12/12/18

''Mia Moglie mi ha Tradito, che Faccio?!?'' Ecco Cosa Fare

Mia Moglie mi ha Tradito
Mia Moglie mi ha Tradito


In questo articolo un nostro utente vuole darci alcuni suggerimenti su come agire e cosa fare legalmente quando tua moglie ti ha tradito.

Mia Moglie mi ha Tradito: che Fare?


Caro Redpillatore,
con questa lettera voglio parlare di tradimenti.
Sono quelle disgrazie come il cancro o la morte di un figlio che statisticamente purtroppo a qualcuno devono capitare (toccate pure ferro o parti del corpo varie) e un tradimento potrebbe capitare anche a me o a voi.

Luttazzi diceva "il 50% delle persone tradisce, quindi se non sei tu significa che è tua moglie".
Ovviamente è una battuta e non è detto che sia così, potrebbe esserci una coppia dove entrambi si tradiscono e un'altra dove non lo fa nessuno, e comunque il 50% mi pare pure esagerato.
In ogni caso nella battuta c'è un fondo di verità: le coppie non sono mai perfettamente equilibrate, c'è sempre una parte che contrattualmente ci perde un po' (la parte più forte) e quella che invece ci ha guadagnato un po' (e quindi è la parte più debole).
Sembrerebbe l'opposto invece vi spiego il meccanismo. Va fatta una premessa. Questo eventuale squilibrio contrattuale tiene già conto dell'ipergamia, che è variabile da fascia d'età e zona geografica. Supponiamo che nella fascia di età 20-30 e nella vostra zona geografica le ragazze normalmente ipergamino di 1,5 punti, l'equilibrio si avrà quando:


  • una 5 è insieme a un 6,5
  • una 6 è insieme a un 7,5
  • una 7 è insieme a un 8,5
(in realtà è più complesso perché l'ipergamia è più alta nei punteggi bassi e tende ad annullarsi ai punteggi alti: una 9 non cerca il 10,5 che non esiste ma si accontenta di un 9, in ogni caso non voglio divagare su questo che non è il tema principale)
Il fatto invece è che se consideriamo normali le coppie di cui sopra, se abbiamo invece una coppia "lei 6, lui 6" significa che lei avrebbe potuto puntare più in alto (secondo la domanda/offerta di quella fascia di età e zona geografica) mentre a lui è andata di lusso e ha vinto un terno al lotto.

Quindi LEI ci ha perso un po' mentre LUI ci ha guadagnato. LEI quindi è la parte più forte nel rapporto perché entrambi sono consapevoli che LEI quando vuole ne trova altri 20 meglio di lui mentre lui non troverà mai nessun'altra come lei.
Può darsi che allora LEI, corteggiata dai 7,5 si invaghisca di qualche 7,5 e/o si lasci andare a qualche trombatina.

Beninteso, potrebbe accadere anche l'opposto: Chad BF da 8,5 che si accontenta di una 6 ipogamando più di quanto gli richiederebbe il mercato, a quel punto si ritrova con la possibilità di trombarsi le 7 e magari lo fa.

Il punto è: cosa fare se vostra moglie vi tradisce?
Attenzione: un tradimento occasionale probabilmente rimarrà nascosto e non lo verrete mai a sapere: ad esempio se vostra moglie fa un lavoro in cui va a fare trasferte di lavoro e in una trasferta si tromba il capo in hotel non c'è nessun modo per venirlo a sapere. Analogamente se una volta sola si tromba l'istruttore di palestra nello sgabuzzino dove si ripongono i bilancieri o il caporeparto del supermercato dove lavora nel magazzino a fine turno.
Fortunatamente o sfortunatamente le donne se trombano con qualcuno è perché provano qualcosa per lui (di fisico, ovvio) quindi le trombate extraconiugali è probabilissimo che vengano reiterate con una frequenza sempre maggiore.

