17/10/17

Quando Scatta il Colpo di Fulmine?

quando scatta il colpo di fulmine?


Il Colpo di Fulmine Esiste?


"Chi mai amò che non abbia amato al primo sguardo?" Scrisse Marlowe raccontando le vicende amorose di Ero e Leandro.
E' in questo poetico interrogativo che è racchiuso il concetto di quello che noi definiamo "colpo di fulmine", e cioè quell'emozione travolgente dalla quale si è assaliti quando ci si trova di fronte ad una persona mai vista prima, per la quale immediatamente, a prima vista,si arriva a provare una forte e inarrestabile attrazione.

Ma quanto c'è di vero in tutto ciò?Quando scatta il colpo di fulmine? I rapporti amorosi nascono e si evolvono dalla conoscenza reciproca, attraverso un progressivo processo che porta alla maturazione dei sentimenti, o sono piuttosto la naturale conseguenza di meccanismi biologici che vengono innescati in pochissimi istanti?In altre parole, questo colpo di fulmine, esiste oppure no?
Diversi studi sono stati fatti per stabilire se esistesse una qualche sorta di presupposto neurologico all'innamoramento.
Oltre vent'anni fa l'antropologa Helen Fisher studiò 166 società e riscontrò la presenza di una qualche forma di amore romantico in 147 di esse.
Partendo da questo presupposto, Richard Schwartz e Jacqueline Olds, due professori della Harvard Medical School (HMS) giunsero alla conclusione che ci dovesse essere per forza una ragione biologica a tale sentimento e approfondirono la questione facendo diverse ricerche scientifiche.
Nel 2005 la Fisher condusse uno studio utilizzando l'innovativo metodo dell'imaging a risonanza magnetica (MRI).Il suo team analizzò 2500 scansioni cerebrali di studenti di college impegnati ad osservare persone di cui erano innamorati.Confrontarono poi tali scansioni con quelle effettuate mentre gli stessi soggetti guardavano semplici conoscenti.Notarono che l'immagine di una persona amata attiva specifiche aree del cervello, in particolare quelle ricche di dopamina (il cd. "ormone del piacere").

Ulteriori studi della Olds portarono alle seguenti conclusioni:
  • Senza dubbio vi sono aree primitive del cervello coinvolte nell'amore romantico
  • Tali aree possono facilmente individuate con una scansione cerebrale e possono rimanere illuminate a lungo in certe coppie
  • Quando ci si innamora le sostanze chimiche associate al sistema di ricompensa inondano il nostro cervello, producendo una varietà di risposte fisiche ed emotive.
  • Aumentano i livelli di alcuni ormoni come il cortisolo (ormone dello stess ndr.), dopamina, ossitocina, vasopressina, sostanzialmente ormoni associati alla ricompensa, al piacere e al buon umore. 
  • Si riducono i livelli di serotonina (mediamente del 40%)


Nel 2010 Stephanie Ortigue condusse uno studio ancora più approfondito individuando 12 aree cerebrali che agiscono in simultanea rilasciando ormoni e sostanze chimiche, portando alla sensazione di innamoramento in 0.2 secondi.
Le sensazioni provate da questa tempesta ormonale sono le stesse che vengono comunemente associate al "colpo di fulmine" e cioè:

  • battito accelerato, euforia ed eccitazione
  • mani fredde 
  • sudorazione
  • guance arrossate
  • ansia, imbarazzo ecc.
  • sensazione di estraneità e incapacità di concentrarsi (dovuta all'abbassamento della serotonina)
Insomma, nonostante in molti si affannino a negare spudoratamente l'importanza dell'estetica, nel determinare il cd. "innamoramento" (anche se io sono scettico sull'utilizzo di questo termine) l'aspetto fisico ha un ruolo prioritario e, in proposito, ci sono moltissimi studi, reperibili ad esempio nel Journal of Neuroscience.Io mi domando come si possa negare l'importanza dell'aspetto fisico e poi riconoscere l'esistenza del colpo di fulmine.Da cosa pensate che sia generato il colpo di fulmine, da cupido che vi lancia le frecce a caso?Ovviamente è la piacevolezza estetica l'interruttore del cd. colpo di fulmine e delle sensazioni ad esso correlate, in particolare la bellezza del volto, il quale veicolerebbe il 95% del fascino personale, lasciando al corpo un misero 5%;alla faccia di tutti quelli che diventano malati di fitness nella speranza che un fisico atletico possa compensare le loro mandibole retruse e il loro sguardo da pesce lesso.

