Bellezza

Ho creato al pc la donna dal viso perfetto

La donna esplosiva (1985)

Com’è la donna dal viso perfetto?

C’è questa commedia USA degli anni ’80 che si chiama Weird Science (“La donna esplosiva” in italiano), dove due adolescenti nerd e sfigati, ispirati dalla visione del film di Frankenstein, per sbloccarsi socialmente e acquisire popolarità, decidono di crearsi una donna virtuale usando il computer. La programmano con tutte le migliori caratteristiche possibili affinché sia a tutti gli effetti la donna dei sogni.
La ragazza prende vita sotto forma di Kelly LeBrock ed esordisce con la storica battuta “Allora, miei piccoli, da che parte volete iniziare?”.
Il resto è cult.

Nel film ci sono le classiche dinamiche sociali dei ragazzi americani: lo status, la popolarità, la preselezione, la polarizzazione tra vincenti e perdenti, i bulli ecc.
Oggi sarebbe un po’ troppo politicamente scorretto per farlo passare al cinema; si parlerebbe di oggettificazione della donna, di stupro e tutto il resto, ma per l’epoca fu un’idea piuttosto divertente (peraltro il film fu girato in fretta e furia con uno scarso budget) e, se vogliamo, anche con una morale di fondo positiva (non vi spoilero nulla, però vi consiglio caldamente di guardarlo).

Come mai vi sto parlando di questo film?Una delle richieste che più spesso mi vengono fatte quando tocco il tema della bellezza femminile è proprio quella di mostrare alcuni esempi di donne che secondo me potrebbero avere un viso ideale, in grado di raggiungere quindi il massimo punteggio di bellezza, che nella mia scala è intorno al 9.
Così ho pensato: e se la creassi pure io al pc questa donna ideale?
Alla fine l’ho fatto:ho creato la mia donna esplosiva. Ho utilizzato un programma di morphing, e ho messo insieme tutta una serie di volti femminili che considero esteticamente ideali. Purtroppo non credo che la mia creatura si materializzerà mai nella mia camera, ma è comunque interessante analizzare il risultato per capire se effettivamente il volto generato è considerabile perfetto.
I parametri che ho utilizzato per dare un’immagine a questa donna esteticamente ideale sono quelli che normalmente utilizzo anche nelle varie valutazioni, quindi armonia (secondo me il fattore più importante), simmetria, dimorfismo, sviluppo osseo, salute e giovinezza (percentuale di grasso e tonicità della pelle), finezze varie (densità sopraccigliare), colori e comunicabilità del viso.

Vedi: Come capire se sei brutto

Mentre però nella valutazioni i parametri sono già prestabiliti e mi limito ad osservarli e valutarli, in questo caso ho potuto regolarli a mio piacimento, secondo le mie preferenze soggettive. Ecco cosa ne è venuto fuori.

Beatrice

viso perfetto donna

L’ho chiamata Beatrice, tipico nome da fighetta di buona famiglia, che è un po’ l’idea che comunica il suo viso.
Cominciamo col dire che l’armonia è di altissimo livello e non si osservano significative stonature. Ho provato a sovrapporle una delle tante maschere basate sulla sezione aurea e ogni singolo lineamento combacia.

Una cosa che però si nota è che Beatrice ha un terzo intermedio lievemente più corto dell’ideale (blu e verde). Ho spinto parecchio sulla sensualità e ne è uscito un viso con un terzo intermedio molto compatto, dal FWHR intorno al 2 (giallo), punteggio alzato da una struttura zigomatica particolarmente elevata (rosso). Ciò però non ha compromesso troppo le proporzioni del viso, che rimangono ottime.

viso perfetto donna
viso perfetto donna

La zona occhi risulta contemporaneamente femminile e accattivante. L’occhio è compatto e allungato ma femminile nelle proporzioni. Ha un’ inclinazione cantale positiva e una minima esposizione delle palpebre. Le sopracciglia seguono la direzione dell’occhio e sono sottili ma dense, arcuate, inclinate verso l’interno, né troppo vicine né troppo lontane rispetto all’occhio.

La femminilità del viso è molto elevata.

Vedi: cosa rende un viso mascolino e femminile

Si nota una tipica fronte femminile ad 0, labbra molto piene e separate dal naso da un prolabio corto. Gli zigomi sono alti ma tendenzialmente curvi.
Lo sviluppo osseo del viso è notevole. Non si può apprezzare appieno perché manca la prospettiva laterale, tuttavia già di fronte è chiaro che lo sviluppo facciale è dirompente. Gli zigomi sono prominenti così come la mandibola. Forse la mandibola è un po’ troppo sviluppata, questo è sicuramente un mio gusto personale che talvolta mi viene contestato. Beatrice non ha un mentino piccolo e a V, però il terzo inferiore rimane comunque morbido e curvilineo.

Il fenotipo di Beatrice è chiaramente europide, senza una visione in 3d è impossibile la classificazione, ma tendenzialmente le donne esteticamente più belle nello spettro europeo sono un miscuglio nordocromagnoide e atlantico/pontid.

I tratti sono decisamente chiari. Occhi azzurri e capelli biondo/biondo scuro. La combinazione ideale di colori in una donna secondo me è data da occhi azzurri su pelle chiara e capelli biondo scuro a fare da cornice. Pregevole anche il biondo chiaro, ma il biondo scuro crea un contrasto maggiore e dà ancora più risalto ai colori. Spesso le donne biondissime invece hanno ad esempio anche sopracciglia praticamente invisibili.

combo di colori perfetta secondo le mie preferenze

Ovviamente questa è una mia preferenza personale, anche se diversi studi mostrano come gli uomini in media preferiscano i tratti chiari nelle donne, per cui non credo sia un’eresia affermare che in una donna i tratti chiari sono un pregio estetico oggettivo.

Beatrice è una 9? Sicuramente sta in “zona modelle”, quindi è almeno over 8. Visi di questo tipo si incontrano con scarsissima frequenza, almeno uno su centinaia di migliaia. A questi livelli i difetti oggettivi sono pressoché assenti, quindi la soggettività assume un ruolo ancora più importante.

Credo che Beatrice possa essere un ottimo punto di partenza per capire come è fatta una donna realmente bella, e non una ragazza carina come tante. Che donne ho utilizzato per darle forma? Mi spiace, ma il patrimonio genetico di Beatrice è segreto come la ricetta della Coca Cola.
Se però non siete ancora soddisfatti e volete esempi di donne reali che secondo me hanno un viso perfetto qui ce ne sono alcune:

Brooke Shields

Brooke Shields, un viso esteticamente perfetto

Uno dei visi più belli che io abbia mai visto. Quando girò Laguna Blu aveva 14 anni e fra le modelle era già una diva essendo apparsa sulle copertine di oltre 300 delle più prestigiose riviste di moda. Non c’è nessun appunto da fare al suo viso. Si noti però come anche lei, pur essendo incredibilmente femminile, abbia un terzo inferiore decisamente sviluppato, particolare che si nota ancora di più ora che il tempo ha fatto dissipare il grasso facciale.

Margot Robbie

Margot Robbie

La Robbie è un’attrice, ma se fosse stata più alta e longilinea sarebbe potuta entrare a pieno titolo nella lista delle modelle più belle.
Il suo viso è infatti praticamente perfetto, più armonioso addirittura di gran parte delle modelle professioniste.

Margot Robbie con l’amica Cara Delevingne, modella professionista

Megan Fox

Megan Fox

Altra attrice nanerottola ma dal viso perfetto è Megan Fox, zero appunti da fare.

Barbara Palvin

Barbara Palvin

Supermodella da 23 milioni di follower su Instagram. Un po’ troppo infantilizzata per i miei gusti, ma l’armonia facciale è perfetta.

Taylor Hill

Angelo di Victoria Secret, la supermodella statunitense ha un viso da 9 pieno.

Doutzen Kroes

Doutzen Kroes

Sì, l’abbiamo capito: per trovare visi perfetti bisogna andare a pescare tra le supermodelle di Victoria Secret.

Gal Gadot

Tanto per portare un esempio dai tratti più scuri, l’attrice israeliana ha forse un’estetica meno impressionante, ma l’armonia facciale è estremamente elevata.

In conclusione

Esistono molte tipologie di donne belle, ed entro un certo margine entrano in gioco le nostre preferenze soggettive. Tuttavia ci sono anche dei fattori oggettivi e indiscutibili che contribuiscono a determinare la bellezza e che accomunano i visi di chi in genere è considerato attraente dalla massa. Caratteristiche come l’armonia, la simmetria, il dimorfismo e la giovinezza hanno basi biologiche e sono universali e trasversali alle epoche e alle mode.


Subscribe
Notificami
guest

50 Commenti
Più votati
Più recenti Più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Stevenson
Stevenson
1 anno fa

diciamo che – a parte i sogni pre-adolescenziali di laguna blu – hai preso a riferimento attrici e modelle più recenti: io avrei utilizzato le super-modelle anni ’90, come Bruni, Mcpherson, Shiffer e Crofford (forse pure Cambell, ma schiarendola).
Infatti, mentre le attuali modelle di victoria secret non hanno alcun “potere”(= status modesto), le super- modelle anni ’90 – oltre che belle – erano il “vero potere dietro il trono”.
Carla Bruni ha spedito Sarkozy all’Eliseo; 2 anni fa Elle McPherson ha quasi creato una sommossa anti-vaccinista in Australia, sposando un medico no-vax…
Cindy Crofford é stata a lungo attiva nelle politica americana, sia pure a livello locale.
La Cambell e la Schiffer hanno gestito grosse imprese, pur essendo meno versate (rispetto alle) sotto questo profilo!
Più che altro, la Schiffer ha puntato su un “cavallo” poco vincente nel lungo periodo (l’illusionista Copperfield).

In ogni modo, costituiscono un modello femminile molto “più forte” dell’attuale, che il sistema si é guardato bene dal replicare: queste, infatti, potevano divenire pericolose.
Ora il sistema vuole donnette da BC infinito, incapaci di scelte a medio-lungo termine in ambito familiare, che – non appena più utili – si “devastino” con sifilide ed ingurgitando sushi scaduto!

alberto
alberto
1 anno fa

ma lo sapete che quasi nessuna delle sopracitate mi dice granché, riconosco la bellezza oggettiva chiaramente, poi però vedendo in giro ci sono donne molto più attraenti, che hanno un fascino superiore, queste mi sanno di bamboline e basta. A volte ci sono ragazze su canali minori che fanno le documentariste che sono di più o donne non perfette che trasmettono carica maggiore, prendi per esempio Barbra Streisand.

Berthold
Berthold
1 anno fa

L’immagine donna perfetta ha una vaga somiglianza con Eva Kaili, la politica europea ora nota per le sue vicende giudiziarie.
Tenete conto che ore è quarantenne…

ret
ret
1 anno fa

Interessante. A testimonianza dell’oggettività della bellezza.
Non sarebbe male creare una faccia maschile; e magari si potrebbe pure fare un sondaggio.
P.S. al posto degli occhi azzurri io metterei gli occhi verdi smeraldo. Sarebbe perfetto.

Quanto alla bellezza maschile la tribù woodaabe (dove il potere sessuale è letteralmente matriarcale) ha molto da insegnarci, e, tutto sommato, essa non si pone in contrasto con la redpill [a testimonianza che l’attrazione eterosessuale verso il maschio della specie homo sapiens risente è un fatto biologico e non un fatto culturale (se non in misura comunque minore)]; in ogni caso tale società matriarcale è la prova del nove che il patriarcato non c’entra una benemerita mazza nello stabilire che l’altezza, come altre caratteristiche presenti nella nostra moderna società, siano parametri importanti nello stabilire cosa sia la bellezza.
Parametri fondamentali desiderati dalle donne della tribù sono:
– altezza;
– naso diritto [oss: il naso diritto è il prodotto indiretto di un viso simmetrico];
– occhi grandi, ed espressivi;
– arcata dentale sanissima, con denti integri e bianchissimi [oss: un mento e una mandibola attraente sono il prodotto indiretto della nostra ‘salute’ orale ancor prima della salute ormonale];
– capacità di ballo in termini di dinamicità e resistenza [oss: la buona postura e un buono sviluppo della mascella superiore son il prodotto indiretto della forza dinamica del corpo e della respirazione nasale ottimale];
ecc…

Andy
Andy
1 anno fa

Bell’articolo Red, originale e interessante.

Beatrice è effettivamente “carina”…

Però al tempo stesso sono un po’ amareggiato… Tra gli esempi di bellezza femminile non hai messo la Didonato!! (ovviamente scherzo!!!!)

il redpillato
il redpillato
1 anno fa

Puoi fare la faccia dell’uomo perfetto ? per esempio in fasce d’età

Night Driver
Night Driver
1 anno fa

L’assenza di difetti è di per sé un pregio, avere tutte caratteristiche nella media, anche se senza caratteristiche rare, rende di per sé sopra la media. In altre parole, anche una persona con capelli castani ed occhi marroni, se priva di difetti, avrà probabilmente un impatto estetico notevole (ad esempio Johnny Depp da giovane). Questo concetto è chiamato “averageness”.

Poi ci sono le caratteristiche peculiari, che colpiscono, che si vanno ad aggiungere ad un quadro che già di per sé funziona, e che portano “dall’8 al 9”, (ed esempio occhi azzurri, verdi, ambrati, capelli biondi), per quanto poi c’è sempre posto per la soggettività. Io ad esempio non sono un patito degli occhi azzurri nelle ragazze, non che mi dispiacciano, ma non creano questo effetto alone incredibile.

Altre caratteristiche ancora possono dispiacere ad alcuni, ma piacere ad altri, ad esempio le lentiggini, o anche piccoli difetti, come un leggero diastema tra i denti. Poi qui entriamo nell’ambito “cose che sono belle” e “cose che arrapano”, concetti non sempre sovrapponibili.

Insomma, anche tenendo in considerazione la presenza di diversi elementi oggettivi, c’è comunque molto spazio per la soggettività, almeno fino a quando si parla di persone che giocano “nella stessa lega”. Se invece si inizia a paragonare una persona con attrattiva di serie A con una persona con attrattiva di serie B, di solito, anche se la persona di serie A non è proprio il nostro tipo, comunque si capisce a colpo d’occhio che complessivamente è di livello superiore (a meno di non essere davvero dei patiti di qualche caratteristica che ha la persona complessivamente meno bella, o innamorati persi, ma comunque in quel caso la capacità analitica è compromessa).

Dorian greyskull
Dorian greyskull
1 anno fa

Solo io classifico le donne come la classificazione di forza dei demoni del manga “Yu degli spettri”? Penso di si 😉
Quindi di seguito in ordine decrescente:
Classe S (strafighe modelle o solo strafighe perfette viso-corpo) inarrivabili ai comuni mortali
Classe A (belle bellissime con alcune imperfezioni davvero risibili) inarrivabili a quasi tutti
Classe B (normaloidi belle con difetti anche evidenti ma piacenti e anzi sempre più difficili da conquistare)
Inarrivabili ai c.d. brutti o senza qualifiche socio economiche
Classe C ( bruttine ma piacenti. Probabilmente il cardine per tutti gli Incel di probabilità di vita sessuale sociale. Il problema è che ora sono richieste pure loro e siamo rovinati) arrivabili da molti. In teoria
Classe D e seguenti ( brutte. Sotto ogni aspetto. Via via che si scende sempre più inaffrontabili. Sarebbero la salvezza per l’uomo ma molte sono davvero inafferrabili per un mix di ragioni e questioni. C’è un limite a tutto signori)

Il Conte di Lautréamont
Il Conte di Lautréamont
1 anno fa

Che delusione! Pensavo di vedere la Madonna che allatta il Bambino.

domenico de cicco
domenico de cicco
1 anno fa

Hai raggiunto il 10, è inespressiva, io ne conosco una in carne e ossa!

Robert
Robert
1 anno fa

Concordo…abbiamo gusti estetici simili… Dannata genetica neolitica, alpinoide ed armenoide-araboide… (beati quelli che non la manifestano fenotipicamente, mentre il resto degli italiani farebbe prima a chiamarsi Muhammad)…

Last edited 1 anno fa by Robert
Night Driver
Night Driver
1 anno fa

Questo approccio analitico alla attrattività si presta bene ad essere additato da detrattori e “deniers” come sintomo della cattiva mentalità, o proprio della patologia, di chi si approccia a determinate tematiche in maniera razionale, senza badare troppo al fatto che certe consapevolezze possono dirci qualcosa non solo sugli altri, ma anche su noi stessi, e quello che hanno da dire potrebbe non piacerci (se sai cosa è sistematicamente considerato attraente, nella schiacciante maggioranza dei casi, a quel punto potresti notare che tu non rientri nel gruppo di quelli molto attraenti, ed è per questo motivo, a mio parere, che molte persone sbroccano, quando si tira in ballo il concetto di oggettività nella attrattività).

Però diciamocelo, con “Beatrice”, se si avesse la certezza che “ci starebbe”, vorrebbero uscirci praticamente tutti, anche chi crede che la bellezza è solo nell’occhio dell’osservatore (che sarà anche vero, si parla di percezione, che è per definizione osservatore – dipendente, peccato che gli osservatori tendono ad essere particolarmente d’accordo tra loro).

Last edited 1 anno fa by Night Driver
cicero
cicero
1 anno fa

Certo che il tempo con le donne è veramente inclemente
Brooke Shields vs Christopher Atkins
https://www.justjared.com/photo-gallery/4874776/brooke-shields-chris-atkins-talk-blue-lagoon-05/
https://www.justjared.com/photo-gallery/4874775/brooke-shields-chris-atkins-talk-blue-lagoon-04/

.. e lui è pure più vecchio di 4 anni. Lei comunque attrice vera, lui semplicemente incapace.

Last edited 1 anno fa by cicero
nathalie
nathalie
3 mesi fa

Articolo interessante.
Ho 19 anni e sono una ragazza, mi meravigliano i forum di questo tipo, poichè sebbene i redattori di questa tipologia di articoli siano uomini non privi di cultura o notevole intelletto, vivono la vita come un ossimoro continuo.
Perché lo dico? Beh, nonostante vi lamentiate in continuazione delle difficoltà avvertite (a vostro dire) nel conquistare una futura partner giacché le possibilità per un maschio sono minori rispetto a quelle di una femmina (e secondo voi è dovuto dal fatto che il gentil sesso ha aspettative assai alte) allo stesso tempo, avete standard a dir poco alti. Insomma, Megan Fox e altre sopracitate sono donne che meritano un bel 10, non un 9, o un commento del tipo “peccato sia nanerottola, sarebbe stato meglio se fosse stata alta…”. Questo post illustra a pieno gli alti standard dei maschi, gli stessi maschi che non appena tornano a casa… piangono perché il genere femminile è sempre più incline all’ipergamia.

Last edited 3 mesi fa by nathalie
Luigi
Luigi
1 anno fa

Gal Gadot per me é la più bella. Ha davvero un viso perfetto. In Israele ne ho viste di belle figliole. Anche più di lei. Hai dimenticato Adriana Lima. Ha due occhi smeraldo ampi e dei tratti perfetti. Pure Alessandra Ambrosio non scherza però ha il mento un pochino spigoloso. Io ho gusti opposti ai vostri. Preferisco i capelli castani o neri e gli occhi verdi o marroni ampi allungati con la palpebra non esposta o al massimo poco poco e il canthal tilt positivo o neutro, però con un’ossatura facciale ben fatta. Una bruna con gli occhi azzurri per me sarebbe il top. Ovvio no occhi pallati, no mento retruso, no gobbe al naso.

Anonimo
Anonimo
5 mesi fa

Leggo che l’Intelligenza artificiale ha creato una modella con tanto di account sui social e followers come se fisse una persona vera. Le hanno pure dato un nome e un’identità: Aitana Lopez venticinquenne dai capelli rosa di Barcellona,  il cui aspetto fisico rasenta la perfezione. Secondo il suo creatore, la modella virtuale può guadagnare fino a 10.000 euro al mese, ma la media è di circa 3.000 euro.
Il suo creatore dice che ha creato Aitana per poter vivere meglio e non dipendere da altre persone che hanno ego, manie o che vogliono solo fare un sacco di soldi posando.
Nell’articolo che parla di lei si dice anche che il reddito di Aitana viene da fonti molto diverse: la modella guadagna poco più di 1.000 euro per ogni pubblicità, e di recente è diventata il volto di Big, un’azienda di integratori sportivi. Come se non bastasse, carica foto di sé in lingerie su Fanvue, una piattaforma simile a OnlyFans.
In pochi mesi è riuscita a guadagnare più di 121.000 follower su Instagram, e le sue foto ricevono migliaia di visualizzazioni e reazioni. Riceve persino messaggi privati da parte di celebrità che non sanno che non è una persona reale. “Un giorno, un noto attore latinoamericano le ha mandato un messaggio per chiederle di uscire. Questo attore ha circa 5 milioni di follower e alcuni dei nostri collaboratori guardavano le sue serie TV quando erano bambini”, racconta Cruz. “Non aveva idea che Aitana non esistesse”.

Io ho visto la foto, beh…è una bella gnocca dai tratti somatici mediterranei, di cui lascio al redpillatore il compito di un’eventuale valutazione estetica con voto da mettere a confronto con le modelle vere.

Credo che questa innovazione epocale vada nella direzione di diminuire i compensi delle supermodelle, rendendo più difficile alle belle ragazze riuscire a vivere semplicemente sfruttando la propria immagine senza smollare niente in cambio…..

Falloide
Falloide
11 mesi fa

Praticamente Beatrice è Bar Refaeli, modella israeliana e ex del bel Leo di Caprio. Buongustaio… 🙂

Veneto
Veneto
1 anno fa

Su Brooke Shields la pensiamo uguale ?

Sansone
Sansone
1 anno fa

Ciao Red, so che non c’entra niente ma volevo chiederti: a che fenotipo appartengono i daghestani e i ceceni? Non sono i classici baltici delle zone russe, però non riesco a catalogarli, magari te ne sai qualcosa in più

Luigi XIV d’Italia
Luigi XIV d’Italia
1 anno fa

manca Bar Refaeli secondo me

Martino90
Martino90
1 anno fa

Potente!

Albero
Albero
1 anno fa

Redpillatore, non ci siamo. Questa tua ossessione per la superiorità genetica delle donne con gli occhi azzurri e i capelli biondi, è tacciabile di nazismo. Se vuoi completare la tua trasformazione e renderti inattaccabile, ora devi elogiare Naomi Campbell o le asiatiche come Jung ho Yeon.
Quando dici che le nordiche (“ariane”?) sono il top della genetica, intendi che non prendono mai l’influenza e se si feriscono con un coltello da cucina, hanno tempi di guarigione 3 volte inferiori? E se le lasci fuori di casa a 2 gradi sottozero hanno 24h di autonomia prima di morire di ipotermia?

Nick The Quick
Nick The Quick
1 anno fa

Un bel manuale di bias cognitivo: i colori chiari sono un derivato dei prodotti televisivi anglosassoni (batteZZata addirittura Beatrice proprio come la sua sosia Borromeo).
Sulle geometrie niente da dire.
Però il dna migliore sta inscritto nel quadrato, tipo Michelle Pfeiffer o Dina Meyer.

A livello di bontà assoluta poche possono competere con Caterina Murino.

Otto Ranke
Otto Ranke
1 anno fa

A mio modesto parere la perfezione su questa terra la espresse a suo tempo Kate Moss quando aveva 18 anni.

Purple Guy RiverTravo
Purple Guy RiverTravo
1 anno fa

la nasona, secondo me, era da evitare