La Parola ai Lettori · Pillole di Vita · Uncategorized

“Sono Ritornato sul Mercato e ho Trovato un Nuovo Mondo”

Caro Redpillatore,

Ti ho scoperto nei mesi invernali dell’anno scorso e sono contento di aver trovato qualcuno che su molte dinamiche sia sulla stessa lunghezza d’onda. Perchè vedi, e lo dico con il massimo rispetto, hai solo confermato quelle che erano teorie che già stavo metabolizzando da adolescente e che alle soglie d’ingresso nel mondo adulto (ho 30 anni) trovano conferme. Per me non ci sono state nuove scoperte seguendo il blog ma ciò non significa non apprezzare il tuo lavoro, anzi; complimenti vivissimi anche per il coraggio di trattare argomenti così delicati! La mia storia non è poi così diversa da quella che molti altri hanno già scritto e di cui ho letto avidamente. Il mio è più uno sfogo che un testo in grado di portare una ventata di aria fresca o novità.


All’apparenza non mi manca nulla: sono un tipo normale (ti direi dal 6 al 7), alto 1.80 e in forma. Fortuna ha voluto che nascessi in una famiglia molto benestante la quale mi ha permesso di costruire una vita altrettanto particolare. Ho viaggiato molto e studiato all’estero e oggi lavoro nella finanza ma porto avanti altri progetti imprenditoriali in vari ambiti, da imprenditore e libero professionista. Insomma: M e S sopra la media, anche se non sufficienti ma d’altronde, non credo lo saranno mai. Il carattere introverso mi ha portato a sviluppare e coltivare interessi sui generis: la filosofia, la storia e l’arte ma non disdegno i piaceri mondani e più comuni. Non mancano infatti le uscite con gli amici, l’alcol di qualità e l’attività sportiva. Il mio lavoro principale, inoltre, mi porta ad essere perennemente in contatto con le persone ma d’altronde: ho detto di essere un tipo introverso, non timido! Vuoi un mondo meno tecnologico, vuoi la forza e il coraggio della gioventù ma le ragazze, caro Red, nei miei vent’anni non sono mancate: ho avuto relazioni di anni, avventure estive e relazioni brevi. Ti avrei detto nella norma, prima di leggere questo blog. Ora mi viene da dire sopra la media, benchè i numeri nella mia testa suonino ancora come ridicoli. Nonostante abbia perso i capelli negli anni (cruccio per molti uomini come ben sai) ho visto che questo non è stato un grosso problema: superato il trauma iniziale, affrontandolo con la macchinetta, le ragazze non mi sono mancate. “Stai molto meglio senza”, “risalta di più la barba e gli occhi”, “con la rasata si vede ancora di più che ti alleni”. Erano espressioni consolatorie? Non lo so e sicuramente è meglio averli che perderli, ma di fatto arrivavo ad averci rapporti e quindi non ci ho dato molto peso a quelle parole. Avrai intuito quindi che stavo vivendo il sogno: neppure un inestetismo bello e buono come la calvizie mi ha fermato e infatti, a livello sentimentale tutto andava a gonfie vele…fino ad ormai 3 anni fa, quando chiudo una relazione di un anno e mezzo perchè non più innamorato.

