Home Dinamiche Sociali Incel: Uomini che non Trovano Donne a causa dell’Ipergamia

Incel: Uomini che non Trovano Donne a causa dell’Ipergamia

134
Edward Hopper - Sera Blu (1914)

 

Incel: Uomini che non Trovano Donne

In questo articolo vedrò di spiegare cosa sono gli incel in parole povere, il significato del termine e la spiegazione del fenomeno, perché davvero non se ne può più della disinformazione che gira.
Ci sono ormai sul web centinaia di video, articoli e servizi sugli incel. Si parla principalmente della strage di Elliot Rodger e del terrorismo incel perché fa scalpore, ma nessuno ha realmente interesse ad approfondire veramente il fenomeno incel, tant’è che ad esempio gran parte dei giornalisti continua ancora a fare confusione tra redpill e incel parlandone erroneamente come fossero sinonimi.

Cerchiamo di fare una sintesi della questione incel in modo tale che sia comprensibile a tutti, senza andare a perdersi in complicate congetture che non hanno senso di esistere.

Partiamo da una premessa fondamentale e indiscutibile: le donne in ambito relazionale sono più selettive degli uomini. [1][2][3]
Se esiste un fenomeno incel e riguarda maggiormente (per non dire interamente) gli uomini (fonte: incel wiki) significa che le donne pretendono di più di quanto offrono. Questa è pura matematica e credo che nessuno avrà da ridire.

Lo si può constatare facilmente creando due account online con le foto di una donna e di un uomo nella media: la prima in pochi minuti verrà sommersa di messaggi senza fare nulla, il secondo non riceverà nessun messaggio femminile e farà persino fatica a trovare qualche donna che risponda ai suoi. Nel mio famoso articolo su Tinder questa cosa è spiegata in maniera dettagliata. Anche qui c’è poco da obiettare.

Le ragioni per cui una donna è più selettiva sono di tipo biologico, e legate al fatto che la donna corre il rischio della gravidanza e quindi è programmata per accoppiarsi con gli uomini migliori che ha a disposizione (ipergamia). Ma questo non ha importanza, l’importante è rendersi conto che gli uomini quando si parla di sesso sono molto meno esigenti delle donne. Questo crea una situazione in cui c’è una grande domanda di donne di fronte ad una scarsa offerta.

Allo stato attuale dei fatti, non c’è nulla che regoli questa disparità di pretese.
Viviamo in un’epoca di piena libertà sessuale. Una donna è libera di gestire la propria vita sessuale come meglio crede. Può decidere se sposarsi o stare single, se avere avventure di breve durata o impegnarsi e può scegliere con chi farlo.
Ciò è visto come qualcosa di positivo ed è anzi considerato una conquista sociale, ma ha un risvolto negativo: alcuni uomini vengono tagliati fuori dai giochi.

In base a quanto detto precedentemente sulla selettività femminile, accade che gli uomini che non soddisfano gli standard femminili vengono tagliati fuori e privati di una vita sessuale e affettiva. Rimangono Involontariamente Celibi (INCEL). E soffrono.
Si sentono emarginati, discriminati, perdono autostima e talvolta possono accumulare rabbia, misoginia e rancore (la cd. “incel rage“). Gli incel quindi hanno ragione: lamentano un problema oggettivo di cui sono solo in minima parte responsabili.

Questo è il fenomeno incel in sintesi. Nulla di complesso come potete vedere. Non serve essere dei geni iscritti al MENSA per capire quello che ho appena spiegato, no? Qualunque mentecatto ci può arrivare.

Ora, succede che grazie ad internet, questa massa di uomini “sfigati” ha trovato spazi virtuali (ad es. i gruppi su reddit, incels.co o i vari forum dei brutti in Italia) dove confrontarsi, analizzare i propri problemi in maniera razionale e magari sfogarsi, oppure semplicemente cercare di sdrammatizzare la propria condizione scherzando e creando meme tipo quello “virgin vs chad”. Ha iniziato a far sentire la propria voce e a diventare oggetto di discussione dei mass media.

Ciò dà fastidio a molti:

  •  alle donne, che in questa società dove domina il femminismo sono abituate a recitare la parte delle vittime 24/7 e che ora invece devono prendere atto dei propri privilegi e del fatto di essere, seppur involontariamente, responsabili della sofferenza altrui.
  •  A molti uomini, che non vogliono accettare una realtà che è per loro scomoda e spesso difficilmente modificabile.
  •  Alla società in generale, che ormai basa tutta l’economia su questo sistema pluridecennale e che si troverebbe nella scomoda posizione di dover riconoscere le proprie falle.

