Visualizzazione post con etichetta ESTETICA. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta ESTETICA. Mostra tutti i post

01/01/18

Perché agli Uomini Piacciono le Ragazze Brutte?


Dalla Posta dei Lettori 

"Perché gli uomini preferiscono donne non esteticamente al top? 
Molti controbattono l'oggettività della bellezza con "ma no conosco molti che sono attratti dalle donne in carne/mascoline/basse" oppure quando gli utenti di questa pagina votano la gnocca della settimana che non è una maxima bellezza, vi siete mai chiesti il motivo? Ovviamente c'è da puntualizzare che l'etero medio sbaverebbe davanti anche a una 4_5 truccata bene e che in questo periodo si sbava anche davanti alle CO (cesse obese ndr.) e si eleggono come veline e come madre natura gente che assomiglia a Juan Cuadrado(un giocatore della Juventus) con la figa, quindi non vuol dire nulla se una donna che presenta caratteristiche che non corrispondono ai canoni di bellezza oggettivi fa arrapare molti uomini. La prima ragione sta nel voler soddisfare l ipergamia femminile , un uomo tende a preferire una donna inferiore a lui in quanto non si sente all altezza di una
Continua a leggere »

20/12/17

Addominali visibili e percentuale di grasso corporeo


Volevo scrivere una guida per calcolare in maniera approssimativa la percentuale di grasso corporeo di un uomo ad occhio, senza l'utilizzo di plicometri o bilance idrostatiche, che permetta di capire se siamo peso forma.
Non sarà precisissima come guida però almeno è un punto di partenza e penso sia abbastanza indicativa della condizione adiposa di un individuo.Le varie percentuali di grasso corporeo saranno accompagnate da riferimenti fotografici.
Continua a leggere »

05/12/17

La BELLEZZA è Oggettiva o Soggettiva?

la bellezza è oggettiva o soggettiva


Come abbiamo già visto, gli esseri umani sono attratti primariamente dalla bellezza e dalla piacevolezza estetica.
La bellezza è primariamente quella del viso che, secondo molti studi accreditati, convoglia oltre il 90% del fascino personale.
Più una persona è bella e più ,a parità di altri fattori, riuscirà ad attrarre l'altro sesso.
Messo così il concetto è quasi imbarazzante nella sua semplicità, se non fosse che, purtroppo, quando si trattano questi argomenti, c'è sempre il genietto di turno che se ne esce con le sue obiezioni stile:
"Ma la bellezza è soggettiva/ non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace/la bellezza è negli occhi di chi guarda!", insomma le solite pallose frasette fatte che abbiamo sentito tutti e che magari alcuni avranno bevuto.In realtà tali espressioni sono false (o almeno solo parzialmente vere).

Qual è la realtà?

La realtà è che la bellezza è oggettiva, ma nella sua oggettività possiede alcune componenti soggettive.
Essa può essere comodamente misurabile secondo una scala che va da uno a 10.
In fondo alla scala abbiamo le persone bruttissime e deformi, mentre in cima i vari modelli.
Nel mezzo ci sono tutte quelle persone che incontriamo abitualmente per strada.
Tali classificazioni da 1 a 10 non sono arbitrarie ma sono oggettive ed inconfutabili e si basano sulla distribuzione della popolazione.
Infatti, se prendiamo due soggetti, uno da 4 e l'altro da sette e li facciamo votare ad un campione di persone statisticamente valido, i loro voti non potranno far altro che rispecchiare la loro posizione nella scala estetica.
Alcuni voteranno il 7 come 6 o come 8 e il 4 come 3 o come 5 ma nei grandi numeri entrambi i soggetti sotto valutazione otterranno il punteggio medio di 4 e di 7.
Se invece chiedessimo ai votanti di non dare un voto numerico ma semplicemente di dire chi secondo loro tra i due soggetti sia il più bello,beh praticamente tutti (se non tutti) si troverebbero concordi nel preferire il 7.
Ecco perché la bellezza è oggettiva, e non soggettiva.
Un David Gandy (lasciando da parte lo status), da una generalità di individui verrà sempre preferito al pinco pallino normaloide, se qualcuno pensa veramente che i due abbiano pari opportunità perché "la bellezza è soggettiva" è meglio che si faccia vedere da uno bravo.


Se la bellezza fosse soggettiva tutti avrebbero uguali probabilità di risultare attraenti (il che ovvimente è una sciocchezza) e il concetto di bello e di brutto neppure esisterebbero.
Il fatto che si parli di bellezza e di bruttezza è già di per sè la negazione della soggettività.


La bellezza può essere soggettiva al limite quando ci si riferisce a due persone che sono oggettivamente sullo stesso piano, ad esempio tra il fotomodello A e il fotomodello B (entrambi da 9), c'è chi preferirà uno e chi l'altro.Le percentuali di preferenza comunque si aggireranno intorno al 50% per ciascuno.
Una volta appurato che la bellezza è oggettiva,


 Quali sono i tratti somatici oggettivamente belli?
 
Beh, sono molte e sono quelle che possiamo comunemente ritrovare nei vari modelli di alto livello che vengono pagati proprio in virtù della loro bellezza.Chi pensa che sia la moda a dettare i canoni di bellezza delle persone piuttosto che il contrario si chieda che senso avrebbe per un'azienda investire milioni per pubblicizzare un prodotto utilizzando un modello che non rispecchia i canoni estetici della società, fornendo un'immagine "brutta" del proprio prodotto solamente per capriccio.
Alcune caratteristiche considerate "belle" sono:

  • alta statura (la statura ideale per un uomo è intorno all'185-190)
  • fisico proporzionato ed ecto/mesomorfo con bassa percentuale di grasso corporeo e muscoli in evidenza (una massa muscolare enorme checché ne pensino alcuni non rende un individuo oggettivamente più bello anche se può risultare più attraente per una certa nicchia)
  • capelli folti
  • naso dritto
  • mandibola ben scolpita
  • mento prominente e ben pronunciato
  • pelle liscia e compatta
  • volto simmetrico e proporzionato
  • struttura osseo facciale complessiva ben sviluppata
  • occhi chiari (il taglio e la distanza tra gli occhi però è più importante del colore)

Chi possiede queste caratteristiche somatiche avrà più probabilità di essere giudicato bello, tanto che i vari modelli che vedete in giro le possiedono in genere quasi tutte.


 Vedi: Le 6 Caratteristiche degli Occhi Belli

Se non ne siete convinti provate a pensare ad un soggetto che abbia caratteristiche opposte:basso,calvo, con un naso storto, una mandibola coperta da crasso con un mento retruso e un taglio di occhi da pesce lesso (il classico taglio di occhi che tende verso il basso e rende lo sguardo pesante, vedi la foto a lato).
La bellezza è oggettiva o soggettiva
Ecco, visualizzate nella vostra mente un uomo del genere o provate a fare mente locale per vedere se ne conoscete qualcuno di persona e ditemi se qualcuno lo potrebbe mai considerare bello.Semplicemente no.
Spesso capita di trovarsi a dare delle valutazioni estetiche alle persone e di trovarsi in disaccordo, questo perché nel giudizio si è influenzati dai gusti personali e dal fatto che magari la persona, pur non essendo oggettivamente bella, risponde ad un particolare tipo e noi la consideriamo bella (ad es, mi piacciono le ragazze piccoline e rotondette).
Oppure perché, conoscendola e riscontrando il lei/lui alcuni tratti positivi di personalità o comunque altre qualità che prescindono da quelle estetiche, tendiamo a darle un valore maggiore.
Così ad esempio magari ci piace molto una ragazza, che sta insieme ad uno di pari livello estetico che però ci sta antipatico e definiamo quella coppia sproporzionata in quanto lei è più bella di lui.
Di sotto cerco di presentare la mia personale scala di valutazione estetica, che cerca di essere il più possibile oggettiva.


                         VALUTAZIONI ESTETICHE MASCHILI


La bellezza è oggettiva o soggettiva
1: Sei deforme, hai una vita orrenda a dir poco, tutti si spaventano quando ti vedono, probabilmente hai qualche malattia che ti deturpa.La selezione naturale ti ha eliminato ma in compenso le donne non rideranno di te, proveranno solo compassione (almeno quelle meno stronze).

2,3,4: Sei oggettivamente brutto o bruttissimo, per le donne vali tanto quanto una merda.Con fatica riuscirai a trovare donne brutte,con molta fatica donne sotto la media. Impossibile per te trovare ragazze dal 6 in sù a meno che tu non abbia soldi o un gran prestigio sociale.

5: non sei proprio brutto ma sei comunque sotto la media,hai una vita molto dura. La differenza coi tipi prima è che riesci a rimorchiare le cesse con decisamente meno fatica. A trovare ragazze nella media farai fatica e per quelle veramente carine anche lì servono soldi e status o una gran botta di culo. Ogni tanto però potresti essere approcciato da qualche cessa dal 4 in giù.

6: sei un tipo nella media, non hai vita facile,devi lottare per ottenere ragazze nella media ma se non hai una personalità proprio di merda qualcosa rimedi e spesso se esci molto capitano che delle ragazze sotto la media ti approccino. Per quelle carine invece devi sforzarti un po' di più mentre per le belle ragazze avere i soliti due fattori spiegati sopra.

6.5 : Sei un tipo appena sopra la media, hai una vita niente male, non bisogna lottare per avere ragazze nella media, basta non avere un carattere di merda o da sfigato. Per quelle carine invece devi lottare per averle mentre per le belle ragazze avere sempre i soliti due fattori spiegati sopra.

7 : Sopra la media, inizi ad avere una vita decente. Alcune ragazze ti guardano, qualcuna carina ti approccia pure, ma di sicuro non cadono ai tuoi piedi, un certo sforzo è comunque richiesto. Se hai una personalità da nerd è comunque difficile trovare ragazze decenti.

7.5 : Hai una bella vita. Diverse ragazze ti guardano, alcune ti approcciano anche se stai fermo, se non hai una personalità proprio di merda di ragazze sopra la media ne trovi senza tanta fatica, ma per arrivare alle gnocche senza troppi problemi bisogna saperci fare o avere soldi o status.

8: Gran bella vita, parecchie ragazze ti guardano, ti approcciano, ti desiderano, si ammazzano per averti o semplicemente avere la tua attenzione. Se poi hai una bella personalità e ci sai fare puoi avere anche delle modelle, ma comunque per non riuscire a scopare ragazze da 6/7 devi essere proprio completamente minorato.

9: Vivi la vita in modalità Dio. Le ragazze si masturbano sulle tue foto, quando passi per strada ti rincorrono. Impossibile per te non trovare un buon lavoro (volendo puoi farti mantenere dalle donne) e impossibile che tu non riesca a scopare, neanche se sei totalmente minorato. Anche senza soldi e status le belle fighe sono alla tua portata. Gli uomini ti stimano e ti ammirano.Tutti ti vogliono conoscere.

10: non esiste




               VALUTAZIONI ESTETICHE FEMMINILI

La bellezza è oggettiva o soggettiva

1-4: In questa fascia troviamo le ragazze brutte.Poco senso ha a mio avviso stare a sindacare sul livello di bruttezza.Spaziamo dal mostruoso al fortemente al di sotto della media.Comunque questo tipo di ragazze la maggior parte degli uomini tende a scartarle dal punto di vista sessuale (ovviamente le 4 vengono scartate meno delle due) e quando le tromba lo fa per ripiego o comunque non ne va orgoglioso.

5: sono le ragazze al di sotto della media, per alcuni scopabili per altri proprio no.Per alcuni sono già potenziale materiale di fidanzamento in presenza di altre caratteristiche positive.

6:ragazze sufficientemente belle, scopabili e materiale da fidanzamento per i più.

(La maggior parte delle ragazze in circolazione oscilla tra il 5 e il 6, per il concetto stesso di media.Quindi nel dare un giudizio oggettivo ad una ragazza è utile guardarsi intorno e vedere se la maggior parte delle ragazze è più, meno o ugualmente bella a lei.)

7 ragazze sopra la media, più che scopabili per chiunque, buon materiale da fidanzamento per i più, ma non poi così rare da vedere.

8 ragazza bella, piuttosto rara da vedere in giro.A questo livello le donne usano la loro bellezza a scopo professionale (showgirl, ragazze immagine).Costituiscono la gran parte delle donne dei concorsi di bellezza a livello nazionale.

9 il top del top.Le supermodelle, che rispondono a tutti i canoni di bellezza della società contemporanea.Molto rare da vedere in giro soprattutto nelle piccole città e soprattutto in certi Paesi (l'Italia è uno di questi). 


Chiaramente quasi nessuna donna di questa categoria fa lavori normali (sarebbe come ereditare un terreno sotto il quale giace petrolio ed usarlo per giocarci a pallone), in quanto verrebbe comunque mantenuta da qualche riccone.
Infatti le 9 sono prerogativa quasi assoluta di individui come sceicchi, rockstar, sportivi professionisti, star di hollywood.

10 la perfezione estetica assoluta.Per quello io non do mai voti oltre il 9, perché la perfezione (per fortuna) non esiste.A piacere si possono identificare le dieci nelle 9 photoshoppate o comunque in elaborazioni fatte al computer.



LEGGI ANCHE: DA DOVE PROVENGONO LE DONNE PIU BELLE DEL MONDO? 

LA STATURA E' IMPORTANTE?

 La statura è un criterio oggettivo importante per valutare il livello estetico di una persona ed un elemento imprescindibile per essere considerati veramente belli.Se uno dà 8 o 9 ad una ragazza bella di viso ma di bassa statura (qualcuno ha detto Natalie Portman?) significa che non ha capito molto di estetica e, nel giudicare le persone, continua a rimanere ancorato ai propri criteri soggettivi.
La statura però non ha un peso pari a quello del viso ma, nella valutazione, incide in proporzione decisamente minore.
Una persona che ha un viso da 5 e un'altezza da 9 (l'altezza ideale, cioè quella dei modelli) non sarà un 7 (5+9 diviso 2) ma, a parità di fisico, potrà guadagnare quel 0,5-1 punto in più rispetto al punteggio che ha con una statura media.


ORMONI E BELLEZZA 

Secondo uno studio piuttosto accreditato gli ormoni (in particolare il testosterone) e il modo in cui essi agiscono durante la fase di sviluppo, avrebbero un ruolo molto importante nel determinare la bellezza di un individuo, influendo sullo sviluppo osseo dello stesso.

Tali differenze ormonali creano le tipologie facciali che possiamo vedere nella tabella 

Un accenno ai termini usati:
La bellezza è oggettiva o soggettiva
  • DOM: dominant
  • STM:short term mate
  • LTM:long term mate
  • AVM:average male
  • AND:androgynous

-Enemy è il fattore "nemico", egoista,dominante e minaccioso.


-Friendzone è il fattore "amicizia" e comprende caratteristiche come sensibilità,affidabilità, disponibilità.

-Sexyness il fattore "amante" e comprende caratteristiche come l'essere in salute, l'essere un supporto, e sessualmente eccitante

L'ideale come potete vedere è il STM perché è quello che ha un fattore di attrazione più alto ma allo stesso tempo evita i tratti negativi associati al DOM.
LTM è il miglior compromesso tra geni e stabilità per le relazioni a lungo termine.

I fotomodelli sono quasi tutti DOM O STM, con qualche LTM.
Il tipo nella media invece è, per definizione l'AVM.


Vedi: Come Aumentare il Testosterone in Maniera Naturale

SALUTE E BELLEZZA

Un interessante studio atto a dimostrare un parallelismo tra l'attrattività maschile e l'efficienza del sistema immunitario.
Lo studio ha coinvolto 29 donne alle quali è stato chiesto di giudicare 69 uomini secondo i parametri di attrattività e mascolinità.
E' stato poi analizzato il modo in cui il sistema immunitario di ciascun uomo rispondeva ad un vaccino per l'epatite B.

Senza tirarla troppo per le lunghe vi dico le conclusioni dell'esperimento (lo studio per intero lo potete trovare qui) :
  • Ad una maggiore mascolinità percepita non è corrisposta una migliore reazione immunitaria né sono stati riscontrati livelli più elevati di testosterone.
  • La maggiore attrattività l'hanno avuta gli uomini con una BF intorno al 12%, livelli più alti o più bassi sono risultati meno attraenti
La bellezza è oggettiva o soggettiva
  • Il sovrappeso e l'obesità hanno un impatto negativo sul sistema immunitario. 
A lato due morph creati utilizzando gli otto uomini con il peggiore (a sinistra) ed il migliore (a destra) sistema immunitario.
A mio avviso lo studio non è proprio il massimo a causa di un ridotto campione di riferimento, ma ugualmente meritevole di menzione.



