01/03/19

Lettera a Una Ragazza Brutta

 

 Dalla Posta dei Lettori:




Cara ragazza brutta,

Lo so, non si dovrebbe certo aprire una lettera definendoti "brutta", dopotutto chi mai vorrebbe essere brutto? Voglio dire, anche se sei troppo grassa, obesa, il tuo viso è scavato, pieno di brufoli, le tue orecchie un po' a sventola e i tuoi capelli unti, non ti si dovrebbe certo dire che sei brutta. Anzi, spesso hai uno stuolo di gentili cavalieri sempre pronti a ricordarti quanto in realtà tu ti sottovaluti, quanto sei bella, che splendida persona sei! Ti ricordi quando ci ho provato con te? Eravamo a quella festa a casa di chi-si-ricorda-chi, ho fatto una battuta e tu hai riso, poi abbiamo iniziato a parlare. Ci siamo scambiati i numeri e ci siamo sentiti per un po'. Tu mi avrai cercato si e no 5 volte di circa una sessantina di conversazioni e alle volte eri distante, rispondevi a monosillabi e io non insistevo: se non volevi parlare non ti potevo costringere. Non ero invadente, ti lasciavo i tuoi spazi.
Però a volte sembravi veramente presa e chiacchieravamo per ore e io pensavo che forse il fatto che ti rispettavo, che ti ero vicino, che ti facevo ridere potesse farti piacere, magari potevi veramente vedere qualcosa di bello in me.
Poi siamo usciti insieme, quel pomeriggio a passeggiare in piazza. A chiacchierare, a scherzare, volevo tanto vederti sorridere, volevo farti stare bene. E tu sembravi ben disposta. Ma poi passava un bel ragazzo e ti sentivi in dovere di farmi presente quanto fosse attraente, e poi un altro con degli occhi bellissimi e quell'altro con quelle spalle così larghe. Cara ragazza brutta hai idea di quanto mi facesse male? Ogni volta sentivo che mi paragonavi a loro, mi stavi elencando le mie mancanze. Dicevi che ti piacevano le persone sincere, dirette e di sicuro odiavi gli ipocriti. A chi piacciono gli ipocriti? A differenza della mandria che continuava a riempirti di complimenti falsi (e credimi: quello che ti diceva che "sei una strafiga" stava mentendo), io non ti ho mai detto che eri bella. Non ti ho mai detto nemmeno che eri brutta, non fino ad ora, però ti dicevo cosa mi piacesse di te. Erano poche cose, ma le pensavo sul serio. E tu preferivi una cruda verità a mille bugie, vero?

Cara ragazza brutta tu non mi piacevi. Non mi sentivo attratto da te, ma la vita mi aveva già insegnato che non potevo avere le ragazze che mi attraevano davvero. Lo so che forse è brutto definirti un ripiego, ma dovevo cercare di limitare le mie aspettative se volevo anche io provare qualcosa di simile all'affetto una volta nella vita. Una cosa la ricordo bene: ad un certo punto hai detto che nella vita accontentarsi era la strada per essere infelici. Ho detto che non ero d'accordo, certe cose non si possono ottenere, non importa quanto ti sforzi né quanto le desideri: non le avrai mai. Ma tu insistevi "Con l'impegno si ottiene tutto". Cara ragazza brutta in cosa ti sei impegnata? I ragazzi che ogni tanto ci provano con te come li hai ottenuti? Tutte quelle attenzioni sono frutto di qualche merito? Eppure te lo leggevo negli occhi: ne eri davvero convinta.
Non è stato un bel pomeriggio quello. Hai continuato a sbavare dietro qualsiasi ragazzo che passava e quando non ne ho potuto più hai notato che me l'ero presa. "Che permaloso" hai detto. Tempo dopo mi sono fatto avanti con te. Lo so, era sbagliato. Non mi piacevi ed eri stata scorretta con me. Però mi aggrappavo a quelle poche qualità che avevo visto, che davvero mi piacevano in te. Qual era l'alternativa?
Ero già stato rifiutato da ragazze molto molto più belle di te, il più delle volte con ipocrisia, a volte con indifferenza e altre ancora con derisione. Non potevo certo prendermela, no? In fin dei conti non importa quanto brutalmente possa venir rifiutato, o quante illusioni abbia dovuto affrontare, sia mai che fossi anche quel genere di persona che non sa affrontare un rifiuto. Così mi hanno detto "ci devi ridere su e andare avanti. Il mare è pieno di pesci. Col verde si passa, col rosso si sta fermi." Nessuno di quelli che mi ripetevano queste litanie ha saputo rispondere alla domanda: e se, per quanto mi impegni, non piacessi a nessuna?
Ma di tutti quei rifiuti il tuo mi ha fatto più male di tutti. Perché me lo avevi detto: accontentarsi è da perdenti. Ma perché, ragazza brutta, tu non ti devi accontentare ed io sì? Perché eri più meritevole di me? Perché potevi piacere agli altri e io no?
Cara ragazza brutta, tu pretendi il meglio dalla vita. Tu devi poter viaggiare, divertirti, devi poter farti amici e amiche ovunque. Devi fare un sacco di sesso perché sei così libera. E devono essere bei ragazzi, perché tu non ti devi accontentare. Perché sei una così splendida persona! Non hai mai detto cos'è che offri al mondo per essere così presuntuosa da pretendere che questo debba darti quanto di meglio c'è.

Poi, piano piano, ti sei dimenticata di me. Non servivo più allo scopo, volevo qualcosa di troppo e che non mi spettava. Dovevo puntare ANCORA più in basso. Sai, ho già sopportato il ludibrio, l'etichetta dello sfigato perché le ragazze mi rifiutano e sono sempre da solo, ho sopportato l'umiliazione di non sentirmi "abbastanza". Ma una cosa che proprio non sopporto è che tu, grottesca nei modi e repellente nell'aspetto, mi possa dire che non bisogna accontentarsi.

Vedi, cara ragazza brutta, ti ho scritto solo per dirti una cosa che allora non ti ho detto e che mi rode da parecchio: esci di casa, guarda le ragazze belle, quelle vere. Guarda cosa ottengono loro nella vita. La senti l'invidia che cresce? Senti come ti consuma il desiderio di poter avere anche tu una minima parte di quello che hanno loro? L'impotenza di non poter cambiare la tua situazione, la coscienza che non sarai mai come loro e non avrai mai quello che hanno loro. I ragazzi che ti rifiutano e ti lasciano piangente vogliono quelle, non si accontentano di te. Tu non sei abbastanza. (Sono proprio stronzi questi ragazzi eh?).
Ecco, questa sensazione, sentila forte e sentila chiaramente.
Quella sensazione è la mia vita.
Quella che tutte le splendide persone come te hanno contribuito a creare.

 -Anonimo-



Hai anche tu una storia a tema redpill che vorresti raccontare? Contattami in privato.



163 commenti:

  1. Caro ragazzo brutto,
    tu dovresti accendere un cero alla Madonna.
    Ti ha preservato da un “sì” che ti avrebbe fatto perdere la tua dignità.
    Diversamente, adesso saresti il cagnolino bistrattato (perchè considerato un ripiego) di una cessona obesa.
    In cambo di un po’di sesso, nessun affetto e della soddisfazione di poter dire “ehi, anche io ho la ragazza” ti avrebbe tolto il rispetto che hai di te stesso
    Sient’a mmè, guaglione bello: supera certe puttanate.
    Per il sesso ci sono le pro, per l’affetto gli amici e i parenti, ma la tua dignità, se la perdi, quella non te la ridà nessuno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quoto al 100% s e' risparmiato un sacco di soldi e ha preservato la salute

      Elimina
    2. Anonimo, non mi sembra che siano "puttanate".
      Dimentichi che tra sesso e affetto, nascono i bambini. Sei per caso un altro (((mgtow))) ?

      Elimina
    3. Dubito fortemente che si possa avere affetto da chi si mette con te come ripiego e, di conseguenza, ti tratterà come uno zerbino. Quanto ai bambini, da una del genere è decisamente sconsigliabile averne. Non si tratta di essere "MGTOW", ma di logica pura e semplice.

      Elimina
    4. Henry de Toluose Lautrec2 marzo 2019 08:47

      Io non sono d'accordo: essendo stato in adolescenza (ormai 25 anni fa) per lungo tempo incel so quanto sia devastante sia dal punto di vista psicologico sia del social proof essere incel kv.
      A quel punto qualsiasi CO è la via di fuga per sfuggire dal fardello della verginità e incellitudine. E' vero, hai una ragazza cessa, ma sei uno che scopa.
      Chi appare meglio agli occhi di un selezionatore? Chi fa un lavoro di merda o chi è disoccupato e magari neanche il lavoro lo cerca?
      Anch'io pero' ho sempre messo dei requisiti: che curasse il proprio igiene personale, che non fosse antipatica o stronza.
      A dire il vero poi da adolescente non è che abbia avuto cesse obese, perlopiu' erano cesse magre o normobruttine magre. Di certo non mi sono scopato la cerbiattina, ecco.
      Essere incel è comunque una situazione a entropia piu' alta (se siete chimici) o a energia potenziale piu' bassa (se siete fisici) che stare con una cessa.
      Infatti se state con una cessa, per tornare "cel" bastano 10 secondi per mollarla; se invece siete incel non è detto che sia facile trovare una cessa, anzi.
      E' come un grave che se è in cima alla torre di pisa, per portarlo giu' basta buttarlo di sotto, se è giu' per portarlo su bisogna faticare (energia potenziale) o come un barattolo di riso che se è nel barattolo per spargerlo sul pavimento basta rovesciarlo, per rimetterlo nel barattolo bisogna faticare (entropia).
      E comunque anche con una donna bruttina quando sei li che ci dai e a lei le piace l'autostima va alle stelle
      (il piacere del rapporto sessuale per un uomo è piu' che altro un piacere psicologico di autovalidazione e egoboost nel fatto che una donna abbia piacere a scopare con noi, dal punto di vista fisico è meglio la masturbazione in cui ci si puo' concentrare sul proprio piacere con i tempi che ci pare a noi senza dover soddisfare la controparte).
      Poi c'è il social proof, è vero che stai con una cessa, ma almeno sei uno che scopa. Quello che è incel è messo pure peggio: magari a lui pure la cessa avrebbe detto di no.
      Quando cercherai un'altra ragazza, nel curriculum sei uno che ha scopato quindi sei uno che "sa dove mettere le mani" e non un incel kv la cui prima esperienza sessuale sarà sicuramente disastrosa (si va dal "non trovare il buco" alla cilecca vera e propria, specie se l'esperienza è con una ragazza già esperta, pretenziosa o addirittura aggressiva).
      E poi si parla di "cesse" ma molte di quelle definite "cesse" sono semplicemente normobruttine. L'importante è che non siano sporche o antipatiche, ecco, quello proprio no.

      Elimina
    5. Anonimo, secondo me invece molte coppie funzionano perché imparano a non vedersi come ripieghi ma ad accettare quello che sono e quello che hanno.
      Citavo i (((mgtow))) perché come le (((femministe))) vedono tutto dal punto di vista edonistico. Eterni bambini/e.

      Elimina
    6. Anche a me è capitato di stare con ragazze brutte, anzi devo dire che sono state la maggioranza delle mie partner, ma mai con una rimbambita in (irrealistica) attesa del principe azzurro che, di conseguenza, mi considerasse solo come un ripiego. Si tratta di un caso abbastanza comune: credono di avere diritto a una relazione con Brad Pitt, quindi considerano lo stare con te una forma di autosvalutazione e, di conseguenza, si sentono in diritto di usarti e trattarti come un cagnolinio. Ora, questo tipo di donne è una peste da cui tenersi lontani anni luce a ogni costo. Meglio farsi monaci eremiti. Meglio pure tagliarselo! Chi è invece disposto, pur di inseguire un'effimera ed illusoria validazione, anche a mettere da parte qualunque forma di dignità, beh, costui è un uomo che merita tutte le sfighe che, puntuali, gli capiteranno.

      Elimina
    7. “i MGTOW vedono tutto dal punto di vista edonistico”. Interessante frase.
      Tutti cerchiamo di massimizzare il nostro piacere/utilità e minimizzare il dolore. Tutti, santi compresi. Magari lo facciamo in modo diverso, ma lo scopo è il medesimo. Ne consegue che, da questo punto di vista, tutti sono “edonisti”.
      Chi si astiene da relazioni disastrose perchè comprende che lo porterebbero all’infelicità e realizza quanto illusoria sia la validazione che ne deriverebbe, non è più dedito alla ricerca del proprio bene di quanto lo siano altri. È solo più lucido nel comprendere dove si trovi.

      Elimina
    8. Quando parlo di accettare la situazione io intendo che la cosa è fatta serenamente, e quindi non viene più vista né sentita come ripiego. Cioè, non è illusione, costrizione o rassegnazione, ma una maturazione.
      Quante persone ci riescono, non saprei dire, ma è ovvio guardandosi intorno che non tutte le coppie sono Brad e Angelina, e non credo che tutti questi siano disperati e tristi.
      L'alterantiva è accasciarsi :P

      Erasmo, senza andare nel filosofico, non sono d'accordo che tutti sono edonisti. Forse tu ne hai una definizione più "rilassata".

      Elimina
    9. Budino, Il tuo stesso ragionamento in fatto di accettazione puó essere riferito al non avere una donna. L’idea che la felicità e la realizzazione passino necessariamente dal trovarne una è semplicemente assurda, smentita dalla storia e dall’evidenza empirica, dal momento che sono sempre esistiti scapoli felicissimi e ultrarealizzati.
      Questa ossessione di doversi ‘accasare’ a tutti i costi, vedendoci l’alfa e l’omega dell’esistenza umana, è davvero una sciocchezza autodistruttiva.

      Elimina
    10. Henry de Toluose Lautrec3 marzo 2019 20:12

      L’idea che la felicità e la realizzazione passino necessariamente dal trovarne una è assurda ok, ma lo è ancora di più l'idea che si possa vivere felici come "MGTOW" perché non si può andare contro agli istinti primordiali.
      E' un po' come dire che se i soldi non fanno la felicità, la miseria è peggio.
      Il MGTOW mi sa un po' de "la volpe e l'uva" perché nella vita dopo la salute e l'avere di che mangiare e bere viene il sesso, inteso non tanto come piacere fisico quanto come autovalidazione psicologica e validazione esterna sociale.
      Gli stessi soldi e la carriera servono per avere più sesso e/o con donne migliori.
      Il massimo dell'egoboost è che una donna abbia piacere a fare sesso con te e questo è un privilegio solo dei belli che nessuna pro può darti; analogamente il massimo del social proof è essere accompagnati da una donna fichissima (a meno che non si sappia in giro che lei lo fa per interesse e allora sorte l'effetto opposto).
      La figa in altre parole è da un lato un modo di validazione del proprio ego, dall'altro uno status symbol.
      Il MGTOW rinuncia alla gratificazione piu' grande che possa avere un uomo fingendo che non gli interessi solo perché non puo' ottenerla, per non ammettere di essere un perdente (la volpe e l'uva).

      Elimina
    11. La validazione connessa all’avere una donna è assolutamente illusoria, dal momento che anche un imbecille senza meriti potrebbe averne una e, viceversa, un genio esserne privo.
      Essa è sapientemente indotta dalla natura la quale, facendoti credere che essa sia l’unica o la più importante via di autorealizzazione, ti porta a riprodurti.
      Una volta che peró, utilizzando il cervello, lo si realizzi, si cessa anche di sentirne il bisogno e la si vede per quello che è: un’illusione.
      Ho trascorso anche io buona parte della mia vita dietro alle donne, cambiando almeno una ventina di partner.
      Quando poi mi sono accorto che lo stavo facendo non tanto per me stesso, ma perchè questo era ció che la società si aspettava da me, ho smesso di farlo.
      E, sai una cosa, è proprio quando mi sono liberato da questa ossessione che ho cominciato a vivere per davvero, e ad essere felice. Ora, se devo soddisfare i miei istinti, lo faccio in altro modo.
      Come me, peraltro, ci sono centinaia di migliaia di altre persone.
      Direi dunque che il paragone della volpe e dell’uva si addice piuttosto a quegli uomini che, pur condannati a vivere con una stronza che li comanda a bacchetta, pretendono di presentarsi, sfidando il senso del ridicolo, come quelli che ce l’hanno fatta.
      Gli istinti primordiali, quindi, si soddisfano, ma si devono anche incanalare attraverso la ragione, o rischiano di procurarti più danni che piaceri.
      È questo, dopotutto, ció che ci rende umani.
      Essi non sono infatti pensati dalla natura per renderti felice, ma per soddisfare i suoi fini, e farti credere che, assecondandola, raggiungerai la gioia.
      La razionalità serve appunto a svelare questo inganno.
      Non voglio negare che esistano uomini sposati felici; ci saranno sicuramente. Ma esistono almeno altrettanti singles non meno felici.
      Viceversa, sarà sicuramente infelice chi, ossessionato dall’idea di avere una donna, giunga a sacrificarle ogni cosa.

      Elimina
    12. Erasmo, non ho mai detto che la felicità venga *solo* dall'avere una coppia. Lo so benissimo che si può stare anche da soli.
      Nella lettera dell'articolo però si sta parlando del cercare di fare una coppia.
      Se uno *vuole* una relazione e *non* accetta che ci sono dei limiti, allora si accascia.
      Se non la vuole, buono lo stesso.

      Elimina
    13. Henry de Toluose Lautrec4 marzo 2019 07:18

      @Erasmo
      Penso che bisogna distinguere tra due situazioni.
      Un conto è lo "scapolo" pieno di avventure che per un motivo o l'altro ha deciso di non legarsi a una donna (mi viene in mente Alberto Sordi a cui sicuramente le avventure non saranno mancate visti gli altissimi S e M) o anche semplicemente il chad che non si lega mai a una donna (neanche per una relazione senza matrimonio) ma scopa a destra e a manca, un conto è l'incel (questa volta non lo chiamo più scapolo) che non batte chiodo, non riesce a trovare una donna che sia una o per trovarne una deve scendere a compromessi indecenti (fare il beta provider di una cessa obesa magari mantenendo pure figli non suoi).
      Ti assicuro che tra due "single" posso capire di quale situazione si tratta, semplicemente guardando due foto (una di faccia una di profilo) meglio se in costume da bagno.
      Se hai cambiato una ventina di partner significa che comunque non fai parte degli "unattractive people". Sarai anche single ma ogni tanto una scopata gratis te la fai.
      Ammetto che lo stesso matrimonio è una situazione subottimale perché a fronte di 3 scopate settimanali garantite dal contratto collettivo e la garanzia dell'esclusiva ci sono tutte le rotture di coglioni annesse (e pure da parte dell'uomo l'obbligo di esclusiva).
      Il Top per un uomo sarebbe essere single e slayerare a destra e sinistra come un amico gigachad fisicato con gli occhi azzurri e mascellone che fa il fisioterapista professionista a domicilio e, mediamente, si scopa 1 o 2 clienti donna a settimana, sempre diverse
      (anche, anzi, specialmente sposate e con figli.
      Per chi non puo' permettersi di slayerare il matrimonio consente un discreto compromesso tra sesso sicuro e rotture di coglioni sempre che la donna non sia troppo stronza o altezzosa.
      Poi ci sono quelli per i quali trovare una donna significherebbe scendere a compromessi troppo indignitosi (sposarsi una cessa obesa con figli di qualcun altro, ho saputo pure di zerbinate pazzesche del tipo il nuovo compagno che ha "riconosciuto" figli non suoi di ragazze madri avuti con chissachi').
      Poi ci sono quelli che non la troverebbero nemmeno zerbinando all'inverosimile.
      In generale, comunque, se non ti fai una scopata free ogni tanto, secondo me l'autostima ne risente, e pure il social proof.
      Giustamente dici che non te ne frega niente di cio' che la società si aspetta da te. E' però anche vero che puo' darsi che tu abbia bisogno della società (ad esempio quando cerchi un lavoro, quando cerchi casa in affitto, ecc) ed essere fuori da determinati schemi potrebbe non aiutare. Poi c'è l'imbarazzo degli eventi mondani in cui tutti hanno la donna e tu no e le domandine stronze di parenti (se sei giovane) o conoscenti che ti chiedono perché non hai la ragazza. Giustamente te ne freghi, ma è sempre una rottura di coglioni. Magari c'è pure il bullo che dice "ma che glielo chiedi a fare, non lo vedi com'e' brutto".
      In età adolescenziale è pure peggio perché l'essere fuori dagli schemi (brutto e incel) mi ha condannato ad anni di bullismo in cui i bulli mi bloccavano per strada (a volte dei veri e propri sequestri di persona) insultandomi umiliandomi e ricordandomi quotidianamente quanto fossi brutto.
      Se mi avessero visto in giro con una bella figa (anche pagata, una wingwoman) si sarebbero zittiti immediatamente.

      Elimina
    14. Mi dispiace per i tuoi ricordi di adolescenza; il bullismo è una piaga sociale. Sono felice che, da quello che mi sembra di capire, tu abbia superato quel periodo.
      Il mio discorso, peró, è diverso: brutti o belli che si sia (e io mi pongo senz’altro nella prima categoria), un uomo razionale dovrebbe realizzare che non è dall’avere una donna che dipende il significato, il successo o la realizzazione della sua vita. Questo aiuta a non lasciarsi ossessionare da una ricerca spasmodica e spesso dolorosa. I muri del pianto che leggo sui vari forum sono in gran parte costituiti da persone che si sono lasciate letteramente trascinare in un vortice autodistruttivo. Vedendo nella figa la loro unica ragione di vita (e non potendo raggiungerla) ora sono persone tristi e ripiegate su sè stesse. La loro infelicità, peró, non deriva dall’essere incel, ma dall’aver fatto della prospettiva di avere una relazione la loro esclusiva ragione di vita, una panacea in grado di risolvere tutti i loro problemi (che in realtà sono altri e ben più profondi).
      Ecco, questa è la differenza. Da una parte chi considera il matrimonio (o simili) per quello che è, ovvero una condizione che puó essere piacevole o spiacevole ma che, in ogni caso, non aggiunge significato a una vita e dall’altra chi ne fa un feticcio.
      Per quanto riguarda, poi, i riflessi sulla vita lavorativa, onestamente non sono più di attualità.
      Ci sono manager e uomini politici di grande successo non sposati.
      Uno degli effetti collaterali della società attuale, aperta a tutti gli stili di vita, del resto, è che non si presta più particolare attenzione al fatto che tu sia sposato. Anche perchè molti degli sposati divengono ben presto divorziati...e quindi di nuovo single.
      Negli Stati Uniti puó persino essere un plus. Se pensano che tu sia gay, temono, scartandoti, di essere accusati di omofobia.
      E non ti parlo dei concorsi pubblici dove, ovviamente, per definizione, non conta nulla.
      L’importanza di essere sposati, nel mondo del lavoro, in conclusione, è ormai estremamente relativa.
      Lo stesso dicasi delle occasioni “mondane” dove fra divorziati, gay, e appunto MGOTW, nessuno ci fa più caso.

      Elimina
    15. Il mio pensiero direi è allineato con quello di Lautrec.
      A cui dico...beato lui che in adolescenza si è scopato più di una normo-bruttina io invece rimasto kv fino a 21 anni ed 11mesi.

      Diciamo che di qeusti ultimi tempi mi sembra di capire che fare sesso per un uomo prima dei 18anni sia una bella impresa.

      Non che ai miei tempi fosse facile ma così a memoria una buona metà dei miei conoscenti prima dei 20anni ha consumato..lo schifo era che sembrava fosse facile per cui io che non riuscivo mi sentivo una m@@@a e la mia paura era quella che sarei rimasto solo a vita.

      Per cui direi va più che bene ed alla grande trovarsi la normobruttina o la CO per fare le prime esperienze...è un livello di validazione superiore rispetto ad essere KV e comunque dato che le donne gliene frega assai di essere amiche e poche sono quelle cui fa piacere essere la prima di un tipo e venir ricordata per questo.

      Ricordo un post in un forum in tema red-pill dove una tipa professionista ICT si lamentava...dicasi si lamentava alla bella età di 38anni di essere una sirena che attrae gli uomini vergini (diceva aveva "iniziato" 9 suoi colleghi o ex-colleghi e quasi tutti 30enni e oltre).


      Si denigra il MGTOW ma attenzione non necessariamente chi è MGTOW è anche Incel oppure monk-mode ma ci sono i MGTOW (io sono fra questi :-) ) che non vogliono avere nessun legame sentimentale o rotture di c@@@i di matrimoni o convivenze.

      Direi che concludendo nel caso di maschi etero classici è opportuno trovare la propria strada e questo però lo fai necessariamente con una fidanzatina (bella o brutta)....è difficile che grazie ad una pro tu scopra come scopare (anche qui ci vuole esperienza e materia prima per imparare ed anche sbagliare).



      firmato: ex-nerd-chatters-slayer

      P.S.: E' un po' che non leggo commenti di ragazze o donne. Dai qualcuna che dica che non è tutto rose e fiori per noi ragazze che anche noi abbiamo difficioltà a trovare un partner che per noi la prima volta è un momento importante blablabla :-)

      Elimina
    16. Sono giunto alla conclusione, nel corso degli anni, che la vera ragione per cui si denigrano i cosiddetti MGTOW è quasi sempre la stessa: invidia. Pura e semplice invidia.
      Essi sono la dimostrazione vivente che si puó vivere felici stando fuori dal circo che consuma tante energie e persone. Le consuma proprio grazie all’illusione che la felicità possa trovarsi solo lì.
      Per questo, chi si trova in quel circo, soprattutto chi ormai vi è imprigionato per una relazione di cui si è pentito, li invidia e, di conseguenza, li disprezza.

      Elimina
    17. Sul discorso Mgtow c'è confusione in quanto ci sono diversi livelli {#01}.
      Con riferimento all'immagine io mi considero un Mgtow di livello due e per il momento intendo qui restare !!!
      Mi spiace ma al sesso non rinuncio :-) e chi diventa mia scopamica sa che può sempre contare su di me (come capitato una volta ferma e bloccata in una superstrada sono passato a prenderla ed attendere insieme il carro-attrezzi alle due di notte).


      firmato: ex-nerd-chatters-slayer


      #01: https://i.pinimg.com/originals/2c/7d/59/2c7d594e1aa3cf30dc48f3b8a1b0c67b.jpg

      Elimina
    18. @Erasmo sei quello della storia pubblicata qualche tempo fa?

      Elimina
    19. Invidia per i mgtow?? Ma lol!
      Intanto, il 90% dei mgtow sono incel in denial. Non a caso li chiamano men sent their own way.
      Alcuni, visto che non battono chiodo, decidono di andare monk, e diventano quindi volcel.

      Il restante, cioè i chad che possono avere LTR, ma preferiscono pump & dump, sono gli edonisti a cui mi riferivo all'inizio.

      Sulle loro motivazioni di evitare il matrimonio perché le leggi sono tutte sessiste in favore delle donne, sono completamente d'accordo, però qui c'è un bivio importante.
      O si decide di fare informazione e provare a cambiare le leggi, come fanno gli MRA; oppure ci si arrende e se si può, si pensa solo a scopare.

      Ad ascoltare molti (((promotori mgtow))), è saggio farsi vasectomia, comprarsi una bambola, scopare solo per piacere, ecc.
      Addirittura martellano sul fatto che è inutile provare a cambiare le leggi e contrastare il (((femminismo))), perché le donne sono la maggioranza dei votanti. Spesso prendono pure in giro gli MRA insultandoli come fossero degli idioti senza speranza.
      L'unico accenno che fanno ai tema figli c'è perché molti mgtow sono dei divorziati.
      Mai parlare di un futuro positivo; mai parlare di come cambiare le cose; mai della famiglia. Tutto individualismo.

      Ora mi chiedo, questo individualismo edonista, non è forse molto simile al femminismo? Uomini forti e indipendenti! Carriera, hobbies e scopare come le bestie!
      Non puzza forse un po' troppo di piano Kalergi?
      Non datemi del complottista, perché è esattamente questo. Attenti alla propaganda.

      Elimina
    20. Vorrei aprire una piccola parentesi su MGTOW, visto che nei commenti precedenti si e' parlato di questo argomento e di femminismo.

      Da quello che vedo le femministe non accettano i MGTOW. Li considerano una forma di violenza nei riguardi delle donne in quanto non vengono attratti (dalle donne) e quindi rifiutano le attenzioni femminili.

      Cio' viene visto male, su youtube ci sono molti video a riguardo.

      Sul fatto che sia giusto o sbagliato, non commento.
      Non ho ancora una mia opinione.

      Elimina
    21. Alle donne interessano solo le attenzioni di una percentuale ridotta di uomini, non può fregar loro di meno che i brutti e i normaloidi facciano voto di castità o che si evirino in massa.

      Elimina
    22. @Budino

      1) "Intanto, il 90% dei mgtow sono incel in denial." Interessante... sapresti darmi i riferimenti da cui hai preso questa statistica? Diversamente, capisci che si tratterebbe di un'affermazione apodittica e che, in quanto tale, lascerebbe il tempo che trova.
      2)Invidia? Ebbene si, eccome! Prendi ad esempio tutti i poveri cristi che vivono separati in casa con una cessa con la quale scopano una volta ogni morte di Papa e che devono mantenere, assieme alla prole. Oppure quelli finiti sul lastrico. Forse non ne hai conosciuti molti; io, purtroppo, si. E ti posso garantire che sono letteralmente divorati dall'invidia verso chi conserva libertà, patrimonio e dignità. Per questo, sfidando il buon senso di chiunque abbia un neurone in grazia di Dio, si dipingono come "quelli che ce l'hanno fatta".
      3) Individualismo? Non più di qualunque altro individuo che non sia votato all'autodistruzione. Non è individualismo, ma istinto di autoconservazione, pura e semplice razionalità.
      4)Lottare per cambiare la società? Ottimo, eccellente! Intanto però ci viviamo e, fintanto che è quella che è, meglio premunirsi. O no?
      5)Pessimismo? Ma quando mai! Pessimisti saranno quelli che popolano i forum autoflagellandosi al grido di "sotto al 7 non è vita", "che orrore è la mia vita senza una donna", "voglio morire" e via di questo passo. Non meravigliamoci poi se qualcuno ogni tanto perde la brocca e fa una strage.
      Il vero ottimismo sta nel gioire di ciò che hai, non nel ricercare ciò che non potrai mai avere e che, quand'anche l'avessi, non ti renderebbe felice.
      Francamente, poi, smettiamola di parlare per sigle: MGTOW, LTR, VOLCEL MONK, ESTIKAZZ. È un modo di trincerarsi dietro una parola per evitare un concetto.
      È tutto molto più semplice: ci si deve comportare secondo razionalità; c'è chi lo fa e chi, invece, corre dietro agli aquiloni.
      È così che gli esemplari di homo sapiens si distinguono dalle altre specie. Ma se per un maschio di mantide farsi decapitare per un po' di sesso può anche essere comprensibile, per uno che appartenga alla stessa specie di Leonardo e Michelangelo proprio no.

      @Anonimo delle 16.52: sì, sono io.

      Elimina
    23. @Emanuele: sei uno degli utenti più piacevoli da leggere qui, ed in parte hai ragione per quello che scrivi. Ma solo IN PARTE.
      Quello che dici può essere vero per i "brutti veri" (e neanche tutti).
      I "normaloidi" invece possono porre rimedio alla loro situazione perseguendo tre strade, che NON si escludono affatto tra loro:
      - cercare di innalzare il loro potenziale attrattivo, ma con realismo, senza sperare nel miracolo e soprattutto facendolo principalmente per se stessi
      - "sapendoci fare"
      - non puntando troppo in alto (il 5.5 normoreddito che ci sa un minimo fare non si deve per forza rassegnare alla under 5, ma cmq rendersi conto che riuscire ad avere al proprio fianco una over 7 è un miracolo e anche per una over 6 non è facile)

      Per il resto, credo che nel panorama di chi non è accoppiato ci sia un po' di tutto. Non diamo per scontato che, se qualcuno dice di vivere bene la sua solitudine, sia insincero solo perché noi ci soffriamo tanto per la cosa...

      Elimina
    24. Erasmo,

      1) È abbastanza ovvio. Se tra i mgtow non c'è una anomala concentrazione di chad, le percentuali saranno quelle solite di attrattività.
      Se hai voglia di sbatterti a cercare delle fonti, nei forum incel ci sono anche delle analisi di dove postano i mgtow, che mostrano come molti siano in effetti incel. Poco scientifico, ma indicativo.

      2) A parte che le tue esperienze non fanno statistica, che importanza ha quanti sono invidiosi? Alcuni saranno e altri no.

      3) Non mescolare le cose. Io parlavo dell'individualismo edonista. Non del riconoscere le leggi come misandriche. Ho scritto chiaramente che preso atto delle leggi, c'è un bivio: cercare di cambiare o fare gli egoisti.

      4) Stai ancora mescolando le cose.

      5) Che sia pessimista o meno, non so perché l'hai tirato fuori.

      "Il vero ottimismo sta nel gioire di ciò che hai, non nel ricercare ciò che non potrai mai avere e che, quand'anche l'avessi, non ti renderebbe felice."
      A parte che forse volevi dire "serenità" e non "ottimismo", ma è circa quello che ho detto io fin dall'inizio.

      "È un modo di trincerarsi dietro una parola per evitare un concetto."
      Ti rispondo con una frase che similmente non vuol dire un tubo:
      Smettiamola di parlare in modo convoluto! È un modo di parolare dietro un concetto per evitare una trincea.

      Comunque, stai facendo un trippone mentale e verbale perché vuoi litigare su ogni cazzata per cercare di avere ragione anche quando stiamo dicendo le stesse cose, considerando pure che siamo off-topic.
      Non capisco perché vuoi difendere un'ideologia idiota, spinta dagli (((stessi))) che spingono il femminismo, per mettere gli uomini contro le donne, renderli passivi ad agire, e scopacchiando per passare il tempo.

      Elimina
    25. Henry de Toluose Lautrec5 marzo 2019 06:42

      La storia dell'invidia verso i MGTOW ha fatto sorridere anche me.
      Certamente essere sposato con una dittatrice stronza e pure bruttina è *peggio* che essere MGTOW. Ma essere fidanzato (non sposato) e senza figli (quindi senza legami da codice civile) con una donna di qualunque tipo è sempre meglio di essere MGTOW. Come faccio a dirlo? Semplice, se il fidanzato non sposato e senza figli invidiasse il MGTOW lascerebbe la fidanzata per diventare MGTOW.
      Personalmente sono invidioso? Certo. Sono invidioso dei chad e gigachad che conoscono una mamma cerbiatta in un supermercato ci scambiano due chiacchere e se la scopano a casa propria il pomeriggio stesso (mentre lei ha raccontato al marito che andava in palestra. No, dei MGTOW non sono invidioso. Preferisco svegliarmi e far l'amore con mia moglie piuttosto che dover pagare una che tiene gli occhi chiusi e dopo meno di 10 minuti ti dice "se non ti muovi a finire ti finisco con le mani", perché così funziona, a meno che uno non possa permettersi le escort superlusso ma a quel punto difficilmente sarà incel o MGTOW a causa del suo altissimo "M"

      Elimina
    26. Henry de Toluose Lautrec5 marzo 2019 06:44

      scusate ho dei problemi con le parentesi. se il moderatore potesse chiuderla per me non potendo modificare il commento: "(mentre lei ha raccontato al marito che andava in palestra)"

      Elimina
    27. Henry de Toluose Lautrec5 marzo 2019 07:35

      @ex-nerd-chatter-slayer

      "Ricordo un post in un forum in tema red-pill dove una tipa professionista ICT si lamentava...dicasi si lamentava alla bella età di 38anni di essere una sirena che attrae gli uomini vergini (diceva aveva "iniziato" 9 suoi colleghi o ex-colleghi e quasi tutti 30enni e oltre)."

      Spiegazione:
      (le cause sono tutta insieme cioe' da aggiungere una all'alt
      ra con l'operatore "and", non con l'operatore "or", per intendersi)

      1) L'ICT è un settore ad altissima nerditudine e incellitudine. La percentuale di vergini over 30 è assai alta nel settore.

      2) La tipa che parlava è probabilmente bruttina o brutta quindi, all'infuori di quel settore non attrae maschi normocarini o BF che sono già navigati.

      3) I suoi colleghi MDF vengono attratti da lei perche' sono appunto MDF.

      Quindi non è che lei "attrae uomini vergini", sarebbe piu' corretto dire che "non attrae uomini non vergini".

      Elimina
    28. @Erasmo, condivido tutto! Ottima analisi e' sempre quello che penso anche io. Ci sono ancora uomini che pensano che ci siano delle donne che sono fuori dagli schemi, ma la realta' e' ben diversa.

      I MGTOW hanno semplicemente preso consapevolezza di questo.

      Elimina
    29. @Anonimo 4 marzo 2019 20:47: mi trovi d'accordo quando affermi che c'è chi riesce davvero a vivere serenamente la solitudine ed anche quando scrivi che per un normaloide vi sono certi margini di miglioramento. Devo però confessare che dopo aver letto il post del 19 febbraio scorso (quello che descrive come vive un bello vero) mi è passata quasi del tutto la voglia di darmi da fare. È da un paio di mesi che cerco di seguire i consigli che ha dato Erasmo nel suo articolo. Anche se non condivido la sua tesi del desiderio di una donna come bisogno indotto dalla società mi sono reso conto che sforzandomi di pensare ad altro le cose sono un po' migliorate.

      Elimina
    30. @Emanuele: ti invito a pensare che quello è semplicemente il racconto visto con occhi di terzi di come vive un "bello vero". Secondo me ci sono anche ombre o cmq aspetti meno brillanti che chi si sente brutto non riesce a notare nella vita di un bellissimo (al riguardo, ti invito a leggere i commenti di Henry che accennano alle difficoltà degli ex-chad una volta passata la giovinezza). Senza contare che c'è anche gente che esagera le sue "imprese"...

      Cmq penso anche io che "dedicarsi ad altro" che non sia l'altro sesso sia un'ottima linea di condotta per chi ha difficoltà. Senza contare che ho in mente esempi di persone che si sono comportate in questo modo che hanno trovato l'amore quando ormai non ci pensavano davvero più.

      Elimina
    31. Certamente "l'erba del vicino è sempre più verde", ma leggere di uomini che non devono fare nulla ma che anzi sono approcciati da qualunque donna è stato un autentico pugno nello stomaco.
      Credo che ad un qualunque atleta passerebbe la voglia di allenarsi se venisse a sapere che esiste una piccola percentuale di persone che possono surclassare le sue prestazioni anche restandosene stravaccati sul divano ad ingozzarsi di schifezze per tutto il giorno.

      Per quel che riguarda l'amore che arriva quando ormai non ci speri più: hai ragione, potrebbe capitare ma putroppo uno degli effetti collaterali della redpill (almeno per quanto mi riguarda) è che ormai se anche fossi approcciato da una donna esteticamente e caratterialmente gradevole non riuscirei a fare a meno di pensare che sia una disperata alle soglie della menopausa che sta raschiando il fondo del barile per formare finalmente la tanto agognata (da parte sua) famigliola del Mulino Bianco.

      Elimina
    32. Cito Anonimo 5 marzo 2019 10:02 quando scrivi “...che "dedicarsi ad altro" che non sia l'altro sesso sia un'ottima linea di condotta per chi ha difficoltà...”. Condivido in pieno e aggiungo un termine che può essere fondamentale; il termine “anche” che, inserito nel concetto pocanzi espresso, diventa "dedicarsi anche ad altro". Partendo dal presupposto che siamo tutti diversi per aspetto, esperienze, interessi, attitudini ecc., ritengo comunque che focalizzarsi solamente, ripeto, solamente, sulla ricerca di una compagna/amante, in caso di continui insuccessi, porti inevitabilmente a una condizione di sfiducia in sé stessi e verso il mondo, calo dell’autostima, depressione e quant’altro. Penso anche che la vita sia costituita da “fasi”, più o meno lunghe, più o meno brevi, questo poco importa, ma comunque fasi che possono cambiare da un giorno all’altro. Io, in questa fase, per mille motivi che non sto a raccontare (e anche per un discorso di anonimato), ho più bisogno di rimettermi in “quadro” e riguadagnare un livello decente di serenità. Sto quindi dedicando il mio tempo libero per una bassa (mooooolto bassa) percentuale alla ricerca di una donna, per un’alta percentuale a coltivare i miei interessi, praticare sport, frequentare amici, rilassarmi ogni tanto (se riesco :-)). Domani non so cosa succederà, quali saranno i miei bisogni, quindi queste percentuali potranno tranquillamente variare. Così facendo, vivo meglio rispetto a qualche tempo fa. Non ho una donna? Pazienza! La troverò domani, dopodomani, fra un mese, fra un anno? Boh, non lo so e non mi pongo più di tanto il problema. Qualcuno me lo fa pesare? Lo mando educatamente a cagare.
      Nel frattempo penso a vivere l’altra fetta della vita (che poi non è neanche così esigua).

      Elimina
    33. @Emanuele

      "una piccola percentuale di persone", appunto, la chiave è tutta qui.
      Non credo assolutamente che a qualunque atleta passerebbe la voglia di allenarsi se sapesse che c'è gente che lo surclassa standosene stravaccato, è un ragionamento assurdo che non sta in piedi.

      Per la stessa ragione, qualsiasi comune commerciante o imprenditore dovrebbe immediatamente cessare l'attività perchè c'è gente come Briatore (non parliamo poi di un dipendente!).
      Capisci ora che stai delirando?

      Dai, per cortesia, va bene che sei demoralizzato in un qualche modo (evidentemente eri molto bluepillato e la redpill ti va di traverso) ma evitiamo di spararle troppo grosse e di delirare.

      Elimina
    34. @Andy

      Grandissimo! Sono totalmente d'accordo con te!
      Alle donne nemmeno ci penso manco io, è l'ultimo dei miei pensieri dato che ho problemi ben più grossi da risolvere.
      In primis il fatto di essere affetto da sociofobia, di non avere uno straccio di amico e di non svolgere alcun tipo di vita sociale: lavoro e palestra ovviamente manco li calcolo come "vita sociale".

      Ovviamente, questi problemi mi impediscono materialmente anche di conoscere individui di sesso femminile, quindi mancano proprio le condizioni di base (a meno di non essere sopra il 7 e forse in tal caso ti basta andare a far la spesa o allenarti in palestra per essere spontaneamente approcciato senza nemmeno muovere un mignolo, ma questo lo sappiamo tutti).

      Elimina
    35. Ottimo post Andy!

      Con riferimento a quello di Marco del 5 marzo 2019 11:38, aggiungo in relazione a quello che ha detto Emanuele che moltissimi di quelli che raccontano di imprese quasi incredibili, come ad esempio i bravissimi a scuola che affermavano di studiare si e no un'oretta al giorno, gli atleti che dicono che si sfondano di cibo ed anche i bellissimi ambosessi che affermano che a loro basta uscire di casa per avere stuoli di pretendenti ai loro piedi, MILLANTANO.

      Elimina
    36. Mario Rossi, l'autore del post "Ecco come le donne si comportano con gli uomini belli" ha specificato di aver vissuto per interi giorni con il tizio da 8 di cui parla e quindi, in questo caso, non possiamo ritenerle delle semplici spacconate. Certo, di uomini che si vantano di aver sedotto schiere di cerbiattine con un semplice sguardo ce ne sono ma non mi pare sia questo il caso.

      Mi rendo conto che il vittimismo dia fastidio ma in questa particolare fase della mia vita non posso fare a meno pensare di essere solo pattume genetico a cui il fato impedisce giustamente di trasmettere il suo DNA marcio. Fortunatamente, grazie a questo blog, sono riuscito a farmene una ragione e sono convinto che presto o tardi riuscirò a vivere serenamente la mia condizione di incel.

      Elimina
    37. @Budino:

      1) Onestamente non vedo l’ovvietà. Poichè non esiste nessuna statisica, é chiaro che si tratta di un’affermazione apodittica.
      2) Non ho mai detto che TUTTI gli uomini sposati invidiano i MGTOW; certamente quelli che vivono una relazione disastrosa, oppure sono stati rovinati da una separazione. E non sono pochi.
      3) non esiste nessun individualismo; esiste la logica. Chi preferisce la solitudine a una relazione con una rompiballe, magari cessa, con cui scopa una volta all’anno è semplicemente più razionale e intelligente.
      4) sei tu che fai confusione: non ho mai detto sia sbagliato provare a cambiare le leggi; anzi, ho detto il contrario. Sino a che non mutano, peró, occorre adeguarsi, e la scelta più razionale (ritorno con questo aggettivo perchè è l’unico adatto) è quella descritta.
      5) poichè hai detto che i “MGTOW” non “parlano mai di un futuro positivo” mi sembrava logico dedurre che secondo te fossero pessimisti, quando è vero il contrario.
      Qua l’”ideologia” (virgolette d’obbligo) idiota è solo quella che vede nella ricerca di una donna l’unica ragione di vita di un uomo. Ideologia idiota e distruttiva, perchè conduce molti alla disperazione. Rispetto alla quale la scelta “MGTOW” rappresenta un’ancora di salvezza.
      Punto.

      Elimina
    38. @Anonimo 5 marzo 11:59

      Il discorso dei millantatori è diverso, nella fattispecie forse ti riferisci a gente esteticamente nella media o poco sopra (sul 6/6,5 se vogliamo esprimerci coi soliti numeretti) che narra di approcci a freddo da parte di donne in contesti casuali, sguardi e occhiate continue e ripetute, complimenti spontanei in serie e roba del genere.

      Questi sì che sono chiaramente dei pallonari e purtroppo ne ho letto qualcuno anche su questo blog e sulla pagina Facebook.
      Io sono appunto un 6,5 a stare molto larghi e posso affermare con estrema sincerità che gli sguardi e le occhiate in giro le ricevo sì, ma in maniera relativamente sporadica (non parliamo poi degli approcci diretti subiti: va bene, non ho praticamente vita sociale e dunque sono uno di quei casi limite che magari non fanno testo, però si parla di un approccio all'anno come media, quindi casi eccezionali!).

      Se invece parliamo di belli veri da 8 allora cambia tutto e certi episodi diventano perfettamente credibili, come nel caso degli amici di Mario Rossi.

      @Emanuele

      Non sono Mario Rossi, sono Marco :D

      Comunque sì, non riesco a concepire vittimismo ed autocommiserazione.
      Ammiro invece un sano cinismo di stampo redpill, bisogna accettare e trarre il massimo da ciò che si ha (nel caso non si abbia potenziale di looksmaxing), oppure buttare tutte le energie in un percorso di automiglioramento (qualora invece si abbia potenziale).

      A tal proposito, ti faccio una domanda: hai potenziale per intraprendere un percorso di miglioramento estetico?
      Parlo di chirurgia, dieta+palestra, ortodonzia, trattamenti tricologici, insomma qualsiasi cosa che ti possa far raggiungere quantomeno un livello di sufficienza.

      Elimina
    39. @ Henry,
      alcune delle considerazioni del post precedente sono anche una risposta al tuo intervento.
      Che un uomo fidanzato o sposato e senza figli sia necessariamente più felice di uno scapolo è palesemente errato
      Infatti:
      1) anche il “MGTOW” puó avere relazioni brevi,
      2) posto che essere soli è oggettivamente meglio che essere “male accompagnati”, ci sono poi mille altre ragioni per le quali una persona puó aver scelto il celibato (prendi ad esempio un prete o un individuo dall’indole solitaria), ed è apodittico affermare che costoro siano necessariamente più infelici di chi è fidanzato.

      Considera che poi uscire da una relazione è molto meno meccanico di quanto descrivi tu.
      Spesso ci si resta per pigrizia o ad esempio perchè -al di là dei figli- ci sono oggettivi elementi che renderebbero la separazione “complicata” .

      La prospettiva del celibato è peró apprezzabile per un altro motivo: ovvero che chi la sceglie cessa di essere ossessionato dalla continua ricerca di una donna.
      Una ricerca, più o meno fruttuosa, che ti rende un vero e proprio drogato di qualcosa di cui, oggettivamente, non necessiti.

      Non è questione di rinunciare a qualcosa, ma di liberarsene.

      Elimina
    40. Dico la mia sull'indivdia verso i MGTOW.
      Come ho scritto ci sono diversi livelli ed io lo sono diventato (di livello due - {#01}) perchè proprio mi hanno disgustato le donne che vogliono plagiarti, piegarti, modificarti (abituati agli zerbini :-) ) e/o forse pensando che dato che mi danno la vagina in cambio possono controllare la mia vita..see seee certo come no ... eppure io ho sempre detto che il rapporto di coppia ideale cui bisogna tendere è Diabolik/Eva Kant {#02} ma è evidente che non assimilavano il principio base del fumetto.
      Oppure percepivano Diabolik come zerbino perchè quando ruba una collana la regala ad EvaKant...ma anche lei ha partecipato al colpo ed ha fatto la sua parte :-) .

      Ultima volta cui ho rinunciato a storia seria è stato nel 2011 per cui dopo varie prese in giro (tra cui la tipa che ha smesso di prendere la pillola a mia insaputa nel 2006) e la May Frayn {#03} che dice no non voglio aver figli ho 37anni sono troppo vecchia...ho detto bastaaa !!! faccio il MGTOW di livello due e mi diverto.

      Invece per certi aspetti provo invidia per i MGTOW di livelli superiori al mio perchè non schiavi delle emozioni ed in un certo senso sono come Mr spock ... non si fanno tante menate mentali e/o fatica (tra cui anche io :-) ) per trovare una vagina.

      Di sicuro meglio essere MGTOW (ma aver conosciuto cosa vuol dire scopare sia ben chiaro) che non essere sposati ad una str@@@a (significativi gli esempi di Lautrec ma io ne ho sentiti altri da colleghi che si lamentano della moglie che li zerbina, che non ha più voglia di scopare, ecc. ecc.)


      Quello che manca a me è avere una famiglia (non so sto epnsando ad una co-genitorialità) anche questo come rivincita sulla vita per i genitori di m@@@a che ho avuto.

      Direi ai lettori di prendere in seria considerazione esempio di Lautrec.
      Ormai non conto più le donne conoscenti. colleghe, scopate in chat che dicono peste e corna delle donne dell'est europa ... le italiote temono la concorrenza ed il maestro Lambrendetto XVI :-) qui ci fornisce un bell'esempio {#04}.

      Quello che io ricorderò sempre in questo video ed ho visto in donne e ragazze dell'est (la mia prima volta è una ragazza russa :-) ) e che è la negazione della licealottaggine delle donne italiote...
      Per una russa: Quando è bianco...è bianco e quando è nero è nero.
      Per una italiota: ci sono mille sfumature di grigio


      Questo il mio parere personale sul discorso MGTOW.

      firmato: ex-nerd-chatters-slayer

      #01: https://i.pinimg.com/originals/2c/7d/59/2c7d594e1aa3cf30dc48f3b8a1b0c67b.jpg
      #02: https://it.wikipedia.org/wiki/Diabolik
      #03: http://www.oocities.org/area51/chamber/5834/May_Frayn_003.jpg
      #04: https://www.youtube.com/watch?v=ZEYyks1OAgA

      Elimina
    41. @Marco: sinceramente credo di sì ma, come ho scritto sopra, realizzare che io devo farmi il mazzo per le briciole mentre esiste gente che può avere tutto senza muovere un dito mi ha tolto quasi del tutto la voglia di migliorarmi. In questo periodo della mia vita ritengo più razionale trattare il desiderio di una donna come una qualsiasi dipendenza (come ha scritto prima Erasmo "Non è questione di rinunciare a qualcosa, ma di liberarsene").
      Naturalmente non è detto che tra qualche tempo non possa cambiare idea ma per il momento preferisco dedicare le mie energie ad altro (sto seriamente pensando di smettere anche di seguire il blog per alcuni mesi).

