Uncategorized
 

I lettori del blog possono contattarmi attraverso l’indirizzo mail ilredpillatore@libero.it

Attenzione: Purtroppo, data l’enorme quantità di mail che arrivano, non sono in grado di rispondere a tutti. Non utilizzate la mail per chiedere:

  1. Consulenze o interpretazioni personali su vicende che vi riguardano o che riguardano vostri conoscenti. Non avendo abbastanza informazioni sulle persone e il contesto rischierei solo di dare opinioni imprecise. Nel blog offro gratuitamente centinaia di articoli che spiegano le più comuni dinamiche e vi forniscono le basi per capire una situazione meglio di me. Dandovi una risposta senza conoscere abbastanza dettagli rischierei di sbagliare ed esservi inutile se non dannoso. Se il vostro problema riguarda una questione non ancora trattata potete suggerirla e magari la approfondirò in futuro nel blog.
  2. Valutazioni estetiche o classificazioni tassonomiche, sia per motivi di tempo sia perché le foto che devo valutare sono quasi sempre di qualità penosa.

Per ragioni di tempo la pubblicazione degli articoli dei lettori è momentaneamente sospesa.

Subscribe
Notificami
guest

40 Commenti
Più votati
Più recenti Più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Anonimo
Anonimo
4 anni fa

Ciao Redipillatore!
Ho scoperto da poco il tuo blog ( una settimana circa) e mi sono molto divertito anche per la tua ironia.
Mi sono trovato d' accordo sulla maggior parte delle cose che scrivi. Altre cose le trovo un po' esagerate. Alcune informazioni mi sono sembrate corrette, ma andrebbero forse approfondite di più. Tipo la teoria secondo la quale gli incel sarebbero soli in quanto sfigati. Credo che non vi sia solo questo motivo alla base della loro sfortuna. La verità è che oggi le donne, in Italia, mancano fisicamente.
Già dai tempi in cui studiavo statistica all' università avevo fatto questa desolante scoperta: in molti paesi occidentali, Italia inclusa, per non parlare di India e Cina, i giovani maschi sono più numerosi delle donne della stessa età. E le cifre sono più preoccupanti di quanto si creda. Purtroppo. E ciò avviene dal 1964, anno in cui vi fu il sorpasso: più giovani maschi che giovani donne. Quindi, per quanto uno possa essere sfigato, prima del 1963, avrebbe avuto meno probabilità di oggi di diventare incel. Addirittura vi erano così pochi giovani uomini rispetto alle donne che queste ultime si accontentavano spesso anche di reduci di guerra mal ridotti o menomati pur di non rimanere zitelle. Ma se oggi in una discoteca si vedono squadre di calcio maschili appresso all' unica donna non fidanzata e decente e se in una chat ti tocca aspettare 20 minuti prima che uno di degni a rispondere se entri con un nickname maschile mentre se sei donna neanche fai in tempo ad entrare che già ti hanno contattato in venti..beh, il motivo è anche perché le ragazze sono di meno..
Con la denatalità e la riduzione della fertilita delle donne, la situazione è pure peggiorata..
In soldoni:facendo riferimento a dati di due anni fa, nella fascia d' età 15/40, il tasso di coesistenza è di: 0,95 donne per ogni uomo e di 1,05 uomini per ogni donna ..circa.
Può sembrare una differenza minima ma che, sul piano nazionale, si traduce in 276 mila ragazzi in più rispetto alle donne, ( nella suddetta fascia d' età 15/40)…i quali difficilmente riuscirebbero a compensare tale mancanza con le quasi 139 mila milf in eccesso, presenti nella fascia d' età: 41/60..
Se poi a questo quadro si aggiunge un immigrazione incontrollata che al 90% è maschile, il dramma è completo.
Sono tutti dati che potete calcolarvi sul sito Istat.
In conclusione: sicuramente sono le donne, oggi, ad avere in mano il potere di selezionare. Noi uomini etero potremmo solo sperare che sia veritiera la storia che vi siano due milioni di omosessuali in Italia, ma dubito. Perché i dati sono molto incerti..e quelli ufficiali parlano in realtà di poche migliaia di individui.. In alternativa, ci sono ancora paesi dove ci sono più giovani donne che uomini: in primis i paesi africani come Benin, Togo, Ghana..a chi piace il genere..ci sarebbe anche il Senegal ..poi stanno messi bene, per gli uomini ovviamente, paesi come Ucraina, Russia, Bielorussia, Paesi Baltici, Giappone, Perù, Bolivia… E altri…
Comunque continuerò a leggerti..anche se vedo, con rammarico, che ci sono poche donne,che sono le principali destinatarie di molti tuoi articoli, rispetto agli uomini, a eseguire il tuo blog e si rischia di non colpire nel segno,di fare una messa cantata fra persone aderenti allo stesso credo…
Spero di non essere stato troppo noioso..ma mi premeva fare questa precisazione: l' essere sfigati può significare essere condannnati a diventare incel, ma come già saprai, dipende da tanti fattori: economici, sociali, storici, culturali..ma io aggiungo anche demografici… perché ai tempi di quando mia nonna era giovane, al posto degli incel c' erano le zitelle..ma il concetto era lo stesso: persone escluse dal gioco delle coppie…
Per il momento mi fermo qui..mi ha fatto piacere leggerti, se avrò ancora tempo mi posterò con il soprannome che dava mia sorella da ragazzina agli incel: Pinchignetto…ciao.

G
G
4 anni fa

Volevo solo dire che, con qualche articolo, non mi trovo d'accordo proprio al 1000%, ma vi adoro ugualmente. L'ipocrisia ha raggiunto livelli nauseanti, ci voleva una ventata di verità. Grazie di esistere

Brack.83
Brack.83
3 anni fa

Ciao a tutti e Ciao Redpillatore

Non so se sia questa la sezione giusta per il primo post, in caso mi scuso.

Sono arrivato in questo Blog cercando informazioni riguardo la veridicità di Playlover Accademy e affini, o meglio cercavo potenziali persone che hanno partecipato e ci tenevo a sapere quali opinioni concrete avevano di quell’ambiente. Neanche a dirlo ho trovato un forum che comunque smentisce i loro famosi “metodi” proposti. No, non che non lo avessi capito, solo che ne volevo una conferma più approfondita.
E così sono arrivato qui da Google, cliccando la pagina correlata all’articolo riguardante l’opinione del Redpillatore di PlayLover Academy e settore PUA.
Ci tengo a dire che sono stato letteralmente catturato da questo Blog, dal messaggio del Redpill (Verità fattuale) e Bluepill (Menzogne socialmente accettabili), che non conoscevo e dal modo di esporre gli argomenti da parte di Redpillatore. Devo dire che sono passato dal leggere l’articolo suddetto e via via uno tira l’altro i moltissimi altri articoli correlati all’argometo di relazione uomo donna, il concetto di bellezza oggettiva, la bruttezza deblitante per molti, la teoria di LMS o molti altri articoli che ovviamente condivido e molto altro c’è da leggere.
Posso solo dire che ho sempre avuto questi concetti ben chiari in mente, ma non sono sicuramente in grado di esporli in modo affascinante, con i termini giusti, con la precisione e l’auto-ironia di Redpillatore. 😉
Mi sono subito affezionato a questo Blog e agli argomenti che tratta.
Grazie. Saluti

Anonimo
Anonimo
2 anni fa

Ciao Redpillatore,
sono un lettore che ha scoperto il tuo blog da alcuni mesi, voglio complimentarmi con te per ciò che sei riuscito a fare, ovvero rendere la mia vita – e, presumibilmente, quella di molti altri meno infernale. Ho 32 anni, aspetto medio (sul 6.5) statura medio-bassa (1.73), una laurea triennale inconsistente e sono disoccupato con scarse possibilità di impiego anche miserrimo. In tutta la vita sono riuscito a portare a letto 7 donne (di cui 2 ONS) con molta fatica (la prima a 24 anni!) ovviamente ad un certo punto sono stato costretto ad amplificare quegli aspetti che potessero incidere sul “valore percepito” altrimenti sarei ancora vergine. Ma in ogni caso non ho avuto nessuna LTR se si esclude una di 7 mesi con una donna di dieci anni più grande (il mio record!). Alla soglia dei 30 mi chiedevo ancora quali fossero le ragioni per le quali non riuscissi a portare avanti le (poche) relazioni e venissi sempre lasciato in tronco senza spiegazioni plausibili o addirittura cornificato senza pudore alla luce del sole. Grazie alla tua Opera molte domande hanno trovato una risposta e da adesso per me sarà relativamente più facile venire a patti con una realtà che almeno oggi può apparirmi delineata in tutte le sue crudezze. L’ultima ragazza (3 mesi di frequentazione per una quarantina di amplessi) mi ha mollato via SMS poco tempo fa con motivazioni risibili. Dopo un iniziale e consueto smarrimento (sono una persona abbastanza sensibile e, per ragioni che hai ben spiegato tu, One Itis), sto attraversando questa ennesima fase con assai meno frustrazione; diciamo che in un certo senso mi ero preparato, sin da subito ho anche in quest’ultima relazione sentito puzza di bruciato ed ogni giorno leggevo almeno un articolo del blog per potere “attutire l’impatto” con l’amara realtà che mi attendeva al varco.
Non ho altro in più da scrivere in questa sede perché diventerei prolisso e di storie simili alle mie ne sono state raccontate a centinaia, mi limito a rinnovare i miei ringraziamenti per aver fatto cadere il castello di carte delle nostre illusioni. Sebbene le nostre vite rimarranno sempre grame, almeno non lasceremo questa valle di lacrime senza sapere le reali dinamiche sociali e culturali che il “mainstream” ci nasconde dietro una patina di idealismi aggiornati ai tempi della società liquida ed egocentrica a matrice femministoide. Non so se è un bene ma è sicuramente qualcosa.
Ah – sono ovviamente consapevole di essere un privilegiato se paragonato a chi, nelle mie medesime condizioni, non è mai riuscito a ficcare. Mi verrebbe quasi da dire “per fortuna”.

