15/12/18

I 3 Strati della Gratificazione Sessuale



Caro Redpillatore,

oggi vorrei porre alla tua attenzione una mia teoria, quella dei tre strati della gratificazione sessuale.

Comincerò con alcuni aneddoti.

  • Mister X, stimato primario ospedaliero di 60 anni, ha una tresca con un'infermiera 27 enne della sua corsia. Pian piano le voci si diffondono, e sembra pure che questa infermiera abbia favoritismi sul lavoro, tanto che abbondano sia i pettegolezzi tra le colleghe sia il malumore di queste ultime e la direzione sanitaria è costretta a trasferire l'infermiera ad altro reparto, con sputtanamento di medico e infermiera.

  • Mister Y, professore universitario ordinario, ha una tresca con la ricercatrice tal dei tali. Le voci si diffondono e tutti già sanno che "quando ci sarà il concorso per associato lo vincerà lei che è l'amante del prof". Sputtanamento per il prof e la ricercatrice.

  • Mister Z, quadro di una dot com, se la fa con un'impiegata del suo ufficio. Anche in questo caso malumori in ufficio e pettegolezzi vari.

Sono tre casi di uomini che hanno rimorchiato a causa del loro altissimo "S" nel loro ambiente.

Sono uomini che si sono sputtanati per qualche trombatina con una donna giovane e bella. Eppure sono anche uomini che guadagnano molto. Avrebbero potuto farsi una trombatina a pagamento in completa discrezione con qualche escort di medio livello senza che nessuno lo venisse a sapere.

Allora perché? Perché rischiare di rovinarsi la carriera (e la famiglia, se la moglie lo viene a sapere)? Per risparmiare 200 euro di escort? Non credo proprio.

Per trovare una risposta bisogna introdurre il concetto dei tre strati di gratificazione sessuale: perché un uomo vuole fare sesso?

Il primo strato è il bisogno fisiologico
: le vescicole seminali piene di sperma creano un bisogno impellente di avere rapporti sessuali, quasi fosse la vescica piena.  Questa necessità è soddisfattibile in qualunque modo: masturbazione, prostitute, con un'amante, con la propria moglie, con un sex toy, ecc. Per la prostata e per le vescicole seminali il sollievo dell'orgasmo è sempre il solito. E' il modo principale di soddisfazione degli incel (ma anche di chi incel non è, se la frequenza sessuale non gli basta)

E però uno che si fa le seghe sente che gli manca qualcosa: gli manca il contatto con un corpo femminile: stare abbracciati a un bel corpo nudo femminile mentre si stantuffa il pene in vagina non è la stessa cosa che stimolarsi con la mano, è decisamente più bello.
Ecco che allora una donna vera (che sia gratis o a pagamento) soddisfa più di una mano. Questo è il secondo strato: una prostituta è meglio di una sega.

Il terzo strato è l'egoboost: riuscire a portarsi a letto gratis una bella figa dà validazione sessuale, uno pensa "cazzo, allora sono figo". Ecco perché trombarsi una donna gratis (specie se bella) dà una soddisfazione psicologica che la prostituta non dà.

Torniamo ai nostri medici o professori. In pratica cercano di soddisfare il terzo strato ingannando loro stessi e cercando di autoconvincersi che l'infermiera o ricercatrice che va a letto con loro lo faccia per il loro fascino latino / bel faccino e non per una sorta di prostituzione mascherata o, al limite, per il loro altissimo status.

Ecco perché non vanno a puttane ma preferiscono "credere di trombare gratis" una propria subordinata. Una sorte di bluepill.

Avevo un amico incel abbastanza bluepillato che era rimasto vergine a più di 30 anni. E' diventato medico e ha cominciato a trombarsi infermiere di qua e di là.

Possibile che da bruttino che era sia diventato un bel figo? E' il fascino del capo o una sorta di prostituzione mascherata, ma lui si illude di scopare perché figo, ha egoboost e validazione sessuale.

Così come i 60 enni che si mettono con le 25 enni bielorusse, stessa cosa: potrebbero andare in Italia a pagamento e spenderebbero meno, ma non avrebbero soddisfazione del terzo strato.

Henri de Tolouse-Lautrec
 
Forse Ti Interessa:

Dello Stesso Autore:


34 commenti:

  1. E' verissimo, gli incel passano le giornate a lamentarsi di non trombare ma poi non vanno a prostitute neanche se hanno i soldi.
    Questo perché è la mancanza di validazione quello per cui soffrono di più. Le prostitute risolvono solo parzialmente il problema incelness.

    RispondiElimina
  2. Il punto non è tanto ciò che il medico -o il politico, il dirigente- di turno pensa, ma come egli viene visto dalla società. O meglio, l'egoboost deriva dalla percezione che la società ha di coloro che riescono a bombarsi una bella e giovane infermiera/collaboratrice: sono considerati dei vincenti. Anche se, in realtà, sono solo degli idioti che compromettono carriera e patrimonio per la zoccola di turno.
    E la società incoraggia questo tipo di comportamenti perché incrementano la competizione sessuale che è alla base dell'evoluzione e della riproduzione.
    Per intenderci: se la prostituzione fosse percepita da chiunque come una cosa naturale e legittima, per nulla squallida e anzi meritoria, molto probabilmente non solo primari e dirigenti, ma tutti quanti la preferiremmo alle fatiche che si porta dietro la ricerca di una donna e la convivenza. Per non parlare della riproduzione... Ma appunto, se ciò accadesse, la specie si estinguerebbe. E, chiaramente, la natura non può permetterlo. Ecco perché la prostituzione deve esistere (una valvola di sfogo per gli sfigati lasciati fuori dalla giostra) ma deve anche essere vista come una cosa sporca, da depravati, per nulla qualificante. Anche se la segretaria che si tromba il capo per soldi, evidentemente, non è meno mercenaria della prostituta che si trova in tangenziale.
    La ricerca di validazione è la più insidiosa forma di blupill, quella che più di tutte le altre distorce la realtà e ti conduce alla rovina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che cercare di soddisfare il proprio ego è umano, ma cercare di farlo attraverso strade potenzialmente pericolose non è proprio intelligente.

      Elimina
    2. Henry de Toluose Lautrec15 dicembre 2018 22:10

      Sono entrambe le cose: l'egoboost è dovuto sia alla validazione sessuale "ho trombato gratis = sono figo" sia al social proof "la gente sa che trombo gratis = acquisto valore" (hanno inventato le wingwoman per questo).

      Elimina
    3. La trombata non è gratuita (ha un costo implicito che, anzi, può essere enormemente superiore), ma la mia domanda era un'altra: cosa sta alla base del "social proof"? Il tuo ego è soddisfatto dalla tal cosa proprio perché ad essa la società connette un valore positivo. E la società attribuisce un valore intrinseco alla chiavata "free" perchè è funzionale alla perpetuazione della specie. Anche se sacrifica gli interessi del singolo. Non è un meccanismo molto diverso da quello che porta il ragno a farsi divorare dalla femmina perché accecato dalla pulsione sessuale.

      Elimina
    4. Verissimo, tanto è vero che proprio da quando esiste internet e le piattaforme online di acquisto merci è stato coniato un nuovo proverbio che recita: "quando il prodotto è gratis la merce sei tu".
      In questo caso quindi il prodotto sarà anche "apparentemente" gratis (cioè la scopata con la figa subalterna) ma la merce sei tu (cioè sono loro la merce, ossia i primari o capi di azienda che in realtà non scopano gratis, ma pagano giornalmente con punti di status e decurtazioni sul conto in banca le loro azioni).

      Elimina
    5. Sono sempre quello del commento del 16 dicembre 2018 18:54

      Non sono invece daccordo sul concetto di prostituzione che deve necessariamente essere vista come una cosa negativa per la società, poichè altrimenti ci estingueremmo. Mi risulta infatti che per i popoli pagani invece la prostituzione era sacra; tanto è vero che veniva praticata nei templi e ovviamente, dietro versamento di obolo. I pagani però, invece di estinguersi, hanno creato società sempre più complesse dalle quali sono scaturite infine le religioni monoteiste che, anche se da un lato hanno tenuto in posizione subalterna la donna(di fatto fino alla fine degli anni 60 dello scorso secolo), dall'altro, l'elaborazione del cosiddetto concetto sull' "amore di Dio" è stato applicato anche e soprattutto alla famiglia(la vera cellula della società pre 68, che non a caso oggi sta vacillando) e quindi inevitabilmente alla donna che infatti, pur nella sua subalternità, ne trasse giovamento poiché, in un certo qual modo, ne uscì mitizzata e glorificata(proprio perché l'unico essere in grado di procreare ecc ecc..). Ancora oggi infatti, in quel poco di Cristianesimo che si insegna ai ragazzi permane il concetto di mitizzazione femminile (con la figura della Madonna ad esempio) e questo in una società votata sempre più al femminismo, rende debole il sesso maschile che, non a caso si "sveglia" più tardi rispetto al gentil sesso e quando lo fa, quando cioè vede distrutte le proprie aspettative sul mondo, vive in uno stato di dissonanza cognitiva per un tempo che dipende (guarda che coincidenza), per la maggir parte, dal loro stato LMS . C'è da chiedersi, a questo punto però, perché le donne che reclamano la cosiddetta parità dei diritti, non hanno alcuna intenzione di rinunciare al concetto di "amore femminile" che vigeva nell'era pre 68.
      Ragioniamoci.

