domenica 19 novembre 2017

Uomini Immaturi: Psicologia di un Bamboccione

Uomini Immaturi
 
LA SINDROME DI PETER PAN
Quante donne avrete ormai sentito parlare di "sindrome di Peter Pan" e lamentarsi del fatto che gli uomini sono immaturi?
L'accusa di immaturità va molto in voga negli ultimi anni, spesso seguita dalla frase "non ci sono più gli uomini di una volta", e viene mossa da molte donne nel manifestare la propria delusione per un'aspettativa mancata durante la frequentazione di un potenziale partner.
Ma gli uomini, al giorno d'oggi, sono davvero così immaturi?E, in caso affermativo, qual è la causa di questa immaturità?
Dal punto di vista fisico e psicologico è abbastanza noto che le donne tendano a "maturare" prima.
Basta solo guardare dei ragazzini delle scuole medie (oppure ritornare indietro con la mente a quando avevate voi quell'età) per accorgersi di quanto sia marcato il divario nello sviluppo nella preadolescenza tra maschi e femmine.

Un gap che peraltro non viene colmato neppure nell'età adulta, che vede una donna invecchiare fisicamente spesso prima dei 30 anni, ad un'età in cui molti uomini devono ancora raggiungere il loro picco estetico massimo, ma allo stesso tempo ad un'età in cui, a differenza di molti uomini, le esperienze sentimentali/sessuali che voleva fare le ha già fatte tutte.

Generalmente, del resto, le ragazze più giovani tendono a preferire partner di qualche anno più vecchi, e questo riesce in qualche modo a pareggiare i conti, ma sempre più spesso anche uomini con diversi anni in più vengono ritenuti immaturi, e ciò lascia intuire che ci sia un problema di fondo che va a toccare una grossa fetta della popolazione maschile.
A mio avviso la questione è piuttosto banale, sicuramente molto più banale di come alcuni vorrebbero dipingerla.
Il tutto va ricondotto, come al solito, alla sproporzione di opportunità che uomini e donne hanno in ambito relazionale a seconda del loro potere sessuale.
Partendo dal presupposto che la maturità, e quindi un completo sviluppo sentimentale e affettivo, una persona la raggiunge attraverso le sue esperienze, è piuttosto evidente che, qualora tali esperienze scarseggino (o manchino del tutto), anche la maturazione sarà lenta o addirittura assente.
Non puoi costruire una casa se non hai i mattoni, non puoi dipingere un quadro se non hai i colori e non puoi sviluppare la tua maturità sentimentale se non hai esperienze sentimentali.
Semplice, schietto, lineare.
L'altro giorno discutevo con alcuni utenti riguardo al fatto che molti uomini belli, che potrebbero avere donne in abbondanza, si sposino a 25 anni spesso con donne di gran lunga sotto la loro portata, promettendo fedeltà e prendendo un impegno (teoricamente) per tutta la vita.
Questo appare assurdo e inconcepibile per chi ovviamente non ha mai avuto neppure un po' di validazione dal pubblico femminile ed è focalizzato sul fare molte esperienze perché non ne ha avuta praticamente nessuna e quindi mitizza la vita da playboy, ma rientra nell'ordine delle cose se si immagina un uomo che abbia cominciato a fare le sue prime esperienze nell'adolescenza e abbia già una decina di anni di storie, storielle e avventure alle spalle.
Naturalmente però questa è una percentuale ristretta di uomini, come abbiamo visto nel nostro sondaggio sui partner sessuali metà degli uomini a 26 anni non ha avuto più di 5 partner sessuali e un altro 25%, se non fosse per le prostitute, non ne avrebbe avuto alcuno.
Questo spiega appunto perché spesso gli uomini vengano considerati immaturi dalle donne: mentre queste ultime infatti erano impegnate a fare le loro esperienze sentimentali e sessuali, sempre con gli stessi uomini top (che ovviamente poi sono diventati maturi), i loro corrispondenti maschili venivano perennemente respinti dalle donne.
Queste stesse donne però, una volta raggiunta una certa età e constatato che i più fighi si accasano e che non ce ne sono per tutte, sono costrette a ripiegare sugli stessi uomini che dieci anni prima, quando la vita era una giostra continua, non avrebbero filato di striscio, trovandoli ovviamente ad un livello di sviluppo emotivo magari poco più che adolescenziale.
E' una dinamica che ricorda tanto il mondo del lavoro:ci sono datori di lavoro disperati perché non hanno manodopera qualificata e, contemporaneamente, migliaia di giovani incapaci di trovare lavoro perché non hanno la sufficiente esperienza richiesta negli annunci.Come fai a sviluppare un'esperienza professionale se nessuno ti assume?è un circolo vizioso.
Poi chiaramente ci sono i lavoratori iperqualificati che riescono a trovare lavori più o meno di ogni tipo e in ogni luogo, proprio perché la loro professionalità è molto richiesta, e quindi hanno modo di lavorare e fare esperienza, partendo dal basso poi passare a lavori più redditizi mettendo a frutto le competenze acquisite con il precedente impiego.
Questi, in ambito sentimentale/sessuale, sono quelli dotati di più LMS ,merce rara e molto ambita nel mercato sessuale.

