Home Cultura e Società Chi sono i MGTOW?

Chi sono i MGTOW?

43

Uomini Che Vanno Per la Loro Strada
Uomini Che Vanno Per la Loro Strada

 MGTOW: Significato

Negli ultimi anni si è fatta sempre più frequente nel web la presenza di gruppi MGTOW, acronimo per Men Going Their Own Way, ovvero “Uomini Che Vanno Per la Loro Strada”.
Questa espressione include tutti quegli uomini che adottano una filosofia di vita improntata sul celibato, quindi sul rifiuto di intraprendere relazioni a lungo termine con donne.
Alla base della scelta di diventare MGTOW c’è quindi generalmente una fredda analisi, in cui vengono soppesati con precisione tutti i pro e i contro di una relazione monogama, per poi concludere che, nel caso specifico, i contro superano abbondantemente i pro.
In questo senso il MGTOW si può senz’altro definire un redpillato, in quanto dotato di consapevolezza, ma un redpillato non è necessariamente MGTOW.

Il matrimonio e, in genere, le relazioni a lungo termine, sono effettivamente sconvenienti per gli uomini.
Il diritto matrimoniale spesso privilegia le donne.I figli attualmente vengono dati in affido condiviso, ma il collocamento avviene quasi sempre presso la madre,  generalmente nella ex casa coniugale che il marito è costretto a lasciare per trasferirsi in una dimora di solito molto meno confortevole (se non in una roulotte).

Il marito è tenuto anche a versare un assegno di mantenimento per il figlio, e spesso anche per la moglie (in realtà non è tenuto il marito in quanto tale ma il coniuge più debole, solo che, come ben sappiamo, raramente le donne sposano uno più debole di loro economicamente).
Senza poi contare le varie rogne in cui uno può incorrere in fase di separazione, come ad esempio finte accuse di violenza fatte con lo scopo di addebitare la causa di separazione al marito.
La donna insomma, quasi sempre ha tutto da guadagnare da un matrimonio e l’uomo da perdere.
Se il matrimonio va male una donna ne esce quasi sempre in piedi, grazie ad un maggiore potere sessuale può rifarsi una vita in breve tempo, mentre l’uomo rischia di vedersela rovinata e spesso purtroppo decide anche di terminarla.



I MRA (Men’s right activist/attivisti per i diritti maschili) si occupano spesso di padri separati e molti vivono il dramma in prima persona ed è proprio questa la ragione principale che li porta ad occuparsi di diritti maschili.
Questo blog ovviamente supporta i diritti maschili, mentre lascia libera scelta alle persone riguardo alla vita da seguire (l’ho sempre detto, io qui non sono un guru e mai lo sarò, non do ricette per la felicità) ma ho notato che non raramente ci sono state pagine MRA, anche piuttosto importanti, che ci hanno attaccato gratuitamente.
Rimanendo ovviamente sorpreso e cercando di analizzare la ragione di tutto ciò, ho dovuto necessariamente concludere che molti MRA diventano tali appunto a causa di strategie esistenziali errate, di donne sbagliate fatte entrare nelle loro vite, e molti miei post fanno appunto incazzare perché spiegano il perché un tipo di scelta di vita è potenzialmente nociva.

Il MGTOW invece è più cauto, compie scelte molto più oculate, quindi finisce per vivere la propria vita più sereno sbattendosene di tutto e di tutti (inclusi i diritti maschili).

C’è però un importante precisazione che vorrei fare riguardo i MGTOW: penso che solo una minima percentuale di chi si definisce MGTOW lo sia veramente.
No, non intendo dire che dice di esserlo ma in realtà ha una moglie, o qualcosa del genere.Intendo un discorso un po’ più complesso che ora cercherò di spiegare.

Il MGTOW è per definizione chi rifiuta di impegnarsi in relazioni serie con le donne, quindi qualunque uomo può scegliere di essere MGTOW, giusto?Beh, secondo me non è proprio così.

Bisogna anche vedere se uno ha possibilità di scelta e questo non è necessariamente vero.Facile definirsi MGTW quando tanto non ci sono comunque possibilità di trovare una ragazza.
Come se io ora ti dicessi “mah, a me Bianca Balti non piace, non andrei mai con lei”.Tu ovviamente mi rideresti in faccia perché prima di essere io a scartare lei è lei che scarterebbe me.
Risulto ridicolo perché in quanto uomo privo di un elevato valore estetico o socioeconomico, non sono nelle condizioni di poter scegliere.

Uomini Che Vanno Per la Loro Strada
Uomini Che Vanno Per la Loro Strada

 
Ecco, questa è la condizione in cui si trova la maggior parte degli uomini.
La maggior parte degli uomini stenta non poco con le donne, lo abbiamo visto anche nello studio sui partner sessuali.

Vedi: Con Quante Donne Siete Stati?

Non sto dicendo ovviamente che chi è brutto/povero/sfigato non possa trovare una ragazza, anzi questo è l’argomento fantoccio più usato dalle femministe per smentire le nostre teorie.
Chiunque può trovare una ragazza, il punto è esclusivamente di che livello estetico e qual è il livello di sforzo che è costretto ad impiegare.
Una fetta non trascurabile di uomini può trovare solo ragazze di dubbio livello estetico e a prezzo di enormi sforzi, quindi non me la sento di biasimarli se preferiscono stare da soli, avendo sperimentato io stesso in prima persona qual è la frustrazione di subire migliaia di rifiuti, però chi preferisce stare solo che sbattersi per una cessetta è un incel, non è un MGTOW.


Il MGTOW è chi è nella posizione di scegliere, chi ha una vita sessuale decente e potrebbe avere relazioni con donne di buon livello, ma preferisce fare il playboy o, al limite il puttaniere.
Chi invece non essendo impegnato in una relazione si ritrova a farsi le seghe è un comunissimo sfigato.


La differenza non è proprio sottile: il MGTOW è chi non gioca perché non gli piacciono le regole del gioco, ma potrebbe comunque vincere, l’incel è invece chi abbandona il gioco perché sa che non può vincere.


Un esempio di MGTOW effettivo secondo me è Leonardo Dicaprio.
Bello, ricco, famoso, molto ambito.
Ha avuto le migliori donne, le più belle modelle di fama internazionale, ma non si è mai sposato, neppure ora che ha passato i 40 anni.
Lui è un uomo che va per la sua strada e un redpillato.

Potrebbe trovare immediatamente una donna di alto livello con cui avere una relazione ma preferisce non farsi incastrare.


Morale della favola: potete scegliere per voi lo status che preferite.Potete definirvi redpillati, potete definirvi MRA o dare a voi stessi l’etichetta che più vi si addice, ma se vi definite MGTOW e l’ultima volta che avete trombato è stata con una tipa brutta e per strada giravano ancora le carrozze, forse non avete piena comprensione della realtà che state vivendo.

Vi suggerisco un articolo che vi può interessare:
Qualità della vita da Redpillato

Sottoscriviti
Notificami
guest
43 Commenti
Più Votati
Più Recenti Più Vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
RobertBatistuta
RobertBatistuta
2 anni fa

I MGTOW americani (che ti consiglio caldamente di leggere) infatti parlano di self-actualization, che significa fare quel che ci dà gioia, che ci fa sentire realizzati, e che non coincide esclusivamente con la ricerca di validazione femminile a cui spinge la società attuale.
Essere MGTOW significa fare un passo indietro e coltivare le proprie passioni, quelle che possono dare un significato profondo alla nostra vita, significato che va oltre il numero di donne con cui hai scopato gratis nell'ultimo anno.

La differenza tra essere incel/redpilled ed essere MGTOW sta proprio lì!
Il MGTOW non cerca ossessivamente le donne, non si mette a rimorchiare in giro o su internet come fate voi, è tutto centrato su sè stesso, sul proprio lavoro, sui propri hobby, e in generale su tutto ciò che può renderlo felice.
Il MGTOW non si ammazza di palestra perchè vuol farsi i muscoli per piacere alle ragazze. Il MGTOW se va in palestra ci va perchè gli piace, in caso contrario si dedica ad altri sport non finalizzati all'aumento di massa muscolare.
Il MGTOW non si mette la cremina antirughe e non compra la camicia firmata da 350€ per tentare di impressionare qualche ragazza.
Il MGTOW non si sporca le mani con la mediocrità, non sta ogni giorno su internet a lamentarsi della pochezza femminile e a denunciare la disparità di occasioni nel mercato del sesso tra uomini e donne (come se il denunciarla quotidianamente come fai tu, possa cambiare in qualche modo le cose…)
Il MGTOW non perde tempo in qualcosa che lo vede sconfitto in partenza, non si ostina a percorrere un sentiero che non porta da nessuna porta. Il MGTOW gira i tacchi e va altrove…

L'incel/redpilled, come sei tu e come sono tanti altri che popolano il FdB, no!!
L'incel/redpilled dipende ancora ossessivamente dalla figa, è quella la sua ragione di vita, e poichè gli manca si sente infelice e altamente frustrato. Le donne sono al 1° posto nella sua scala di valori, e nonostante si definisca esperto di dinamiche sociali, nonostante affermi di aver raggiunto l'illuminazione (fantastica quella vignetta dell'uomo preistorico che dai meandri della Terra giunge finalmente in superficie e vede la luce!), dimostra quotidianamente il contrario con i suoi gesti, con le sue parole, con le sue azioni.
Azioni e parole in lui sono fortemente scollegati.
Si ammazza di lookmaxing per guadagnare (quando va bene e dopo anni di impegno e sacrifici) 0.5 punti, che come sai meglio di me non servono assolutamente a nulla! Passare da un 5 a un 5.5 non cambia di una virgola la tua vita sessuale: brutto sei e brutto rimani!
E' iscritto su tutti i social che controlla ossessivamente nella speranza di raccattare qualche scarto umano (come se non sapesse che l'ipergamia deriva proprio dai social e dalla possibilità immediata di confronto con i più belli), ci prova con ragazze conosciute dal vivo seppur palesemente non interessate e si mangia il fegato perchè lo rifiutano (sai che novità!).

Anonimo
Anonimo
2 anni fa

Posso esprimere la mia?Bene.
Credo che tu non abbia capito proprio un,perdonami il francesismo,ca**o di niente.
MGTOW non é PUA aka gente che passa la propria esistenza sbavando e rincorrendo dietro la fi**.
Qualunque Uomo che abbia deciso di andare per la propria strada per varie ragioni(avere avuto relazioni,essere stati sposati,non avere avuto mai relazioni,ecc…)
può farlo e qualsiasi tipo di relazione tu abbia avuto con le donne é solo una limitazione imposta dalla societá.
É sempre la societá che ti dice di sposarti e mettere su famiglia perché "sennò sarai un eterno sfigato",come se decidere di restare soli o non fare sesso e preferire la masturbazione sia una stigma.Putta**te
Alla societá in tal caso,rispondo con un sonoro:MAVVATELA PIJA N'DERCULO…
Quindi,ognuno può decidere di essere MGTOW,senza nessun requisito,senza troppe se**e mentali,se non essere uomini,ma deve accettare la realtá dei fatti e andare per la propria strada,cercando di migliorare se stessi,vivere una vita piú semplice,senza stress e pressioni della famiglia o vita di coppia e di non lasciarsi intimorire,ma fregarsene di quello che pensano gli altri.
Alla fine,ognuno fa quello che vuole,anche scegliere di fare il pagliaccio o mettersi in ridicolo di fronte a qualche sgualdrinella,in cambio di una scop..,sempre se ti va bene.
Scusami tanto per le parolacce,di solito non sono così volgare,ma erano necessarie.

RobertBatistuta
RobertBatistuta
2 anni fa

Questa ovviamente non è una critica al modo in cui tu e altri vivete la vostra vita, siete liberissimi di continuare a sperare, di cercare, di provarci, di fatti, non ho mai condiviso il motto "E' tutto finito".
Anzi sono convinto che tu, come tanti altri, dopo anni di rimorchi andati male e un minimo di cambiamento a livello di carattere, comunicazione, look, riuscirete a trovare un paio di pariestetiche/ sottoestetiche sui 25-30 anni con cui vi fidanzerete e che vi cornificheranno in tutti i modi possibili e immaginabili….e magari troverete pure quella così magica e speciale da farvi rinnegare redpill, amici, valori, patria e finirete per sposarvela (ma questo è un altro discorso che meriterebbe un approfondimento…).
Il mio era piuttosto un voler chiarire che "capire cosa vogliono davvero le donne -> redpill" e "decidere di andare per la propria strada -> MGTOW" non sono affatto sinonimo.

Un invito a toglierti questa fastidiosa aria da illuminato che dispensa a destra e a manca pillole di saggezza (e che genera fastidio pure in me che sono ben più grande e redpillato di te), di farti un bel bagno di umilità e di scrivere dopo aver maturato una conoscenza sufficienze dei fatti di cui vuoi parlare…che si tratti di MGTOW, di psicologia o di altro.

Anonimo
Anonimo
2 mesi fa

Riporto dal sito “MGTOW Italia” un’illuminante definizione.

“…Siamo solo una comunità di individui in tutto il mondo che tratta di come vivere al meglio le nostre vite in sicurezza e/o minimizzando quanto più possibile i rischi nell'attuale clima legale ginocentrico. Il compito di canali e blog come questo è di avvisare gli uomini dei danni che donne e sistema legale possono causare loro. Un modo per aiutarli ad evitare questi pericoli insomma. Non siamo qui per cambiare lo status quo e le leggi vigenti. Non ci interessa farlo. Non abbiamo finalità politiche e non siamo un partito politico. MGTOW è una filosofia pacifica e chi la segue ambisce solo a vivere una vita tranquilla e priva dello stress che avere accanto una donna comporta.“

Mark Jenkins
Mark Jenkins
1 mese fa

Essendo alto quanto basta in LMS, ed anche essendo per fortuna in grado di imparare dalle sconfitte della vita, sono diventato MGTOW. Proprio nel senso illustrato in questo articolo… cerco ogni tanto anche io di spargere consapevolezza MGTOW-RedPill con amici che so potrebbero capirla.Spesso mi rivolgo agli Incel, dando loro qualche consiglio elementare (di quelli che, spiegati meglio, troverebbe su questo sito). Peraltro, questo articolo è molto buono ed è delineata chiaramente la differenza tra MGTOW, Incel e MRA.

Forse unica precisazione che farei, da vittima di divorzio pure io è questa: si, mia exmoglie aveva più potere sessuale di me, ma… ora superati i 50 il suo potere è andato a zero. E paradossalmente è più alto il mio. Con una mia certa soddisfazione! Naturalmente, non c’è bisogno di dirlo, dopo un errore simile io ora rifuggo il matrimonio come la peste. E cerco di allontanare ogni giovane uomo che conosco da questa idea malsana.

Credo che il motivo per cui qualche sito MRA possa avere attaccato questo blog è il fatto che gli MRA tutto sommato credono ancora nella società. E credono che la si possa riparare… in fondo sono la parte più ottimista dei RedPill.

Penso anche che sia molto sbagliato tra movimenti RedPill ostacolarsi o osteggiarsi. Siamo tutti nella stessa barca traballante di uomini – con un grave problema comune che ci riguarda tutti (beh, il 90% di noi). Capisco che l’uno rispetto all’altro siamo anche un poco “rivali” ma dividersi aspramente è la cosa più stupida che si possa fare… certo ognuno è diverso, ma la solidarietà tra uomini è importante (e l’amicizia tra uomini il sentimento umano più puro che esista). Meno siamo divisi e più la nostra presenza sarà visibile. Ricordiamocelo, MGTOW, Incels, MRA’s, bianchi, neri, asiatici… noi tutti uomini abbiamo un serio problema comune. Affrontiamolo il più solidali possibile.

Grazie RedPillatore!

Eric Lauder
1 mese fa

Domanda: secondo te come fa un MGTOW ad essere al corrente se ha “possibilità di impegnarsi in relazioni serie”?

E’ un po’ come chiedere a uno: “dormi?”.
Non può rispondere “SI” e nemmeno “NO”, se sta dormendo non risponde.
E se risponde non sta dormendo, neanche se dice “SI”.

Ecco perché secondo me è una fallacia, perché nel momento in cui un MGTOW si interessasse di sondare opinioni e possibilità di intraprendere relazioni serie in quello stesso momento cesserebbe di essere MGTOW.

Unknown
Unknown
2 anni fa

Ammetto che non riesco molto a capire questo "allontanamento reattivo" nei confronti delle donne da parte di chi si dichiara MGTOW. Sarà perché sono giovane, sarà perché sono soddisfatto del rapporto che ho con la mia ragazza, ma non capisco le motivazioni di un allontanamento dalle donne in toto. Dopotutto le situazioni sfavorevoli da cui stare alla larga sono evidenti: NO matrimonio, NO figli, NO debiti, NO promettere più quello di cui si può mantenere, NO rapporti non protetti, ecc. Ma al di là di tutto questo c'è comunque un ampio spazio per essere soddisfatti senza finire in trappola.

Anonimo
Anonimo
2 anni fa

MGTOW o meno una cosa è certa: sempre più uomini sono consapevoli del fatto che l'istituzione del matrimonio 1.0 è morta e sepolta per sempre dato che è fonte di gravi rischi per l'uomo e apporta vantaggi esclusivamente alla moglie e alla prole. Anche il concetto di famiglia ha perso il suo valore. La famiglia ti può essere portata via in un attimo se un giorno la dolce mogliettina dovesse cambiare idea.

Danio
Danio
2 anni fa

Sono appena capitato su questo sito, tutta la questione "red pill" l'ho sempre percepita come un pochino estrema ma trovo che il tema sia qui trattato in maniera moderata.
Sono d'accordo sulla critica a chi si attribuisce etichette "fighe" senza i requisiti necessari, però se uno è consapevolmente un "incel" non lo vedo ad un livello inferiore rispetto ad un MGTOW

Anonimo
Anonimo
2 anni fa

Apparte qualche errore,non capisco perché mi abbia spaziato le frasi…
Comunque,non volevo insultarti,ne sminuirti in alcun caso o accendere un fuoco,volevo solo farti capire che questa filosofia é molto piú che decidere di rimanere soli,perché "non a proprio agio con le donne" e voglio invitarti a riproporre l'articolo in modo differente,perché così é spiegato in maniera troppo superficiale ed inerrato.

RobertBatistuta
RobertBatistuta
2 anni fa

Saltuariamente faccio un giro in questo blog, ogni tanto faccio una capatina anche nella tua pagina Facebook, dalla quale mi hai gentilmente bloccato perchè avevo osato scrivere che andare a prostitute regolarmente non è molto meno impegnativo dal punto di vista economico che uscire con una ragazza…. (e mi riferisco a ragazze normali, di ceto medio o medio-basso, non alla figlia di papà che esce solo con gente che ha il Ferrari). Post cancellato e profilo bloccato. Amen.
Quella sera ho cenato lo stesso e ho dormito beatamente.

Fatta questa premessa, vedo che spesso ti lanci in analisi che, fidati, non stanno nè in cielo nè in Terra. Come quando lo scorso anno ti mettesti a parlare di psicologi.
Forse la cosa che ti riesce meglio, come ti scrisse qualcuno tempo fa, è postare immagini di fighe dell'Est….
Neanche stavolta ti sei smentito, dimostrando di non aver capito assolutamente nulla di cosa significa oggi essere MGTOW.
E a quanto pare anche qualcun altro prima di me ti ha fatto notare che non hai capito un carciofo della filosofia MGTOW.

Tu, come tanti altri del forumdeibrutti (ormai abbandonato da secoli, visto che era solo una landa di trollaggio, bestemmie e desolazione spirituale), vi ostinate a definirvi redpillati. Dite di essere esperti di dinamiche sociali, dite di aver capito quali sono i criteri di selezione femminile, dite di aver capito che #contasoloilbelfaccino, che viviamo in una società fortemente ipergamica che non lascia spazio ai "diversamente belli", che è inutile zerbinare le donne (vedi post relativo), ecc…ecc…eppure….

…nonostante a parole vi dichiariate "consapevoli", siete contemporaneamente iscritti su badoo, facebook, instagram dove vi lanciate in migliaia di approcci, che si concludono SEMPRE con il medesimo tragico epilogo.
E la musica non cambia provandoci con la ragazza conosciuta in palestra, o l'amica della vicina, o con la collega.
E a quel punto che fate? Vi riservate in massa su internet per piangervi addosso, vi stupite del perchè le donne vi rifiutano (come se ci fosse davvero qualcosa di cui stupirvi) e scrivete che "è tutto finito".

Ti sbagli quando scrivi che è MGTOW chi è nella posizione di scegliere, ed è proprio lì dimostri di non aver compreso nulla di MGTOW.
Chi intraprende la strada MGTOW non è un belloccio da 7 che può avere mille donne. E nemmeno un incel che manda messaggi a pioggia su Tinder e Facebook.
MGTOW significa vivere con dignità e intelligenza la propria solitudine, senza credere nelle favole (come fa l'incel/redpillato), ma al tempo stesso senza zerbinare nessuna, senza lanciarsi in mille approcci random, senza sparare nel mucchio come probabilmente fai tu e fanno tanti altri. Significa andare, nel senso più letterale del termine, per la propria strada.
Significa cercare la realizzazione personale in ambiti che esulano dal sesso, dall'amore, dalle relazioni. Significa crescere e migliorare in ambiti extra-amorosi, smettendola di cercare ossessivamente l'approvazione femminile.

Anonimo
Anonimo
1 anno fa

Bell'articolo, come sempre, rispetto al quale mi permetto però una precisazione.
Leggendo si sarebbe quasi portati a pensare che non possano esistere MGTOW brutti/sfigati, il che è semplicemente falso.
I MGTOW sono uomini che decidono di non impegnarsi in una relazione. Ora, se è vero che di scelta deve appunto trattarsi, ragion per cui, qualora si sia costretti all'astinenza proprio malgrado, certamente non si ricade nella fattispecie, le motivazioni per cui si preferisca restare da soli possono benissimo prescindere dal proprio aspetto fisico.
Ci si può tenere fuori dal mercato per mille ragioni: perché si preferisce la masturbazione, la prostituzione, perchè si è asessuali; perché si è monaci, preti e per infiniti altri motivi. Motivi che, come si vede, poco hanno a che fare con il proprio valore di mercato.
Tant'è che certe persone restano assolutamente celibi anche dopo che esso sia anche notevolmente incrementato (perché ad esempio hanno fatto i soldi…).
Dunque, è giustissimo distinguere fra MGOTW e INCEL, dal momento che, mentre i primi scelgono, gli altri invece compiono, nel migliore dei casi, una scelta obbligata. Ciò, però, non significa che solo i fighi possano essere MGOTW. Questa è una semplificazione ingiustificata.
Concludere in questo senso significherebbe dare per scontato che tutti, avendone la possibilità, vorrebbero avere una donna. Il che è chiaramente falso.

Max G
Max G
1 anno fa

Definizione di MGTOW errata, si tratta di un eterogenea schiera di uomini e ragazzi stanchi di dover semrpre dimostrare alla società di doversi meritare la femminile attenzione, e pacificamente se ne stanno per i fatti loro schivando saggiamente quello che poi la società propina in tv e smente pubblicamente.
In pratica il MGTOW ha capito che la vita non è un film, soprattutto non di rosamund pilcher o come cavolo si chiama.

Fabiuz
Fabiuz
1 anno fa

Secondo il mio modestissimo parere la definizione di Red sui Mgtow è quella che si avvicina di più alla realtà, la maggior parte degli uomini ha bisogno di sesssesso e di compagnia femminile chiamare ossessione e denigrare questo naturale bisogno è obiettivamente disonesto, ovviamente ci sarà sempre una piccola percentuale di persone che non cercano sesso o attenzioni femminili.

gv2
gv2
1 anno fa

Allora, comprendo la situazione ma vedo che c'è qui molta confusione
sui concetti. Per essere mgtow una persona deve rispettare i seguenti punti:

1)Accettare la validità della legge di Briffault ed i relativi corollari
2)Rifiutare qualunque forma di coabitazione/convivenza con donne
3)Rifiutare qualunque relazione di lungo termine/unione civile/matrimonio
4)Accettare ONS (one night stands) o STR (short term relationships) di durata 1-2 mesi max.

Optional (solo una minoranza lo pratica):

5)Ignorare ed evitare completamente le donne (solo per quelli going monk)
cioè astinenza totale dal sesso.

Io personalmente accetto i primi 4 punti, non il punto 5 e comunque è noto che una donna sceglie sempre al 100% il suo partner di lunga durata in base a come questo potrà provvedere a lei ed ai suoi potenziali figli, è una realtà incontestabile.
L'uomo con il matrimonio diventa al 99% beta provider per la sposa, eccezioni a questa situazione possono esserci (es. donna alto dirigente, modella, attrice, sportiva di successo)ma sono talmente rare che confermano la regola.Inoltre l'amore non dura per sempre, può durare 5, 10, 15 anni dopo inizia a scemare e ci si sopporta, a volte sempre meno fino a divorziare con conseguenze devastanti soprattutto per l'uomo, a meno che il marito non abbia molti soldi.
Il 50% dei matrimoni finisce in divorzio, perchè io dovrei prendere il rischio di finire rovinato col 50% di probabilità per una scelta pericolosa ed avventata?
Inoltre a quei poveri illusi che pensano che i politicanti professionisti di qualunque schieramento politico possano cambiare la società ginocentrica e le leggi femministe, consiglio di guardare meno la tv e le balle che lì vengono ogni giorno propinate e molto di più alle cose come stanno nella realtà…Una visita al sito therationalmale.com può chiarire le idee a molti in proposito!

La distruzione controllata dell’istituto matrimoniale passa purtroppo attraverso le leggi sul divorzio che praticamente massacrano l’ex marito e fanno ricca l’ex moglie, e soprattutto la castità prematrimoniale vista come un peccato mortale.
Per cui le donne di oggi, dopo aver speso i loro migliori anni “riding the cock carousel”, quando il proprio corpo va in declino (“hit the wall”) tentano in fretta e furia di sistemarsi (“settle”) con qualche semplicione disposto a provvedere soldi (“providing simp”) e con la riserva mentale di trombarsi un “Chad” qualora ne trovino uno che vada loro a genio. Nulla toglie che il marito prima o poi subisca il divorzio rimettendoci casa, figli e soldi (“getting divorce-raped”) non appena la moglie si stufi e decida di cambiare barca (famoso il caso della tizia che vince alla lotteria, tiene nascosto il fatto, e un mese dopo chiede e ottiene il divorzio e magare pure gli “alimony”).Al punto che gli avvocati divorzisti hanno spesso una pistola nel cassetto, che non si sa mai.
Infine, non trascuriamo il diabolico “online dating”, dove anche la peggior racchia trova in qualsiasi momento centinaia di disperati desiderosi di trombarla (magari dopo averla adeguatamente “wined and dined”).

Anonimo
Anonimo
1 anno fa

Ragazzi, scopare è un bisogno primario e viene subito dopo dormire, mangiare, andare al cesso.
Mai dimenticarlo: la salute prima di tutto.