      Elimina
    42. @Emanuele

      Fossi in te proverei a trovare una soluzione di compromesso: dedicarti sì a te stesso provando ad attenuare il desiderio nei confronti delle donne e relativa frustrazione (che è altamente nociva), ma al tempo stesso anche valutando le soluzioni per looksmaxare (sempre che tu abbia potenziale concreto per arrivare almeno al 6, altrimenti è fatica sprecata e qui sono il primo a sostenerlo).

      Ti parla uno che ha affrontato lo stesso percorso: prima di looksmaxare ero un 5, massimo 5,5 e sono riuscito a raggiungere un'estetica quantomeno decente (e forse qualcosa di più considerata la mia età) grazie ad un percorso di miglioramento estetico a 360° che ha contemplato, oltre al dimagrimento massiccio, anche un trattamento piuttosto invasivo.
      Poi ovviamente va anche a carattere: probabilmente io ed altri siamo per natura tipi che non si arrendono, che non vogliono mai mollare e che sono portati alla risoluzione delle proprie problematiche, ovviamente nei limiti del possibile.
      Altri invece tendono di più ad "accasciarsi" (bruttissimo termine, ma tant'è) e dunque faticano ad assumere un atteggiamento pro-attivo, magari condizionati anche da una situazione passata in cui erano bluepillati fino al midollo.

      Elimina
    43. @Emanuele 5 marzo 2019 14:38
      Cit. “Naturalmente non è detto che tra qualche tempo non possa cambiare idea ma per il momento preferisco dedicare le mie energie ad altro”
      Secondo me può essere una scelta proficua. Se in questo momento, purtroppo, prevalgono lo sconforto e la frustrazione, male non ti farebbe il cercare di colmare almeno un po’ di vuoto con qualche altra fonte di gratificazione. Anche solo il fatto di “staccare” da certi pensieri ricorrenti può dare un po’ di pace e lucidità/obiettività per vedere ciò che abbiamo intorno anche da altre angolazioni. Poi, come ho scritto nel mio post Andy 5 marzo 2019 11:34 , la vita è fatta di fasi; nulla ci vieta di riprendere in mano situazioni, pensieri, interessi che momentaneamente avevamo accantonato.

      Elimina
    44. @Lautrec:

      Guarda io ci lavoro ed ho visto diverse realtà.
      Sinceramente una realtà tipo nerd da film anni '80 (sfigati brufolosi ed altro) non la ho mai vista mentre invece lo sbilanciamento uomini/donne si ma come dire...è colpa delle facoltà e dei settori lavorativi STEM che sono sessisti, fassisti, rassisti :-) mentre invece è così bello prendere una laurea in scienze della sociologia sociale delle multimediazioni multimediali del mutliculturalismo :-) .

      In ogni caso direi che in tale settore la percentuale di incel e vergini è più elevata rispetto ad altri ma non a valori esagerati ecco.

      Comunque un super-lol :-) :-) :-) sulla tua analisi circuitale della situazione mi hai fatto tornare in mente gli operatori logici NOR e NAND :-) che magari non esistono nei linguaggi di programmazione ma se metti in piedi dei circuiti invece le porte base sono appunto NOR e NAND (onestamente non ricordo al motivazione).

      Ma quello che volevo evidenziare, ed anche per mostrare la "pretenziosità" delle donne italiote è questa tizia qui che "poveretta" si lamenta uffi...ma io voglio trovare lo scopatore esperto (ovviamente che poi si impegni solo con lei in una relazione monogama per "dimostrare" la superiorità della sua vagina :-) ) sono stanca di questi "sfigatoni".

      Viene da dirgli (semmai mi leggesse .-) ) Ebbravva la nostra donnetta italiota dell'ICT usando l'operatore NOT :-) vale che:
      *) Non pensa che forse per questi nove uomini
      *) Non la dimenticheranno mai
      *) Non pensa che ha distribuito felicità
      *) Non pensa che ha aumentato il valore generale della società

      Nooo per la donnetta italiota si lamenta che trova troppi vergini...
      Un altro esempio di come sia la logica delle donne italiote...egoiste, tristi, eternamente al liceo (uffi...ma io attraggo solo gli sfigati) ed a scarsa empatia...e scommetto che la tipa qua in questione però è in prima linea per i migranti, evviva i migranti, che belli i migranti (poi voglio vederla se un migrante ci prova con lei in modo gentile e cortese !!!).


      OK fine degli sofghi in questo sublime blog...buona lettura :-) .

      firmato: ex-nerd-chatters-slayer

      Elimina
    45. Ringrazio tutti per i consigli, auguro a tutti voi ogni bene.

      Elimina
    46. Ho cercato di trattenermi dall’intervenire, ma il livello di cazzate è veramente soverchiante.

      @Lautrec e quell’altro che si firma come un dessert.

      Ma siete seri?
      Vi prego, ditemi che state trollando, che non preferite veramente il fidanzamento o il matrimonio alla vita da single!

      Anche tralasciando il fatto che la maggior parte delle fidanzate, dopo i 30, spinge (con l’arma più temibile, ovvero, smettendo di dartela) per diventare compagna/moglie, metter su casa e farsi ingravidare, ragion per cui quella della donna che si chiava amabilmente e basta è poco più che una figura mitologica,
      anche tralasciando tutte le rotture di coglioni e i costi che una relazione si porta dietro, a fronte di una frequenza di rapporti settimanali da prefisso telefonico,
      anche tralasciando l’eventualità, tutt’altro che peregrina, che poi sfoci in separazione, con annessi e connessi,

      anche tralasciando tutto ciò (e non mi pare poco), io mi domando come ca**o facciate a sostenere che una fidanzata sia meglio di una prostituta!

      Devo pensare che non siate mai andati a puttane, o (in alternativa) che non siate mai stati fidanzati.

      Certo, posso capire se si va con una nigeriana da 20 euro, ma una professionista nella media (e per permettersela non serve essere miliardari) è in grado di fornirvi prestazioni che difficilmente la vostra fidanzata potrà/vorrà mai darvi (mai provato a convincerla a darvi il lato B?).
      Senza contare l’assenza di costi impliciti.
      Senza contare l’assenza di rotture di coglioni.
      Senza contare che le prostitute sono sempre giovani, mentre le vostre mogli invecchiano, inacidiscono. smettono di darvela (do you know menopausa?) e diventano insopportabili.
      Senza contare, soprattutto, che non restano nella vostra vita un secondo più del necessario.

      @Erasmo: condivido tutto ciò che hai scritto. Lasciati dire, però, che mi sembri un ‘pelo’ troppo sottile ed educato. A chi non vuol capire bisogna aver il coraggio di parlare con chiarezza (e anche con brutalità, se necessario). Stai sprecando tempo. Sono sicuro che la tua abilità e sottigliezza di ragionamento possano essere impiegate meglio.

      Lautrec, sembri descrivere una mogliettina da Mulino Bianco, che te la da tutti i giorni, non rompe ed è pure simpatica!
      Benone, sono contento per te! Se è così devi davvero tenertela stretta.
      Immagino però tu ti renda perfettamente conto del fatto che la media delle relazioni è ben diversa.

      Chissà poi che un domani non smetta di dartela e allora tu sia condotto a riconsiderare la tanto disprezzata prospettiva MGTOW.

      Che è oggettivamente, e anche piuttosto evidentemente, l’unica sensata, per un uomo nella società di oggi.
      Se poi uno vuole correre dietro alle masturbazioni mentali (e non) sul livello estetico giusto per ipergamare, consumarsi nella ricerca di una donna da barattare con la propria dignità e tirarsi martellate sulle balle perché non riesce a trovarla, beh, si accomodi pure.
      Abbia però il buon gusto di non venire a fare la morale a chi, più furbo di lui, da tutto ciò si sia tenuto fuori.

      PS anche Brad Pit, gigachad, oggi, da separato, probabilmente invidia i MGTOW; quindi non venite a dire cazzate, per favore!

      Elimina
    47. Henry de Toluose Lautrec6 marzo 2019 07:48

      PRIMA PARTE

      Rispondo un po' a tutti.

      Dubito che Brad Pitt invidi i MGTOW, da separato dovrà rinunciare all'elicottero nuovo per Natale, se ne farà una ragione immagino. Ma potrà ricominciare a slayerare a destra e sinistra.

      Credo che in questa discussione MGTOW vs Accoppiati si veda solo il bianco e il nero (anch'io ho fatto lo stesso errore probabilmente).

      Vanno distinti i volMGTOW dagli inMGTOW.
      Facendo un paragone con un negoziante che chiude il negozio per andare a fare l'impiegato, indipendentemente da quello che racconta il negoziante stesso bisogna fare un distinguo tra il negoziante che ha chiuso per andare a fare il lavoro dei suoi sogni e quello che ha chiuso perche' quel poco che vendeva non ce lo faceva rientrare con le spese. Nel secondo caso il negoziante era virtualmente un FALLITO anche se sulla carta non lo era ancora.
      Oppure il musicista che smette di suonare per iscriversi a scienze infermieristiche "perché il suo sogno è aiutare le persone malate" o quello che invece da musicista riusciva a racimolare solo "50 centesimi su ogni consumazione del pubblico del pub ma l'impianto ve lo portate da casa" e si iscrive a scienze infermieristiche perche' "poi si trova lavoro".
      Analogamente il MGTOW, ma forse l'ho già detto, va fatto un distinguo tra "lo scapolo pieno di avventure" (figura mitologica ormai quasi scomparsa nelgi ultimi 30 anni) che pensa a scopare ma non vuole legarsi a nessuna per non avere rotture di coglioni e il bruttino-incel-sfigato che dalle donne racimolava solo friendzone, pesci in faccia, mortificazioni e umiliazioni di vario tipo e dice "fanculo tutte, visto che non ottengo risultati esco dal mercato" che si potrebbe paragonare all'atleta zoppo che capisce che è meglio dedicarsi ad altro. Quest'ultimo non è niente di meno che un PERDENTE. Certo, uscire dal mercato è sempre meglio che fare da carne da macello per friendzonatrici e stronzette in cerca di beta provider ma non mi si racconti che gli accoppiati invidiano quest'ultimo tipo di MGTOW.
      "Chissà poi che un domani non smetta di dartela e allora tu sia condotto a riconsiderare la tanto disprezzata prospettiva MGTOW" potrebbe succedere, certo. Ma quando? Certo potrebbe succedere da domani mattina ma potrebbe succedere anche tra 10 anni. Tra 10 anni potrei anche morire ma non per questo rinuncio a vivere.
      Hai la possibilità di stare in affitto o di comprare una casa che pero' sai che potrebbe crollare. Se crolla non prima di n anni ci hai comunque guadagnato.
      Forse poi ho dato un'impressione sbagliata di me, io non sto qui a vantarmi, io sono un PERDENTE: per me l'alternativa era una vita di incellitudine, umiliazioni, masturbazione e dedicazione frenetica a hobby nerd per cercare di non pensare agli impulsi sessuali. La vita di coppia con una donna carina che mi vuole bene per me è una manna dal cielo anche se, come ho già detto, è una situazione subottimale, l'optimum lo ha il MGTOW chad volcel che slayera a destra e a manca.
      Quindi bisogna distinguere perche' MGTOW da se significa poco, è come dire "single". C'è il single che slayera (come le donne quando sono single, sono single ma quasi tutte scopano) e c'è l'incel.

      Elimina
    48. Henry de Toluose Lautrec6 marzo 2019 07:48

      SECONDA PARTE


      In generale la piramide della felicità per me sta così:

      1) Chad e Gigachad MGTOW che scopano le cerbiatte ma rimangono single per non avere rotture di coglioni
      2) Accoppiati e sposati in una situazione subottimale con una famiglia che tutto sommato funziona del tipo entrambi normocarini italiani oppure lui normobruttino con una dell'est ma che sia una della vecchia generazione (le nuove generazioni sono molto piu' occidentalizzate, infurbite, redpillate e coscenzione del loro sex-power). Famiglia tutto sommato felice con qualche scazzo ogni tanto come normale che sia.
      3) Famiglia un po' sbilanciata con lei che tratta lui un po' da schiavetto ma entro certi limiti e alla fine non è il massimo ma le cose vanno avanti
      4) Incel MGTOW
      5) Famiglia con zerbino beta provider rovinato da una stronza, dove lui alleva i figli non suoi o separato deve pagare il mutuo della casa dove lei vive col ganzo.

      Un'altra considerazione:
      -le pro non mi danno l'egoboost che mi dà la scopata free. Certo il contatto con un bel corpo femminile è bello, ma l'egoboost della donna che gode con te non c'è
      -bianco nero e sfumature di grigio: queste ultime sono 50 per le donne occidentali, 255 per i grafici poveri che lavorano a 24 bit e (mi pare) 16 milioni per i grafici ricchi che lavorano a profondità superiori del tipo 24 bit PER CANALE
      -la vita è sempre un compromesso. Certo non bisogna mai rinunciare alla propria dignità ma una situazione subottimale puo' essere meglio che niente. La famiglia perfetta non esiste, ma io mi sento piu' felice ora di quando ero incel, e che ci posso fare. Poi se tra altri 10 anni me lo mette nel culo amen, intanto sono stato bene per piu' di 20 anni.

      Elimina
    49. Buongiorno, sono l’anonimo del post iniziale. E francamente un po’mi pento di averlo fatto. Non perchè non sia ancora convinto di ció che ho scritto, ma perchè non volevo generare la terza guerra mondiale.
      Sono mille le cose da dire, ne diró una, la più importante:
      @ Lautrec

      compi un errore fondamentale, da cui derivano tutti gli altri.
      Vedi la vita nei termini di Vincente/Perdente.
      Qua non siamo in competizione, si cerca di stare al mondo.
      Se poi devo stabilire chi sia vincente non vado a vedere chi scopi di più, ma a chi sia felice. Le due cose non coincidono.
      Credere che le trombate siano l’unica ragione di vita è una prospettiva monotematica ed errata.
      Personalmente conosco persone che hanno addirittura fatto voto di castità e sono felicissime.
      Quindi non ha nessun pregio, per dirne una, la distinzione fra MGTOW che fai.
      La condizione di chi non scopa (almeno, free), bello o brutto che sia, è negativa solo partendo dal presupposto che la vita di coppia sia meglio. Il che è, palesemente un inganno. Il padre separato e ricattato negli affetti dalla ex, fidati, invidia chi è MGTOW, a prescindere dalla tipologia. Se non lo diice sta mentendo.
      Senza offesa, mi sembra che tu abbia una prospettiva estremamente adolescenziale, non da uomo maturo. Nella tua visione tutto si appiattisce sullo scopare, come se ogni altra attività umana fosse un ripiego.
      Il che è falso.

      Elimina
    50. Henry de Toluose Lautrec6 marzo 2019 17:51

      Sarà anche una visione adolescenziale ma il fatto che, dai 15 ai 70 anni, il mondo giri intorno al sesso, mi pare che sia un fatto incontrovertibile.
      I porntube fanno dei traffici moustrosi, 9 milioni di Italiani vanno a puttane, molti di quelli che vanno in palestra o comprano la bella macchina lo fanno per aumentare la possibilità di scopare o farlo con donne piu' belle...
      ....nelle pubblicità ti ci mettono la donna con un bel fisico, pure nei film ti ci infilano una bella scena di sesso che non dispiace mai; la studentessa va all'esame con le tette di fuori, ecc.
      Daltronde quasi tutto il mondo concorda che il sesso è una delle cose piu' piacevoli della vita (eccetto le droghe pesanti che saranno piu' piacevoli pero' fanno male e danno assuefazione e il piacere poi lo sconti con gli interessi quando devi disintossicarti)
      Poi certo ci sono quelli che si fanno monaci, ci sono pure gli asessuati, ma sono tutte categorie che sono ai lati della gaussiana.
      "Il padre separato e ricattato negli affetti dalla ex, fidati, invidia chi è MGTOW, a prescindere dalla tipologia": e chi avrebbe detto il contrario? Il padre separato è in fondo alla classifica, al numero 5. Però scusa, mi sembra come dire che il malato terminale di cancro invidia il disabile paraplegico che non dovrà morire.
      E' giusto che è importante la felicità e non lo scopare ma....
      ...io ho appunto distinto i due tipi di MGTOW facendo pure l'esempio del musicista
      C'è chi non scopa perche' non gliene frega nulla ed è felice così (cone ad esempio gli asessuati intervistati alle iene) ma c'è anche chi non scopa che vorrebbe farlo ma ha rinunciato perché il prezzo(*) da pagare per lui è troppo alto
      (*) non necessariamente in termini economico-finanziari ma anche come perdita di tempo, dignità, ecc
      quest'ultimo non è felice, ha rinunciato a qualcosa che non puo' avere, se non con sforzi e costi così alti che non ne vale piu' la pena.
      "Nella tua visione tutto si appiattisce sullo scopare, come se ogni altra attività umana fosse un ripiego" la maggior parte delle persone del mondo la pensano così, visto che il mondo gira intorno al sesso.

      Elimina
    51. Quoto al 100% Roberto
      @Lautrec,
      scusa ma non ci siamo proprio.
      La stragrande maggioranza di chi va a puttane è sposato/in una relazione, il che dimostra che ti possono dare quello che le altre donne non ti daranno mai.
      L’Egoboost è una pippa mentale, qualcosa che senti perchè attribuisci valore intrinseco all’avere una donna, il che, come Erasmo (il mio idolo, da quando ho letto il suo racconto mi si è aperto un mondo) ti ha dimostrato, è un inganno.
      Se domani ti separassi, poi, la cosa avrebbe costi enormi, perchè magari hai o avrai avuto figli. Quindi non venire a dire che sarebbe una passeggiata.
      Un MGTOW, a prescindere dal motivo per cui lo è, questi problemi non li ha.
      Anche la tua distinzione tra MGTOW incel e Chad lascia il tempo che trova.
      La stragrande maggioranza dei MGTOW è normaloide e magari ha esperienze alle spalle. Opta per questa scelta semplicemente perchè la trova più intelligente e sensata.

      È inutile che ci giriamo intorno, i MGTOW sono gli unici veri redpillati. Tutti gli altri continuano a non capire, a farsi prendere in giro e strumentalizzare dalla giostra...

      Elimina
    52. Henry de Toluose Lautrec6 marzo 2019 19:14

      Ci sono troppi "se" nella tua storia.
      "se domani ti separassi"... domani quando? E se succedesse tra 20 anni? E se non succedesse mai?
      Sarebbe come dire a un amico con l'Honda CBR "e se domani fai un incidente?"
      E se domani mi venisse il cancro? E se facessi un incidente d'auto? E se finissi sotto un tram? Quindi devo vivere ogni giorno con la testa fasciata prima di essermela rotta?
      Allo stato attuale io mi sento meglio di quando ero incel. Per me l'importante è questo. Che sia un'illusione o no io sto meglio.
      I MGTOW non sono gli unici redpillati. Redpillati sono anche quelli che scopano a destra e sinistra, redpillati sono quelli che hanno una LTR dove stanno meglio che da incel, ecc.
      Redpillate sono pure molte donne che hanno capito il sex power che hanno e ne approfittano.
      I non redpillati (o bluepillati) sono invece gli zerbini che si fanno friendzonare o prendere a pesci in faccia da donne che non possono permettersi ma credono di potersi permettere non avendo capito di non avere sufficiente LMS.
      Un MGTOW questi problemi non ne ha. Ma che discorso è. E' come dire che Gordon Gekko ha lo stress e il problema di non perdere soldi in borsa mentre il barbone che vive sotto un ponte questo problema non la ha perché è nullatenente.

      Elimina
    53. @tutti_quanti_del_forum: [parte -01]

      No tranquillo...non hai scatenato nessuna terza guerra mondiale e per come la vedo io siamo rimasti tutti defcon 1 :-) ... semplicemente c'è stata discussione, confronto, scontro verbale (ma sempre con massimo rispetto) ed ognuno ha espresso la sua opinione.

      Lato mio sono allineato con quello che dice Lautrec sul discorso red-pill.
      Per alcuni (come forse il Gus di altro post) la red-pill è accettare situazione ASIS e non cambiare per nulla...siamo così e niente possiamo fare ed anche un certo odio di fondo (che lo posso comprendere) verso le donne.

      Invece la red-pill deve dare una serie di strumenti operativi (ed è utile anche alle donne !!) per affrontare questa nuova realtà modificata.
      Sarà che il mio kernel di s.o. ha sempre in RAM lo spirito di StarTrek ma per me più umanità va avanti e meglio è ... purtroppo ci troviamo in un periodo storico difficile di transizione e l'essere in questa nazione italiota non aiuta di certo (penso sia un raro caso di "regressione" generale di un paese ad alto ISU ... in linea di massima tutto il mondo aumenta il proprio PIL totale e procapite).

      Mi trovo disaliineato in parte sul discorso della piramide dei valori.
      SE uno è consapevole del proprio status di "monaco" ed ha raggiunto come un vulcaniano :-) la purezza della totale dalle emozioni {#01} che dire buon per lui e sicuramente posso dire che vive meglio di me (magari che ne so ieri sera invece di masturbarmi due volte vedendo un video di tettone avrei passato il tempo meglio anche vedendomi un bel film).

      Elimina
    54. @tutti_quanti_del_forum: [parte -02]

      Però il discorso vale solo e soltanto (sempre mio parere personale) per chi ha raggiunto la pace dei sensi e non gliene può fregar di meno delle donne.
      Ad esempio un Hippie genuino e puro di cuore dentro che vive in mezzo ai monti, ha tutto il necessario per vivere, si è costruito da solo baita, impianto solare, impianto acqua e vive contemplando la natura vivrà più felice di un Gordon Gekko (se ben ricordo ogni giorno si misurava la presisone) che deve "gestire lo stress" (ehm diciamo così... .-) ) il troppo denaro che genera.

      Ma il discorso che tutti ma proprio tutti i MGTOW non hanno problemi per me non ha senso proprio no...anzi mi sembra una bella bluepillata.

      Il MGTOW che delle donne può fare a meno e poi si spara le seghe, appena vede un paio di poppe scollate sbava come un micio davanti ad un bel pescione...beh deve cercare di red-pillarsi al più presto :-) .

      Purtroppo la nostra specie non è ancora abbastanza evoluta ... io ammetto al sesso non riesco a rinunciarci e per fortuna tra alti e bassi (purtroppo in ultimo più bassi :-( ... ma come dire dopo l'orso c'è il toro sempre per rimanere al NYSE in "compagnia" di Gekko :-) ) qualche bella scopata me la faccio (spero questo sabato con una mia scopamica storica da tre anni) e provo soddisfazione prima durante e dopo orgasmo.

      Provo invidia verso situazioni di famiglia simil-MulinoBianco (così mi sembra sia la situazione di Lautrec) e poter crescere dei miei figli ma come dire è troppa la paura di perdere tutto e finire povero come dice il grande Eugenio Benetazzo in questo video {#02} .. che il divorzio serve a diventare poveri e conoscendo i magistrati italioti che sono belli boldrinosi anche se non sei sposato ti bastonano bene !!!
      E magari i figli li vedi ogni due settimane o peggio ancora la tua donna dopo averti sfornato un solo figli diventa cicciona, popolana, non vuole più scopare, non vuole figliare ancora, tratta male il bimbo, è pigra si licenzia dal lavoro e la devi mantenere... e magari ti torna licealotta ...ma per favore...no grazie troppa paura.
      Ehm la storia della tettona con cui volevo metter su famiglia non la ripeto ma è emblematica di come la red-pill (con relative customizzazioni per il mio hardware e software :-) ) mi faccia vivere bene :-) .


      firmato: ex-nerd-chatters-slayer

      P.S.: E' un mondo difficile...ma penso che qualcuno passando da questo blog qualche linea guida di vita da chi ha più esperienza o sorriso lo trova.

      P.P.S.S.: Non essendo io un MGTOW monk mode o incel ma uno che usufruisce del mercato sessuale libero (e ripeto...grazie ed esclusivamente alle chat che mi hanno dato la possibilità di hackerare universo femminile dopo tanti tentativi) veramente non voglio creare problemi. ansie o invidie o altre emozioni negative. SE vi do fastidio ditemelo...per me invece venire qui a leggere e scrivere è una droga :-) ... e sto mandando in vslori fuori scala il flusso tachionico verso il me stesso del liceo.


      #01: https://it.wikipedia.org/wiki/Kolinahr
      #02: https://www.youtube.com/watch?v=6WPvGq_EYAE

      Elimina
    55. @Lautrec:

      Provo invidia tachionica sia ben chiaro...del come sarebbe potuta essere la mia vita SE ... magari in un universo parallelo il me stesso è felicemente accoppiato ma come dire...chi può dirlo :-) .

      SE uno vive bene buon per lui...io non sono mai invidioso nel senso più italiota del termine.

      Per citare il maestro Lambrendetto XVI nel caso vedo il mio vicino di casa con la Ferrari e costui non mi ha fatto nulla di male buon per lui.
      Ammetto che proverei Schadenfreude SE costui entra sgasando, fa le sgommate. fa il tamarro...e che ne so la sua auto viene centrata da un tram :-) ... senza che lui si faccia male sia ben chiaro :-) .

      firmato: ex-nerd-chatters-slayer

      Elimina
    56. @Lautrec
      la probabilità di fare un incidente se compri una moto è piuttosto bassa, quella che un matrimonio o unione di qualsiasi tipo sfoci in separazione è molto alta. E che, in tal caso, siano dolori perlomeno economici è un fatto.
      Se è sbagliato fasciarsi la testa prima di essersela rotta, è invece intelligente evitare un concreto rischio di rompersela. Soprattutto se si tratta di un rischio inutile.
      Il tuo errore rimane sempre lo stesso: reputi il sesso non solo come una cosa importante, ma come l'unica importante, in base alla quale valuti tutto il resto.
      Che mi dici, ad esempio, dei monaci? Sono tutti infelici secondo te?
      Quanto al resto: il paragone del MGTOW con Gordon Gekko non calza, perché il primo evita rischi inutili (e dannosi) e riesce comunque ad avere, se lo desidera, il sesso che cerca (se non altro con la prostituzione), Gordon Gekko invece non sarebbe mai stato così ricco senza i rischi che aveva corso.
      C'è un’espressione che ho letto da qualche parte che è particolarmente significativa: il MGTOW non rinuncia, il MGTOW si libera di ciò che è inutile.
      Quello che continui a vedere di positivo nelle relazioni è l'egoboost che ti danno, che però come si è detto è abusivo e illusorio, perché non c'è nessun merito nell'essersi scopati Tizia o Caia. Sei solo nato coi geni giusti.
      Ora, basare il proprio comportamento su di un'illusione è la più tipica forma di bluepill. Non significa che non porti felicità; ci sono tantissimi bluepillati felici e contenti. Ma restano pur sempre bluepillati
      Bluepillato è il morto di figa, quello che valuta la sua vita in base al fatto di avere una donna; quello che si fa mille seghe mentali sul chi, come e quando può scoparsene di più. Quello che consuma la sua vita come un burattino manovrato dalla Natura che vuole solo indurlo a copulare. Quello che si deprime e danna l'anima perché non riesce a trovare una figa e che, alla fine, accetta di mettersi con la prima che capita giusto per mettere a tacere l'altrui giudizio.
      Questa è bluepill. La vera consapevolezza, invece, nella nostra civiltà attuale, ti porta inesorabilmente sulla strada del MGTOW.
      Magari ci arrivi davvero, come dici tu, per ripiego: prima cercavi una donna e poi, rassegnato, hai scelto quella strada; ma questo non cambia i termini della questione: se una strada è giusta, poco importa come tu ci sia arrivato. Ed infatti, i MGTOW brutti, dopo aver smesso di cercare una donna, non solo si trovano a vivere meglio di prima, ma presto si rendono conto di essere in una posizione invidiabile anche rispetto ai normaloidi, e persino ai chad, perché non devono spendere tempo, fatica e denaro prima per cercare una donna, poi per sopportarla e tenersela stessa. E se voglioino scopare, scopano (pagando), se invece vivono bene senza, tanto meglio. Nel loro caso la consapevolezza arriva dopo; ben difficilmente, però, un MGTOW decide di tornare sui suoi passi, anche quando (perché magari nel frattempo ha fatto i soldi) gliene sia data la possibilità. E ciò perché ormai è consapevole che mentre le donne (o gli uomini) possono avere un prezzo, la sua libertà non ce l'ha.

      Elimina
    57. Henry de Toluose Lautrec6 marzo 2019 21:22

      "Che mi dici, ad esempio, dei monaci? Sono tutti infelici secondo te?"

      No, ma sono pochi quindi ben ai lati della gaussiana.
      Per la maggior parte della gente il sesso è importante.

      Elimina
    58. Henry de Toluose Lautrec6 marzo 2019 21:25

      Cosa ci sarebbe di bluepillato nel pensare:
      nella vita potevo avere: una LTR oppure una vita da MGTOW senza sesso.
      Tra le due per me il male minore è la LTR e ho scelto questa.

      Bluepillato è quello che crede nell' ammmmore o che pensa di conquistare la cerbiattina compagna di banco con gli occhi azzurri regalandole fiori e dedicandole poesie o dandole passaggi in auto e regalini

      Elimina
    59. L’alternativa non è tra una vita da MGTOW in cui non scopi e una LTR, per il semplice fatto che il MGTOW, se vuole, scopa eccome (prostitute),
      mentre oltretutto in una LTR spesso si scopa poco o niente.
      Credere che il MGTOW (qualunque MGTOW) non possa scopare è oltre la bluepill. È disinformazione allo stato puro.

      Per il resto: i monaci sono pochi (peraltro, oggi e in occidente, non altrove o in altre epoche), ma il discorso era diverso. Siccome si tratta di persone in tutto e per tutto normali (non sono asessuali), la loro esistenza dimostra che vivere senza sesso per un individuo normale non preclude la felicità.

      Elimina
    60. Henry de Toluose Lautrec7 marzo 2019 06:28

      Il monaco "rinuncia" al sesso per voto di castità per devozione verso Dio ma non per questo "stanno bene", probabilmente di notte si sognano una bella scopata con una cerbiattina, sentendosi poi in colpa; alcuni in passato si flagellavano pure come modo per espiare i propri peccati e di certo non era piacevole.
      L'MGTOW va a puttane perché per lui le puttane costano meno di una ragazza non pro: per lui infatti ottenere una non pro costerebbe troppo in termini di zerbinaggio, soldi o dignità. Il chad che scopa le cerbiatte conosciute in palestra la sera stessa a puttane non ci va, o, se ci va, ci va ogni tanto giusto per provare qualcosa di diverso. La gente sposata che va a puttane è gente che sta in fondo alla piramide da me descritta cioè gente che si è fatta infinocchiare da una moglie stronza magari pure bruttina e che non gliela da.
      La mia visione del mondo che gira intorno al sesso sarà pure adolescenziale ma la risposta "magari un giorno ti mollerà e sarai nella merda, gné gné gné" è ancora piu' puerile.

      Elimina
    61. Un uomo adulto decide quali azioni intraprendere in base alle possibili conseguenze, perció valutare l’opportunità di una relazione in base al suo possibile esito (con le connesse conseguenze) è da uomini adulti; è il non farlo ad essere puerile.

      Sul monachesimo sei totalmente fuori strada (probabilmente perchè non hai mai frequentato monaci).
      Intanto non è un fenomeno prettamente cristiano: esistono monaci buddisti che a Dio proprio non ci credono.
      In secondo luogo, il monaco non rinuncia al sesso solo “perchè ama Dio”. Anzi questo è il motivo marginale; lo fa perché lo riconosce come qualcosa che è in grado di renderlo schiavo di sè. In una parola, come è già stato detto, se ne libera.
      Non a caso i più grandi saggi della storia avevano tutti fatto voto di castità.

      Chiusa la parentesi sul monachesimo, veniamo alle puttane. Intanto, visto il gran numero degli uomini che ci va, si direbbe che quell’ultimo gradino della tua priamide sia parecchio popolato.
      Anche perchè pure il chad non rimane mica tale per sempre; da vecchio sarà brutto pure lui.

      Le puttane, peró, sono più convenienti non solo per i brutti, ma per la stragrande maggioranza delle persone.
      Escludendo i gigachad (e si tratta di un esclusione, appunto, temporanea), praticamente tutti gli altri per chiavare “free” sono costretti a una relazione.
      Nella quale, spesso, peraltro si scopa una volta ogni tanto (senza contare il fatto che, quando arrivano i figli, potrebbe non dartela quasi più). Il tutto a fronte di costi (impliciti ed espliciti) notevoli, rischi, perdite di tempo, rotture di balle.
      Pertanto, esclusca una frangia sottilissima della popolazione -e peraltro solo temporaneamente- le mignotte sono la soluzione conveniente per TUTTI.
      Anche nella tua prospettiva “solosesso”, quindi la scelta MGTOW si rivela vincente.

      Elimina
    62. @Martino:

      Non per dare man forte a Lautrec ma secondo me commetti un errore di fondo.
      Secondo te bluepillato è chi si fa "comandare" dal sesso...no mi spiace è proprio quello che ha descritto Lautrec.

      Aggiungo anche è blue-pillato chi condanna la prostituzione perchè le donne sono esseri angelici di puro spirito E di conseguenza attaccherebbe anche i MGTOW che giustamente tra diventare scemi nel cercare una vagina fanno un'analisi costi e benefici e dicono...ma vado a put@@@@ne !!

      Di mio sono un MGTOW livello due felice non un giga-chad come quelli di Lautrec che scopano la sera stessa le sconosciute solo guardandole negli occhi ma con le chat mi sono levato e continuo a levarmi mooolte soddisfazioni.

      Dimentichi però questi fattori collegabili al sesso che una prostituta non potrà mai darti:
      ---
      01) Poter scopare liberamente e lasciare il proprio seme dentro all'utero.
      02) Sapere che la donna che scopi ti ha donato dei figli.
      03) Hai un'amica vera e sincera che con te affronta le sfide della vita.
      ---

      Ovviamente questi tre punti di questi tempi sono difficili da ottenere però mi sembra che quando li ottieni beh che dire rispetto ad un MGTOW incel ed una vera moglie, amante amica e puttana del cuore ... penso non ci siano dubbi sul resto.

      Questo ovviamente escludendo i monaci che per il loro livello di superiorità emotiva sono appunto felici di questo ed a loro modo red-pillati.
      Il blue-pillato questi monaci qui li compatisce perchè non capiscono la gioia spirituale del matrimonio arcobalenoso mentre il/i red-pillati dicono buon per lui...vive bene così e non sta come un pirla scemo come noi a rincorrere il sesso (ad esempio ieri sera perso due ore di tempo in chat a dialogare con due str@@@@e della mia zona risate e simpatia...primo step è chiedere il numero per whatsappare ... e buuum scollegate oppure ah no non faccio incontri mavaffff :-) ... next avanti la prossima).

      Invece il red-pillato è appunto come il Neo di Matrix (almeno così la vedo io).
      Ha capito come è la realtà ma anche ha hackerato il matrix E se vuole "comprarsi" una Ferrari sa che può agire sui bit in verde fosforescente materializzarsela lì davanti :-) .

      io ho hackerato (in parte...non riesco con tutte) la socializzazione al femminile E grazie alle chat mi sono tolto le mie belle soddisfazioni.
      Lautrec invece di zerbinarsi con una stronzetta italiota (con tutto il campionario di sessualità all'italiota citato N volte su queste pagine) si è preso la cerbiattina dell'est europa e vive felice e contento consapevole però (da buon red-pillato) che Se la tipa chiedesse il divorzio (non glielo auguro sia ben chiaro !!!) per lui sarebbero c@@@i acidi ma ha avuto i suoi bei anni di scopate vere E da quanto ricordo due bimbi/e che potranno vivere una vita migliore della sua (discorso scalata genetica).

      firmato: ex-nerd-chatters-slayer

      Elimina
    63. @ex-nerd-chatters-slayer

      Non capisco la prima obiezione; ribadisco che chi si fa manovrare dal sesso come un burattino è decisamente bluepillato. Del resto, lo dici anche tu, dietro le donne si perdono tempo ed energie, per concludere spesso ben poco.

      Per quanto riguarda i 3 punti che hai citato:

      1) non me ne frega niente di poter mettere il mio seme nell’utero di una donna. Morirò lo stesso; non si sopravvive attraverso i propri figli.
      2) Vedi sopra. Una vita non acquista senso in ragione dei figli. Anzi, in questo periodo storico, per un maschio, è decisamente meglio non averne.
      3) Di amiche e amici che ti aiutino ad affrontare le sfide puoi trovarne a prescindere dall’avere una donna. Che anzi spesso i problemi te li crea.

      Consentimi di dirti, poi, che questo tipo di donna è oltremodo idealizzato.
      La realtà è ben diversa, nè lo stare con una “cerbiattina dell’est” rende necessariamente più improbabile il divorzio.

      Quanto al fatto che l’ex marito di una bella gnocca si possa consolare con l’idea di aver fatto sane scopate in passato, lascia ti dica che mi sembra una ben magra consolazione.
      Il ricordo dei passati giorni felici non rende meno amari quelli attuali o futuri. Anzi.

      Ma soprattutto, si tratta di uno sforzo inutile: perchè il sesso, come è giá stato detto mille volte, un MGTOW puó averlo tutte le volte che vuole (basta pagare). Un marito, invece, spesso lo deve mendicare (e non a caso, anche questo è stato detto, molti sono gli uomini sposati che vanno a puttane).

      Conseguenza, direi matematica, di tutto ció è che l’unico ad aver veramente hackerato il server della vita è il MGTOW: se ne ha bisogno scopa, come e quando vuole, se non ne ha bisogno, meglio per lui; senza perdite di tempo o inutili responsabilità.

      Tutto il resto è bluepill.

      Elimina
    64. Mi riallaccio un po' a tutti... Ma è tanto difficile da accettare che ci siano anche uomini (e non solo donne) che vivono male o addirittura non riescono proprio a vivere la sessualità in modo disgiunto dall'affettività, e che questo non sia per forza in contraddizione con la "red pill" (almeno se la si intende come consapevolezza)?
      Insomma, dire che "l’unico ad aver veramente hackerato il server della vita è il MGTOW" mi pare davvero un po' estremo. Anche saper accettare che essere MGTOW non è la scelta ideale per sé mi pare una buona presa di coscienza...

      Elimina
    65. Ma, sai, non è che sia un problema accettare l’esistenza di persone che non riescono a non separare l’affettività dalla sessualità.
      Soprattutto per un MGTOW che, per sua natura, tende ad accettare tutte le varietà di esseri umani senza lasciarsene influenzare più di tanto.
      Il fatto è, però, che l’affetto si può reperire anche al di fuori di una relazione, che per un uomo, nel 2019, è qualcosa di oggettivamente poco conveniente (non sto a ricapitolarne i motivi perché sono stati argomentati in lungo e in largo, senza che peraltro si registrassero obiezioni particolarmente incisive).
      Credo che, oltretutto, anche buona parte degli “anti-MGTOW” che hanno commentato tenga ben distinte affettività e sessualità.
      Quindi, sei libero di essere ciò che credi, tieni solo presente che, se non riesci a separare le due cose, probabilmente avrai più problemi di quanti ne avresti se fossi in grado di farlo.
      Non puoi però venire a dire è che essere MGTOW non sia la scelta ideale, e tanto meno pensare di affermarlo come se fosse una regola generale.
      Perché si da il caso che qui emerga esattamente il contrario: il MGTOW ha affetto, sesso e libertà nella giusta quantità in cui desidera averli.
      E la gran parte di chi si è “convertito” a questo stile di vita ha registrato, anzi, un aumento talvolta anche notevole dei rapporti umani e dei legami sociali.
      Ribalto quindi la domanda: è così difficile accettare che la scelta di vita dei MGTOW sia, razionalmente, la più sensata?

      Elimina
    66. @anonimo_07Mar2019_2015:

      Essere MGTOW oppure in una relazione cosa sia meglio è una questione soggettiva ed ognuno SE la valuta per sè.
      Io dal 2011 sono un MGTOW (livello 02 - vedi #01) felice e contento ma altresì accetto che altri siano felici in una relazione monogama rispetto ad essere Incel e non scopatori con le donne (specie quelle italiote) che usano la propria vagina non per distribuire (ma anche ricevere !!) felicità ed affetto ma per fare le licealotte.

      Non ho capito vuoi che qui approviamo la tautologia (wow che parolone di logica matematica :-) ) che dica: MGTOW == red-pillato.

      Beh secondo me (e molti altri) non è proprio così.
      Il red-pillato è quello che comprende le dinamiche del comportamento sociale femminile ed in base al suo essere (DNA, personalità, desideri) agisce di conseguenza.

      firmato: ex-nerd-chatters-slayer.

      Elimina
    67. Cit. : "l’affetto si può reperire anche al di fuori di una relazione"
      Lo penso anche io, ma ci sono persone che sentono forte il bisogno di quel determinato affetto tipico della relazione di coppia stabile, strettamente congiunto alla sessualità. L'affetto che può venire dalle pur ottime e vaste amicizie ed eventualmente dalla famiglia di origine A LORO NON BASTA. Ed a qualcuno NON basta neanche il bel ricordo di averlo vissuto in passato. Per chi la vede così, soggettivamente parlando essere MGTOW NON è una scelta soddisfacente, anche se forse possono arrivare a concepire che per altri lo possa essere.

      E' difficile accettare che la scelta di vita dei MGTOW sia la più sensata semplicemente perché non tutti siamo egualmente razionali e forse anche perché NON tutti viviamo in un contesto che aiuta ad esserlo. Certo, si può provare a cambiare contesto, ma non è detto che ci si riesca sempre.

      Elimina
    68. @Martino: [parte-01]

      Scusami ma il sesso è un'esigenza naturale ed uno si fa guidare dal sesso in modo blue-pillato o red-pillato non necessariamente chi dedica la sua vita a conoscere più vagine possibili è un blue-pillato.

      Tipico comportamento del blue-pillato che si fa guidare dal sesso.
      Dai andiamo in quel locale che è pieno di fighe (ehm ... sempre ammesso che sia vero :-) ) ed il blue-pillato passerà il tempo felice e gaudente con tante (in rapporto 1 a 5 sui maschi presenti profumeire).

      Un esempio lavorativo capitato a me.
      Due tizi più o meno giovini lavoravano con me ad un progetto e dovevano andare a recepire le richieste, i funzionamenti, i processi di business da una consulente bella carina e ben vestita di una società di consulenza rinomata (non facciamo nomi...ma anche nel mondo lavorativo ed universitario c'è molta blue-pill).

      Ed io dicevo (nel caso ero il classico PM senza potere da PM ma che fungeva da funzionario delegante :-) altra bluepillata lavorativa) ai due baldi giovini:
      * MI raccomando...non fatevi incantare che ci lasceranno un progetto con tante magagne .. chiedete, chiedete ee chiedete E non fatevi incantare. *

      andai a raggiungere i due baldi giovini dopo due ore di incontro e li vedevo li sognanti e incantati ... alla pausa caffè gli dissi...scusate venite qui che vi spiego uan cosa.

      Presi un foglio e con la penna disegnai un po' di semi-grafici multi-funzione.
      Allora questa è una curva multi-dimensionale che rappresenta la funzione probabilità che la tizia ve la portate a letto .. .ecco vedete...si è valorizzata ma solo sull'asse dei numeri immaginari per cui NON avete speranza (ha 5 anni in più di voi, se la tira perchè ha il master, a voi vi considera tecnici nerd anche Se sono sicuro sapreste fare il suo lavor meglio, ed il suo RAL è di almeno 60K...la vedte bene la curva ??)

      Conclusi dicendo: *Per favore fate attenzione che da quanto ho sentito vi ha già detto una mezza cavolata...il file che riceviamo è da importare su excel ma i formati dei separatori sono nativi...palle dite che volete il punto sui decimali, quanti decimali quanti zeri iniziali...blablabla (non ricordo i dettagli ma come dire sembravo un Maurizio Merli :-) procedurale dei flussi dati).


      Ecco un esempio di comportamento blue-pilloso guidato dal sesso.

      Invece (non per ripetermi) un comportamento red-pilloso guidato dal sesso sono io che ho dialogato bene con una in chat, ho valutato con P > 50% la probabilità che con la tizia ci farò qualcosa e devo andare anche a 150km di distanza da dove abito.

      Mi sparo i km e forse non combinerò nulla ma è il mio fallo che mi fa prendere auto e spararmi in tutto 300km...però coem dire poi potrò essere felice e contento (magari in un'altra sera) di una piacevole compagnia con una donna simpatica e di una o più sane scopate :-) .


      firmato: ex-nerd-chatters-slayer

      Elimina
    69. @ ex nerd chatters slayer

      Non esiste nessuna tautologia, solo i fatti e la logica; provo a ricapitolare quello che è stato detto mille volte (dopodiché, francamente, basta!).
      Una donna può darti:
      a) sesso
      b) affetto
      c) validazione
      Sennonchè
      a) il sesso si può reperire altrove
      b) l'affetto si può reperire altrove
      c) la validazione è illusione.

      A ciò si aggiunge un fatto, oggettivo, e cioè che nella società occidentale del XXI secolo cercare e mantenere una donna è un'impresa che persenta costi e rischi notevoli.
      E del resto, il fatto che tu ti sia sparato 300 km per andare a trovare una che non sapevi neppure se te l'avrebbe data ne è un chiaro esempio.

      Come vedi, nessuna tautologia, solo fatti oggettivi e pura logica. Se poi non la vuoi accogliere, sei libero di farlo. La redpill, per definizione, è una scelta.

      @anonimo 21.51

      La tua posizione è interessante perché affermi che c'è gente cui non basta l'affetto che possono trovare fuori da una relazione.
      Ne prendo atto. Ma ti confesso che tutto ciò mi riesce davvero difficile da credere, perché di solito avviene il contrario: l'affetto che puoi trovare fuori da una relazione è decisamente più di quello che sa darti una donna...che anzi spesso, ben lungi dal mostrarti affetto, ti tiraneggia e zerbina. Certo non tutte le relazioni sono così; però dubito fortemete che una donna sappia esserti vicina come sa esserlo un amico o un genitore, perché nei rapporti di coppia c'è sempre un do ut des di fondo che nell'amicizia (se è davvero tale) manca.
      Tant'è che la prima cosa che in genere nota chi ha fatto una scelta di MGTOW è l'intensificarsi della sua vita proprio sul piano sociale e degli affetti, a cui può dedicare ora tutto il tempo prima sprecato a correre dietro alla figa con alterne fortune.

      Elimina
    70. Cit.: "nei rapporti di coppia c'è sempre un do ut des di fondo che nell'amicizia (se è davvero tale) manca"
      Anche la stragrande maggioranza delle amicizie si fonda e si alimenta sulla "convenienza" di una o di entrambe le parti. Ciò non significa che questo sia necessariamente bieco e calcolato opportunismo, ma anche le amicizie, se sono a senso unico o cmq troppo sbilanciate, possono diventare controproducenti.

      Senza contare che (NON è la mia opinione) qualcuno potrebbe ribatterti che i rapporti di amicizia, per quanto stretti e soddisfacenti possano essere, soprattutto dopo una certa età non sono mai così profondi come un rapporto di coppia, perché non scomodano, non impegnano, non mettono a nudo (sia materialmente, sia metaforicamente) quanto un legame di coppia, per quanto superficiale e mal impostato possa essere.

      Elimina
    71. @Martino - [parte/02]:

      RIpeto che sono un MGTOW di livello 2 (#01)

      Beh aspetta forse tu vedi il discorso da blue-pillato del seme lasciato dentro all'utero io invece parlavo proprio dell'esperienza sessuale della donna che accoglie il tuo seme per piacere sessuale dentro alla sua figa.
      Tutta un'altra cosa rispetto a scopare con il preservativo anche con la propria donna.

      Certo con una prostituta puoi godere lo stesso non lo metto in dubbio ma mai con quell'intensità di piacere del liberare il proprio seme dentro una donna (se poi la riempi da altre parti ancora meglio ;-) ).

      Inoltre con una fidanzata/moglie o scopamica vera hai la girl-fiend experience cioè il dormire insieme e lo stare in piacevole compagnia dopo l'orgasmo e quando scopi lei è partecipe.

      Direi tutta un'altra cosa rispetto ad una prostituta (LAutrec dixit: che chiude gli occhi, che dopo 10minuti dice...dai amore sbrigati godi...che giustamente è stanca che sei il 10mo cazzo della giornata, ecc. ecc.).

      Che non si rivive attraverso i propri figli è vero...però avere la gioia di crescere qualcuno e guidarlo nell'affrontare la vita ... trovi la cosa così disdicevole ? Io sinceramente no poi che dire se fai parte del WHEMT (quelli che proclamano estinzione del genere umano) allora scelta legittima quella di non riprodurti ... ne avrei da raccontare una mia esperienza di vita ma è troppo personale.

      Certo che per affrontare le sfide della vita hai amici ed amiche (beh se ne hai più di 10 buon per te) però come dire...se con le amiche ci scopi anche...fa così schifo la cosa :-) ?
      Oppure da questa tua ultima frase mi farebbe pensare (ohhh...posso sbagliarmi) che tu sia un blue-pillato friendzonato volpe-uveizzato.

      Elimina
    72. @Martino - [parte/03]:

      Certo che un MGTOW può avere sesso tute le volte che vuole ma è limitato dalla risorsa denaro mentre il marito se la moglie non fa la donna italiota (la premessa di base è che il matrimoni ofunzioni non il maschio italiota zerbinato che prova piacere uqando la juve fa goooool) potrà scopare diciamo una o due volte la settimana e come si deve.


      Ultimo discorso (lo ho detto sopra) il sesso con una prostituta non sarà mai uguale a quello di una scopamica/fidanzata/moglie (vera !!).

      E ti parla un oche si concede ongi anno quattro..cinque scopate mercenarie di qualità per soddisfare il mio debole per le donne tettone ... e come dire almeno 100 EUR ce li lasci :-) ) ... però ammetto è bello venire e splamare il proprio seme su due belle ghiandole mammarie ... ma il piacere più puro è quando la donna accoglie il tuo seme nel suo utero.

      Poi si mi faccio guidare dal sesso ma ognuno si sceglie le sue passioni.
      Magari i 100 EUR il popolano italiota li spende per la partita juve-real madrid...dai che questa volta vinciamo la champions :-) ed il piacere che prova il popolano quando e se la juve vincerà quella c@@@o di coppa o lo scudetto è più grande del mio venire su una bella tettona sui suoi due meloni (o angurie :-) ).
      Allo stesso modo un boldrinaro radical_sciccoso sarà più felice di me di spendere 100 EUR per una cena etno-chic con il cuoco di grido presso un locale alla moda il cui tema della serata sarà evvia i migranti ed il ricavato della cena servirà per finanziare la tessitura di una bandiera arcobaleno con la scritta: "la pacchia continua" fatta dalal copperativa dei migranti gay e lesbiche da sventolare in una marcia per la pace contro i porti chiusi.

      Insomma...mi sembra molto supponenete da parte tua elevarti a detentore delal verità suprema dicendo che solo chi non cerca il sesso e ci rincuncia è un red-pillato uno sperfico tutti gli altri sono scemi.
      Sembra appunto un atteggiamento da radical-scicco che pensa la sua posizione essere la migliore.