Personalmente ho notato che le donne che lamentano l'immaturità maschile si possono ricondurre fondamentalmente a due categorie:

  1. Quella composta da donne che puntano a uomini di un valore più alto rispetto al loro, finendo quasi sempre per essere usate solo per il sesso e poi scaricate.L'uomo è quindi immaturo perché non è disposto ad impegnarsi con loro pur avendo moltissime altre opzioni migliori, mica sono loro ad essere un po' ingenuotte a non rendersi conto che non si può costruire un rapporto solo basandosi sui ciò che si vorrebbe avere ma bisogna considerare anche ciò che si ha da offrire.
  2. Le donne ormai all'ultima spiaggia, trentenni disperate, ragazze madri senza un soldo che cercano qualcuno che si prenda cura di loro, che paghi le bollette e che compri i pennarelli per i loro bastardini.L'uomo, in questo caso, è immaturo perché non è disposto a farsi carico dei loro problemi e non accetta di ricomporre i tasselli della loro vita distrutta a causa alla loro stupidità.


Mettetevi nei panni di un uomo trentenne medio, che ha passato gli ultimi dieci anni della vita venendo respinto un po' da tutte e concependo le poche esperienze sessuali avute come un dono del cielo, che professionalmente inizia finalmente a vedere un po' di frutti del suo studio/lavoro, che tutto sommato appare ancora fisicamente giovane (calvizie permettendo).
Uomini Immaturi
Pensate quanta voglia può avere questo tizio, che inizia ad osservare un po' meno pretenziosità estetica nelle sue coetanee e che finalmente si aspetta di recuperare un po' di quella spensieratezza della quale sente di essere stato privato in passato, di entrare in un universo totalmente sconosciuto, imbattendosi in una relazione con una donna che magari è la quarta o la quinta che ha frequentato in vita sua.

Nei giorni scorsi ho dovuto acquistare una nuova carta sim per il telefono, perdendo tutti i numeri che avevo prima in rubrica.
Nel tentativo di recuperarne almeno una parte sono andato a rispolverare la mia vecchia agenda cartacea, dove ho salvato tutti i numeri delle persone che ho conosciuto negli ultimi 15 anni.
Con lo sguardo ho ripercorso i nomi sull'elenco di quelle ragazze che conobbi in passato e con le quali ho avuto un qualche rapporto affettivo e con la mente ho provato a figurarmele, cercando di recuperare quell'immagine che avevo di loro e che è stata affievolita dal tempo.
Poi, mosso dalla curiosità di sapere come sono diventate, ma in molti casi non conoscendo i loro cognomi,da bravo stalker ho provato a cercarle su facebook inserendo il loro numero di telefono o aggiungendole semplicemente in rubrica per vedere se compariva la loro foto profilo whatsapp.
Nei casi in cui l'esito è stato positivo,la sorpresa è stata forte.Non avrei mai immaginato di provare la sensazione che invece quelle foto mi hanno dato, uno strano mix di stupore di nostalgia.
Incredibile rivedere dieci anni dopo delle tipe che hai conosciuto da ragazzine,rimaste impresse nei tuoi ricordi come tali, che ora sono donne con figli già grandi, e rendersi conto che tu invece non sei cambiato per nulla, rimani sempre più o meno lo stesso di allora,con gli stessi desideri e le stesse debolezze, solo un po' invecchiato nell'aspetto.
Ovviamente queste ragazze probabilmente di me non si ricorderebbero neanche vagamente,avendo nel frattempo conosciuto centinaia e centinaia di ragazzi, mentre io ancora ricordo alcuni dettagli di loro, alcune battute, alcune gestualità, e certo non si può dire che pure io abbia conosciuto poca gente negli ultimi anni.
La differenza sta nell'ottica con cui ciascuno dei due ha visto l'esperienza: un evento significativo e non frequente per me, l'incontro con "uno dei tanti" per loro.
E parliamo di un'epoca pre-social, in cui tutto sommato non era ancora così semplice conoscere gente.
Oggigiorno una qualunque ragazza nella media può connettersi a internet e, impiegando pochi secondi per crearsi un profilo in un qualunque social, avere un potenziale di pretendenti illimitato.
Quando uscite con una comune ragazza da 6 conosciuta su tinder e siete nervosi riguardo all'esito della serata, e avete paura di dire qualcosa di sbagliato e fare brutta impressione, rendetevi conto che quella che avete di fronte è una persona che, mentre parlate, nel suo smartphone sta ricevendo centinaia tra likes, commenti, richieste e messaggi di ogni tipo su tutti i social e, se non possedete un valore di mercato nettamente più alto del suo, per lei sarete "uno dei tanti" nel migliore dei casi e uno che le paga una cena nel peggiore.Per cui take it easy, non sarà una cazzata sparata in un momento inopportuno della conversazione a squalificarvi, sarà il figo a cui sta rispondendo mentre voi siete alla cassa a pagare il conto a tagliarvi fuori dai giochi.