Pensate a quali sarebbero le conseguenze del riconoscere che la nostra società lascia indietro una parte consistente di popolazione maschile. Ammettere che effettivamente ci sono centinaia di migliaia di uomini che ogni mattina si svegliano e vanno al lavoro per mandare avanti la baracca pur non avendo la possibilità di soddisfare uno dei bisogni primari della natura umana. Ammettere che al Paese non frega nulla delle loro esigenze e che devono solo lavorare e tacere.

Tutto ciò farebbe crollare le basi della nostra struttura sociale.

Cosa succede quindi? Che gli incel diventano un capro espiatorio.
Vengono colpevolizzati, vengono trattati come pazzi da curare, come potenzialmente pericolosi.
Non devono apparire come individui che subiscono la propria condizione, ma come masochisti che la scelgono.

Ecco quindi spiegato perché su internet si trovano video, articoli e servizi che si perdono in ipotesi cervellotiche e totalmente fuori strada, così fantasiosi che talvolta è persino difficile tracciare il confine tra la malafede e la stupidità di chi li ha prodotti.

Come si evolverà in futuro la situazione degli incel? Si prenderanno provvedimenti per migliorare la loro condizione oppure ci sarà un progressivo peggioramento che porterà ad un punto di rottura? Non si può sapere. Una cosa però è certa: colpevolizzare gli incel, trattarli con disprezzo e negare le loro problematiche non risolverà in alcun modo il problema, butterà solo altra benzina sul fuoco del loro disagio.

Forse ti Interessa:

Bibliografia
[1]^Trivers 1972. Parental investment.
[2]^Buss, Schmitt 1993. Sexual Strategies Theory: An Evolutionary Perspective on Human Mating.
[3]^Neyt et al 2019. Are men intimidated by highly educated women? Undercover on Tinder.

Sottoscriviti
Notificami
guest
134 Commenti
Più Votati
Più Recenti Più Vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
aidio
aidio
3 mesi fa

Ciao Red,
volevo sottoporti il mio caso, che reputo sia emblematico del fenomeno che oggi è chiamato denatalismo, e che affligge l’occidente.
Sono un ragazzo di 27 anni, alto 170, viso mediocre, money nella media, il classico ragazzo sfigato secondo gli standard di oggi. Adolescenza passata in solitudine, sverginamento a pro a 24 anni. Fidanzamenti zero, perché comunque il massimo a cui potevo ambire erano le 4, solo una storiella durata poco e niente. Sono il classico bravo ragazzo, ho studiato e lavoro da 2 anni con un ruolo tecnico. Casualmente, dopo anni di invisibilità agli occhi del genere femminile, da qualche mese sto avendo un paio di tizie che mi girano attorno. Probabilmente perché il loro orologio biologico inizia a “ticchettare”. La cosa, da redpillato, non mi ha sorpreso, sapevo che sarebbe successo. Ma questo è lo spunto della riflessione che voglio porti.
La redpill ci insegna che, mentre le donne partono dal top, gli uomini partono dal basso. Ora, alla soglia dei 30, dopo anni a sbocchinare i bellini/bellocci, la donna cerca il fessacchiotto con cui fare famiglia. Da imbonire inizialmente e castigare nel seguito. Ma, mi domando, come sarà possibile tutto questo? Io, nonostante la mia età, non mi sento per nulla pronto ad affrontare una vita coniugale, a fare da padre. Non ho alcuna vera esperienza. Questa società non mi ha dato la possibilità di farne, visti gli elevati standard delle mie coetanee fino ai 25-26 anni. I nostri padri diventavano padri in media ai 25 anni, ma dal canto loro avevano maturato molta esperienza, di solito erano quasi tutti impegnati dai 15-18 anni. Avevano chances di fare esperienza, di crescere. Questa impostazione sociale ha creato invece una massa di sfigati senza alcuna esperienza con l’altro sesso, e non è la cosa più grave. Anche molte mie coetanee non sono da meno. A causa della loro mentalità plasmata dai canoni del femminismo odierno, sento molte coetanee che non vogliono fare figli, che affermano di non sentire l’istinto materno, che preferiscono diventare gattare piuttosto che mettere su famiglia, che puntano alla carriera perché “non vale la pena dedicare la vita a un uomo” cit.. Il femminismo ha creato la prima generazione che non avrà quasi figli, una società di automi sempre più in solitudine. È spaventoso tutto ciò.
Spero che tutto questo prima o poi terminerà. Mi chiedo in che società viviamo.
Grazie per tutto. ciao