A questo punto faccio una partentesi: le relazioni adulterine sono costituite da 5 fasi:

Fase 1. La relazione nascosta: voi non sospettate nulla
Fase 2. Voi sospettate qualcosa: vostra moglie passa ore su whatsapp ma se voi entrate nella stanza esce rapidamente dalla schermata o dissumula; comincia a uscire a orari strani; è fredda con voi o viceversa eccessivamente dolce (perché si sente in colpa o ha paura di essere sgamata) o alterna queste due fasi.
Fase 3. Voi scoprite il tradimento (in minuscolo)
Fase 4. Voi SCOPRITE il tradimento (in maiuscolo)
Fase 5. Causa Civile per separazione con addebito.


Quale è la differenza tra lo scoprire (minuscolo) e lo SCOPRIRE (maiuscolo) il tradimento?
Vi faccio un esempio: con le tecnologie di oggi, se siete un po' smanettoni, ci sono mille modi di scoprire (minuscolo) il tradimento. Non sarò io a dirvi come, perché purtroppo sono metodi illegali ma molto efficaci. 


Invece l'unico che può legittimamente SCOPRIRE un tradimento è un investigatore privato, oppure il tradimento è SCOPERTO quando è palesato con metodi inconfutabili, esempio figlio con dna incompatibile col padre, o se è messo in faccia a un pubblico ufficiale che verbalizza (ad esempio).
Ricordo con un sorriso un caso di un tizio che, tornando dal lavoro in anticipo, sentendo dei rumori dentro l'appartamento e pensando che ci fossero i ladri in casa, chiamò i carabinieri. Entrò con i carabinieri e non c'erano i ladri ma la moglie con l'amante. Mi è sempre rimasto il dubbio che non sia stato un caso ma che fosse stata una trovata geniale del marito cornuto per entrare in casa con due pubblici ufficiali e SCOPRIRE (capisci ammé) il tradimento insieme ai due pubblici ufficiali che avrebbero messo a verbale tutto.

Penso che abbiate già capito cosa intendo dire. Prima di scomodare e pagare un investigatore privato si può scoprire (minuscolo) per conto nostro se il tradimento c'è e con chi; una volta appurato in via non ufficiale si incarica l'investigatore privato di "SCOPRIRE" (maiuscolo) il tradimento, magari dando all'investigatore privato qualche dritta in modo che per caso si trovi appostato proprio sotto casa dell'amante (che fortuna eh).
In ogni caso il motivo principale per cui ho scritto questo articolo è per raccomandare, una volta scoperto (minuscolo) il tradimento, di non fare nulla che faccia capire la vostra consapevolezza.

Infatti arrivati al punto 3 ma prima del punto 4, una sfuriata in stile commedia sarebbe soltanto controproducente in quanto lei negherebbe e voi non potrete provarlo, se portate in tribunale prove raccolte illegalmente non sarebbero valide e in più sareste voi indagati per vari reati, sareste cornuti e mazziati. Inoltre lei si farà più furba.
Invece dovrete far finta di nulla, il vostro vantaggio è che voi sapete ma lei non sa che voi sapete. Fingendo di non sospettare nulla lei continuerà a fare i suoi porci comodi e sarà più facile per l'investigatore privato SCOPRIRE (in maniera ufficiale) il tradimento e raccogliere prove che potete portare in tribunale. Arrivati a questo punto è d'obbligo anche un avvocato, sia perché vi servirà nella causa, sia per evitare passi falsi.


Purtroppo se ci sono figli siete nella m.... lostesso perché quasi sicuramente la casa verrà assegnata ai figli "che dovranno vivere con la madre" (leggi: la casa verrà data alla madre) che continuerà a trombare con l'amante in casa vostra e voi dovrete dormire in macchina.

