02/12/17

Come Diventare più Bello in 10 Secondi

Diventare più Bello in 10 secondi

Diventare più bello è un po' il desiderio di ognuno, anche di chi non è pienamente conscio dell'effettiva importanza della bellezza nella società di oggi e del ruolo che essa ha nel determinare la qualità della vita di ognuno.
Quando si discute su come essere belli c'è un punto sul quale praticamente tutti sono d'accordo, ed è il fatto che diventare più belli non è un obiettivo semplice e immediato, ma richiede sforzi e sacrifici anche se si ha una buona genetica di base.Questa convinzione è così assodata che nel tempo ha dato origine al proverbio che tutti avranno sentito "Chi bello vuole apparire, un po' deve soffrire".
Con l'avvento delle moderne tecnologie, che hanno trasposto la nostra immagine in un nuovo Mondo virtuale che finisce per fare da schermo alla nostra identità reale, è però al giorno d'oggi possibile diventare più bello in soli 10 secondi, senza patire sofferenze di alcun tipo e senza alcun sacrificio,semplicemente scaricando una app dal telefonino.
Se prima determinati mezzi di fotoritocco erano prerogativa dei professionisti ed utilizzati principalmente su celebrità della moda e dello spettacolo, oggi chiunque vi ha accesso e può beneficiarne modificando i tratti somatici.

In una società come la nostra, dove ormai l'estetica la fa da padrona praticamente in ogni ambito della vita, beneficiare di un piccolo "aiutino" per migliorare la nostra apparenza diventa una prospettiva molto allettante,soprattutto se Madre Natura non ci ha graziati in partenza dandoci l'aspetto di un Mathias Lauridsen, con il risultato che sempre più persone si affidano a questi mezzi e chi non lo fa finisce per risultare penalizzato ed è costretto ad adeguarsi e seguire le orme degli altri.
Su larga scala, la sempre maggiore diffusione di immagini modificate (spesso a tal punto che l'originale rimane sono un lontano ricordo) porta a due problematiche piuttosto serie:

  1. L'aumento vertiginoso degli standard di bellezza. Si diventa così assuefatti alle immagini digitali modificate che si finisce per utilizzare la bellezza generata artificialmente come standard di paragone per la bellezza reale, dimenticandosi che la bellezza che vediamo in rete o sui manifesti pubblicitari è spesso innaturale ed artefatta.La stessa fotomodella di Victoria Secret che vediamo sulle pubblicità di Intimissimi, truccata e ritratta in una foto scattata con un sapiente utilizzo delle angolature e delle luci/ombre, e in seguito ritoccata, ci appare quasi una ragazza comune se la incontriamo una mattina mentre è al supermercato vestita casual, mentre la sua bellezza è posseduta solamente da una esigua percentuale della popolazione.
  2. Una crescente frustrazione e senso di inadeguatezza, come conseguenza del punto precedente.Chi non rispecchia i sempre più pressanti standard di bellezza prodotti dal mercato finisce per provare vergogna verso se stesso e sentirsi emarginato, soprattutto se ha una personalità fragile di base come può ad esempio essere quella di molti adolescenti.

Il secondo punto può portare a conseguenze nefaste e a comportamenti malsani da parte di soggetti che sono disposti a tutto pur di raggiungere determinati obiettivi estetici che spesso sono geneticamente fuori dalla loro portata.
Per arginare questo problema, ultimamente sono nati molti movimenti di "body acceptance", cioè di accettazione del proprio corpo, supportati anche da molte aziende che si sono proposte l'obiettivo di scegliere modelle dai corpi più simili a quelli delle donne comuni e di specificare l'uso di fotoritocco nelle proprie campagne pubblicitarie.
Tali movimenti però, purtroppo, seppure ispirati a un'iniziale nobile obiettivo, finiscono per essere altrettanto lesivi per la società perché talvolta cercano di far passare come normali, e quindi accettabili, aspetti salutisticamente negativi come il sovrappeso o peggio l'obesità.
Se è vero che nei Paesi occidentali le persone pesano sempre di più e quindi sta diventando sempre più normale avere qualche chilo di troppo, è altrettanto vero che non è che ciò sia proprio auspicabile dal punto di vista salutistico, e quindi ispirarsi un po' ai modelli e cercare di seguire uno stile di vita sano può solo fare bene.


Ma evitiamo di divagare ulteriormente e torniamo a concentrarci sull'argomento principale dell'articolo, cioè come diventare belli.
Vi avevo accennato inizialmente alla possibilità di diventare più belli in 10 secondi attraverso una semplice app.
Ce ne sono molte che possono servire allo scopo ma io penso che quella che riesce a svolgere il servizio richiesto in maniera più che soddisfacente sia più di tutte una: FACEAPP.
Molti di voi sicuramente l'avranno già sentita, anche se è una applicazione relativamente nuova rilasciata all'inizio di quest'anno.E' stata creata da una compagnia russa ed offre diverse funzioni, molte gratuite, altre a pagamento.
Basta inserire una foto e farla scansionare scegliendo il tipo di trasformazione che volete ottenere senza fare altro, ed è questa una delle principali differenze con altre app come FaceCam o Photoshop che richiedono un intervento manuale per regolare determinate impostazioni.
Con Faceapp potete vedere come sarete da vecchi, come sareste da donne, come sareste sorridendo e molto altro, ma quelle relative all'argomento di questo articolo sono principalmente 2:

  1. Ringiovanimento: cerca di togliervi qualche anno, mostrandovi un volto più giovanile e una pelle più luminosa.A seconda dell'immagine da scansionare talvolta infoltisce o scurisce un po' i capelli o toglie la barba e gli occhiali.
  2. Hollywood: suppongo che si chiami così perché si ispira alle celebrità di Hollywood ed è contrassegnata da un'icona a forma di sole.Anche qui le modifiche sono variabili.Quelle che ho osservato sono in genere un infoltimento di barba e sopracciglia.La pelle viene ripulita della impurità, i denti resi più bianchi e ai capelli viene dato una sorta di effetto lacca.Talvolta interviene anche sulla forma degli occhi e definisce meglio la linea della mandibola.
Le due opzioni si possono utilizzare singolarmente o in combinazione a seconda del risultato che volete ottenere.Vediamo alcuni esempi qui sotto.

Diventare più bello in 10 secondi
Diventare più bello in 10 secondi
Diventare più bello in 10 secondi
Diventare più bello in 10 secondi

Direi che le immagini parlano da sole e il miglioramento è netto.Sono piuttosto sicuro che creando due profili sui social, uno con l'immagine "prima" e l'altro con l'immagine "dopo", si potrebbero osservare miglioramenti apprezzabili nei match.
TUTTAVIA, non mi sento di consigliarlo per questo scopo perché è decisamente troppo drastico come cambiamento e una ragazza il giorno dell'incontro si accorgerebbe immediatamente che non siete le stesse persone e non si farebbe troppi scrupoli a sfancularvi, come è successo a me nell'aneddoto raccontato sull'articolo riguardante il conoscere ragazze in chat
E' vero che magari la probabilmente la ragazza non coglierà i singoli dettagli della differenza tra l'immagine reale e quella virtuale, ma le donne ragionano per emozioni e lei "sentirà" che qualcosa non quadra.
Mi sembra comunque utile per diverse altre ragioni, come capire su quali punti è possibile migliorare esteticamente, molto utile anche per tutti quei blupillati che ancora non si rendono conto di quanto conti l'aspetto fisico.
Secondo me è molto più intelligente cercare di farsi una bella foto, con la giuste angolazioni ed evitando di farsi penalizzare dalla distorsione prospettica.


DA NON PERDERE: "SONO BRUTTO.CHE FACCIO?"

MAKEAPP


Il trucco è da sempre utilizzato dalle donne per migliorare l'estetica del viso e correggere eventuali imperfezioni.
Io personalmente, come ho già scritto in passato, non ritengo che il trucco aumenti la bellezza in senso stretto, perché è una cosa superficiale a differenza della bellezza che è un qualcosa di più radicato e che richiede cambiamenti più drastici.
Il trucco fa parte del look e aumenta al limite l'attrattività, un po' come può farlo un bell'abito (anche se magari in misura maggiore).
Esistono diverse tipologie di trucco che possono dare risultati migliori a seconda del tipo di volto su cui vengono applicate.La scelta del trucco migliore per ogni singola ragazza non è semplice, è un'arte ed esistono dei professionisti del settore che si chiamano appunto Makeup artists.Alcune applicazioni possono dare un'idea sommaria di come si starebbe con un determinato trucco, ma ce n'è una molto recente che ha destato molto scalpore perché, oltre ad aggiungere il makeup ad una foto, offre anche la possibilità di toglierlo qualora sia già presente: MAKEAPP
In altre parole è un'applicazione che vi permette di vedere come starebbe senza trucco la donna che vedete in foto.
Inutile che vi dica il pandemonio che questa app ha scatenato, l'ira funesta delle femministe si è riversata su tutto il web e ci sono state addirittura delle proteste affinché venisse tolta dal mercato.
La ragione di fondo è piuttosto comprensibile, una funzione del genere toglie potere sessuale ad una donna, di fatto facendo calare il suo valore percepito.
Se andate a vedere le recensioni della app vi potrete fare due risate, il voto medio dato è appena di 3.7, nonostante di fatto l'applicazione sia ben fatta e mantenga più che adeguatamente le promesse.

Diventare più belli in 10 secondi

Diventare più belli in 10 secondi
Diventare più belli in 10 secondi

IN CONCLUSIONE

In un'epoca come la nostra basata sul culto dell'immagine, la bellezza è diventata una necessità da soddisfare ad ogni costo e le moderne tecnologie rendono questo obiettivo sempre più facilmente realizzabile e permettono ad ogni individuo di crearsi la maschera che desidera.
Questo comporta aspettative e standard sempre più elevati, che generano tensioni e frustrazioni.
In questo senso può essere molto d'aiuto sviluppare il proprio senso estetico, ma soprattutto una certa consapevolezza di ciò che è concreto e reale e di ciò che è artificioso.In altre parole,è importante avere una visione redpill della vita.









2 commenti:

  1. Caro Redpillatore,
    è la prima volta che vengo su questo sito e mi sarò divorato una trentina di articoli senza pause. Mi consideravo decisamente redpillato - ottima citazione, comunque - ma ogni articolo mi ha letteralmente preso a schiaffi in faccia.
    Forse non ero poi così redpillato come pensavo.
    In ogni caso, GRAZIE!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, mi fa sempre piacere leggere commenti come questo!

      Elimina

Ciao! 😃 Grazie per aver deciso di lasciare un commento, sono contento di sentire cosa pensi del mio articolo. Ti chiedo solo di rispettare alcune regolette:

✔️ Cerca di scrivere post ricchi di contenuto. Niente insulti, volgarità, spam, dati falsi o tendenziosi, polemiche sterili.
✔️ Se devi farmi una domanda non relativa all'articolo, usa prima la funzione "Cerca" oppure vai al menu alla voce FAQ. Può essere che la risposta sia già lì.
✔️ Se vuoi commentare in anonimo creati almeno un nick di fantasia (vedi:nome/URL) per evitare che chi leggerà faccia confusione tra i vari commentatori.