25/07/18

Le 6 Caratteristiche degli Occhi Belli (Foto e Spiegazione)

Occhi Belli e Occhi Brutti
Occhi Belli e Occhi Brutti

 

Le Caratteristiche degli Occhi Belli


Gli occhi sono sicuramente una delle caratteristiche fisiche più importanti per determinare il livello estetico di un individuo, forse perché sono il più evidente strumento di comunicazione e la parte del corpo a cui si tende a prestare più attenzione.

Molteplici sono le espressioni di uso comune che riguardano gli occhi o lo sguardo in generale, come ad esempio "guardare dall'alto in basso", "avere uno sguardo sfuggente" o "lanciare un'occhiata gelida".

 "Lo sguardo è la cosa più importante, lo sguardo da furbetto" Johnny Red

Se è però vero che i movimenti oculari possono fornire indicazioni importanti sullo stato d'animo o sui sentimenti provati da una persona, è però altrettanto vero che la forma degli occhi è qualcosa di innato e geneticamente predeterminato che può accomunare indistintamente persone con i più diversi tipi di personalità e non può essere ritenuta assolutamente uno "specchio dell'anima".

Ci possono essere brave persone con degli occhi raccapriccianti e, viceversa, degli emeriti stronzi con occhi bellissimi, è solamente una fortuna genetica che uno possiede o non possiede.

Fatta questa premessa petalosa, andiamo ora ad analizzare in dettaglio le caratteristiche degli occhi belli e degli occhi brutti, come sono e come bisognerebbe averli,  e forse il modo migliore di farlo è proprio partire da dei riferimenti fotografici che mettano in paragone il bello con il brutto.
Ho scelto Brad Pitt come esempio di begli occhi, mentre Steve Buscemi come esempio di occhi brutti.

Occhi Belli Come Sono
Occhi Belli Come Sono

 #1 Le Palpebre


La prima cosa che si nota sono sicuramente le palpebre,  che nel soggetto 2 appaiono parecchio sporgenti ed evidenti (le cd. borse sottoculari, che peraltro sono removibili chirurgicamente) dando un effetto di pesantezza e facendo sembrare l'individuo stanco (o drogato) , mentre nel soggetto 1 la palpebra superiore è completamente nascosta e quella inferiore appare impercettibile.

#2 Il Canthus

E' l'angolo degli occhi dove la palpebra superiore incontra l'inferiore. I caucasici hanno l'angolo interno completamente esposto, mentre gli asiatici (mongoloidi) hanno una piega cutanea che lo copre, detta "epicanto", che è con tutta probabilità il risultato di un adattamento al clima freddo.
Un buon risultato estetico si ottiene laddove l'angolo interno risulti leggermente rivolto verso il basso.

#3 La Forma (il cd. "taglio degli occhi")

L'arco oculare di un occhio bello è meno pronunciato, un occhio bello tende ad avere una forma dritta e compatta mentre un occhio brutto tende ad essere cavo e tondeggiante.
Ciò è dovuto alla struttura ossea che circonda gli occhi: orbite pronunciate e poco sviluppate in verticale danno un taglio di occhi più giovane e gradevole.
Una buona struttura ossea determina anche un occhio "incassato" anziché sporgente, caratteristica quest'ultima che generalmente è considerata negativa e talvolta associata a malattie come l'esoftalmo.

#4 La Sclera

E' la parte bianca dell'occhio e non dovrebbe essere visibile al di sotto dell'iride.
Idealmente la palpebra inferiore dovrebbe coprire un paio di cm dell'iride.

#5 Il Colore

Le persone danno generalmente eccessiva importanza al colore degli occhi.
Gli occhi belli possono essere sia castani o nocciola che azzurri o celesti, sia marroni che verdi o grigi.Molto più importante è la forma del colore e un individuo con occhi scuri di una bella forma risulterà sicuramente più attraente di uno con occhi chiari e una pessima forma, questo ovviamente a parità degli altri tratti somatici.

A mio avviso però anche il colore è un bonus e gli occhi più chiari, specialmente quelli azzurri /cerulei, tendono ad apparire più belli per una ragione che vi spiego brevemente ed è connessa alla dilatazione delle pupille.
Le pupille si dilatano o contraggono sia a seconda dei cambiamenti di luce che dei cambiamenti di stato d'animo.
E' dimostrato ad esempio come le pupille si dilatino mediamente di 4 volte quando ci troviamo di fronte a qualcosa verso la quale siamo notevolmente attratti.
Notevoli studi mostrano come l'ingrandimento pupillare sia correlato alla visione di soggetti che riteniamo attraenti e questo principio viene utilizzato anche nell'ambito degli affari per vendere di più, ad esempio photoshoppando le pupille delle modelle.
L'azienda di cosmetici Revlon, anni fa, dimostrò di essere in grado di ottenere un miglioramento del 45% nelle vendite dei propri rossetti semplicemente modificando la dimensione pupillare delle sue modelle.
Occhi Belli Come Sono
Occhi Belli Come Sono


Come può esserci utile questa informazione per dimostrare l'importanza del colore di occhi nel determinare l'attrazione?Beh, è semplice: più un colore di occhi è chiaro e più le variazioni pupillari risultano evidenti, con il risultato che un occhio verde o azzurro risulta molto più espressivo del suo corrispondente marrone.

#6 La Posizione

Altrettanto importanti sono la distanza e l'angolazione degli occhi.
Mentre per quanto riguarda la distanza il discorso è molto soggettivo e dipende anche dagli altri tratti del volto, per quanto riguarda la posizione abbiamo fondamentalmente 3 situazioni, che sono quelle illustrate nella prima immagine di questo articolo e che riguardano il Canthal tilt.
Il Canthal Tilt esprime l'angolazione degli occhi di un soggetto e si può determinare tracciando due linee immaginarie che colleghino gli angoli di ciascun occhio.
Se le due linee si sovrappongono (e quindi possiamo far passare una sola linea attraverso i 4 angoli) allora abbiamo un Canthal Tilt neutro.
Se le due linee si incrociano verso il basso abbiamo un Cantal Tilt positivo, che è una caratteristica generalmente apprezzata, se le due linee si incrociano verso l'alto siamo invece in presenza di un Canthal Tilt negativo e quindi di un taglio di occhi non particolarmente gradevole esteticamente, che dà allo sguardo una sensazione di pesantezza.

Queste in sintesi le caratteristiche principali degli occhi belli.E i vostri occhi come sono, belli o brutti?

Forse ti Interessa:





1 commento:

  1. Scusa ma non sono d'accordo quasi con nulla.
    1. La palpebra appena o quasi per nulla visibile è un "DIFETTO" che ad alcune persone per esempio sta benissimo (vedi la splendida Jennifer Lawrence), ma tecnicamente è detto occhio infossato (sono truccatrice e l'occhio infossato è uno dei più complicati da truccare proprio perché la palpebra mobile è "mangiata" da quella fissa che cade). Non per niente ci si fa la blefaroplastica per correggerlo.
    2. L'occhio all'ingiù (tipo James Franco) , l'occhio incavato (tipo Penelope Cruz) o sporgente (tipo Amanda Seyfried) così come il sopracitato occhio infossato sono varianti dell'occhio perfetto (che per essere regolare dovrebbe avere palpebre ben visibili, essere dritto né all'insù né all'ingiù, di medie dimensioni, di forma allungata ma non a mandorla né a "palla"), ma sono caratteristiche che su alcuni volti stanno benissimo e anzi rendono lo sguardo più espressivo e donano più fascino (celebri gli occhioni sporgenti e rotondi Della bellissima Mila Kunis, famosa proprio per quel dettaglio).
    3. Gli occhi azzurri e verdi non sono a prescindere più belli, sono belli su coloro a cui stanno bene. Mettete una Monica Bellucci: con l'occhietto celestino sarebbe stata slavata e anonima.
    Ps: non parlo perché "rosico", ho l'occhio regolare, all'insù e azzurro.. Ma in questo blog si fa passare la bellezza come qualcosa di unico e standardizzato. A me Brad Pitt per esempio dice poco, mentre James Franco anche se meno "standardizzato" mi fa un sangue incredibile.

    RispondiElimina

Ciao! 😃 Grazie per aver deciso di lasciare un commento, sono contento di sentire cosa pensi del mio articolo. Ti chiedo solo di rispettare alcune regolette:

✔️ Cerca di scrivere post ricchi di contenuto. Niente insulti, volgarità, spam, dati falsi o tendenziosi, polemiche sterili.
✔️ Se devi farmi una domanda non relativa all'articolo, usa prima la funzione "Cerca" oppure vai al menu alla voce FAQ. Può essere che la risposta sia già lì.
✔️ Se vuoi commentare in anonimo creati almeno un nick di fantasia (Vedi: Nome/URL) per evitare che chi leggerà faccia confusione tra i vari commentatori.