Ecco perché alcuni uomini redpillati o blackpillati purtroppo adottano la strategia "se mia moglie mi tradisce ingoio il rospo e faccio finta di niente: tra essere cornuto o ritrovarmi senza casa, senza figli e senza figa, preferisco la prima, se mi fa le corna pazienza, almeno 2 o 3 volte alla settimana me la scopo pure io e ho una casa dove abitare". Sono scelte di convenienza da valutare.
Probabilmente il compromesso giusto è che nel caso del singolo tradimento si può far finta di nulla, nel caso di una relazione adulterina io valuterei di andare in tribunale.
Attenzione: far finta di nulla non significa accettare pubblicamente il tradimento, significa far finta di non sapere niente e basta. Mai accettare pubblicamente il tradimento (nel senso di perdonarla) perché sarebbe uno zerbinaggio catastrofico: lei a quel punto si sentirà legittimata a tradirvi come e quando vuole e con chi vuole.

E' come alle scuole medie che se vi lasciate dare uno schiaffo dal bullo, il giorno dopo oltre lo schiaffo vi daranno un pugno e la settimana dopo vi picchieranno in 5.
Va da sè che se è lei a confessare allora non rimane altro che separarvi.
Per fare un esempio: io sul lavoro sono un pubblico ufficiale; posso "far finta di non vedere" qualcosa di estremamente insignificante per non essere troppo zelante, ma non dirò mai "questo non andrebbe bene ma vabbeh per questa volta...." perché ammetterei di fare un'omissione di atti d'ufficio (se si tratta di una sanzione) o un falso ideologico o comunque un comportamento che sicuramente mi causerebbe un provvedimento disciplinare. 

Esempio se fossi un vigile urbano e fermassi uno senza patente e senza assicurazione e che era pure senza cintura, dopo aver proceduto ovviamente per la mancanza di patente e assicurazione, per non infierire, potrei "non aver visto" che era senza cintura ma non dirò mai "ci sarebbe anche il verbale per la cintura di sicurezza ma glielo abbuono".
E comunque se vi ha tradito una volta, lo farà ancora. Sono quei comportamenti che una volta rotto il tabù della prima volta, a rifarlo non ci vuole nulla. Io non ho mai tradito mia moglie perché la amo ma anche perché se lo facessi una volta poi lo rifarei.
Così come gli psicofarmaci che ne sono stato sempre alla larga ma poi una volta ne ho preso uno. Rotto il tabù, dopo un mese ne avevo bisogno e l'ho ripreso e ora li prendo settimanalmente. Non ho dipendenza fisica per fortuna ma sono quelle cose che rotto il tabù della prima volta poi purtroppo ci ricadi senza problemi.


Henri de Tolouse-Lautrec


Forse ti Interessa:


25 commenti:

  1. Esatto, bisogna ragionare con intelligenza e controllare per un po' la rabbia.

    RispondiElimina
  2. Quando si mette in piedi una procedura è una best-practice impostare la condizione iniziale (nel mio personale linguaggio lavorativo :-) la chiavo condizione zero in omaggio alla legge numero zero della robotica :-) ) che possa partire senza SE e senza MA.

    Inoltre (ma questo discorso è valido Se c'è tempo da dedicarci :-) ) è opportuno irrobustire tale condizione ad esempio:

    Devo caricare dei valori inseriti da un utente su un file Excel.

    *) condizione-ZERO semplice:
    Verifico che il file esiste.

    *) condizione-ZERO evoluta:
    Verifico che il file esiste + ha un solo foglio + contiene dei valori +
    Tali valori sono nel range ecc. ecc.

    La presenza di una condizione ZERO "evoluta" semplifica il discorso quando bisogna mettere in piedi una procedura ICT dove avendo risolto a monte molti "cetrioli" poi dovrei avere la strada spianata o quasi nel caricare questo file Excel chennesò dentro ad una pagina web di articoli da ordinare.
    Lo so non è un esempio object-oriented ma da un anno e passa sono dentro non ad un progetto web ma ad un discorso di costruzione base dati et similia...spero i più giovini capiscano lo stesso :-) ).


    Beh con il discorso relazioni matrimoniali invece vale l'opposto.
    *) condizione-ZERO semplice:
    NON ci si sposa (con tutte le conseguenze legali di un contratto "capestro" ma valido ad ogni effetto di legge italiota) e fine del discorso :-) .

    *) condizione-ZERO complessa:
    Accordi prematrimoniali, suocere, parentume, cosa diranno gli amici, ma poi come faremo, ehm ... già ci siamo capiti :-) .


    Soluzione mia personale:
    Accordo tra uomo e donna da buoni amici sul lungo termine.
    Ci si vede per scopare perchè fa bene, Aiuto reciproco per vicende domestiche (lavare, stirare, montare mobili ,lavoretti ,ecc. ecc.) e nel caso magari pensare ad avere dei figli insieme...ma ognuno vive a casa propria ed i figli ci si può mettere d'accordo in qualche modo SE c'è la buona volontà.

    firmato: ex-nerd-chatters-slayer

    P.S.: Su altri interventi passati (ho visto ho generato delle interessanti risposte che meritano contro-risposte :-) ) appena possibile mi rifarò vivo.

    RispondiElimina
  3. Henry de Toluose Lautrec12 dicembre 2018 20:13

    "Ci si vede solo per scopare" (scopamicizia) se hai il potere contrattuale di poterlo fare.
    Per poterlo fare quindi devi scendere sotto l'ipogamia di mercato: tornando allo schemino dell'articolo, se nella tua fascia d'età e zona geografica le coppie sono M6-F5, M7-F6 e così via, per far sì che una F accetti di scopare e basta devi arrivare a M6-F4,5 o M7-F5,5.
    Cioè non devono esserci maschi di livello piu' alto del tuo o anche parilivello disponibili a una LTR o addirittura al matrimonio altrimenti a pari livello, la donna sceglie quello disponibile al matrimonio.
    Se poi sei sotto il 6 le scopamicizie te le puoi scordare a meno di non rivolgerti alle CO da 3 o 4, ma ha senso? Poi i gusti son gusti.
    Il matrimonio è un male necessario per non dover ipogamare troppo e per avere una donna nel letto la sera.
    Qualcuno dirà "ma uno puo' andare a pagamento". Sì, ma non è la stessa cosa la tua donna con una che chiude gli occhi e se non finisci in 10 minuti ti manda via e magari puzza del sudore del cliente sudicio che si è trombato 20 minuti prima. E nel lungo periodo, a pay spendi molto di piu'

    RispondiElimina
  4. Henry de Toluose Lautrec12 dicembre 2018 20:17

    Aggiungo, quando nasce un figlio, se si sospetta qualcosa, il primo test del dna lo si fa di nascosto su internet con la propria saliva e quella del bimbo.
    Se da quel test risulta che non si è il padre del bambino, allora si chiede al tribunale di fare il test ufficiale (senza dire che lo si è già fatto aumma aumma).
    Anche qui, quindi, stessa filosofia: prima si "scopre" (in minuscolo) che non è nostro figlio con il test online, poi lo si "SCOPRE" (in maiuscolo) col test ufficiale commissionato tramite avvocati.
    Così da evitare una figura di merda se invece il figlio era davvero vostro.

    RispondiElimina
  5. Come mai non ti è sembrata una trovata geniale chiamare i carabinieri? a me è sembrata una fortuna nella disgrazia invece, soldi dell'investigatore privato risparmiati :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Henry de Toluose Lautrec13 dicembre 2018 06:39

      è stato un mio errore di battitura (prego il redpillatore di correggere); volevo scrivere "Mi è sempre rimasto il dubbio che non sia stato un caso ma che fosse stata una trovata geniale del marito cornuto per entrare in casa con due pubblici ufficiali e SCOPRIRE (capisci ammé) il tradimento insieme ai due pubblici ufficiali che avrebbero messo a verbale tutto."

      Elimina
    2. Infatti pure a me in quadrava molto quel passaggio, ora ho corretto.

      Elimina
  6. Purtroppo si deve sempre ricordare che se puo', Lei ti tradira' sempre.

    Senza essere polemici, ma e' chiaro che e' un normale processo naturale...

    Semmai e' l'uomo che DEVE capire che incazzarsi e usare violenza E' SBAGLIATO! Meglio accettare il fatto che ormai noi uomini siamo una classe di serie b. Accettiamo che siamo solo un pezzo di carne e basta, la magia non esiste.