KingDani
KingDani
1 anno fa

L'uomo medio oramai è in una situazione drammatica, schiacciato da una parte dall'incudine (vita sentimentale/famigliare/sessuale inesistente o penosa) e dall'altra dal martello (lavoro spesso inutile/sottopagato, senza alcuna gratificazione o ringranziamento ma solo in calci in culo, dal capo fino alla società). Per tentare di non impazzire rifugge o in hobby farlocchi, o nello spendere tutto in cazzate inutili e superflue (soprattutto vestiti ed elettronica), o addirittura in vie alternative di "divertimento", alcune legali (gioco, alcol), altre meno (droga, prostituzione).

Di incel o "sfigati" vari ce ne saranno sempre di più, perché oramai per la stragrande maggior parte della popolazione maschile non c'è alcun tipo di gratificazione in questa società. Il lavoro è una merda per tutti, ma almeno le donne possono avere una vita sessuale appagante, anche se sono racchie, mentre un pari maschile si fa le pippe vita natural durante. Un uomo spesso non ha né l'uno né l'altro, e quindi cosa ti rimane? Ah si, 22 smutandati che corrono dietro ad una palla la domenica pome. Minchia che entusiasmo.

Finirà malissimo, la società occidentale femminista è destinata ad essere schiacciata da chi le donne le tiene al guinzaglio. Curiosamente sono proprio le donne ad essere più entusiaste dall'arrivo dei "nuovi europei", schifando gli sfigati incel autoctoni. Purtroppo per loro non capiscono che non si potranno permettere certe libertà coi nuovi ospiti provenienti da Paesi con culture molto diverse; senza saperlo stanno finanziando la loro stessa fine.

Osservatore Romano
Osservatore Romano
1 mese fa

Be’, prima le donne volevano uno ‘serio’ (nel senso di stipendio stabile).
Poi è arrivato Silvio con Merdaset e le donne volevano lavorare in tv (due ore al giorno per 5/6 milioni netti al mese).
Poi dentro Merdaset è arrivata Maria e allora oltre che lavorare in tv volevano anche il palestrato tatuato metrosexual a sua volta lavoratore in tv.
Nel frattempo il grafico della curva-incel in Italia è passato da una normale monotona a una rampa ripida, e le mignotte ringraziano (gli stipendi dei lavoratori italiani stanno mantenendo decine di milioni di famiglie dell’Europa dell’Est).

Anonimo
Anonimo
1 anno fa

Il porno sempre più spinto diviso pure in categorie e la conseguente masturbazione sono l'unico mezzo di questo sistema per mantenersi in piedi, tutti i ragazzi dai 12 anni in su vi trovano sfogo.
Immaginate un esercito di giovani uomini coi "coglioni" pieni, sarebbe una minaccia per l'ordine sociale, la pornografia oltre a dare soddisfazione immediata alza anche gli standard estetici essendo le attrici molto più attraenti della donna media quindi si sarà meno attratti dalle donne reali lasciando spazio agli alpha che del porno non hanno bisogno e ne fanno uso santuario.
Risultato una società ossessionata dal sesso ma dove si pratica sempre meno(almeno per gli uomini) o meglio un privilegio di pochi.

Anonimo
Anonimo
1 anno fa

"Come si evolverà in futuro la situazione degli incel?"

In nessun modo. Sharìa a parte.

"Si prenderanno provvedimenti per migliorare la loro condizione oppure ci sarà un progressivo peggioramento che porterà ad un punto di rottura?"

La prima è no e la seconda è: non esiste il punto di rottura. La natura è programmata per estinguere i meno adatti. L'incel è un problema etico, non biologico di sistema (sono morte miliardi di api -dalle quali dipende l'agricoltura mondiale- ma nessuno ha mosso un dito).

Certamente gli incel possono fare qualcosa: 1)redpillarsi 2)boicottare tutti i social network a base fotografica.
La 2) è conseguenza della 1).

Anonimo
Anonimo
1 anno fa

penso che nelle alte sfere il problema sia noto da tempo ma viene camuffato per non creare allarme, con la mensogna che ci sono piú donne che uomini. tipo in italia su 60 millioni di abitanti 32 milioni sono donne e 29 uomini. ma quel che non si dice é che il 80% di anziani sono donne. quindi in etá fertile sono molto di piú gli uomini. e per ció matematicamente non ci sono cmq suffienti donne per ogni uomo. in passato questo divario veniva risolto con le guerre dove morivano esclusivamente uomini ribilanciando i conti. cioé la guerra era un male necessario ( purtroppo a discapito di noi uomini) adesso che dopo piu di 70 anni non ci sono state piu guerre mondiale a bilancire la cosa questa disparitá aumenta a dismisura. gia nella seconda guerra mondiale non morirono solo uomini per via dei bombardamenti di citta. prima si moriva solo nei campi di battaglia solo uomini. adesso a peggiorare il tutto é il fatto che le donne lavorando cominciano a morire anche loro di infarto e malattie legate al lavoro che prima sterminava solo uomini. adesso pure spingono le donne al lesbianismo alle politiche anti uomo in generale con continue notize di feminicidio. sembra poi che atraverso le publicita piu che il prodotto stesso vogliono involiare le donne ad andare con africani. ¿ quante pubblicitá ultimamente che ci fan vedere un africano in coppia con una europea. booking. pubb. di abigliamento etc… io la soluzione non la vedo. ma credo che persino i chad non se la passano bene piu di tanto almeno non come una volta. perché é sempre un cattivo uomo white oppressore. chissa se le sexdoll sostituiranno le donne. gia ne fanno delle molto belle con dei corpi cosi perfetti da essere surreale. sto pensando ad acquistarne una ma costa sui 2000 eurozzi. e anche 10mila le piu robotizate. hanno delle pelle molto realistiche e con scheretro e visi stupendi. gia solo da guardarle ti vien duro aaahahaha andate a vederle sui siti dove le vendono é da rimanere sciokkati axl.

Anonimo
Anonimo
1 anno fa

Benché non esplicitamente, la teoria LMS è a mio avviso spiegata bene qui dal Prof. Jannini (insigne andrologo ed esperto in sessuologia) – ok-salute.it/blog/la-scienza-del-sesso/attrazione-fisica-chimica-o-amore/

Ora, l''incellitudine' si correla a tale teoria; tuttavia, taluni studiosi, a differenza del prof. Jannini, sembrano fare affermazioni che, per quanto mi riguarda, dissento decisamente!

La soluzione alla 'sfiga', anzi il palliativo, è uno solo! Escort per tutti a prezzi accessibili.

Se è vero che lo Stato non può dare la felicità, può tuttavia non infierire sull'infelicità!!

La libertà è il più grande dei beni, non gettiamola via introiettando ideologie illiberali. Proponiamo piuttosto l'esaltazione dei diritti civili: non garantiranno la felicità, ma saranno capaci di esorcizzare tutti i 'demoni'; e un incel sarà compreso, no 'crocifisso'; e una Escort sarà 'santificata' e no 'svergognata'.

Il Bello dei Brutti
Il Bello dei Brutti
1 anno fa

Ma io dico, non c'è nessun (ex) incel redpillato o semplicemente redpillato al governo che potrebbe esporre ragionevolmente le esigenze di questi buona fetta di elettorato?

Magari qualcuno che bazzica la politica in questo gruppo può farsi promotore di una proposta di legge per la riapertura delle case chiuse con limitazioni e multe salatissime per i puttanieri sposati, così fanno contenti tutti

Anonimo
Anonimo
1 anno fa

Stare con una donna sola e' come mettere i soldi in una sola banca, se questa banca fallisce l uomo perderà isoldi e andrà in crisi

adler0068
adler0068
6 mesi fa

Dagli albori dei tempi uomo e donna sono diversi e complementari. L'uomo portava la caccia per la famiglia e la donna lo faceva divertire. Poi si è cercata la società monogamica, sesso solo nel matrimonio ed anche quello era restrittivo. Poi è arrivata la liberazione sessuale e la cosa in se era migliorativa; solo che con essa si è dato alle donne gli stessi diritti e ruoli dfell'uomo, per cui la donna non ha più bisogno dell'uomo; ma l'uomo della donna sì. Ci manca anche l'immigrazione che porta in Europa milioni di giovani maschi, ma non di giovani donne, e quelle che arrivano non sono per noi occidentali.
Rimettere le cose a posto significa: togliere alle donne ogni forma di sussidio anche l'assegno di mantenimento dopo il divorzio. Vanno a lavorare e si cercano un nuovo partner. Bloccare con la forza ed altre leggi (con un altro governo al potere) il flusso dei giovani maschi immigrati, ma far venire in maggior numero donne che saranno di "bocca più buona" visto le condizioni nei loro paesi. Basta enfasi e leggi ad hoc sulla violenza sulle donne; se ciò ha senso di esistere anche la violenza sull'uomo va punita in egual misura. Niente pensioni di reversibilità alle vedove, così imparano a cercarsi un nuovo partner.

Luca G
Luca G
1 anno fa

Ed invece una svolta ci sarà prima o poi. Nulla è immutabile. Neppure questa società di m***a. Con 1,35 figli per donna siamo destinati ad estinguerci.
E saremo sostituiti dagli afroislamici.
Fine del femminismo.

Incellone
Incellone
1 anno fa

Ragazzi, ma seriamente pensate che la società farà qualcosa per gli incel???

Ormai il maschio bianco giovane eterosessuale single (soprattutto se NEET e brutto, per i belli o i ricchi le regole han sempre un valore differente) è il nemico numero uno per la società.

Vista l'aria che tira e che tirerà andremo sempre più verso l'approvazione di norme assurdamente liberticide come il codice rosso, le cui denunce peraltro godono di corsia preferenziale rispetto ad ogni altro reato.
In caso non lo sapeste si ribaltano i concetti legislativi universali come l'oggettività del reato (i tre criteri per presentare denuncia per stalking ora sono cose allucinanti e completamente soggettive, se una ti accusa dicendo che le è venuta l'ansia come cazzo fai a dire che non è vero???) e la presunzione d'innocenza fino alla sentenza.

Fidatevi che è già tanto se uno non si trova pignorato pure quel poco che possiede perchè la fighettina del liceo a cui faceva da orbiter dopo qualche anno ci ripensa e lo denuncia per stalking…

Giacca
Giacca
1 anno fa

Due settimane fa ero a Milano per un apericena con amici/amiche in un locale piuttosto cool. Mi sono guardato intorno. Il 95% delle donne erano fighe e avevano atteggiamenti da prime donne. Il 60% dei ragazzi erano dimessi e avevano atteggiamenti da sfigati (un paio di essi guardava il Milan in streaming). Non ho alcuna voglia di disquisire sul perchè/percome, ma questa situazione non và bene. L'uomo è timoroso, e la donna è aggressiva. E' accaduto qualcosa che ha stravolto il ruolo maschio/femmina, e il maschio ha perso sicurezza e subisce passivamente. A mio avviso l'approccio sui social ha indebolito l'uomo. Non ci mette più la faccia. Agisce al riparo, dietro a un display. Una volta era un leone, ora è un coniglio.

Marco
Marco
1 anno fa

"Vengono colpevolizzati, vengono trattati come pazzi da curare, come potenzialmente pericolosi."

Qui la colpa è anche e soprattutto dei vari forum, sia italiani che americani (i vari Lookism e compagnia bella), che producono veri e propri mostri.
La ricetta di questi luoghi virtuali è un mix di autocommiserazione, distruzione nei confronti di sè stessi, atteggiamento nichilista nei confronti di tutto e di tutti, affossamento reciproco, chiusura totale nei confronti di qualsivoglia miglioramento personale (anche di tipo estetico: il looksmaxing, sia chirurgico che non, viene ridicolizzato e bollato come "inutile", senza distinguere i casi dove c'è effettivamente poco da fare e quelli dove invece il potenziale è notevole).
Alcuni sintetizzano tutto con il termine "blackpill", ma in realtà trattasi di delirio bello e buono.

Last but not least, in quei forum di può assistere a trollaggi davvero di terz'ordine, buoni al massimo per farsi grasse risate: ad esempio ci sono vari gruppi di personaggi che s'inventano scale di valutazione assurde, prendendo come riferimento i tronisti di U&D o peggio i modelli invece della persona media, arrivando a giudicare come "6" persino alcuni divi di Hollywood (ad esempio gli attori di una nota serie TV anni '90, ma non solo) e di conseguenza affibbiando voti assurdamente bassi a tutti.
Quello che chiamo "Gioco del Brutto".

Personalmente, ritengo che questo sia un problema della redpill, bello evidente e che contribuisce all'immagine negativa che molti si creano.

Mattia
Mattia
1 anno fa

E' la prima volta che commento, nonostante io segua il blog dalla sua nascita praticamente e più volte ho avuto corrispondenza con Red. Io vedo tanto parlare, tante chiacchiere ma poi pochi fatti, poca gente che si cancella dai social, poca gente che antepone i valori personali alla figa, si pontifica ma non si fa nulla di concreto e la cosa più grave è che nemmeno si tenta di farlo. Ai tempi di mio padre, che fu parte di Prima Linea, la gente quando aveva disagio si riuniva in gruppi e faceva quello che doveva, anche rischiando la galera e la vita. Sì amici miei, non esistono rivoluzioni fatte dal divano di casa, la rivoluzione non è un pranzo di gala. Non sono d'accordo assolutamente con i pazzi alla Elliot Rodger, ma fare azioni di agitazione o altro che non includa uccisione di innocenti disarmati, sarebbe opportuno. Più volte ho proposto io, mettendoci la faccia, una creazione di un gruppo Telegram o incontri dal vivo in qualche città del nord, come ad esempio Milano o Torino, due grandi metropoli, ma ho sempre ottenuto picche. Ora vi domando.. cosa siete disposti a perdere per questa causa? Il disagio che sentite è davvero così forte oppure non lo è abbastanza da farvi ancora tenere incollati ai vostri pc, ai vostri social e ai vostri lavori da due soldi? Pensateci, se volete creare qualcosa bisogna riunirsi da soli si fa poco. Alla fine siamo tutti uomini dai 20 ai 35 con i coglioni pieni. Un abbraccio a tutti, non siete soli. – Mattia.

Ex Nerd Chatters Slayer
Ex Nerd Chatters Slayer
1 anno fa

Intanto mi spiace non essere presente ma hanno messo di fianco a me un collega che "controlla" troppo cosa faccio 🙁 .
Non è una spia o altro, ma quando mi vedo i siti delle mie nerdate (vecchie e nuove)…ieri mi chiedeva informazioni sull'attacco dei giganti insomma mi da fastidio E vorrei evitare vedesse questo sito.
Quando scriv(ev)o lo facevo in orario di lavoro per rilassarmi di sera se possibile tendo a fare altro (anche se è capitato commentassi su questo sito).

Mi sembra di dire che sia un vero volcel E delle donne non gliene frega nulla anchd se due volte con battute tristi (passano due colleghe vestite non proprio da ufficio ED una giovine stagista) lo ho liquidato dicendo che al lavoro io spengo gli ormoni.

Sul discorso incel da spiegare ai mentecatti blupillati (specie alle tizie che ragionano alla sex-and-the-cities) può essere in tema un mio commento fatto in questo post:
ilredpillatore.org/2019/07/il-vero-motivo-per-cui-gli-incel-odiano.html?showComment=1562002588034#c5521546537670124862
Dove a mio modo esprimevo l'odio verso una visione blu-pillata delle donne italiote sulla "parità del mercato sessuale".

firmato: ex-nerd-chatters-slayer

Anonimo
Anonimo
1 anno fa

Mi sono letto tutti i commenti una faticaccia!Ah,ah.Tornando serio è evidente che il problema degli incel pian pianino sta venendo fuori grazie al web.Soluzioni in tasca ?Non ne ho, che siano bordellli liberi o altro difficilmente nella società misandrica attuale qualcuno faccia qualcosa.però posso dire che sempre più sia qui che su vari forum di brutti /incel qualcuno vuole organizzarsi per incontrarsi in real .Beh signori buon segno, io personalmente ho contattato qualcuno ci si vedrà direttamente.Consiglio anche a voi di farlo un guppo anche piccolo poi magari ci troveremo e ci ingrandiremo.Un saluto a voi tutti.

Shoggoth

Max84
Max84
1 anno fa

Le ipotesi cervellotiche vengono fatte per spiegare i casi estremi, in cui è difficile demarcare una linea di confine tra la pazzia pura, il disagio sociale, e la semplice difficoltà a essere amati.
Se in quegli ambienti condannaste i facinorosi, non osannaste gli assassini, evitaste certe derive oggettivamente di cattivo gusto tanto da sconfinare nel trash, magari l'opinione pubblica vi prenderebbe più sul serio e inizierebbe a parlare del problema.
Provate a dare l'immagine di un gruppo di persone serie e mature che però nella vita hanno grosse difficoltà relazionali.
Provate a censurare i contenuti più deprecabili, a riallinearvi a ciò che dovrebbe essere un forum di civile discussione.
Forse quel giorno le cose cambieranno e la vostra causa verrà presa sul serio.
Fino ad allora la gente vi tratterà con un misto di sufficienza e compassione. Dirà che siete un gruppo di ragazzini dissociati dalla realtà. Che avete problemi a trovare una donna perché avete altri mille problemi di contorno, che le donne sono la punta dell'iceberg di un qualcosa di ben più serio che tocca ogni area della vostra vita, cosa che, leggendo i vostri forum e vedendo le interviste in tv, si dimostra vera nella maggior parte dei casi.

Accusate il mondo di ghettizzarvi e bullizzarvi, quando i primi a ghettizzarvi nei vostri forum e bullizzarvi tra utenti con offese e battute di pessimo gusto, siete voi stessi. Analizzare con razionalità i propri problemi? Quei posti sono l'antitesi della razionalità, sono più assimilabili a un'aula scolastica dove un gruppo di 15enni chiassosi si spintona a vicenda.
Ma si sa, è più facile accusare la società di essere cattiva e non comprenderci, fare la parte della vittima sacrificale sollevandosi da qualunque responsabilità, piuttosto che guardare in casa propria e fare un po' di sana autocritica.

Anonimo
Anonimo
1 anno fa

Sultano, capacità di sintesi, please.
Non puoi pensare che la gente legga questi wall of text dove ogni 2×3 parti per la tangente parlando di Kant, Aristotele, funzioni di probabilità, meccanica quantistica e altra roba fumosissima. L'abbiamo capito che sei studiato e che sei qualcosa a metà strada tra l'ingegnere, il fisico, il filosofo, non hai bisogno di far sfoggio del tuo sapere.
Non qui almeno, visto che nessuno ti pagherà in cambio del tempo che spendi, nè della cultura di cui fai bella mostra.

Sintesi!

Caio
Caio
1 anno fa

Salve, è la prima volta che commento, sono un incel di 31 anni redpillato da più di 10 anni "a modo mio" (nel senso che sono stato consapevole delle meccaniche LMS ma appunto non sapevo che da tempo si era creato questo movimento ben organizzato), solo recentemente mi sono affacciato a questa comunità su internet, per cui non ho molta familiarità con i termini usati.

Mi piacerebbe che qualcuno che ha avuto modo di riflettere a lungo sulle possibili soluzioni al fenomeno incel mi facesse degli esempi concreti su come sarebbe possibile attuare le poche soluzioni teoriche che ho letto fin'ora, anche nell'articolo "Gli INCEL hanno Ragione e vi Spiego Perché" dove appunto le possibili soluzioni vengono trattate in modo molto superficiale e sintetico e solo dal punto di vista teorico, senza fornire esempi concreti di come potrebbe essere possibile raggiungere quei tre obbiettivi.

Ricordiamo che appunto siamo in una società capitalistica, governata dal femminismo estremo e dal politically correct estremo, che specialmente in questi ultimi anni impedisce qualsiasi discussione pubblica che sia percepita come scomoda al sentire comune accettato dalla maggioranza…

Quindi più nello specifico vorrei sentire degli esempi concreti e pratici sulla possibile attuazione dei tre punti (do per scontato che abbiate già letto l'articolo di cui sopra dove si accenna a quei tre punti proposti come possibili soluzioni):

1) Vorrei sapere come sarebbe possibile all'atto pratico "evitare di ficcare il sesso ovunque", quando appunto sappiamo bene che il sesso vende un sacco e in una società capitalistica a chiunque deve vendere qualcosa, che sia una pubblicità per un prodotto o servizio, un programma televisivo o addirittura un film, una serie tv, ecc., inserire il sesso è una carta vincente per attirare l'attenzione, soprattutto del pubblico maschile.

2) Esempi all'atto pratico di come sarebbe possibile attuare "Una rieducazione della società che passi attraverso i media", sempre tenendo in considerazione il femminismo estremo in cui siamo immersi e il politically correct che permea il tutto… mi piacerebbe proprio sentire gli eventuali messaggi con le testuali parole usate attraverso i media.

3) Come sarebbe possibile regolamentare la prostituzione, cioè cosa dovrebbe avvenire in questa società avviluppata saldamente nel femminismo e nel politically correct, l'apertura della società alla prostituzione, addirittura con "detrazioni fiscali per i soldi spesi in prostitute", che implica appunto che i contribuenti, cioè persone che pagano le tasse, dovrebbero accettare di buon grado che gli incel e i single in generale vadano a prostitute anche grazie ai loro soldi guadagnati col loro lavoro.

Quindi, si, se ve lo state chiedendo questi tre punti mi sembrano un po' un utopia irrealizzabile in questa società capitalista, femminista e in piena sindrome da politically correct, ma sono ovviamente ben disposto ad ascoltare argomentazioni razionali su possibili attuazioni pratiche e cambiare eventualmente idea… sarebbe infatti assai gradito addirittura un eventuale articolo del redillatore che spieghi in modo molto approfondito la questione, sempre condito con esempi pratici.