      Elimina
    6. Presso le società antiche la donna viveva in una condizione di subordinazione totale. Per tale motivo, all'uomo poteva anche convenire una famiglia, e di conseguenza la prostituzione non gli appariva così vantaggiosa.
      Non essendo vantaggiosa, non metteva neppure a repentaglio la giostra riproduttiva e quindi non c'era bisogno di colpirla con la riprovazione sociale.
      In realtà, poi, i romani avevano un atteggiameto ambivalente rispetto alla prostituzione.
      Il cristianesimo, invece, ha riconosciuto alla donna un valore infinitamete superiore a quello che avesse mai avuto in passato, anche perché, nel Vangelo, le donne si vedono attribuita una diginità simile a quella dell'uomo. Celebri sono le espressioni come "le prostitute vi precederanno nel regno dei cieli", o la clemenza mostrata verso le adultere. La condanna del ripudio, poi, costituiva un ulteriore elemento a favore delle donne, visto che la ripudiata finiva quasi sempre disonorata e sul lastrico. Tutto ciò fece si che fra i primi cristiani molte fossero donne. E' un argomento affascinante, ma ho paura che si rischi di andare fuori tema.

      Elimina
  3. Penso sia anche una questione di "esclusività".
    L'infermiera che te la dà non la dà a molti, invece la prostituta la dà a tutti quelli che la pagano.

    RispondiElimina
  4. Analisi ineccepibile!

    RispondiElimina
  5. Henry de Toluose Lautrec16 dicembre 2018 08:47

    Una sorta di livelli ISO/OSI del sesso :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Intendi questo qui {#A} ? Grande idea :-) !!
      Il prossimo step fare un modello UML {#B} di tutta la teoria red-pill :-).


      firmato: ex-nerd-chatters-slayer

      #A: https://it.wikipedia.org/wiki/Modello_OSI
      #B: https://it.wikipedia.org/wiki/Unified_Modeling_Language

      Elimina
    2. Henry de Toluose Lautrec26 dicembre 2018 16:57

      Proprio così, il primo strato è quello fisico, proprio come nelle telecomunicazioni

      Elimina
  6. andare a prostitute significa sostanzialmente pagare delle donne per una scopata di pieta e fare il lavoro che altre non vogliono fare, strano che venga incoraggiato in una pagina che si dichiara fieramente antifemminista
    ma comunque tornando in topic, il terzo stadio puo essere raggiunto con la bellezza e dunque viene raggiunto solo da una minoranza di persone mentre la maggioranza si ferma al primo ad esempio nel caso di un incel che non va a prostitute o nel secondo nel caso di beta-buxxing o di un puttaniere per esempio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Henry de Toluose Lautrec16 dicembre 2018 10:41

      Concordo. Solo i belli raggiungono il terzo stadio. I brutti pero' cercano di convincersi di averlo raggiunto scopandosi ragazzine subordinate sul posto di lavoro o donne di Paesi molto piu' poveri dell'Italia ("ho trovato la fidanzata a Cuba ma è vero ammmmore....").

      Elimina
    2. Secondo me quello è il quarto stadio lo definirei il SUPREMO DOVE LA DONNA SCOPA CON TE NON IN VIRTÙ DEL TUO MONEY O STATUS MA PERCHÉ DA TE È VERAMENTE ATTRATTA SESSUALMENTE, SI BAGNA SOLO A VEDERTI
      E si questo è probabilmente lo stadio dei belli

      Elimina
    3. Henry de Toluose Lautrec16 dicembre 2018 11:00

      Quello che tu chiami quarto stadio è quello che per me è il terzo. Quindi per te il terzo quale sarebbe?

      Elimina
    4. Henry de Toluose Lautrec16 dicembre 2018 11:01

      Le prostitute sono la cosa piu' anti-femminista che c'è (perche' abbassano il valore di mercato del sesso e quindi il potere delle vaginomunite). Cosa non ti torna?