Eppure sono in molti a negare l'importanza dell'estetica, per stupidità o per malafede, e si osserva una notevole divergenza tra i gusti dichiarati e le effettive scelte del partner.
Ormai potrei scrivere un libro su tutte le donne che mi hanno dichiarato di avere determinati standard nella scelta degli uomini salvo poi disattenderli regolarmente quando si impegnano in qualche relazione.
Prendiamo ad esempio un sondaggio sul colpo di fulmine effettuato nel 2013 da Ottica Avanzi, che ha coinvolto 1200 persone tra i 19 e i 45 anni.
  • il 62% dice di credere al colpo di fulmine, il 29% di non crederci e l'8% di essere dubbioso
  • il 41% dice di averlo provato almeno una volta nella vita
In pratica 2 italiani su 3 crederebbero al colpo di fulmine.
Poi però vai dalle donne intervistate e chiedi cosa guardano in un uomo e ti rispondono "l'intelligenza", "deve farmi ridere".
Per non parlare dei vari messaggi mandati sulle pagine facebook delle varie Università, in cui le ragazze "spottano" i tipi che hanno visto in biblioteca o al bar, dei quali si sono immediatamente infatuate.Tutti tipi "casualmente" alti, con sguardo penetrante, fisicati ecc.Ma cosa ci troveranno tutte di così divertente in questi sosia di attori famosi che stanno lì semplicemente a bersi un caffè?Mah..sarò io ad avere un senso dell'umorismo particolare, si vede.


E per fortuna che al giorno d'oggi ci sono determinati strumenti come i social che permettono di approfondire la conoscenza dell'oggetto del colpo di fulmine anche quando le occasioni sembrano perdute, perché magari la persona di cui ci siamo infatuati l'abbiamo incrociata solo per un istante e, a causa dell'emozione, non abbiamo avuto la tempestività di andarla a conoscere, perdendo così per sempre un'occasione.
Il quel caso per molti è l'inizio di una tortura psicologica.Ci si inizia a chiedere "come sarebbe stato", a fare proiezioni romantiche su di un tipo/a che non sa neppure della nostra esistenza e che magari è felicemente fidanzato.
La sua figura diventa quasi mitologica e gli vengono attribuite tutte le caratteristiche positive possibili e immaginabili che lui/lei neanche possiede lontanamente.
Mi viene in mente ad esempio il film "Proposta Indecente" in cui il personaggio interpretato da Robert Redford incontra una tipa sul tram e ne rimane incantato.La osserva ma non ha il coraggio di parlarle.Alla fine lui scende dal tram e lei lo osserva da dietro il finestrino facendogli un sorriso.
Da quel momento lui non si dà pace, vuole incontrarla di nuovo a tutti i costi e si presenta alla stessa fermata per giorni ma non la ritrova più.Dopo 30 anni ancora sta a pensare a quell'incontro.Patetico davvero.

Io penso che il mondo sarebbe molto più semplice e si eviterebbero molte delusioni ed illusioni se le persone la smettessero di aggrapparsi a concetti astratti e totalmente scorrelati alla realtà per giustificare dei meccanismi istintivi che sono molto terra terra e sono tipici del regno animale del quale l'essere umano è e sempre sarà parte.
Sarebbe molto più semplice se iniziassimo ad accettare la nostra natura e smetterla di cercare di nobilitare le nostre scelte sentimentali/sessuali, anche perché c'è gente che da tali scelte viene regolarmente tagliata fuori e, credetemi, non c'è nulla di nobile in tutto ciò.

Conclusioni: 
  1. Il colpo di fulmine esiste:si chiama "essere attratti dalla bellezza" 
  2. Vedi punto 1



6 commenti:

  1. Premetto di essere uno di quelli che vengono chiamati brutti veri. Ho attraversato l’intera esistenza (ho quasi 45 anni) da incel, cosa per inciso che non augurerei neppure al mio peggior nemico, pur non conoscendo affatto quel termine fino a pochissimo tempo fa. La mia condizione non è in alcun modo suscettibile di miglioramenti, dunque mi sto interessando a questi argomenti più che altro per curiosità intellettuale. E per abbozzare un bilancio esistenziale, ovviamente. En passant, è la prima volta che scrivo su un sito del genere.

    Ciò premesso, mi chiedo se sia proprio il cosiddetto colpo di fulmine a mostrare alcuni limiti della teoria LMS, pur non smentendola affatto di per sé. Mi spiego: se l’attrazione è in gran misura prevedibile, e infatti di norma essa si verifica ogni qualvolta che certi parametri risultano essere soddisfatti, il cdf resta un fatto rarissimo, talvolta inesistente, nella vita di una persona. E non pare legato a parametri facilmente oggettivabili. Nel senso che ad esempio fra mille donne, come dite voi, pariestetiche tra di loro, scatta al limite per una e una soltanto. Segno che il cervello umano, e ogni cervello umano è fatto almeno in qualche misura a modo suo, considera altre variabili. Magari in subordine a quelle previste dalla teoria LMS, ma le considera eccome, tanto che nel cdf queste risultano fare in tutto e per tutto la differenza.

    Cosa ne pensa? Grazie in anticipo.

