domenica 25 febbraio 2018

Gli Uomini Calvi Piacciono alle Donne?


Gli uomini calvi sono attraenti?Nel guest post di oggi un utente ci spiega in dettaglio se e quali uomini pelati piacciono alle donne.

Gli Uomini Calvi Piacciono alle Donne
Gli Uomini Calvi Piacciono alle Donne

MITI BLUEPILL DA SFATARE: I CALVI CHE SCOPANO
Fra i miti bluepill più diffusi c'è sicuramente quello dei "pelati che scopano". Come ogni buon redpillato saprà, la calvizie è un vero e proprio cancro estetico, uno degli inestetismi in assoluto più devastanti per un viso maschile. La calvizie è in grado di alterare profondamente l'armonia facciale, andando spesso e volentieri ad intaccare i rapporti fra i terzi del viso e trasmettendo un'impressione generale di malattia, vecchiaia, decadimento fisico: trattasi in sostanza di un marker che il cervello femminile tende a percepire come "genetica difettosa".
Eppure, sia nel mondo virtuale (siti e forum di seduzione in primis) che in quello reale, si sentono spesso storie di gente che, una volta persi i capelli, scopa come prima o addirittura PIU' DI PRIMA. Si arriva persino a sentire racconti di gente con tutti i capelli che decide di rasarsi e di colpo inizia a trombare come non mai. Di questo passo, prima o poi si tireranno fuori casi di uomini senza problemi mandibolari che si sono fatti praticare interventi di chirurgia estetica per restringersi la mandibola, per avere un mento retruso o persino per diventare fortemente malocclusi, in modo da avere maggiori riscontri femminili: la bluepill non ha confini LOL Vediamo dunque di sfatare questo mito, elencando le cause più ragionevoli del fenomeno "calvi che scopano": 

  1. Uomini che effettivamente non sono penalizzati, o lo sono pochissimo, dalla mancanza di capelli: esiste sicuramente una minoranza di casi in cui la calvizie non toglie nulla o quasi. Si parla chiaramente di gente il cui livello estetico, anche da calvi, resta come minimo fra il 6,5 solido ed il 7, magari supportato da un livello di status e/o di money quantomeno decente. Tuttavia, si sta parlando di una minoranza molto ristretta, che ipotizzerei non superiore al 5-10% nell'ipotesi più ottimistica: di certo non è la regola come certi vorrebbero far credere, anzi trattasi di eccezioni al limite dell'irrilevanza statistica. 
  2. Uomini penalizzati dalla calvizie, fino a scendere sotto il 6, ma che compensano ampiamente con Money e/o Status: questi casi si spiegano da soli, non necessitano di particolari approfondimenti. Il caso estremo è rappresentato dai classici esempi hollywoodiani, Vin Diesel su tutti.
  3. Uomini penalizzati dalla calvizie, diventati a causa di essa appena normaloidi o finanche sub6, ma che approcciano le tipe in pieno stile PUA, puntando sulla legge dei grandi (o grandissimi) numeri: giocoforza, in mezzo alla marea oceanica di pali ed umiliazioni, qualche scopata salta fuori, magari anche con donne un minimo decenti esteticamente. Queste persone, generalmente, sfruttano anche le opportunità offerte da una vita sociale più intensa rispetto alla media, oppure sfruttano certi social che favoriscono questo sistema d'approccio, uno su tutti Tinder. 
  4. Uomini penalizzati dalla calvizie, scesi al 6 se non anche sotto il 6 a causa di essa, che effettivamente scopano...ma CHI scopano? Presto detto: donne oggettivamente bruttine, se non proprio brutte o molto brutte, magari raccattate utilizzando il sistema di cui al punto 3).
  5. Uomini penalizzati dalla calvizie, che dicono di scopare...DICONO, ma in realtà si segano con la carta vetrata dai tempi di Napoleone: questo caso è del tutto analogo a quello generico degli "scopatori a parole", che per vantarsi con amici e non, tirano fuori improbabili storie di scopate imperiali, magari con fantomatiche belle fighe, quando in realtà è tutto frutto dei loro pensieri e viaggi mentali maturati durante una recente sessione di seghe. Oppure in effetti scopano, ma esclusivamente a pagamento. I casi di cui ai punti 2), 3) e 4) potrebbero benissimo sovrapporsi fra di loro, mentre il caso 5) è sicuramente molto diffuso, probabilmente il più frequente. Il caso 1), come scrivevo, è ovviamente possibile, ma si tratta di rare eccezioni alla regola, di "outliers" statistici. Morale: le frontiere della bluepill sono infinite, specialmente quando si parla di inestetismi potenzialmente devastanti come la calvizie.


Dello Stesso Autore:

Protesi per Capelli
Esperienza di Miglioramento Personale


nandida.com



2 commenti:

  1. Sul discorso calvizie non mi trovate del tutto d'accordo (ho ancora i capelli, quindi non sono di parte). Le calvizie, a differenza di altri difetti estetici che sono visibili sin da bambini (bassa statura, brutto viso, magrezza eccessiva), sono un inestetismo che si presenta molto avanti con gli anni, dopo i 30, quando ormai il carattere di un uomo è già bello e formato. Un uomo che fin da ragazzo è sempre stato considerato bello maturerà un carattere sicuro, e questo, come sapete, si riflette anche nel linguaggio del corpo, paraverbale etc. Una volta persi i capelli comunque quei tratti del carattere attraente rimangono ma, soprattutto, se era bello già da prima, non sarà la perdita dei capelli a penalizzarlo troppo. Viceversa, se già era brutto e quindi timido e insicuro dall'adolescenza, capello in più o capello in meno fa poca differenza.

    RispondiElimina
  2. Questo articolo lo hai scritto perché TU SEI PELATO E NON SCOPI, non perché tutti i PELATI non SCOPANO. Bisogna essere un po' più onesti con se stessi.

    RispondiElimina

Ciao!Mi fa piacere che tu voglia lasciare un commento,sono contento di sentire cosa ne pensi.Ti chiedo solo di rispettare alcune regolette:

- Cerca di scrivere post ricchi di contenuto.Niente insulti, spam, dati falsi o tendenziosi, polemiche sterili.
- Se devi farmi una domanda non relativa all'articolo, prima guarda la sezione faq.Può essere che la risposta sia già lì.