Home Dinamiche Sociali La rivincita degli incels

La rivincita degli incels

11

Come
ho già detto spiegando la LMS theory, molte persone hanno un’idea
cinematografica delle relazioni intepersonali.I film di Hollywood spesso
offrono una visione piuttosto fuorviata dei rapporti di coppia,
incentrata sui buoni sentimenti più che sui fattori più pragmatici e
concreti che legano le persone.Capita spesso di vedere sfigati
“trionfare in amore”, questo almeno nei film a più ampia diffusione,
i classici film poco impegnati che vai a vedere al cinema così per
passare la serata tra amici piuttosto che per vedere un film di alto
livello.
Come altri tipi di media anche il cinema finisce per
plasmare la mentalità dei singoli, di conseguenza l’hollywoodiana
speranza di riscatto accompagna un po’ tutti gli sfigati che si
rispettino.Alcuni di essi anche nella LMS theory provano a ricercare il
sogno di un futuro glorioso che vendica un passato infausto.
Nelle
commedie romantiche lo sfigato ottiene la sua rivincita sul belloccio
perché finalmente riesce a mostrare la sua bellissima personalità, nella
pagina invece c’è chi spera di ottere la rivincita facendo soldi.



Non vi ho forse detto che l’unico modo con cui un brutto può migliorare
il proprio potenziale attrattivo sono i soldi e lo status?
Sì, e ve lo confermo.Se volete intraprendere un percorso di miglioramento personale puntate su quello.
Il punto però è che è piuttosto ingenuo pensare che migliorare il
vostro status economico secondo i percorsi tradizionali (scuola +
università) vi riscatterà da tutti gli anni perduti.
Provate a visualizzare le scene seguenti.Ci siete voi cessi sfigati e il classico belloccio standard.Avete entrambi 16 anni.
Lui inizia ad avere le prime esperienze con le ragazzine, le prime
limonate sui divanetti delle disco,le prime scopate alle feste.Voi
invece in disco non ci andate perché se no vi menano e passate il vostro
tempo libero davanti ai videogame perché la tipa che avete invitato ad
uscire neanche vi ha risposto all’sms.


A 19 anni lui ha già diverse
esperienze alle spalle, voi zero.Lui i pompini nei bagni delle disco e
le scopate nei parcheggi, voi il sabato sera ai pubbetti coi vostri
amici sfigati in cui il massimo dell’emozione è scherzare sul fatto che
la cameriera ha confuso le vostre ordinazioni.


A 23 anni lui ha
quintuplicato il suo bagaglio di esperienze, tra vacanze all’estero con
amici, feste e festini, uscite varie, tipe che lo hanno aggiunto
spontaneamente su fb ecc., voi dovete ancora dare il vostro primo bacio.
Lui d’estate in vacanza di sera a guardare le stelle in riva al mare
con una biondina danese prima di addormentarsi sui sacchi a pelo portati
in spiaggia, voi chini sui libri di ingegneria per l’esame imminente.
A lui gli sms “grazie per la bellissima serata, sono stata veramente
bene con te” a te “ciao, per caso sei andato a lezione stamattina?mi
puoi passare gli appunti?”(e spesso è la stessa ragazza che scrive)


A
25 anni
lui passeggia di sera con la fidanzata per i mercatini di
Natale a comprarsi i regali sotto le luci che si riflettono sulla neve
ai bordi delle strade, voi passate le vacanze a riflettere se sia meglio
la corda o il cavalcavia.


A 28 anni ormai siete stempiati e vecchi
ma finalmente avete una laurea e un lavoro.Un lavoro mal pagato in cui
vi sfruttano ma pur sempre un lavoro.Se vi è andata bene forse siete
pure riusciti ad avere un paio di tipe bruttine, che non vi piacciono ma
che vi siete scelti solo per non arrivare vergini a 30 anni.Lui la
laurea non ha avuto tempo di prendersela ma il lavoro ce l’ha comunque e
prende anche più soldi di voi.Un bello lo ficcano sempre dentro in
qualche lavoro, gli fanno fare il rappresentante e lavorare negli
alberghi di lusso alla reception dove si guadagna anche bene, neanche
deve parlare, basta che mostri il faccino.


A 31 anni
lui sta
programmando il suo futuro con la sua ultima fidanzata con la quale
convive,il bagno al cane, le coccole d’inverno sotto al piumone,il San
Valentino a Parigi, i capodanni memorabili.
Il vostro capodanno
invece lo passate su google a cercare la storia del Carcano utilizzato
nella prima guerra mondiale oppure l’elefante nano che viveva in
Sicilia.
Qualche anno dopo finalmente la vostra vita però
inizia ad ingranare, vi mettete in proprio, qualche soldino vi entra in
tasca, iniziate a diventare un professionista.Eccheccazzo, anni e anni a sgobbare sui libri ma ora sì che è il vostro turno, la vostra rivincita.
E così, mentre il belloccio aspetta il suo primo figlio dopo aver
vissuto 20 anni di vita alla stragrande, voi finalmente, con quei
quattro soldi che avete iniziato a guadagnare potete risultare un buon
partito per qualche over 30 che si è ormai fatta la sua vita da young,
wild and free e ora deve sistemarsi perché sente il peso della vecchiaia
che avanza ed è alla ricerca di qualche poveretto al quale spremere un
po’ di soldi ed energie.
Gli anni successivi voi probabilmente
diventerete sempre più ricchi e il vostro valore di mercato aumenterà
mentre il suo diminuirà a causa del declino estetico.Però lei nel
frattempo con voi ha trovato una sistemazione e può scaricarvi da un
momento all’altro spremendovi tutti i soldi e vanificando decenni di
sforzi.
Che rivincitona, eh?
Ci sono anche scenari migliori di
questo, per carità, anzi diversi li suggeriremo.Quello che volevo farvi
capire con questo post è che certe esperienze non sono intercambiabili e
non hanno prezzo.
L’attrazione generata dal faccino e quella dei
soldi sono differenti, vivere un’esperienza a 20 anni o viverla a 35 non
è la stessa cosa.
La vita non concede rivincite.

Sottoscriviti
Notificami
guest
11 Commenti
Più Votati
Più Recenti Più Vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Anonimo
Anonimo
3 mesi fa

Tristemente vero.

Che poi, come raccontava un altro utente, lui la laurea se l'è presa ugualmente perchè avendo figa disponibile non doveva impiegare tempo+energie a inseguirla o sopportarne la mancanza perciò probabilmente ai 40anni è già alla seconda moglie intervallata da diverse colleghe/dipendenti/ONS e prenota la vacanzina in barca facendo smart-working mentre l'incel disoccupato spamma l'online aspettando che i genitori vadano a dormire per smanettarsi tranquillo su qualche pornostellina dell'età di una matricola universitaria…

Emanuele
Emanuele
2 mesi fa

Fino a 25 anni è la descrizione esatta della mia vita; peccato che ne siano passati altri 12 e non sia cambiato nulla.

Anonimo
Anonimo
2 mesi fa

Ragazzi, bisogna emigrare. Il primo che ce la fa stabilmente con abbastanza M apra un pub e lo chiami "Redpillator", così sappiamo dove trovarci. Preferibilmente in un paese civile come Finlandia, Lituania, Croazia, Canada ecc.
Giuro che mi ryanairezzerei solo per prendemi una ciucca insieme maledicendo le troje italiane rimaste in patria.

Poi dal pub si potrebbe organizzare un'agenzia di collocamento tipo CAF per italiani desiderosi di cambiare aria. Ad occhio e croce un paio di milioni di clienti si troverebbero.
Chi vuole investire ci pensi: potrebbe diventare un franchising.

Anonimo
Anonimo
2 mesi fa

La storia, però, finisce troppo presto.
Provo a completarla…

A 40 anni:
lui perde il lavoro per via della crisi economica e, non essendo più neanche tanto bello, rimane disoccupato. Lei lo lascia per mettersi con un partito migliore.
Voi ve la cavate piuttosto bene ma state ancora con una donna che è interessata solo ai soldi e allo status. Vi siete fatti qualche sana scopata e magari l’avete tradita con la vostra segretaria ventenne.
A 50 anni
Lui è disperato. Non trova un lavoro e nemmeno le donne sembrano più interessate. L’unica sua certezza e fonte di autostima è venuta meno e il ricordo dei dolci vent’anni non fa che acuire il suo dolore.
Voi avete divorziato per mettervi con la segretaria ventenne, ora trentenne, che medita di fare un figlio con voi per incastrarvi. Vostra moglie, una cicciona inacidita, vi ha portato via un mucchio di soldi ma, per vostra fortuna, ne avete ancora abbastanza.
A 60 anni
Lui vive nella casa dei suoi genitori, nel frattempo deceduti; il figlio, ormai adulto, non sa nemmeno più chi sia. Vive di espedienti e di ricordi.
Voi avete nel frattempo avuto un altro figlio dalla nuova fiamma (siete uno dei tanti, patetici papà nonni che si vedono oggigiorno), avete finalmente smesso di pagare il mantenimento alla vostra ex, ormai gattara alcolizzata che mastica odio nei confronti degli uomini.
La vostra attuale compagna sembra somigliarle sempre di più. La crisi morde, la concorrenza dei giovani è spietata e non siete più in grado di ribattere colpo su colpo.
A 70 anni
Vi trovate, l’uno accanto all’altro, nella medesima casa di riposo.
Lui ha una brutta cirrosi, maturata stando attaccato alla bottiglia di jack daniels, voi un’ulcera e due infarti alle spalle, maturati in una vita di stress.
Ogni tanto ricordate i bei tempi andati. Vi scoprite amici per la prima volta in tanti anni e capite quanto, senza saperlo, abbiate avuto in comune.
Le donne vi hanno rovinati. Entrambi.
Mentre, con alterne fortune, correvate dietro alla figa, la vita vi è scivolata fra le mani.
Le gioie (o i dolori) di ieri visti da qui sembrano solo uno sbiadito ricordo.
Davanti a voi solo l’abisso.

Chinaski
Chinaski
1 mese fa

Grande Red, il nostro "sistema" regge grazie al "sogno" che si autoalimenta : " sei uno sfigato maltrattato e sfruttato ma non preoccuparti, la svolta è dietro l' angolo le cose cambieranno se stai a testa bassa e lavori sodo". La mia risposta è il dito medio di Cattelan, nel mio piccolo, la gran parte della mia dignità è integra anche se qualche brandello viene strappato( nella giungla professionale)ma, come la coda di una lucertola si muove e ricresce.

Mark Jenkins
Mark Jenkins
24 giorni fa

Tristemente vero MA… da qui l’importanza della redpill. L’importanza di una strategia… perchè non appena si inizia ad avere soldi… prudenza. Solo esperienze occasionali e NESSUNA relazione importante. E’ vero purtroppo che a 35 anni è diverso che a 20. Ma… non è mai troppo tardi per avere una adolescenza felice… ed è meglio in ritardo che mai. Io ci sono arrivato molto più tardi, a 46 anni alla redpill… ho divorziato e a quel punto ho inanellato una bella serie di esperienze. Senza più legami stabili con donne. Coraggio, NON è troppo tardi…