Quando però tutti i fighi si saranno sistemati forse non sarete più uno dei tanti ma, se siete riusciti a costruirvi una buona posizione lavorativa e sociale, diventerete questa volta uno dei pochi...polli rimasti da spennare.
Uomini Immaturi
Anzi, per usare una metafora più efficace, uno dei pochi frutti da cogliere, a patto che siate però "maturi". Un po' come una banana: se è verdognola non va bene, se invece è gialla e morbida ecco che è pronta da sbucciare e consumare.
Nel vostro caso però non verranno consumate vitamine,minerali e fibre, ma energie, denaro e serenità.
E se non siete disposti ad accettare questo compromesso, ecco che passate pure per bamboccioni viziati e immaturi, a meno che ovviamente non possediate un valore così elevato da far passare in secondo piano l'importanza della vostra maturità.
Quando si ha di fronte un uomo di elevato valore, infatti, la banana si può prendere anche un po' crudetta.


La cosa buffa è però che molti uomini alla fine cedono a questa sorta di ricatto morale e si imbattono in relazioni che diventano in breve tempo disastrose, non prima però di essersi compromessi finanziariamente ed emotivamente.
Si impelagano in relazioni di coppia impegnative, con convivenza o peggio matrimonio, senza avere avuto mai una relazione in vita loro, senza avere idea di come ragionino le donne e senza avere idea di cosa cerchino loro in una donna; lo fanno spesso per pressione sociale, perché "prima o poi bisogna sistemarsi", per andare via di casa, oppure, detta in maniera cruda, perché sono stanchi di farsi le seghe.Sono motivati quindi più dal fuggire la solitudine e dalla frustrazione conseguente ad essa che dal perseguire la propria felicità personale.E' un lasciarsi trasportare dagli eventi e non una scelta consapevole di vita.

Con questi presupposti però il fallimento è inevitabile: i dati sulle separazioni,del resto, parlano chiaro.
D'altronde  non vedo quale possa essere la soluzione a questa situazione, che in alla fine fa comodo a molti, visto che poche rinuncerebbero alle loro esperienze giovanili per cambiarla.
Quindi, che si accetti la realtà per quella che è.In fondo, si raccoglie ciò che si semina.

4 commenti:

  1. Ottimo articolo, bisogna sottolineare però, che nella nostra società occidentale femminista e ginocentrica, alla donna non è richiesta nessun tipo di maturità; qualsiasi azione o scelta sbagliata della donna verrà giustificata e le conseguenze verranno addossate a qualcun'altro.
    Se l'uomo si sposa la persona sbagliata, per lui è game over, dovrà pagare tutta la vita.
    Se la donna si sposa la persona sbagliata può addirittura riscuotere assegni e patrimoni per tutta la vita.
    Alle media le ragazze si sviluppano prima fisicamente, ma a livello comportamentale capiscono subito che possono restare delle bambine viziate a vita.......finchè dura questa società.........

    RispondiElimina
  2. Articolo, come sempre, molto realista.
    Condivido soprattutto l'esperienza di rivedere ragazze dopo anni con famiglia e sentirsi, al contempo, sempre gli stessi...come proiettati nel futuro, ma sempre gli stessi.
    Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le donne sono il bue che dice cornuto all'asino; dicono immaturi a noi quando loro per prime sono immature. Proprio vero: non giudicare per non essere giudicato, perché guardi la pagliuzza che è nell'occhio del tuo fratello, e non t'accorgi della trave che è nel tuo?

      Elimina
  3. e loro cosa hanno da offrirci, a parte una vagina stra-usata dopo anni di cazzosello?

    RispondiElimina

Ciao!Mi fa piacere che tu voglia lasciare un commento, ti chiedo solo di rispettare alcune regolette:

- Cerca di scrivere post ricchi di contenuto.Niente insulti, spam, dati falsi o tendenziosi, polemiche sterili.
- Se devi farmi una domanda non relativa all'articolo, prima guarda la sezione faq.Può essere che la risposta sia già lì.