    Un vecchio Incel

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non direi che il colpo di fulmine smentisca la LMS, talvolta l'attrazione si sviluppa più lentamente, talvolta più rapidamente, ma il fattore alla base del colpo di fulmine secondo me è esclusivamente estetico.
      Mai visto nessuno provare un colpo di fulmine per una persona brutta.

      Elimina
    2. Un vecchio Incel8 novembre 2018 17:21

      Su questo non c'è dubbio, tant'è che io stesso ho affermato che non la smentiva affatto in sé. Sul fatto che potesse trattarsi di velocità, francamente non ci avevo pensato.

      Elimina
  2. Purtroppo esiste il colpo di fulmine e l'ho provato sulla mia pelle.
    Ho conosciuto molti uomini nel corso della mia esistenza, di tutte le razze e di vario status e aspetto fisico, ma non ho voluto avere rapporti con nessuno, perché non li consideravo adatti ad un matrimonio con me.
    L'unico uomo di cui mi sia mai innamorata era un 4 secondo gli standard occidentali, non caucasico, però molto colto, abbastanza benestante, una personalità magnetica, profondamente religioso e con grandi valori morali.
    Premetto che io non seguo molto i canoni occidentali per quanto riguarda la scelta degli uomini. Lui a me fisicamente piaceva moltissimo, perché era di razza australoide e a me gli aborigeni piacciono tantissimo .
    Purtroppo altre donne europee la pensavano come me, e lui si trovava circondato da donne di tutti i tipi e di tutti gli status sociali, e anzi sembrava preferire donne di status elevato e piuttosto giovani.
    Io non mi consideravo tra le più sfigate, anche se non ero ricca: ero istruita, religiosa e gli piacevo fisicamente.
    Il problema è che lui era abbastanza razzista e prevenuto verso le donne bianche, pretendeva standard morali elevatissimi ( io ero vergine e mi sbattevo per farmi vedere osservante e di buon cuore). Lui diceva che non bastava, che dovevo fare un lungo cammino di fede, che la donna ideale doveva essere come Madre Teresa, che io non ero una santa ecc...
    Se la tirava peggio di una donna, ad un certo punto mi sono chiesta se fosse uno psicopatico o se mi stesse prendendo in giro.
    Lo vedevo in giro con dottoresse, avvocatesse,insegnanti milf della sua scuola,ragazzine più giovani, cesse come lui ( che invece trattava meglio di noialtre normali/carine/belle).
    L'unica cosa che mi consola, è che queste donne hanno fatto la mia stessa fine, anche se io sono stata quella che si è Zerbinata più in assoluto .
    Ora so che sta con una della sua razza, presumibilmente cessa come lui, e mi chiedo se sia veramente il clone di Madre Teresa...
    Io ho perso la testa per lui, mi ha inebriato la mente e annebbiato la vista. Non so com'è successo, a distanza di 5 anni muoio ancora dietro una pattumiera ambulante che non si è mai neanche presa il lusso di friendzonarmi.
    Io credo che sia uno dei pochissimi casi al mondo di veri brutti che possono permettersi questo. Riesce perfino a spillare soldi via internet a signore benestanti senza concedere neanche un bacio. A volte credo che se esiste la magia nera, lui deve avermi fatto qualche fattura scuramente.
    Mi rendo conto che il fatto di essere anch'io molto religiosa mi abbia portata ad infiammati per uno così. Comunque vedo che altre donne arrivano a farsi manipolare da lui al punto di dargli dei soldi, cosa che io non ho fatto. Altre donne, incantate da lui, arrivano a fargli regali. È un grande seduttore e abilissimo nella manipolazione.
    Non dimenticherò mai di essermi innamorata perdutamente di uno degli uomini obiettivamente più brutti che io abbia mai conosciuto.
    .

    RispondiElimina
  3. Se ha attratto una quantità così elevata di donne è impossibile che sia un 4. Uomini di quel livello attraggono donne (cesse) molto raramente. Sarei davvero curioso di vedere questa persona per vedere se è realmente brutto come dici oppure, come del resto la maggioranza delle donne italiane, hai semplicemente degli standard altissimi e sproporzionati rispetto al tuo reale valore.

    RispondiElimina
  4. Secondo me il colpo di fulmine non è altro che "quanto ti sco...ei", poi c'è chi, come giustamente è stato detto, lo vive più intensamente chi più lentamente. La base è sempre il fattore estetico.
    Quando non c'è un fattore estetico "sufficiente" e due si mettono insieme, quasi sempre è perchè subetrano altri fattori (mi fa fare bella figura in qualche modo, paura di stare soli non sapendoci stare e temendo ciò, bisogno di un betaprovider ecc...)

    RispondiElimina

Ciao! 😃 Grazie per aver deciso di lasciare un commento, sono contento di sentire cosa pensi del mio articolo. Prima di postare però per favore dai un'occhiata al Regolamento: