domenica 8 ottobre 2017

Con Quante Donne va a Letto un Uomo

con quante donne va a letto un uomo


Con Quante Donne va a Letto un Uomo mediamente?
Penso che saranno in molti ad essersi posti almeno una volta questa domanda.
Come già abbiamo detto in passato il numero di donne con le quali un uomo fa sesso conta relativamente molto poco e non è un indicatore necessario né sufficiente ad analizzare il livello estetico dell'uomo in questione.
Contrariamente a quanto molti possano pensare, anche per un brutto è piuttosto facile accumulare un numero alto di partner sessuali a patto che abbia 


  • Tempo a disposizione 
  • Voglia (e possibilità) di provarci con un numero alto di donne
  • Disponibilità a ripiegare su donne di un livello estetico molto al di sotto del proprio.
Il più grande slayer che conosco è a mala pena un 6 e ha scopato circa 40 ragazze a 26 anni (nonostante per molti anni sia stato impegnato in relazioni a lungo termine) però le tipe trombate erano principalmente bruttine e normaloidi;poi chiaramente in mezzo c'è stata anche qualche tipa carina ma il livello medio era simile al suo e anzi leggermente inferiore, mentre ad esempio ci sono uomini che scopano un terzo delle tipe che si è trombato lui ma tutte gnocche di alto livello.
Mediamente comunque i brutti scopano ovviamente di meno (o proprio zero) perché chiaramente non tutti sono disposti a ripiegare sulle cessone per scopare e in questi casi riteniamo che l'onanismo sia una scelta più che nobile.
Appurato quindi che non è tanto il livello estetico di ognuno a determinare il numero delle scopate andiamo ora ad analizzare i dati a disposizione.
A riguardo, penso che lo studio che ci fornisce risultati più verosimili sia quello effettuato dal National Center for Health Statistics tra il '99 e il '02, che ha coinvolto oltre 6 mila persone dai 20 ai 59 anni (con un'età media quindi verosimilmente di 40 anni).Il numero ottenuto è stato di 7 per gli uomini e di 4 per le donne.
Come già sappiamo il numero di donne non è equamente distribuito fra tutti gli uomini, c'è chi ne ha scopate zero e chi ne ha scopate a decine.
Un altro studio effettuato da una TV tedesca, del quale non disponiamo però né il numero dei campioni né l'età, ci dice che il 38% degli intervistati è stato a letto con un numero di donne compreso tra 2 e 5.Solo il 24% confessa di aver portato a letto fino a 10 donne, mentre ben il 16% dice di aver avuto fino a 25 partner.Un 4% afferma di averne avute più di 50 e un 4% di essere vergine.
Facendo una media ad occhio anche questo studio porterebbe ad un risultato medio di circa 6-7 donne.







"Con Quante Donne l'Avete Fatto?"Il Nostro Esperimento


Alcuni mesi fa ho deciso di fare un piccolo studio su questo argomento e ho coinvolto diverse centinaia di persone di entrambi i sessi che si sono prestate molto gentilmente a dirci i propri numeri. 

L'obiettivo iniziale era ottenere un campione di 1000 persone ma, vedendo che ormai una certa tendenza si era delineata raccogliendone anche solo qualche centinaio, ho deciso di interrompere prima.
La domanda era  "Con quante donne siete stati a letto?" o, nel caso delle donne "Con quanti uomini siete state a letto?.
Si intendevano ovviamente solo i partner sessuali, quindi uomini e donne con cui si è scopato, non necessariamente relazioni serie. 
Scommetto che ora morirete dalla curiosità di sapere qual è il dato che abbiamo raccolto.Ebbene, il numero di partner sessuali avuti nella vita, secondo il nostro studio, è...rullo di tamburi:
5 per gli uomini e 5.6 per le donne.