      Poi la cosa che invece trovo irritante (direi proprio da italiota invidioso che buca le gomme della Ferrari del vicino di casa - ipse dixit Lambrendentto XVI) è che sembra tu speri la moglie da mulino bianco di Lautrec divorzi e tu possa esser li a dire...ecoc l'avevo detto io...dove sono finito ora i tuoi anni di belle scopate ?

      Non so lo trovo irritante qiuesta Shandenfreude a pagamento non riscosso :-)


      frimato: ex-nerd-chatters-slayer

      #01: https://i.pinimg.com/originals/2c/7d/59/2c7d594e1aa3cf30dc48f3b8a1b0c67b.jpg

      Elimina
    73. @anonimo_tautologico:

      Riprendo quello che tu dici:
      a) sesso
      b) affetto
      c) validazione
      Sennonchè
      a) il sesso si può reperire altrove
      b) l'affetto si può reperire altrove
      c) la validazione è illusione.


      RI_RI_badisco io (cioè poi basta però :-) ) che valgono questi dati di fatto oggettivi che corredo con esempi di vita reale a beneficio dello studente di tautologismo della red pill:
      a) Il sesso vero fatto per bene con calma, con girl-friend experience, eventualmente sapendo che la donna che scopi ti ha dato dei figli, con la possibilità che la tua partner sessuale accogla il tuo seme è tutt'altra cosa rispetto ad una scopata con una prostituta (poi che dire se incontri la bocca d i rosa della canzone di De Andrè ... beh altro discorso...ma anche in quel caso SE ha più clienti del consorzio alimentare il tuo appuntamento non sarà a tempoi illimitato ocme appunto tutta una notte a scopare con una donna e col cavolo che ci puo idormire insieme.
      b) Beh che dire se per te affetto di un abbraccio, un sorriso, un massaggio alla schiena dati e ricevuti sono identici all'affetto di una rimpatriata tra amici e amiche del liceo oppure affetto che provi nel gridare gooaaall quando segna la nazionale di calcio anche qui parere tuo personale come a).
      c) Cosa è illusione e cosa magia reale ? Lo chiediamo al grande Silvan :-) . Boh non so quante donne hai scopato ma anche dopo una scopata da uan botta e via (e ne ho provate) ti senti ad un altro livello ... come quando Goku diventa super sayan :-) ... poi che dire SE una la scopi dopo due minuti ti stanchi una cosa...Se invece la monti per almeno trenta minuti o anche oltre ... beh vedere una donna godere e sapere che sei tu che la fai godere...è un bel discorso di validazione.


      Certo che è un rischio ed infatti io ho consigliato d altri lettori di non sposarsi.
      Poi c'è qui qualche lettore con moglie come Lautrec ma penso che lui abbia fatto un'attenta analisi costi & benefici.

      Mi sono sparato 300km (andata e ritorno) più di una volta :-) e grazie a questo andare provare e riprovare che ho affinato la tecnica ed ho avuto le mie belel esperienze.
      Il tuo è il tipico atteggiamento da perdente (non ho detto che lo sei !!!) per cui...non provo dunque non perdo ma di conseguenza non fai esperienza e SE ritieni il tuo modo di pensare conforme al tuo essere buon per te...MA NON E' la verità assoluta !!!
      Per dirti una volta mi sono sparato 500km fino in Umbria ma sapevo che c'era lascopata sicura oltre a vedermi Assisi e PErugia che non avevo mai visto :-) .

      SE invece tu sostieni (come molti altri) che la red-pill sia accettare la realtà, mugugnare e non fare nulla pensando ai bei tempi andati oppure dicendo non voglio più scopare (e magari poi passi le nottate a vedere filamti zozzi :-) ) che dirti contento tu.


      Io la red-pill la accolgo e la faccio mia e come diceva Raul ... io mi servo dei 2000 anni di tradizione Hokuto epr dominare il mondo :-) .
      Mentre ex-nerd si serve della red-pill per capire il trade vincente :-) SE riesco a scoparmi una chattista E per vivere al meglio anche con un innata simpatia e buon-umore che ho scolpito dentro di me :-) .

      La red-pill dentro di me e la possibilità di farsi qualche bella scopata nel mondo intorno a me...ecco ho rubato una frase da licealotta a...boh Kant forse ?? vabbè vedete voi :-) .

      firmato: ex-nerd-chatters-slayer

      Elimina
    74. Henry de Toluose Lautrec8 marzo 2019 06:42

      Vorrà dire che anziche' accoppiato mi chiamero' d'ora in poi, per politically correct verso gli incel, "diversamente divorziato" o "in attesa di separazione" (un po' come in attesa di occupazione).
      Io bellocci diventati MGTOW non ne ho mai visti ci sarà un motivo?
      Io continuo a pensare che la maggior parte degli MGTOW siano come atleti zoppi che hanno, giustamente, smesso di allenarsi capendo che tanto non avrebbero avuto la possibilità di vincere nemmeno il torneo della parrocchia e nel frattempo vedevano l'atleta nato con geni buoni (chad) che passando la giornata sul divano andava alle gare e le vinceva senza allenarsi (teoricamente potrebbe succedere nel sollevamento pesi se qualcuno con alterazioni genetiche nascesse muscolosissimo).
      Non è facile ammettere (nemmeno a se stessi spesso) di essere dei losers. Ecco che le mie colleghe con figli maschi adolescenti mi dicono "no, a mio figlio non interessano le ragazze, è fissato con calcio, amici e videogame" (certo certo, guarda caso il figlio è retruso, occhialuto, gobbetto, brufoloso e con naso a punta a incel)
      Poi c'è quella col figlio mascellone e con gli occhi azzurri che il pomeriggio si ritrova in città con la ragazzina.
      Mi dispiace che poi la discussione sia passata sul personale "magari un domani divorzierà"; io ho preso il mio caso come esempio da proiettare in un contesto generale, non per fare un figo (perche' comunque appartengo alla categoria dei perdenti ma ho avuto la furbizia di iscrivermi al campionato del paese lontano dove gli altri alteti sono peggiori di me).
      Se l'umanità non si è estinta significa che i MGTOW sono una minoranza. Mi risponderete "ma non è detto che la maggioranza abbia ragione". Vero, ma non è detto nemmeno il contrario; ma se la natura ci ha programmati così per non estinguerci un motivo ci sarà.
      La validazione è solo un'illusione? Chemmefrega, a me fa stare bene, è quello che per me conta. Alla fine "tutto" è un illusione, anche cio' che vediamo e sentiamo, sono solo impulsi elettrici portati dalle sinapsi, ma qui si entrerebbe troppo sul filosofico.
      Riguardo all'eventuale divorzio. Dipende quando. Oggi sarebbe una tragedia. Tra 20 anni con figli ormai ognuno per la sua strada (non piu' da mantenere e di conseguenza con ex moglie non piu' da mantenere con la scusa che i figli vivono con lei) e io che sono vecchio e magari con la pace dei sensi raggiunta per motivi di età, alla fine, mi dispiacerebbe dal punto di vista affettivo, ma non sarebbe una tragedia dal punto di vista economico né sessuale, magari muoio prima, chi lo sa.
      Mi viene in mente un bravissimo giornalista di divulgazione scientifica italiano che ando' a Chernobyl e io pensai "tanto alla sua età non rischia niente, se tra 15 anni gli dovesse venire una malattia legata all'inalazione di isotopi radioattivi sarà già morto di vecchiaia".
      Alla fine ognuno ricerca la sua felicità. Se il MGTOW è contento così, buon per lui; io sono dell'idea che sia un modo per non ammettere a se stessi di essere dei losers, ma alla fine non è un problema mio.

      Elimina
    75. @Henry: avrei qualche domanda da porti sull'incontro con la tua consorte dell'Est Europa con la quale mi pare di capire che, esteticamente, tu abbia "ipergamato". Ovviamente, se ritieni che rispondere violerebbe la tua privacy, astieniti pure ed ignora le domande.
      - viveva in Italia o nel paese dell'Est quando vi siete conosciuti?
      - l'hai trovata tramite qualche "supporto esterno" (agenzia, siti di dating) o senza "aiuti"?
      - che differenza di età c'è tra voi?

      Elimina
    76. Henry de Toluose Lautrec8 marzo 2019 20:27

      Abbiamo la stessa età
      Nessun supporto esterno: utilizzare agenzie di dating significa avere la sicurezza di finire in mano a scammers e cacciatrici di diamanti o ragazze che praticano il "krutit dinamo" (espressione dialettale russa che in pratica significa quando la donna vi tratta come un beta provider)
      Siamo di un'altra generazione in cui nei paesini dell'est le donne non avevano grilli per la testa. Nelle capitali invece erano occidentalizzate. Ormai credo siano occidentalizzate ovunque.
      Non voglio aggiungere altro per non farmi sgamare.

      Elimina
    77. Henry de Toluose Lautrec9 marzo 2019 09:17

      Varie aggiunte:
      1) Se in un post ho dato qualche informazione su di me ho sempre messo un dettaglio sbagliato ma irrilevante ai fini del contenuto (esempio scrivere che sono di Bergamo anziché di Como, ai fini del contenuto non cambia niente). Questo per evitare che raccogliendo tutti gli indizi lasciati nei vari post si stringa il cerchio intorno alla mia identità.
      2) L'egoboost (e il social proof) per me è importante. Che sia illusione o no non importa. Recentemente ho vinto arrivando primo con un buon distacco sul secondo una gara sportiva a livello pluriregionale per gente della mia fascia di età (no, non si tratta di bocce :-) ma ovviamente non posso dire la disciplina) e vi assicuro che l'egoboost è pazzesco (daltronde ho raccolto i frutti di allenamenti faticosi), compresi whatsapp di gente dell'ambiente che ti manda i complimenti (e magari nell'ambiente avrei pure acquisito S che mi consentirebbe di scoparmi qualcuna ma non me ne importa niente).
      3) L'est europa ormai è sputtanato: le ragazzine sono tutte occidentalizzate; si salvavano quelle che hanno vissuto l'infanzia sotto URSS abituate a mangiare la sera una patata e la carne nei giorni di festa ma ormai hanno un età che ovviamente per voi sono troppo vecchie; le ragazzine di ora sono tutte "smartphone&whatsapp", McDonald e vestitini belli. Non parliamo poi delle fighette di Mosca, San Pietroburgo e Kiev, laureate e poliglotte che magari hanno pure un buon posto di lavoro in una multinazionale che le consente di viaggiare, conoscere e capire come funziona il mondo (redpillarsi nel senso femminile cioè diventare consapevoli del loro sex power).
      Potranno salvarsi quelle che vivono nel villaggio sperduto, forse ne sono rimaste in Russia, lontano da Mosca e San Pietroburgo.
      Avessi vent'anni adesso e cercassi una ragazza di laggiu', andrei io a vivere laggiu' aprendo un'attività laggiu' e quindi acquisendo S.
      Portarsi una cerbiattina in Italia oggi è altamente rischioso.
      Oppure mi vengono in mente alcuni Paesi dell'estremo oriente (sicuramente però non il Giappone) dove le donne sono devote verso il proprio uomo ma fisicamente non mi piacciono.
      Se volete approfondire leggetevi il mio articolo "i tre strati/stadi della gratificazione sessuale" dove spiego perché secondo me una pro è meglio della masturbazione ma non gratifica come una donna free.
      Se uno vive vene come MGTOW sono contento per lui. Alla fine mi auguro la sua felicità (mica mi ha fatto qualcosa di male). Mi rimane pero' il dubbio che sia un modo per negare anche a se stessi di essere degli infelici e rinunciare a qualcosa che non possono avere se non a costi altissimi (ho detto "costo" e non "prezzo" perché non si tratta di un prezzo finanziario ma un costo che comprende, oltre ai soldi, tempo, dignità, ecc).
      Il fatto è che il costo di una scopata free non è uguale per tutti: l'incel retruso ha costi altissimi, sicuramente sotto il livello benefici/costi e quindi opta per uscire dal mercato e dedicarsi solo alle pro, il gigachad riesce a scopare e basta senza rotture di coglioni (le rotture di coglioni vanno all'amichetto friendzonato) e a volte a farsi pure mantenere dalla cerbiatta che si scopa.
      Si tratta, insomma, di un rifiuto psicologico dell'idea di essere nati con un DNA non appetibile all'altro sesso. (stavo per scrivere DNA inferiore ma mi avrebbero accusato di nazismo)

      Elimina
    78. @Henry: la domanda sorge spontanea O:) ... Anche nel tuo post del 8 marzo 2019 20:27 c'è un dato non corrispondente a verità :D ?

      Elimina
    79. Henry de Toluose Lautrec9 marzo 2019 11:06

      No, perché i dati non corrispondenti a verità sono "irrilevanti" e l'avere la stessa età (che per me significa +/- 2 anni) è rilevante.
      Irrilevante sarebbe dire abitare a Brescia piuttosto che monza, avere 43 anni piuttosto che 45, ecc. Essere un nuotatore amatoriale piuttosto che un sollevatore di pesi.
      Ripeto, le bugie sono su dati IRRILEVANTI ai fini del contenuto della discussione.

      Elimina
    80. Leggendo questi commenti trovo conferma a quello che ho sempre pensato degli uomini sposati:
      gente che mangia un colmo di merda e che, per non ammettere la propria condizione, vuol far credere al resto del mondo che sia ripieno di cioccolato svizzero.
      Per questo concordo con Toulouse Lautrec quando afferma che non è facile ammettere di essere losers.
      Solo che i losers non sono i MGTOW, ma gli sposati e i morti di figa.

      Quanto al resto, francamente mi vien da ridere.
      Che non sia consigliabile scopare con una prostituta senza preservativo è vero, ma lo stesso discorso vale per le relazioni occasionali.
      Quindi se fai lo slayer con tipe conosciute in chat e non usi il preservativo stai giocando col fuoco.
      In ogni caso, la differenza effettivamente c’è, ma non è tale da giustificare tutta la fatica che un uomo normale fa per trovarsi una donna (figuriamoci un brutto…), e certamente non i costi e le rotture di coglioni che si porta dietro una LTR.
      Se poi ti sposi e fai dei figli solo perché vuoi scopare senza preservativo, per quanto mi riguarda sei semplicemente privo del senso della realtà.

      C’è da sbellicarsi quando poi dite che la vostra validazione viene dal far godere una donna… veramente spero che stiate trollando.
      Innanzitutto: chissenefrega. L’importante è che godiate voi, se poi gode anche lei tanto meglio, ma non è indispensabile.
      In secondo luogo, non vorrei distruggere le vostre certezze, ma lo sapete che le donne… fingono? Temo quindi che molti degli orgasmi che credete di aver procurato alle vostre lei siano… finti. Né più né meno di quelli delle prostitute.
      In compenso, come è già stato detto, una prostituta può offriti prestazioni che difficilmente tua moglie (o un’altra donna) ti darebbe (l’esempio del lato B sopra riportato è illuminante).

      La validazione che vi deriva dallo stare con una donna è illusione, per il semplice fatto che non c’è alcun merito nell’essere belli o nel fare sesso.
      Poco cambia per quanto riguarda il discorso figli.

      Carissimi, non vorrei essere brutale, ma anche un topo di fogna sa fare altrettanto…anzi, lo sa fare molto meglio, più spesso e in modo più efficiente. E voi traete la vostra validazione da questo?
      Ma per favore… come diceva Erasmo nel suo bellissimo articolo, voi siete vittime della natura che vi porta a magnificare cose estremamente banali. E costose.

      Volete un motivo per sentirvi validati? Mettete in piedi un’azienda, svolgete bene il vostro lavoro, realizzate un’opera difficile. Oppure datevi al volontariato…insomma dedicatevi a qualcosa nella cui realizzazione abbiate effettivamente un motivo di vanto. Qualcosa di Umano, che i topi di fogna difficilmente saprebbero realizzare.

      Voi dite che non ve ne frega niente del fatto che sia un’illusione. Ma, vedete, è proprio questo il punto. Voi vi lasciate cullare dalle illusioni. Legittimo, per carità! Ma non un comportamento da redpillati.

      E ciò perché i redpillati, per definizione, agiscono in modo razionale, come, appunto i tanto vituperati MGTOW.

      Elimina
    81. Henry de Toluose Lautrec10 marzo 2019 08:56

      Potevi fare di meglio:
      oltre al fatto che divorziera' domani lasciandomi sul lastrico e che finge hai dimenticato di dire che:
      -quando faccio i turni di notte si fa montare da un intero pulman di una squadra di calcio
      -i figli non sono miei ma dell'idraulico ma io non lo so e me ne occupo come fossero miei da buon beta provider
      -ho il cazzetto di 8 cm e duro 1 minuto tant'e' che lei mi dice "possiamo cominciare" e io rispondo "veramente avrei finito"
      -sono alto 1.50 per 100 kg e ho piu' forfora che capelli
      -mi mette le gocce di sonnifero nella cena cosi' che una mezzoretta dopo abbia un sonno bestiale e vada a dormire senza che si consumi quasi mai
      -alla fine di tutto mancava lo "gne' gne'" finale.

      Facciamo cosi': ognuno per la "sua strada": io a fare il perdente con la mia famiglia, voi a fare i vincenti con federica e le pro (le loft d'appartamento da 100 euro che guardano l'orologio, rispondono al cellulare e ti dicono "ora basta, ti finisco con le mani" se ci stai piu' di 10 minuti).

      Buon proseguimento :-)

      Elimina
    82. Leggendo questo lungo e un po’ confuso tread (ve lo chiedo anch’io: per favore Anonimi, usate un nick, altrimenti non si capisce una mazza :-(), trovo che si è arrivati ad un punto morto o quasi, a causa di un “piccolo” dettaglio che a qualcuno sfugge.
      Se Lautrec sostiene che nel suo matrimonio ha trovato una dimensione in cui i pro sono maggiori dei contro, e oltretutto secondo me egli dimostra una notevole dose di consapevolezza riguardo le dinamiche umane, perché gli si deve dire che la sua è mera illusione e/o cose simili?
      Anche ex-nerd afferma che “Il sesso vero fatto per bene con calma, con girl-friend experience, eventualmente sapendo che la donna che scopi ti ha dato dei figli, con la possibilità che la tua partner sessuale accogla il tuo seme è tutt'altra cosa rispetto ad una scopata con una prostituta”.
      Poi, se vogliamo partire dal presupposto che validazione, egoboost ecc. siano tutta un’illusione, allora io rilancio e mi rifaccio al pensiero solipsista, dopodichè non veniamo più a capo di nulla.
      Quindi il “dettaglio” che sfugge a qualcuno è che le esperienze e i bisogni differiscono da individuo a individuo, ma non per questo uno e redpillato e l’altro no, non per questo uno ha “ragione” e l’altro “torto”.

      Elimina
    83. @Andy
      Lo stesso redpillatore ha fatto un ottimo articolo
      https://www.ilredpillatore.org/2018/03/uomini-che-vanno-per-la-loro-strada-MGTOW.html

      In pratica se uno diventa MGTOW perche' non batte chiodo o trova solo cesse e dittatrici con sforzi enormi, non è un MGTOW ma è un INCEL a tutti gli effetti camuffato da MGTOW.

      MGTOW è il chad che slayera ma non si impegna in LTR.

      Il bruttino che diventa monk perche' il rapporto costi benefici di una donna non vale la pena è un incel e basta.

      Elimina
    84. @Anonimo 10 marzo 2019 12:18
      Guarda che ho letto tutti i post di questo blog... :-)

      In base a quanto ho appena scritto, non ho capito il senso della tua risposta... :-O

      Elimina
    85. Cit. "MGTOW è il chad che slayera ma non si impegna in LTR"
      Non è detto che deva per forza slayerare (anche se poi nella maggioranza dei casi è così), però di sicuro è uno che, potendo, potrebbe avere qualcuna di buon livello, analogo al proprio, al proprio fianco. Solo che non lo fa, e sta davvero bene per questo (e non è che si autoconvince).

      Elimina
    86. @Lautrec:

      Un altro super-lol :-) al tuo elenco ma direi potevano aggiungere:
      *) Il pullman è della squadra di calcio in trasferta quindi ogni domenica nuovi cazzi.
      *) Ti capita di lavorare i fine settimana lontano 200km in questo caso tua moglie organizza degli sperma party al culb privè facendosi pagare anche molto bene ed i soldi sono solo per lei.
      *) Guadagni 1000 al mese e sei sottomesso da tutti e 900 li dai alla mogliettina. Poi l'eredità di 2 palazzi ricevuti dalla zia Pina li hai intestati alla moglie perchè sei sottomesso totale e provi piacere in tal modo.
      *) I figli dell'idraulico ma le figlie del portinaio.
      *) Età avanza ed ora i kg sono 110 ed il cazzetto si è ritirato di un cm...ne hai solo sette.
      *) Ti usa anche con le sue amiche per le pratiche sessuali più estreme ed umilianti e ti tratta male davanti a tutti.


      Ecco...direi che ora la gioia degli schanfreudisti (adesso gli rispondo io anche :-) ) è alle stelle...nonostante tu hai detto che non vuoi male ai MGTOW e come me presumo sei per la filosofia di vita...vivi e lascia vivere !!!


      firmato: ex-nerd-chatters-slayer

      Elimina
    87. @tutti_quanti_in_Generale [parte-01]:


      Allora dico la mia che forse sintetizza (in parte) quanto avete detto.

      01) MGTOW, INCEL, VolCel, sticazz...Men Going Their Own Way ... leggasi uomini che vanno per la propria strada fregandosene dell'universo femminile.
      Così come per i minerali esiste la scala di durezza Mohs (#01) basata su criteri empirici anche senza una misurazione oggettiva proporrei (non perchè la ho usata io in N interventi ma mi sembra una bella definizione) di dare all'essere MGTOW anche il livello (#02) .

      Tale scala è messa in un crescendo appunto di livelli di MGTOW (significato esatto del termine) in cui i blue-pillati sono al livello ZERO (cioè non hanno ancora intrapreso tale scelta).

      Ne consegue che dallo 01 in poi si è red-pillati ma cioò non toglie che sia red-pillato anche chi è sposato ed è consapevole dei rischi che corre ma anche dei benefici che ottiene se li ottiene.

      Parlate di sesso che si può ottenere a pagamento...certo è vero ma non avete mai risposto a queste due domande base:
      --
      *) Ritenete che una scopata con una prostituta sia uguale ad una scopata fatta per bene con prima durante e dopo e pratiche sessuali "potenti" ?
      SE SI allora che devo dirvi avete trovato la Bocca di Rosa della canzone di De Andrè oppure contenti voi...buon per voi...ma non capisco per

      *) Vi spaccate la mano destra di seghe guardando i film zozzi ?
      Io si lo ammetto (non questa sera che sono a girare su Internet :-) e ieri sera nemmeno per altri motivi ;-) ) e sto pensando di comprarmi una bambola di quelle fatte bene con le tettone :-) tipo questa (#03) .
      SE invece anche voi vi fate le seghe sui porno in rete e poi sbavate di fronte alle donne allora il vostro MGTOW è un'autogiustificazione.
      In alternativa non capisco perchè ve la prendiate così tanto con quelli come me o Lautrec dicendo che non siamo dei red-pillati...ma che è quelli della scuola di Hokuto che dicono...no voi siete una pallida imitazione della mia tecnica..la scuola di Nanto ci è inferiore :-) .
      --

      Elimina
    88. @tutti_quanti_in_Generale [parte-02]:


      Il sesso al naturale mica lo faccio con tutte ma con quelle che conosco bene ed a volte come me hanno fatto degli esami sangue (i miei ultimi del dicembre 2018...tutto a posto) E volendo anche le tipe scherzano con il fuoco ansi...è più alto rischio da uomo a donna (motivi biologici non sto a spiegarli...se volete vi faccio il disegnino :-) ).
      Poi che dire...quando avrete provato a lasciare il vostro seme dentro una donna in ognuno dei suoi tre buchi potremmo riparlarne Se è la stessa cosa di scopare con una puttanella (sia ben chiaro...legalizzazione dei bordelli e le frequento anche io...è un tipo di soddisfaizone diverso ma c'è non lo nego).

      A quello che dice le prostitute danno il lato B) mentre le mogli e fidanzate no...beh le mogli e fidanzate vere (poche ce ne sono tra le donne italiote !! lo riconosco !!) anche loro danno il culo e bevono il seme dei propri uomini se in qualche modo "innamorate" (i virgolettato è voluto).
      E non necessariamente si deve lasciare il seme dentro ad una vagina in cambio di una gravidanza...ma per favore ... va bene che i corsi di educazione sessuale nelel scuole italiote sono blue-pill allo stato puro ma documentatevi...si può fare lo stesso :-) .
      Sul fingere di godere beh allora devo dire ho trovato tante ma taaante attrici dell'actor's studio :-) e dalle diverse reazioni (chi chiude gli occhi e gode rilassata, chi grida, chi mi kstringe forte, chi mi dice...mi stai scopando benissimo...ti adoro, ecc. ecc.)...
      Dite che è illusione è un qualcosa di soggettivo cu ici aggrappiamo e la red-pill è negare questo ?
      Non so chiamiamolo ego-boost, dare un significato alla vitaforse magia boh io non saprei so solo che è mooolto piacevole e dici wow che bel momento ho vissuto :-) .
      Ma se volessimo sapere dove sta la magia, l'illusione la prestidigitazione...la parola al grande Silvan :-) (#04) ecco così vi vedete della televisione vera non lo schifo italiota che c'è adesso !!!


      Poi ripeto SE vuoi siete felici in tal modo scopando ogni tanto con una professionista quei dieci minuti E lo ritenete uguale allo scopare in girlfriend experience buon per voi.

      Nel caso poi uno sia super-ricco e vuole scoparsi una escort pro che dorme con te tutta la notte e fa altre porcate beh in tal caso ... io non ho esperienza in merito altrimenti fatemi sapere voi :-) .

      LA loft-girl (quella che scopa e riceve a casa sua o in un appartamento) Spero per voi la troviate simpatica...io ne avevo trovata una simpatica...e pure taglia ottava :-) ... due volte abbiamo pranzato insieme :-) ... ma poi che dire si è sposata :-( e buon per il marito che ha come compagna una tettona, intelligente e scopatrice genuina !!!).

      Un sincero vaffa@@@o invece Se andate a raccattare le donne in tangenziale li c'è il pappone bastardo e trattasi di semi-schiavitù.

      Da questo discorso esclusi i monaci sessuali (quindi evitiamo digressioni mistiche...un monaco asessuato ortodosso che è felice della sua natura è la stessa cosa di un nerd 40enne felice di passare la sera a warcraft perchè della figa non gliene frega nulla) che per come la vedo io ...beh un po' di invidia la provo...hanno uno stress in meno.

      Ma per favore io eviterei (cerchiamo di affrontarli i problemi, di proporre soluzioni) sterili polemiche sulla felicità coem valore oggettivo...ognuno vive come meglio crede altrimenti mi sembrano le polemiche da ragazzini:
      *) E' più forte Mazinga o Goldrake
      *) Meglio il C64 o lo Spectrum
      *) E' più forte Nanto o Hokuto

      Ma per favore affrontiamoli i problemi siamo i guerrieri della red-pill non i licealotti blue-pillati zerbinosi !!!


      firmato: ex-nerd-chatters-slayer

      #01: https://it.wikipedia.org/wiki/Scala_di_Mohs
      #02: https://i.pinimg.com/originals/2c/7d/59/2c7d594e1aa3cf30dc48f3b8a1b0c67b.jpg
      #03: https://www.siliconesexworld.com/product/hilda-156cm-doll/
      #04: https://www.youtube.com/watch?v=c8RBJc7s-a8

      Elimina
    89. Henry de Toluose Lautrec12 marzo 2019 16:53

      Il pullman nell'idea iniziale, anziche' calciatori, doveva essere di migr---- ma poi avevo paura di essere tacciato di razzismo, sebbene questo sia un sito politically incorrect.

      Ho dimenticato che il SUO stipendio è tutto suo e serve solo per i suoi vizi, mentre il mio serve a portare avanti la famiglia. Anzi, come le donne giapponesi me lo sequestra tutto e quando mi dà dei soldi è perché devo andare io a fare la spesa e mi controlla pure gli scontrini.

      Anzi mettiamo pure che io lavoro e faccio da casalingo e porto i bimbi in piscina e calcio mentre lei dorme fino a mezzogiorno e i bimbi in piscina sabato mattina alle 9 li porto io mentre lei aspetta i marocchini per la gang bang settimanale.

      LOL. A parte gli scherzi vorrei scrivere un articolo per il redpillatore: Per i brutti la LTR è un male necessario?

      La LTR significa che ti tieni una ragazza e una sola, chiaramente se sei bello e ricco di trovi la strafiga, se sei brutto e povero la cessa, c'est la vie, ma almeno scopi e hai l'esclusiva sulla tua donna.

      Ma non è questa la società patriarcarcale che tanto i brutti invidiano? Ti prendi una donna (come ti capita ti capita) e sarà l'unica per la vita. Prima di woodstock era così.
      All'epoca non c'erano i fighi dei reality ma contavano comunque S e M: se eri figlio di medici destinato anche tu a fare medicina (e diventare medico prestigioso e ricco) ti trovavi facilmente la cerbiatta biondina con gli occhi azzurri e pancia piatta; se eri un operaio con la quinta elementare ti dovevi accontentare della cessa.

      All'epoca lavorava solo l'uomo, la donna pero' la sera ti garantiva la casa pulita, una buona cena e una scopata come si deve, con diritto di esclusiva. Se i soldi alla fine bastavano per sopravvivere, perché no? Meglio a casa che al lavoro dove gli vengono mire di carriera e grilli per la testa.


      Comunque, anche oggi, nelle LTR non è che ci sia tanta ipergamia, per ovvi motivi numerici (non esistono BF per tutte). Il problema è casomai che le donne non vogliono una LTR prima dei 35 anni (per rimanere il piu' possibile sulla giostra a scoparsi gli 8) e allora ecco, prendersi gli avanzi degli altri no grazie.

      I MGTOW ripudiano la LTR "tout court" o ripudiano di prendersi una 35 enne inacidita a cui fare da beta provider mentre continua a scopare di nascosto con gli 8?
      La seconda è un diritto sacrosanto (buoni sì, ma fessi no), la prima (rifiutare la LTR a prescindere, anche a 19 anni e con una pariestetica) è una bella pretesa da botte piena e moglie ubriaca: siete brutti ma non volete la LTR: pretendete forse di slayerare come Miss Maxilla della scuola?

      Elimina
    90. Henry de Toluose Lautrec12 marzo 2019 16:56

      ho sbalgiato dovevo scrivere "pretendete forse di slayerare come faceva Mister Maxilla della scuola" (MISTER, non MISS);
      se il redpillatore puo' correggere e cancellare questo commento che ha solo la funzione di segnalare il refuso grazie

      Elimina
    91. Henry de Toluose Lautrec12 marzo 2019 17:07

      Secondo me si puo' essere redpillati anche in una LTR o addirittura matrimonio, basta aver fatto un'attenta analisi costi(+rischi) e benefici.
      Bluepillato è chi crede nell'ammmmore e a 40 anni si sposa la cessa inacidita (che nei 20 anni precedenti si è montata tutti gli 8 della città) mantenendo pure figli non suoi.
      Pensate che Briatore, Berlusconi e Sarkozi siano dei bluepillati? Secondo me sono assai scaltri (altrimenti non sarebbero arrivati dove sono arrivati) e anche se in caso di divorzio (nel caso di Berlusconi il divorzio c'è già stato, negli altri 2 non so, non seguo il gossip) dovranno pagare una bella sommetta, a loro, milione piu' milione meno cambia poco.
      Anche una LTR sfociata in matrimonio puo' essere pura redpill se frutto di un'attenta analisi costi (che comprendono anche i rischi) e benefici, specialmente se l'alternativa è l'inceldom/incelness (non ho mai capito come si scrive), masturbazione, pro loft da 100 euro degli annunci sui giornali con i clienti sotto il condominio che fanno avanti e indietro col cellulare in mano facendo finta di nulla ma guardandosi in cagnesco tra loro sperando di essere i primi a beccare la linea quando riaccende il telefono dopo la chiavata col cliente precedente e passeggiando sempre piu' vicini al portone condominiale per paura che qualcun altro entri al posto di chi prende la linea. E poi "ora basta se non vieni ti finisco con le mani" se non finisci in 5 minuti.
      Se l'alternativa è quella, la LTR è un male necessario. Aridatece la società patriarcale. Mi prendo una mia pariestetica basta che sia simpatica e non sia stronza e non cerchi di farsi slayerare dagli 8.

      Elimina
    92. @Henry de Toluose Lautrec: "Per i brutti la LTR è un male necessario?"

      Non vorrei banalizzare ma credo che sia una questione di gusti. Alcuni preferiscono continuare a rivolgersi alle prostitute altri possono trovarsi bene anche con una bruttina, "basta che sia simpatica e non sia stronza e non cerchi di farsi slayerare dagli 8", come hai scritto sopra.
      Per altri(ed è il mio caso) le escort sono una scelta obbligata e la LTR un autentico miraggio.

      Elimina
    93. Henry de Toluose Lautrec12 marzo 2019 21:14

      Se per te le loft sono una scelta obbligata e la LTR un miraggio, significa che la LTR potrebbe essere "un male necessario".
      In una società patriarcale ti sarebbe capitata una LTR+matrimonio con una bruttina ma servizievole. Avresti avuto la tua famiglia con le 2 o 3 scopate a settimana previste dal "contratto collettivo", qualche rottura di coglioni, insomma la vita dell'uomo medio.
      Se la tua vita è di seghe e pro, la LTR sarebbe comunque un upgrade
      (certo non però se trovi la furbetta che vuole che gli mantieni i figli di un altro)

      Elimina
    94. @Henry: pur con la massima stima nei tuoi confronti, ritengo che la tua visione delle cose sia pessimista più che "redpillata", come mi è capitato di farti presente in altri thread, come quello sull'eventualità tradimento della moglie. Ed allo stesso modo ti devo dire che non tutte le ragazze senza infamia e senza lode che alla soglia dei 40 ripiegano sul pari livello che avrebbero snobbato 10 anni anni è perché nel frattempo si sono fatte trombare da schiere a doppia cifra di gigachad. Una donna può anche aver passato anni o addirittura lustri senza fare sesso (alle donne l'assenza del sesso pesa meno rispetto ad un uomo, cosa che qui non si considera quasi mai) magari perché impegnata in altro che la soddisfaceva di più: lavoro, viaggi, amicizie, interessi personali. Ti do ragione che ci può stare che molte alla fine nelle loro scelte del partner si ridimensionano, ma NON sempre per disperazione ma perché comprendono che un beta è ciò che va bene per loro.

      Personalmente credo che oggi si stia in modo diverso rispetto alla società pre-Woodstock, ma globalmente né peggio né meglio. Senza quei cambiamenti, probabilmente neanche tu ti saresti potuto sposare con la 7 dell'Est Europa con la quale anche tu riconosci di aver "ipergamato" ;) ...
      Direi che, prima della metabolizzazione della rivoluzione sessuale (che nei fatti, soprattutto in Italia, è avvenuta abbastanza dopo il 68), gli uomini potevano essere ipergamici riguardo all'estetica (i bruttarelli se ricchi potevano trovarsi la bella) e le donne con la ricchezza (le belle povere potevano sperare in uno più ricco, anche se magari brutto).
      Però non è che riuscisse sempre. Quanti matrimoni venivano impediti perché lei o lui venivano da una famiglia socialmente e culturalmente troppo inferiore all'altra, oppure diventavano prigioni di infelicità perché la bella ex povera veniva vista come una Cenerentola inadeguata e profittatrice.
      Non è che prima fosse tutto rose e fiori (ovviamente non l'abbiamo vissuto, mi baso sui racconti dei miei anziani) e che i cambiamenti sono stati solo negativi ;) ...

      Elimina
    95. Buongiorno a tutti.
      @Touolouse Lautrec

      La LTR per i brutti è una soluzione obbligata?

      Ma anche NO.
      Temo tu sia eccessivamente influenzato dalla tua relazione che, da quanto ho capito, è molto felice.
      Non commettere peró l’errore di proiettarla sull’intera società.
      Ad esempio, il tuo sarà effettivamente un matrimonio felice e duraturo, ma è vero che sempre più matrimoni finiscono con spiacevoli conseguenze in termini di assegni di separazione, assegnazioni casa coniugale ecc.
      Al tempo stesso non è detto che tu trovi una ragazza simpatica o che, quella che inizialmente era simpatica, si trasformi poi in insopportabile rompicoglioni, cosicchè tu debba scegliere se continuare a starci per evitare i costi della separazione, oppure lasciarla e rovinarti finanziariamente.
      Oppure ancora, che la media di scopate “da contratto collettivo” sia di due o tre alla settimana è una stima moolto ottimistica.
      Buona parte dei mariti, dopo i primi anni, si deve accontentare di una volta ogni tanto, per non parlare di quelle (e sono tante) che, dopo i figli, tirano giù la saracinesca una volta e per tutte.
      Molti altri esempi si potrebbero fare.

      Attenzione: non ti sto parlando di opinioni, ma di dati oggettivi, verificabili nella vita di tutti i giorni.
      Non si tratta nemmeno di ipotesi peregrine con bassissima probabilità di verificarsi e dunque trascurabili.
      Perchè è invece quanto di più comune si possa immaginare e non tenerne conto sarebbe da stupidi.
      Quindi, torno a ribadirlo, non devi pensare che la tua eseprienza di vita (fortunata, mi par di capire) si possa applicare a tutti.
      Per lavoro ho a che fare con moltissime (centinaia) di coppie e ti posso assicurare che la tua è più l’eccezione che la regola.
      Anche ricorrendo alla ragazza dell’Est, oggi un italiano rischia delle solenni fregature. E mi pare l’abbia precisato tu stesso.

      Di conseguenza, per un incel 30enne (perchè prima dei 30 la LTR te la sogni...) dovrebbe considerare attentamente tutte queste cose.
      Il fatto è che, peró, fare previsioni è estremamente difficile, senza contare che poi, istintivamente, ognuno pensa che la SUA relazione sarà felice.
      E gli avvocati ringraziano.

      È un dato di fatto che, invece, un MGTOW questi rischi non li corra, senza considerare tutto il tempo a disposizione per dedicarsi ad altro.

      Elimina
    96. Henry de Toluose Lautrec13 marzo 2019 19:09

      "La LTR per i brutti è una soluzione obbligata?"
      Non ho detto soluzione obbligata ma "un male necessario".
      Con i dovuti limiti, of course.
      A 30 anni è già troppo tardi, significherebbe essere invitati a un banchetto quando ormai è finito anche il dolce e rimane qualche avanzo stantìo e i piatti da lavare.
      A 20 / 25, con una pariestetica o un ipogamata di un punto, secondo me una LTR sarebbe da accettare specie se l'alternativa sono seghe e pro.
      Poi se uno è in grado di avere ONS allora chapeau per lui e ovviamente tutta la vita ONS o zero LTR. Ma le ONS sono roba da bellocci.
      Se uno è incel valuti attentamente costi e benefici.
      Le seghe vengono a noia: intendiamoci, dal punto di vista fisico danno grandissima soddisfazione ma dal punto di vista psicologico c'è un che di squallore e ci se ne accorge nel doposega.
      Per le pro ne ho già parlato: a meno di non avere i veri soldi, le loft di casa da 60-100 euro sono molto "catena di montaggio": coda sotto casa dei clienti col cellulare in mano, trombata di 5 / 10 minuti con lei ancora sporca di sudore del cliente precedente su un copriletto che avrà piu' batteri di un wc della stazione si calcutta (non ho mai capito perché non lo tolga e non si trombi su lenzuola vere che almeno ogni giorno potrebbe cambiarle), "ora basta ti finisco con le mani" se non concludi in 5 minuti.
      Alle 10 di mattina quando comincia, poi, ci sono i clienti che si scannano per essere i primi della mattinata.

      Elimina
    97. Trovare una donna prima dei 30 che voglia impegnarsi in una LTR? Se non è utopia, le assomiglia molto da vicino.
      Anzi, direi piuttosto che ormai l’età si va spostando sui 40 anziché sui 30.

      Anche sulle pro, temo tu ricada nell’errore di fare delle tue esperienze personali (o perlomeno suppongo che siano tali) una regola.

      Non è affatto detto sia necessariamente così.
      Come altri hanno già osservato, le professioniste possono anche essere molto meglio della gnocca free. Dipende da chi ti capita.

      Considera inoltre che, anche ammettendone i contro (si usa preservativo, il rapporto puó essere meccanico), ci sono anche i pro.
      Lo fai quando vuoi (mentre le mogli possono non dartela anche per settimane...e non è raro),
      come vuoi e senza pensieri.

      Soppesando i pro e i contro, direi che non mi pare affatto scontato sia meglio un LtR. Anzi, direi il contrario.

      Con l’avanzare degli anni, poi, il paragone si fa impietoso: meglio una scopata bimestrale con una moglie sessantenne scassacazzo o una scopata quando vuoi con una 25enne?

      Anche ammettendo di sborsare 100 euro, e di farlo 4 volte al mese (frequenza che la stragrande maggioranza degli uomini sposati puó solo sognare), fanno 400 euro al mese.
      E se la LTR finisce (cosa plausibile) puoi trovarti a dover pagare anche di più per una che oltretutto manco più ti scopi.

      Insomma, senza offesa, il tuo ragionamento non sta nè in cielo nè in terra: sono meglio le Pro.

      È anche vero che non necessariamente ti andrà male; ma una compagna simpatica, che te la da (più volte a settimana!!!) non rompe i coglioni, costa poco e non ti lascia è più unica che rara.
      Magari sarà il tuo caso, e ne sono felice per te, ma non è il caso della stragrande maggioranza degli uomini.

      Quindi è oggettivamente FALSO che la LTR sia “un male necessario”.

      Elimina
    98. Mi riconnetto dopo un bel po’, scoprendo un profluvio di commenti.
      Visto che in molti mi hanno citato, mi sembra quasi doveroso intervenire.
      Innanzitutto ringrazio chi mi ha segnalato il suo apprezzamento per l’articolo pubblicato ormai tempo fa. Sono felice che qualcuno abbia trovato utile la mia storia.
      Credo non serva a nulla proporre altre argomentazioni a sostegno della mia tesi (soprattutto quando le prime non hanno trovato praticamente nessun serio tentativo di smentita). Ognuno si terrà le proprie opinioni. Del resto, da MGTOW (come ho detto odio le sigle ma, se proprio ci tenete, definitemi pure così) considero irrinunciabile la tolleranza verso l’altrui libera scelta, anche quando palesemente insensata e autodistruttiva (come quella di chi ricerca una relazione a tutti i costi).
      Piuttosto, credo sia utile proseguire, in breve, nel raccontarvi il “seguito” della mia storia, sul quale ho effettivamente detto poco.

      Come accennavo, il tempo risparmiato avendo smesso di correre dietro alle sottane mi ha consentito di dedicarmi molto più di prima ai viaggi agli amici, alle relazioni sociali e, non ultimo, anche al volontariato.
      Sono membro di un’associazione (che non nomino per ovvi motivi) che si occupa di persone in difficoltà.
      Prima della mia scelta di vita, non avevo mai considerato neanche lontanamente la possibilità di dedicarmi ad un’esperienza simile. Sono entrato in contatto con realtà molto difficili, delle quali non sospettavo l’esistenza, e devo dire che, non essendo un ragazzino, ho trovato spesso non facile il confrontarmi con certi contesti.
      Ma quello che ho avuto in cambio… Dio mio! Vale cento volte quel che ho dato e mille volte ciò cui ho rinunciato.
      Leggere la gratitudine sul viso e nelle parole di una persona che aiuti, capire che le hai cambiato la vita, e in meglio, è una sensazione veramente fantastica, come credo nessun’altra.
      Per la prima volta, da quando sono al mondo, ho percepito, e tuttora percepisco, che la mia vita ha un’utilità per qualcuno. Non solo una meteora che attraversa lo spazio e se ne va, ininfluente rispetto a ciò che la circonda.
      Questo mi ha, inevitabilmente, portato a considerare quanto piccola e meschina fosse la mia esistenza di prima, quanto fossi stupido (o, se volete, blupillato) e quanto tempo abbia perso nel farmi coinvolgere in un giochino il cui unico scopo era quello di spingermi a trasmettere i geni alla generazione successiva.
      Io non giudico nessuno. E non mi considero migliore di nessuno. Per questo non mi azzardo a dire: “Fate tutti come me”, oppure “se non siete come me, siete degli egoisti schifosi”. Non sia mai!
      Ma un fatto è certo: pensare di valutare la propria esistenza (o, peggio, di qualificarsi come vincenti o perdenti) solo rispetto alla quantità e qualità del sesso che riuscite a fare è un’idiozia.
      Su questo la mia “tolleranza” viene radicalmente meno, perché sarebbe come essere tolleranti con chi sostiene che la Terra sia piatta.
      La natura ti porta ad adottare quella logica, spingendoti ad ogni costo nella giostra di chi cerca una donna (e portandoti a guardare con invidia mista a disprezzo chi invece, come me, ha imparato a tenersene fuori). Ma, vivaddio, siamo uomini, non scimmie o criceti; siamo provvisti di Ragione! E la Ragione ci conduce agevolmente a superare certe stupidaggini.
      Per questo, ragazzi, se una qualche validazione andate cercando, non la troverete fra le gambe di una donna. Chi vi dice il contrario, mente sapendo di mentire.
      E non a caso, maggiore è la saggezza di un uomo, minore l’importanza che attribuirà al sesso.
      Ho incontrato, nella mia “nuova vita”, qualcuno davvero meritevole di invidia. Erano i religiosi missionari. Persone che vivono in assoluta castità ma sprizzano letteralmente gioia e serenità da tutti i pori, rispetto ai quali è difficile non sentirsi piccoli piccoli.
      Ecco, di loro posso avere invidia, non certo dei “gigachad” che scopano come ricci per poi trovarsi a sessant’anni soli, abbandonati dalle loro donne senza neanche aver saputo perché diamine stanno al mondo.
      Grazie a tutti

      Erasmo.

      Elimina
  2. E' un pezzo molto attuale. Però non credo che il cuore del racconto sia il risentimento per essere stato rifiutato, quanto più la rabbia che quel cesso, in virtù della sua vagina, può permettersi di ipergamare spacciandolo per un suo "merito".

    RispondiElimina
  3. C'è un piccolo errore di battitura:
    "Ma una cosa che non proprio non sopporto è che tu, grottesca nei modi..."
    C'è un NON di troppo.
    In compenso la parte "Non potevo certo prendermela, no? In fin dei conti non importa quanto brutalmente possa venir rifiutato, o quante illusioni abbia dovuto affrontare, sia mai che fossi anche quel genere di persona che non sa affrontare un rifiuto" è un dogma. Purtroppo.

    RispondiElimina
  4. Egregio brutto ragazzo vorrei poterti dare dei consigli e perle di saggezza & simpatia da distribuire ai lettori di questo sublime forumo :-) da "vecchio" saggio 45enne ed ex brutto ragazzo quale sono.
    Ammetto senza ipocrisia che ex lo ho potuto rimuovere per un buon 50% (ma forse anche 60%) alla genetica ed al mio DNA.

    Dato che la definizione ragazzo specie in questa italietta degli italioti è molto vasta (si va dai 10 ai 40anni) ti chiedo quanti anni hai.

    Presumo quindi che anche la brutta ragazza sia tua coetanea.
    Altrimenti non posso elargirti i miei consigli.


    firmato: ex-nerd-chatters-slayer

    RispondiElimina
  5. Mi chiedo se la brutta non abbia percepito che per l'autore della lettera era un ripiego che odorava (eufemismo...) di disperazione. Non è da escludere che forse fosse venuta a conoscenza del fatto che lui ci avesse già provato con tante più avvenenti senza successo. Il fatto è che, in generale ma soprattutto qui, non si considera abbastanza che normalmente per le donne l'assenza del sesso pesa meno rispetto ad un uomo. E se non si ha bisogno di qualcuno che ti sostenga materialmente, molte piuttosto che farlo con chi non piace preferiscono stare sole. Più che "ipergamia", credo sia biologia...

    Cmq l'autore scrive, riferendosi alla brutta che lo ha rifiutato: "Tu devi poter viaggiare, divertirti, devi poter farti amici e amiche ovunque. ".
    Queste sono cose che di solito può fare tranquillamente un ragazzo "non bello". Anzi, mi risulta che nei campi di volontariato internazionale e nei viaggi di gruppo tipo "Avventure nel mondo", soprattutto per le destinazioni "facili", tra i partecipanti il rapporto uomini/donne sia almeno di 1 a 3, e che per questo i maschi siano molto avvantaggiati nel fare "conoscenze". Invito l'autore della lettera a pensarci (lo dico allo stesso tempo seriamente e con un pizzico di ironia, ripensando al video "Un giorno migliore" dei Lunapop prima che si scogliessero https://www.youtube.com/watch?v=faZP0n1NBME&list=RDfaZP0n1NBME&start_radio=1&t=0 :) ...).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Anonimo1 marzo 2019 20:34
      Ma ci stai prendendo per il culo??????

      Elimina
    2. @Anonimo:

      Guarda di partecipare ad uno di questi campi lo consiglio.

      Io la mia prima ragazza la ho conosciuta qui in un campo similare (ne avrò fatti almeno dieci) ed il rapporto era però 1 a 1 (di italiane ne ricordo un paio ma per fortuna ci sono le ragazze estere :-) ) non 1 a 3.

      Lascerei stare i Lunapop altro gruppetto di m@@@a degli anni '90 bluepillati del c@@@o !!!


      firmato: ex-nerd-chatters-slayer

      Elimina
  6. Un essere umano, a meno che non sia completamentemai cretino, l'invidia non la prova.Le donne , a meno che non siano ritardate, quelle più belle di loro le guardano con grandissima ammirazione, quasi quasi se le scoperebbero pure loro.È la verità, carissimi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Anonimo1 marzo 2019 21:32
      “Un essere umano, a meno che non sia completamentemai cretino, l'invidia non la prova.”
      - Scusa, ma sta bene????
      “Le donne , a meno che non siano ritardate, quelle più belle di loro le guardano con grandissima ammirazione”
      - Ripeto... scusa, ma stai bene????
      “...quasi quasi se le scoperebbero pure loro”
      - E tu che ne sai?
      “È la verità, carissimi”
      - Ah, beh, se lo dici tu allora è sicuramente vero… ROTFL!!

      Elimina
    2. Ahahah l'invidia è probabilmente il più umano dei sentimenti.

      Elimina
    3. Mi spieghi che senso ha arrabbiarsi per una situazione che non puoi comunque cambiare, una donna e un uomo intelligente ci provano fino in fondo, se vedono che proprio non sono ricambiati pazienza e avanti con la vita. Siete veramente infantili, io spero non abbiate più di 15 anni.

      Elimina
    4. Vorrei sottolineare che le donne vere, quelle con carattere, quelle che grazie al femminismo riescono a uscire fuori da questa società che le opprime! Non provano invidia per le donne piu' belle di loro, semmai una pacata ammirazione!

      Elimina
    5. @ Anonimo4 marzo 2019 11:12
      Ci puoi elencare in maniera precisa gli elementi di "oppressione" da te menzionati?

      Elimina
    6. Non si tratta solo di essere femministi/e, chi è femminista(non estremista) è in genere una persona abbastanza intelligente perché riconosce che c'è qualcosa che non va in Italia, ma si tratta di provare amore e non solo attrazione.Dal momento che loro provano solo attrazione, non hanno ben chiaro che un rifiuto spesso può rappresentare una salvezza, chi non vuole tutto l'amore che abbiamo probabilmente non è fatto assolutamente per noi.Siccome spero siano individui ancora nel pieno dell'adolescenza, ci rimangono malea di non potersi scopare quelle che definiscono cessette/bruttine, ma che hanno comunque qualcosa che li attira e anche parecchio, (visto che è impossibile voler far sesso con chi proprio non ci piace, non si attivano alcuni meccanismi 'naturali') si comportano come se la mamma non avesse comprato loro il giocattolino che volevano.Ecco tutto

      Elimina
  7. Non per fare il PUA della situazione... ma se invece di farsi sto pippone mentale, il protagonista avesse cercato un po' di contatto fisico, tempo 3 o 4 appuntamenti in cui se la tirava un po', poi arrivava a baciarla in tutta tranquillità. Il difficile è convincere una ad uscire con te poi è tutta discesa. Lui tra l'altro ha percepito i commenti agli altri ragazzi come un attacco alla sua persona quando probabilmente erano un tentativo (maldestro) della ragazza di aumentare la confidenza con il protagonista, usando gli stessi metodi che usa con le amiche.
    Sicuramente il protagonista avrà buttato tutto in vacca definitivamente con una bella dichiarazione a parole.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Henry de Toluose Lautrec3 marzo 2019 10:07

      Sicuramente la maldestrità non aiuta e come dici tu metterle la lingua in bocca direttamente fa apparire piu' "uomo coraggioso" che non una dichiarazione d'amore verbale tremolante che fa scendere sotto terra qualsiasi tensione sessuale.
      Non sono d'accordo pero' sul fatto che dopo aver convinto una ragazza a uscire sia tutta discesa: se convinci una sconosciuta ad uscire con te ok; ma se ad uscire con te è una che ha già deciso che siete "ammmici" ormai lo hai preso nel c...

      Elimina
    2. Certo hai ragione !!
      Ed infatti il nostro giovine lettore spero abbia fatto tesoro del tuo consiglio e di quello di altri.

      In primis attenzione al termostato :-) ...e provarci coem dici tu.
      SE va bene...bene altrimenti passare oltre.

      Questo vale anche per le conoscenze di chat dove la profumiera non contenta dell'ammirazione virtuale vuole anche quella reale ed il "pirla" che la stia ad ammirare.

      In tal caso io in ultimo mi sono dato la regola o primo bacio la sera o nada de nada :-) ...
      Poi mi è capitato che la tizia mi mandi messaggio dicendo che non sono il suo tipo, che di qui che di lì che è impegnata in altro blablabla ma come dire...con la mia limonata (poi altre tipe mi hanno detto che so baciare bene) il mio dichiararmi "ti voglio scopare" beh... veda lei la tipoa.

      Se non vuole tanti saluti e non amici come prima :-) ... next avanti la prossima :-) .


      firmato: ex-nerd-chatters-slayer

      Elimina
  8. Henry de Toluose Lautrec2 marzo 2019 08:58

    L'ipergamia sicuramente esiste (ed è stata esacerbata dai social) ed è conseguenza della poligamia (se le donne ipergamano la colpa è dell'ingordigia dei maschi piu' belli che non si accontentano di una sola donna, drogando il mercato). Cio' che pero' sto cercando di capire è come sia la curva/funzione di ipergamia/poligamia che sicuramente non è lineare.
    Un matematico dovrebbe trovare la funzione di ipergamia e della poligamia e le rispettive derivate che ne rappresentano l'andamento.
    Su questo argomento secondo me il redpillatore potrebbe scrivere un articolo.
    Ad esempio per i maschi secondo me si ha un'impennata dal 7 in su.
    Il 7 è il cut-off tra lo sbattersi per recuperare le briciole e vivere in god mode.
    Sotto, sempre per i maschi, secondo me c'è il 5.5 / 6 che è un altro cut off tra lo sbattersi per le briciole / cesse di cui sopra è l'esser condannato a un'incellitudine perenne, rifiutato pure dalla CO.
    Pero' adesso vengo al punto: per le DONNE
    Per le donne la funzione è un po' piu' lineare (tutte bene o male hanno delle possibilità anche se le belle un po' di piu') ma.....
    ...secondo me esiste un cut-off anche per le donne
    il cut off potrebbe essere sotto il 2,5 o 2. Non parliamo di cesse obese, quelle sono sul 4, ma proprio di persone orrende inguardabili e magari pure dallo scarso igiene personale?
    Pensate che un maschio da 5 ci farebbe sesso? Secondo me no.

    RispondiElimina
  9. Cit. di Henry: "...secondo me esiste un cut-off anche per le donne"
    Bravo (ti confermi uno degli utenti dai contributi più interessanti)!

    Secondo me è in ogni caso un po' più alto di quello che dici. Se non si supera il 3, anche per le donne è difficile trovare qualcuno per quanto messo male anche solo per una botta e via. Perché normalmente il maschio da 5 (e ce ne sono tanti che scartano pure le pariestetiche) va a pagamento oppure cerca altrove in contesti dove il mercato è più "favorevole" per ragioni economiche e/o demografiche.

    RispondiElimina
  10. In ogni caso, secondo me per ben "inquadrare" il racconto di questa vicissitudine sarebbe utile sapere l'età dei due. Perché a 18-20 anni secondo me si può ancora cambiare (e non poco) in positivo e le relazioni sono ancora abbastanza "fluide" da giustificare la speranza in incontri migliori. Però un comportamento simile da una a partire dalla trentina (credo però che i protagonisti della vicenda siano entrambi più giovani) avrebbe molte meno attenuanti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' quello che ho scritto io sopra ..ma il giovine ragazzo della lettera pare non abbia dato nessuna risposta agli oltre 50commenti del post...bohhh che dire è timido ? :-)

      Anche io sono curioso di sapere che età ha il giovine (e la giovine).
      Beh a 30anni una donnetta che fa così ha zero attenunanti !!!

      Il comportamento da licealotta va bene appunto al liceo o fino a 25anni ... oltre direi proprio NO !!!
      A meno che tu donna non provi gratificazione sessuale da profumiera ma è tipico di una donna italiota...ed allora poi non lamentatevi SE gli uomini italiani si sposano le straniere oppure (come nel mio caso) vi sgamano e vi mandano a quel tal paese in chat !!!


      firmato: ex-nerd-chatters-slayer

      Elimina
  11. Io su 13 ragazze che ho avuto( sono poche considerato che ho 43 anni) 11 erano brutte. Ma erano consapevoli di esserlo e non aspettavano certo Brad Pitt

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Henry de Toluose Lautrec3 marzo 2019 10:03

      Se hai avuto 13 ragazze sei messo bene, non dico che tu sia un chad ma comunque messo bene. Un bruttino secondo me ne ha avute non piu' di 4 o 5 o addirittura è kv. Poi ovviamente dipende dalla durata delle storie: un chad potrebbe aver avuto una sola donna, la cerbiattina nordica piu' bella del mondo conosciuta a 14 anni e diventata sua moglie.

      Elimina
    2. Cavolo che fortuna, io a quasi 41 solo una (normale, ma che sapeva tenersi bene).

      dani

      Elimina
  12. Sicuramente anche una ragazza brutta ha qualcuno che ci prova con lei, ma i superfighi non puntano certo a quelle come lei. Quindi il discorso sul fatto che lei non dovrà accontentarsi mi sembra abbastanza esagerato. Come mi sembra esagerato che questa commentava in continuazione altri ragazzi mentre era con lui, cos'era una ninfomane? Inoltre come è descritto non sembra neanche che il discorso sul non accontentarsi si riferisse nello specifico ai ragazzi, quindi non so quanto centri con la sua bruttezza. Per me voi siete un po' come le femministe che tanto odiate: partite da qualche idea di base giusta, per poi cadere nel ridicolo nel tentativo di vittimizzarvi ad ogni costo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @anonimo:

      Forse sei giovine e non ti sono mai capitate situazioni del fanciullo che scrive la lettera ma giusto per chiarire:
      01) Confermi quanto sosteniamo qui. Una ragazza brutta SE vuole avere la risorsa sesso (senza tante menate da licealotta ma una sana scopata utile per un buon funzionamento fisiologico del proprio corpo e mente) non avrà problemi a trovare qualcuno anzi si iscriva ad una chat, parli e dialoghi e vede con chi trova qualcuno di piacevole.
      Mi ci metto anche io che i primi tempi e fino a cinque anni fa per fare numero ed esperienza ho scopato delle CO o delle bruttine (senza mai scendere sotto al 4) mentre io se una tipa apprezza il fanciullo very-british (assomiglio al 70% ad attore di Harry Potter) in me vede un 7 pieno.

      02) Il lei non dovrà accontentarsi è che fa la licealotta e non l'amica. SE fosse una vera amica del giovine ragazzo appunto per la loro giovine età può scoparlo in amicizia e il sesso rafforza l'amicizia Se lo si prende come gioco e gioia di vivere.
      Le ragazzine di oggi lo considerano solo come modus-vivendi da licealotta, la validazione con le amiche, sentirsi fighe quando fanno le profumiere, relazione sentimentale è stare con il belloccio del gruppo oppure "comandare" il ragazzo e sentirsi potenti e forti...insomma un modo di ragionare triste e deleterio che sul lungo termine Se la tipa non si acchiappa il belloccio del gruppetto (che poi a trent'anni può diventare un cessone obeso !!!) allora buona ipergamia e buon lamentarsi sul non ci sono più gli uomini di una volta oppure accasarsi con lo zerbino e sfogare su di lui le frustrazioni accumulate.

      03) Non so gli altri ma a me piace questo discorso della red-pill in termini informatici.
      Analizziamo la realtà (che di base fa schifo) ma cerchiamo in primis di fare l'analisi ASIS senza tanti fronzoli, poi proporre possibili soluzioni (e qui ci possono essere discordanze anche SE il risultato finale con differenti soluzioni logiche/informatiche può essere lo stesso :-) ) e debuggare questa realtà bluepillosa di m@@@a dicendo agli zerbini, ai friendzonati, ai giovini e mono giovini di svegliarsi !!!!


      Invece tu dici che partiamo da una idea base giusta e quindi quale sarebbe la tua ricetta per non cadere nel ridicolo ?

      firmato: ex-nerd-chatters-slayer

      Elimina
  13. Henry de Toluose Lautrec3 marzo 2019 09:56

    PARTE PRIMA

    Forse scrivo cose interessanti perche' sono redpillato dal 1986
    Non sapevo che si chiamasse redpill, non sapevo che si chiamassero incel, non sapevo che si chiamassero maschi alfa e beta (io li chiamavo ganzoni e sfigati) ma questi fenomeni esistevano tutti.
    Come il cancro: anche prima che qualcuno lo scoprisse e gli desse un nome esisteva lostesso.
    Era l'epoca delle ragazzine con in casa il poster di Simon Le Bon, i radioregistratori portatili "talponi" con le cassettine di duran duran, spandau ballet, ecc.
    Dalla terza media (età delle prime scuffie per le ragazzine) cominciai a capire che i ragazzini che piacevano alle ragazze avevano tutti le stesse caratteristiche: occhi azzurri, pettorali convessi bombati (non nel senso di bombati di steroidi ma a forma bombata cioè non piatti ma belli pieni) e soprattutto la forma del viso: il mandibolone.
    Viceversa quelli che non piacevano avevano il naso sporgente e la mandibola retrusa all'indietro.
    Era già evidente alla mia età così giovane, ero un attento osservatore.
    Disgraziatamente poi notavo che i geni che portavano alle "buone caratteristiche" viaggiavano di pasi passo: in generale non esistevano le mezze stagioni: chi aveva il mandibolone era pure alto, con la carnagione leggermente scura o che si abbronza facilmente (che piace alle ragazze) e i pettorali bombati. Il retruso invece aveva di solito anche la carnagione bianco latte (che risaltava i difetti e che d'estate di limitava a scottarsi diventando rosso per poi ritornare bianco) e i pettorali piatti o addirittura incavati. Alle disgrazie non c'è mai fine.
    Io ovviamente ero nella seconda categoria (altrimenti a quest'ora sarei a godermi i soldi di una carriera di gigolo' professionista anziché scrivere sul redpillatore) e da quel momento in poi nelle uscite con amichetti e amichetti ero una sorta di osservatore delle dinamiche sociali.
    Si, mi sentivo come un estraneo che osservava ragazzi e ragazze al tavolo del pub come un telespettatore che guarda un talk show da casa immaginandomi pure i cambi camera come fossi un regista ogni qualvolta qualcuno parlava, compresi i piani d'ascolto cioè le brevi inquadrature fatte su chi ascolta per riprendere eventuali smorfie di disappunto o approvazione.
    Eh sì perche' quando parlava un "ganzone" (chad, alfa, come volete chiamarlo) o viceversa uno sfigato osservavo le espressioni della fauna femminile.
    Un ganzone poteva parlare di cio' che voleva ed era sempre interessante.
    Uno sfigato nella migliore delle ipotesi passava inascoltato. Mi è capitato di fare battute divertenti ma nessuno ci ha fatto caso. Un minuto dopo me l'ha rubata il chad, ripetendola, e tutte a ridere... ma cazzo, l'avevo appena detto io.

    (continua)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Henry de Toluose Lautrec3 marzo 2019 09:57

      PARTE SECONDA E ULTIMA

      C'era una sottomissione carismatica bestiale delle femmine rispetto ai chad.
      Un po' come quando in azienda alla cena aziendale l'amministratore delegato fa una battutina stupida o addirittura di cattivo gusto ma tutti ridono per compiacerlo, e quando parla lui tutti ad ascoltare zitti.
      Poi ci fu l'episodio di friendzone di cui sono stato vittima. A friendzonarmi fu una normaloide; fosse stata una cerbiattina non ci sarei cascato: ero redpillato; purtroppo non ero abbastanza redpillato da capire che non avrei potuto permettermi una ragazza che non fosse una cessa e complice anche la mamma che tutti i giorni ti illude di essere carino pensavo di aver qualche speranza con questa normaloide che invece si fece gioco sia di me che di metà gruppo di amici mettendoci pure l'uno contro l'altro per rivalità amorosa.
      Poi lasciamo perdere l'ipocrisia delle ragazzine che a quell'età ti dicono che "il sesso dopo un anno che stiamo insieme". Poi pero' se si mettono insieme al gigachad, anche se sono vergini il giorno dopo ci fanno petting e dopo una settimana rapporti completi. Poi vengono lasciate dal gigachad (che cerca un altro fiore da impollinare) e vanno a piangere sulla spalla del friendzonato.
      Questa "giostra" (così si chiama oggi nel linguaggio redpill mi pare) pero' riguardava solo maschi dal 7 in su ma anche ragazze sopra il 3.
      Le ragazze "casi umani" rimanevano incel anzi innub, salvo qualcuna che per disperazione veniva presa da un ragazzo sul 4.
      Il mondo è per il belli, c'è poco da dire. Vadano a fare in culo i radical chic che in televisione vorrebbero sostenere il contrario, poi pero' sul piccolo schermo fanno andare in onda solo uomini e donne dal 7 in su.
      C'è un divario altissimo tra i personaggi che si vedono in tv a partecipare a show di vario tipo (comprese trasmissioni dove fanno finta di litigare) tutti bellocci e quelli che invece vedi quando intervistano cassaintegrati che manifestano (che sono invece gente comune: retrusi, sovrappeso, sdentati, ecc)
      Ora la finisco senno' vado a buttarmi nel fiume qui vicino. E pensare che vivo felicemente in famiglia con una donna che amo e che mi ama, ma le ferite di un'adolescenza di pesci in faccia e frustrazioni non si cancella.
      Concludo con una bellissima frase di uno scrittore francese che rende bene l'idea:
      "E' evidente. E' da un pezzo, che è così. Da sempre. Raphael, tu non rappresentarai mai e poi mai il sogno erotico di una ragazza. Devi fartene una ragione; cose del genere non fanno per te. E comunque è ormai troppo tardi. Raphael, l'insuccesso sessuale che conosci sin dalla tua adolescenza e la frustrazione che ti perseguita dall'età di tredici anni lasceranno in te una traccia indelebile. Anche ammesso che tu riesca ad avere delle donne - cosa che, francamente, non ritengo possibile - non basterà; ormai più nulla riuscirà a bastare. Restarai per sempre orfano degli amori adolescenziali che non hai conosciuto. In te la ferita è già dolorosa; lo diventerà sempre più. Un'amarezza atroce, senza remissione, finirà per riempire il tuo cuore. E' così."
      (Michel Houellebecq, Estensione del dominio della lotta)

      Elimina
    2. @Henry: mi spiace che il complimento a te rivolto abbia provocato questo lungo mega-sfogo. Mi fa piacere anche che tu ammetti che per le donne sotto un certo livello NON è così facile come la si fa qui.
      Mi permetto sono una puntualizzazione: il naso pronunciato è davvero un handicap serissimo per la donna, ma molto meno per l'uomo. Basta pensare a Tom Cruise, ma si potrebbero fare altri esempi. Certo, non deve essere una proboscide ma un naso pronunciato (e neanche lievemente) può essere compensato da altri elementi del viso piacevoli o addirittura diventare anch'esso motivo di fascino.

      E cmq spesso chad non si resta per sempre. Ci sono uomini che a venti anni avevano la fila e poi, dopo due o max tre lustri, sono rimasti a secco perché la bellezza spesso non è eterna e sfiorisce e col tempo conta anche altro. Se questo "altro" non lo si è coltivato, poi i nodi vengono al pettine.

      Elimina
    3. Henry de Toluose Lautrec3 marzo 2019 11:56

      Si per le donne sotto un certo livello non è facile ma il livello è veramente basso.
      Diciamo che per i ragazzi basta "non essere fighi" per essere fuori dai giochi ("sotto il sette non è vita"), per le donne bisogna proprio avere seri problemi.
      La differenza la fa tutta la fascia che va dai normobruttini ai normaloidi in cui le donne se la cavicchiano ma gli uomini sono destinati ad un infelice solitudine.
      Il fenomeno degli ex chad è reale e il principale motivo è l'ingrassamento. Ex chad fisicati sono diventati normaloidi o addirittura normobruttini dopo i 30/35 a causa del rallentamento del metabolismo o perché magari erano ex sportivi agonisti che smettendo di fare sport (ma senza ritoccare l'alimentazione) hanno messo su grasso. Poi c'è anche l'età, la bellezza non è per sempre.
      Sono ridicoli perche' spesso si atteggiano con le donne con la stessa presunzione come se fossero BF da 8 com'erano un tempo ma sono ormai brutti.

      Elimina
    4. @Henry: ecco, apposta...

      "Sotto il 7 NON è vita" è diventato uno slogan da queste parti, ma a mio parere è davvero troppo semplicista. Direi piuttosto che, a partire dal 5.5 e sotto il 7, per gli uomini sono decisivi il "saperci fare" e soprattutto il "calibrarsi". Se un 5.5 ha occhi solo per le over 7 (e ce ne sono tanti, soprattutto in giovane età), almeno abbia l'onestà di ammettere che la selezione la fa pure lui...

      C'è chi dice che con l'età i brutti migliorino. Di sicuro, è così quando si sanno gestire e prendere cura di sé (poi da qualche parte ho sentito dire che i geni mediterranei in tal senso sono un vantaggio). Oltre che la bellezza NON è per sempre, va considerato che con il tempo acquisiscono peso altri fattori nella valutazione della persona (in particolare per gli uomini), ed a mio parere NON sempre (magari spesso si) legati a M e S.

      Elimina
    5. Henry de Toluose Lautrec3 marzo 2019 13:47

      Piu' che "i brutti migliorino" secondo me dopo i 35 si affievolisce il gap tra brutti e belli. Lo stesso Di Caprio adesso ha il volto un po' piu' paffutello e non è più lo strafigo di Titanic. Brad Pitt invece si conserva sempre bene.
      Dopo quell'età in generale la tartaruga sugli addominali lascia il posto alla pancetta, il volto diventa piu' cicciottello, qualcuno magari ha già perso parzialmente i capelli... insomma il chad che a 18 anni poteva fare il fotomodello potrebbe essere tranquillamente un normobruttino.
      L'incel retruso invece magari si è fatto crescere la barba ed è diventato un normaloide.
      Poi come dici tu da una certa età in poi contano di più M e S.
      A 40 anni il chirurgo normobruttino ottiene donne migliori dell'operaio ex chad.
      Personalmente non ho mai posto un veto al poter interessarmi di una donna a causa del livello estetico cioè mi sono piaciute anche donne bruttine purché simpatiche;
      infatti come già detto la friendzonatura piu' grande della mia vita l'ho avuta da una normaloide ma simpatica
      L'unico veto che ho messo è che ho rifiutato a priori donne che avessero già figli da qualcun altro; perché vero che in teoria deve mantenerlo lui ma mettiamo che ci fai un figlio anche tu e loro vivono da fratellastri:
      -decidi di comprare qualcosa a tuo figlio o portarlo in vacanza, che fai, discrimini l'altro? Non sarebbe carino. Di fatto ti trovi quindi a mantenere tu un figlio che non è tuo.
      -a me non piace stare a fare i conti. Da me i soldi che entrano in casa sono di tutti e quello che serve si prende; per i vizi si decide insieme se spendere o no. Con un figlio non tuo tra i piedi ti trovi ogni momento a dover calcolare se quei soldi che hai speso per il figlio non tuo sono quelli del padre o i tuoi.... situazione antipatica e complicata
      -il rischio revival: il padre del figlio non tuo verrà spesso in casa tua per prendere e riportare il figlio quando tocca a lui tenerlo. Vieni oggi vieni domani (magari quando io sono al lavoro), uno sguardo d'intesa tra i due, i ricordi delle belle scopate fatte insieme... magari in un momento di rapporto stressato tra noi, il rischio che finiscano a letto insieme è altissimo (è estremamente facile tornare a letto con una donna con cui si è già stati, quantomeno lo è molto di più che con una con cui si è "nuovi"... è come in mare che è facilissimo rituffarsi in acqua una volta che ormai si è bagnati mentre da asciutti c'è lo shock dell'acqua fredda, stessa cosa)
      Quindi va bene la donna brutta non mi interessa, ma per me doveva essere nullipara. Poi l'ho trovata carina e nullipara ma non è italiana.

      Elimina
    6. @Henry, la tua storia è molto interessante, sarebbe ancora più interessante se diventasse uno di quei racconti di vita già pubblicati su questa pagina.
      Mi sembra di capire che tu ora sia felicemente sposato (o conviva) con una donna.
      Se non sono indiscreto, posso chiederti come ci sei arrivato nonostante la tua bruttezza?

      Elimina
    7. @Lautrec:

      Io a 13anni ero anche bellino ma seppur sessualmente attivo (diciamo ho iniziato ad 11anni a farmi le seghe) ero disgustato dalla moda paninara e dalle str@@@@te dell'epoca.

      Mi interessava ancora il Lego, Topolino e Paperino per intenderci E poco fregava assai delle scemate di moda del momento (in primis fare il paninaro !!).

      Questo mio essere anti-paninaro mi dequalificava agli occhi delle ragazzine.

      Sei red-pillato dal 1986 (quindi direi 13anni poco più la mia età) beh che dire i miei complimenti :-) io la red-pill la ho "scoperta" a 31anni con una tizia che aveva smesso di prendere la pillola (si fa ridere adesso :-) red-pillato grazie alla pillola :-) ) e lo ho scoperto per caso questo.

      Confermo anche nel mio caso (vedendo qua e la su FB) di chad (o pseudo tali :-) ) diventati panzoni e bruttareli ne ho visti su facebook poi che dire magari ora sono sposati felicemente...buon per loro.


      firmato: ex-nerd-chatters-slayer

      Elimina
    8. "Sotto il 7 non è vita", permettetemi di scriverlo, è puro delirio, un'estremizzazione da forum bella e buona, della serie "E' tutto finiiiitooooh, meglio creeepaaaareeeehhhhh!!!11!!": può "non essere vita" in casi estremi che non fanno granchè testo, come nel caso di individui sociofobici, asociali, con status a livelli assurdamente bassi o in generale affetti da disturbi della personalità che coinvolgono l'interazione con le altre persone (in molti casi tutto ciò rappresenta purtroppo uno strascico di un'adolescenza/prima giovinezza vissuta nel corpo di un brutto/bruttino, in altri invece sono caratteristiche innate).

      In realtà, a chi è fra il 6 ed il 7 basta darsi un minimo da fare ed avere un minimo sindacale di amicizie, di status e di vita sociale per avere tutte le carte in regola e vivere tutto sommato in modo normale dal punto di vista trombatorio/sentimentale.
      Chi invece viaggia attorno al 6 già deve stare più attento e se è ha "solamente" una personalità beta o è molto timido rischia di essere tagliato fuori proprio come i brutti.

      I problemi veri nascono sotto il 6, è quella la soglia al di sotto della quale si è fuori dai giochi a prescindere (a meno di non sopperire con livelli di M/S fortemente sopra la media), non il 7 salvo appunto i casi limite menzionati.

      Elimina
    9. Mi riallaccio al post del 3 marzo 2019 ore 13:47 di Henry de Toluose Lautrec (peccato che non si legga da un po'...) per porre una questione sul discorso "figli degli altri".

      Cit. "L'unico veto che ho messo è che ho rifiutato a priori donne che avessero già figli da qualcun altro".

      Il veto è valido lo stesso anche per i figli di un'eventuale giovane vedova (ok, sono poche, ma sempre più degli omologhi maschi, che invece noto che di solito si riaccompagnano non solo spesso ma anche in tempi brevi)? Oppure in tal caso il problema "figli degli altri" verrebbe meno o cmq si proporrebbe in termini meno forti?

      Elimina
  14. @Henry: grz per il tuo consueto ottimo contributo.
    Significativo il tuo riferimento allo scartare le donne con figli, che conferma la mia idea che la teoria LMS spiega molto ma NON tutto riguardo alle relazioni contemporanee tra i sessi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Henry de Toluose Lautrec3 marzo 2019 20:15

      La teoria LMS vale sempre, solo che una donna con figli diminuisce il suo S in moto pazzesco.
      Poi una donna quando ha un figlio tende a massimizzare l'interesse del figlio. Ora, se il figlio è mio mi va bene ma se il figlio è di un altro e finisce che in casa bisogna tirare la cinghia per far avere di tutto di piu' a un figlio non mio non è che mi vada tanto bene. C'è conflitto di interesse: la donna fa l'interesse del nuovo compagno o del figlio? E nei casi piu' gravi il pensiero è: mi ama o cercava un fesso beta provider da parassitare?

