21/03/18

"Sei Sfigato Perché Vivi con Mamma!"




vivere coi genitori a 30 anni
vivere coi genitori a 30 anni

Vivere Coi Genitori a 30 anni

Uno dei grandi cavalli di battaglia di chi vorrebbe spiegare a noi redpillati il motivo per cui non troviamo una donna è la cd. "immaturità", termine che in lingua femminesca significa più o meno "impossibilità o rifiuto di un uomo di soddisfare le mie esigenze economiche ed esistenziali ora che sto diventando vecchia e ho finito di spassarmela coi fighi".


La grande recriminazione che viene fatta dalle paladine della maturità è quella relativa al "non avere un lavoro-carriera" e "vivere ancora con mamma".
Da notare come il termine "mamma" venga spesso usato con accezione denigratoria al posto del più generico "vivere coi genitori" o "vivere in famiglia", nonostante praticamente tutte le mamme di questo mondo vivano in realtà in case che è stato il realtà il padre a costruire o acquistare.

Quella del vivere in famiglia è una problematica è molto sentita tra i gli uomini di 30-35-40 anni, perché poi in genere i genitori schiattano, erediti la casa,e nessuno ti può più accusare di vivere coi tuoi se i tuoi sono crepati.
Il decesso dei tuoi vecchi ti rende quindi improvvisamente maturo agli occhi delle donne, la morte come atto di responsabilizzazione genitoriale.

Come ho avuto già modo di analizzare in passato, il tema riguardante il rapporto tra sfiga e vita in famiglia viene a mio avviso generalmente affrontato da un punto di vista che è esattamente l'opposto di quello effettivo.
Generalmente si attribuisce il non avere ragazze al fatto di vivere ancora coi genitori, quando invece è l'esatto opposto e cioè che uno vive coi genitori perché non ha una ragazza.
Se non ci sono motivazioni aggiuntive come il trovare lavoro in un'altra città o un rapporto fortemente logorato coi genitori, normalmente è solo la convivenza con la fidanzata a portare un uomo a lasciare la casa di famiglia.
In caso contrario generalmente si tende a rimanere in casa il più a lungo possibile perché vivere da soli ha un costo molto elevato e stando a casa coi genitori si risparmiano parecchi soldini.




In buona parte dei Paesi europei effettivamente i giovani lasciano presto la famiglia per vivere da soli, ma è anche vero che si tratta di Paesi in cui ci sono sistemi di welfare, ci sono redditi di cittadinanza, ci sono percorsi di formazione che effettivamente offrono ai giovani prospettive di carriera mentre in Italia c'è una forte disoccupazione giovanile e zero sussidi, almeno finché non provvederà Giggino Di Maio.

Vivere coi Genitori per Scelta o Costrizione

Chi non ha un lavoro/fonte di reddito oppure vive di lavori precari è per forza di cose costretto a vivere coi suoi, a meno che non abbia genitori così ricchi da decidere di mantenerlo fuori casa pagandogli le spese.
Io conosco alcuni coetanei in questa situazione,disoccupati che vivono in seconde case di famiglia e ricevono soldi dai genitori e paradossalmente subiscono minore pressione sociale dalle ragazze di chi magari lavora 12 ore al giorno e vive ancora coi suoi, ma a questo punto non mi si venga a parlare di "immaturità".

C'è poi la situazione di chi ha un lavoro e vorrebbe andarsene via di casa per
  1. Essere più indipendente
  2. Aumentare le proprie probabilità di rimorchiare.
Riguardo al primo punto ho i miei dubbi, non so quanto si possa definire indipendente uno che deve svenarsi per arrivare a fine mese.

Riguardo al secondo punto, effettivamente se uno ha una casa può essere che riesca ad avere più probabilità di rimorchiare qualche poveraccia che è stanca di pagarsi affitti e bollette.
Le baby mama sono infatti spesso in cerca di uomini con una loro casa su cui parassitare, dopo aver fatto i figli con il figo, che però non può mantenerli perché è disoccupato e vive con mamma.


Voglio però fare presenti 2 punti:

  1. State rimorchiando grazie alla LMS theory, e non ad una presunta maturità. State rimorchiando grazie al denaro (che viene impiegato per mantenervi) e state rimorchiando grazie allo status (dato dal lavoro che serve per mantenervi). Cercare di negare la LMS theory e poi rinfacciare a qualcuno che non rimorchia perché è un bamboccione che vive coi suoi è quindi da incoerenti.
  2. Siete dei puttanieri. Scusate la crudezza, ma se il pagarvi un affitto è una condizione necessaria per avere una vita sessuale di fatto non state rimorchiando, state pagando, esattamente come se se andaste in tangenziale.
La questione è molto semplice: la tipa che sta in casa vostra ve la darebbe ugualmente se viveste coi vostri genitori?Se la risposta è no, allora quello che state facendo è pagare un tetto sopra la testa a una in cambio di sesso.
E' una forma di prostituzione bella e buona, solo con l'approvazione della società.

Se però vi accollate tutte le spese solo per trombare siete dei fessi, perché con i soldi che spendete solo di affitto potete andare a prostitute per due volte a settimana che, per inciso, è una frequenza maggiore di quella con cui trombano molti uomini sposati. 


Insomma, la morale delle storia è: vivete dove diamine vi pare, andate pure a vivere sotto un ponte se volete, e non fatevi mai dire perché non trovate una donna da soggetti che l'unica fatica che devono fare per trovare un partner sessuale è il login sul proprio profilo online.


Ti può interessare:




3 commenti:

  1. ammetto che prima di trovare il redpillatore soffrivo molto per questo appellativo di bamboccione.. come vengono definiti quelli come me che vivono ancora a casa con la madre e la nonna.. 4 anni fa mi fidanzai con una ragazza che ho conobbi su face mesi prima, dopo neanche 2 mesi che stavamo insieme iniziò subito a lamentarsi del fatto che non vivevo da solo(e io risposi la stessa cosa dell' articolo ma che cavolo ti ho appena conosciuta e se sono single che senso ha vivere da solo con 4 spiccioli per fare la fame?)sapere che ci sono altri che capiscono come mi sento mi tira un pò su.
    Sono il parassita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. pensa che c'è gente che si fidanza, dopo due mesi lei lo convince ad andare a vivere da soli e dopo 4 mesi lei lo pianta.Ne abbiamo avuto un caso recente fra gli utenti :D

      Elimina
  2. Sono finito su questa pagina cercando info su genetica e fenotipi e ho letto vari articoli. Liberissimi di avere le vostre teorie ma mi sono chiesto dove viviate e quanti anni abbiate. Parlando da persona sopra i trenta: le donne e gli uomini che conosco, tra cui anche i single, lavorano praticamente tutti e al 90% hanno una casa o si pagano l'affitto. Tutte le donne che conosco lavorano e si arrangiano da sole (una buona parte vive anche da sola). A leggere i vostri articoli invece pare che tutte le donne siano degli organismi parassitari, quindi mi chiedo se forse non siate voi a cercarvele stronze. Va beh, in ogni caso, la parte di genetica l'ho trovata interessante.

    RispondiElimina

Ciao!Mi fa piacere che tu voglia lasciare un commento,sono contento di sentire cosa ne pensi.Ti chiedo solo di rispettare alcune regolette:

- Cerca di scrivere post ricchi di contenuto.Niente insulti, spam, dati falsi o tendenziosi, polemiche sterili.
- Se devi farmi una domanda non relativa all'articolo, prima guarda la sezione faq.Può essere che la risposta sia già lì.
- Se vuoi commentare in anonimo creati almeno un nick di fantasia per evitare che chi leggerà faccia confusione tra i vari commentatori.