ATTENZIONE ALLA DISTORSIONE PROSPETTICA!
La bellezza è oggettiva o soggettiva

La distorsione prospettica è quel fenomeno per il quale un soggetto ritratto in una fotografia appare deformato rispetto a come verrebbe percepito dall'occhio umano.
Un classico esempio di distorsione si può riscontrare nelle fotografie effettuate a distanza ravvicinata (come i selfie) che fanno apparire i tratti facciali diversi da come non siano in realtà (generalmente più brutti, con un naso più grosso).

Nel valutare (o nel farsi valutare) una persona è un aspetto da tenere in dovuta considerazione perché rischia di inficiare pesantemente il giudizio estetico e far perdere di obiettività la valutazione.
Un esempio di quanto stiamo dicendo lo si può vedere nelle foto sopra, che ritraggono la ragazza in diverse lunghezze focali.

SORRIDERE RENDE PIU ATTRAENTI??

Al contrario di quanto comunemente si pensi un sorriso non è in grado di aumentare in maniera significativa la bellezza di un soggetto ritratto in foto.
La bellezza è oggettiva o soggettiva
Anche prendendo in considerazione le persone che hanno un bel sorriso, le quali sono comunque poche, generalmente una foto da sorridente riesce al massimo ad eguagliare esteticamente una foto con un' espressione neutrale ma molto difficilmente a superarla.
Il sorriso distorce le caratteristiche facciali, soprattutto se fatto con i denti in mostra, fa risaltare il nasone, deforma la parte inferiore del volto.

Non è un caso se quasi tutti i modelli vengono ritratti in posizioni neutrali ed impassibili, ancora una volta è chi lavora con l'estetica a suggerirci la retta via, basta saper cogliere i dettagli.
Quindi, quando si tratta di votare una persona, bisognerebbe evitare di analizzare foto sorridenti per non falsare il giudizio.Ma soprattutto, se dovete fare foto su voi stessi evitate di ridere, soprattutto se siete brutti.Ma poi, se siete brutti, che c*zzo c'avete da ridere?


CONTESTUALIZZARE LA BELLEZZA

La bellezza è oggettiva o soggettiva
 Ogni giudizio estetico nella pagina viene dato per come un soggetto si presenta relativamente ad un gruppo di suoi simili.
Nello specifico un uomo italiano di 25 anni viene ovviamente votato paragonandolo ad altri uomini europei coetanei.
Questa sembra una precisazione banale ma mi accorgo che molti ad esempio trascurano dettagli quali l'età.
Un uomo può portare bene gli anni ed essere un 40enne da 8 ma, se lo confrontiamo con un ventenne, chiaramente il suo voto diventerà molto più basso.


  LEGGI ANCHE: Come sembrare più giovani a 40 anni

I canoni di bellezza si rifanno ad un ideale estetico europide, di conseguenza per essere dei 9 è necessario essere almeno in gran parte europidi.Questo ovviamente non significa che non ci siano asiatici da 9, significa semplicemente che un asiatico potrà essere un 9 solo in relazione ad altri asiatici mentre le sue caratteristiche somatiche lo penalizzeranno nel confronto con soggetti europidi (non a caso in asia c'è un boom della chirurgia estetico finalizzato proprio a rendere occhi e nasi più simili agli europei).

La maggior parte dei modelli che vengono definiti come neri, sono in realtà ibridi afroeuropei in cui la componente africana spicca maggiormente (ricordiamo che gli afroamericani sono tutti in buona parte geneticamente europei).

Anni fa il social network okcupid aveva inventato un ottimo sistema di valutazione che, anziché basarsi su un voto dato dal votante, sottoponeva i votanti alla scelta tra due foto, una volta e poi un'altra ancora finché non diventava chiara la posizione estetica del soggetto ritratto in relazione ad un gruppo di altri soggetti.
Ad esempio tra la mia foto e un cactus veniva scelto il cactus.


Purtroppo hanno tolto questo servizio e ora rimangono solo siti in cui le donne brutte danno voti volutamente bassi agli uomini per abbassare il loro valore di mercato e innalzare il proprio.
Quindi, ricapitolando, la bellezza e la bruttezza sono componenti relative e questo comporta che,a differenza di quanto alcuni pensano, non è possibile estirpare la bruttezza e creare una società di soli belli perché in una società di soli belli i meno belli diventerebbero i nuovi brutti.
Lo stesso paragone si può fare con la ricchezza, puoi aumentare i redditi medi ma quelli coi redditi più bassi saranno sempre quelli considerati poveri, anche se di fatto sono molto più ricchi dei poveri della fase precedente.
Un uomo di media statura al giorno d'oggi sarebbe stato un uomo di alta statura cent'anni fa e via di seguito.
I ricchi sono tali perché ci sono i poveri e viceversa, gli alti sono tali perché ci sono i bassi e viceversa, i brutti sono tali perché ci sono i belli e viceversa.C'est la vie.


TI PUO' INTERESSARE: IL POTENZIALE CHIRURGICO


PRATICI ESEMPI VISIVI

 Alcuni esempi di soggetti che rientrano nelle diverse categorie estetiche.Oltre al viso viene tenuta in conto anche la struttura fisica,infatti il disegno a destra mostra quanto alto appare un soggetto di quello specifico livello in relazione all'altezza che viene presa a modello, ovvero 185-190 per gli uomini e 175-180 per le donne.
Più si scende di livello più diminuisce anche la statura degli individui.I 9 hanno quindi una statura elevata, i 7 una statura medio alta, i 6 una statura media e via di seguito.
Naturalmente lo schema è molto approssimativo in quanto si può essere dei 7 pur non avendo propriamente un viso da 7 ma magari i difetti facciali che impediscono di raggiungere il 7 sono compensati da un buon fisico e un' alta statura.
Anche la corporatura inoltre è una variabile che viene presa in considerazione quindi, come sopra, i modelli hanno una corporatura ottima con una percentuale di grasso bassa, i tipi nella media invece una bf nella media e via di seguito.
A causa di tutte queste variabili ci potrà essere quindi uno sfasamento di giudizio e ritenere un tipo da 7 più idoneo ad essere giudicato un 6 e viceversa .
Nello schema non appaiono soggetti sotto il 4.Si possono inserire nelle categorie inferiori dei soggetti con gli stessi classici difetti dei 4 (mento retruso, nasone, sovrappeso ecc.) ma presenti in misura ancora più incisiva rispetto ai 4.


La bellezza è oggettiva o soggettiva




Siete ancora convinti che la BELLEZZA sia negli occhi di chi guarda?
Continua a leggere »

02/12/17

Come Diventare più Bello in 10 Secondi

Diventare più Bello in 10 secondi

Diventare più bello è un po' il desiderio di ognuno, anche di chi non è pienamente conscio dell'effettiva importanza della bellezza nella società di oggi e del ruolo che essa ha nel determinare la qualità della vita di ognuno.
Quando si discute su come essere belli c'è un punto sul quale praticamente tutti sono d'accordo, ed è il fatto che diventare più belli non è un obiettivo semplice e immediato, ma richiede sforzi e sacrifici anche se si ha una buona genetica di base.Questa convinzione è così assodata che nel tempo ha dato origine al proverbio che tutti avranno sentito "Chi bello vuole apparire, un po' deve soffrire".
Continua a leggere »

28/11/17

Allenamento e Dieta delle Modelle di Victoria Secret


Glutei tonici e gambe affusolate, corpi sinuosi che calcano le passerelle tra gli sguardi strabiliati degli spettatori.Gli uomini le bramano, le donne vorrebbero essere come loro: sono le modelle di Victoria secret.
Ma come fanno ad avere un fisico del genere?Che tipo di dieta e allenamento seguono?
Spesso le classiche modelle top vengono criticate dalle ragazze comuni, le quali cercano di sminuire la bellezza del loro fisico con frasi idiote tipo "le ossa sono per i cani" o "la donna deve avere le curve" che, alla fin fine, sono solo giustificazioni al loro poltrire e non muovere il loro culo lardoso.
Si appellano inoltre al fatto che i corpi delle modelle non sono sani, sono eccessivamente magri e deperiti, mentre loro, con i rotoloni di grasso e incapaci di fare una rampa di scale, sono almeno in salute.
In realtà, seppure non si possa negare che nella moda esista il problema dell'anoressia, tale fenomeno è ampiamente ingigantito dalle varie rosicone.
Continua a leggere »

13/10/17

La Mentoplastica

mentoplastica
 
Oggi andremo a parlare della Mentoplastica, ovvero di quell'intervento di chirurgia estetica che ha, come potete intuire dal nome, l'obiettivo di modificare la forma e il posizionamento del mento, correggendo eventuali asimmetrie oppure retrusioni/protrusioni.

Il mento (e il terzo inferiore in generale,cioè quella parte del volto che si trova al di sotto del naso) è probabilmente una delle parti più importanti per quanto riguarda l'estetica di un volto e allo stesso tempo una delle caratteristiche estetiche più sottovalutate.
Continua a leggere »

24/09/17

Protesi per Capelli: L' Esperienza di un nostro Utente

protesi capelli lace
Bel faccino protesizzato
In questo articolo riporteremo l'esperienza con la Protesi per Capelli di un nostro utente che, grazie ad essa è riuscito ad ottenere un notevole miglioramento estetico.
Come sapete questa pagina è in prima linea nella battaglia contro la calvizie, da noi ritenuta a ragione "il cancro dell'estetica", poiché, più di molti altri difetti, è in grado di abbassare in maniera significativa il rating estetico di una persona.
Abbiamo molti utenti nella nostra community che hanno sperimentato questo problema, spesso in giovane età, e che hanno riportato le loro drammatiche testimonianze di rifiuti femminili e discriminazioni sociali, con relativo abbassamento dell'autostima.
Alcuni continuano a convivere con questo problema, altri invece sono riusciti ad uscirne e fare in modo che questo male subdolo non arrivasse a condizionare così pesantemente la qualità della loro vita.
E' ad uno di questi ultimi che lascio spazio oggi e che si è gentilmente offerto di riportare la sua testimonianza nel blog, parlandoci in dettaglio delle varie protesi per capelli.
Non mi dilungo ulteriormente e lascio la parola a lui.



 Ad oggi, la miglior "cura universale" per combattere la calvizie è rappresentata dalle protesi tricologiche.
I trapianti garantiscono risultati soddisfacenti solamente se la donor (area di cuoio capelluto donatrice) presenta una densità capillifera sufficiente: insomma, se siete dei Norwood 5-6 o con diradamento diffuso, ve la prendete là dove non sbatte il sole.
Inoltre, va considerato il fattore logistico: ad oggi, le uniche strutture che garantiscono efficacia e qualità di trattamento sono una clinica canadese (a costi elevatissimi: si parla anche di 20.000€ senza contare spese di volo, vitto ed alloggio) ed una clinica turca (i cui costi sono invece molto più contenuti).
Insomma, se volete dare un calcio in c*lo a questo grave inestetismo in maniera rapida, veloce, soddisfacente e senza grossi sbattimenti dovrete optare per la protesi tricologica.
La protesi tricologica NON E' IL PARRUCCHINO, fatto molto importante: mentre i vecchi parrucchini erano realizzati mediante impianti tricologici di tipo sintetico, le protesi di nuova generazione sono realizzate con capelli naturali.
Veri capelli che verranno assemblati ed innestati sul supporto in base al colore e spessore naturale di ciò che vi è rimasto sulla capoccia.
Il risultato finale è assolutamente naturale ed impossibile da "sgamare": l'unica controindicazione potrebbe risiedere in quei casi dove i parietali si presentano visibilmente regrediti e solamente in questo caso esiste un minimo rischio che qualcuno scopra lo stratagemma estetico a cui farete eventualmente ricorso.
In tutti gli altri casi, il rischio-sgamo è praticamente NULLO


protesi capelli lace
Il nostro utente prima e dopo l'applicazione della protesi
 Esistono due tipi di protesi tricologiche.
  1.  PROTESI IN LACE: sono le protesi propriamente dette, dove i capelli sono innestati su una sorta di rete sottilissima ed invisibile (lace), la quale garantisce inoltre una completa traspirazione del cuoio capelluto sottostante.Sono applicabili con relativa facilità anche da voi stessi, nel bagno di casa vostra e sono parimenti rimovibili con relativa facilità, utilizzando appositi solventi.
  2.  PROTESI FISSA: talvolta chiamate, all'interno del settore, extensions o hair systems, si contraddistinguono per il fatto che i capelli vengono innestati su una sottilissima pellicola (1 mm) o talvolta un supporto in silicone (di spessore maggiore), anch'essa composta di materiale che consente la traspirazione, anche se parziale, del cuoio capelluto.
    Queste protesi, una volta applicate, non sono rimovibili se non con un'apposita procedura effettuata da una manciata di centri estetici sparsi per l'Italia, nonché da saloni di parrucchieri convenzionati con tali strutture.
    Anche l'applicazione viene effettuata presso questi centri/saloni convenzionati.
Analizziamo ora vantaggi e svantaggi di ambedue le opzioni.
  • VANTAGGI DELLA PROTESI IN LACE
Innanzitutto i costi: il costo di una singola protesi varia dai 200 ai 400€.
Altro vantaggio può essere il fatto che la manutenzione potrete curarla voi stessi, con un minimo di accortezza.
Il supporto è poi TOTALMENTE traspirante e questo rappresenta un grosso beneficio per il cuoio capelluto.
In più, potrete comodamente ordinare le vostre protesi tramite Internet (non farò pubblicità al sito in questione, ma con una semplice ricerca su Google troverete tutto ciò che potrà esservi utile).
Si tratta dunque di una soluzione ideale dal punto di vista della praticità e della versatilità di utilizzo, nonchè relativamente economica.

  • SVANTAGGI DELLA PROTESI IN LACE
La scarsa vita utile del prodotto è il principale svantaggio: ogni 2 mesi sarete costretti a cambiare il vostro lace, pena la perdita piuttosto repentina dei capelli innestati.
Inoltre, il supporto in lace (la "rete") tende a staccarsi già dopo 3-4 giorni, dunque almeno 2 volte alla settimana dovrete staccare e riattaccare tutto quanto: naturalmente, dovrete curarvi di essere precisi durante l'applicazione "do-it-yourself", altrimenti sarete costretti a staccare e riattaccare tutto da capo per non rischiare di produrre un risultato innaturale, con tutte le conseguenze del caso.


  • VANTAGGI DELLA PROTESI FISSA/HAIR SYSTEM
Il vantaggio principale è ovviamente rappresentato dal fatto che la protesi è sostanzialmente fissa: il supporto in pellicola inizierà a perdere aderenza solamente dopo circa 1 mese dall'applicazione.
Anche la vita utile del prodotto è NETTAMENTE PIÙ LUNGA rispetto alla protesi in lace: un singolo hair system può arrivare a durare anche 10 mesi, trascorsi i quali anche qui, chiaramente, inizieranno rapidamente a cadere i capelli innestati.
A livello di manutenzione, dovrete solamente curarvi di trattare l'impianto con lozioni alla cheratina o olio d'argan una volta o due al giorno, nonché applicare una speciale maschera 2-3 volte a settimana dopo che vi fate lo shampoo.
Questa soluzione è dunque ideale se ricercate un prodotto stabile, solido e duraturo nel tempo.

  • SVANTAGGI DELLA PROTESI FISSA/HAIR SYSTEM
Il principale svantaggio è rappresentato dal costo elevato: una singola protesi fissa arriverà a costarvi la bellezza di 2500€, anche se la dovrete acquistare solamente una volta l'anno, o due volte nel peggiore dei casi.
Un altro problema è rappresentato dalla scarsa praticità: ogni mese, per rimuovere e riapplicare tutto quanto, dovrete recarvi presso uno di questi centri estetici a cui accennavo sopra, o presso i saloni di parrucchieri convenzionati che effettuano tale servizio (anche qui non farò pubblicità su questo blog), dove il personale utilizzerà speciali prodotti che rimuoveranno delicatamente l'impianto, lo sottoporranno ad uno speciale trattamento ed infine riapplicheranno il tutto.
Inoltre, saranno queste stesse strutture a procurarvi le protesi.
In definitiva, sarete legati al centro estetico/salone a cui sceglierete di rivolgervi.
Ultimo dettaglio: la pellicola, pur traspirante, lo è solo parzialmente (a differenza della protesi in lace che invece garantisce una totale traspirazione).

Per ulteriori informazioni, oltre ad una ricerca su Google, potete rivolgervi privatamente al gestore del blog che vi passerà l'indirizzo e-mail al quale potete eventualmente contattarmi.
In seguito, potrò indirizzarvi direttamente, sempre con messaggio privato, ai siti ed ai centri estetici in questione.




TI PUO' INTERESSARE: COME SEMBRARE PIU' GIOVANI A 40 ANNI
Continua a leggere »

21/09/17

''Sono Brutto, Cosa Faccio?'' 5 Passi da Seguire.

sono brutto, cosa faccio
sono brutto, cosa faccio

Sono Brutto, Cosa Faccio?

Se un bel giorno ti sei guardato allo specchio, sconfortato, e hai pensato "Sono Brutto!Non trovo una ragazza!", magari farcendo il tuo pensiero con qualche bestemmia ad hoc, sappi che sei in buona compagnia.
La maggior parte di noi redpillati è diventa tale proprio in seguito a problematiche di tipo estetico.Sentirsi brutti per noi è la regola, tant'è che il nucleo principale del nostro gruppo proviene proprio da un forum a tema bruttezza e non sono pochi quelli che sono giunti fin lì semplicemente digitando su google "Sono Brutto!".
La cosa buona (se proprio vogliamo trovarci qualcosa di buono in un flagello così devastante come la bruttezza) è che ora sei giunto nella pagina italiana più competente per quanto riguarda il tema bruttezza,e in questo articolo io ti darò alcuni consigli pratici per risolvere il problema dell' Essere Brutto, o perlomeno di attenuarlo e fare in modo che esso non arrivi più a condizionare la tua vita in maniera così pesante come magari sta facendo ora.
Continua a leggere »

19/09/17

Come Avere un Fisico Perfetto:I Punti Fondamentali


In questo articolo andremo a vedere quali sono i punti fondamentali per avere un fisico perfetto sia che tu sia uomo o donna.
Ormai sono anni che mi informo riguardo ad allenamento e nutrizione e mi sono accorto che le informazioni che si trovano su internet sono molto incoerenti e dispersive e rischiano di demotivare e lasciare confuso il lettore.
Ho deciso quindi di fare una cernita di tutti i punti più importanti per strutturare un piano di miglioramento fisico e fare un elenco semplice ma preciso di ciò che veramente serve, senza perdere tempo in teorie bislacche e di dubbia scientificità.
Se seguirete questi punti con costanza e continuità potrete ottenere il miglior fisico in relazione al vostro potenziale genetico naturale.
Sull'aggettivo naturale vorrei porre particolare attenzione perché spesso, in giro per la rete, si trovano programmi di allenamento e strategie alimentari che di per sè funzionano, ma che sono praticabili solamente da chi usa sostanze illecite, mentre un atleta "natural" che le utilizzi non ne trarrà alcun beneficio, se non un danno.Cominciamo.


#1 L'Allenamento
L'allenamento è il primo punto da prendere in considerazione.

Esistono due tipi di allenamento fondamentali:
  1. Anaerobico o di potenziamento (ad es. l'allenamento coi pesi) che è il modo più funzionale per aumentare la massa muscolare e scolpire il fisico.
  2. Aerobico o di resistenza (ad es. la camminata e la corsa)
Il secondo tipo di allenamento in realtà non indispensabile per costruirsi un buon fisico.In effetti a rendere un fisico bello è la composizione corporea, cioè il rapporto tra massa muscolare e massa grassa e l'allenamento aerobico è molto utile ma non fondamentale per bruciare la massa grassa.
Viene ritenuto però fondamentale per migliorare la salute cardiovascolare e anche per rendere più performante l'allenamento coi pesi, quindi è buona norma inserire anche qualche sessione di aerobica, ad esempio di corsa o salto della corda.


Che caratteristiche deve avere un buon allenamento coi pesi?
Ci sono molte teorie sul migliore allenamento coi pesi, ogni guru del fitness ha la propria e spesso la ritiene la migliore.La verità è che non esiste un metodo di allenamento migliore in assoluto perché tutto va calibrato in relazione alle caratteristiche del soggetto allenato e bisogna tenere conto di fattori soggettivi come:
  • età
  • tipologia fisica e tratti somatici
  • esperienza di allenamento
  • stile di vita (un conto è allenare un adulto con molti fattori di stress, un altro un individuo libero da preoccupazioni)   
  • patologie
 E molti altri fattori che potranno rendere lo stesso tipo di allenamento ottimo per una persona e nocivo per un' altra.


Il primo requisito fondamentale che deve avere un buon allenamento coi pesi è quindi quello di essere compatibile con le caratteristiche individuali e non deve eccedere le capacità di recupero del soggetto.In altre parole un buon piano di fitness deve prevedere sessioni che siano in grado stimolare adeguatamente le fibre muscolari ma allo stesso tempo che siano sufficientemente distanziate da dar modo ai muscoli di recuperare e di adattarsi allo stimolo ricevuto, diventando più forti e più grossi.
Per fare questo bisogna giostrarsi tra tre parametri fondamentali:
  1. La frequenza, cioè il numero di volte che ci si allena in un dato periodo di tempo, ad esempio una settimana.Per un tipo geneticamente nella media, allenarsi ogni giorno sarà probabilmente insostenibile fisicamente; una frequenza media accettabile per un natural consiste nell'allenare lo stesso gruppo muscolare non più di 2 volte a settimana, ma è tutto molto relativo.Dovete sperimentare su voi stessi la frequenza ideale.Ogni allenamento che fate deve essere produttivo e portare a dei progressi (come ad esempio un leggero aumento dei carichi utilizzati).Se arrivate all'allenamento troppo stanchi, vi sentite affaticati e non riuscire a completarlo, probabilmente la frequenza è troppo elevata.
  2. L'intensità con cui ci si allena.La parola intensità viene utilizzata con molte accezioni nel mondo del bodybuilding, mentre in questo articolo viene utilizzata nel suo significato comune.Un allenamento ben fatto deve stimolare in modo intenso le fibre muscolari, in modo che esse reagiscano allo stimolo diventando più forti e aumentando di volume.L'intensità in un allenamento la potete ottenere combinando ripetizioni, carichi e serie.Potete ad esempio svolgere poche serie portate all'incapacità muscolare (quando cioè è impossibile eseguire un'altra ripetizione per quanto ci si sforzi) oppure più serie meno impegnative.Anche qui dovete sperimentare e provare a vedere che tipo di allenamento funziona meglio per voi.Generalmente gli ectomorfi tendono ad ottenere maggiori risultati con poche serie portate al limite, mentre un alto volume di allenamento, magari con decine di serie per gruppo muscolare, funziona solo per chi è geneticamente molto dotato o per chi si bomba.
  3. La durata dell'allenamento, che non deve essere eccessiva per mantenere una situazione ormonale favorevole.Un allenamento deve essere sufficientemente intenso e duraturo da stimolare la produzione di testosterone, uno degli ormoni maggiormente responsabili dell'incremento della massa muscolare, ma non troppo lungo per evitare un eccessivo rilascio di cortisolo, il cd. "ormone dello stress" che va ad incidere negativamente sullo sviluppo muscolare.

Per contenere l'allenamento entro margini di durata accettabili (in genere è meglio non superare i 60 min., ma anche questo è soggettivo) è di fondamentale importanza la scelta degli esercizi.
Inutile mettersi a fare decine di esercizietti specifici, ne bastano pochi ma buoni.
Gli esercizi fondamentali,detti anche multi-articolari perché coinvolgono in sinergia più gruppi muscolari, rimangono sempre i migliori per raggiungere i vostri obiettivi.Quali sono questi esercizi fondamentali?
Con questi 4 semplicissimi esercizi potete ottenere un allenamento completo di tutto il corpo e non avete neppure la necessità di iscrivervi in palestra.Vi basterà acquistare una panca, un bilanciere e dei manubri caricabili con dischi di ghisa e una sbarra da applicare fra gli stipiti di una porta, il tutto per il prezzo di qualche mese di abbonamento in palestra.
A questi esercizi se volete potete aggiungerne qualcuno più specifico come il lento coi manubri per le spalle o il curl coi manubri per i bicipiti.

LEGGI:ALLENAMENTO E DIETA DELLE MODELLE DI VICTORIA SECRET


  • E gli addominali? 
Contrariamente a quanto molti credono non è indispensabile allenare gli addominali con esercizi specifici.Il retto dell'addome viene adeguatamente stimolato anche da squat e stacchi fatti come si deve.Se volete potete aggiungere un esercizio specifico per gli addominali ma non è indispensabile.Il miglior esercizio comunque, a differenza di quanti molti pensano, non è il sit up, che coinvolge principalmente i flessori dell'anca, ma il crunch.
Va da sè che oltre allo sviluppo muscolare, per avere degli addominali ben definiti il vostro grasso corporeo deve essere molto poco, quindi in questo senso è importante più la dieta dell'allenamento.

  • Sicurezza
Ovviamente ogni tipo di allenamento deve essere svolto in maniera sicura per evitare di infortunarsi.
Questo significa che, quando iniziate per la prima volta ad allenarvi, dovete aumentare i carichi in maniera progressiva senza strafare.Prima di ogni allenamento dovete effettuare il riscaldamento e quando vi andrete ad allenare dovrete utilizzare una tecnica di esecuzione perfetta.

Vi linko qui una guida preziosissima fatta dal nostro utente Damned su Come Allenarsi Minimizzando il Rischio di Infortuni


#2 Alimentazione

La scelta di una corretta alimentazione è un altro punto fondamentale se volete costruirvi un fisico perfetto, su questo penso non ci sia discussione.La discussione rimane invece aperta su quale sia il tipo di alimentazione migliore.
Qui le varie teorie si sprecano ma la verità è che, al momento, non è stata scientificamente accertata una dieta perfetta.
Esistono però anche qui dei punti fermi, primo fra tutti il discorso calorico.
Per costruire massa muscolare dovrete assumere un surplus calorico, mentre per bruciare grasso dovrete essere in deficit calorico, ovvero bruciare più calorie di quante ne ingeriate.
Per stabilire se state assumendo troppe calorie o troppe poche penso che il migliore strumento sia lo specchio.Se insieme ai muscoli state mettendo troppo grasso allora state consumando troppe calorie, se dimagrendo state bruciando troppa massa ne state assumendo troppo poche.

Un calcolo del fabbisogno calorico è utile ma è fondamentale anche tenere sotto controllo la propria percentuale di grasso corporeo.


  • Si possono aumentare i muscoli e diminuire il grasso allo stesso tempo?

Molti vi risponderanno in maniera negativa a questa domanda, per lo stesso motivo che vi ho spiegato sopra e cioè che ai muscoli servono più calorie per crescere, al grasso meno calorie per ridursi.
La verità è però che, per chi è principiante e particolarmente in sovrappeso, lo stesso importo calorico può essere contemporaneamente sufficientemente elevato per ingrossare e sufficientemente ridotto per diminuire il grasso.
Inoltre, per forza di cose, anche se aumentate la massa muscolare senza ridurre il grasso, sembrerete ugualmente più magri perché il grasso andrà a costituire una percentuale minore del vostro peso corporeo complessivo.

Fondamentalmente penso che, al di là delle ripartizioni dei macronutrienti, del tipo di alimenti e dall'orario in cui vengono ingeriti, la migliore alimentazione per un fisico perfetto sia una alimentazione sana.
Le calorie che assumete devono provenire da alimenti sani e non da cibi spazzatura, cioè quei prodotti industriali che contengono tante calorie ma poche sostanze nutritive.

Evitate specialmente:
  • i grassi idrogenati:grassi modificati chimicamente per migliorare la conservazione dei cibi che si sono rivelati nocivi per la salute poiché aumentano il colesterolo cattivo, il rischio cardiovascolare e il rischio di tumori.I grassi idrogenati si trovano generalmente nei prodotti industriali, margarina, dolci ecc.
  • i nitriti:utilizzati spesso come conservanti nei salumi, sono causa accertata di tumore allo stomaco
  • il glutammato monosodico: utilizzato come esalatore di sapidità, esistono centinaia di studi che ne hanno accertata la tossicità.
Alcune piccole regole utili:
  • rimanete idratati.Non esiste un quantitativo fisso di acqua da bere, un soggetto sano è sufficiente che beva quando ha sete.
  • distribuite le calorie nel corso della giornata.Fate più pasti, magari tre pasti principali e due/tre spuntini.
  • limitate il consumo di alcol
  • limitate il consumo di sale 
  • limitate il consumo di zucchero, e in generale di alimenti ad alto indice glicemico.
  • aumentate il consumo di frutta e verdura.Soprattutto in fase di dimagrimento sono fondamentali per saziare con poche calorie e per fornire vitamine, minerali e fibre.
QUANTE PROTEINE?
Uno dei più grandi dilemmi nel mondo del fitness riguarda quante proteine è necessario assumere per aumentare la massa muscolare. Generalmente il bisogno è sovrastimato e si leggono moltissime castronerie.I motivi sono principalmente 2:
    1. Molti atleti non sono natural e quindi possono convertire in muscolo un maggior numero di proteine.Un soggetto natural invece ha un limite inferiore di sintesi proteica e le calorie che non riesce ad utilizzare per costruire muscolo vengono espulse con le urine, sovraccaricando i reni. 
    2. C'è un interesse commerciale e molti guadagnano dalla vendita di integratori proteici ed è nel loro interesse creare una necessità che non esiste.
      Se vi allenate per aumentare la massa muscolare avrete un maggiore fabbisogno proteico, ma non così elevato come vi vogliono far credere.In proposito è illuminante lo studio di Tarnopolsky (1988) che ha calcolato il bilancio proteico per alcuni gruppi di atleti.
      E' risultato che un bodybuilder ha bisogno di 1.2 gr di proteine per kg di peso corporeo per mantenere il proprio equilibrio proteico.Gli atleti di resistenza paradossalmente hanno un fabbisogno maggiore (1.6gr). Studi successivi indipendenti (cioè non commissionati da produttori di integratori) hanno confermato i dati di Tarnopolsky quantificando il fabbisogno proteico di un bodybuilder in 1.5 massimo 2 gr/kg peso.
      Questo significa che se pesate 80 kg e avete il 10% di grasso corporeo avrete bisogno di 108 grammi di proteine (72 x 1.5).Qui un elenco di alimenti con il relativo contenuto proteico.




      • Gli integratori servono?
      La maggior parte degli integratori serve solo a chi li produce per arricchirsi mentre gli altri integratori sono utili ma non indispensabili.Gli unici integratori che mi sento veramente di consigliare in caso di allenamenti intensi sono quelli di antiossidanti, che potete trovare nel mio articolo sulle strategie anti-invecchiamento.Le proteine in polvere possono essere utili se non si ha molto tempo o voglia di stare a prepararsi da mangiare.Molti sono spaventati dalle proteine in polvere ritenendole quasi una forma di doping, ma la verità è che sono semplicemente cibo in polvere, quindi potete stare tranquilli (ovviamente occhio alla qualità dei prodotti che acquistate)

      #3 Il Riposo
      Il riposo è il terzo pilastro di un allenamento perfetto per ottenere un fisico perfetto.
      Per riposo intendiamo sia il già accennato periodo intercorrente tra un allenamento e l'altro, che dà modo di recuperare dallo sforzo precedente per adattarsi al nuovo stimolo subito, sia il riposo notturno.
      Cercate di andare a letto presto e di dormire il numero di ore sufficienti per sentirvi riposati quando vi svegliate.Normalmente un individuo ha bisogno di 8-9 ore di sonno, a qualcuno ne bastano meno, a qualcun altro di più.
      Oltre alla quantità è però ovviamente anche importante la qualità del sonno, quindi dormire in letti comodi e in maniera ininterrotta.



      Il Potenziale Genetico
      I punti sopra elencati sono dei requisiti essenziali per costruire il proprio fisico nella maniera più efficiente possibile.Essi però necessitano di un prerequisito per funzionare come si deve, altrimenti i risultati potrebbero non essere abbastanza soddisfacenti per voi.

      Il prerequisito fondamentale per il vostro fisico perfetto è senza dubbio il vostro potenziale genetico, che è la variabile più importante nel determinare il successo o il fallimento di ogni piano di fitness.
      Le genetica purtroppo non è modificabile, quello che vi hanno dato i vostri genitori ve lo dovete tenere.
      Quello che invece potete fare è beneficiare dei nuovi progressi in ambito genetico per avere una maggiore conoscenza del vostro patrimonio genetico e adattare di conseguenza il vostro programma di fitness a voi stessi.
      Al giorno d'oggi esistono molte interessanti tool che ti offrono queste conoscenze, la più famosa è Athletigen, di cui ho parlato nell'articolo sul TEST DEL DNA.
      Athletigen ti offre molte informazioni come la tua capacità di recupero, il tipo di dieta più adatta a te, il tipo di attività atletica nella quale sei più performante e molto altro.
      Una delle funzioni di Athletigen



      • Il Body Building rende più belli?
      Come abbiamo già accennato un bel fisico è dato dal rapporto tra massa magra e massa grassa, ma non c'è solo questo.A renderlo bello concorrono anche molti altri fattori come la forma dei muscoli, le inserzioni muscolari, spessore e tipo di pelle e struttura ossea.
      David Gandy
      Detto questo è abbastanza utopistico pensare che più massa muscolare costruisci e più riduci il grasso (cioè l'obiettivo del BodyBuilding) e più diventerai bello.
      Un classico modello di 190 cm in genere sta intorno agli 82 kg, con un fisico atletico e asciutto ma non certo massiccio.I più robusti tipo il nostro Gandy arrivano a sfiorare i 90 kg ma non sono mai esagerati nelle muscolature, questo perché ,dopo un po', troppa muscolatura diventa antiestetica.
      Lo so che molti fanatici del BB si incazzeranno a questo punto ma è la pura verità, fatevene una ragione.
      Il viso è di gran lunga più importante rispetto al fisico per determinare la bellezza.Il viso convoglia il 90% del fascino personale e, quando hai muscoli a sufficienza da non apparire un gracilino e un livello di grasso tale da non arrivare a penalizzare i lineamenti facciali, hai una composizione corporea più che sufficiente per attrarre le ragazze.Il lavoro principale lo fa il viso e la struttura fisica geneticamente predeterminata.In pratica:contano solo le ossa.
      Mettere sù 5 kg di muscoli in più o perdere il 5% di grasso in più se avete una corporatura media non farà molta differenza.
      Un bel viso su un fisico nella media viene sempre preferito a un brutto viso su un bel fisico, ricordatevelo.

      Voglio chiudere il paragrafo però spezzando una lancia a favore del Bodybuilding.Il Bodybuilding non è utile per la bellezza ma può essere utile per creare status.In certi ambienti l'avere un fisico bello secondo i canoni del BB può dare una certa reputazione e rispetto da parte degli altri uomini, e di conseguenza status.Però è una pratica che richiede molti sacrifici in tutti gli ambiti della vita (e a certi livelli è anche dannoso per la salute) quindi per la maggior parte delle persone che non lo vivono come una passione è un gioco che non vale la candela.



      •  Il Doping

      Le palestre sono dei posti tremendamente blupill dove molta gente si beve un sacco di cazzate.
      Negli ultimi decenni si è creato un bel business intorno al bodybuilding facendo leva sull'ingenuità di alcuni uomini, molto spesso framecel sfigatissimi, che pensano di risollevarsi dalla loro condizione spingendo in palestra e costruendosi fisici statuari.
      In realtà, come abbiamo appena visto, questo è illusorio per due motivi:

      •   conta solo il bel faccino.Quando hai un fisico normale, normopeso con una percentuale di grasso tale da non penalizzarti i lineamenti facciali, hai tutto ciò che ti serve fisicamente per rimorchiare.Tirar fuori i tasselli addominali o mettere un cm sul bicipite non rivoluzionerà la tua vita sessuale.
      • il potenziale fisico che uno ha è geneticamente predeterminato.
      Questo significa che se nei vostri geni c'è scritto che siete delle mezzeseghe resterete sempre delle mezze seghe.Andando in palestra diventerete al massimo delle mezzeseghe un po' più atletiche, non diventerete degli adoni a meno ovviamente di non barare e doparvi.
      Siccome le sfighe non vengono mai da sole in genere ad essere fisicamente scarsi sono anche quelli faccialmente scarsi.
      Chi ha una struttura fisica esile in genere ha anche una faccia piatta con una mandibola retrusa, viceversa che ha la mandibola cazzuta è in genere anche un fustacchione.
      I migliori bodybuilder bianchi sono infatti prevalentemente di fenotipo cromagnoide, vedi ad esempio Schwarzenegger, che però nel mondo del BB è definito come un tipo fisicamente sfigato che è riuscito a farsi strada con costanza e determinazione.


      Tutte balle, Schwarzy era un tipo geneticamente fortunato che in più si bombava (le due cose sono dovute necessariamente coesistere per renderlo Mr Olimpia, una delle due non sarebbe bastata).
      Il fisico di Schwarzy è ovviamente irraggiungibile per la maggioranza della popolazione ma lo sono anche fisici molto più modesti.
      Nel mondo pua (popolato principalmente da ritardati boccaloni, clientela ideale per le palestre) girava voce che per looksmaxare bisognasse ambire ad un fisico atletico, un fisico come Brad Pitt in fight club, muscoloso ma non troppo e definito.
      Peccato che Brad per quel film abbia ammesso di aver fatto cicli di steroidi (il suo programma è facilmente reperibile in internet), oltre ad essere geneticamente dotato (non a caso pure Brad è un cromagnoide).Il tipo medio per quanto si spacchi in palestra non riuscirà mai ad avere un fisico del genere neanche dopo anni.
      La buona notizia (si fa per dire) è che a voi il fisico perfetto di Brad non serve, a voi serve il faccino di Brad.
                 

        Forse ti interessa:

      Continua a leggere »

      30/08/17

      3 Modi per Sembrare più Giovani a 40 anni.

      sembrare più giovani a 40 anni

       Come Sembrare più Giovani a 40 Anni

       Nell'articolo di oggi ho deciso di riunire tutta una serie di nozioni precise, scientifiche e collaudate con l'obiettivo di fornire una mini guida che ci spieghi come sembrare più giovani a 40 anni.
      Perché sembrare più giovani a 40 anni e non a 30 o 50?Non va sempre bene sembrare più giovani quando si è adulti?Certo, ma la scelta dei 40 anni ha una sua ratio di fondo che fra poco vi spiegherò.

      Per farlo devo introdurre brevemente il concetto di radicali liberi e antiossidanti.
      I radicali liberi sono prodotti di scarto di varia natura che svolgono un'azione ossidante e portano ad un invecchiamento cellulare.
      Normalmente il nostro organismo ha un proprio sistema di smaltimento di questi radicali liberi ma, col passare del tempo, esso diventa meno efficiente, e l'età in cui comincia a perdere maggiormente di efficacia, secondo diversi studi, si colloca proprio intorno ai 35-40 anni.
      Naturalmente lo stile di vita di ognuno fa una grande differenza.Il fumo, l'alcol in eccesso, lo stress, le droghe, l'inquinamento etc. aumentano la produzione di radicali liberi;uno stile di vita sano, l'attività fisica e una alimentazione equilibrata favoriscono lo smaltimento.
      Nell'alimentazione, in particolare, a svolgere questo ruolo sono gli alimenti ricchi di antiossidanti, che, come dice la parola stessa, hanno la capacità di contrastare lo stress ossidativo prodotto dai radicali liberi.

      Quali sono gli antiossidanti più potenti?


      •     VITAMINA A
      •     VITAMINA C
      •     VITAMINA E

      Il fabbisogno della prima, nei soggetti sani, viene coperto facilmente da un'alimentazione equilibrata mentre, per quanto riguarda le altre 2, attualmente esistono molti studi che spingono per un'integrazione .La vitamina E in particolare si trova in alimenti ad alta densità calorica(oli/frutta secca) e non è possibile assumerne un quantitativo discreto senza rischiare di assumere calorie in eccesso.
      Senza farvi perdere troppo tempo, mi sono documentato sui vari studi che suggeriscono integrazioni di vitamina C ed E e le quantità consigliate ideali in soggetti sani sono queste:

      •     Il quantitativo ideale di vitamina C è stimato intorno a 0.5-1gr (una piccola arancia ne fornisce 60 mg) e il PDR riporta che, fino a 3 grammi, non ci sono problemi di sovra dosaggio.
      •     Quello di vitamina E sta intorno alle 400-600 UI e la soglia massima tollerabile è intorno alle 1200 UI (fonte NIH)

      Steven Lyon (n.1961) e la fidanzata Edita Vilkevičiūtė (n.1989)
      Gli integratori di vitamina C da supermercato (la vitamina E al supermercato non la trovate proprio) ne forniscono circa 80 mg, quindi se volete acquistare un integratore ad alto dosaggio dovete andare per forza in farmacia oppure acquistare online.Quest'ultima scelta è decisamente preferibile in quanto più economica.Personalmente assumo ogni giorno un integratore di vit. C da 1 grammo, e uno di vit.E da 800 UI.

       Mi rifornisco da Biovea e se volete potete risparmiare 10 € sul primo acquisto presso quel sito passando per questo link.

       >>10 EURO DI SCONTO BIOVEA<<


       Abbiamo quindi appurato che, arrivati intorno ai 35-40 anni, per sembrare più giovani (o per non sembrare più vecchi, vedetela come vi pare) è necessario curare maggiormente il proprio stile di vita ed è opportuno valutare un'integrazione di antiossidanti.



      Perché sembrare più giovani?Per rimorchiare belle gnocche, ovviamente!Che domande..

      A 40 anni posso ancora ambire a ragazze ventenni?


      Se seguite la pagina da tempo sapete già che per me la risposta è assolutamente positiva.
      L'età in sè non è un limite al rimorchiare ragazze giovani, il vero limite è dato dal declino estetico e peggioramento dei tratti somatici che generalmente accompagna l'avanzare dell'età.
      Quello che la gente ritiene essere un problema anagrafico è in realtà fondamentalmente un problema estetico;l'età diventa solo una scusa che le donne adducono per non ammettere che non possediamo un sufficiente livello estetico per loro (e non abbiamo neppure abbastanza denaro e status per compensare).
      Non esiste nessuna motivazione razionale per la quale una coppia con differenza di età non possa funzionare al pari di una di pari età.

      Leggi anche: L'Età è Importante per le Donne?.

      Appurato questo, andiamo ora a vedere quali sono i punti fondamentali per sembrare più giovani, e di conseguenza più belli.



      # 1 CAPELLI, CAPELLI, CAPELLI!!! 

      Praticamente tutti i bellocci over 40 per i quali le donne sbavano hanno una bella chioma folta.

      Erik Rutherford, 49 anni
      Lasciate perdere chi vi tira fuori l'esempio di Jason Statham o Bruce Willis: quelli sono semplicemente uomini che hanno già una buona estetica di base e un cranio che regge piuttosto bene la calvizie.
      L'errore è pensare che siano belli perché calvi, mentre la realtà è che sono belli NONOSTANTE siano calvi, ma se non fossero calvi state pur certi che non si raserebbero a lametta.
      Se la calvizie rendesse più belli tutti i bellocci si raserebbero a lametta, invece non lo fa praticamente nessuno;anzi quasi tutti si lasciano crescere i capelli per sfoggiare ciuffoni ribelli.


      Come si risolve il problema calvizie?Attualmente le soluzioni principali sono 3:    


      1. Tricopigmentazione: è una tecnica che si applica su soggetti che tengono i capelli rasati e consiste nell'introdurre sul cuoio capelluto dei pigmenti che riproducono l'esistenza di un capello sano.Il soggetto sembra quindi rasato ma con i capelli sani, e non più calvo.Purtroppo però anche il look rasato non è proprio il massimo per l'estetica, quindi questa è una soluzione buona più che altro per i supermachi viriloni di cui sopra.
      2.  Autotrapianto:Il chirurgo prende dei capelli dalle parti del cranio dove la densità è maggiore (in genere dietro la nuca) e li impianta nell'area dove sono più radi.Questa metodologia ha l'inconveniente che, una volta effettuato il trapianto, occorre prevenire successive ricadute utilizzando prodotti che non sono proprio il massimo per la salute e che generano un calo di libido e dell'erezione.Considerando che i capelli servono solo per trovare gnocchette non vedo il senso di avere capelli se poi non hai il c@zzo duro per trapanarle,come quel proverbio che adesso non ricordo più tanto bene che faceva "chi ha il pene non ha i capelli e chi ha i capelli non ha il pene" o roba del genere.
      3.  Protesi tricologica:Sarebbe il parrucchino, però ormai la tecnologia ha fatto grossi passi avanti ed esistono protesi davvero ben fatte, con capelli veri, traspiranti, che non si scollano facilmente e che durano nel tempo.Purtroppo nella nostra società un uomo che si mette il parrucchino viene ancora stigmatizzato, a differenza delle donne gli uomini che si fanno un intervento estetico vengono ancora ridicolizzati, per cui mettersi il parrucchino non è per tutti perché ci saranno molti che vi sfotteranno.
        Anche qui però si può ovviare al problema, una bella testata al centro della fronte e via.Quando si sparge la voce la gente ci penserà due volte prima di farvi commenti ironici, le battute sul parrucchino non fanno poi tanto ridere quando hai il setto nasale sbriciolato.

        PROTESI PER CAPELLI: L'ESPERIENZA DI UN NOSTRO UTENTE

      #2 PELLE



      La qualità della pelle, così come i sopra-menzionati capelli,dipende in gran parte dalla genetica ma ci sono alcune cose che possiamo fare per rallentare l'invecchiamento precoce della pelle.Oltre a curare lo stile di vita possiamo rallentare l'invecchiamento cutaneo prendendo opportuni accorgimenti:
      • Pulire e idratare la pelle quotidianamente
      • Proteggere la pelle dal sole.Non è necessario abbronzarsi, checché se ne dica l'abbronzatura non rende più belli.Una leggera esposizione al sole è salutare, una eccessiva è deleteria sia dal punto di vista salutistico sia estetico.
      • Stimolare la produzione di collagene, ovvero quella proteina fondamentale che è indispensabile per conservare l'elasticità e tonicità della pelle, e la cui sintesi diminuisce inesorabilmente con l'età.


      Sono piuttosto scettico riguardo alle varie creme anti invecchiamento, per il semplice fatto che esse generalmente si limitano ad agire sugli strati più superficiali della pelle, non penetrano in profondità.Non dico che non funzionino ma certo bisogna valutare il rapporto qualità/prezzo.
      Ci sono diverse terapie professionali quali iniezioni di botulino, lifting o altre cose simili che qui in questo articolo non tratterò.
      Bar Refaeli subito dopo un trattamento needling
      Ci tengo invece ad offrire una situazione pratica, economica e casalinga, sperimentata sulla mia pelle, che negli ultimi tempi sta dando discreti risultati:il needling.
      Il needling è una procedura che consiste nel creare microfori sulla pelle, stimolando l'autoriparazione della pelle e producendo così nuovo collagene.
      Lo strumento più economico e comunemente utilizzato è il dermaroller, ovvero un rullo con aghi di lunghezza variabile (a seconda delle parti corporee in cui verrà utilizzato) che va fatto scorrere lungo la pelle in diverse direzioni.Alla fine della procedura viene applicata sulla pelle una maschera (in genere con fattore di crescita) e si attende per alcune settimane (dipende dalla lunghezza degli aghi usati) prima di ripetere la procedura.







      #3 ADDOMINALI


      Due uomini della stessa età
      Il terzo punto fondamentale per sembrare più giovani è mantenere una buona forma fisica.Bisogna tenere presente che, con l'avanzare dell'età il metabolismo rallenta e, a parità di calorie ingerite, si tende ad aumentare il peso corporeo.Se a 20 anni si riesce a rimanere più o meno magri anche pur essendo sedentari, a 40 diventa fondamentale curare maggiormente la propria alimentazione e prevedere alcune sessioni settimanali di allenamento cardiovascolare e di potenziamento.
      Non è necessario strafare o pomparsi i muscoli all'inverosimile, è sufficiente conservare una buona tonicità muscolare e soprattutto tenere sotto controllo la propria percentuale di grasso corporeo.


      Non è neppure necessario pagare l'abbonamento in palestra.
      Se uno ha un po' di spazio in casa, con il costo medio di 6 mesi di abbonamento in palestra può comprarsi pochi attrezzi che gli saranno sufficienti per allenare in modo completo tutto il corpo.

      Sono sufficienti:
      • Una panca
      • Dei manubri e un bilanciere a carico regolabile
      • Alcuni dischi di ghisa
      • una sbarra per effettuare trazioni (facoltativa)

      In internet troverete diversi siti che vi spiegheranno che esercizi svolgere con gli strumenti di cui disponete.
      Per l'allenamento cardio potete benissimo andare a correre, che è sicuramente più divertente che starsene sopra un tapis roulant come un criceto.


      Questi sono i punti fondamentali su cui lavorare per sembrare più giovani.


      Un uomo che riesca ad arrivare a 40 anni con un fisico asciutto, una decente attaccatura di capelli e una pelle in buono stato potrà comodamente guadagnare almeno 1 punto estetico rispetto ai suoi coetanei che non si sono presi cura di questi aspetti.


      Continua a leggere »