 
L'età media dei campioni raccolti è di circa 26-27 anni, l'età media femminile è risultata leggermente più elevata, ma non di molto, e questo spiega perché il numero di partner avuti dalle donne sia leggermente superiore.
La cifra finale comunque non cambia granché e questo penso possa già fin da subito mettere a tacere eventuali voci di chi vorrebbe provare a confutare la validità del test.Il fatto che si sia giunti ad un numero piuttosto simile penso sia un buon indizio di affidabilità.
Ora veniamo ad analizzare come vengono distribuiti i partner, che è il punctum dolens della questione.
Si nota subito come il numero di uomini che hanno avuto zero partner sia parecchio più alto di quello delle donne e ammonta al 26%.In pratica per ogni donna a zero partner ci sono 5 uomini!
Qualche simpaticone potrà obiettare che il numero è particolarmente alto perché raccolto in una pagina composta da sfigati (il che non è vero, visto che abbiamo raccolto i campioni un po' dappertutto) ma, siccome già mi aspettavo la critica, ho provato a fare le medesime analisi analizzando solo i campioni raccolti al di fuori dalla cerchia redpill e i risultati non variano in maniera significativa.
Inoltre c'è da fare una importantissima considerazione:nello studio vengono inclusi solo quelli che hanno avuto rapporti NON mercenari, di conseguenza avere zero partner non significa essere vergini, perché uno potrebbe andare a prostitute.
E noi sappiamo da altri dati che la percentuale di uomini che frequentano prostitute è di circa il 50%, di conseguenza quel 26% va dimezzato.Poi vogliamo auspicare che un'altra metà di questi, pur non frequentando abitualmente prostitute, abbia voluto provare ad andarci almeno una volta nella vita giusto per non lasciare questa valle di lacrime senza sapere come è fatta una donna ed ecco che si colma il gender gap e il numero di uomini vergini si avvicina a quello femminile.
Sintetizzando il resto dello studio vediamo come il numero di partner avuti dalle donne sia più concentrato verso il centro rispetto a quello avuto degli uomini.

La mediana maschile del gruppo 1-5 è di 2.29 mentre la mediana femminile di 3.26.
Sommando gli uomini con zero partner a quelli che hanno avuto fino a 5 donne arriviamo circa all'80% scarso e la legge di Pareto viene rispettata:il 20% degli uomini ottiene i favori dell'80% delle donne, il che, del resto è il presupposto iniziale della LMS theory per come l'ho espressa io.
In definitiva la stragrande maggioranza degli uomini, rapporti a pagamento esclusi, ha una vita sessuale scarsa o totalmente nulla (si vede che hanno una brutta personalità, che ci volete fare..tutta questa gente caratterialmente brutta in giro).
Se consideriamo che l'età media della prima volta è di 18 anni notiamo che 8 uomini su dieci riescono a trovare una donna nuova ogni anno e mezzo circa (ma solo se sono molto fortunati!) mentre un uomo su 35 circa riesce a sedurre una nuova donna comodamente al massimo in un mese e mezzo.Simpatico, no?
Avanti, basta un poco di zucchero e la pillola va giù..




Giorni dopo ho mandato una mail a Carlo Della Torre.Per chi non lo conoscesse Carlo da molti anni (ben prima che iniziasse la moda pua) manda avanti Seduction.net,un sito molto interessante che tratta di seduzione.
Gli ho mostrato i dati del nostro studio sui partner sessuali e lui è stato così disponibile da darci la sua opinione sulla questione.Vi consiglio di leggere l'articolo e in generale visitare il sito perché Carlo offre spesso delle vere perle di saggezza.

CONCLUSIONI:
  • Verosimilmente un uomo di mezza età è stato a letto con una decina scarsa di donne
  • Una donna ha, per forza di cose, avuto lo stesso numero di partner.
  • E' più probabile trovare uomini che abbiano avuto molte donne piuttosto che donne che abbiano avuto molti uomini.
  • E' molto più probabile trovare uomini che donne con zero esperienze non mercenarie.
  • Esiste un'enorme disuguaglianza in ambito sessuale tra uomini e donne della quale nessuno sembra interessarsi.


FORSE TI INTERESSA



PERCHE' GLI UOMINI VANNO CON LE PROSTITUTE?
LE DIMENSIONI CONTANO?

COSA VOGLIONO LE DONNE?
PERCHE' LE COPPIE SI LASCIANO



3 commenti:

  1. Non so se sia possibile quantificare la disuguaglianza. Comunque l'articolo era interessante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La disuguaglianza è enorme.Anche se non puoi quantificarla penso sia evidente.
      Nessuno purtroppo però ne parla.

      Elimina
  2. Andatevi a vedere i vari esperimenti sociali effettuati sui siti d'incontri e noterete come le opzioni sessuali dei brutti veri siano quasi le medesime dei normaloidi (compresi i normocarini!), mentre i belli veri vivono praticamente in una dimensione parallela.
    Alla faccia di chi sostiene imperterrito "Eh ma basta essere un 6 per avere una vita normale!! I normaloidi sc*pano, eccome se sc*pano!!! L'ipergamia non esiste!!!".
    Va bene, ma bisogna vedere CON CHI hanno esperienze sessuali/sentimentali e gli sforzi (spesso immani) che fanno per arrivarci: ormai diversi normaloidi arrivano alla conclusione che il gioco non vale la candela.

    RispondiElimina

Ciao!Mi fa piacere che tu voglia lasciare un commento, ti chiedo solo di rispettare alcune regolette:

- Cerca di scrivere post ricchi di contenuto.Niente insulti, spam, dati falsi o tendenziosi, polemiche sterili.
- Se devi farmi una domanda non relativa all'articolo, prima guarda la sezione faq.Può essere che la risposta sia già lì.