    Quindi quando vediamo un tradimento, lasciamo stare, non usiamo maniere forti, e pensiamo solo al bene dei figli.

    La storia ci dara' ragione...

    RispondiElimina
  7. Ma fatemi capire: essere redpillato consiste nella mera accettazione di un fatto storicamente determinato, ossia delle conseguenze NATURALI - e prevedibilissime - della rivoluzione socio-politica femminista? In altre parole, redpillarsi vuol dire tagliarsi, conn taglio netto e deciso, le palle? Oppure, se consiste nella comprensione e accettazione della REALTA' umana, allora l'Europa tutta, perlomeno fino alla II GM, ma anche oltre, diciamo fino agli anni 50/60, è stata sempre, perfettamente, redpillata. Io credo invece che l'assunzione della vera Redpill consista ORA, data la realtà, nel rifiuto, e nella piena disobbedienza, all'intera logica femminile dell'apparire. Essere redpillati vuol dire, a mio modo di vedere, sapere che tale logica non è onnipotente. La redpill dovrebbe consentirci di tirar fuori di nuovo le palle; dovrebbe renderci consapevoli del fatto che la fonte del potere maschile, anche sessuale, sono le palle, ossia il PENSIERO, e la violenza e il sacrificio che ineludibilmente ad esso si connettono. Non l'APPARENZA, ma il PENSIERO.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Henry de Toluose Lautrec13 dicembre 2018 18:42

      Beh sì, per me redpill è consapevolezza della situazione e conseguentemente fare la scelta più razionale e conveniente.
      Blupill è credere nell'ammmore eterno. Scartando a priori la blupill, supponendo che la vita ti conceda queste sole possibilità:
      1) scopi le 3 e le 4 gratis
      2) scopi chi ti pare a pagamento
      3) ti sposi con una 7 straniera

      La 2 ti permetterebbe di scopare le 8 a pagamento ma con zero egoboost (scrivero' un articolo in proposito nelle prossime settimane) e, a lungo andare, grosso dispendio di denaro e scarso social proof. Agli occhi di amici e parenti e delle altre donne sarai sempre incel, mica puoi raccontare che vai a puttane.
      E poi dai, non mi dire che prendere la macchina e andare a cercare, anche in appartamento, una che ti dedica 20 minuti e prima e dopo ha avuto un altro sia la stessa cosa che trombarti tua moglie comodamente in casa tua come e quando ti fa voglia senza dover uscire di casa, con calma e in piena modalità gf experience.

      Il matrimonio con la 7 ti permette di star bene finche' dura. E il finche' dura puo' essere 1 anno, ma anche 5, 10 o 15. Io ho superato i 10. Se il patatrac sarà tra altri 10 anni, comunque, ci ho guadagnato alla grande.
      Esempio: preferisci un lavoro sicuro da 1000 euro o uno insicuro da 6000 dove sai che prima o poi ti licenziano? Con quello da 6000 anche se tra 5 anni mi licenziano ci ho guadagnato lostesso.

      Quindi, sì, prima o poi potro' aver le corna, prima o poi potrei ammalarmi di un qualcosa, prima o poi morirò, potrebbe accadere domani ma anche tra 15 anni.

      Riguardo alla redpill a tradimento scoperto (scoperto al minuscolo) se la vita ti pone di fronte 2 possibilità: ingoi il rospo e fai finta di nulla oppure mandi all'aria tutto sapendo già che il giudice dà tutto a lei e ti ritrovi senza casa, senza figli e senza figa, che fai? Alla fine a fare finta di nulla, tralasciando l'orgoglio che è l'unica cosa che devi mettere da parte, continui ad avere un tetto, i figli con te, e una donna che te la dà regolarmente.

      Elimina
    2. @Henry: tua moglie è una 7 straniera (magari pure di qualche paese più povero rispetto all'Italia)?

      Elimina
    3. Henry de Toluose Lautrec15 dicembre 2018 13:46

      Non parlo volentieri nello specifico della mia situazione familiare anche perché è un po' anomala e se dovessi spiegarla nel dettaglio metterei a rischio il mio anonimato.

      Elimina
  8. @Henry_Toulouse_Lautrec:

    Nel mio commento dicevo la mia e parlavo in generale...poi ognuno ha il suo modo di vedere.

    Ma Se mi permetti da un punto di vista di organizzazione procedurale (includendo come hai detto il test del DNA del bimbo/a che nasce) direi è ottima :-) per come discorso per gestire un contratto matrimoniale.

    Si per me il matrimonio è un contratto E così anche è considerato in giurisprudenza.
    Le romanticherie su aMMorre vero per la vita tutta la vita et similia ormai penso che valga solo per gli uomini zerbino blu-pillati...perchè le donne sono ben consapevoli del potere che acquisiscono sottoscrivendo tale contratto.


    firmato: ex-nerd-chatters-slayer

    P.S.: pausa pranzo finita...si ritorna al lavoro !!





    firmato: ex-nerd-chatters-slayer

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedo che sei molto solerte nel firmarti, se vuoi puoi evitarlo semplicemente utilizzando la funzione nome/url nei commenti. Inserisci il nome fin da subito e non serve che ti firmi :)

      Elimina
    2. Henry de Toluose Lautrec13 dicembre 2018 18:25

      In realtà il matrimonio non è un contratto ma soltanto un negozio giuridico, non avendo il matrimonio natura patrimoniale.
      Casomai sono separazione e divorzio che hanno natura molto patrimoniale, quindi quelli sì che sono contratti :-)

      Elimina
  9. Al epoca avevo letto di quel signore che chiamó i carabinieri e trovarono laxmoglie scopando con l amante. Ma lessi pure che il giudice ordinó al cornuto di lasciare casa e pagare il mantenimento. Cornuto e mazziato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Henry de Toluose Lautrec14 dicembre 2018 07:09

      Ecco perche' talvolta conviene far finta di non sapere niente e ingoiare il rospo.

      Elimina
  10. Citazioni
    "se vostra moglie fa un lavoro in cui va a fare trasferte di lavoro e in una trasferta si tromba il capo in hotel"
    "Purtroppo si deve sempre ricordare che se puo', Lei ti tradira' sempre."

    Quanto pessimismo, e non credo di parlare da un punto di vista bluepill. Quando ho avuto la possibilità di andare in trasferta di lavoro all'estero per qualche mese nel posto dove avevo già lavorato anni, il mio lui (conosciuto dopo il mio rientro) non era contento di ciò. Gli ho fatto capire che per me era importante, che se fosse capitato a lui sarei stata contenta e sarei andata a trovarlo e che almeno una volta sarei tornata. Alla fine ha capito e non ci sono stati problemi tra noi, mentre sicuramente ce ne sarebbero stati se me lo avesse impedito. E, tanto per prevenire la contestazione che il mio singolo caso non fa la regola, nel mio lavoro siamo in tanti a fare trasferte di lavoro, e non tutti, indipendentemente dal sesso, tradiscono (anche perché durante queste trasferte di solito si lavora come somari ed il tempo per tradire o cmq fare altro che non sia lavorare NON c'è). Ed anche nella vita quotidiana c'è da temere di più una casalinga per eventuali corna di una che lavora, che spesso non ha neanche il tempo di respirare tanto i suoi ritmi sono affannati.

    Riguardo poi alla tendenza a tradire, secondo me, tra i traditori per principio, quelli che non se ne lasciano sfuggire una o addirittura vanno in cerca, sono molti più gli uomini delle donne (l'avere un alto LMS permette di essere poligami, anche se poi non tutti lo sono). Riguardo al non lasciare il/la partner fedigrafo/a, noto che capita anche a molte donne. Con la differenza che, normalmente, quando la donna viene tradita NON sempre ricambia il tradimento, mentre gli uomini traditi che NON lasciano le mogli/compagne, poi sul lungo termine rendono loro quasi sempre la pariglia...

    Da questo articolo invece sembrerebbe che il tradimento sia una prerogativa soprattutto femminile...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Henry de Toluose Lautrec14 dicembre 2018 07:12

      A meno che gli uomini non tradiscano andando a puttante, i tradimenti coinvolgono lo stesso numero di uomini e donne (ovvio); pero' i tradimenti seguono la stessa regola di ipergamia e poligamia: pochi uomini ad alto LMS tradisce con moltissime donne, mentre molte donne tradiscono con un solo amante. Quindi se nella coppia sei il "marito" hai piu' probabilità di essere tradito ma con un solo amante, se sei "moglie" hai meno probabilità di essere tradita ma se sei tradita probabilmente lo sarai con molte amanti (quindi sarai a maggior rischio di MST)

      Elimina
    2. Henry de Toluose Lautrec14 dicembre 2018 07:15

      Volevo scrivere "pochi uomini ad alto LMS tradisce con moltissime donne".
      Riguardo la trasferta di lavoro è chiaro che non bisogna impedirla, ma il rischio di tradimento c'è. Anche per il "fascino del capo" che sul lavoro ha altissimo Status (e magari pure Money).
      Non so se vi è mai capitato, a cena con l'amministratore delegato di annuire quando lui parla (e dice cazzate) o di ridere delle sue battutine idiote, è un fenomeno che viene naturale perfino a noi maschi, alle donne credo che si bagni addirittura la vagina.

      Elimina
    3. Riguardo ai tradimenti, c'è da dire che normalmente le donne sono sia più brave a scoprire i tradimenti del partner, sia a tenere nascosti i loro. Però noto che sono molto più frequenti quelli tra una lei libera da legami ed un lui sposato o perlomeno impegnato che non quelli a parti invertite (e questo, pur in linea con ciò che dice Henry, confermerebbe che il tradimento da impegnati cmq è statisticamente più maschile).

      Elimina
    4. Henry de Toluose Lautrec14 dicembre 2018 14:01

      Con le tecnologie di oggi se uno vuole ed è un po' smanettone un tradimento lo scopre (minuscolo); a meno che il proprio coniuge non sia furbo come Tony Wendice/Ray Milland del film "il delitto perfetto"... non sto a elencare i sistemi in quanto non sono legali e non voglio istigare nessuno a commettere reati ma la tecnologia di oggi permette alla fantasia di sbizzarrirsi su come controllare una persona

      Elimina
    5. Mi chiedo se davvero valga la pena di lambiccarsi il cervello per un tradimento, magari facendo cose non legali, per poi scoprire che magari non c'è ed è solo una paranoia conseguenza delle proprie insicurezze e frustrazioni. Talvolta accade pure quello, e ci sono anche alcuni film e commedie teatrali che ruotano intorno a quello... Tutta bluepill pure quelli?

      Elimina
    6. Care femmine, qui si tratta l'argomento dal punto di vista maschile, se volete parlarne dal punto di vista femminile "recatevi" nei vostri spazi (ben più ampi dei nostri) così siete libere di sbizzarrirvi con le vostre simili. Ma possibile che sentiate sempre l'esigenza di ROMPERE I COGLIONI? E toglietevi cordialmente dalle palle.

      Elimina
  11. tutta questa fretta per scoprire un tradimento, per poi essere cacciato pure fuori casa... cornuto e mazziato

    RispondiElimina

Ciao! 😃 Grazie per aver deciso di lasciare un commento, sono contento di sentire cosa pensi del mio articolo. Ti chiedo solo di rispettare alcune regolette:

✔️ Se vuoi commentare in anonimo creati almeno un nick di fantasia (Vedi: Nome/URL) per evitare che chi leggerà faccia confusione tra i vari commentatori.
✔️ Cerca di scrivere post ricchi di contenuto. Niente insulti, volgarità, spam, dati falsi o tendenziosi, polemiche sterili o discorsi oziosi.
✔️ Se devi farmi una domanda non relativa all'articolo, usa prima la funzione "Cerca" oppure vai al menu alla voce FAQ. Può essere che la risposta sia già lì.