Mi prendo il tempo necessario per respirare ed ingenuamente, penso di tornare sul mercato senza grosse difficoltà. Non avevo fatto i conti con la realtà digitale e in particolare con instagram e la sua potenza che nel mentre si è moltiplicata grazie alle storie. Da allora, caro Red, non solo il livello quantitativo ma anche qualitativo è calato drasticamente. Intendiamoci: sono invecchiato anche io. Qualche ruga d’espressione, un paio di peli bianchi ma nulla di così drammatico da giustificare un crollo così repentino. Sono stato vittima del fenomeno di ghosting (di cui non conoscevo manco l’esistenza) da ragazze che erano simili per estetica e carattere alle storie avute in passato. Passi una che pensi: “vabbè, maleducata lei” ma quando arrivi alla quarta, capisci che qualcosa è cambiato. E  quelle poche con cui uscivo, e che già non reputavo al mio livello, diventavano presto impertinenti sul mio stipendio o chiedendo di andare in luoghi particolarmente costosi dove per cavalleria, ovviamente, avrei pagato io. Se  ero fortunato ed evitavo queste meretrici, beccavo le paritarie e paladine dell’eguaglianza che passavano il tempo  pompandosi l’ego sulla loro vita ed il loro lavoro. Per non citare quelle che screditavano l’ex compagno/ragazzo per cui, vuoi per empatia maschile o sensibilità generale, provavo una gran pena pensando “hai schivato un proiettile amico” o trovandomi addirittura ad intervenire in loro difesa. Ricordo un’esternazione che suscitò l’ira della lei di turno e delle comari. All’ennesima uscita sull’ex storico scarso a letto, mammone, pigro e così via mi venne naturale rispondere: “Non starei mai con una donna che parla così male del proprio ex compagno. Ci sei stata assieme anni: forse il fesso che ha sprecato il proprio tempo non è lui”.
Lo sguardo torvo del gruppo femminile e della ragazza che stavo frequentando me lo ricordo ancora e ti confesso: dentro di me gongolavo non poco. Come avrai intuito, passavo le serate tra l’incredulità, la noia e picchi di misoginia latente tanto che per la mia sanità mentale ho deciso di lasciar perdere il mondo dating. Ma davvero il mondo dei rapporti e delle relazioni è cambiato così velocemente nel giro di pochi anni? Passi la pretenziosità estetica dei social che comprendo perfettamente ma il rispetto? Non ho ricordi di ragazze che parlano male dei vecchi amori o che vanno dritte al sodo chiedendoti quanto guadagni o di portarle in posti molto costosi. E’ il classico discorso da nostalgico dei tempi passati o è cambiato il mondo? Tornando a noi: parlo al passato come avrai notato ma ancora oggi le occasioni non mi mancano, solo che punto alla botta e via fin quando l’estetica, e ora il covid, lo permetteranno. Con gli amici veniamo importunati nelle discoteche, nelle feste e ovunque ci sia un minimo di mondanità. Vuoi perché  la mia combriccola è composta da uomini molto attraenti (io ti direi che sono il più bruttarello in mezzo, probabile che goda di “luce riflessa” in queste occasioni), vuoi perchè lavoriamo tutti nel commerciale  e quindi sappiamo parlare e intrattenere ma di fatto si combina sempre qualcosa evitando l’inutile e dispendioso tempo nel “corteggiamento” a cui mi ero sottoposto in maniera masochistica. Situazione invidiabile? Insomma: ho parlato della possibilità di concludere, non della qualità delle ragazze che ci importunano. Infatti, quando mi apparto con la donzella di turno, penso tra me e me “ma è possibile che oggi mi debba accontentare? Questa ragazza in altre circostanze non l’avrei minimamente considerata”. E mi è successo più di una volta. Mi è stato fatto notare che “sono pretenzioso” dalle mie amiche (ragazze che a stento reputo attraenti ma che ormai vantano una vita sessuale che io sogno) ma la verità sappiamo bene essere un’altra. Unica nota su cui vorrei avere il tuo parere e quello della community: questa pretenziosità non l’ho riscontrata all’estero dove le mie soddisfazioni me le sono tolte (con donne che addirittura reputavo ben sopra alle mie possibilità). Parliamo principalmente di latine e mediorientali dell’alta borghesia che vivono in città europee e che mi stracciavano sotto ogni aspetto: lavori più interessanti, solidità finanziarie maggiori e anche per estetica erano livelli incredibili. Eppure, partendo anche con questo senso di inferiorità, finivo tra le lenzuola con loro e in quei momenti mi pentivo amaramente di essere solo in trasferta a trovare amici e non essermi trasferito in pianta stabile. Ma vivo e lavoro in Italia e a questo punto, alle soglie dell’età adulta, il detto “meglio soli che mal accompagnati” non vedo perchè non possa farlo mio. Chi lo ha detto che solo le femmine possono scegliere? Voglio scegliere anche io e tra una donna che non reputo ai miei livelli e lo stare da solo scelgo la seconda. Scelta dove, francamente, vedo molta più dignità. Ma forse mi sto prendendo in giro da solo; è la spietata natura selezionatrice ad aver scelto per me. Non sono abbastanza per le donne che vorrei io al mio fianco e si vede che non sono così disperato o affamato da scendere a compromessi. Un limbo a cui credo sarò destinato per tutta la mia esistenza. Il problema di fondo, Red, è che quando mi vedo allo specchio mi vedo attraente. Che sono contento di quanto ho costruito e sto costruendo a livello economico. Mi piaccio caratterialmente e mi reputo decisamente più acculturato della media. Ora, veritiere o meno tali percezioni, sono comunque quelle che sento…ma che non trovano riscontro nel mondo esterno. Non so se invidiare o meno chi è sceso fortemente a compromessi per vivere una relazione.  Siete contenti e felici? Me lo auguro di cuore amici, davvero. Io non lo sono, nonostante quanto scritto, ma credo sia un dramma esistenziale che un fattore dettato dalla mancanza di una donna. Aggiungiamo pure che, per rispetto nei miei confronti e di quanto ho ottenuto a livello sentimentale e non solo, non riesco a scendere a patti. Una donna dovrebbe essere un elemento aggiuntivo nella vita di una persona, non il fine ultimo. Comunque vada, auguro a te e tutti i lettori una vita serena. L’unica cosa che conta davvero.

Subscribe
Notificami
guest

88 Commenti
Più votati
Più recenti Più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
BlackpillatoAnonimo
BlackpillatoAnonimo
2 anni fa

Benvenuto nel nuovo mondo 🙂 la situazione andrà sempre peggiorando, se ti può far piacere, la natalità scenderà sempre di più e numerosissime trentenni si ritroveranno single, accompagnate dagli psicofarmaci e dai loro amati gatti. Trascorreranno il loro fine settimana, davanti a netflix, guardando l’ennesima serie tv spazzatura, immerse in una stanza che puzzerà delle loro scorreggie, sorseggiando una birra e nel mentre messaggeranno con chad, conosciuto nell’ennesima e “nuovissima” app di dating. Perchè pazientare e costruire qualcosa di più solido, che richiede sacrifici e sforzi, come una famiglia, quando puoi ottenere un piacere istantaneo e deleterio, che non ti porterà a nessun risultato nel lungo termine, come una scopata con chad? ECCO LA DONNA DEL VENTUNESIMO SECOLO, un mostro vuoto, affamato di piaceri effimeri e deleteri, di ricompense veloci e inutile. CONTINUATE A IDOLATRARE LE DONNE, LURIDI SIMPS!!

Last edited 2 anni fa by BlackpillatoAnonimo
DarkTechno
DarkTechno
2 anni fa

Scusate, ma tutte le volte che un ragazzo esteticamente o socialmente più avvantaggiato descrive la sua situazione, tutti nei commenti a dire: “Ecco uno che si vanta delle sue trombate”. “Ecco uno che ci racconta delle sue trombate”. “Ecco il solito a vantarsi delle donne che si è portato a letto”.

Questo è un forum RED-PILL non è il Forum dei Brutti. Anche il Redpillatore è stato a suo tempo molto chiaro a riguardo.

La RED-PILL è una filosofia di vita che vuole la crescita personale e lo sviluppo del senso critico, non è solo una faccenda di donne stronze e uomini poco attraenti. Alcuni degli uomini più attraenti del mondo sono consciamente o inconsciamente RED-PILLati, come attori o celebrità, perché conoscono la natura delle donne e i meccanismi della realtà.

La RED-PILL non è il nichilismo, bensì una tappa essenziale per acquisire una visione matura del mondo e dei rapporti interpersonali. La RED-PILL non è misoginia, a limite si tratta di smontare le stronzate del femminismo. Un RED-PILLato può benissimo amare le donne, purché sia in grado di guardare in faccia la realtà e non farsi illusioni. Rollo Tomassi, padre della RED, è sposato e ha una figlia. Per dire…

La RED-PILL non dice che le donne sono “stronze”, ma che la realtà è quella che è, e ti dà gli strumenti per capire certe dinamiche e liberarti del peso inutile di sovrastrutture che limitano la nostra libertà e felicità.

Francamente, non vedo perché un 7 o un 8 non possa dire la sua e sia considerato un vanesio, o perché un milionario o un personaggio famoso non si possa confrontare apertamente.

Proprio chi si è scopato tante donne è in grado di osservare direttamente determinate dinamiche e di esserne consapevole, credo che sia importante per tutti comprendere queste realtà.

Ripeto, questo NON è (o almeno per me non dovrebbe essere) il Forum dei Brutti.

Barone Ungern
Barone Ungern
2 anni fa

Non hai espresso concetti sbagliati, ma sei l’ennesimo che ci racconta le proprie scopate e sembra pure, a tratti, vantarsene. Il fatto che non ti accontenti ha origine proprio nel tuo avere avuto tutto sommato una vita da sogno rispetto alla media, mentre se tu avessi vissuto quello che vivono il 90% degli utenti non faresti questi discorsi. Non sarai bello, ma sei benestante e in carriera e per questo hai avuto tutto dalla vita, e scusami non mi sembra poco. Ciò nonostante mi sembri un tipo onesto pertanto vedi di non fare cazzate e di non sposarti una stacy “per la scalata genetica” o altre cazzate. Sarebbe la tua rovina.

E per quanto riguarda la questione delle chat, beh, buongiorno cucciolo!

FrankColombo
FrankColombo
2 anni fa

Ormai il quadro generale mi sembra chiaro. La società d’oggi è fatta e ideata per donne uomini bellissimi oppure davvero ricchi o/o famosi. Il restante 70% dei maschi vale zero, a nessuno fotte un cazzo di loro nè dei loro malesseri perchè nonostante siano proprio loro (me compreso) che tirano l’aratro dell’economia come i buoi coi loro corni da cornuti (si proprio così, cornuti e soprattutto mazziati da questa società) in un futuro prossimo verranno prontamente rimpiazzati da orde di immigrati africani e arabi. Siamo solo carne da macello, pedine sacrificabili delle sopracitate categorie

Last edited 2 anni fa by FrankColombo
Lorenzo
Lorenzo
2 anni fa

vabbe sei una sorta di d*nna insomma, ma col pisello e la pelata. hai un curriculum vaginale lungo dato da M e S e ti lamenti delle tipe che trombi, piuttosto che ammogliarti con una tipa seria. sei praticamente il carburante di tutto sto circo.

cavaliere oscuro
cavaliere oscuro
2 anni fa

Tieniti stretti i tuoi M e S perché in mancanza di quelli mi sa tanto che ti troveresti
proiettato nell’universo infernale degli invisibili, nel quale io e qualcun’altro qui siamo prigionieri.
Se mai troverai la donna dei tuoi sogni, ricordati sempre che lei starà insieme a te
per i tuoi soldi, scordatelo l’amore di questi tempi.

Josa
Josa
2 anni fa

Eh sì è la norma.

È normale uscire con una, fare discorsi profondi, scherzare, ridere ecc… e poi essere ghostati.

È normale baciarsi con una (con le premesse sopra) e poi essere ghostati.

È normale essere sul letto con una (con le premesse sopra) ed essere rifiutati. Non c’è il “click”.

È normale dover approcciare una quantità immane di ragazze per ottenere un misero appuntamento (se va bene, spesso dopo aver preso il numero non rispondono nemmeno anche se sul momento si rideva e il discorso fluiva bene).

Sarebbe tutto normale se fossero casi isolati e non il trend, ma non solo mio (che mi guardo allo specchio e mi piaccio pure!) ma di tutti i normaloidi.

Negare l’iper-pretenziosità femminile è pura follia. Una una volta mi disse che si valutava 8/10 (era un 4 scarso). Zero percezione di sé!

jenablindata
jenablindata
2 anni fa

a differenza di te,io non sono mai stato particolamente
cercato,dalle donne.
diciamo che sono il classico uomo medio,che non è brutto ma nemmeno spicca in mezzo agli altri:
quindi anche se ho avuto un certo
di esperienze come tutti,
non è mai stato facile:

però anche io ho notato che da quando le donne hanno scoperto i social…
da difficili che erano sono diventate quasi impossibili da raggiungere,a costi
(economici e di autostima personale)
ragionevoli.

si sono letteralmente FRITTE il cervello,ubriache come sono di migliaia di like e centinaia di contatti settimanali da parte di morti di figa che lo metterebbero anche dentro un albero,pur di scopare qualcosa:

tu hai trent’anni…
e sei ancora giovane,quindi sei più possibilista….
più interessato.

ma a me che vado per i cinquanta questo stato di cose mi ha disgustato alquanto,
e mi ha portato ad abbracciare la filosofia mgtow,
ritirandomi completamente dal mercato relazionale:
fortunatamente ho M rombante…
quindi posso permettermi escort di livello
fino a morire di sesso,volendo:
ma riconosco che certe volte vorrei,davvero…
che internet,i social media e le app di incontri non fossero mai esistite.

chissà se un giorno si renderanno conto davvero,di quanti danni stanno facendo con queste fottute app…
e di quanta solitudine stanno portando tra la gente,con il pretesto di aiutarle a conoscersi?

Urhen
Urhen
2 anni fa

Caro autore, io ho la tua stessa età (30 anni) e ti dico questa situazione non è iniziata 3 anni fa, ma ci è sempre stata. La questione è che, soprattutto in Italia, l’attrazione femminile è binaria, cioè o sei molto attraente o hai il sex apeal di una scopa, il problema è che con il tempo la soglia di attratività si è sempre più alzata e ora nel livello basso ci sei finito pure te.
Un consiglio che ti do come tuo coetaneo che si trova da 15 anni in quella che tu reputi una “nuova” situazione è di non scendere a compromessi (come hai già scritto) perché se siamo arrivati a questo punto è perché noi maschi molto ingenuamente ci siamo sempre accontentati, innescando cosi il ciclo vizioso che ci ha rovinato a tutti.
Però il non scendere a compromessi non deve essere la scusa per smettere di cercare, quindi CERCA MA CONSERVANDO LA TUA DIGNITA E DANDO VALORE ALLE TUE PREFERENZE CARATTERIALI ED ESTETICHE.
Un altro consiglio è quello di valutare l’estero per una donna, e visto che te la cavi bene con le latine e le medio-orientali…
P.S. anche a me dicevano che ero troppo pretenzioso quando dicevo che volevo almeno una normo-estetica.

Last edited 2 anni fa by Urhen
Cutlass
Cutlass
2 anni fa

Ancora alcuni anni e come tanti altri medio-belli ti metterai con una 6 e andrai a escort da 8-9. Considerando che a 30 anni non ti consideri ancora adulto direi che ciò avverrà quando ne avrai 40. Prima probabilmente ti comprerai un cane .Saluti.

asso78
asso78
2 anni fa

infatti mi trovi d’accordo….. per stare assieme auna donna e avere solo rotture di coglioni meglio soli……. io son stato single 10 anni proprio per questo motivo……. se devo impegnarmi almeno che vada a stare meglio in tutti i sensi…….

Galantuomo Dissacrante

E’ una bella testimonianza nel complesso. Fa riflettere che un uomo che sta quasi “all’apice” del suo potere sessuale debba fare queste considerazioni.
Ma ti stai facendo una paranoia inutile (un complesso che tu stesso ammetti): tu hai un target ben preciso (“principalmente di latine e mediorientali dell’alta borghesia che vivono in città europee e che mi stracciavano sotto ogni aspetto“), e hai la fortuna e i mezzi per poterlo raggiungere.
Non vedo il motivo di preoccuparsi perché la golddigger italiota si comporta come tale, quando puoi semplicemente ignorarla e vivere felice… tanto lei finirà per spennare tanti polli e zerbini italioti, e tu potrai solo ridere di tutto questo, come faccio io da quasi 20 anni… mentre gli italioti continueranno ad alimentare questo circo crudele con le loro esibizioni fuori dal tempo e dalla storia. 

David Aames
David Aames
2 anni fa

Ti comprendo e mi ci ritrovo molto nel tuo racconto. Alcune tue frasi sono proprio miei pensieri ricorrenti degli ultimi anni.

“quando mi vedo allo specchio mi vedo attraente. Che sono contento di quanto ho costruito e sto costruendo a livello economico. Mi piaccio caratterialmente e mi reputo decisamente più acculturato della media. Ora, veritiere o meno tali percezioni, sono comunque quelle che sento…ma che non trovano riscontro nel mondo esterno.”

“per rispetto nei miei confronti e di quanto ho ottenuto a livello sentimentale e non solo, non riesco a scendere a patti.”

Da come ti descrivi, posso dire che siamo simili.
Le percezioni sul tuo valore, secondo me sono reali, non trovano riscontro nel mondo esterno (femminile) perchè come tu hai già compreso, sono cambiati i rapporti in modo molto repentino grazie alle tecnologie e le ragazze nella maggior parte dei casi, sono diventate molto superficiali.
Anche se hai un bel carattere e sei acculturato, in ogni caso questi aspetti non vengono colti (almeno subito e non da tutte), ma passano in secondo piano rispetto ad una estetica “normo/carina”. Solo qualche anno fa, l’essere normo/carini accompagnati ad altre qualità, poteva bastare per avere una ragazza di pari livello o poco più, ora non basta più. Pure io ho notato l’enorme differenza proprio negli ultimi anni.
Inoltre comprendo benissimo che fa male passare da ragazze più o meno allo stesso livello estetico e umano, e invece dopo qualche anno arrancare per una sul 5/6, che quasi non sa articolare un discorso e non possiede chissà quali valori. Comprendo tutto questo perchè ci sto passando pure io.

Nonostante tutto non bisogna abbattersi, ma trovare soluzioni.
Come hai già intuito si possono fare delle scelte. Puoi vivere la tua vita, dedicandoti al lavoro e alle passioni, senza dare troppa importanza all’universo femminile, poi se capita l’occasione con qualche ragazza, magari di qualità, ben venga. Sennò cercare di trasferirti all’estero o passare più tempo fuori dall’Italia, magari qualche weekend (puoi usare Tinder per posizionarti in queste città all’estero prima del tuo viaggio, ti stupirà la differenza di riscontri come qualità e quantità rispetto al nostro bel paese), in questi mordi e fuggi potresti trovare pure una ragazza che lavora da remoto e che quindi è disposta a venire a trovarti in Italia.

Secondo me per quanto riguarda l’Italia, se si vuole conoscere qualche ragazza di qualità, per i normo/carini i luoghi che funzionavano anni fa, ormai difficilmente funzionano. Sono da evitare le app di dating, le discoteche e i posti dove generalmente l’estetica conta spesso più del resto. Quindi magari provare a fare qualche corso interessante, qualche visita/viaggio organizzato o se c’è l’occasione e si ha coraggio, scambiare due chiacchiere al pub/centro commerciale/per strada con una scusa.
Ci sono ancora ragazze di qualità, con bei valori e che badano poco all’estetica o che gli va bene anche un pariestetico, solo che sono molto difficili da trovare. Questa tipologia di ragazze si trovano raramente nei luoghi classici (app dating e discoteche), anche perchè una volta inglobate in questi posti, se ci passano un po’ di tempo in modo costante, iniziano a selezionare anche loro come tutte le altre.

Last edited 2 anni fa by David Aames
ChadConMSa0
ChadConMSa0
2 anni fa

Fra qualche anno troverai “le murate” e allora inizierai ad avere qualche altra scelta, e comunque da quel che scrivi il tuo M e S sono oltre la media di gran lunga, siamo in Italia, il 40% degli Italiani maschi o lo ha perso un lavoro o non lo avrà mai in futuro quindi…fai tu.

Alex Le Large
Alex Le Large
2 anni fa

La dimostrazione che anche in una situazione di LMS alto, si può constatare la natura femminile al calare di uno dei tre elementi.

Se si comportano così con lievi cali di appeal, puoi solo immaginare quale possa essere oggi (e ancora peggio in futuro) la situazione di un LMS medio-basso.

Ad ogni modo, considerati fortunato: con L ancora accettabile ed M e S alti, non hai da fare altro che tenere la barra dritta ed evitare LTR dannose, che sono il rischio principale raggiunta la tua età (gold diggers o cercatrici di beta provider a seconda dello status che avrai nei prossimi anni).

Ipogama (lo puoi fare), evita rogne bluepill di mezza età, goditi la vita e sfrutta la loro insipienza quanto più possibile.

Il futuro, con la tua situazione attuale e la giusta gestione, non potrà fare altro che sorriderti.

Last edited 2 anni fa by Alex Le Large
Luke
Luke
2 anni fa

“Non sono abbastanza per le donne che vorrei io al mio fianco e si vede che non sono così disperato o affamato da scendere a compromessi”
Benvenuto nel club!

Josa
Josa
2 anni fa

Che poi a volte mi sembra che le donne vedano gli uomini come delle figurine da scegliere durante la loro “ricerca” (per lo più passiva) del partner.

A volte sento proprio mancare il rispetto tra esseri umani.

È vero che c’è una parte degli uomini che è feccia (il bottom 10-20% circa?), ma non possiamo tenere sempre la lente di ingrandimento qui e ingigantire le cose fuori proporzione. La maggior parte degli uomini non sono mostri. Quindi no. Non mi prendo io la responsabilità della feccia perché IO non sono così (ma sicuramente come tanti altri).

È come usare una retorica misogina concentrandoci sulla parte feccia delle donne (di nuovo un 10-20% specchiato). Come fanno alcuni gruppi redpill. Qui no. Questo sito è estremamente pacato e oggettivo.

Ma poi qui parliamo proprio di tutte le donne. Gli uomini ci hanno provato con tutti i livelli estetici e in tutti i modi. Ormai la teoria LMS è provata empiricamente. È un metodo di selezione spietato, ma non perché non scopo come vorrei. Perché valori invisibili sono totalmente ignorati. Come l’intelligenza, la cultura, la simpatia ecc… (così blue pill anche solo citarli ancora). Il valore è dato tutto all’estetica (bello ovviamente e poi ci si può vantare con le amiche), allo status percepito (bello il potere peccato che sia sempre relativo) e a tratti della personalità della triade dark (bellissimo il narcisista che non può fisicamente amarti e ti tratta di merda). Ma poi cazzo un 30% ha avuto dichiaratamente un ex narcisista (detto personalmente). Io insegnerei più psicologia sociale a scuola. Il bullo perderebbe un po’ di attrattività? Purtroppo mi sa di no.

Gli uomini sono uguali? A livello di attrazione fisica sì, ma ho questa sensazione che molti siano partiti con una base più romantica, ma che non è quasi o mai stata corrisposta. Pochi dei bravi ragazzi sono nati stronzi. Lo sono diventati perché fare i bravi era controproducente.

Victor Valmont
Victor Valmont
2 anni fa

Per cercare “una botta e via” (come tu stesso dichiari) con ragazze stupende e valide, o non interessate ai soldi devi avere LMS stellari, non basta il sopra la media; per di più in posti come le discoteche o circondato da amici sbocciatori….un po come cercare un Chianti a un rave-party: improbabile…
Caro amico, traspare la tua infelicità ma non è chiaro se perchè non scopi gran fighe (vai a troie), o non trovi una persona seria con la quale condividere la tua vita e i tuoi valori che credo elevati (possibilità di trovarla sempre più recondita al giorno d’oggi, e sicuramente non col dating-chat)…
Forse quello per la quale tu disperi, è la tua fortuna!… Non mollare, qua sei tra redpillati..Benvenuto

Last edited 2 anni fa by Victor Valmont
Quasimodo68
Quasimodo68
2 anni fa

Se questa è la tua situazione pensa a chi sta sotto media in tutto.
Spero di non dover tornare sul mercato ma se la situazione sarà quella che vedo descritta mi asterro comunque dal farlo…sarebbe solo autolesionismo

Veneto
Veneto
2 anni fa

Questo racconto fai il paio con quello che ho visto io tempo fa. Stiamo parlando di una decina di anni fa agli albori dei social e in un gruppo che frequentavo era entrata una nuova ragazza, questa all epoca era al primo anno universitario quindi ventenne ed era obesa in maniera assurda (ad un certo punto è dovuta mettersi a dieta perché le articolazioni le cedevano), oltre a questo si vestiva e truccava in maniera appariscente (leggins scollature e mini gonne che mostravano quello che sarebbe stato meglio nascondere) ed ovviamente usava i social (ero ‘amico’ su Facebook dove pubblicava foto sue in piscina, in spiaggia, in barca …allucinanti sembrava veramente una balena spiaggiata tanto che con amici e colleghi era diventa famosa x le risate che ci faceva fare) per aumentare ulteriormente la sua attrativita era pure parecchio rozza nel esprimersi, la cosa che trovavo allucinante era che diceva di trovare uomini a nastro per il sesso (ad onor del vero io non l ho mai vista accompagnata ma in compenso l ho vista che ci provava con uomini di elevato LMS senza comunque riuscirci), amiche comuni mi dicevano che effettivamente grazie ai social riusciva a trovare uomini (probabilmente solo per il sesso e che ovviamente poi evitavano di farsi vedere in sua compagnia) …ora io mi sono sempre chiesto chi fossero questi uomini che pur di ficcarlo erano disposti ad accompagnarsi ad una balena sifatta…non credete che questi ‘uomini’ siano una delle cause del ipergamia a cui assistiamo e che quindi spesso gli uomini siano i primi nemici del proprio genere ? En passant anni dopo mi hanno raccontato che la tipa in questione è andata in depressione, si è tolta dai social ed è dimagrita (anche se una che per 20 anni somiglia ad una palla diventando un cilindro non è molto attrattiva lo stesso) quindi chi ha avuto il coraggio di scoparla alla fine ha fatto del male pure a lei ….

Diràc
Diràc
2 anni fa

La tipa che ti valuta in primis dal portafoglio c’è sempre stata.
La tipa che a frequentazione appena iniziata fa gossip sull’ex, idem. Queste cose esistevano anche 20 anni fa.

Quello che è cambiato è il ventaglio di scelte, che oggi si è allargato a dismisura.

Freeman
Freeman
2 anni fa

Ho avuto esperienze simili sotto molti aspetti. Il mondo app di dating/social ha portato l’ipergamia femminile a livelli estremi. Le mie pariestetiche italiche che 4 o 5 anni fa mi degnavano di qualche attenzione ormai non mi vedono più

Last edited 2 anni fa by Freeman
Riccardo
2 anni fa

Allora, cerchiamo di andare subito al sodo. Sebbene tu non sia brutto, sebbene tu sia di ceto benestante, sebbene tu nutra interessi artistici e culturali, sebbene tu frequenti persone di successo, sebbene tu abbia (volutamente ?) evitato d’invischiarti in matrimoni fallimentari… insomma sebbene tu abbia tutte le carte in regola per essere felice, rimani insoddisfatto. Fai una cosa, fai una bella cosa : fai un favore a te stesso. Smettila con le paranoie e goditi la vita.

patrick bateman
patrick bateman
2 anni fa

una dei migliori contributi del blog, in assoluto. mi sono ritrovato tantissimo nella tua situazione: la prima volta nel 2015 dopo una storia di un anno con una 8, seguita poi da una brutta doccia fredda durata 2 anni nei quali ho dovuto riparametrarmi ai nuovi standard, e poi nel 2019 dopo un’altra storia, di due anni questa, con una 6,5/7, a cui ha fatto seguito un anno di buio totale, nel quale sono stato schivato anche dalle 5. Il famoso limbo di cui parli tu nel finale del pezzo: quella situazione di noi ”normaloidi” leggermente sopra media, abituati in passato ad avere a che fare con pariestetiche o meglio che ora ci schifano, costretti adesso ad ipogamare pesantemente ma in realtà non pienamente in grado di farlo.

Realista
Realista
2 anni fa

scusatemi ma non ho capito molto questo post – alcuni di noi al momento non hanno assolutamente nulla per le mani, zero – non parlo con una ragazza da…boh, non me lo ricordo più –
si bisogna sapersi accontentare

ExIlluso
ExIlluso
2 anni fa

I tuoi livelli LMS si sono svalutati, di conseguenza il tuo potere di acquisto é sceso, di conseguenza o abbassi le pretese o resti a secco.

Last edited 2 anni fa by ExIlluso
black wolf
black wolf
2 anni fa

Un altro che viene qui a scrivere quanto scopa… “donne latine e medio-orientali dell’alta borghesia” (!?!) sembra il verso di una canzone di Battiato.

Last edited 2 anni fa by black wolf
Central Scrutinizer
Central Scrutinizer
2 anni fa

Caro Autore, da quel che scrivi mi sembra che ti trovi situato a metà tra gli invisibili (come me e tanti altri) e gli uomini con LMS alti (cioè quelli che vengono scelti per le relazioni stabili a lungo termine). In altre parole, sei una goccia nel mare del carburante che alimenta la macchina del cazzosello. La domanda giusta da porre è “Sei tu contento e felice?”. Mi auguro che dopo aver preso la pillola rossa tu riesca a darti una risposta.

Gino
Gino
2 anni fa

Se una donna mi vuole portare in un posto costoso per scroccare, eccetto invito poi paga la mia parte è mi godo lei che si incazza.

martino90
martino90
2 anni fa

Un bel racconto e testimonianza, certo anche in un ambiente fortunato (che io mi sogno per esempio, pur avendo la stessa età 31 fra pochissimo-) , della pretenziosità stellare raggiunta da gran parte delle donne, specie under 30 (ma non solo). Maledetti anni ’10, il decennio della esplosione dei social ha portato a effetti deleteri anche in chi, come l’autore, anche solo poco più di 10 anni fa non avrebbe mai avuto problemi).

Unutente
Unutente
2 anni fa

“Il problema di fondo, Red, è che quando mi vedo allo specchio mi vedo attraente…. Mi piaccio caratterialmente e mi reputo decisamente più acculturato della media. Ora, veritiere o meno tali percezioni, sono comunque quelle che sento…ma che non trovano riscontro nel mondo esterno.”
Avrei potuto scrivere la stessa cosa un po’ di anni fa.
Di solito si dice che si tende a dare la colpa a cause esterne perché non si vuole fare i conti con se stessi, ma è vero anche il contrario: dare la colpa a noi stessi ci consente di sperare e di credere che tutto sia in nostro potere.
Ci misi parecchio a comprendere certi meccanismi alla base dell’attrazione, mi vedevo sicuramente più carino, simpatico e intelligente di altri che avevano ben più successo di me.
Come molti, provai a cambiare carattere, a volte arrogante, a volte stupido, a volte silenzioso.. nulla in realtà cambiava granché a livello di risultati e io a differenza tua, non avevo nemmeno una famiglia benestante alle spalle e una carriera rampante in divenire. Frequentavo un gruppo normalissimo di persone e in disco di certo le ragazze non ci approcciavano.
Per arrivare alla tua domanda, ti direi che avendo un punto di partenza più che buono da ogni punto di vista, fai bene a non accontentarti, alla fine da quanto dici fai sesso agevolmente.
Io dovetti accontentarmi per forza, altrimenti non lo avrei mai fatto (se non a pagamento) e non avrei avuto relazioni. Certo, i rapporti “forzati” sono destinati a finire, ma sono bagaglio di esperienze. Certi zerbinamenti oggi non li ripeterei ad esempio.

MgtowBluepillati
MgtowBluepillati
2 anni fa

Una delle cose più importanti che si dovrebbe dedurre dall’esperienza del lettore è che L e giovinezza sono molto più importanti di M e S. Ma per i vari MGTOW che non hanno un’interazione con una donna sotto i 30 anni dal 1985 (e per quelli giovani che non escono dalla cameretta) questo concetto sembra davvero difficile da capire :^)

Pierrot
Pierrot
2 anni fa

Ciao, situazione analogs per molto versi.

Da circa due anni, non so quanto c’entri il covid, non riesco a trovare qualcosa di decente.

Nemmeno decente da corteggiare. Anni fa ero molto molto peggio di ora e stavo le ore a parlare in chat o al telefono con ragazza etc

Il mio obiettivo non e mai stato il sesso, ma trovarne una super con cui star bene.

E triste perche sono aperto a relazioni lunghe con una 20enne, avventure con 30enni.

Si trovano 30enni che sarebbero ottime amanti e che si vogliono sposare dato che si rendono conto che seppur ancora piacenti sono in fase calante; 20enni che sarebbero ottime ragazze anche per una relazione serie che pero non sanno fare altro che bruciarsi per senso di omnipotenza.

Il dating app ha senso solo all’estero ormai, in italia e tempo perso. Non un incontro dalla scorsa estate infatti.

MI conforta che non sono l’unico. Si e tutto cambiato in pochissimi anni, fino a pochi anni fa rimediavo modelle senza problemi. Ora nulla, e finita la voglia di comunicare e di conoscersi.

E davvero io non cerco sesso, ne ho fatto tanto in passato

Leonardo Amerio
Leonardo Amerio
2 anni fa

Sono pienamente solidale e sicuro che tutto ciò che hai scritto sia l’esatta rappresentazione del rapporto tra uomo e donna degli ultimi tempi.se una persona ha ancora un briciolo di autostima non deve cambiare anzi,mettersi in attesa e soprattutto se uno mantiene anche ad una certa eta’una certa prestanza fisica può giocarsela sempre non prendendo le donne mai sul serio,anzi giocarci ,fare capire loro che il mondo non gira più intorno a loro.dico questo perche’seguendo varie tendenze,guardando la TV,leggendo varie riviste al femminile diventano quasi asessuate e fanno l’amore (non tutte)per gioco,scherzano con le amiche sulle dimensioni del partner o ridicola Rozzano i partners passati non accorgendosi che intorno a loro hanno costruito una muraglia invalicabile oltre la quale il sesso vero non esiste più.una volta lo facevano per godere perche’l’uomo col corteggiamento le stuzzicava,col complimento le faceva emozionare e qualche gimese dopo erano pronte ,ma talmente pronte da non poterne più .vivono un sesso più virtuale,ecco perche’cambiano spesso ,perché niente più serve a soddisfare pienamente il loro desiderio sessuale se no tramite la masturbazione.venga pure avanti il negro,il bellone,il palestrato ,ma non succede nulla o quasi.manca una preparazione fisica al rapportoatavicao,partendo dalla ragazzino coetaneo,che le dava le prime emozioni per arrivare alla piena e sana soddisfazione sessuale.adesso fingono di godere per non sfigurare e se un uomo ha un po’ di esperienza si accorgesicuramente dei loro orgasmi finti.un consiglio:le mutande levatevele quando non ne potete proprio più ,allora ci la giusta esperienza e consapevolezza…..