Anonimo
Anonimo
1 anno fa

Leggendo i commenti sull'argomento in altre discussioni, mi chiedo se sia possibile vivere per sempre con soddisfazione MGTOW o cmq fino a quando, almeno con riferimento a persone dalla vita "normale". Nel giro delle mie conoscenze ho in mente alcuni che sembravano aver convintamente scelto questa opzione poi rivedere la loro posizione, spesso in seguito alla perdita di uno o addirittura tutti e due i genitori (soprattutto se figli unici), oppure a trasferimenti per motivi professionali, o altre vicissitudini di rilievo. Certo, può sempre capitare di cambiare idea in seguito ad un incontro con una persona con cui si instaura un'intesa speciale ma, pensando alle situazioni concrete che ho in mente, non mi sembra sia la regola…

Lorenzo
Lorenzo
3 mesi fa

Questo commento è stato eliminato dall’autore.

Gigi
Gigi
3 mesi fa

Chiamiamo le cose con il loro nome: il MGTOW è un uomo, solitamente con alle spalle una o più esperienze, che ha una visione molto chiara rispetto al fatto che:
1) le relazioni finiscono in oltre la metà dei casi, lasciando l'uomo sul lastrico
2) buona parte dell'altra metà è pesantemente sbilanciata e perdura semplicemente perché l'uomo non vuole finire rovinato.

Insomma, si tratta di una roulette russa.

In questo senso la posizione del MGTOW è di pura redpill, perché si tratta di un individuo che decide di tenersi alla larga da una cosa che è oggettivamente dannosa.
In quanto tale, che sia bello o brutto fa poca differenza.
Quando chiedi a qualcuno se sta piovendo, non è che la risposta affermativa sia più o meno vera in funzione del fatto che chi te la dà sia un venditore di ombrelli.
Se piove, piove. Se non piove, non piove.

In questo caso, non è che sia importante sapere se chi parla sia bello oppure brutto (in generale non conta nulla CHI esprima una data opinione) quanto piuttosto capire se le LTR siano, mediamente, vantaggiose.

E si dà il caso che la risposta sia negativa.

Dunque, il MGTOW non è che un uomo il quale agisce in base alla realtà oggettiva.

Anonimo
Anonimo
3 mesi fa

"Non mi sposerò mai con nessuna!!"….

…disse l'uomo che in vita sua non ha mai avuto una donna che volesse sposarlo.

Axel
Axel
2 mesi fa

Dico la mia sull’argomento.
È sempre piuttosto straniante vedere presunti redpillati che, dopo aver detto quanto siano svantaggiose le relazioni e aver considerato tutto il dolore che provoca la ricerca delle donne, poi continuano come se nulla fosse a inseguire il miraggio di una relazione.
Mi sembra, onestamente, da idioti.
È come se un ricercatore studiasse approfonditamente tutti i danni che può provocare la dipendenza da eroina e poi si precipitasse dal primo spacciatore a farsi vendere una dose.
Io dico, ma lo vogliamo collegare, il cervello?
Se si è consapevoli che una cosa fa male, la di evita.
Chiunque non sia del tutto stupido sa benissimo che si può vivere felicemente da single (mentre esserlo da sposati è quasi impossibile) e che non c’è bisogno di una relazione per avere calore umano, soddisfazioni e stima di sè stessi.
È questo che dovrebbero dire i redpillati.
Invece no: te li ritrovi come un branco di zombie a farsi le seghe mentali su come poter piacere alle donne, salvo poi attaccarsi alla canna del gas quando, dopo averle trovate, piangono lacrime amare sulla propria vita di zerbini.
Non dovrebbe esistere distinzione fra redpillati e MGTOW, i quali anzi sono gli unici che, con la propria condotta, fanno qualcosa di concreto per ridurre lo strapotere femminile.
Certamente nessun sedicente redpillato può permettersi di sfotterli o criticarli, dal momento che la loro condotta di vita è quanto di più coerente con le basi ideologiche della Redpill.
O gli uomini vi vanno a genio solo quando si piangono addosso?

Anonimo
Anonimo
2 mesi fa

Verissimo Axel, quoto al mille per cento. Certo delle volte può essere difficile per via di fisiologiche pulsioni sessuali,ma davvero è come dici tu.