fabietto987
fabietto987
2 anni fa

Grazie per tutto ciò che fai, sei il migliore veramente, mi hai aperto gli occhi e non finirò mai di ringraziarti.

Collinare Apatico
Collinare Apatico
3 anni fa

Ciao Red, se stai leggendo vorrei chiederti di far apparire gli articoli dei lettori in lista con gli altri tuoi, certo il sito è tuo e ci fai cosa vuoi però io credo che dovrebbero apparire più in evidenza rispetto a piccoli riquadri in basso a destra nella homepage. Ciao e buone feste, sono curioso di vedere se usciranno articoli “special” di Natale o Capodanno.

Punteruolo
Punteruolo
3 anni fa

E’ un piacere leggere i tuoi interessanti articoli, sono venuto a conoscenza del tuo blog da poco, ne conoscevo la teoria redpill, anche se ovviamente ne ho sperimentato l’amarezza più volte. Ma leggendo il tuo racconto di quella volta sulla spiaggia in Croazia ?? li ho sentito nuovamente l’amaro in bocca di quella che è stata probabilmente la pillola rossa più amara della mia vita. Vivo in uno dei tanti piccoli paesini della provincia di Lecce, ormai nota ai turisti come il salento tutto sole mare e vento… oggi ho 36 anni ed il ricordo di quella sera che mi è ritornata appunto in mente leggendo il tuo racconto risale a circa 7-8 anni fa. Come spesso capita in estate a causa del mio lavoro nei ristoranti da sommelier, (una vera vita sacrificata senza ferie ne feste durante l’anno e raramente i fine settimana liberi, quindi vita sociale quasi zero) mi ritrovai col finire abbastanza tardi saranno state circa le 3 del mattino, sulla strada per tornare a casa decisi di fermarmi a fumare una sigaretta Salendo su per la litoranea che si affaccia sull’Adriatico, optai per fermarmi nel centro storico del paesino, in estate molto frequentato da turisti e ragazzi per via dei locali…. quella notte però in maniera insolita vi era poco movimento. Parcheggiata la macchina, decisi di dirigermi a piedi in prossimità di uno dei bastioni del castello aragonese in Cima alla parte alta del paese che guarda sul mare. Li in quel luogo in prossimità delle rovine dell’antica città messapica alcuni anni prima durante la mia tarda adolescenza ricevetti uno dei rifiuti più dolorosi da parte della ragazza che tanto mi piaceva. Ricordo un cielo limpidissimo, stellato, una delicata brezza marina il silenzio intorno, l’unico rumore proveniva dalla musica della lontana discoteca…. continuai ad incamminarmi verso la torre, nel camminare tirai fuori la mia fedele lucki e presi il mio accendino per accenderla….. fatta la prima boccata alzai la testa e sul muretto del bastione dov’è quella stessa sera ricevetti quel rifiuto e sulla quale avrei voluto appoggiarmi per guardare l’infinito sul mare e godermi la mia sigaretta scorsi due ragazzi sui 18 anni avvinghiati che si baciavano, per non disturbarli e non interrompere il loro magico momento decisi di spegnere la sigaretta e di tornarmene a casa. Ti giuro che quella fu la mia notte più lunga… la redpill più grossa mai ingoiata. Buon lavoro per tutto. Continuerò a leggerti

Purple Guy 983
Purple Guy 983
2 mesi fa

ciao, non riesco più ad accedere al mio account

bobbi
bobbi
1 anno fa

Amico ho scoperto da poco il tuo blog, spacchi! Ma perchè non apri una pagina telegram per tutti gli a-social che ci sono come me: io non piu fb, non voglio che mi arrivino i tuoi articoli nella mail che è ormai satura e con Telegram sarebbe perfetto.

Con Telgram riesci a creare un canale, dove mettere i tuoi articoli e casomai permettere di commentare.

Scusami per il consiglio non richiesto, di nuovo, gran pensatore e grandi rifelssioni

Lol
Lol
2 anni fa

Meno male che ci sei tu Red, al inizio non sopportavo leggere la verità ma era dentro di me e col tempo lo accettata anche grazie al tuo blog , grazie a te anche in Italia si sta diffondendo la Red pill meglio così, meglio prendere uno schiaffo una volta che tutta la vita.

corra
corra
2 anni fa

Ciao Red, il tuo sito è molto interessante, un faro nella nebbia, o meglio, nel buio delle incomprensioni tra i sessi. Vorrei porre alla tua attenzione l’ennesima discriminazione che gli uomini subiscono e che, se fosse rivolta alle donne, farebbe scoppiare polemiche mediatiche almeno per 6 mesi. La discriminazione: sovente mi piace sottopormi a massaggi olistici, tipo ayiurveda, relax e con tanti nomi di fantasia.. Chiaro che preferisco un contatto manuale femminile. Un massaggio fatto bene porta un pò di benessere. Ebbene, sempre più spesso questi centri, italiani, rispondono che il trattamento è rivolto solo ai clienti femmine. Assurdo: solo loro hanno diritto al benessere??

corra
corra
2 anni fa

giusto

Mark Jenkins
Mark Jenkins
3 anni fa

Molto ma molto bravi. L’utilità sociale di questo blog è enorme.
Grazie di esistere.

Il Tetro
Il Tetro
3 anni fa

Buongiorno red, ti volevo chiedere se posso scrivere e inviarti un breve articolo su un aspetto di lookmaxing che non è ancora stato trattato sul blog.
So che per regolamento, della posta dei lettori, pubblichi solo racconti di esperienze personali, ma questo potrebbe essere interessante.
Grazie mille in anticipo per la risposta e buon proseguimento.

Ps: io e mio fratello gemello ti seguiamo da anni, ringraziamo ogni dio esistente di averti scoperto presto!

Last edited 3 anni fa by Il Tetro
Anonimo
Anonimo
2 anni fa

Interessante intervista del 1992 all’attore Carlo Delle Piane, intervistatrici Susanna Agnelli, Athina Cenchi e Alba Parietti.

https://www.youtube.com/watch?v=FnTxxuSQ4L8&ab_channel=MJB

Un concentrato di redpill (soprattutto dal min. 13:00 quando si inizia a parlare di relazioni sentimentali). L’attore, certo non bello, si trova con un certo imbarazzo ad ammettere che se ha avuto la possibilità di avere qualche storia in vita sua è stato per via del suo essere attore, non certo per le qualità umane. Le tre comari cercano in tutti i modi di fargli capire che non è così, portando esempi farlocchi. Delle Piane dice cose condivisibili con grande consapevolezza, tranne quando sul finale afferma che «oggi essere brutti è meno difficile rispetto a quarant’anni fa» (o qualcosa del genere). Forse perché era il 1992 e non ancora il 2022 e/o lui non frequentava ragazze giovani, si può spiegare così. Nel corso del video fanno capolino esempi di argomentazioni fantoccio, potere contrattuale, effetto-alone (Alba Parietti: «Marlon Brando lo vedo ancora bellissimo anche da brutto») e via dicendo.

N.B. Non sapevo sotto a quale articolo postare il link, quindi faccio qui. Se non è pertinente o appropriato, magari riscrivo altrove il commento.

Monica
Monica
2 anni fa

Buongiorno Redpillatore, sto cercando un insulto di ispirazione Incel, possibilmente in lingua inglese, da far tatuare sul basso ventre di un mio personaggio romance. Il poverino, malgrado sia al top per aspetto, status e denaro è stato tuttavia vittima di una macchinazione, accusato in passato falsamente di molestie costretto a un matrimonio riparatore. L’eroe, deciso a non darla vinta all’intrigante, decide a quel punto di chiudersi su un isola per tre anni, termine precocordato di durata del matrimonio. Recludendosi eviterà infatti che la sposa gli addebiti figli non suoi. Trascorsi i tre anni, al momento di tornare alla civiltà, il nostro eroe scopre di non avere il coraggio di farlo, ormai si è adattato, ha trovato un proprio equilibrio, vive con un cavallo e un cane, e la barca vela con cui saltuariamente va concdersi sesso mercenario in porti dove nessuno lo riconosce e dunque dove il suo status non altera le relazioni. Dopo 10 anni di solitudine, torna sulla terra ferma perché costretto alla medicazione quotidiana di una ferita e qui incontra la nostra Stacey ma veramente di buon cuore. Lui è sensibile al fascino di lei, ma ha giurato a se stesso che non si farà più circuire da una donna e, a imperitura memoria, si è fatto tatuare, poco più in alto della zona divertimenti, un messaggio tanto insultante da scoraggiare le più determinate. Mi occorrerebbe qualcosa di surreale più che violento, qualcosa che dia la misura del disadattamentto del personaggio, ma anche della sua autoironia. Anticipatamente grazie qualora volesse soccorremi in questa mia richiesta,
Monica