Home Dinamiche Sociali I 3 Strati della Gratificazione Sessuale

I 3 Strati della Gratificazione Sessuale

36

Caro Redpillatore,

oggi vorrei porre alla tua attenzione una mia teoria, quella dei tre strati della gratificazione sessuale.

Comincerò con alcuni aneddoti.

  • Mister X, stimato primario ospedaliero di 60 anni, ha una tresca con un’infermiera 27 enne della sua corsia. Pian piano le voci si diffondono, e sembra pure che questa infermiera abbia favoritismi sul lavoro, tanto che abbondano sia i pettegolezzi tra le colleghe sia il malumore di queste ultime e la direzione sanitaria è costretta a trasferire l’infermiera ad altro reparto, con sputtanamento di medico e infermiera.
  • Mister Y, professore universitario ordinario, ha una tresca con la ricercatrice tal dei tali. Le voci si diffondono e tutti già sanno che “quando ci sarà il concorso per associato lo vincerà lei che è l’amante del prof”. Sputtanamento per il prof e la ricercatrice.
  • Mister Z, quadro di una dot com, se la fa con un’impiegata del suo ufficio. Anche in questo caso malumori in ufficio e pettegolezzi vari.

Sono tre casi di uomini che hanno rimorchiato a causa del loro altissimo “S” nel loro ambiente.

Sono uomini che si sono sputtanati per qualche trombatina con una donna giovane e bella. Eppure sono anche uomini che guadagnano molto. Avrebbero potuto farsi una trombatina a pagamento in completa discrezione con qualche escort di medio livello senza che nessuno lo venisse a sapere.

Allora perché? Perché rischiare di rovinarsi la carriera (e la famiglia, se la moglie lo viene a sapere)? Per risparmiare 200 euro di escort? Non credo proprio.

Per trovare una risposta bisogna introdurre il concetto dei tre strati di gratificazione sessuale: perché un uomo vuole fare sesso?

Il primo strato è il bisogno fisiologico: le vescicole seminali piene di sperma creano un bisogno impellente di avere rapporti sessuali, quasi fosse la vescica piena.  Questa necessità è soddisfattibile in qualunque modo: masturbazione, prostitute, con un’amante, con la propria moglie, con un sex toy, ecc. Per la prostata e per le vescicole seminali il sollievo dell’orgasmo è sempre il solito. E’ il modo principale di soddisfazione degli incel (ma anche di chi incel non è, se la frequenza sessuale non gli basta)

E però uno che si fa le seghe sente che gli manca qualcosa: gli manca il contatto con un corpo femminile: stare abbracciati a un bel corpo nudo femminile mentre si stantuffa il pene in vagina non è la stessa cosa che stimolarsi con la mano, è decisamente più bello.
Ecco che allora una donna vera (che sia gratis o a pagamento) soddisfa più di una mano. Questo è il secondo strato: una prostituta è meglio di una sega.

Il terzo strato è l’egoboost: riuscire a portarsi a letto gratis una bella figa dà validazione sessuale, uno pensa “cazzo, allora sono figo”. Ecco perché trombarsi una donna gratis (specie se bella) dà una soddisfazione psicologica che la prostituta non dà.

Torniamo ai nostri medici o professori. In pratica cercano di soddisfare il terzo strato ingannando loro stessi e cercando di autoconvincersi che l’infermiera o ricercatrice che va a letto con loro lo faccia per il loro fascino latino / bel faccino e non per una sorta di prostituzione mascherata o, al limite, per il loro altissimo status.

Ecco perché non vanno a puttane ma preferiscono “credere di trombare gratis” una propria subordinata. Una sorte di bluepill.

Avevo un amico incel abbastanza bluepillato che era rimasto vergine a più di 30 anni. E’ diventato medico e ha cominciato a trombarsi infermiere di qua e di là.

Possibile che da bruttino che era sia diventato un bel figo? E’ il fascino del capo o una sorta di prostituzione mascherata, ma lui si illude di scopare perché figo, ha egoboost e validazione sessuale.

Così come i 60 enni che si mettono con le 25 enni bielorusse, stessa cosa: potrebbero andare in Italia a pagamento e spenderebbero meno, ma non avrebbero soddisfazione del terzo strato.

Henri de Tolouse-Lautrec
 
Forse Ti Interessa:



Dello Stesso Autore:

Sottoscriviti
Notificami
guest
36 Commenti
Più Votati
Più Recenti Più Vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Ludo88
Ludo88
1 anno fa

E' verissimo, gli incel passano le giornate a lamentarsi di non trombare ma poi non vanno a prostitute neanche se hanno i soldi.
Questo perché è la mancanza di validazione quello per cui soffrono di più. Le prostitute risolvono solo parzialmente il problema incelness.

Anonimo
Anonimo
1 anno fa

Il punto non è tanto ciò che il medico -o il politico, il dirigente- di turno pensa, ma come egli viene visto dalla società. O meglio, l'egoboost deriva dalla percezione che la società ha di coloro che riescono a bombarsi una bella e giovane infermiera/collaboratrice: sono considerati dei vincenti. Anche se, in realtà, sono solo degli idioti che compromettono carriera e patrimonio per la zoccola di turno.
E la società incoraggia questo tipo di comportamenti perché incrementano la competizione sessuale che è alla base dell'evoluzione e della riproduzione.
Per intenderci: se la prostituzione fosse percepita da chiunque come una cosa naturale e legittima, per nulla squallida e anzi meritoria, molto probabilmente non solo primari e dirigenti, ma tutti quanti la preferiremmo alle fatiche che si porta dietro la ricerca di una donna e la convivenza. Per non parlare della riproduzione… Ma appunto, se ciò accadesse, la specie si estinguerebbe. E, chiaramente, la natura non può permetterlo. Ecco perché la prostituzione deve esistere (una valvola di sfogo per gli sfigati lasciati fuori dalla giostra) ma deve anche essere vista come una cosa sporca, da depravati, per nulla qualificante. Anche se la segretaria che si tromba il capo per soldi, evidentemente, non è meno mercenaria della prostituta che si trova in tangenziale.
La ricerca di validazione è la più insidiosa forma di blupill, quella che più di tutte le altre distorce la realtà e ti conduce alla rovina.

Oranovo
Oranovo
1 anno fa

Penso sia anche una questione di "esclusività".
L'infermiera che te la dà non la dà a molti, invece la prostituta la dà a tutti quelli che la pagano.

Anonimo
Anonimo
1 anno fa

Analisi ineccepibile!

Henry de Toluose Lautrec
Henry de Toluose Lautrec
1 anno fa

Una sorta di livelli ISO/OSI del sesso 🙂

Anonimo
Anonimo
1 anno fa

andare a prostitute significa sostanzialmente pagare delle donne per una scopata di pieta e fare il lavoro che altre non vogliono fare, strano che venga incoraggiato in una pagina che si dichiara fieramente antifemminista
ma comunque tornando in topic, il terzo stadio puo essere raggiunto con la bellezza e dunque viene raggiunto solo da una minoranza di persone mentre la maggioranza si ferma al primo ad esempio nel caso di un incel che non va a prostitute o nel secondo nel caso di beta-buxxing o di un puttaniere per esempio

Anonimo
Anonimo
1 anno fa

Il 30enne vergine che all'improvviso inizia a scopare qui e lì grazie al suo lavoro mi preoccupa molto..in pratica non ha nessuna concezione dei rapporti di coppia, di sicuro totalmente immaturo dal punto di vista "sentimentale", ergo rischia grosso.

Henry de Toluose Lautrec
Henry de Toluose Lautrec
1 anno fa

Si tratta di rapporti estemporanei finalizzati solo al sesso. Dal punto di vista del rapporto di coppia mi spaventa anche la donna 35 enne quasi sempre stata single ma che ha scopato centinaia di maschi alfa conosciuti in discoteca

Anonimo
Anonimo
1 anno fa

Confesso che tutta sta storia della validazione mi lascia perplesso…
Credo nessuno sano di mente potrebbe pensare, infatti, che l'avere una donna sia di per sè indice di qualità particolarmente significative.
E' cosa nota che anche un cavernicolo analfabeta possa riuscire ad averne una, quando invece esistono decine e decine di uomini che hanno fatto la storia, fra artisti, scienziati, poeti o musicisti, i quali erano completamente celibi.
Ne deriva, in modo piuttosto evidente, che validazione fa rima con illusione. Credi che una donna ti darà valore, ma non ne aggiungerà neancheuna virgola: se mentecatto eri, metecatto rimarrai.
In compenso, i tuoi problemi cresceranno esponenzialmente.
La conclusione più logica del ragionamento contenuto in questo articolo sembra essere quella di lasciar perdere le donne (ricorrendo caso mai alle prostitute). Viceversa, il comportamento di chi, pur sapendo queste cose, continuasse a rincorrere le sottane, piangendosi magari addossi un fiume di lacrime per non riuscire a concludere nulla, si paleserebbe come molto, molto stupido…

ll Bello dei Brutti
ll Bello dei Brutti
1 anno fa

Ma anche no!

Può darsi che il primario 60enne, il commercialista ed il professore brizzolati abbiano trovato per la loro strada delle troie da manuale a livello di Sara Jay dal vivo

A quel punto gli viene duro che manco a un dodicenne endecasega gli scende giù tutto quel sangue, dal cervello allo scroto, tale da provocare un obnubilamento della ragione.
In tale evenienza, il suo avvocato potrebbe addirittura spuntare la temporanea incapacità di intendere e volere in sede di separazione giudiziaria

Anonimo
Anonimo
11 mesi fa

Avviso link errato: "8 Motivi per cui la Redpill Viene Negata" invia qui.