      Elimina
    2. Henry, non mi riferivo al caso specifico che hai citato (anche se ti ringrazio per l'approfondimento).

      Quello che intendevo dire è che, secondo me, ci sono casi in cui si viene rifiutati o NON presi in considerazione per una relazione in cui non c'entrano niente né l'estetica, né la ricchezza e a mio parere neanche lo status. Penso alle differenze di età, al fatto di abitare distanti a centinaia di km, alla differenza di convinzioni politiche, religiose o anche di altro (pure la squadra di calcio per cui si fa il tifo in casi estremi...) davvero molto radicate e sentite e probabilmente anche ad altro.
      Per questo credo che la teoria LMS NON spieghi tutto dei rapporti tra uomini e donne.

      Elimina
    3. Confermo quello di evitare per una relazione a lungo termine le donne con prole...che SE le mantenga chi le ha fecondate come è giusto che sia !!

      Parlando con donne in chat vedo che queste si dividono in due categorie:
      --
      A) Quelle che cercano la relazione stabile con un'altro che abbia dei figli (per discorso alla pari).
      B) Quelle che vogliono trovarsi (giuro ho letto anche così :-) ma per il
      resto sono discorsi similari) uno che voglia prendersi cura di lei e
      delle sue stelline bimbe tanto belle e buone.
      Oppure che dicono che suo figlio ha già un padre ma anche il compagno
      di mamma può diventare un suo amico :-) .
      C) Quelle che consapevoli del discorso quando non hanno i figli per casa vogliono farsi una sana sc@@@ata.
      --
      Però vi avviso che le C) sono il 25% e le A) il 10% (stima mia personale).


      Di mio ho portato a letto una donna di tipo B) ma dopo la prima scopata con me lo ha capito.
      Questa qui (rumena ma in Italia da oltre 15anni) sperava/pretendeva che facessi da padre alla sua bimba di 11anni (di questi tempi ormai una tiin-eigiers...wow che fico :-) ), la salvassi da un pignoramento in corso a casa sua, e soprattutto il suo ex-marito (mezzo balordo ed ubriacone, con un procedimento in corso legale per rissa aggravata, che va e viene dalla romania) ... eccerto va bene che ho l'aria da bravo ragazzo :-) ... ma non ci ho mica scritto in fronte beta-provider :-) .

      Lei ha fantasticato mentre io le dicevo che cercavo sesso e amicizia in piena sincerità...la cosa bella è stata che lei assomigliava (al 90%) alla seconda più carina della classe del liceo di m@@@a ... beh che dire soddisfazione levata :-) .


      firmato: ex-nerd-chatters-slayer

      Elimina
    4. Continuano i parallelismi tra red-pill e matematica e fisica.
      Ad inizio '900 si pensava che la meccanica classica potesse spiegare qualsiasi fenomeno ma poi la teoria della relatività aprì le porte e differenziò tra infinitamente grande ed infinitamente piccolo.

      Giusto per intenderci questa roba qua {#01} per chi vuol farsi una cultura da "snocciolare" ad una licealotta sul fatto che anche le scienze esatte hanno le loro crisi esistenziali :-)

      Allo stesso modo la teoria LMS sembra essere in crisi alcuni sostengono che non spieghi tutto mentre io sostengo (ma posso sbagliarmi...mica siamo al liceo di m@@@a che bisogna seguire il programma ministeriale) che grosso modo tutte le variabili possano essere unificate in LMS.

      Semmai sono LMS che da valori scalari devono essere modificate in matrici multidimensionali ed a valori complessi (cioè non complicati ma numeri complessi {#02} :-) )

      E forse ricordo male io ma al liceo di m@@@a (tipo quello scientifico cui sono stato costretto a fare...vabbè altri tempi) non si fanno i numeri complessi...o dico/ricordo male ?


      firmato: ex-nerd-chatters-slayer

      #01: http://lnx.itisrighi.fg.it/wordpress361Social/wp-content/uploads/bp-attachments/162/La-crisi-della-fisica-classica-Planck-effetto-fotoelettrico.pdf

      #02: https://it.wikipedia.org/wiki/Numero_complesso

      Elimina
  15. Un fondo di verità in quello che ha scritto c'è, però secondo me non ha senso parlare anche di amici,viaggi e divertimento perché anche un uomo brutto può averli. A meno che non abbiate solo amici gay o superpalestrati da 9 (ammetto di apprezzare la vostra scala di valutazione, nonostante il suo cinismo) non penso che vi rifiuteranno per il peso o per i brufoli. Uno dei vantaggi che ha l'uomo rispetto alla donna è proprio quello di fare amicizia più facilmente, perché tra voi ci sono meno complicazioni e antipatie. Ma certo che se questo ragazzo non è voluto né dai maschi né dalle femmine allora forse la bruttezza non è il suo unico problema �� e comunque non è vero che una ragazza brutta si sente lo stesso dire che è bella, il bullismo e le prese in giro esistono anche per noi. Una mia amica che è obesa non va al mare da anni e si copre completamente anche con 40°, a me non sembra faccia proprio la bella vita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Henry de Toluose Lautrec3 marzo 2019 20:17

      Vedi, pero' la tua amica è "obesa" quindi immagino sotto il 4. Con dieta o chirurgicamente potrebbe dimagrire e diventare una 6 (e cominciare a tirarsela e puntare agli 8). Una normobruttina da 5 verrebbe invece adulata come una principessa.
      Per i maschi invece il normobruttino da 5 è considerato un verme strisciante.
      In altre parole il cut-off c'è anche per le donne ma molto piu' basso.
      Inoltre l'obesa puo' dimagrire (con le buone o con le cattive); per il maschio retruso bisognerebbe fare la chirurgia maxillofacciale ma è molto piu' invasiva

      Elimina
    2. @Aury:

      Confermo quanto scrive LAutrec (non so tutto ma su molti temi siamo allineati :-) ) !!

      La tua amica può smetterla di lamentarsi ed iniziare a dimagrire (a meno che non ci siano problemi ormonali seri).

      Nel caso di motivazione al dimagrimento consiglio il canale youtube del grande Simone Cicalone (SE tu sei ciccione noi ti aiutiamo...da oggi basta monnezza e segui un piano :-) ) e poi può diventare una bella e piacevole sei che si spera non se la tiri coem dice Lautrec.

      Per cui per favore finiamola con queste lamentele al femminile che se una subisce bullismo si mette in chat e qualcuno prima o poi lo trova...

      SE invece la ragazzina obesa vuole scoparsi il maschio capo della company di amici del muretto e la sua vagina non concepisce un fallo al di fuori del suo giro di amicizie beh allora non si lamenti e continu ia subire il bullismo del gruppo di "amici".


      firmato: ex-nerd-chatters-slayer

      Elimina
  16. Henry de Toluose Lautrec3 marzo 2019 20:20

    Due cose... scusate l'off topic.
    Chi mi risponde come "Anonimo" potrebbe scegliersi un nick e firmarsi con quello in modo che posso capire che è sempre lui? Grazie
    Altra cosa per il sysop: si potrebbe settare il captcha in maniera meno aggressiva? Una volta che il captcha ha visto che non sono un bot, possibile che me lo richieda dopo 2 minuti? Non riconosce che sono sempre io dall'IP o dai cookies?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo non si può, ho scelto già le impostazioni con meno barriere alla pubblicazione dei commenti.

      Elimina
    2. Hai mai preso in considerazione l'idea di installare disqus?

      Elimina
    3. @Lautrec:

      Il sysop ... grandeeeee :-) ....

      Mi hai riportato ai bei tempi delle BBS {#01} quando se dicevi di connetterti ad Internet perdevi 1000punti in status :-) mavafff donnette licealotte :-) .


      firmato: ex-nerd-chatters-slayer


      Per i più giovini:
      #01: https://it.wikipedia.org/wiki/Bulletin_board_system
      #01: https://it.wikipedia.org/wiki/SysOp

      Elimina
    4. @Emanuele: sì, ci ho pensato a lungo ma ho lasciato perdere disqus perché costringerei gli utenti a creare degli account anche se non vogliono.
      Chi ha facebook commenta già nella pagina e chi non ce l'ha magari non ha voglia di creare un account solo per commentare qui.
      Comunque se commentate con l'account di google non dovrebbe esserci il captcha. Si può anche scegliere di non mostrare il nome dell'account se ci tenete alla privacy.

      Elimina
    5. Henry de Toluose Lautrec5 marzo 2019 06:46

      Quando mi connettevo alle BBS, le donzelle neanche sapevano cosa fossero.
      Modem 300 baud (neanche hayes), nella mia città c'era una sola BBS e neanche fidonet.
      Fidonet arrivo' qualche anno dopo e a quel punto diventai point.
      Ricordo pure il numero di nodo (o di matrix, come si chiamava) ma non lo posto per salvaguardare la mia identità

      Elimina
    6. @Lautrec:

      E sti cavoli...300baud io ho iniziato con un 2400baud :-) e frequentavo il terzo anno (no forse il quarto..boohhh :-( ) del liceo di m@@@a.

      Io le donzelle sapevo cosa fossero ma quelle che vedevo erano esseri alieni con cui ZERO legami ed empatia ... estraniamento totale da una realtà schifosa ed infatti gli Hikikomori hanno da parte mia il massimo del rispetto ed empatia visto che ho rischiato di esserlo anche io.

      Comunque non ci si connetteva ad Internet (come ho scritto io ... arteriosclerosi avanza :-) presso noi 40enni ) ma come dire ad un numero di telefono un centralino (spesso c'era più di una linea) e qui vedevi una BBS (tipo un sito con qualche messaggio ma più che altro dei file da scaricare di ogni tipo).
      Guarda...ora che ci penso anche io ricordo il numero a cui mi collegavo mentre su Fidonet si devo averci fatto qualche giro.



      A volte mi viene da pensare ad un universo parallelo degli anni '90 senza la m@@@a blue-pillata ma con il meglio di me stesso di adesso che sono sicuro di me stesso (leggasi ho assimilato e messo in pratica la red-pill senza "subire" tutte le m@@@@te anni 90) ed anche un liceo non italiota ma che ti forma ad affrontare il mondo del lavoro (non necessariamente settore ICT) e non pieno di professori italioti (dal ciellino, allo statalista fancazzista, al post-68ino, al frustrato mancato prof. universitario me li sono presi tutti NON ricordo uno dicasi UNO che sia stato un esempio per la vita e/o saliva in cattedra con entusiasmo e passione !!!).


      OK divago ma spero di regalare sorrisi e grinta red-pillosa a tutti i lettori :-) ma anche continuare con il mio invio tachionico nel flusso spazio-temporale del me stesso degli anni di m@@@a del liceo di m@@@a !!!

      firmato: ex-nerd-chatters-slayer

      Elimina
    7. Henry de Toluose Lautrec5 marzo 2019 17:51

      Infatti a 300 baud non scaricavi niente
      Il programma di comunicazione me l'ero fatto da me, prima in gwbasic e poi in quick basic "open com1:300,n,8,1"
      Poi anch'io comprai il 2400 e c'era già fidonet, poi il 14.400 e passai a Telix perche' in gwbasic e quickbasic la com1 al massimo la aprivi a 9600 baud e non bastava; nel frattempo arrivo' lo zmodem per scaricare i files che era piu' performante dell'Xmodem che chiedeva conferma dopo ogni pacchetto.

      Elimina
  17. andy sei quell'andy di letterealdirettore?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ wild steel5 marzo 2019 11:43
      No, non sono io... :-)

      Elimina
  18. Caro ragazzo brutto. Sei proprio un bambino non cresciuto. Come fai a non capire che il mondo non si basa solo sulla bellezza? Che tu con questa invidia che ti rode da dentro non solo sei brutto fuori ma anche dentro? Che una ragazza per accettare la tua richiesta di fidanzamento si deve innamorare, e che se non si è innamorata potresti essere il ragazzo più bello del mondo e ti rifiuterebbe lo stesso? Smettila di comportarti come un idiota e cambia da dentro. Perché una persona che fa schifo come te (intendo interiormente) non la accetterebbe NESSUNO. O cambi, o rimarrai da solo per sempre a morire nell'invidia per gli altri.

    RispondiElimina
  19. La cosa davvero molto, molto, molto, molto, molto divertente di questo sito sapete qual è? Leggere i commenti di uomini che accusano le donne di essere superficiali/stronze/troie/ecc perché interessate solo all’aspetto fisico e ai soldi e che perciò li discriminano, per poi parlare di una donna che non rispetta gli attuali canoni estetici in questi termini:

    "Cara ragazza brutta tu non mi piacevi. Non mi sentivo attratto da te, ma la vita mi aveva già insegnato che non potevo avere le ragazze che mi attraevano davvero. Lo so che forse è brutto definirti un ripiego, ma dovevo cercare di limitare le mie aspettative se volevo anche io provare qualcosa di simile all'affetto una volta nella vita."

    Insomma mi fai schifo, ma siccome l'alternativa è infilare il cazzo in un buco nel muro (scusatemi, intendevo *ricevere affetto da un buco nel muro) allora ci provo con te... e ovviamente mi offendo e me la prendo se mi rifiuti. Perchè diciamocelo, una donna brutta non dovrebbe permettersi di rifiutare un uomo. Vero?
    La verità è che siete solo la versione maschile di quelle donne che odiate tanto. Esattamente come le donne che cercano l'alfa, voi cercate la "cerbiattina". La differenza tra voi e loro? Non scopate o scopate molto meno di loro e questo vi fa incazzare a morte.

    Siete RIDICOLI E INFANTILI e a rendervi tali non è il vostro aspetto, il vostro conto in banca o qualsiasi altro "difetto" vogliate imputarvi, ma il vostro atteggiamento. Come i bambini pestate i piedi se le cose non sono come volete, come i bambini vi ritirate dal gioco se le regole non vi piacciono, come i bambini date per scontate cose che non lo sono (tipo avere un partner nella vita), come i bambini sognate, ma purtroppo nel vero senso della parola (sono brutto, timido, leggermente misantropo, povero, ma vorrei avere come fidanzata una cerbiattina che assomiglia alle modelle che vedo su Instagram. Ovviamente ben istruita, spigliata e che mi ami alla follia).

    Se tutti gli uomini del pianeta la pensassero come voi, vivremmo in un mondo ancora peggiore della merda che già è. L'unica cosa che mi consola è che probabilmente molti di voi non si riprodurranno mai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Anonimo 26 giugno 2019 17:19
      Come tutte le nazifemministe che approdano su questo Blog, anche tu non hai capito un emerito ca**o. Non c’è altro da aggiungere, salvo ribadire il fatto che le vostre misere menti sono ottenebrate dal rancore e dall’egoismo.

      Elimina
  20. Valuti superficialmente e sei totalmente incapace di cogliere l'essenza del messaggio diffuso dal redpillatore, ma ti comprendo, probabilmente hai appena ricevuto un like su tinder dal manigoldo nigeriano, pusher del quartiere, e hai gli ormoni in subbuglio... Apri bene gli occhi e fai uno sforzo, di quelli che fai quando cerchi di trovare un senso all'italiano incerto e zoppicante dei tronisti, per nobilitare quel sentimento di attrazione irrefrenabile che hai nei loro confronti: ciò che noi denunciamo con spirito critico e una sfumatura d'ironia è l'incredibile DISUGUAGLIANZA D'OPPORTUNITà tra uomo e donna nel campo delle relazioni sentimentali, essendo pressochè impossibile per un ragazzo appena sotto la media trovare una partner oggi, e soprattutto il silenzio dell'attuale società ginocentrica (altro che maschilismo!), ostaggio della propaganda nazifemminista, sull'innegabile situazione di vantaggio della quale, nel campo delle relazioni affettive, OGNI DONNA OGGI SI PRIVILEGIA! Nessuno desidera una cerbiattina o modella, cerchiamo solo di squarciare il velo dell'ipocrisia della società contemporanea sulla condizione di disagio che noi uomini non attraenti viviamo quotidianamente, e della quale voi donne altamente ve ne sbattete, perchè troppo occupate a perorare la causa di un manipolo di gente che arriva clandestinamente e che di integrarsi se ne sbatte altamente... sarà mica perchè tutti uomini, di colore, forti e possenti?!

    RispondiElimina
  21. Anche io sono una donna. La cosa strana però (strana per voi almeno) è che ho vissuto esattamente la situazione descritta nella lettera iniziale, ovviamente a sessi rovesciati.
    Non è vero che solo le ragazze vogliono ipergamare. Fino ad una certa età sono soprattutto i maschi che vogliono ipergamare. Almeno,questa è stata la mia esperienza personale.
    Fino ai 20 anni ero una sfigata. Ero bruttina (acne, occhiali spessi con montatura pesante, bassina, magrolina, senza tette) e in più non mi sapevo pettinare, vestire, truccare. Andavo in giro vestita come Amy di Big Bang Theory!
    Ero molto nerd (sapevo a memoria le puntate di Star Trek, ero appassionata di astronomia). Timidissima e secchiona, non avevo un giro di amici ed uscivo solo per andare a scuola o università. All'epoca non c'era internet, quindi non avevo amicizie online. Ovviamente ero KV.
    Tra i 20 e i 24 anni mi sistemo un po', curo benissimo l'acne, via gli occhiali (begli occhi azzurri), cambio di abbigliamento (avevo gambe decentissime, che comincio a mostrare). Non divento una strafiga, ma almeno 5,5 sì.
    Ero molto depressa dalla mia condizione di KV. Non ero però disposta a darla via al primo venuto. Cercavo ovviamente una LTR (ero e sono rimasta una tipa all'antica, l'unico uomo con cui sono stata l'ho poi sposato).
    La mia adolescenza da bruttina mi aveva abbastanza redpillato. Sapevo che i belli erano fuori portata ed ero disponibilissima ad una relazione con un pariestetico od anche meno, purché avesse altre caratteristiche per me attraenti. In particolare cercavo uno con gusti e interessi simili ai miei. Cominciai a frequentare i compagni di università più nerd, con cui mi trovavo molto bene. Sarei stata felice se qualcuno di loro si fosse interessato a me. Ma per loro ero sempre solo un'amica. Ad un certo punto cominciai a provare sentimenti per uno di loro (chiamiamolo M.). Poco più alto di me (sono 1,60), notevolmente in sovrappeso, con precoce calvizie. Direi che ipogamavo. Lui passava il tempo a sbavare dietro alle belle e non faceva altro che dirmi quanto fosse bella la tale o la talaltra e a farmi notare i miei difetti. Io però mi sentivo molto sola e perciò continuavo a nutrire affetto per lui. Lui non se ne accorgeva. Un giorno ci rimasi male perché aveva fatto il cretino con un' altra e litigai con lui con un pretesto. Lui tagliò ogni rapporto con me. Io lo supplicai di tornare amici, ma lui non volle mai saperne. Piansi per mesi, e lui venne a saperlo, ma solo dopo un paio di anni tornò in rapporti civili con me.

    RispondiElimina
  22. Faticosamente mi ripresi dalla delusione, feci amicizia con un chad (P.)(ad ogni festa trovava una ragazza diversa). Fui molto attenta a non innamorarmene, diventammo amici fraterni.
    Un giorno sull'autobus stavo parlando con L. un altro dei miei compagni. Disse qualcosa che mi fece credere che avesse un animo sensibile ed avesse sofferto. Nel giro di un istante me ne innamorai.
    L. era considerato da tutti molto brutto. Alto, magro, il suo problema era la strana forma del viso e l'estremo pallore. Diventanmo buoni amici, uscivamo insieme per andare al cinema. Io ero così innamorata che lo vedevo bellissimo. Passavo ore (invece di lavorare alla tesi) alla finestra del laboratorio, perché, tramite un cortile interno, dava sul suo laboratorio ed ogni tanto potevo vederlo passare! Ad un certo punto, complice una serata alcolica, gli rivelai i miei sentimenti. Lui mi respinse con parole gentili (sei una ragazza speciale, ma l'amore è un'altra cosa). Ma da quel momento cominciò a trattarmi in modo insolente, a ridere di me. Soprattutto il disprezzo non riuscivo ad accettarlo. Non gli piacevo, ok, ma perché trattarmi così ?Ebbi una tremenda depressione, da cui uscii dopo più di un anno grazie ai farmaci. Il mio amico P.cercò di aiutarmi, anche di spiegarmi come girava il mondo ed a voi sembrerà impossibile pensare ad una ragazza che piange disperata sulla spalla di un bello perché è disperatamente innamorata di un brutto!
    Tempo dopo incontrai il mio attuale marito (più bello sia di M che di L, molto intelligente, sensibile ecc.) e vivemmo felici e contenti.
    Otto anni dopo, io sposata e con un figlio. Rimpatriata dei compagni dell'università. Incontro L. Lo tratto con indifferenza, ci parlo del più e del meno. Lo guardo e mi chiedo cosa avessi mai potuto trovarci in lui. Lui mi fissa tutto il tempo (a detta di tutti stavo molto bene quella sera), dice anche che il ricordo dei suoi vent'anni gli provoca una forte rabbia, perché era stupido. Quando devo andarmene mi dà il suo numero di cellulare (quando ci frequentavamo non li avevamo ancora) e mi chiede di chiamarlo. Io sorrido e gli rispondo che al massimo gli mando una mail, cosa che non farò. Tempo dopo mi chiederà l'amicizia su facebook, ma io non risponderò mai alla sua richiesta.
    Dopo altri cinque anni si sposa con una CO (non gli voglio male e mi auguro che sia simpatica e buona).
    M. credo che sia ancora single (chissà, magari è un Mgtow!)
    Come vedete non sono solo le donne ad avere pretese assurde quando sono giovani. È un problema comune. Anzi io ho conosciuto più ragazzi con pretese assurde che ragazze.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Anonimo 29 luglio 2019 08:43
      @Anonimo 29 luglio 2019 08:46

      Fa piacere e soprattutto è utile per il Blog leggere dei commenti scritti da donne che, come te, ragionano con l’organo preposto, cioè il cervello.
      Purtroppo come avrai letto nel Blog e/o avrai constatato personalmente nel quotidiano, molte donne (non tutte, lo so, ma comunque molte) al giorno d’oggi, anziché col cervello, ragionano per il 50% (faccio io una stima approssimativa) con un’altra parte del corpo (quella preposta alla riproduzione) e per l’altro 50% con lo smartphone e i like che ne derivano.

      Tu hai preso i tuoi pali, hai sofferto, ti sei posta delle domande, hai ragionato, ti sei confrontata con altre persone e alla fine hai trovato la tua strada. Se ora vivi una condizione felice è proprio per questi motivi e ciò ti fa onore.

      Quando scrivi “Anzi io ho conosciuto più ragazzi con pretese assurde che ragazze”, non lo metto in dubbio, ci mancherebbe. Tieni però presente che, quando ancora tu studiavi, le dinamiche sociali erano diverse da quelle attuali (lo so bene perché ho quasi cinquant’anni e deduco che, se ancora non c’erano i cellulari, tu sia più o meno mia coetanea). Aggiungo che nessuno qui ha mai detto che tutti gli uomini sono dei santi e tutte le donne dei demoni (o se qualcuno lo ha fatto mi è sfuggito).

      Elimina
  23. Hai indovinato la mi età. Ma del resto avevo lasciato indizi a dir poco lampanti.
    Sono consapevole del fatto che le dinamiche sono molto cambiate. Ho due figli (maschio e femmina ) appena adolescenti e vedo com'è il loro mondo. Confesso che una delle ragioni per cui seguo siti come questo (avrai notato che conosco la terminologia) è che vorrei aiutarli affinché soffrano meno di quanto ho sofferto io. Mi preoccupo per entrambi. Per il maschio perché già adesso, che ha solo 14 anni, vedo come le ragazzine (anche quelle bruttarelle) giocano con lui come il gatto col topo.
    Per la femmina (anche se per fortuna è ancora una bambinona) perché temo che la notevole libertà sessuale di questa generazione condanni in realtà le ragazze ad una precoce disillusione e ad una profonda infelicità.
    Tornando comunque alla storia che ho raccontato, quello che a molti, specie da giovani, non è chiaro è che nessuno di noi è speciale e merita il meglio. Ciò che ci hanno fatto credere con decenni di pubblicità in realtà è falso. Non abbiamo diritto alla casa migliore, all'auto migliore, all'uomo o alla donna migliore. Abbiamo delle carte in mano, in gran parte casuali, e con quelle dobbiamo fare la nostra partita, sperando di non essere sonoramente sconfitti nel gioco della vita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Anonimo 29 luglio 2019 15:14
      Hai colto quello che secondo me è forse il punto cardine dello schifo di situazione alla quale siamo giunti. La tv spazzatura, la scuola di oggi, il consumismo scellerato e soprattutto certe ideologie del ca**o, sono riuscite a fare presa sulle menti deboli (che sono ahimè la maggior parte) e a convincerle di essere persone “speciali”. Questa è pura follia, è una menzogna. Noi non siamo “speciali”, bensì siamo “unici”, ma tra le due cose c’è una differenza abissale. I più però non lo hanno capito e pensano di essere superiori, di meritare chissà che cosa e il risultato ce lo abbiamo di fronte quotidianamente.

      Io non ho figli, ma se ne avessi sarei preoccupato come te, se non di più.

      Elimina
  24. Noi non siamo "speciali", bensì "unici". Hai espresso esattamente quello che volevo dire, ma non riuscivo a trovare le parole.
    Grazie

    RispondiElimina

Ciao! 😃 Grazie per aver deciso di lasciare un commento, sono contento di sentire cosa pensi del mio articolo. Prima di postare però per favore dai un'occhiata al Regolamento: