mi ha segnato per il resto della vita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti comprendo perfettamente, non ho mai vissuto un'esperienza come la tua durante l'adolescenza, ma sono assolutamente in grado di immedesimarmi nel dolore che avrai provato.

      Forse la cosa peggiore erano e sono i discorsi blupillati che ti fanno sentire inadeguato, credi di "non saperci fare", di avere qualcosa che non va, ma la verità è che l'unico problema è essere nati con i tratti facciali poco armoniosi.

      Elimina
  6. Scusate, ma in cosa le donne si comporterebbero peggio o cmq diversamente dagli uomini di fronte alla bellezza di un esemplare dell'altro sesso? Lo "zerbinarsi" e l'avere meno pretese nei confronti di qualcuno/a che si ritiene (a torto o a ragione) di livello superiore al proprio credo sia una dinamica trasversale ai sessi (anzi, direi pure indipendente dagli orientamenti sessuali... pure tra omosessuali si verifica lo stesso). Insomma, mi sembra la scoperta dell'acqua calda...

    L'unica differenza è che, nella valutazione complessiva del partner, la bellezza estetica per le donne mediamente incide un po' di meno rispetto agli uomini, anche se cmq in questo influiscono variabili come contesto sociale ed età, e che questa nella generazione presente viene tenuta più in considerazione rispetto a quelle passate. Però mi sembrano cose abbastanza scontate più che "redpillate" :-/ ...

    RispondiElimina
  7. Infatti....si dicono cose che dire scontate e' dire poco. Anche un bambino sI rende conto che una "cosa" bella attira piu' di una brutta.

    RispondiElimina
  8. Sono discorsi scontati fintanto che vediamo i belli veri come qualcosa di aleatorio, sappiamo che esistono, sappiamo più o meno come vivono, ne conosciamo qualcuno, ma fidatevi che trovarsi vicino a loro per giorni interi e assistere in prima persona a quel che fanno e quel che gli accade intorno è completamente diverso. Vivere una situazione non è come sapere che quella cosa esiste, le sensazioni sono completamente diverse.

    Un pò come dire: "Va bene ho una malattia mortale, però tanto lo sappiamo tutti che prima o poi si muore". Si va bene, lo sappiamo tutti, ma una cosa è trovarti di fronte alla morte, un'altra sapere che si muore. Ovviamente ho esasperato il concetto, ma spero che in questo modo sia più chiaro quel che intendo dire.

    Parliamo di persone che aprono la porta di casa e vengono approcciate, le donne in strada gli sorridono, gli lanciano sguardi languidi, sono cordiali e propositive nei loro confronti (si, anche quelle con il fidanzato accanto). Si tratta di una vita completamente differente rispetto alla mia, la vostra (se siete normobruttini) o quella dei normaloidi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capisco quello che vuoi dire. Lo so che e'"difficile viverle in prima persona. Io sono una donna ma ti posso assicurare che anche per noi a volte e' dura. Io mi reputo una ragazza nella media ma a scuola sia elementari che medie sono stata pesantemente bullizzata per un lieve difetto ad un occhio, e questo soprattutto da parte di maschi. Per questo mi arrabbio quando leggo cose tipo: le donne sono meno sensibili, gli uomini vengono piu' emarginati per l' aspetto fisico. Tutte queste cose sono assolutamente false. L' ho vissuto sulla mia pelle quanto I maschi possano essere cattivi e insensibili.

      Elimina
    2. @Mario Rossi: ok, però la domanda che ho posto era precisa. In cosa e come le donne si comporterebbero peggio o cmq diversamente dagli uomini rispetto alla bellezza maschile? Evito di anticipare la tua risposta, ma faccio qualche esempio per andare sul concreto. Ad una ragazza che si ritiene di pari o addirittura inferiore livello, normalmente un lui non si fa problemi a proporle, ove sia la situazione più conveniente, di farsi trovare sul posto a metà strada. Se al contrario si ritiene la lei di livello superiore al proprio, stai tranquillo che il lui non solo la riaccompagnerà a casa dopo ma la verrà anche a prendere pure se è del tutto fuori strada. Se si esce con una lei che si ritiene di pari o inferiore livello, max alla terza volta il lui in questione comincia a pensare male se lei non si fa avanti per contribuire al conto; se si esce con una lei che si ritiene di livello superiore al proprio, il lui neanche si pone il problema o, al massimo, pensa "è talmente tanto bella che è normale che pensi che un uomo deva offrirle sempre tutto". E l'elenco potrebbe continuare.

      Piuttosto che stare a snocciolare le fortune dei bellissimi di natura con l'altro sesso (che poi, con l'età, nel momento in cui il fattore M acquista peso, si ridimensionano molto), sarebbe più utile e "redpillato" analizzare i, seppur non frequenti, casi di bruttarelli che scopano alla grande NON a pagamento e/o che riescono a legarsi stabilmente senza zerbinare a donne di loro reale piacimento che non siano straniere di qualche paese poverissimo (o solo povere e basta). Stare a celebrare le fortune immeritate di chi ha avuto la fortuna di nascere bellissimo, oltre che poco utile, temo che possa diventare un alibi a continuare con atteggiamenti a dir poco rinunciatari e sfiduciati.

      Elimina
    3. BRUTTARELLI CHE SCOPANO ALLA GRANDE = MAI VISTO UN BRUTTO CHE SCOPA SENZA MONEY!

      Elimina
    4. A me è capitato di incontrarne un paio. Erano molto ma molto divertenti e comunicativi.

      Elimina
    5. Ho scritto "zerbinano come e più degli uomini" per rendere l'idea, ma credo che si trovino più o meno sullo stesso piano. Non sono mai stato a stretto contatto con una 8, dunque non posso esserne sicuro, posso solo affermare con assoluta certezza che di fronte ad un bello vero le donne si umiliano e sottomettono a livelli e modi imbarazzanti, a volte anche insospettabili.

      Bisognerebbe avere la testimonianza di uomini o donne che hanno vissuto a stretto contatto con una 8, probabilmente anche loro ci racconterebbero esempi di incredibile zerbinismo maschile.

      Elimina
  9. Grazie per l'articolo, anche se per un brutto come il sottoscritto non è facile leggere queste cose (figuriamoci per chi ne è stato testimone oculare). Ciò che dà più fastidio è che le donne di cui si parla nell'articolo se interrogate su quali siano le qualità che più le colpiscono di un uomo parleranno di qualunque cosa tranne che dell'aspetto fisico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so, ciò che da più fastidio è l'ipocrisia, discorsi su "bisogna saperci fare, essere galanti, propositivi" e tante altre stronzate. Forse se si ammettesse una volta per tutte che conta solo il bel faccino anche le donne ci apparirebbero meno ipocrite e fastidiose.

      Elimina
    2. Le donne sono false, bugiarde, e opportuniste. Fin da bambine. Il problema non sono loro, bensì i morti di figa che le mettono su un piedistallo. Non sopporto i maschilisti, ma rispetto chi ha un parere diverso dal mio. Non sopporto le femministe, ma rispetto chi ha un parere diverso dal mio. Ma un uomo femminista, alias morto di figa, è da mettere alla gogna...

      Elimina
  10. Aggiungo una cosa, che si lega al qui citato spesso "effetto alone": così come capita spesso di essere più benevoli nella valutazione di una persona esteticamente bella, può capitare anche che una persona, indipendentemente se uomo o donna, viva la sua avvenenza in modo talmente tanto narcisista ed autocompiaciuto al punto che questo finisca per svilirla agli occhi altrui, sminuendo la sua bellezza. Oppure può capitare anche ai bellissimi o alle bellissime di venire tenuti a distanza o addirittura rifiutati da qualcuno con la motivazione "non mi andava di correre il rischio di sentirmi la parte inadeguata della coppia, magari finendo per essere scaricato presto per un altro/a". Insomma, la bellezza facilita la vita sia per gli uomini, sia per le donne, ma cmq va contestualizzata e ritengo sia un po' superficiale credere che sia garanzia automatica di assenza di delusioni e frustrazioni ;) ...

    RispondiElimina
  11. Non posso che confermare tutto.
    Potrei dire che non si è redpillati finché non si vede con i propri occhi come si comportano le donne con un uomo bello.

    Mario Rossi, mi hai ispirato e quasi quasi prima o poi propongo un articolo anche io al redpillatore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere, in fondo si possono scrivere articoli in forma anonima, dunque non dobbiamo avere paura di raccontare le nostre esperienze! :)

      Elimina
  12. Ottimo articolo, sarei curioso di vedere il limite di tutto cio'. Voglio dire, se per esempio ipotizziamo una o piu' donne sposate e con figli in un ambiente chiuso e ristretto (ufficio, palestra, ecc...) ed all'improvviso in quell'ambiente entra un Alpha Super Belloccio (un 8 tanto per intenderci) non importa se single o no.

    Secondo voi, quante donne ci proverebbero? In barba alle regole sociali, e morali?

    (non fatemi la predica che anche gli uomini tradiscono bla bla bla qui si parla di specificatamente di comportamento femminile)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io credo che un buon 60% ci proverebbe, un 30% non ci proverebbe, ma in caso di corteggiamento serrato da parte di un 8 cederebbero, il restante 10% si limiterebbe a dire che è un gran bel ragazzo, lo tratterebbero sicuramente meglio rispetto ad uno sconosciuto non bello, ma non ci farebbero nulla.

      Elimina
  13. ok che conta moltissimo l 'aspetto fisico e il bel faccino, ma io penso che ad alcuni range, sopratutto chi sta tra 6 e 7 il saperci fare può fare un enorme differenza.
    Qua questa cosa viene totalmente sottovalutata.Sarà che il mettersi in discussione e migliorarsi per molti è osteggiato da pigrizia e luoghi comuni...un sacrificio che per molti non vale ed è pii comodo rifugiarsi dietro conta SOLO il bel faccino. Conta, ma non è il solo...come non è SOLO soldi.

    Lo vedo nei locali notturni dove persone in questo range e anche inferiori , poichè addestrate a sedurre, riescono a portarsi a casa risultati interessanti anche con ragazze >=7 e bellocci timidi che se non vengono approcciati da qualcuna tornano a casa con le pive nel sacco.

    Anche perche nei locali notturni, a meno che si è un dj o special guest, quando aprocci hai piu o meno lo stesso status di tutti. E, a meno che tiri fuori subito a roteare tra i pollici il portachiavi della Porsche, non dai troppe informazioni sul tuo Money status.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarà semplicemente che questo blog è fatto da gente a cui è stato insegnato che nella vita impegnandosi si può avere tutto.
      Niente di più falso, non si può avere tutto come non si può avere la presunzione che la Red Pill sia verità indiscussa.

      Elimina
    2. Immagino tu sia un utente nuovo quindi non mi conosci ancora bene, altrimenti sapresti che sono stato un PUA per anni e conosco fin troppo bene il mondo dell'automiglioramento seduttivo.
      Non sono io che sottovaluto l'aspetto comportamentale, in genere sono gli altri che secondo me lo sopravvalutano.

      Elimina
    3. Unknow,Infatti è esattamente il contrario:"Sei talmente brutto che anche tua madre fatica a guardarti in faccia?Colpa della genetica o vivi così o ti ammazzi".A differenza dei vari "Guru" e "santoni", qui si analizza il tutto in modo oggettivo e didattico,per aprire gli occhi alla realtà: c'è poco da fare,è la vita e va accettata.Immagina una mosca che si ostina a sbattere sul vetro di una porta per uscire dalla casa, qualcuno le direbbe di provare a passare tra lo stipite oppure attraverso la serratura e di non mollare,qualcuno da questo blog le direbbe di smettere di sbattersi e accettare che non assaporerà mai più la gustosa merda fumante lì fuori.

      Elimina
    4. Me: "questo blog è fatto da gente a cui è stato insegnato che nella vita impegnandosi si può avere tutto."
      Il Redpillatore "sono stato un PUA per anni e conosco fin troppo bene il mondo dell'automiglioramento seduttivo."

      Mi hai confermato quello che ho scritto.

      Traspare la sofferenza di una persona che aveva delle grandi aspettative nei rapporti sentimentali (Sei nato tra 1980 e 85 :) indovinato?) e creduto alle favole della Disney che per altri, (s)fortunamente per loro, saranno reali per sempre.

      Onestamente un articolo su quanto una persona di bell'aspetto possa vivere in un mondo completamente diverso da una persona normale mostra soltanto che ci sono persone che non riescono ad accettarlo.

      Suggerisco un tema da trattre:
      Scrivete quanto spesso anche nei morti ci sono vittime di serie A e B. La quantità di persone che si permette di commentare "Era pure un bel ragazzo/a" mostra la vera mediocrità di una società in cui proprio come dici tu è sopravvalutato l'aspetto comportamentale.

      I temi da trattare ci sono, ma molti articoli sembrano scritti da persone con esperienze negative che invece di ringraziare per averle vissute ripetono sempre lo stesso mantra: "It's OVER!".

      Con la speranza il mio commento possa essere accettato come critica costruttiva, ti saluto fratello :)

      Elimina
    5. Sinceramente continuo a non capire dove vuoi arrivare, la mia è solo una testimonianza, mi riferivo ai belli veri e di quanto la loro vita sia completamente diversa rispetto alla stragrande maggioranza delle persone. Ovviamente sarebbe stata la stessa cosa parlando di un miliardario, anche la loro vita è completamente diversa anche se non ho trattato l'argomento.

      I 6 e i 7 che ci sanno fare hanno vita più facile? E grazie al cazzo, dovevi arrivare tu per dircelo. Ogni punto estetico equivale ad una vita completamente diversa, certo più ci sono punti di differenza e più assistiamo ad un cambiamento radicale, ma un 6 vive diversamente da un 5, così come un 7 da un 6, non c'è scampo.

      Il problema dei normaloidi, dunque diciamo dei 6, è che non riescono a capirci un cazzo di come vive un sub-6, altro che sapervi fare e se poi parliamo dei 4 allora non ne parliamo neanche. Non hai modo di mostrare la tua sfavillante personalità se sei sotto la media estetica, certo può capitarti la botta di culo, questo nessuno lo mette in dubbio, ma in via generale non te la passi bene.

      Parlare poi di 7 pur timidi, va bene esistono, ma parliamo di problemi comportamenti derivanti o da famiglia complicate/disagiate o da disturbi della personalità (anch'essi genetici). In generale un 7 medio è cresciuto circondato da feedback positivi, dunque è difficile che sia timido e introverso, difficile, ma non impossibile.

      In pratica è come se io dico: "Il 94% dei senzatetto sono uomini". Al che tu mi rispondi: "Eh ma esiste anche un 6% di senzatetto donne". Eh..grazie al cazzo. Stando a quel che scrivi sembra che qui facciamo apologia al suicidio o qualcosa del genere, ma non è assolutamente così. E' ovvio che se sei un 4 o un 5 con l'impegno e grazie alla legge dei grandi numeri riesci a rimediare qualcosa, ma non ti avvicinerai mai ai successi di chi è stato baciato dalla fortuna e dalla genetica, non è rassegnarsi, si tratta di accettare la realtà.

      Certo, se vuoi venirci a dire che se "ci credi fortemente" e lanciandoti fuori dalla finestra sbatti le braccia e riesci a volare..cosa dovremmo risponderti?

      Elimina
    6. Mario mi sa che quello li sara' un mezzo chad che non riesce lui ad accettare la realta' che la sua vita sessuale dipende solo ed esclusivamente dal suo bell aspetto e non riesce a capacitarsi dell inesistenza del saperci fare , quindi sproloquia in merito al saperci fare perche' vuole convincersi di essere uno bravo cercando di convincere noi brutti a essere dei disadattati , la solita solfa!

      Elimina
    7. Si tratta di semplice correlazione, il redpillatore ha più volte affrontato questo punto per me fondamentale. E' praticamente ovvio che se sei anche solo un 6 è più difficile che tu sia stato maltrattato dalle donne per via del tuo aspetto, dunque tra infanzia e adolescenza sei maggiormente a contatto con loro e impari a rapportarti con l'altro sesso.

      Al contrario se sei un 5 (figuriamoci i 4) è probabile che tu ti sia sentito dare del cesso, le donne ti avranno escluso o nel migliore dei casi trattato con freddezza dall'infanzia all'adolescenza, dunque come potresti "saperci fare"? Un 4 che si comporta da spavaldo apparirebbe ridicolo, altro che figo.

      Elimina
    8. un 4 che è 4 dentro apparirà ridicolo ...si!
      un 4 che dentro è un 8-9 no!

      io chad? per nulla.
      come ho scritto sotto mi considero un 6,5 in miglioramento....ovvio che la genetica ha limitato pure me ma col tempo ho notato che , sopratutto curando bene look e modi di fare..cercando di creare un personaggio piu interessante che bello, anche solo ponendomi in una certa maniera negli approcci, la cosa ha portato giovamento.

      se fossi chad non starei a scrivere qui.
      Ovvio che vado in palestra, mi vesto e mi curo per massimizzare la mia chaddezza latente...ma è quello che deve fare ognuno, pure i 4!

      Elimina
  14. "...visto che parliamo di un 7,5-8 che (vi assicuro) vive una vera e propria realtà parallela rispetto anche ad un normaloide..."

    Da normaloide "di fascia alta", valutato in media 6,5 dal Redpillatore ed altri utenti, non posso che confermare.
    I feedback descritti da te nel caso del tuo amico da 8 non li vivo nemmeno per la centesima parte.
    Da quando ho looksmaxato (prima ero anch'io un 5/5,5 ma a causa di inestetismi come sovrappeso e calvizie combinati insieme, quindi non per via di problematiche legate alla struttura craniofacciale), nel giro di 3 anni ho ricevuto appena 3 approcci diretti dal vivo: uno in strada, uno in palestra ed un altro in un ristorante da parte di una cameriera, quest'ultimo forse più indiretto.

    Sguardi languidi per strada? Qualcuno ogni tanto mi capita e anche da tipe carine, ma si parla appunto di episodi relativamente sporadici.

    Certamente anche questi avvenimenti sono già fantascienza per un brutto o un bruttino, ma a loro volta le esperienze di un bello vero diventano pura fantascienza per un normaloide/normocarino come me ed altri.

    Non conosco personalmente belli veri, il ragazzo più bello di mia conoscenza è un 7 ed a quanto pare già lui qualcosina si deve sudare.
    Tuttavia, non stento affatto a credere che la vita di un 8 sia tale e quale a quella da te descritta per esperienza indiretta.

    La vera "soglia" non è il 6, bensì il 7.
    Passata quella ti puoi permettere di tutto, persino la sociofobia estrema in quanto saranno le donne stesse ad approcciarti con regolarità e zerbinarsi come se non anche più degli uomini, persino mentre cammini in mezzo alla strada, mentre ti alleni in palestra o al supermercato mentre fai la spesa.
    Io mi illudevo che looksmaxando e superando il 6 avrei avuto la strada spianata senza muovere un dito, ma purtroppo sono dovuto piombare prontamente sul pianeta Terra.

    Morale di tutto: superare la soglia del 6 è necessario, ma NON SUFFICIENTE (ti possono ancora tagliare le gambe sociofobia ed assenza di vita sociale, come ad esempio nel mio caso), per vivere decentemente a livello sessuale/sentimentale.
    Superare invece la soglia del 7 è SIA NECESSARIO CHE SUFFICIENTE per togliersi tante soddisfazioni a livello sessuale/sentimentale, anche restando immobili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potrà sembrare infantile, ma ti confesso che il pensiero di un 5/5,5 che arriva al 6,5 e riceve sorrisi in strada mi fa commuovere, sono felice per te, soprattutto considerando il mio passato. Purtroppo essendo un dinaro-mediterraneo non mi è possibile andare oltre il 5,5, diciamo pure che è il massimo a cui posso aspirare e lo raggiungo grazie alla barba e ai capelli folti, altrimenti temo che potrei scendere sotto il 5.

      Sul resto sono completamente d'accordo, anzi ti assicuro che nel racconto non ho gonfiato nulla, un 8 vive realmente in un mondo a parte rispetto al nostro. Essendo un "ex 5" capisci da solo che nella mia vita come in quella di tutti i sub6 non esistono sorrisi in strada, solo freddezza e distacco.

      Elimina
    2. Certamente, capisco benissimo cosa significhi essere un sub6 dato che ho vissuto come tale per diversi anni (adolescenza compresa): se ora gli sguardi sono sporadici, a quei tempi erano letteralmente NULLI, zero assoluto.
      Potrebbe sembrare una differenza molto lieve a livello superficiale/formale, ma posso assicurare che è abissale a livello sostanziale e di auto-percezione.

      In definitiva, non ricevevo mai un singolo sguardo ed al tempo stesso però non capitavano nemmeno episodi palesi di "schifamento" vero (quelli probabilmente capitano scendendo sotto il 5): insomma invisibilità totale e letterale, era come se fossi un fantasma ambulante, almeno qui in Italia perchè poi durante le vacanze in giro per l'Europa, soprattutto in Ungheria e Rep. Ceca, per lo meno qualche sguardo lo ricevevo.

      Eppure, anche se in seguito a circostanze che oserei definire miracolose, avevo una vita sociale forse superiore alla media, avevo tanti amici e così via (al contrario di ora: per looksmaxare sono stato costretto ad auto-isolarmi socialmente ed ora non riesco a reinserirmi complici sia la sociofobia di base che anche l'età relativamente avanzata).
      Avevo avuto anche una manciata di esperienze con donne che si fecero avanti di loro volontà, ma questo grazie al grosso giro sociale che avevo a quei tempi (status delle 4 pareti), senza poi contare che queste ragazze erano tutte esteticamente insufficienti e me le facevo piacere quasi per forza (difatti, ad un certo punto, le mollai tutte quante).

      Fenotipicamente potrei definirmi "favorito" dal fatto che sono atlantomediterraneo, però forse a maggior ragione non ho potenziale chirurgico per guadagnare un altro punticino ed arrivare a quel 7,5 che mi consentirebbe di togliermi qualche soddisfazione nonostante i miei enormi limiti comportamentali (a loro volta in parte congeniti, essendo stato un po' sociofobico fin dall'asilo, ed in parte strascico di un'adolescenza vissuta nel corpo di un bruttino sul 5: ti dico solo che fatico molto ad interagire già con i maschi).

      Elimina
    3. sono l'anonimo che ha scritto il commento in capo a tutti questi, non pensavo di generare un polverone pure tumultuoso di risposte, la mia era solo un'affermazione strettamente personale, ma tant'è.

      quello che volevo dire è che il miglioramento personale a 360° può far beneficiare la persona di cambiamenti in positivo che pure se sei orrendo da 3-4 ,come dite voi,puoi sperimentare.
      Lo definisco qui : è chiaro che 8>>4 , e che 8>7>6>5>4 etc e quindi ognuno avrà piu o meno ciò che sta nel suo intorno...ma i miglioramenti piu ragguardevoli, come accade nelle perdite di peso, li hanno coloro che partono molto molto male.



      io stesso partivo da una condizione di incel data sopratutto dalla timidezza, non per la bruttezza , anche se non è mancato a volte ma solo alle elementari qualche commento poco gradevole che però si face sentire.

      io attualmente mi considero un 6,5 che spazia di +- 1 punto, a seconda di alcuni fattori.( dico che spazio perche ad alcuni tipi di ragazze posso piacere come un 7,5 e ad altri tipi no, sono gusti!).
      Non ho social che mi possano dare un feedback in ciò...ma nella realtà mediamente se approccio ho quasi sempre risposte positive con ragazze da 6 a 7+ a volte 8, molto molto di rado sono approcciato, anzi quasi mai!

      insomma un 6,5 in crescita però visto che più passano gli anni e più mi sembra di prendere confidenza con il " campo"... per questo dicevo che "allenandosi" si possono avere buoni se non ottimi risultati...e io sinceramente non mi sto impegnando piu di tanto perche ho poco tempo, però ogni occasione è buona e porta i suoi frutti.

      Ma non è sempre stato cosi, prima c'eranoa altre convinzioni nella mia mente, molto limitanti.E' vero pure che sono riuscito a trovare un mio stile ...un taglio di barba e capelli, uno stile personale di vestirsi e anche un certo modo di interagire che mi hanno portato a guadagnare punti.
      E' sopratutto la sicurezza in se stessi il maggior boost di punti.

      qua sembra che da come parliate ci siano davvero dei mostri deformi....ok magari bruttarelli, ma si può migliorare sempre! è il vedere negativo che ti porta a sprofondare. I brutti e le brutte "pesanti" sono 3-4%....qua sembra siano l'80-90% almeno!
      Il mio vuole essere un messaggio positivo di speranza e fiducia verso il proprio miglioramento! No! non sono uno di quei guru para americani che vuole vendere il corso.

      sono semplicemente una persona che sta work in progress.

      Non nego che ho avuto belle botte di fortuna, sono stato con ragazze da 7 e poco piu senza muovere un dito e per strada, palestra locali ricevo molti sguardi anche da donne belle, ma quello dipende sopratutto dal proprio modo di percepirsi, e di curarsi. Siamo come ci percepiamo.
      Normalmente mi devo fare avanti e provarci per ottenere qualcosa.

      Il bel faccino conta...si!! conta...ma è solo un vantaggio iniziale....se non hai bel faccino, punta a sviluppare un tipo di bellezza molto piu penetrante....la bellezza carismatica! Sii curioso, pieno di vita che il tuo sguardo possa riflettere ciò e che gli altri lo sentano quando incrocino il tuo, anche per un secondo.
      Lo stesso si può dire per le donne...a tutti colpisce una ragazza bellissima...( e chi non se la farebbe?) ma a volte mi è capitato di rimanere affascinato da ragazze molto molto meno avvenenti fisicamente che però avevano un carattere e riuscivano ad essere piu intriganti delle belle vere...insomma compensavano enormemente il loro gap con le belle!



      Elimina
    4. (continua)
      la genetica? si ovvio ha un suo peso non indifferente, ma al mondo di oggi, basta cercare e le soluzioni ce ne sono a bizzeffe. Ognuno ha i suoi problemi di genetica...pure i bellocci ce l'hanno.

      chi più chi meno, siamo tenuti a risolverli...è l'unico modo per migliorare.

      e il vantaggio che hanno in questo i meno belli rispetto ai belli, è che hanno molte piu soddisfazioni da raccogliere!
      Il bello che non deve faticare ha poco da migliorare e se non si impegna a trovare stimoli per farlo alla lunga si affloscerà su se stesso.
      Chi parte piu svantaggiato non ha scuse e ha solo da iniziare a pedalare....perche le sfide e gli obiettivi che può porsi sono molti di piu, come lo sono le soddisfazioni!


      Elimina
    5. Volevo scrivere un post in cui avevo intenzione di esprimere gli stessi concetti degli ultimi due, a cui mi associo pienamente.
      Anche secondo me, per la fascia che va dal 5 al 7 estremi compresi (ovvero la stragrande maggioranza della popolazione) giocano un ruolo determinante il carattere, il saperci fare, il contesto in cui si vive (che conviene cambiare potendo se si capisce che ci penalizza), il guardarsi intorno e saper approfittare delle occasioni che si presentano.
      Aggiungo che poi conta molto anche il sapersi "calibrare". Ho in mente moltissimi AMBOSESSI (e non solo o soprattutto donne come si tende ad affermare qui) dal 5 al 7 compresi che hanno combinato o continuano a combinare poco o niente perché, consciamente o inconsciamente, prendono in considerazione solo persone di target molto più elevato rispetto al proprio e schifano i pari livello ed anche quelli lievemente al di sopra del loro, pure solo per una botta e via. E non è vero che gli uomini non dicono mai NO; anche il maschio 7-7.5 normalmente scarta sdegnato la lei 5.5-6 che gli sbava dietro pure se a lei basterebbe una "microavventura".

      E cmq, più che i normobruttini, sarebbe interessante che qui scrivesse la sua qualche "bello vero", per vedere se davvero la vita di quelli come lui è tutta rose e fiori come appare a quelli dell'altra parte della barricata ;) ...

      Elimina
    6. Senti..tu sei un 6,5 e non sai neanche di che cazzo stai parlando. Ti sto dicendo che l'atteggiamento conta se si vuole sperare di rimediare qualcosa è ovvio, così come è ovvio che se sei un 5, esci tutte le sere (o quasi) e ci provi a destra e a manca contando sulla legge dei grandi numeri qualcosa la rimedi.

      Ancora una volta devo dirti che la timidezza nella stragrande maggioranza dei casi è correlata all'aspetto, più sei brutto più ti senti rifiutato e più tendi a chiuderti a riccio per "proteggerti" dall'esterno, un atteggiamento più che naturale. Ciò che più mi fa innervosire è che da 6,5 vuoi giudicare anche i 4, persone che in via generale sono sempre state trattate uno schifo dalle donne e naturalmente tendono ad essere i più complessati. Il motivo è lo stesso per il quale negli esperimenti sociali effettuati in strada nel mondo (soprattutto quando c'era la moda prank) i più generosi e solidali con il prossimo erano i senzatetto. Il motivo è semplice, solo chi vive una determinata situazione riesce a comprendere ed empatizzare, tutti gli altri assumono un atteggiamento tipo il tuo.

      I "belli veri" hanno ovviamente i loro problemi, questo perchè siamo umani, nessuno o quasi si accontenta di quello che ha, tendiamo sempre a crearci problemi anche se non li abbiamo, a desiderare ciò che non possediamo etc etc. Un bello vero? Magari soffre perchè non riesce a diventare famoso, magari lui o qualche suo familiare ha problemi di salute, magari ha perso un genitore da piccolo, fatto sta che il "problema donne" non se lo pone. Certo, un bello vero blupillato magari si fissa con una donna in particolare e ne soffre per vari motivi, ma in via generale se si ritrovasse all'improvviso nel corpo di un bruttino è probabile che si suiciderebbe nel giro di una settimana.

      Elimina
    7. @Mario Rossi: NON sono il 6.5 a cui hai risposto sopra O:) ...

      Cit. "I "belli veri" hanno ovviamente i loro problemi"
      Ai belli veri ambosessi capita normalmente almeno una volta nella vita di venire scaricati o addirittura rifiutati con motivazioni del tipo "sei troppo pieno/a di te stesso/a" (versioni meno soft: "sei strafottente, montato/a, superficiale e pretenzioso/a"), "accanto a te mi sento inadeguato/a" ed affini...
      Sicuramente ferirà meno che sentirsi rifiutati o non considerati con la motivazione "so che posso avere di meglio". Però qui sembra proprio che per voi uno scenario simile neanche esista...

      Elimina
    8. Da 6,5 a 6,5 (da quanto ho capito, anche tu hai looksmaxato), mi permetto di scriverti alcune osservazioni.

      Tu in sostanza parli di costruirsi un personaggio che non necessariamente rappresenta il proprio "io": questo modus operandi, passata l'adolescenza, nel migliore dei casi apparirà artificioso, nel peggiore ridicolo.

      Rinunciare alla propria persona per rimorchiare lo trovo un atteggiamento veramente misero: è molto meglio invece continuare ad essere noi stessi, dedicarsi ai nostri interessi e se proprio capita una donna che ci approccia o si dimostra interessata, sta poi a noi decidere il da farsi.
      Questo secondo me è il consiglio migliore per chi si colloca sotto il 7.

      Ed ovviamente quello di looksmaxare qualora si abbia potenziale per raggiungere quantomeno il 6: io ho affrontato un duro percorso fatto di dieta, palestra e mi sono pure sottoposto ad un intervento piuttosto invasivo per risolvere il problema calvizie.
      Avevo persino valutato la chirurgia, ma i professionisti a cui mi sono rivolto mi assicurarono che non ho inestetismi a livello di struttura craniofacciale tali da rendermi un candidato per qualsivoglia intervento (quindi niente malocclusioni scheletriche, retrusioni, naso sproporzionato o disarmonie varie).
      Ciò mi ha consentito di passare da un 5/5,5 ad un 6/6,5.

      Riguardo ai tuoi feedback, credo che sopravvaluti gli episodi che ti accadono: io sono tuo pariestetico (ma non mi autovaluto come tale, ritenendomi nè più e nè meno di un onesto 6, bensì mi rifaccio alla valutazione media ottenuta da diversi utenti che mi hanno visto anche in video, Redpillatore compreso), però non ricevo "molti" sguardi come invece dici di riportare tu.
      Ribadisco che nel mio caso si tratta di episodi sporadici: quantificando, se esco a farmi un'oretta di passeggiata nella mia piccola città, in media riceverò sguardi da 3 tipe (generalmente di aspetto nella media, a volte qualcosa di più: probabilmente mi guarderà anche qualche bruttina ma inconsciamente non ci faccio caso, dato che parliamo di donne da cui non sono attratto).
      In palestra invece capita molto raramente, ma lì c'è da dire che stando parecchio concentrato negli allenamenti non ho molto tempo per guardarmi intorno, unitamente al fatto che anche gli altri ragazzi mi sembrano sostanzialmente invisibili (tranne i pochi belli veri over7, sempre loro).

      Gli approcci live subiti sono invece un fatto quasi eccezionale: negli ultimi 3 anni, cioè da quanto ho passato la barricata, ne ho ricevuti appunto 3 (anche qui, tutte tipe dal 6 al 6,5).

      Magari per te anche questo è "molto", ma per me non lo è affatto considerando ciò che sicuramente capita ad un bello vero sopra il 7.
      Di certo è grasso che cola rispetto a prima, ma tante grazie dico io: da sub6 non ricevevo uno sguardo manco per sbaglio nel giro di ANNI.

      In definitiva, mi aspetterei un po' più di umiltà da parte di uno che, esattamente come me, ha vissuto diversi anni nel corpo di un sub6 e che poi è riuscito a risalire la china estetica grazie ad un percorso di automiglioramento.

      Elimina
    9. @Anonimo Cit. "I "belli veri" hanno ovviamente i loro problemi"
      Ai belli veri ambosessi capita normalmente almeno una volta nella vita di venire scaricati o addirittura rifiutati con motivazioni del tipo "sei troppo pieno/a di te stesso/a" (versioni meno soft: "sei strafottente, montato/a, superficiale e pretenzioso/a"), "accanto a te mi sento inadeguato/a" ed affini...
      Sicuramente ferirà meno che sentirsi rifiutati o non considerati con la motivazione "so che posso avere di meglio". Però qui sembra proprio che per voi uno scenario simile neanche esista...

      ----------

      Ragazzi, ma se vi firmate anonimo come accidenti faccio a sapere chi è uno e chi è l'altro? Comunque...si certo, perchè tra essere guardati con aria schifata un pò da tutte le donne ed essere benvoluto e ricercato da quasi tutte tranne qualcuna che reagisce come hai detto tu..può esserci un paragone, quale tragedia. Porca miseria che mi tocca leggere, sentite lasciamo perdere, avete ragione voi, basta che la piantate di scrivere amenità.

      Elimina
    10. @ mario rossi

      innanzitutto non ho mai detto di creare un personaggio artificiale/oso....anche perche quello si apparirebbbe ridicolo! le donne lo notano...piu che altro un personaggio coerente! questo si che piace!
      ovvio che in certi posti tipo palestra e locali un po di atteggiamento alpha lo devi tirare fuori, è come un gioco di ruolo..e se non lo hai mai fatto è normale che risulti goffo, impacciato....ma ci si allena...come ci si allena andando in palestra...rimanendo sempre se stessi! non ho mai detto di imitare qualcuno o stereotipi...cosa che tra l altro non è per me e non sopporto. ognuno deve puntare a essere se stesso al meglio delle possiblità.

      Forse mi sono valutato male io che dico 6,5...magari sono 7 o di piu...ma poco importa...
      Ad ogni modo la timidezza di cui ero vittima non ha radici nell'aspetto, ma ben piu profonde e radicate all ambiente di famiglia....questo per sottolinare che non sempre cè quel processo: brutto-->nessuno lo vuole---> timido


      te stesso hai avuto un bel percorso di miglioramento....ovvio che, parliamoci chiaro, se uno è fuori peso forma....è normale che vada sul 5 al massimo, sennon meno...pure i belli ci cadrebbero se prendessero 30 kg...mai visto un bello obeso? ecco

      quello è un pirmo punto...poi il resto ..che coinvolge aspetto etc è una parte...

      voi riducete tutto a mero aspetto fisico, come se le persone fossero dei gusci vuoti e sicuramente approcciate le ragazze con lo stesso atteggiamento..è normale che nessuno vuole essere visto come un pezzo di carne.
      per questo il lavoro piu importante è compiuto sotto la SUPERFICIE... non si vede di primo acchito...si percepisce però.
      anche il semplice migliorare la propria dizione, timbro di voce può fare una grande differenza....leggete, incuriositevi c'è davvero tanto a questo mondo che può arricchirti dentro.
      tanti piccoli aspetti che presi singolarmente non conterebbero nulla....ma se migliorati, ognuno, e poi sommati fanno fare un grande salto.

      bisogna fare attività e vivere arricchendosi di vita...solo cosi si potà trasmettere queste sensazioni ad altri...e vedrai che il tuo aspetto fisico, pure se non è da chaddone9/10 passerà in secondo piano.

      ognuno è nato con i suoi problemi.
      tolte grandi menomazioni, disfunzioni, e patologie.....siamo tutti sullo stesso livello( togliendo anche il socioeconomico, ma pure qui si puo lavorare per migliorare)
      . la parola chiave è VOGLIA DI MIGLIORARE.
      i miei interventi volevano solo stimolare questo. magari ad alcuni è passato, ad altri no, io l ho fatto senza secondi fini...l 'ho fatto perche volevo farlo, perche sentivo. e se involontariamente ho dato una mano a qualcuno, già per me è moltissimo.

      e ti lascio con questo, poi passo e chiudo.

      "Un pessimista vede la difficoltà in ogni opportunità; un ottimista vede l'opportunità in ogni difficoltà."





      Elimina
    11. Hai taggato il buon Mario Rossi, ma immagino stessi rispondendo a me ("Mario" e "Marco" in effetti si possono confondere) :D

      Dunque, anche un personaggio "coerente" resta pur sempre un personaggio, una versione alternativa di noi stessi.
      Io resto sempre dell'idea che il nostro io interiore non debba essere snaturato neppure in un senso più o meno coerente, soprattutto se il fine ultimo è quello di rimorchiare.
      Le maschere non vanno bene, alla lunga cadranno sempre e il mio consiglio resta tale: restare noi stessi e dedicarci ai nostri interessi e passioni senza assumere un atteggiamento f*gacentrico. Se poi le donne arrivassero senza muovere un dito, allora si potrà valutare come agire di conseguenza, senza peraltro prendere ciò che capita come dei disperati ma valutare bene pro e contro, fosse anche una modella: io ad esempio quelle tipe le ho rifiutate pur trovandole attraenti, per ragioni personali che non sto lì a spiegare.

      Tu parli di leggere e voglia di migliorarsi: ti rispondo che leggo fin troppo, ho diversi interessi soprattutto in campo artistico e come già riportavo ho intrapreso un percorso di looksmaxing che mi ha fatto guadagnare un punto abbondante, uscendo così dalla bruttezza (quest'ultimo sì che è un consiglio ottimo: LOOKSMAXARE qualora vi sia margine, anche con interventi di chirurgia estetica e/o maxillofacciale nel caso vi siano disarmonie ed inestetismi coinvolgenti la struttura ossea e/o i tessuti molli del viso).
      Quindi da questo punto di vista ho la coscienza più che a posto e sarei persino disposto a sottopormi ad ulteriori interventi per guadagnare un altro punto e raggiungere il 7/7,5 (ma più per me stesso che non per le donne): peccato però che nessuno mai mi toccherà, se non forse qualche chirurgo che ritocca pure i divi di Hollywood :D

      Poi sì, se quelli sono effettivamente i tuoi feedback direi che arrivi al 7: autovalutare il proprio aspetto, così come quantificare i propri feedback spiccioli del resto, non è poi così semplice, in genere si tende vuoi a sopravvalutarsi vuoi a sottovalutarsi.

      Elimina
    12. @Mario Rossi: certo che non ti dimostri di sicuro aperto e possibilista al confronto...
      Cmq, anche se più raramente rispetto alla bruttezza, anche la bellezza estrema può essere motivo di emarginazione da parte dei pari. Tu mi sembra invece che lo escluda proprio...

      Elimina
  15. Questo è un articolo valido: https://www.ilredpillatore.org/2019/02/prima-donne-e-bambini.html

    il tuo no Mario Rossi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato che il mio non sia un articolo, ma una semplice testimonianza.

      Elimina
  16. Ragazzi belli, ormai diventati uomini, lì conosco e alcuni sono anche amici d'infanzia e posso, senza ombra di dubbio affermare che sono tutti blupillati. Come qualcuno ha già scritto prima di me infatti, loro pensano che il rimorchiare le donne sia dovuto al fatto che "ci sanno fare", "che le sanno approcciare", quando in realtà "la fase del rimorchio" parte non prima che la tipa in questione abbia dato il suo lasciapassare fatto di sguardi intensi se non qualcosa di ancor più esplicito. Solo allora si muovono.... se si muovono. Capita infatti molto spesso che è la tipa che approccia direttamente. Parliamo ovviamente di gente che sta sul 7+, 7 e mezzo e oltre. E infatti questi bellocci hanno tutti, eccetto uno, la compagna che in proporzione a loro è più brutta. Ha ragione infatti la persona che ha scritto l'articolo quando afferma che le carine, rispetto alle bellocce, hanno meno turbe psichiche che vomitano addosso al partner. Ma la ragione per la quale questi individui hanno la ragazza più brutta è che semplicemente anche loro sono sotto scacco ipergamico femminile. Anche per loro infatti è dura ricevere sportellate, anche se ovviamente le prendono molto più saltuariamente, e da donne normopari ma anche un mezzo punticino in meno se non di più. Quindi si adattano e attendono di essere "predati" (anche se poi sono convinti che sono stati loro a rimorchiarsele) da donne normaloidi che poi diventeranno le loro ragazze, se non le loro mogli. Solo uno di loro, oltre alla bellezza ha anche quel menefreghismo tale che gli ha consentito di infischiarsene delle sportellate, e infatti i risultati si vedono da chi gli sta accanto e cioè una sua normopari. Quindi, la maggior parte di essi, fa esattamente quello che facciamo noi comuni mortali quando riceviamo umiliazioni; si chiude a riccio e aspetta. Soltanto che loro che sono 7+ e 7 e mezzo rimediano delle 6 - 6 e mezzo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E infine vi voglio raccontare un aneddoto personale. Mi scopo uno scaldabagno che se la litiga con mia moglie a chi fa l'acqua più calda (spero che la battuta sia carina, comunque per chi non l'avesse capita è come se avessi detto: non si sa chi delle due è più brutta.) e una delle ultime volte che ci siamo visti, subito dopo aver fatto sesso, ha avuto la faccia tosta di dirmi che per il potenziale che ho(giuro, questa espressione ha usato, che ovviamente fa riferimento all'estetica) avrei potuto trovare una donna più bella se solo non mi fossi accontentato(classico discorso da blupillata).
      Io, vi giuro, l'ho guardata, ho iniziato a ridere e subito dopo le ho risposto: "ma perché tu pensi veramente di essere più bella di tuo marito?".
      A quel punto ho ripreso a ridere e lei si è alzata, rivestita in fretta e furia senza nemmeno lavarsi ed è scappata via (eravamo in un hotel). Ha resistito 4 giorni senza messaggiarmi, ma poi ha ceduto da sola, si è fatta risentire e ieri ci siamo rivisti in hotel.
      Così, giusto per farvi capire cos'è l'universo femminile. Un luogo fatto di ipocrisia, falsità e menzogna da cui prendere l'unica cosa che all'uomo interessa(la fxxa) e gettare via il resto.

      Elimina
    2. @Anonimo 26 febbraio 2019 23:32: a me sembra che tra le coppie con AMPIO divario tra i due (abbondantemente oltre il punto) siano molte di più quelle in cui il più avvenente dei due è lei. Poi se si guarda più in profondità si capiscono le ragioni e ci si accorge che lui è o più ricco e/o più in vista di lei, oppure, se non lo è, che le è totalmente sottomesso (non è detto che le due cose si escludano, nel senso che può essere più ricco E sottomesso a lei).

      Invece tra gli scarti minimi, quelli non oltre il punto, allora secondo me c'è una sostanziale parità.

      Elimina
  17. @Anonimo 27 febbraio 2019 00:00 : leggendoti mi viene da pensare che tu ti ritenga sicuramente più bello ma forse anche umanamente migliore non solo della tua amante ma pure di tua moglie :-/ ...

    RispondiElimina
  18. Premessa: dissento pressoché totalmente dal "pensiero red pill".
    Con onestà intellettuale devo però dare atto all'autore del blog e in particolare al redattore di questa testimonianza che alcune cose sono effettivamente vere.
    Porto il mio esempio: mai avuti problemi con le ragazze, sempre ottenuto un discreto successo, mi occupo di organizzazione eventi della vita notturna che pullulano di belle ragazze, ma anche prima di fare questo mestiere sono sempre riuscito ad avere relazioni, frequentazioni, avventure con ragazze che voi definite 7 o persino 8.
    Sempre seguendo la vostra classificazione, però, io sono massimo un 6.5.
    Ebbene, nonostante - ripeto - un certo status e una vita relazionale soddisfacente, se non sono io a impegnarmi a conoscere, contattare, creare connessione con le ragazze, non mi si incula nessuna. Nei periodi in cui ho molto lavoro da sbrigare o in cui ho comunque meno tempo e voglia di dedicarmi a "provarci", non ricevo inviti, proposte, messaggi, nulla da nuove ragazze. Se oggi decidessi di smettere di applicarmi, smetterei probabilmente di scopare. Non ricevo mai approcci da sconosciute, né sui social né live. Al massimo qualche richiesta di amicizia e qualche like, ma nessun messaggio di esordio o invito esplicito a meno che non sia stato io a fare la prima mossa e a creare una certa intesa o familiarità.
    Tutti quelli di mia conoscenza che per voi sono 8 non devono invece fare assolutamente nulla. Ma proprio nulla: sono le ragazze a cercarli, sempre.
    Per esperienza personale, dunque, su questo non posso minimamente darvi torto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cosa leggo: Non sono d'accordo con voi, ma non posso darvi torto...eh?

      Ancora una volta sono costretto a rispondere con un sincero e sentito: "Grazie al cazzo".
      Rientri perfettamente nel 6,5 visto che se non ti dai da fare non combini niente, non stai scrivendo nulla di nuovo, inoltre il lavoro che fai ti porta ad vivere in un ambiente che (a detta tua) pullula di belle ragazze.
      In pratica oltre che su un aspetto leggermente sopra la media puoi anche contare sulla legge dei grandi numeri, tanto di guadagnato, da qui alle conquiste "facili" il passo è davvero breve.
      Io dirò sempre la stessa cosa, voi semplicemente non capite e non capirete mai come vive un sub-6, le frustrazioni e le delusioni che ha vissuto durante l'adolescenza, quel senso di inadeguatezza, gli sguardi disgustati delle donne che a primo impatto (senza conoscervi, dunque andate a quel paese voi e la personalità) vi classificano come un cesso.
      Non vi biasimo, mi rendo conto che se non si vivono certe situazioni è praticamente impossibile comprenderle, mi piacerebbe solo che voi poteste vivere anche solo una settimana da adolescente sub-6, anche solo per assaggiare quello che tanti di noi hanno dovuto inghiottire a forza per tutta la vita.

      Elimina
    2. @No-pill:

      E prima di fare il mestiere che fai ora...cosa facevi ?
      Per caso il bartender che aiuta quello che organizza gli eventi :-) ?

      Così giusto per capire...perchè forse non frequenti questo blog io sono un caso di brutto anatroccolo e dico certo che conta saperci fare con le ragazze...ma se non hai un minimo di estetica e bel faccino ...non vai da nessuna parte.
      Lato mio poi devo dire un grazie sincero a chat, siti di dating-on-line et similia...altrimenti non avrei fatto i numeri che ho fatto (45anni e oltre cento donne scopate ... ammetto che di queste solo il 50% dal 6 in su).


      Poi mi piacerebbe sapere che tipo di ragazze hai conosciuto, quanti anni hai E quante te ne sei fatte prima e dopo il lavoro così giusto per gradire...perchè a sentire certi della mia generazione che si atteggiano a scopatori hanno una quantità di esperienze sessuali inferiore a dieci).

      firmato: ex-nerd-chatters-slayer

      Elimina
    3. @No Pill

      Confermi la mia esperienza: attualmente sono un 6/6,5 che però arriva da un passato da normobruttino (come dicevo, sono migliorato grazie ad un looksmaxing piuttosto pesante).
      Non provandoci con nessuna e non muovendo un dito a causa della sociofobia, il massimo che racimolo è un approccio femminile diretto all'anno e qualche sguardo/occhiata interessata una volta ogni tanto (dove con "una volta ogni tanto" intendo 2-3 volte in un'oretta circa di passeggiata cittadina).
      Da normobruttino invece ero un totale ectoplasma, non ricevevo manco gli sguardi schifati, ero letteralmente INESISTENTE!

      Nel caso dei "normaloidi", ahimè, a fare da ago della bilancia sono fattori quasi sempre immodificabili, a differenza dell'aspetto che in certi casi può essere migliorato anche in maniera sensibile (grazie a chirurgia, dimagrimento massiccio, trattamenti tricologici, ecc...).

      Nel tuo caso, le carte vincenti sono lo status e le social skills.
      Riporto un passo dal tuo intervento, che trovo molto significativo: "Ebbene, nonostante - ripeto - un certo status e una vita relazionale soddisfacente, se non sono io a impegnarmi a conoscere, contattare, creare connessione con le ragazze, non mi si incula nessuna. Nei periodi in cui ho molto lavoro da sbrigare o in cui ho comunque meno tempo e voglia di dedicarmi a "provarci", non ricevo inviti, proposte, messaggi, nulla da nuove ragazze. Se oggi decidessi di smettere di applicarmi, smetterei probabilmente di scopare. Non ricevo mai approcci da sconosciute, né sui social né live."

      Questo tuo intervento, insieme alla mia esperienza personale, credo sia estremamente emblematico nel riportare la situazione del maschio fra il 6 ed il 7, mettendo la parola fine a tanti discorsi e teorie spesso fumose e campate per aria.

      Gli 8 invece, ma forse anche i 7.5, non devono assolutamente fare nulla e questo ormai è appurato: sono approcciati da sconosciute per strada, in palestra, al supermercato, in libreria, alla fermata dell'autobus...ovunque.
      Insomma, gli basta semplicemente mettere il naso fuori di casa per ricevere egoboost a livelli estremi.
      E' così, bisogna prenderne atto e mangiarsi il fegato è del tutto inutile (nonchè controproducente), punto.
      Questi sono l'equivalente dei Briatore o degli Agnelli se invece del fattore L guardiamo il fattore M, però non mi pare di vedere in giro imprenditori e commercianti che cessano l'attività perchè tanto ci sono i miliardari: prendono atto della loro esistenza e si godono ciò che hanno nei limiti del possibile.

      Elimina
  19. @#No pill:

    Come dire no martini no party ... no pilll...si red-pill :-) .
    dici di non essere d'accordo con questo pensiero red-pill però confermi che:
    01) Chi è un 8 non ha problemi a ricevere approcci diretti.
    02) Hai un buon lavoro (quindi anche SE sei solo un sei e mezzo :-) ) direi hai i money.
    03) Lo stesso lavoro ti da un buono status :-) . Ad esempio Se io facessi come un mio ex-collega cheh a accettato (è tre anni nei PAesi Bassi) un lavoro da free-lance a 500 EUR al giorno certo hai i money ma come professionista ICT non avrebbe il tuo stesso status di organizzatore di eventi.

    Dici che ti dai da fare con le ragazze messaggi ed altro...ma dimmi hai mai pensato che (non te lo auguro sia ben chiaro !!!) SE non facessi questo lavoro ma fossi un disoccupato ed hai chennesò la possibilità di conoscere molte ragazze via facebook da amici di amici dei tuoi amici di aperitivo, attività di volontariato, gruppi sportivi...beh pensi che riusciresti ad ottenre gli stessi feedback sessuali rispetto ad un organizzatore di eventi notturni ?

    In pratica, senza offesa sia ben chiaro...solo un mio difetto da analista di processi ICT e business :-) applicato alle dinamiche sociali di inizio 21mo secolo :-) , con questo tuo intervento hai dato ulteriore conferma alla teoria red-pill.


    firmato: ex-nerd-chatters-slayer

    RispondiElimina
  20. Cercando di andare con ordine:

    - Non vi do torto su una cosa o comunque su qualcosa, dissento con tutto il resto o comunque buona parte del resto e dall'approccio generale. E d'altronde considero la teoria red pill un'enorme Teoria del Grazie al Cazzo: "I belli rimorchiano più dei brutti, i ricchi più dei poveri". E grazie al cazzo. Ma c'è un gigantesco ma: tra "i belli/ricchi rimorchiano di più" e "solo i belli/ricchi rimorchiano" c'è una differenza abissale.
    - Ragà, nonostante viso regolare e fisico curato, sono basso (1.69), pelato dall'età di 20 anni. Sempre scopato. O almeno, sempre scopato da quando mi sono staccato dalle insicurezze adolescenziali e sono entrato nell'età adulta, rapportandomi con le donne appunto da adulto, considerandole persone e non "quelle cose strane mie nemiche che però vorrei penetrare ma con cui non so che dire".
    - Prima di organizzare eventi, ho fatto di tutto: studente squattrinato, bracciante in campagna, commesso in libreria, impiegato in ufficio, lavoro da casa per agenzia di stampa, copywriter, qualche altro mestiere irrilevante. Ripeto: sempre scopato senza grossi problemi. C'è un mondo là fuori pieno di ambienti e persone di cui magari ignorate o volete ignorare l'esistenza, dove anche i sub-6 scopano senza troppi problemi con ragazze carine (al volo me ne vengono in mente almeno una decina di 5 e perfino qualche 4 che scopano regolarmente con ragazze minimo da 6, ma proprio minimo). Ambienti e persone a cui per esempio del denaro frega poco o nulla, o comunque è un aspetto secondario. Esempio: se sei un amante dei giochi di ruolo medievali, inutile che vai alla serata reggaeton e ti lamenti che le ragazze non ti cacano. Magari se vai a un raduno di un gioco di ruolo medievale, qualche ragazza che ti prende in considerazione la trovi. Poi ovvio che l'8 avrà vita più facile pure lì. Il che non significa però che il sub-6 sia spacciato.
    - Ho 36 anni, al momento credo di essere stato con un centinaio di donne, forse 150 (consideriamo una media di 10 all'anno a partire dai 22 anni), il 95% sopra il 6, molti 7, diversi 8 (che poi pure 'sta cosa di mettere i voti: regà, ve prego, l'ultima volta l'ho fatto in gita di terza media) e non c'è tutta questa differenza da quando facevo il commesso a ora che faccio l'organizzatore di vita notturna. O almeno, non una differenza radicale del tipo "2 donne facendo lo studente o il commesso, 18 facendo l'organizzatore". Saremo più sull'8 da studente/commesso, 12 da organizzatore.

    Poi per carità, non sono venuto qui per farvi cambiare idea sull'infallibilità della teoria red pill, eh. È una cosa che ho scoperto di recente dopo che un'amica mi ha linkato il famoso servizio a Nemo, ho letto un po' questo blog, ho letto il forum, e quando sono capitato su questo post, ho pensato: "Beh, dai, su questa cosa è giusto che per onestà intellettuale esprima il mio essere concorde, così come per tutto il resto ho pensato machecazzostateaddì".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @No-Pill:

      Che dirti bravo che ci sai fare :-) .
      Ma la teoria red-pill parla di valori LMS e non dice assolutamente che ci sono delle differenze a scalino (se LMS <= 0.500000 non scopi appena diventa 0.500000001 scopi :-) ) semplicemente dice quello che dici tu che non conta solo quello ma è importante...oltre al saperci faresia ben chiaro.

      Ma a parità di saperci fare SE tu eri un 5 o un 4 (il red-pillatore ha postato diverse foto) dubito che avresti ottenuto questo successo.

      Poi super-lol il paragone dei gioch idi ruolo dal vivo :-) ...eccerto li il rapporto uomini e donne è alla pari...ma per favore :-) !!!

      Sembra appunto che questo blog ti dia fastidio perchè vuole sminuire il tuo saperci fare .. .ci sarà anche quello non lo mette in dubbio nessuno ma anche i lkcontorno (essere un 6.5 e fare un lavoro che ti porta a socializzare molto con universo femminile) ha il suo perchè e tali discorsi rientrano in pieno nello spazio vettoriale a numeri complessi {#01} :-) della teoria LMS.


      firmato: ex-nerd-chatters-slayer

      #01: https://www.matematicamente.it/forum/base-nello-spazio-complesso-t32893.html

      Elimina
    2. @No-Pill:

      Poi per quel che mi riguarda (e mi sono scontrato sul merito in maniera amichevole con altri utenti di questo sublime blog) la teroia red-pill serve a:
      ---
      01) Spiegare la situazione attuale in modo chiaro illustrando che viviamo
      in un mare di m@@@a blue-pillata (almeno io la vedo così).
      02) Proporre degli strumenti (poi ognuno si scelga il più affine....un po'
      come le classi per un personaggio di Dungens&dRagons :-) ) perchè uno
      possa vivere meglio in questa realtà.
      ---

      Ti propongo (lo si mi sono ripromesso di farlo io ormai N >> 10 volte :-( ) allora di scrivere un articolo sui metodi del saperci fare he tu applichi.
      Per favore non venire fuori con la str@@@@@ta...ehhh basta essere se stessi :-) .

      Io lo vorrei fare con le mie esperienze grazie alle chat che approccio si può usare...fermo restando che sono avvantaggiato (ma non sempre) dall'assomigliare a Daniel Radcliffe :-). Poi qualcuna mi ha detto che so usare bene la bacchetta magica :-) .

      firmato: ex-nerd-chatters-slayer

      Elimina
    3. Ma a me non dà alcun fastidio questo blog. Anzi, l'ho letto con interesse, dal momento che rappresenta un mondo di cui ero totalmente all'oscuro.
      Al contrario, ho provato sincero dispiacere nel leggere molti thread nel Forum dei Brutti, perché ho visto molte persone che vivono situazioni psicologiche e sociali davvero dure.
      Sui giochi di ruolo: hai idea di quante ragazze ci siano ai grandi raduni? Solo io, che peraltro manco li frequento, conosco decine e decine di ragazze, anche gran belle ragazze, che partecipano assiduamente. I tempi sono cambiati da quando il nerdismo era solo roba da maschi emarginati.

      Riguardo alla risposta del secondo anonimo: non saprei proprio scrivere un articolo sui metodi, perché non ho la più pallida idea di quali metodi io applichi. Non mi sono proprio mai posto il problema. Mi sono sempre limitato a... comunicare, semplicemente. E non nel senso di "essere se stessi". Anzi, puntando sempre all'automiglioramento. "Oddio, certo che quella volta me ne sono uscito proprio con una cacata colossale, era davvero inappropriata", "Madonna quanto mi ero vestito di merda", "Quella volta mi sono comportato in modo decisamente immaturo", "Mi sto lasciando andare fisicamente, urge riprendere l'allenamento" e così via.
      Cercando di migliorare le cose di te che non ti piacciono, riconoscendole con lucidità, ti viene poi naturale mettere in campo i tuoi punti di forza e le tue attrattive quando conosci una ragazza.
      Gattuso ha puntato sui polmoni, Baggio sulla classe pura.
      A chi si lamenta delle "donne stronze troie superficiali che vogliono solo i chad e mi schifano", chiederei semplicemente: "Ma tu cos'hai da offrire a una donna? O anche semplicemente a un amico".
      Quando ho visto il servizio a Nemo, la prima cosa che ho pensato è stata: "Se parli con un gufo di peluche, forse le donne non sono il problema".

      Elimina
    4. Continui a scrivere come se centrassimo qualcosa con quella ridicolaggine di servizio, io neanche l'ho visto. Non mi va neanche di argomentare tutte le cazzate che hai scritto riguardo il blog e i suoi punti cardine perchè sinceramente fottesega di te, del tuo dispiacere e della tua opinione.

      "Per onestà intellettuale esprimere il mio essere concorde."

      Oh grazie, ora che me l'hai detto io...ma chi accidenti sei? Ma che vuoi? Prenditi la tua opinione e infilatela lì dove non batte il sole. Addio.

      Lasciatelo perdere, non rispondete neanche a quel coso lì.

      Elimina
    5. @Mario Rossi: che brutta replica dai... però si incomincia ad intravedere un po' di quel lato oscuro del carattere di cui avevi parlato nel tuo racconto di vita e che, fino a questo thread, stentavo ad individuare.

      Se fosse semplicemente che No Pill volesse invitare a riflettere che da queste parti si da un'eccessiva importanza all'estetica nelle relazioni con l'altro sesso e che, per un uomo, cmq si possono ottenere risultati puntando su altro, soprattutto lavorando sui propri punti deboli e/o sviluppando quelli forti? Lui stesso ha detto che cmq, da persona esteticamente nella media o al max appena sopra, ci deve mettere un po' del suo prendendo quasi sempre l'iniziativa.

      Mario, inoltre nei tuoi confronti mi permetto una critica che spero sia costruttiva. Sospetto che ciò che non ti renda facili le relazioni con le donne sia anche la tua visione nei loro confronti. Nei commenti all'articolo sulla friendzone, hai scritto "per me una donna o te la s***i o è fondamentalmente un essere inutile non dissimile da una pianta, la differenza è che queste ultime almeno donano ossigeno, le donne lo sottraggono". Penso che una donna (non una ragazzina superficialotta) con una normale autostima, se si accorgesse di aver davanti uno che ragiona così, non ci vorrebbe avere niente a che fare neanche se fosse il sosia di Brad Pitt. A meno che tu non sia molto bravo a tenerlo nascosto, ma si sa che al riguardo si tende a sopravvalutarsi...

      La mia personale opinione è che tu abbia idealizzato la vita dei belli e ti sia convinto che esserlo sia tutto rose e fiori. E credo che questo semplicismo e questa visione di parte sia controproducente per chi la vede così. Magari riflettici.

      Elimina
    6. @Anonimo

      Sentite io la vedo così: O c'è una base comune su cui discutere o detesto il confronto, non mi interessa il dibattito dai poli opposti.

      Detto questo, io non ho problemi di relazione con le donne, mi relaziono solo con chi ho o potrei avere un rapporto "intimo" e stop, le amiche, amichette, confidenti varie le lascio volentieri a chi ha voglia di spenderci energie, fatti vostri.

      Non ho idealizzato niente, so bene che chi è bello ha altri problemi, ho già scritto cosa ne penso a riguardo, ma a quanto pare è inutile visto che si torna a battere lì, su argomentazioni alle quali ho già risposto.

      Con questo passo e chiudo, ho scritto anche troppo.

      Elimina
    7. Spezzo nuovamente una lancia a favore di No Pill: stiamo perdendo di vista la parte puramente redpill del suo intervento.

      Sto parlando del fatto che se non fosse lui a mettersi in gioco, se non avesse le social skills che ha, le sue 100 e passa donne diventerebbero 2 o 3.
      E questo lo conferma pure la mia storia di normaloide sociofobico: non avendo la possibilità materiale di conoscere donne (visti i miei problemi molto più profondi, legati ai semplici rapporti interpersonali spiccioli) e non provandoci mai con nessuna, non solo non puccio il biscotto, ma mando pure alle ortiche quegli approcci diretti che mi toccano una volta ogni passaggio della Cometa di Halley.

      Elimina
    8. Sintetizzo con l'esempio calcistico che ho accennato prima: se nasci Baggio avrai ovviamente vita più facile; ma se nasci Gattuso significa che tutto è perduto? No: ne prendi coscienza serenamente, sai che dovrai impegnarti di più e lavorare sui polmoni.
      La "vita da mediano" può essere molto soddisfacente. Gattuso alla fine ha alzato pure più trofei di Baggio.

      Elimina
    9. "se nasci Baggio avrai ovviamente vita più facile; ma se nasci Gattuso significa che tutto è perduto? No: ne prendi coscienza serenamente, sai che dovrai impegnarti di più e lavorare sui polmoni"

      Esempio comprensibile, ma stiamo comunque confrontando due giocatori di alto livello. È come paragonare un 9 ad un 7, ovvio che anche quest'ultimo avrà le sue soddisfazioni. Ma chi a fatica è riuscito ad entrare a far parte della squadra parrocchiale se ha un po' di buonsenso deciderà che il calcio non fa per lui e che è meglio dedicarsi ad altro.

      Elimina
    10. Io credo ci debba cmq essere un limite alle sciocchezze:
      "Sui giochi di ruolo: hai idea di quante ragazze ci siano ai grandi raduni?"
      Sì, basta poco per farsene un idea: https://www.youtube.com/watch?v=zkFcv4PL9Tw
      Pieno di figa cazzo!! La maggiorparte uomini, donne saranno 1/4 del totale la cui metà sovrappeso/CO. Per cuccare a questo tipo di eventi devi sfruttare lo status delle 4 pareti + spiccare per estetica (cosa relativamente facile in contesti nerd per un 7).

      "I tempi sono cambiati da quando il nerdismo era solo roba da maschi emarginati." Ma lol, il nerdismo continua a essere a matrice maschile, la figa la trovi solo intorno ad attività cosplay (attività spesso usata per vestire da zoccola) e cmq in percentuale al massimo del 50%. La cosplayer inoltre tipicamente ha già il ragazzo conosciuto in ambiti standard, ergo per il normaloide medio non c'è speranza.

      Elimina
  21. @Anonimo8 marzo 2019 10:23:

    "Penso che una donna (non una ragazzina superficialotta) con una normale autostima, se si accorgesse di aver davanti uno che ragiona così, non ci vorrebbe avere niente a che fare neanche se fosse il sosia di Brad Pitt"

    Capisco che hai enfatizzato ma io invece credo che un tizio con un livello LMS molto alto possa persino permettersi di insultare una donna e riuscire comunque a rimediare del sesso. Qualche tempo fa su non ricordo quale pagina Facebook ho letto il commento di una tizia che raccontava di essere stata approcciata in discoteca da un uomo bellissimo. Il tipo in questione ha esordito con una battutaccia sulla di lei bassa statura. Risultato? Cito a memoria "alla fine gliel'ho data, era un cafone ma era anche di un bello che gli si perdonava ogni cosa".

    RispondiElimina
  22. @Emanuele: riguardo al caso che citi, mi permetto di presupporre che la lei in questione fosse una ragazzina superficialotta, o cmq una con la mentalità rimasta tale. Ce ne sono, soprattutto tra le abituali frequentatrici delle discoteca, ma non credo siano la maggioranza assoluta delle donne.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La menzione delle discoteche mi ha fatto venire in mente un altro punto che ha attirato la mia attenzione leggendo blog e forum.
      Ho notato che la discoteca viene spesso presa di mira come sintesi di tutti i mali, ma anche in questo caso alla base c'è una mancanza di conoscenza di ciò che avviene là fuori, nel mondo.
      Permettetemi un'osservazione da uno "del mestiere": la discoteca, semplicemente, non esiste proprio più come concetto.
      Da anni ormai si parla di clubbing, che è una cosa molto diversa dalla discoteca di una volta.
      Quando si parla di discoteca, cosa si intende? Perché c'è la serata reggaeton, la serata techno, la serata metal, la serata rap, la serata psytrance e innumerevoli altre. Ambienti diversissimi, tipologie di persone diversissime, impostazioni diversissime.
      Pure io nella "discoteca" con musica commerciale, gente in camicia bianca e champagne con scintillini al tavolo privato mi trovo di merda. Nel locale metal o alla serata psytrance invece mi diverto.
      Dire "la discoteca" è come dire "il ristorante". Ha poco senso. "I ristoranti fanno schifo", "non mi piacciono i ristoranti": ok, ma stai parlando del ristorante chic, della trattoria di quartiere, del ristorante cinese, del ristorante indiano, del ristorante stellato, dell'osteria di Gigi il Troione, dell'all you can eat giapponese, eccetera eccetera eccetera?

