17/08/17

Il diritto matrimoniale privilegia le donne?



Allora, vedo che molti si stanno emozionando per le ultime novità in fatto di separazione e mantenimento.
In pratica c'è stata una sentenza della Corte di Cassazione che ha precisato che il criterio principale per quantificare l'assegno di mantenimento non deve essere lo stile di vita precedente ma la capacità del coniuge di essere autosufficiente e potersi mantenere.
Fin qui tutto bene.Il problema è che si tratta solamente di una decisione giudiziaria e nel nostro sistema (a differenza ad esempio di quello anglosassone) la giurisprudenza non è una fonte diritto.
Questo è un errore che viene fatto comunemente, quello di riferirsi alla sentenze della CC come se fossero leggi.Così non è quindi frenate gli entusiasmi.
E' comunque un passo importante visto che gli uomini costretti a dissanguarsi per versare gli assegni di mantenimento sono non pochi.
Le femministe in genere di fronte all'evidenza che sono principalmente gli uomini a versare l'assegno di mantenimento obiettano che tale assegno viene corrisposto al coniuge economicamente più debole, che potrebbe essere benissimo anche l'uomo, il che è anche vero.Infatti vi sono casi di divorzi in cui dei poveracci che si sono sposati ricche signore si sono trovati a ricevere cospicui assegni di mantenimento dalla ex moglie.
Questo però non cambia l'andamento generale delle cose che vede quasi sempre la ex moglie spillare soldi all'ex marito e mai il contrario.Il motivo è piuttosto semplice e non ha nulla a che vedere con cazzate inventate tipo il gender gap.
Semplicemente accade quello che continuamo a ripetere da mesi:in una relazione stabile le donne cercano uomini che abbiano alti livelli di M e possano garantire loro un buon tenore di vita.
Per dirlo in altre parole:se sei povero è ovvio che non ti troverai a versare assegni di mantenimento alla tua ex moglie anche perché col cazzo che troverai una che ti vuole sposare.


Nessun commento:

Posta un commento

Ciao! 😃 Grazie per aver deciso di lasciare un commento, sono contento di sentire cosa pensi del mio articolo. Ti chiedo solo di rispettare alcune regolette:

✔️ Cerca di scrivere post ricchi di contenuto. Niente insulti, volgarità, spam, dati falsi o tendenziosi, polemiche sterili.
✔️ Se devi farmi una domanda non relativa all'articolo, usa prima la funzione "Cerca" oppure vai al menu alla voce FAQ. Può essere che la risposta sia già lì.
✔️ Se vuoi commentare in anonimo creati almeno un nick di fantasia (vedi:nome/URL) per evitare che chi leggerà faccia confusione tra i vari commentatori.