Il Redpillatore
Il Redpillatore
1 anno fa

Ho cancellato tutta la mega polemica che si era creata sulle soluzioni al problema incel e che, nonostante le mie ripetute sollecitazioni, non accennava a stopparsi. Mi dispiace perché c'erano contenuti molto validi ma non è possibile monopolizzare in questo modo la bacheca dei commenti con enormi discussioni semi off topic (l'articolo riguardava principalmente la nascita del fenomeno incel, non le soluzioni allo stesso)in cui ogni commento è più lungo dell'articolo iniziale.
In molti si sono lamentati di questa cosa e per evitare simili situazioni future ho riscritto in maniera ben chiara il regolamento (che c'era già ma che in molti a quanto pare non hanno letto), che siete tenuti a leggere. ilredpillatore.org/2019/10/il-redpillatore-regolamento-.html

Detto questo, ho salvato alcune vostre considerazioni riguardo le soluzioni al problema incel. Le utilizzerò come spunto per un futuro articolo. Essendo un tema molto complesso che richiede un'analisi approfondita, mi richiederà però molto tempo quindi abbiate pazienza. Non discutete le decisioni prese perché cancellerò ogni altro commento off topic.

Emanuele
Emanuele
10 mesi fa

Bellissimo articolo! Io sono incel da sempre.

Purple
Purple
6 mesi fa

@adler0068: cit. "Niente pensioni di reversibilità alle vedove, così imparano a cercarsi un nuovo partner".
La pensione di reversibilità è un qualcosa di cui dispongono anche i vedovi maschi 😉 … Solo che se ne parla meno perché statisticamente sono meno.

JackSummers
JackSummers
5 mesi fa

violenza sull'uomo va punita

avraam levin
avraam levin
1 anno fa

insomma , ce ne sarebbero di cose da fare..Andare nell'est europa, per esempio ..li ho avuto una vita sentimentale e sessuale soddisfacente che qui in patria non mi e' stata mai concessa…buttando nel cesso tutti i preconcetti quali " vengono solo per interesse" " se le porti giu poi ti tradiscono o ti lasciano"

Dave
Dave
1 anno fa

"Come si evolverà in futuro la situazione degli incel? Si prenderanno provvedimenti per migliorare la loro condizione oppure ci sarà un progressivo peggioramento che porterà ad un punto di rottura?"

Di che provvedimenti parli? La pensione di invalidità per gli sfigati? Le prostitute pagate dallo Stato? Obbligare ogni donna italiana a far da crocerossina a un povero incel per alleviarne le sofferenze?

Come diceva Moutain Lion in altri post passati, non esiste nessun diritto al sesso. Esiste il diritto di parola, il diritto all'assistenza sanitaria gratuita (ma già se vai negli USA la musica cambia), ma il diritto alla figa non esiste in nessuna società dell'orbe terracqueo. Nei forum incel c'è questa idea secondo cui le donne, l'amore, il sesso, sarebbero una sorta di diritto acquisito che deve soddisfare la società, per cui se un uomo è tagliato fuori da tutto questo, è la società che deve farsene carico.

Da che mondo è mondo, la società non ha mai fatto un tubo per la sessualità del singolo. Ognuno ha sempre pensato per sè, anticamente usando la clava e i muscoli, oggi usando i mezzi che sono ben riassunti nel trittico LMS.
Io ho ottenuto quello che ho ottenuto facendo affidamento unicamente sulle mie forze, tirandomi su da solo nei miei periodi più bui in cui mi potevo definire "incel" a tutti gli effetti pur non esistendo ancora questo termine.
Se avessi sperato in un cambianto nei paradigmi sociali, sarei ancora verginissimo e sfigato come quando avevo 20 anni.
Se ne sono uscito e ho ottenuto amore e sesso, è perchè mi sono rimboccato le maniche. Per conto mio, senza sperare in aiuti esterni o (che di fatti non sono arrivati) o in miracolosi interventi divini.

Nessuno ti regala niente, nessuno ti aiuta, anzi probabilmente chi ti vede in difficoltà farà di tutto per darti quella spintarella che ti farà precipitare nel baratro. Per spogliarti dei tuoi averi e festeggiare sul tuo cadavere. Mors tua, vita mea.
Siamo soli Red, solissimi.
Nessuno ti/ci tenderà una mano, nè una persona in carne e ossa nè un ente astratto rappresentato da un logo. Nè oggi, nè tra 20 anni.