      Elimina
    2. @no_pill:

      In ritardo (spero leggerai il mio intervento di risposta) leggo e rispondo ai tuoi commenti.
      Innanzi tutto per quel poco che conta la mia opinione un grazie sincero di aver dato un punto di vista differente...solo i comunistoidi radical-scic si parlano addosso e se uno prova a dire qualcosa di oggettivo, motivato e sollevare un problema (i veri scienziati sono così...i teologi invece tutto è dato come vierità assoluta) viene bollato come fassista razzista sovranista populista salvinista, ecc. ecc.

      Giusto un esempio (poi ritorn oal tema) per rendere idea:
      A) con i porti aperti i morti c'erano lo stesso ed in misura maggiore...siete sicuri che così si salvano le persone ?
      B) Va bene ma se come un anno (il 2015 mi sembra) arrivano in 180K persone ed in aumento anno dopo anno dobbiamo prevedere da qui al 2030 la costruzione di una nuova città come Roma ?

      Quello che ti sfugge è che questo è un forum di red-pillati e la red-pill noln necessariamente è il forum dei brutti o quelli del servizio di Nemo.

      Qui tra red-poillati c'è qualche scopatore che ha un relativo successo (m ici metto anche io), degli incel, degli sposati e ammoliati e degli integralisti del MGTOW .-) ...ed anche di chi ha seria difficoltà con le donne....tu la fai troppo facile e sbagli di grosso...un po' come dire che per applicare la tecnica Hokuto basta saper toccare gli avversari con un dito nel punto giusto ... beh non è proprio così vero ? :-) .

      Infatti io ti avevo fatto esempio di un "tuo te stesso" con molte occasioni di socializzazione ma disoccupato e normo-bruttino...non mi hai dato risposta.
      Per cui nessuno toglie che hai anche tu avuto del merito...ma abbi la riconoscenza di aver pescato dal mazzo delle buone carte (come è capitato a me) e poi devi anche essere nel gioco giusto...ti voglio vedere io a vincere a Risiko con Parco della vittoria e viale dei giardini :-) .


      Per cui hai voglia a provare a socializzare con le odnne se nessuno ti da le istruzioni (e per certi aspetti viviamo in tempi relativamente felici grazie ad Internet se uno ha dei genitori blue-pillati del c@@@o può documentarsi anche su questo forum).

      Ed infatti tu stesso di consigli non me ne sai dare (non che ne abbia bisogno...io ho la mia tecnica ... non sarà quella Hokuto ma è quella Nanto :-) ... efficace lo stesso a suo modo).

      Mi fa piacere che i gioch idi ruolo siano giocati da ragazze anche :-) ... è un consiglio a questo punto da dare a qualche lettore Nerd...provare a vedere senza farsi (non come facevo io quando provavocose nuove per poi prendere puntualmente una bella batosta !!) tante illusioni.

      Sul discorso dei giochi di ruolo e della discoteca parli però in modo blu-pilloso per un semplice motivo:
      * Quale è la percentuale di uomini e donne sul totale ? Dubito che in un GDR dal vivo sia 60/40 ... se va bene è 75/25 di cui un buon 15 già fidanzata o impegnata.
      Dici anche che ci sono belle ragazze...ehm così giusto per gradire ci racconti una tua esperienza in materia ? Oppure se ci consigli qualche sito e/o associazioen di GDR dal vivo.

      Allo stesso modo della discoteca parli...ehm dal punto di vista di organizzatore e li grazie al c@@@ che vedi belle ragazze ...ma non fare il paraculo ... i nqualsiasi tipo di serata (clubbing, trance, metal chiamala come vuole)...la percentuale uomini/donne cosa è ... 60/40 ? Rispondi in modo preciso e non...dipende dalla serata, ma devi vedere la qualità oltre la quantità e str@@@te similari. *


      Quindi senza offesa non voglio criticare...anzi lato mio piacevole leggere opinioni differenti sulla teorias red-pill ma illumina i lettori con consigli validi.

      firmato: ex-nerd-chatters-slayer

      Elimina
    3. No no, non la faccio troppo facile, anzi, ho detto che ognuno deve lavorare su stesso per automigliorarsi, e non si tratta di un lavoro facile.
      Per un disoccupato brutto, con le ragazze si fa chiaramente più ardua, come d'altronde si fa più ardua nella vita in generale, ma non impossibile come ho letto nel forum, in cui chiunque afferma che se sei brutto non ce la puoi fare a prescindere, mentre invece devi solo faticare di più. Poi per carità, i casi senza speranza ci sono, non lo nego.
      Sono stato certamente più fortunato di altri, ma come ho detto non sono neanche lontanamente bello: se smettessi di prendermi cura di me stesso, sarei semplicemente un calvo di 1.69. Già solo allenamento e abbigliamento mi fanno guadagnare attrattiva.
      Per i GDR, almeno ai grandi raduni, la percentuale di donne al 40% ci si avvicina tranquillamente. Penso perlomeno a Vilegis, che credo sia la comunità più grande d'Italia. Tutte o quasi le giocatrici di ruolo che conosco vi partecipano.
      Nelle serate di clubbing, almeno quelle di cui mi occupo o che frequento, si tocca anche il 50 e 50, con buona qualità media. Poi naturalmente i maschi tendono a essere quasi sempre in leggera maggioranza, come d'altronde accade in tutti i locali in generale.
      Un esempio che mi viene in mente: nel forum vedo parlare sempre malissimo del femminismo, quando invece le serate femministe sarebbero l'ambiente ideale per i brutti, tipo gli eventi tekno queer, che si fondano proprio sul rifiuto degli standard di bellezza classici e dove l'atmosfera è estremamente amichevole, cazzone e informale. Però se ti porti appresso un carico di "le donne tutte stronze puttane" modello Quinta Elementare + Baretto, vieni giustamente tagliato fuori subito.
      L'unico consiglio che mi sento di dare è: chiediti cosa ti piace davvero, dove pensi di sentirti più a tuo agio, cos'hai da offrire a un'altra persona, fatti un'autoanalisi intellettualmente onesta e procedi di conseguenza.
      Se sei brutto ma sei intelligentissimo e interessantissimo, inutile che ti iscrivi a Tinder dove vieni selezionato in base alle foto, non so se mi spiego.
      Se invece oltre a essere brutto non sei né intelligente né interessante, beh, è anche giusto e sacrosanto che le donne non ti vogliano.
      E invece della red pill ingoia una birra con un'amica.

      Elimina
    4. @no_pill:


      Beh che dire...ottimi consigli :-) ...e soprattutto cose reali tipo il nome della community che fa GDR da lvivo.

      Contento anche che la cultura nerd :-) sia apprezzata dalle ragazze (poi per me il "nerdismo" è tante cose ma non diventare scemi nel ricordare tutte le caratteristiche di ogni razza di Star Trek o Star Wars).

      Serate di clubbing 50 e 50 ... ehm qui magari dovresti fare dei nomi ... un 50% di donne in discoteca lo ho visto si...ma non in Italia.

      Per quanto mi riguarda ... benvenuti i tuoi pareri extra red-pill..
      Del resto la scuola Hokuto in 2000anni ha saput oevolversi accettando le innovazioni da altre arti e scartando le tecniche poco efficienti :-) ... lo stesso dicasi per la red-pill (almeno per come la vedo io).

      Anche il lavorare su se stesso (che può sembrare molto PUA) però su quello devo dire è corretto....anche SE bisognerebbe dare consigli più operativi che SE non hai un "maestro" tutta questa m@@@a blupillata beh non solo non ti dicono nulla ma spesso consigli sbagliati.


      firmato: ex-nerd-chatters-slayer

      Elimina
  23. E voi come la vivete, avete accettato la cosa che potreste rimanere soli per sempre se non vi vorrete accontentare di un ragazza da 4 in giù? Premetto che mi sono redpillato oggi!?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che sto con fatica accettando che non potrò mai avere una donna, che io mi accontenti o meno (al massimo del sesso a pagamento).

      Elimina
    2. @Anonimo 22 maggio 2019 19:13
      Faccio una precisazione: il problema non è tanto “l’accontentarsi” di una L <= 4, ma il gap estetico tra uomo e donna in una relazione. Cioè, data l’offerta smisurata degli uomini disposti a ipogamare, le donne possono tranquillamente ipergamare; quindi se l’uomo è un 6, per esempio, farà molta fatica a trovare una 6 e dovrà molto probabilmente accontentarsi di una donna con L decisamente inferiore al suo.
      Altro problema, sempre dipeso dall’offerta smisurata degli uomini, è che se ti sposi una anche con un valore di L decisamente inferiore al tuo, rischi comunque che questa ti tratti da zerbino / beta provider e, magari, un bel giorno inizi pure a tradirti, con tutte le conseguenze del caso. Se poi chiede la separazione / divorzio e ci sono anche dei figli di mezzo, sei praticamente rovinato (a meno che tu non abbia parecchi soldi).

      Detto questo, rispondo alla tua domanda dicendo che ho sicuramente fatto fatica a mandare giù il rospo, ma ora almeno sono consapevole della situazione e in questo momento mi sto facendo serenamente i ca**i miei senza rotture varie.

      Elimina
  24. Bravo redpillatore. Un bello vero non scopa solo se ha gravi e certificati disturbi psichiatrici . Tipo schizofrenia

    RispondiElimina

Ciao! 😃 Grazie per aver deciso di lasciare un commento, sono contento di sentire cosa pensi del mio articolo. Ti chiedo solo di rispettare alcune regolette:

✔️ Se vuoi commentare in anonimo creati almeno un nick di fantasia (Vedi: Nome/URL) per evitare che chi leggerà faccia confusione tra i vari commentatori.
✔️ Cerca di scrivere post ricchi di contenuto. Niente insulti, volgarità, spam, dati falsi o tendenziosi, polemiche sterili o discorsi oziosi.
✔️ Se devi farmi una domanda non relativa all'articolo, usa prima la funzione "Cerca" oppure vai al menu alla voce FAQ. Può essere che la risposta sia già lì.