      Elimina
    5. "Andare a prostitute significa sostanzialmente pagare delle donne per una scopata di pieta"???? Certo, se ti rivolgi a una nigeriana e paghi 30 Euro... nel qual caso oltretutto l'AIDS è compresa nel prezzo! Se invece vai con una escort troverai una professionista in grado di fare cose di cui i 3/4 delle donne ignorano persino l'esistenza. La prostituta è una professionista del sesso, la donna qualunque è una dilettante: è ovvio che la prima sia più brava. E, a conti fatti, anche molto meno costosa. E d'altra parte, gran parte dei clienti delle prostitute sono uomini sposati, che una donna già ce l'hanno. Se si rivolgono a una prostituta è perché sa dare loro cose che in casa non possono avere. Quindi: se uno preferisce non andare con le prostitute non è per la qualità della scopata, ma appunto per una questione di validazione: il puttaniere è socialmente malvisto, chi che va con la segretaria ventenne, invece, è considerato un mito.

      Elimina
    6. Io intendo 3 stadio quello in cui uno scopa perché attrae la donna per Status o Money, mentre il 4 stadio è quello in cui una donna è attratta fisicamente dall uomo e ha sicuramente un sapore diverso e migliore che va oltre l egoboost, da un piacere forte

      Elimina
    7. A mio parere si ha molta più probabilità di beccarsi una MTS con una professionista che non con una nigeriana che per trenta euro al massimo non fa nulla al di fuori di un rapporto orale e vaginale protetto
      Le escort al contrario si dilettano in pratiche quali orali scoperti e si fanno leccare le parti intime oltre talvolta ad offrire prestazioni quali eiaculazioni in bocca o pioggia dorata
      Meditate gente

      Elimina
    8. "Le escort al contrario si dilettano in pratiche quali orali scoperti e si fanno leccare le parti intime oltre talvolta ad offrire prestazioni quali eiaculazioni in bocca o pioggia dorata
      Meditate gente"

      Se si teme di contrarre qualche malattia sessualmente trasmissibile è sufficiente chiedere di fare tutto coperto.
      Una escort non obbliga di certo un cliente a non usare il preservativo o a fare ciò che non ha voglia di fare.
      Le prostitute chiedono educazione e pulizia,cose purtroppo non così scontate tra gli uomini che si rivolgono a loro. Una delle ragazze con cui sono stato mi ha raccontato che più di una volta si è vista costretta a cacciare in malo modo clienti estremamente maleducati che per il fatto di aver pagato pretendevano di fare tutto ciò che passava loro per la testa senza neanche chiedere il suo parere.

      Elimina
    9. Guardando gli annunci delle escort, certe prestazioni sono offerte da quasi tutte, chiaramente senza obbligo alcuno, ma se una Ti chiede 150 euro per un rapporto, come minimo deve motivare la cosa offrendo un orale scoperto.
      Poi è chiaro che si è liberi di accettare ma quanti in realtà pagano certe cifre per prestazioni safesex quando possono trovare lo stesso a prezzi più bassi.
      Fidati che sono meno sicure le prostitute a prezzi elevati delle Nigeria o rumene a 30 euro con il copertone di plastica

      Elimina
  7. Il 30enne vergine che all'improvviso inizia a scopare qui e lì grazie al suo lavoro mi preoccupa molto..in pratica non ha nessuna concezione dei rapporti di coppia, di sicuro totalmente immaturo dal punto di vista "sentimentale", ergo rischia grosso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È solo uno che si sta prendendo una sana rivincita, perché magari rifiutato per anni da quelle che preferivano chad e Tommy vari a lui.
      In realtà il vero peso e problema a livello sociale sono proprio questi ultimi e quelle che con loro si accoppiano, perché spesso generano prole di cui se ne fregano e di cui non vogliono curarsi, con tutto il carico di sofferenza e costi economici per la collettività.
      E lascia stare che un bello Stronzo anche a 50 anni continuerà a far danni, magari scopandosi le mogli di altri e creando ulteriori divisioni e rancori.
      Tutta la roba su elencata, non la puo' fare la maggioranza dei maschi i quali ,chiaramente se in virtù del loro status dospero riuscire a chiavare, non si tirano certo indietro
      D ALTRONDE LE DONNE TENDONO SEMPRE A SFRUTTARE I VANTAGGI DERIVANTI DAL FATTO DI ESSERE VAGINOMUNITE per cui evitiamo di rigirare la frittata

      Elimina
    2. ...
      È solo uno che si sta prendendo una sana rivincita, perché magari rifiutato per anni da quelle che preferivano chad e Tommy vari a lui.
      ...

      Mi ci identifico in pieno !!
      La mia prima volta ad 21 anni ed 11mesi e poi ho di nuovo trovato la mai seconda partner dopo due anni e mezzo ...brave donne italiote mavaff!!

      Ed io vedevo amiche (ragazze molto attive sessualmente non ne ho mai conosciute...ma come dire posso non aver visto tutta la loro vita...ma veramente non mi sembravano frequentatrici del carosello dei c@@@i poi posso sbagliarmi :-) ) che si fidanzavano con uno non necessariamente il tommy o il chad ma perchè era dentro lo stesso giro di amici ed aveva aspettato il suo turno (tipo fidanzamento dopo sei ma anche otto mesi di frequentazione dello stesso giro di amici).

      Scoperte le chat ed il metodo giusto dopo vari fallimenti (che continuano ad esserci ma fa parte del gioco e mi va più che bene ... non ho la bacchetta magica io anche se assomiglio ad Harry Potter :-) ) mi sono preso le mie sane rivincite sul nerd brufoloso e sfigato che ero al liceo e sulle donnette italiote frequentate nei miei 20anni e sugli "amici" maschi blu-pillati e convinti che mi prendevano in giro per i miei continui fallimenti (loro nemmeno ci provavano ma però sempre "contenti" di assecondare il "capo-gruppo").

      Per cui alla grande il dottore che si scopa le infermierine E si sta prendendo le sue sane rivincite sulla vita !!!


      Giusto per essere nerd :-) con il senno di poi la scoperta del metodo di seduzione seriale tramite le chat può essere equivalente a questo:
      https://www.youtube.com/watch?v=NdqiA3wb-K8


      firmato: ex-nerd-chatters-slayer

      Elimina
  8. Henry de Toluose Lautrec16 dicembre 2018 10:43

    Si tratta di rapporti estemporanei finalizzati solo al sesso. Dal punto di vista del rapporto di coppia mi spaventa anche la donna 35 enne quasi sempre stata single ma che ha scopato centinaia di maschi alfa conosciuti in discoteca

    RispondiElimina
  9. Confesso che tutta sta storia della validazione mi lascia perplesso...
    Credo nessuno sano di mente potrebbe pensare, infatti, che l'avere una donna sia di per sè indice di qualità particolarmente significative.
    E' cosa nota che anche un cavernicolo analfabeta possa riuscire ad averne una, quando invece esistono decine e decine di uomini che hanno fatto la storia, fra artisti, scienziati, poeti o musicisti, i quali erano completamente celibi.
    Ne deriva, in modo piuttosto evidente, che validazione fa rima con illusione. Credi che una donna ti darà valore, ma non ne aggiungerà neancheuna virgola: se mentecatto eri, metecatto rimarrai.
    In compenso, i tuoi problemi cresceranno esponenzialmente.
    La conclusione più logica del ragionamento contenuto in questo articolo sembra essere quella di lasciar perdere le donne (ricorrendo caso mai alle prostitute). Viceversa, il comportamento di chi, pur sapendo queste cose, continuasse a rincorrere le sottane, piangendosi magari addossi un fiume di lacrime per non riuscire a concludere nulla, si paleserebbe come molto, molto stupido...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Razionalmente il tuo commento non fa una piega. Purtroppo però siamo esseri umani e abbiamo tutti le nostre debolezze, quindi è difficile rinunciare al desiderio di validazione, anche se appunto può portare più problemi che gioia.

      Elimina
    2. Oh certo, cercare validazione è umano; è giusto! L'errore è cercarla nelle donne: ci sono mille campi, dalla carriera, al lavoro, alla musica, in cui buttarsi per cercare validazione. Ci si può cimentare con maggiori probabilità di successo e minori rischi. Ma soprattutto, la validazione conseguita in tal modo avrà davvero un senso, perché un uomo che si è costruito una piccola fortuna con le sue mani ha oggettivamente di che esser fiero. L'idea che possa pensare di valere di più solo per aver messo il proprio pene in qualche buco, è quella la vera, nefasta follia in cui si consumano migliaia di persone ogni giorno.

      Elimina
  10. ll Bello dei Brutti29 settembre 2019 00:10

    Ma anche no!

    Può darsi che il primario 60enne, il commercialista ed il professore brizzolati abbiano trovato per la loro strada delle troie da manuale a livello di Sara Jay dal vivo

    A quel punto gli viene duro che manco a un dodicenne endecasega gli scende giù tutto quel sangue, dal cervello allo scroto, tale da provocare un obnubilamento della ragione.
    In tale evenienza, il suo avvocato potrebbe addirittura spuntare la temporanea incapacità di intendere e volere in sede di separazione giudiziaria

    RispondiElimina
  11. Avviso link errato: "8 Motivi per cui la Redpill Viene Negata" invia qui.

    RispondiElimina

Ciao! 😃 Grazie per aver deciso di lasciare un commento, sono contento di sentire cosa pensi del mio articolo. Prima di postare però per favore dai un'occhiata al Regolamento: